camera identify
Prova Gratis
tab list
PictureThis
Italiano
arrow
English
繁體中文
日本語
Español
Français
Deutsch
Pусский
Português
Italiano
한국어
Nederlands
العربية
Svenska
Polskie
ภาษาไทย
Bahasa Melayu
Bahasa Indonesia
PictureThis
Search
Cerca Piante
Prova Gratis
Global
Italiano
English
繁體中文
日本語
Español
Français
Deutsch
Pусский
Português
Italiano
한국어
Nederlands
العربية
Svenska
Polskie
ภาษาไทย
Bahasa Melayu
Bahasa Indonesia
Questa pagina è più bella nell'app
picturethis icon
Identifica istantaneamente le piante con un semplice clic
Scatta una foto per ottenere l'identificazione istantanea delle piante, ottenendo informazioni rapide sulla prevenzione delle malattie, il trattamento, la tossicità, la cura, gli utilizzi e il simbolismo, ecc.
Scarica l'App
Continua a leggere
care_about care_about
Su
care_basic_guide care_basic_guide
Cura di Base
care_advanced_guide care_advanced_guide
Cura Avanzata
care_scenes care_scenes
Ulteriori istruzioni
care_pet_and_diseases care_pet_and_diseases
Parassiti e Malattie
care_toxicity care_toxicity
Tossicità
care_more_info care_more_info
Maggiori informazioni
care_faq care_faq
Domande Frequenti

Come coltivare e curare Begonia Heracleifolia

Acqua
Acqua
Ogni settimana
Luce Solare
Luce Solare
Sole parziale
Tossico per gli animali
Begonia heracleifolia
Begonia heracleifolia
care_basic_guide

Guida di Base per la Cura

feedback
Feedback
Cultivation:WaterDetail

Come innaffiare Begonia heracleifolia?

Cultivation:WaterDetail
icon
Scopri l'apporto idrico ideale della tua pianta
Utilizza il nostro calcolatore per scoprire di quanta acqua hanno bisogno le tue piante per una salute ottimale.
Cosa devo fare se ho superato o sommerso il mio Begonia heracleifolia?
Un'attenta osservazione della pianta vi dirà se avete problemi di irrigazione. Se si innaffia troppo la pianta, si noterà che: a. Le foglie della pianta possono apparire gialle e sono soggette a macchie giallo-marroni sulla punta delle foglie. b. Se la situazione è grave, si possono osservare gravi cedimenti e arricciamenti delle foglie. Ciò è dovuto al fatto che un'eccessiva irrigazione può causare marciume radicale e la pianta fa già fatica ad assorbire altra acqua. Se il vostro Begonia heracleifolia è piantato in casa, è fin troppo facile che la pianta venga annaffiata eccessivamente, poiché non tollera l'acqua stagnante. Prima ci si accorge dell'eccesso di acqua, meglio è. Se vedete acqua stagnante o un cambiamento delle foglie, smettete di annaffiare! Lasciate arieggiare il terreno per 3-5 giorni. Se notate segni di marciume radicale, dovete agire in fretta. Dovrete rimuovere la pianta dal vaso o dal terreno e lavare le radici. Rimuovete le radici morte o in decomposizione cercando di mantenerne il più possibile intatte. Gettate via tutto il vecchio terriccio, pulite il vaso e aggiungete nuovo terriccio. Se la piantate in giardino, rimuovete il vecchio terriccio e ripiantatela in una nuova posizione. Se l'eccesso di acqua è un problema, lo è anche l'annegamento. Il Begonia heracleifolia è molto sensibile alle condizioni di siccità e declina rapidamente se non riceve un'irrigazione costante. Tra i segni di innaffiatura insufficiente vi sono: -Foglie arricciate, pendenti e senza vita; -Alcune foglie ingialliscono gradualmente dal basso; -I bordi delle foglie diventano marroni. L'innaffiatura insufficiente tende a essere più facile da risolvere rispetto all'innaffiatura eccessiva. È sufficiente aumentare la frequenza delle innaffiature. Se la pianta si secca rapidamente, l'aria potrebbe essere troppo secca. Considerate di aumentare l'umidità in modo che il terreno rimanga umido più a lungo. Se notate che la pianta riceve troppa luce solare o che il luogo è troppo caldo, potete anche pensare di spostarla in un'altra posizione per evitare un'eccessiva evaporazione.
Continua a leggere more
Con quale frequenza devo annaffiare il mio Begonia heracleifolia?
In generale, durante la primavera si dovrebbe annaffiare la pianta circa una volta alla settimana. Tuttavia, rispetto alla primavera, si dovrebbe aumentare la frequenza delle annaffiature durante l'estate e diminuirla in inverno. Tuttavia, i tempi possono cambiare in base a diversi fattori, come l'umidità, la temperatura, il tipo di terreno e così via. Per determinare ulteriormente la frequenza d'irrigazione appropriata per il vostro Begonia heracleifolia, dovreste usare il dito o il misuratore di umidità del suolo più spesso per controllare le condizioni del terreno, ricordando di mantenerlo umido ma non inzuppato. Innaffiate dopo che i primi 1,5-2 pollici circa di terreno si sono asciugati e costruite il programma di irrigazione per il vostro Begonia heracleifolia facendo continui controlli. Le piante in vaso sono più inclini a essere annaffiate eccessivamente rispetto alle loro controparti esterne, poiché è più facile che l'acqua venga contenuta. Assicuratevi di utilizzare un vaso con fori di drenaggio adeguati e un terreno ben drenante. Prima di annaffiare, assicuratevi che non ci sia acqua in eccesso nel vassoio della pianta. Se il vostro Begonia heracleifolia è piantato nel terreno, la pioggia gli permetterà di crescere meglio. Di solito il Begonia heracleifolia ha bisogno di circa 1 centimetro di pioggia a settimana per mantenere la crescita. Se le precipitazioni sono scarse, potrebbe essere necessario annaffiare ulteriormente una volta alla settimana per garantire una crescita adeguata della pianta. Anche l'umidità svolge un ruolo importante nel mantenere le piante adeguatamente annaffiate. La pianta può crescere con un'umidità ambientale normale, ma preferisce un'umidità più elevata se possibile, in genere intorno al 40-60%. Più umidità significa che il terreno rimarrà umido più a lungo. Per le piante da interno, è possibile aumentare l'umidità posizionando un piccolo umidificatore accanto alla pianta. Per le piante da esterno, è possibile nebulizzare la pianta durante il giorno.
Continua a leggere more
Come posso innaffiare correttamente il mio Begonia heracleifolia?
Ci sono molti modi validi per rifornire d'acqua il vostro Begonia heracleifolia. Se coltivate la vostra pianta in un vaso da interno, per Begonia heracleifolia i vasi piccoli, potete portare la pianta in vaso fino al lavandino della cucina. Quindi, utilizzate il rubinetto per aggiungere acqua al contenitore. Tenendo il vaso tra le mani, si dovrebbe notare facilmente quando l'acqua inizia a scorrere attraverso i fori di drenaggio del vaso, a quel punto si può smettere di annaffiare. La temperatura fredda danneggia l'apparato radicale delle piante, quindi non fatelo in inverno o nei climi freddi. Nella maggior parte dei casi, l'irrigazione tramite il rubinetto è consentita per il sito Begonia heracleifolia. Tuttavia, se l'acqua del rubinetto locale contiene un'alta percentuale di fluoro, cloro o sali, dovreste considerare l'utilizzo di acqua piovana o di lago. Inoltre, poiché il Begonia heracleifolia può rispondere bene all'irrigazione dall'alto e all'irrigazione diretta nel terreno, è possibile utilizzare un annaffiatoio, un tubo o qualsiasi altro strumento per annaffiare. Per Begonia heracleifolia ed in piena terra, quando non piove a sufficienza, puntate il tubo verso l'apparato radicale e aprite il beccuccio per più di 10 minuti per innaffiare completamente. Suggerimenti: Il Begonia heracleifolia è piuttosto sensibile all'acqua che si usa. È abituato all'acqua dolce e acida che si trova in natura. Se vivete in una zona con acqua dura, potete usare un filtro per l'acqua di casa per rimuovere i minerali e i sali. Per eliminare le sostanze chimiche, potete lasciare riposare l'acqua del rubinetto per circa 24 ore in modo che si disperdano. Potete anche acquistare acqua filtrata per le vostre piante. Begonia heracleifolia ama l'acqua con un pH di 6,5. L'acqua piovana è una scelta migliore dell'acqua del rubinetto, quindi potete conservarne un po' quando piove per il vostro Begonia heracleifolia.
Continua a leggere more
Quando devo annaffiare il mio Begonia heracleifolia?
Begonia heracleifolia ha bisogno di condizioni di umidità che tendano a mantenere le piante umide. Non si asciugano completamente tra un'annaffiatura e l'altra. Tuttavia, se il terriccio viene mantenuto, tende a far marcire l'apparato radicale. Per questo motivo si annaffia sempre dopo che i primi 1,5-2 pollici circa di terreno si sono asciugati. La profondità dei test è spesso correlata alla profondità del terreno. Quando la profondità del terreno è di circa 5 pollici, si consiglia di eseguire i test a circa 1,5 pollici (circa un terzo della profondità del terreno), e di più per i vasi più grandi. Se si dispone di un misuratore di umidità del suolo, allora l'irrigazione diventa facile inserendo la stessa posizione e quando il misuratore risulta intorno a 3, si può procedere all'irrigazione. Se il valore è ancora superiore a 3, allora dovrete aspettare un po' di più finché non si asciuga. Mantenendo questo metodo si eviterà di annaffiare eccessivamente le piante.
Continua a leggere more
left right
Cultivation:FertilizerDetail

Come concimare Begonia heracleifolia?

Cultivation:FertilizerDetail
icon
Concimazione intelligente per una crescita rigogliosa
Scopri il concime giusto e i consigli per la cura delle piante, per farle fiorire in ogni stagione.
Perché devo concimare il mio Begonia heracleifolia?
I fertilizzanti, e i nutrienti del terreno in generale, sono una forma essenziale di carburante che il vostro Begonia heracleifolia utilizzerà per mantenere una crescita sana. In generale, le piante utilizzano le sostanze nutritive presenti nel terreno per sviluppare nuovo materiale vegetale e mantenere in buone condizioni i componenti esistenti. Per la Begonia heracleifolia, in particolare, la concimazione è necessaria per aiutare questa pianta a mostrare la versione migliore dei suoi fiori. Poiché i fiori sono la principale forma di attrazione di questa pianta, la maggior parte dei giardinieri vorrà fare tutto il possibile per garantire che i fiori appaiano nella loro forma migliore. La concimazione è uno dei modi più affidabili per aiutare il vostro Begonia heracleifolia a produrre le migliori fioriture possibili.
Continua a leggere more
Quando è il momento migliore per concimare il mio Begonia heracleifolia?
Il Begonia heracleifolia attraversa due fasi principali nel corso dell'anno. La prima è la fase di dormienza, durante la quale la pianta non cresce affatto. Questa fase dormiente si svolge durante l'inverno. L'altra fase è quella della crescita attiva, che si svolge in primavera e in autunno, quando il vostro Begonia heracleifolia avrà più bisogno di concimazione. In genere, è meglio concimare il vostro Begonia heracleifolia a partire dai mesi primaverili. Dovreste ripetere la concimazione circa una volta al mese per il resto della primavera e per la maggior parte dell'estate. Con l'avvicinarsi dell'autunno, si può iniziare a ridurre il tasso di concimazione.
Continua a leggere more
Quando dovrei evitare di concimare il mio Begonia heracleifolia?
Si vuole sostenere la crescita di Begonia heracleifolia, ma non si vuole nemmeno provocare una bruciatura delle radici. La pianta cresce attivamente in primavera e in estate, ed è in questo periodo che sono necessari i nutrienti extra. In autunno e in inverno, la pianta entra nella fase di dormienza. È il momento di smettere di concimare.
Continua a leggere more
Di che tipo di fertilizzante ha bisogno il mio Begonia heracleifolia?
Il fertilizzante ideale per un Begonia heracleifolia è una miscela relativamente equilibrata dei tre principali nutrienti per le piante, con quantità leggermente superiori di fosforo. In alternativa, alcuni giardinieri scelgono di migliorare il terreno di Begonia heracleifolia aggiungendo materiali organici come compost, getti di vermi e letame. I fertilizzanti possono essere di diverse forme e la maggior parte di essi funzionerà bene per il vostro Begonia heracleifolia. Tuttavia, alcuni dei migliori fertilizzanti per Begonia heracleifolia sono disponibili in forma liquida o in polvere. Indipendentemente dal tipo di fertilizzante utilizzato, bisogna assicurarsi di diluirlo e di applicarlo durante l'irrigazione del Begonia heracleifolia.
Continua a leggere more
Come posso concimare il mio Begonia heracleifolia?
Una volta trovato il fertilizzante adatto e appreso il programma di concimazione ideale per il vostro Begonia heracleifolia, siete pronti a imparare come applicare il fertilizzante. Per nutrire il vostro Begonia heracleifolia, il metodo più affidabile è quello di mescolare il fertilizzante liquido con acqua prima di applicarlo al terreno. Ogni fertilizzante può avere indicazioni diverse su come nutrire le piante. Di solito, è meglio seguire le indicazioni del produttore su come utilizzare il fertilizzante prodotto. Queste istruzioni dovrebbero includere informazioni su come diluire correttamente il fertilizzante per evitare una sovraconcimazione. Mescolare il fertilizzante con l'acqua è un processo semplice e, una volta completato, non resta che versare la miscela nel terreno in cui vive il vostro Begonia heracleifolia.
Continua a leggere more
Cosa succede se fertilizzo troppo il mio Begonia heracleifolia?
La sovraconcimazione è un aspetto da tenere in considerazione quando ci si prende cura di qualsiasi pianta, ma è particolarmente importante quando si coltiva una Begonia heracleifolia. Una Begonia heracleifolia, se sovraconcimata, mostrerà chiari segni di sofferenza che, a volte, possono essere così gravi da portare alla morte della pianta. Begonia heracleifolia sovraconcimato probabilmente mostrerà anche uno scolorimento delle foglie, compreso l'imbrunimento. Nel peggiore dei casi, una concimazione eccessiva sottrae umidità alle radici della pianta, causandone il rapido declino.
Continua a leggere more
left right
Cultivation:SunlightDetail

Quali sono i requisiti di luce solare per Begonia heracleifolia?

Cultivation:SunlightDetail
icon
Ottimizza la salute delle piante con un'illuminazione ideale
Trova i posti migliori per ottimizzare la loro salute, semplicemente usando il tuo telefono.
Di quante ore di luce solare ha bisogno Begonia heracleifolia per crescere?
Begonia heracleifolia richiede circa 3-6 ore di luce solare diretta al giorno per crescere. Tuttavia, ha bisogno anche di un po' d'ombra nelle ore più calde della giornata per evitare i danni del sole. La luce del mattino è ideale per Begonia heracleifolia, ma può anche tollerare un po' di sole pomeridiano se la temperatura non è troppo alta. Per ottenere un perfetto equilibrio di luce solare, provate a piantare Begonia heracleifolia in un'area parzialmente soleggiata, come sotto un albero o sul lato est di un edificio.
Continua a leggere more
Cosa succederà se Begonia heracleifolia non riceve abbastanza luce solare?
Se Begonia heracleifolia è esposto a troppa luce solare diretta, le sue foglie possono ingiallire, seccare o addirittura bruciare. Si può anche notare che la pianta appassisce o diventa stentata. Per prevenire i danni del sole, assicuratevi di dare a Begonia heracleifolia un po' d'ombra durante le ore più calde della giornata. Potete utilizzare un telo ombreggiante o piantare Begonia heracleifolia vicino a piante più alte che possano fornire un po' di ombra naturale.
Continua a leggere more
Cosa succede se Begonia heracleifolia riceve troppa luce solare?
Se Begonia heracleifolia non riceve abbastanza luce solare, può crescere alta e allampanata, con un fogliame rado. Le foglie possono anche diventare gialle o verde pallido, a indicare che la pianta non produce abbastanza clorofilla a causa della mancanza di luce solare. Per rimediare, provate a spostare Begonia heracleifolia in una zona più soleggiata o a potare il fogliame vicino per far arrivare più luce alla pianta.
Continua a leggere more
Cultivation:PruningDetail

Come potare Begonia heracleifolia ?

Cultivation:PruningDetail
icon
Potatura semplificata
Le nostre guide facili da seguire aiutano le tue piante a crescere più sane e forti in poco tempo.
Devo potare il mio Begonia heracleifolia?
Lungi dal danneggiare la pianta, una potatura regolare incoraggia Begonia heracleifolia a produrre più fiori. Esistono due forme principali di potatura per Begonia heracleifolia. La prima è la decapitazione, che è il termine del giardinaggio che indica la rimozione dei capolini esauriti quando iniziano ad appassire. In questo modo si concentrano le sostanze nutritive per gli altri fiori e si consente alla pianta di fiorire meglio. L'ultimo processo di potatura di Begonia heracleifolia è la rimozione delle foglie gialle e malate, che aumenta la ventilazione e la penetrazione della luce nella pianta e ne facilita la crescita. Quando la natura fa il suo corso, Begonia heracleifolia fiorisce una volta, produce teste di semi e tenta di riprodursi per il resto dell'anno. Tuttavia, rimuovendo costantemente i capolini prima che vadano a seme, si incoraggia la pianta a continuare a produrre più fiori per un periodo di fioritura più lungo. Quando la pianta inizia ad appassire in piena stagione, è bene tagliare anche la parte appassita sopra il terreno.
Continua a leggere more
Quando è il momento migliore per potare il mio Begonia heracleifolia?
Esistono due forme principali di potatura per Begonia heracleifolia. La prima è la potatura a testa morta, che è il termine del giardinaggio che indica la rimozione dei capolini esauriti quando iniziano ad appassire. In questo modo si concentrano le sostanze nutritive per gli altri fiori e si consente alla pianta di fiorire meglio. L'ultimo processo di potatura di Begonia heracleifolia è la rimozione delle foglie gialle e malate, che aumenta la ventilazione e la penetrazione della luce e facilita la crescita della pianta. Dal momento che Begonia heracleifolia richiede due tipi di potatura, dovrete tagliare le vostre piante durante tutta la stagione di crescita. La potatura è più efficace all'inizio della primavera, prima che la pianta sviluppi i boccioli dei fiori. La rimozione delle foglie ingiallite o malate può essere effettuata in qualsiasi momento della stagione di crescita. Quando la natura fa il suo corso, Begonia heracleifolia fiorisce una volta, produce teste di semi e tenta di riprodursi per il resto dell'anno. Tuttavia, rimuovendo costantemente i capolini prima che vadano a seme, si incoraggia la pianta a continuare a produrre altri fiori per un periodo di fioritura più lungo. Infine, la decapitazione avviene non appena le piante producono capolini pieni. Prevedete di togliere i fiori esauriti da metà estate fino alle prime gelate autunnali. Quando la pianta inizia ad appassire in piena stagione, è bene tagliare anche la parte appassita al di sopra del terreno.
Continua a leggere more
Quali strumenti devo preparare per la potatura del mio Begonia heracleifolia?
Begonia heracleifolia Per la potatura non è necessario un equipaggiamento speciale. Un paio di forbici o di cesoie da giardino dovrebbero essere sufficienti. È bene assicurarsi che siano pulite prima dell'uso: potete immergerle per trenta minuti in una soluzione di una parte di candeggina diluita in nove parti di acqua. In questo modo si riduce il rischio di diffondere nel vostro giardino fiorito le malattie che persistono sugli attrezzi contaminati. Alcuni giardinieri evitano di usare gli attrezzi e si limitano a pizzicare i fiori con la punta delle dita. Questa può essere una tecnica più veloce, ma si corre un rischio maggiore di ammaccare gli steli delle piante o di estrarle accidentalmente dal terreno.
Continua a leggere more
Ci sono istruzioni per la potatura del mio Begonia heracleifolia?
Ecco una panoramica delle istruzioni per la potatura di Begonia heracleifolia in base a quale dei due tipi di potatura si sta eseguendo. Completando questi due tipi di potatura nel corso della vita del vostro Begonia heracleifolia, lo incoraggerete a produrre fiori più grandi e migliori per molto più tempo di quanto non farebbe altrimenti. Sono necessari solo pochi minuti per completare ogni fase del processo di potatura, e i frutti dei vostri sforzi si vedranno per le settimane a venire. Decapitazione La decapitazione è un modo semplice e veloce per rinfrescare il giardino eliminando i fiori vecchi e dando spazio a quelli nuovi. Potete usare le dita per staccare i vecchi capolini non appena sembrano stanchi, anche se con le cesoie avrete meno probabilità di danneggiare la pianta. Quando tagliate i capolini, assicuratevi di tagliare ben al di sotto del fiore, in modo da non ritrovarvi con un lungo stelo senza fiori che sporge nell'aiuola. Tagliate invece lo stelo appena sopra il punto in cui lo stelo laterale si unisce alla pianta principale. Eliminate le foglie gialle e malate: questo aumenta la ventilazione e la penetrazione della luce nella pianta e ne facilita la crescita. Durante la potatura, le foglie devono essere tagliate insieme al picciolo. È meglio usare forbici sterilizzate per tagliarle. Nota: è bene assicurarsi che le forbici o le cesoie da giardino siano pulite prima dell'uso: è possibile immergerle per trenta minuti in una soluzione di una parte di candeggina diluita in nove parti di acqua. In questo modo si riduce il rischio di diffondere nel vostro giardino fiorito le malattie che persistono sugli attrezzi contaminati.
Continua a leggere more
left right
close
care_advanced_guide

Guida avanzata alla cura

feedback
Feedback
Cultivation:WaterAndHardinessDetail

Qual è l'intervallo di temperatura ideale per Begonia heracleifolia?

Cultivation:WaterAndHardinessDetail
icon
Scopri il clima perfetto di ogni pianta
Usa la nostra app per trovare la temperatura ideale per far fiorire le tue piante tutto l'anno.
Qual è la temperatura ottimale per Begonia heracleifolia?
Per far prosperare queste piante tropicali, è necessario mantenerle tra 75℉ e 90℉ (25-32℃). Ciascuna specie può sopportare temperature al di fuori di questo intervallo, ma mantenerle entro alcuni gradi da questi limiti assicurerà che crescano al massimo del loro potenziale. Per quanto riguarda i limiti di temperatura estremi, qualsiasi ambiente al di sotto dei 50℉ (10℃) o al di sopra dei 95℉ (35℃) inizierà a ostacolare la crescita e a causare varie aberrazioni alle foglie e agli steli. Questo vale soprattutto per le basse temperature; anche una leggera gelata può causare la morte delle piante tropicali. La morte cellulare può iniziare a verificarsi a un ritmo rapido, con alcune specie che muoiono in appena 12-24 ore.
Continua a leggere more
Il sito Begonia heracleifolia richiede temperature diverse per le varie fasi di crescita?
Sebbene il sito Begonia heracleifolia non richieda variazioni di temperatura per entrare nelle diverse fasi di crescita, è importante che sia costante. Le fluttuazioni di temperatura selvagge possono rallentare la sua crescita, indipendentemente dalla fase attuale, quindi è sempre meglio tenerla in un ambiente controllato. L'intervallo di temperatura ottimale tra 75℉ e 90℉ (25-32℃) è fondamentale da mantenere, soprattutto se si supera il limite inferiore. Superare i 90℉ (32℃) non è l'ideale, ma come pianta tropicale non soffrirà troppo. D'altro canto, scendere al di sotto dei 50℉ (10℃) (e soprattutto dei 40℉/5℃) inizierà a danneggiare direttamente questa specie di pianta amante del calore.
Continua a leggere more
Il sito Begonia heracleifolia ha bisogno di temperature diverse a seconda delle stagioni?
Begonia heracleifolia non ha bisogno di temperature diverse per le diverse stagioni di crescita. Il passo più importante nella cura stagionale è mantenere l'ambiente all'interno dell'intervallo di temperatura ottimale. Per questo motivo è sempre meglio tenere questa pianta in casa. In questo modo è possibile controllare la temperatura indipendentemente dal clima esterno. Anche la luce è importante per le specie tropicali: tutte queste piante preferiscono un'esposizione parziale al sole. Ciò significa che la luce che ricevono deve essere attenuata o filtrata, mentre la luce intensa ma indiretta è l'opzione migliore per la coltivazione delle piante in casa. Una luce troppo diretta può influire negativamente sulle foglie della pianta, riducendone il potenziale di crescita.
Continua a leggere more
Quali sono le linee guida per la temperatura per mantenere in salute il vostro Begonia heracleifolia?
Suggerimento n. 1: non lasciare le piante vicino alle finestre nei mesi più freddi Se volete assicurarvi che la vostra pianta non sia esposta alle temperature più basse, è meglio tenerla lontana dalle finestre. Nei mesi più freddi, come l'autunno e l'inverno, anche il più piccolo spiffero può far entrare aria fredda in casa attraverso le fessure delle finestre. Anche se di solito quest'aria si disperde e si riscalda mentre attraversa la casa, le piante poste in prossimità della finestra ne risentiranno. Spostate le piante tropicali in un'area in cui ricevano comunque una luce intensa ma indiretta, assicurandovi che non siano colpite da potenziali correnti d'aria. Suggerimento n. 2: se si riscontrano macchie secche, la pianta potrebbe ricevere troppa luce solare o calore Potreste notare che le foglie diventano bianche o addirittura bruciate in una giornata di sole. Questi scolorimenti e segni insoliti di solito indicano che la pianta riceve troppo calore o luce solare e potrebbe essere disidratata. L'eccesso di luce e di calore secca il terreno, impedendo alle piante di ricevere l'umidità necessaria per sostenere la loro struttura cellulare. Inoltre, rallenta o interrompe il processo di fotosintesi, ostacolando ulteriormente la crescita. Se ignorate troppo a lungo, queste macchie secche possono diffondersi e portare alla morte delle piante. Suggerimento n. 3: evitare il gelo a tutti i costi Le temperature più rigide e il gelo possono danneggiare le piante causando cristalli di ghiaccio o interrompendo la normale attività fisiologica. Ciò rende quasi impossibile la libera circolazione dell'acqua nei tessuti delle piante, creando un deficit di umidità nei fusti e nelle foglie. Una pianta danneggiata dal gelo si riconosce se inizia a soffrire di idrosi (sembra inzuppata d'acqua). Se il problema persiste, le piante possono iniziare a raggrinzire e a diventare di colore marrone scuro o nero. In seguito, la pianta morirà quasi certamente.
Continua a leggere more
Qual è il modo migliore per mantenere la giusta temperatura per il mio Begonia heracleifolia?
Il modo migliore per mantenere il giusto intervallo di temperatura per Begonia heracleifolia è tenere sotto controllo sia il clima che l'umidità. Dovrete cercare di tenere ogni specie in una stanza in cui avete accesso al controllo del clima, mantenendo il calore nell'intervallo di temperatura che meglio imita il suo habitat naturale. Anche i livelli di umidità hanno un effetto diretto sulla temperatura, quindi è importante monitorare anche questi. È possibile aumentare artificialmente l'umidità dello spazio di coltivazione utilizzando un umidificatore o nebulizzando leggermente le foglie con acqua. Se si intende coltivare questa specie all'esterno, potrebbe essere difficile mantenere il giusto equilibrio tra temperatura e umidità. Se le temperature iniziano a scendere o l'aria diventa troppo secca, la soluzione migliore è trovare uno spazio in casa e spostare la pianta all'interno. Uno spazio di coltivazione interno vi permetterà di controllare meglio il clima, aiutando la vostra pianta a raggiungere il suo pieno potenziale.
Continua a leggere more
left right
Cultivation:SoilDetail

Qual è il terreno migliore per Begonia heracleifolia?

Cultivation:SoilDetail
Cultivation:PropagationDetail

Come propagare Begonia heracleifolia?

Riproduzione

Begonia heracleifolia può essere propagata tramite talea di foglia. Se volete propagare la vostra Begonia heracleifolia, continuate a leggere. Come per la maggior parte dei tipi di propagazione, è meglio propagare Begonia heracleifolia durante la primavera e l'inizio dell'estate per avere le maggiori probabilità di successo. Durante i mesi più caldi dell'anno, le piante sono esposte a una maggiore quantità di luce solare e a una temperatura adeguata che fornisce loro molta energia da dedicare allo sviluppo di radici e foglie (per le talee propagate) o per riprendersi dalla potatura (per le piante madri). Questo metodo di propagazione utilizza la foglia come fonte di nuove piante, quindi assicuratevi che la pianta sia idratata e non stressata prima di prelevare le talee. Il mattino è il momento migliore per prelevare le talee, poiché le piante contengono più acqua al mattino rispetto alle ore più tarde della giornata. Cosa vi occorre: Coltello affilato e sterilizzato Soluzione di candeggina diluita o alcol isopropilico per pulire gli strumenti Spine di propagazione o spine da giardino Contenitori poco profondi o vassoio da vivaio con fori di drenaggio Miscela per vasi multiuso o miscela per l'avvio delle sementi Ormone radicante Fasi: Fase 1: Preparare il vassoio da vivaio o i contenitori spargendo sul fondo uno strato poco profondo di terriccio. Fase 2: con un coltello sterilizzato, rimuovere una o più foglie robuste e sane dalla pianta madre. Tagliate alla base del picciolo, rimuovendo l'intera foglia. Fase 3: è possibile tagliare la foglia in sezioni (spesso si usano quadrati o galloni, a seconda della forma della foglia), oppure lasciarla intera se è più facile da gestire. Immergere l'estremità della talea nell'ormone radicante. È necessario attendere che le ferite del taglio si asciughino prima di prelevare le talee. Fase 4: Inserire nel terreno metà della foglia o la foglia intera. Dopo aver prelevato le talee, è necessario assicurarsi che il terreno sia mantenuto umido, ma non intriso d'acqua. Trasferite il sito Begonia heracleifolia in un luogo caldo e con luce solare indiretta. A seconda del tipo di pianta, la radicazione può richiedere un mese o più prima che compaiano le piantine. Nel corso del tempo, da una sola foglia dovrebbero nascere molti figli e, man mano che crescono, la foglia originale marcisce e scompare. Una volta che i giovani Begonia heracleifolia sono abbastanza grandi da poter essere maneggiati facilmente, possono essere messi in vaso in contenitori separati e cresciuti come di consueto. Anche la talea è un metodo di propagazione comune. La stagione di crescita attiva, durante la primavera e l'estate, è il momento migliore per propagare Begonia heracleifolia. Durante questo periodo, le piante stanno generando molta energia per la nuova crescita e dovrebbero avere molti steli che possono essere utilizzati per la propagazione. Inoltre, in questa stagione possono recuperare le talee prelevate rispetto alle stagioni autunnali e invernali, che sono più lente. Di seguito sono elencati i preparativi necessari prima della propagazione. Forbici o coltelli affilati Soluzione di candeggina diluita o alcol isopropilico per pulire gli strumenti Vaso o vassoio da vivaio con fori di drenaggio Miscela per vasi multiuso o miscela per l'avvio dei semi Sacchetto di plastica trasparente o cupola di umidità per coprire le talee Ormone radicante (facoltativo ma consigliato) Fasi: Fase 1: preparare i contenitori riempiendoli con il materiale da piantagione inumidito, lasciando circa mezzo centimetro di spazio dalla parte superiore del contenitore. Fase 2: Scegliere parti sane per la propagazione. La talea deve avere almeno una foglia, ma non deve avere fiori. Con le forbici sterilizzate, tagliate il fusto appena sotto la giuntura di una foglia, perché l'apparato radicale di solito cresce da lì. La lunghezza della talea non deve essere eccessiva, perché una volta che la talea ha messo radici, è diventata una pianta singola. Nessuno vuole che una pianta cresca lunga e sottile fin dall'inizio. Assicuratevi di effettuare un taglio netto e di non schiacciare il fusto, perché potrebbe lasciare la pianta vulnerabile alle infezioni. Sterilizzare gli strumenti di taglio tra una pianta e l'altra se si prelevano più talee. Fase 3: tagliare le foglie inferiori della talea fino a lasciare solo le 4-6 foglie superiori. Immergere l'estremità inferiore della talea nella polvere radicante (se utilizzata) secondo le indicazioni. Fase 4: fare un buco nel terreno per ogni talea e posizionarla all'interno in modo che la linea del terreno sia in corrispondenza delle foglie inferiori. Premere il terreno intorno alla talea, quindi ripetere l'operazione fino a quando tutte le talee sono state piantate e annaffiare abbondantemente. Fase 5: coprire il contenitore con la cupola di umidità o con un sacchetto di plastica trasparente. Posizionatelo in un luogo in cui le talee possano ricevere luce, ma non la luce diretta del sole, che potrebbe essere troppo intensa per le talee. Innaffiate di tanto in tanto e non lasciate che il Begonia heracleifolia si asciughi. Se l'umidità è eccessiva, rimuovete periodicamente il coperchio per consentire una certa evaporazione. La maggior parte delle specie inizierà a produrre radici in circa 3 settimane. Dopo la radicazione, la pianta svilupperà gradualmente nuove foglie; a questo punto è possibile iniziare a indurire il Begonia heracleifolia. L'indurimento consiste nell'esporre gradualmente le Begonia heracleifolia alla luce del sole e nel rimuovere la copertura, in modo che abbiano il tempo di adattarsi prima di essere spostate definitivamente all'esterno. L'indurimento di solito dura da 1 a 2 settimane, a seconda delle condizioni esterne e del tipo di Begonia heracleifolia. Dopo questo periodo, Begonia heracleifolia può essere piantato in contenitori o direttamente nel terreno.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante e guide illimitate a portata di mano...
qrcode
Scansiona il codice QR con la fotocamera del tuo telefono per scaricare l'app
close
Cultivation:PropagationDetail
Cultivation:PlantingDetail

Come piantare Begonia heracleifolia?

Cultivation:PlantingDetail
Cultivation:HarvestDetail

Come raccogliere Begonia heracleifolia?

Cultivation:HarvestDetail
PlantCare:TransplantSummary

Come trapiantare Begonia heracleifolia?

PlantCare:TransplantSummary
icon
Semplifica il trapianto delle piante
Comprendi i tempi, le tecniche e i suggerimenti migliori per spostare con successo i tuoi amici frondosi.
Cultivation:PottingSuggestions

Come rinvasare Begonia heracleifolia?

Cultivation:PottingSuggestions
seasonal-tip

Misure precauzionali stagionali

Durante le estati calde, dovresti spostare le piante in vaso in luoghi freschi e ombreggiati. Quando i rami e le foglie sono troppo fitti, dovrebbero essere potati regolarmente per aiutare le piante a respirare. La begonia heracleifolia dovrebbe essere annaffiata nelle mattine fresche o di sera. Durante gli inverni freddi, la begonia heracleifolia in vaso deve essere trasferita al chiuso o in serra per la manutenzione. Per le piante nei prati aperti, dovrebbero essere previste misure di riscaldamento adeguate, ad esempio puoi coprire le piante con 5 cm di muschio di torba, foglie di alberi, segatura o paglia, oppure con tessuti o scatole di cartone. Fai in modo che la copertura non soffochi la pianta.
seasonal-tip
care_scenes

Ulteriori informazioni su Begonia Heracleifolia Crescita e cura

feedback
Feedback
Guida alle cure di base
Trapianto
1-2 feet
È vantaggioso riposizionare begonia heracleifolia quando c'è aria di rinnovamento, tipicamente in primavera, per un robusto sviluppo radicale. Scegli una posizione con ombra filtrata e un buon drenaggio. Una gestione delicata della zolla di radice assicura una transizione senza intoppi.
Tecniche di trapianto
Potatura
Primavera, Estate, Autunno
Una pianta perenne tropicale, begonia heracleifolia mostra un fogliame sorprendente con foglie a forma di stella. Per una crescita ottimale, rimuovi i fiori appassiti, le foglie morte o danneggiate tagliando vicino al fusto principale. La potatura è meglio eseguita in primavera per incoraggiare la crescita folta. Trimming minori possono continuare in estate e autunno. Questo migliora la circolazione dell'aria, riduce il rischio di malattie e promuove una crescita vigorosa. Assicurati di pulire gli strumenti sterilizzandoli per prevenire la diffusione di malattie.
Tecniche di potatura
Riproduzione
Primavera,Estate
Il begonia heracleifolia, un membro della famiglia delle Begoniaceae, prospera quando propagato tramite talee. Per propagare con successo, utilizzare un gambo sano e non fiorito con alcune foglie. Tagliare appena sotto un nodo, poiché qui le radici emergeranno. Inserire la talea in un terriccio ben drenante, assicurandosi che almeno un nodo sia sepolto. Mantenere il terreno costantemente umido e fornire luce indiretta per favorire lo sviluppo radicale. Con pazienza e cure adeguate, la nuova crescita indicherà una propagazione riuscita.
Tecniche di Propagazione
care_pet_and_diseases

Parassiti e malattie comuni

feedback
Feedback
Problemi comuni relativi a Begonia heracleifolia, basati su 10 milioni di casi reali
icon
Cura e previeni le malattie delle piante.
Il medico delle piante con IA ti aiuta a diagnosticare i problemi delle piante in pochi secondi.
Macchia bruna
Macchia bruna Macchia bruna
Macchia bruna
Questa infezione può causare la comparsa di macchie o macchie marroni sulla pianta.
Soluzioni: Nei casi minori di macchia bruna , non c'è bisogno di curare la malattia. Tuttavia, se gran parte del fogliame è interessata e si verifica la defogliazione, la pianta trarrà vantaggio dall'eliminazione dell'infezione. Si consiglia di iniziare applicando opzioni di trattamento organico, lavorando fino ai più potenti fungicidi sintetici e chimici, se necessario. Le opzioni organiche non uccideranno il fungo, ma ne impediranno la diffusione. Sciogliere ½ cucchiaino di bicarbonato di sodio e un cucchiaino di sapone liquido in un litro d'acqua. Usando un flacone spray, spruzzare sulla parte superiore e inferiore delle foglie fino a quando il composto non gocciola. Ripeti ogni due settimane fino a quando le macchie esistenti smettono di allargarsi e le nuove macchie non compaiono più. Spruzzare un sapone fungicida a base di rame sulle foglie, rivestendo la superficie superiore e inferiore delle foglie. Riapplicare come indicato sull'etichetta del prodotto. Il rame penetra nella superficie fogliare e previene la germinazione delle spore in modo che il fungo non possa diffondersi. Applicare un fungicida multiuso sull'intera pianta, seguendo attentamente le istruzioni sull'etichetta.
Marciume fogliare
Marciume fogliare Marciume fogliare
Marciume fogliare
Questo agente patogeno può far marcire le foglie.
Soluzioni: Le infezioni batteriche devono essere trattate rapidamente per prevenire la diffusione alle piante sane vicine, spazzando potenzialmente via ampie sezioni del tuo giardino interno o esterno. Nei casi lievi : utilizzare forbici o forbici da potatura sterilizzate (soluzione di candeggina al 10%) per rimuovere eventuali parti di piante infette, assicurandosi di smaltirle fuori sede. Usa un battericida a base di rame per trattare il fogliame inalterato, così come il terreno e le piante vicine. Seguire le indicazioni sulla tariffa e sui tempi del produttore riportate sull'etichetta del prodotto. Nei casi più gravi, in cui sono interessate più della metà delle foglie : Rimuovere tutte le piante infette dal giardino, gettandole fuori sede. Tratta il terreno e le piante vicine usando un battericida a base di rame. Seguire le indicazioni sulla tariffa e sui tempi del produttore riportate sull'etichetta del prodotto.
Coleotteri delle foglie
Coleotteri delle foglie Coleotteri delle foglie
Coleotteri delle foglie
I coleotteri fogliari sono una classe di insetti colorati di dimensioni 10-20 mm. Rosicchiano foglie e petali provocando piccoli fori rotondi sparsi sulla superficie.
Soluzioni: Per i casi meno gravi: Rimuovere coleotteri, ninfe e uova . Rimuovi tutte le fasi della vita dei coleotteri e uccidili mettendoli in un secchio di acqua calda e sapone. Questo può essere fatto più facilmente posizionando il secchio sotto le foglie colpite e scuotendo la pianta. Questo metodo è più efficace nel pomeriggio quando coleotteri delle foglie sono più attivi. Smaltire sempre gli insetti in un sacchetto o contenitore sigillato per evitare la fuoriuscita e la diffusione. Per trattare le infestazioni più gravi: Applicare insetticidi organici . Usa insetticidi di origine naturale prima di passare agli insetticidi sintetici. L'olio di neem e il piretro sono insetticidi di origine naturale che dovrebbero essere applicati seguendo le istruzioni dell'etichetta. Applicare insetticidi sintetici . Esempi di insetticidi efficaci per i coleotteri fogliari includono carbarile, permetrina e bifentrin. Applicare insetticidi secondo le istruzioni sull'etichetta.
Ingiallimento e appassimento fogliare
Ingiallimento e appassimento fogliare Ingiallimento e appassimento fogliare
Ingiallimento e appassimento fogliare
L'invecchiamento naturale può far ingiallire e seccare le foglie.
Soluzioni: Se l'ingiallimento e l'essiccazione di foglie e fiori è una progressione naturale dovuta all'età, non si può fare nulla per rallentare o fermare il processo. Una volta che gli ormoni all'interno della pianta iniziano il processo di senescenza, è irreversibile.
close
Macchia bruna
plant poor
Macchia bruna
Questa infezione può causare la comparsa di macchie o macchie marroni sulla pianta.
Panoramica
Panoramica
Le macchie scolorite sul fogliame delle piante sono uno dei problemi di malattia più comuni che le persone osservano. Questi punti sono causati da malattie fungine e batteriche, con la maggior parte delle infezioni legate a un patogeno fungino. Macchia bruna può verificarsi su tutte le piante d'appartamento, piante ornamentali da fiore, piante da ortaggi e foglie di alberi, cespugli e arbusti. Nessuna pianta resiste ad esso e il problema è peggiore negli ambienti caldi e umidi. Può verificarsi in qualsiasi momento della fase di vita purché siano presenti le foglie. Piccole macchie brunastre compaiono sul fogliame e si ingrandiscono con il progredire della malattia. Nei casi più gravi, la pianta o l'albero si indeboliscono quando le lesioni interrompono la fotosintesi o causano la defogliazione.
Analisi dei Sintomi
Analisi dei Sintomi
Nella maggior parte dei casi, macchia bruna interessa solo una piccola percentuale dell'intera pianta, comparendo su una piccola parte delle foglie. Una piccola infezione mette solo un leggero stress sulla pianta. Tuttavia, se non trattata e la malattia progredisce in numerose stagioni, avrà un grave impatto sulla salute e sulla produttività del campione infetto.
  • Inizia la sporulazione (riproduzione delle spore fungine) e sulle foglie compaiono minuscole macchie.
  • Il posizionamento è spesso casuale e disperso poiché le malattie si diffondono attraverso le gocce di pioggia.
  • Può comparire sulle foglie più basse e all'interno della pianta dove l'umidità è più alta.
  • Le macchie marroni si allargano e diventano abbastanza grandi da toccare i punti vicini per formare una macchia più prominente.
  • I margini delle foglie possono ingiallire.
  • Piccoli punti neri (corpi fruttiferi dei funghi) compaiono nei punti morti.
  • Le macchie crescono di dimensioni fino a quando l'intera foglia non è marrone.
  • La foglia cade dalla pianta.
Sintomi gravi
  • Defogliazione prematura parziale o completa
  • Crescita ridotta
  • Aumento della suscettibilità ai parassiti e ad altre malattie
Causa della malattia
Causa della malattia
Macchia bruna , o macchia fogliare, è un termine descrittivo comune dato a diverse malattie che colpiscono le foglie di piante e alberi. Circa l'85% delle malattie che mostrano macchie fogliari sono dovute a funghi o organismi simili a funghi. A volte macchia bruna è causato da un'infezione batterica o dall'attività degli insetti con sintomi simili. Quando le condizioni sono calde e le superfici fogliari sono bagnate, le spore fungine trasportate dal vento o dalla pioggia si depositano sulla superficie e si attaccano ad essa. Non rompono le pareti cellulari ma crescono nello spazio tra la membrana plasmatica vegetale e la parete cellulare vegetale. Quando le spore si riproducono, rilasciano tossine ed enzimi che causano macchie necrotiche (cioè tessuti morti) sulle foglie, consentendo ai funghi di consumare i prodotti rilasciati quando le cellule si degradano.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante e guide illimitate a portata di mano...
qrcode
Scansiona il codice QR con la fotocamera del tuo telefono per scaricare l'app
Marciume fogliare
plant poor
Marciume fogliare
Questo agente patogeno può far marcire le foglie.
Panoramica
Panoramica
Marciume fogliare è molto comune sia tra le piante da appartamento che tra le piante da giardino. Colpisce il fogliame e si verifica principalmente quando le foglie si bagnano a causa della pioggia o dell'appannamento da parte del giardiniere. La causa è una malattia fungina e questa è facilitata dalle spore fungine che aderiscono alle foglie bagnate poi penetrano nella foglia e si espandono rapidamente. Le condizioni umide e la scarsa circolazione dell'aria aumenteranno le possibilità che si verifichino infezioni. Un altro fattore sono le foglie danneggiate o penetrate da insetti succhiatori di linfa che facilitano la penetrazione delle piante.
Analisi dei Sintomi
Analisi dei Sintomi
  1. Le spore sono in grado di aggrapparsi a una foglia umida e penetrare, spesso attraverso una ferita esistente.
  2. Appare un piccolo segno marrone scuro che si espande rapidamente quando inizia a verificarsi la sporulazione.
  3. Abbastanza rapidamente questi cerchi a forma di occhio di bue possono collegarsi e l'intera foglia diventa scura e perde consistenza.
  4. Si verifica la caduta delle foglie.
Causa della malattia
Causa della malattia
Questi sintomi sono causati da un'infezione batterica che invade la pianta. I batteri provenienti da molte fonti nell'ambiente (aria, acqua, suolo, piante malate) entrano in una pianta attraverso le ferite, o in alcuni casi gli stomi quando sono aperti. Una volta all'interno del tessuto fogliare, i batteri si nutrono e si riproducono rapidamente, abbattendo le foglie sane. Le infezioni batteriche minacciano la maggior parte delle specie vegetali e sono più evidenti in caso di pioggia che trasferisce più facilmente i batteri da una pianta all'altra o da un terreno all'altro.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante e guide illimitate a portata di mano...
qrcode
Scansiona il codice QR con la fotocamera del tuo telefono per scaricare l'app
Coleotteri delle foglie
plant poor
Coleotteri delle foglie
I coleotteri fogliari sono una classe di insetti colorati di dimensioni 10-20 mm. Rosicchiano foglie e petali provocando piccoli fori rotondi sparsi sulla superficie.
Panoramica
Panoramica
gamma di coleotteri delle foglie di dimensioni da 1,5 mm a 20 mm . Sia i coleotteri adulti che le loro larve mangiano le foglie di molti diversi tipi di piante. Esistono oltre 35.000 diverse specie di coleotteri delle foglie , in una varietà di colori tra cui oro, verde, a strisce gialle e rosse. Alcuni di questi sono stati scambiati per coccinelle a causa della loro forma e colorazione. Possono essere di forma ovale, rotonda o allungata. Questi insetti nocivi sono più attivi in primavera e in estate. Se non controllati, i coleotteri fogliari possono causare molti danni alle colture orticole e alle piante ornamentali. Si nutrono di foglie, fiori, steli, radici e frutti di diverse piante. Possono volare, il che significa che è facile per loro spostarsi da una pianta all'altra. Alcune specie di coleotteri delle foglie di mira solo una coltura specifica, mentre altre prenderanno di mira molti tipi diversi di piante. Sebbene gran parte del danno che provocano sia estetico, un'infestazione può indebolire una pianta e lasciarla soggetta ad altre malattie più problematiche.
Analisi dei Sintomi
Analisi dei Sintomi
I primi segni di un'infestazione da coleotteri delle foglie sono piccoli buchi visibili nelle foglie. Le foglie diventano quindi scolorite e si possono vedere escrementi di scarabeo scuro. Quando le foglie diventano gialle e marroni, cadranno dalla pianta a terra. Alcune foglie appariranno scheletrate con solo le vene rimaste. L'infestazione inizia in primavera, quando i coleotteri adulti emergono dal terreno e depongono le uova sulle foglie delle piante. Quando queste uova si schiudono, le giovani ninfe iniziano a sgranocchiare le foglie man mano che crescono. Una volta che coleotteri delle foglie sono grandi e maturi, cadranno a terra e si puperanno nel terreno durante l'inverno prima di ricominciare il ciclo. Coleotteri delle foglie anche mangiare buchi in frutta e verdura. Questi possono essere visti come piccoli fori rotondi che a volte hanno un'area marrone più ampia che li circonda.
Soluzioni
Soluzioni
Per i casi meno gravi:
  1. Rimuovere coleotteri, ninfe e uova . Rimuovi tutte le fasi della vita dei coleotteri e uccidili mettendoli in un secchio di acqua calda e sapone. Questo può essere fatto più facilmente posizionando il secchio sotto le foglie colpite e scuotendo la pianta. Questo metodo è più efficace nel pomeriggio quando coleotteri delle foglie sono più attivi. Smaltire sempre gli insetti in un sacchetto o contenitore sigillato per evitare la fuoriuscita e la diffusione.
Per trattare le infestazioni più gravi:
  1. Applicare insetticidi organici . Usa insetticidi di origine naturale prima di passare agli insetticidi sintetici. L'olio di neem e il piretro sono insetticidi di origine naturale che dovrebbero essere applicati seguendo le istruzioni dell'etichetta.
  2. Applicare insetticidi sintetici . Esempi di insetticidi efficaci per i coleotteri fogliari includono carbarile, permetrina e bifentrin. Applicare insetticidi secondo le istruzioni sull'etichetta.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante e guide illimitate a portata di mano...
qrcode
Scansiona il codice QR con la fotocamera del tuo telefono per scaricare l'app
Ingiallimento e appassimento fogliare
plant poor
Ingiallimento e appassimento fogliare
L'invecchiamento naturale può far ingiallire e seccare le foglie.
Panoramica
Panoramica
Indipendentemente dal tipo di pianta o da dove viene coltivata, a un certo punto comincerà a prendere ingiallimento e appassimento fogliare . Questo è un processo naturale e inevitabile che si verifica quando la pianta ha completato tutti i passaggi della sua vita. Le piante annuali subiscono questo processo alla fine di una singola stagione di crescita. Le piante perenni vivono per più anni, se non decine o centinaia di anni, ma alla fine mostreranno comunque questi sintomi.
Analisi dei Sintomi
Analisi dei Sintomi
Quando le piante hanno progredito attraverso le loro fasi di sviluppo naturali e si stanno avvicinando alla fine del loro ciclo di vita, iniziano a mostrare segni di declino. Le foglie inizieranno a ingiallire e a cadere, e nel tempo diventeranno marrone come la carta e si asciugheranno. Una volta completamente asciutte, le foglie iniziano a cadere dalla pianta fino a quando l'intera pianta non si è asciugata.
Causa della malattia
Causa della malattia
Alla fine della sua vita, la codifica genetica all'interno della pianta aumenta la produzione di etilene, un fitormone che controlla la senescenza o l'invecchiamento naturale e la morte. La divisione cellulare si interrompe e la pianta inizia a catabolizzare le risorse da utilizzare in altre parti della pianta. Quando ciò accade, i tessuti iniziano a ingiallire e ad asciugarsi fino a quando l'intera pianta non si secca e muore.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante e guide illimitate a portata di mano...
qrcode
Scansiona il codice QR con la fotocamera del tuo telefono per scaricare l'app
care_toxicity

Begonia Heracleifolia e la loro tossicità

feedback
Feedback
icon
Identifica le piante tossiche nel tuo giardino
Scopri cosa è tossico e cosa è sicuro per i tuoi amati animali.
Tossico per i gatti
Tossico per i gatti
care_more_info

Altro su Begonia Heracleifolia

feedback
Feedback
Tipo di pianta
Tipo di pianta
Erba medicinale
Durata di Vita
Durata di Vita
Perenne
Colore del fiore
Colore del fiore
Bianco
Rosa
Colore della foglia
Colore della foglia
Verde
Rosso
Altezza della Pianta
Altezza della Pianta
46 cm
icon
Identifica le piante in un attimo
Identifica istantaneamente le piante con l'AI: scatta una foto e ottieni risultati precisi in pochi secondi.
icon
Trova le amiche verdi perfette per te.
Progetta la tua oasi verde in base ai tuoi criteri: tipo di piante, sicurezza degli animali domestici, livello di competenza, ubicazione e altro ancora.
care_faq

Problemi Comuni

feedback
Feedback

Come bisogna prendersi cura del bulbo di begonia tuberosa in inverno?

more more
Se il terreno in inverno si congela, i bulbi devono essere estratti dopo la gelata o quando cadono grandi quantità di foglie. Taglia le foglie appassite, rimuovi le parti marcite e lascia i tuberi in un ambiente caldo e asciutto per giorni per asciugarli. Metti i tuberi secchi in un sacchetto di carta, conservali in un luogo fresco e asciutto e tienili in casa per l'inverno.
Nelle zone in cui non gela la begonia tuberosa inizia il periodo di dormienza da sola in autunno, a seconda della durata della giornata. Se la begonia tuberosa viene piantata in prati aperti, è meglio adottare le stesse misure che nelle aree fredde. Estrai i bulbi e tienili all'asciutto, evitando la pioggia in inverno, e se sono piantate in vaso, è necessario spostare il vaso in una zona fresca e asciutta e smettere di annaffiare.

Quando e come invasare di nuovo la begonia heracleifolia?

more more
Se la begonia heracleifolia smette di crescere nelle normali condizioni di fertilizzazione e approvvigionamento idrico, la fioritura darà solo pochi fiori. Questa circostanza può indicare che il vaso è troppo piccolo per la pianta ed è necessario un contenitore più grande. Se il terreno non si asciuga facilmente, significa che il contenitore potrebbe essere troppo grande. La begonia heracleifolia viene generalmente messa in vaso nuovamente all'inizio della primavera di ogni anno. Picchietta delicatamente i vasi per rimuovere le piante e i blocchi di terra. Taglia le radici vecchie e marcite, cambia il terreno e aggiungi un fertilizzante a base sottile. Il perimetro esterno del nuovo contenitore dovrebbe essere di 5 cm più grande della radice della begonia.

Perché la begonia heracleifolia mette solo foglie lunghe e non fa fiori?

more more
① Mancanza di luce. La begonia heracleifolia è sensibile alla luce e può subire una differenziazione dei boccioli e sbocciare sotto una luce diffusa e continua. La mancanza di luce rende difficile la formazione di boccioli di fiori.
② Fertilizzazione eccessiva. L'applicazione di troppo fertilizzante (soprattutto fertilizzante azotato) favorisce una forte crescita vegetativa delle piante sviluppando rami e foglie fitti e senza fiori. Per le begonie, il fertilizzante sottile dovrebbe essere somministrato frequentemente per un'alimentazione equilibrata e il fertilizzante fosfatico dovrebbe essere utilizzato in quantità maggiori durante la stagione della fioritura (i negozi di giardinaggio vendono fertilizzante liquido composto per la stagione della fioritura e il periodo di crescita vegetativa).
③ Irrigazione eccessiva. L'eccessivo assorbimento d'acqua porta a una crescita eccessiva e può favorire il marcire delle radici.
Inoltre, taglia spesso le piante in base al loro stato, taglia le gemme terminali e i rami troppo cresciuti e troppo fitti per favorire la crescita dei restanti rami laterali e modellare meglio la pianta.
plant

Un botanico in tasca

plant
plant

App

plant
close
product icon
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante e guide illimitate a portata di mano...
La tua Guida Definitiva per le Piante
Identifica, coltiva e nutri nel modo migliore!
product icon
17.000 specie locali e 400.000 specie mondiali studiate
product icon
Quasi 5 anni di ricerche
product icon
Più di 80 studiosi di botanica e giardinaggio
ad
ad
Un botanico in tasca
Scan the QR code with your phone camera to download the app
close
title
Un botanico in tasca
qrcode
Scansiona il codice QR per effettuare il download
Su
Cura di Base
Cura Avanzata
Ulteriori istruzioni
Parassiti e Malattie
Tossicità
Maggiori informazioni
Domande Frequenti
Begonia heracleifolia
Begonia heracleifolia

Come coltivare e curare Begonia Heracleifolia

icon
Identifica istantaneamente le piante con un semplice clic
Scatta una foto per ottenere l'identificazione istantanea delle piante, ottenendo informazioni rapide sulla prevenzione delle malattie, il trattamento, la tossicità, la cura, gli utilizzi e il simbolismo, ecc.
Scarica l'App
Acqua
Ogni settimana
Acqua
Luce Solare
Sole parziale
Luce Solare
Tossico per gli animali
care_basic_guide

Guida di Base per la Cura

feedback
Cultivation:WaterDetail

Come innaffiare Begonia heracleifolia?

Cultivation:WaterDetail
icon
Scopri l'apporto idrico ideale della tua pianta
Utilizza il nostro calcolatore per scoprire di quanta acqua hanno bisogno le tue piante per una salute ottimale.
Scarica l'App
Cosa devo fare se ho superato o sommerso il mio Begonia heracleifolia?
more
Con quale frequenza devo annaffiare il mio Begonia heracleifolia?
more
Come posso innaffiare correttamente il mio Begonia heracleifolia?
more
Quando devo annaffiare il mio Begonia heracleifolia?
more
Mostra di più more
Cultivation:FertilizerDetail

Come concimare Begonia heracleifolia?

Cultivation:FertilizerDetail
icon
Concimazione intelligente per una crescita rigogliosa
Scopri il concime giusto e i consigli per la cura delle piante, per farle fiorire in ogni stagione.
Scarica l'App
Perché devo concimare il mio Begonia heracleifolia?
more
Quando è il momento migliore per concimare il mio Begonia heracleifolia?
more
Quando dovrei evitare di concimare il mio Begonia heracleifolia?
more
Di che tipo di fertilizzante ha bisogno il mio Begonia heracleifolia?
more
Mostra di più more
Cultivation:SunlightDetail

Quali sono i requisiti di luce solare per Begonia heracleifolia?

Cultivation:SunlightDetail
icon
Ottimizza la salute delle piante con un'illuminazione ideale
Trova i posti migliori per ottimizzare la loro salute, semplicemente usando il tuo telefono.
Scarica l'App
Di quante ore di luce solare ha bisogno Begonia heracleifolia per crescere?
more
Cosa succederà se Begonia heracleifolia non riceve abbastanza luce solare?
more
Cosa succede se Begonia heracleifolia riceve troppa luce solare?
more
Cultivation:PruningDetail

Come potare Begonia heracleifolia ?

Cultivation:PruningDetail
icon
Potatura semplificata
Le nostre guide facili da seguire aiutano le tue piante a crescere più sane e forti in poco tempo.
Scarica l'App
Devo potare il mio Begonia heracleifolia?
more
Quando è il momento migliore per potare il mio Begonia heracleifolia?
more
Quali strumenti devo preparare per la potatura del mio Begonia heracleifolia?
more
Ci sono istruzioni per la potatura del mio Begonia heracleifolia?
more
Mostra di più more
close
care_advanced_guide

Guida avanzata alla cura

feedback
Cultivation:WaterAndHardinessDetail

Qual è l'intervallo di temperatura ideale per Begonia heracleifolia?

Cultivation:WaterAndHardinessDetail
icon
Scopri il clima perfetto di ogni pianta
Usa la nostra app per trovare la temperatura ideale per far fiorire le tue piante tutto l'anno.
Scarica l'App
Qual è la temperatura ottimale per Begonia heracleifolia?
more
Il sito Begonia heracleifolia richiede temperature diverse per le varie fasi di crescita?
more
Il sito Begonia heracleifolia ha bisogno di temperature diverse a seconda delle stagioni?
more
Quali sono le linee guida per la temperatura per mantenere in salute il vostro Begonia heracleifolia?
more
Mostra di più more
Cultivation:SoilDetail

Qual è il terreno migliore per Begonia heracleifolia?

Cultivation:SoilDetail
Cultivation:PropagationDetail

Come propagare Begonia heracleifolia?

Cultivation:PropagationDetail
close

Riproduzione

Begonia heracleifolia può essere propagata tramite talea di foglia. Se volete propagare la vostra Begonia heracleifolia, continuate a leggere. Come per la maggior parte dei tipi di propagazione, è meglio propagare Begonia heracleifolia durante la primavera e l'inizio dell'estate per avere le maggiori probabilità di successo. Durante i mesi più caldi dell'anno, le piante sono esposte a una maggiore quantità di luce solare e a una temperatura adeguata che fornisce loro molta energia da dedicare allo sviluppo di radici e foglie (per le talee propagate) o per riprendersi dalla potatura (per le piante madri). Questo metodo di propagazione utilizza la foglia come fonte di nuove piante, quindi assicuratevi che la pianta sia idratata e non stressata prima di prelevare le talee. Il mattino è il momento migliore per prelevare le talee, poiché le piante contengono più acqua al mattino rispetto alle ore più tarde della giornata. Cosa vi occorre: Coltello affilato e sterilizzato Soluzione di candeggina diluita o alcol isopropilico per pulire gli strumenti Spine di propagazione o spine da giardino Contenitori poco profondi o vassoio da vivaio con fori di drenaggio Miscela per vasi multiuso o miscela per l'avvio delle sementi Ormone radicante Fasi: Fase 1: Preparare il vassoio da vivaio o i contenitori spargendo sul fondo uno strato poco profondo di terriccio. Fase 2: con un coltello sterilizzato, rimuovere una o più foglie robuste e sane dalla pianta madre. Tagliate alla base del picciolo, rimuovendo l'intera foglia. Fase 3: è possibile tagliare la foglia in sezioni (spesso si usano quadrati o galloni, a seconda della forma della foglia), oppure lasciarla intera se è più facile da gestire. Immergere l'estremità della talea nell'ormone radicante. È necessario attendere che le ferite del taglio si asciughino prima di prelevare le talee. Fase 4: Inserire nel terreno metà della foglia o la foglia intera. Dopo aver prelevato le talee, è necessario assicurarsi che il terreno sia mantenuto umido, ma non intriso d'acqua. Trasferite il sito Begonia heracleifolia in un luogo caldo e con luce solare indiretta. A seconda del tipo di pianta, la radicazione può richiedere un mese o più prima che compaiano le piantine. Nel corso del tempo, da una sola foglia dovrebbero nascere molti figli e, man mano che crescono, la foglia originale marcisce e scompare. Una volta che i giovani Begonia heracleifolia sono abbastanza grandi da poter essere maneggiati facilmente, possono essere messi in vaso in contenitori separati e cresciuti come di consueto. Anche la talea è un metodo di propagazione comune. La stagione di crescita attiva, durante la primavera e l'estate, è il momento migliore per propagare Begonia heracleifolia. Durante questo periodo, le piante stanno generando molta energia per la nuova crescita e dovrebbero avere molti steli che possono essere utilizzati per la propagazione. Inoltre, in questa stagione possono recuperare le talee prelevate rispetto alle stagioni autunnali e invernali, che sono più lente. Di seguito sono elencati i preparativi necessari prima della propagazione. Forbici o coltelli affilati Soluzione di candeggina diluita o alcol isopropilico per pulire gli strumenti Vaso o vassoio da vivaio con fori di drenaggio Miscela per vasi multiuso o miscela per l'avvio dei semi Sacchetto di plastica trasparente o cupola di umidità per coprire le talee Ormone radicante (facoltativo ma consigliato) Fasi: Fase 1: preparare i contenitori riempiendoli con il materiale da piantagione inumidito, lasciando circa mezzo centimetro di spazio dalla parte superiore del contenitore. Fase 2: Scegliere parti sane per la propagazione. La talea deve avere almeno una foglia, ma non deve avere fiori. Con le forbici sterilizzate, tagliate il fusto appena sotto la giuntura di una foglia, perché l'apparato radicale di solito cresce da lì. La lunghezza della talea non deve essere eccessiva, perché una volta che la talea ha messo radici, è diventata una pianta singola. Nessuno vuole che una pianta cresca lunga e sottile fin dall'inizio. Assicuratevi di effettuare un taglio netto e di non schiacciare il fusto, perché potrebbe lasciare la pianta vulnerabile alle infezioni. Sterilizzare gli strumenti di taglio tra una pianta e l'altra se si prelevano più talee. Fase 3: tagliare le foglie inferiori della talea fino a lasciare solo le 4-6 foglie superiori. Immergere l'estremità inferiore della talea nella polvere radicante (se utilizzata) secondo le indicazioni. Fase 4: fare un buco nel terreno per ogni talea e posizionarla all'interno in modo che la linea del terreno sia in corrispondenza delle foglie inferiori. Premere il terreno intorno alla talea, quindi ripetere l'operazione fino a quando tutte le talee sono state piantate e annaffiare abbondantemente. Fase 5: coprire il contenitore con la cupola di umidità o con un sacchetto di plastica trasparente. Posizionatelo in un luogo in cui le talee possano ricevere luce, ma non la luce diretta del sole, che potrebbe essere troppo intensa per le talee. Innaffiate di tanto in tanto e non lasciate che il Begonia heracleifolia si asciughi. Se l'umidità è eccessiva, rimuovete periodicamente il coperchio per consentire una certa evaporazione. La maggior parte delle specie inizierà a produrre radici in circa 3 settimane. Dopo la radicazione, la pianta svilupperà gradualmente nuove foglie; a questo punto è possibile iniziare a indurire il Begonia heracleifolia. L'indurimento consiste nell'esporre gradualmente le Begonia heracleifolia alla luce del sole e nel rimuovere la copertura, in modo che abbiano il tempo di adattarsi prima di essere spostate definitivamente all'esterno. L'indurimento di solito dura da 1 a 2 settimane, a seconda delle condizioni esterne e del tipo di Begonia heracleifolia. Dopo questo periodo, Begonia heracleifolia può essere piantato in contenitori o direttamente nel terreno.
Mostra di più
more
Sblocca le guide complete per imparare a curare più di 10.000 specie
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante
guide illimitate a portata di mano...
Cultivation:PlantingDetail

Come piantare Begonia heracleifolia?

Cultivation:PlantingDetail
Cultivation:HarvestDetail

Come raccogliere Begonia heracleifolia?

Cultivation:HarvestDetail
PlantCare:TransplantSummary

Come trapiantare Begonia heracleifolia?

PlantCare:TransplantSummary
icon
Semplifica il trapianto delle piante
Comprendi i tempi, le tecniche e i suggerimenti migliori per spostare con successo i tuoi amici frondosi.
Scarica l'App
Cultivation:PottingSuggestions

Come rinvasare Begonia heracleifolia?

Cultivation:PottingSuggestions
seasonal-tip

Misure precauzionali stagionali

care_scenes

Ulteriori informazioni su Begonia Heracleifolia Crescita e cura

feedback
Guida alle cure di base
care_pet_and_diseases

Parassiti e malattie comuni

feedback
Problemi comuni relativi a Begonia heracleifolia, basati su 10 milioni di casi reali
icon
Autodiagnosi e prevenzione delle malattie delle piante
Il medico AI per le piante ti aiuta a diagnosticare i problemi delle piante in pochi secondi.
Scarica l'App
Macchia bruna
Macchia bruna Macchia bruna Macchia bruna
Questa infezione può causare la comparsa di macchie o macchie marroni sulla pianta.
Soluzioni: Nei casi minori di macchia bruna , non c'è bisogno di curare la malattia. Tuttavia, se gran parte del fogliame è interessata e si verifica la defogliazione, la pianta trarrà vantaggio dall'eliminazione dell'infezione. Si consiglia di iniziare applicando opzioni di trattamento organico, lavorando fino ai più potenti fungicidi sintetici e chimici, se necessario. Le opzioni organiche non uccideranno il fungo, ma ne impediranno la diffusione. Sciogliere ½ cucchiaino di bicarbonato di sodio e un cucchiaino di sapone liquido in un litro d'acqua. Usando un flacone spray, spruzzare sulla parte superiore e inferiore delle foglie fino a quando il composto non gocciola. Ripeti ogni due settimane fino a quando le macchie esistenti smettono di allargarsi e le nuove macchie non compaiono più. Spruzzare un sapone fungicida a base di rame sulle foglie, rivestendo la superficie superiore e inferiore delle foglie. Riapplicare come indicato sull'etichetta del prodotto. Il rame penetra nella superficie fogliare e previene la germinazione delle spore in modo che il fungo non possa diffondersi. Applicare un fungicida multiuso sull'intera pianta, seguendo attentamente le istruzioni sull'etichetta.
Scopri di più su Macchia bruna more
Marciume fogliare
Marciume fogliare Marciume fogliare Marciume fogliare
Questo agente patogeno può far marcire le foglie.
Soluzioni: Le infezioni batteriche devono essere trattate rapidamente per prevenire la diffusione alle piante sane vicine, spazzando potenzialmente via ampie sezioni del tuo giardino interno o esterno. Nei casi lievi : utilizzare forbici o forbici da potatura sterilizzate (soluzione di candeggina al 10%) per rimuovere eventuali parti di piante infette, assicurandosi di smaltirle fuori sede. Usa un battericida a base di rame per trattare il fogliame inalterato, così come il terreno e le piante vicine. Seguire le indicazioni sulla tariffa e sui tempi del produttore riportate sull'etichetta del prodotto. Nei casi più gravi, in cui sono interessate più della metà delle foglie : Rimuovere tutte le piante infette dal giardino, gettandole fuori sede. Tratta il terreno e le piante vicine usando un battericida a base di rame. Seguire le indicazioni sulla tariffa e sui tempi del produttore riportate sull'etichetta del prodotto.
Scopri di più su Marciume fogliare more
Coleotteri delle foglie
Coleotteri delle foglie Coleotteri delle foglie Coleotteri delle foglie
I coleotteri fogliari sono una classe di insetti colorati di dimensioni 10-20 mm. Rosicchiano foglie e petali provocando piccoli fori rotondi sparsi sulla superficie.
Soluzioni: Per i casi meno gravi: Rimuovere coleotteri, ninfe e uova . Rimuovi tutte le fasi della vita dei coleotteri e uccidili mettendoli in un secchio di acqua calda e sapone. Questo può essere fatto più facilmente posizionando il secchio sotto le foglie colpite e scuotendo la pianta. Questo metodo è più efficace nel pomeriggio quando coleotteri delle foglie sono più attivi. Smaltire sempre gli insetti in un sacchetto o contenitore sigillato per evitare la fuoriuscita e la diffusione. Per trattare le infestazioni più gravi: Applicare insetticidi organici . Usa insetticidi di origine naturale prima di passare agli insetticidi sintetici. L'olio di neem e il piretro sono insetticidi di origine naturale che dovrebbero essere applicati seguendo le istruzioni dell'etichetta. Applicare insetticidi sintetici . Esempi di insetticidi efficaci per i coleotteri fogliari includono carbarile, permetrina e bifentrin. Applicare insetticidi secondo le istruzioni sull'etichetta.
Scopri di più su Coleotteri delle foglie more
Ingiallimento e appassimento fogliare
Ingiallimento e appassimento fogliare Ingiallimento e appassimento fogliare Ingiallimento e appassimento fogliare
L'invecchiamento naturale può far ingiallire e seccare le foglie.
Soluzioni: Se l'ingiallimento e l'essiccazione di foglie e fiori è una progressione naturale dovuta all'età, non si può fare nulla per rallentare o fermare il processo. Una volta che gli ormoni all'interno della pianta iniziano il processo di senescenza, è irreversibile.
Scopri di più su Ingiallimento e appassimento fogliare more
close
Macchia bruna
plant poor
Macchia bruna
Questa infezione può causare la comparsa di macchie o macchie marroni sulla pianta.
Panoramica
Panoramica
Le macchie scolorite sul fogliame delle piante sono uno dei problemi di malattia più comuni che le persone osservano. Questi punti sono causati da malattie fungine e batteriche, con la maggior parte delle infezioni legate a un patogeno fungino. Macchia bruna può verificarsi su tutte le piante d'appartamento, piante ornamentali da fiore, piante da ortaggi e foglie di alberi, cespugli e arbusti. Nessuna pianta resiste ad esso e il problema è peggiore negli ambienti caldi e umidi. Può verificarsi in qualsiasi momento della fase di vita purché siano presenti le foglie. Piccole macchie brunastre compaiono sul fogliame e si ingrandiscono con il progredire della malattia. Nei casi più gravi, la pianta o l'albero si indeboliscono quando le lesioni interrompono la fotosintesi o causano la defogliazione.
Analisi dei Sintomi
Analisi dei Sintomi
Nella maggior parte dei casi, macchia bruna interessa solo una piccola percentuale dell'intera pianta, comparendo su una piccola parte delle foglie. Una piccola infezione mette solo un leggero stress sulla pianta. Tuttavia, se non trattata e la malattia progredisce in numerose stagioni, avrà un grave impatto sulla salute e sulla produttività del campione infetto.
  • Inizia la sporulazione (riproduzione delle spore fungine) e sulle foglie compaiono minuscole macchie.
  • Il posizionamento è spesso casuale e disperso poiché le malattie si diffondono attraverso le gocce di pioggia.
  • Può comparire sulle foglie più basse e all'interno della pianta dove l'umidità è più alta.
  • Le macchie marroni si allargano e diventano abbastanza grandi da toccare i punti vicini per formare una macchia più prominente.
  • I margini delle foglie possono ingiallire.
  • Piccoli punti neri (corpi fruttiferi dei funghi) compaiono nei punti morti.
  • Le macchie crescono di dimensioni fino a quando l'intera foglia non è marrone.
  • La foglia cade dalla pianta.
Sintomi gravi
  • Defogliazione prematura parziale o completa
  • Crescita ridotta
  • Aumento della suscettibilità ai parassiti e ad altre malattie
Causa della malattia
Causa della malattia
Macchia bruna , o macchia fogliare, è un termine descrittivo comune dato a diverse malattie che colpiscono le foglie di piante e alberi. Circa l'85% delle malattie che mostrano macchie fogliari sono dovute a funghi o organismi simili a funghi. A volte macchia bruna è causato da un'infezione batterica o dall'attività degli insetti con sintomi simili. Quando le condizioni sono calde e le superfici fogliari sono bagnate, le spore fungine trasportate dal vento o dalla pioggia si depositano sulla superficie e si attaccano ad essa. Non rompono le pareti cellulari ma crescono nello spazio tra la membrana plasmatica vegetale e la parete cellulare vegetale. Quando le spore si riproducono, rilasciano tossine ed enzimi che causano macchie necrotiche (cioè tessuti morti) sulle foglie, consentendo ai funghi di consumare i prodotti rilasciati quando le cellule si degradano.
Soluzioni
Soluzioni
Nei casi minori di macchia bruna , non c'è bisogno di curare la malattia. Tuttavia, se gran parte del fogliame è interessata e si verifica la defogliazione, la pianta trarrà vantaggio dall'eliminazione dell'infezione. Si consiglia di iniziare applicando opzioni di trattamento organico, lavorando fino ai più potenti fungicidi sintetici e chimici, se necessario. Le opzioni organiche non uccideranno il fungo, ma ne impediranno la diffusione.
  1. Sciogliere ½ cucchiaino di bicarbonato di sodio e un cucchiaino di sapone liquido in un litro d'acqua. Usando un flacone spray, spruzzare sulla parte superiore e inferiore delle foglie fino a quando il composto non gocciola. Ripeti ogni due settimane fino a quando le macchie esistenti smettono di allargarsi e le nuove macchie non compaiono più.
  2. Spruzzare un sapone fungicida a base di rame sulle foglie, rivestendo la superficie superiore e inferiore delle foglie. Riapplicare come indicato sull'etichetta del prodotto. Il rame penetra nella superficie fogliare e previene la germinazione delle spore in modo che il fungo non possa diffondersi.
  3. Applicare un fungicida multiuso sull'intera pianta, seguendo attentamente le istruzioni sull'etichetta.
Prevenzione
Prevenzione
Come molte altre malattie, è più facile prevenire macchia bruna che curarlo, e questo viene fatto attraverso pratiche culturali.
  • Elimina le foglie autunnali dal terreno prima dell'inverno per ridurre al minimo i luoghi in cui funghi e batteri possono svernare.
  • Mantenere un buon movimento dell'aria tra le piante attraverso un'adeguata spaziatura tra le piante.
  • Aumenta la circolazione dell'aria attraverso il centro delle piante attraverso la potatura.
  • Pulisci accuratamente tutti gli strumenti di potatura dopo aver lavorato con piante malate.
  • Non gettare mai materiale vegetale malato in un cumulo di compost.
  • Evitare l'irrigazione sopraelevata per mantenere l'umidità lontana dal fogliame.
  • Mantieni le piante sane fornendo luce solare, acqua e fertilizzanti adeguati.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante
guide illimitate a portata di mano...
close
Marciume fogliare
plant poor
Marciume fogliare
Questo agente patogeno può far marcire le foglie.
Panoramica
Panoramica
Marciume fogliare è molto comune sia tra le piante da appartamento che tra le piante da giardino. Colpisce il fogliame e si verifica principalmente quando le foglie si bagnano a causa della pioggia o dell'appannamento da parte del giardiniere. La causa è una malattia fungina e questa è facilitata dalle spore fungine che aderiscono alle foglie bagnate poi penetrano nella foglia e si espandono rapidamente. Le condizioni umide e la scarsa circolazione dell'aria aumenteranno le possibilità che si verifichino infezioni. Un altro fattore sono le foglie danneggiate o penetrate da insetti succhiatori di linfa che facilitano la penetrazione delle piante.
Analisi dei Sintomi
Analisi dei Sintomi
  1. Le spore sono in grado di aggrapparsi a una foglia umida e penetrare, spesso attraverso una ferita esistente.
  2. Appare un piccolo segno marrone scuro che si espande rapidamente quando inizia a verificarsi la sporulazione.
  3. Abbastanza rapidamente questi cerchi a forma di occhio di bue possono collegarsi e l'intera foglia diventa scura e perde consistenza.
  4. Si verifica la caduta delle foglie.
Causa della malattia
Causa della malattia
Questi sintomi sono causati da un'infezione batterica che invade la pianta. I batteri provenienti da molte fonti nell'ambiente (aria, acqua, suolo, piante malate) entrano in una pianta attraverso le ferite, o in alcuni casi gli stomi quando sono aperti. Una volta all'interno del tessuto fogliare, i batteri si nutrono e si riproducono rapidamente, abbattendo le foglie sane. Le infezioni batteriche minacciano la maggior parte delle specie vegetali e sono più evidenti in caso di pioggia che trasferisce più facilmente i batteri da una pianta all'altra o da un terreno all'altro.
Soluzioni
Soluzioni
Le infezioni batteriche devono essere trattate rapidamente per prevenire la diffusione alle piante sane vicine, spazzando potenzialmente via ampie sezioni del tuo giardino interno o esterno. Nei casi lievi : utilizzare forbici o forbici da potatura sterilizzate (soluzione di candeggina al 10%) per rimuovere eventuali parti di piante infette, assicurandosi di smaltirle fuori sede. Usa un battericida a base di rame per trattare il fogliame inalterato, così come il terreno e le piante vicine. Seguire le indicazioni sulla tariffa e sui tempi del produttore riportate sull'etichetta del prodotto. Nei casi più gravi, in cui sono interessate più della metà delle foglie : Rimuovere tutte le piante infette dal giardino, gettandole fuori sede. Tratta il terreno e le piante vicine usando un battericida a base di rame. Seguire le indicazioni sulla tariffa e sui tempi del produttore riportate sull'etichetta del prodotto.
Prevenzione
Prevenzione
  1. Pulisci i detriti del giardino alla fine della stagione, soprattutto se contiene tessuto vegetale malato. Le malattie possono svernare di stagione in stagione e infettare nuove piante.
  2. Evitare l'irrigazione sopraelevata per evitare il trasferimento di agenti patogeni da una pianta all'altra e per mantenere il fogliame asciutto.
  3. Pacciama intorno alla base delle piante per evitare che i batteri presenti nel suolo si schizzino sulle piante non infette.
  4. Sterilizza gli strumenti da taglio usando una soluzione di candeggina al 10% quando fai giardinaggio e ti sposti da una pianta all'altra.
  5. Non lavorare nel tuo giardino quando è bagnato.
  6. Ruota le colture per prevenire l'accumulo di batteri in un sito a causa del ritaglio continuo.
  7. Utilizzare un battericida contenente rame o streptomicina all'inizio della primavera per prevenire l'infezione. Leggere attentamente le indicazioni sull'etichetta in quanto non sono adatte a tutte le piante.
  8. Assicurati che le piante siano ben distanziate e foglie sottili su piante densamente fogliate in modo da massimizzare la circolazione dell'aria.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante
guide illimitate a portata di mano...
close
Coleotteri delle foglie
plant poor
Coleotteri delle foglie
I coleotteri fogliari sono una classe di insetti colorati di dimensioni 10-20 mm. Rosicchiano foglie e petali provocando piccoli fori rotondi sparsi sulla superficie.
Panoramica
Panoramica
gamma di coleotteri delle foglie di dimensioni da 1,5 mm a 20 mm . Sia i coleotteri adulti che le loro larve mangiano le foglie di molti diversi tipi di piante. Esistono oltre 35.000 diverse specie di coleotteri delle foglie , in una varietà di colori tra cui oro, verde, a strisce gialle e rosse. Alcuni di questi sono stati scambiati per coccinelle a causa della loro forma e colorazione. Possono essere di forma ovale, rotonda o allungata. Questi insetti nocivi sono più attivi in primavera e in estate. Se non controllati, i coleotteri fogliari possono causare molti danni alle colture orticole e alle piante ornamentali. Si nutrono di foglie, fiori, steli, radici e frutti di diverse piante. Possono volare, il che significa che è facile per loro spostarsi da una pianta all'altra. Alcune specie di coleotteri delle foglie di mira solo una coltura specifica, mentre altre prenderanno di mira molti tipi diversi di piante. Sebbene gran parte del danno che provocano sia estetico, un'infestazione può indebolire una pianta e lasciarla soggetta ad altre malattie più problematiche.
Analisi dei Sintomi
Analisi dei Sintomi
I primi segni di un'infestazione da coleotteri delle foglie sono piccoli buchi visibili nelle foglie. Le foglie diventano quindi scolorite e si possono vedere escrementi di scarabeo scuro. Quando le foglie diventano gialle e marroni, cadranno dalla pianta a terra. Alcune foglie appariranno scheletrate con solo le vene rimaste. L'infestazione inizia in primavera, quando i coleotteri adulti emergono dal terreno e depongono le uova sulle foglie delle piante. Quando queste uova si schiudono, le giovani ninfe iniziano a sgranocchiare le foglie man mano che crescono. Una volta che coleotteri delle foglie sono grandi e maturi, cadranno a terra e si puperanno nel terreno durante l'inverno prima di ricominciare il ciclo. Coleotteri delle foglie anche mangiare buchi in frutta e verdura. Questi possono essere visti come piccoli fori rotondi che a volte hanno un'area marrone più ampia che li circonda.
Soluzioni
Soluzioni
Per i casi meno gravi:
  1. Rimuovere coleotteri, ninfe e uova . Rimuovi tutte le fasi della vita dei coleotteri e uccidili mettendoli in un secchio di acqua calda e sapone. Questo può essere fatto più facilmente posizionando il secchio sotto le foglie colpite e scuotendo la pianta. Questo metodo è più efficace nel pomeriggio quando coleotteri delle foglie sono più attivi. Smaltire sempre gli insetti in un sacchetto o contenitore sigillato per evitare la fuoriuscita e la diffusione.
Per trattare le infestazioni più gravi:
  1. Applicare insetticidi organici . Usa insetticidi di origine naturale prima di passare agli insetticidi sintetici. L'olio di neem e il piretro sono insetticidi di origine naturale che dovrebbero essere applicati seguendo le istruzioni dell'etichetta.
  2. Applicare insetticidi sintetici . Esempi di insetticidi efficaci per i coleotteri fogliari includono carbarile, permetrina e bifentrin. Applicare insetticidi secondo le istruzioni sull'etichetta.
Prevenzione
Prevenzione
Per prevenire le infestazioni di coleotteri delle foglie , segui queste pratiche.
  1. Controlla regolarmente la presenza di coleotteri . Per prevenire grandi infestazioni da parassiti, sii proattivo nel controllare frequentemente le piante per rilevare eventuali parassiti e rimuoverle rapidamente.
  2. Elimina detriti . Elimina erbacce e detriti per rimuovere le aree in cui questi coleotteri possono svernare e nascondersi.
  3. Attira i predatori naturali . Uccelli e altri insetti, come vespe e coccinelle, sono efficaci predatori naturali di coleotteri delle foglie . Incoraggiateli a visitare includendo una vasta gamma di piante per fornire habitat e cibo. Inoltre, evita di applicare erbicidi ad ampio spettro che possono danneggiare e uccidere gli insetti utili.
  4. Pianta erbe aromatiche come menta, aglio o rosmarino, poiché possono respingere coleotteri delle foglie .
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante
guide illimitate a portata di mano...
close
Ingiallimento e appassimento fogliare
plant poor
Ingiallimento e appassimento fogliare
L'invecchiamento naturale può far ingiallire e seccare le foglie.
Panoramica
Panoramica
Indipendentemente dal tipo di pianta o da dove viene coltivata, a un certo punto comincerà a prendere ingiallimento e appassimento fogliare . Questo è un processo naturale e inevitabile che si verifica quando la pianta ha completato tutti i passaggi della sua vita. Le piante annuali subiscono questo processo alla fine di una singola stagione di crescita. Le piante perenni vivono per più anni, se non decine o centinaia di anni, ma alla fine mostreranno comunque questi sintomi.
Analisi dei Sintomi
Analisi dei Sintomi
Quando le piante hanno progredito attraverso le loro fasi di sviluppo naturali e si stanno avvicinando alla fine del loro ciclo di vita, iniziano a mostrare segni di declino. Le foglie inizieranno a ingiallire e a cadere, e nel tempo diventeranno marrone come la carta e si asciugheranno. Una volta completamente asciutte, le foglie iniziano a cadere dalla pianta fino a quando l'intera pianta non si è asciugata.
Causa della malattia
Causa della malattia
Alla fine della sua vita, la codifica genetica all'interno della pianta aumenta la produzione di etilene, un fitormone che controlla la senescenza o l'invecchiamento naturale e la morte. La divisione cellulare si interrompe e la pianta inizia a catabolizzare le risorse da utilizzare in altre parti della pianta. Quando ciò accade, i tessuti iniziano a ingiallire e ad asciugarsi fino a quando l'intera pianta non si secca e muore.
Soluzioni
Soluzioni
Se l'ingiallimento e l'essiccazione di foglie e fiori è una progressione naturale dovuta all'età, non si può fare nulla per rallentare o fermare il processo. Una volta che gli ormoni all'interno della pianta iniziano il processo di senescenza, è irreversibile.
Prevenzione
Prevenzione
Sfortunatamente, non c'è modo di impedire alle piante di morire di "vecchiaia". Per aiutare a prolungare la loro vita e rimandare i sintomi ingiallimento e appassimento fogliare il più a lungo possibile, prenditi cura di loro dando loro abbastanza acqua, concimandoli in modo appropriato e assicurandoti che ricevano abbastanza luce solare.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante
guide illimitate a portata di mano...
care_toxicity

Begonia Heracleifolia e la loro tossicità

feedback
* Il giudizio su tossicità e pericolosità è solo indicativo. NON GARANTIAMO l'accuratezza di tali giudizi. Perciò, NON DOVRESTI basarti su questo giudizio. E' IMPORTANTE RICHIEDERE IN ANTICIPO L'AIUTO DI UN PROFESSIONISTA, quando necessario.
icon
Identifica le piante tossiche nel tuo giardino
Scopri cosa è tossico e cosa è sicuro per i tuoi amati animali.
Scarica l'App
Tossico per i gatti
care_more_info

Altro su Begonia Heracleifolia

feedback
Tipo di pianta
Tipo di pianta
Erba medicinale
Durata di Vita
Durata di Vita
Perenne
Colore del fiore
Colore del fiore
Bianco
Rosa
Colore della foglia
Colore della foglia
Verde
Rosso
Altezza della Pianta
Altezza della Pianta
46 cm
icon
Identifica le piante in un attimo
Identifica istantaneamente le piante con l'AI: scatta una foto e ottieni risultati precisi in pochi secondi.
Scarica l'App
icon
Trova le amiche verdi perfette per te.
Progetta la tua oasi verde in base ai tuoi criteri: tipo di piante, sicurezza degli animali domestici, livello di competenza, ubicazione e altro ancora.
Scarica l'App
care_faq

Problemi Comuni

feedback

Come bisogna prendersi cura del bulbo di begonia tuberosa in inverno?

more more
Se il terreno in inverno si congela, i bulbi devono essere estratti dopo la gelata o quando cadono grandi quantità di foglie. Taglia le foglie appassite, rimuovi le parti marcite e lascia i tuberi in un ambiente caldo e asciutto per giorni per asciugarli. Metti i tuberi secchi in un sacchetto di carta, conservali in un luogo fresco e asciutto e tienili in casa per l'inverno.
Nelle zone in cui non gela la begonia tuberosa inizia il periodo di dormienza da sola in autunno, a seconda della durata della giornata. Se la begonia tuberosa viene piantata in prati aperti, è meglio adottare le stesse misure che nelle aree fredde. Estrai i bulbi e tienili all'asciutto, evitando la pioggia in inverno, e se sono piantate in vaso, è necessario spostare il vaso in una zona fresca e asciutta e smettere di annaffiare.

Quando e come invasare di nuovo la begonia heracleifolia?

more more
Se la begonia heracleifolia smette di crescere nelle normali condizioni di fertilizzazione e approvvigionamento idrico, la fioritura darà solo pochi fiori. Questa circostanza può indicare che il vaso è troppo piccolo per la pianta ed è necessario un contenitore più grande. Se il terreno non si asciuga facilmente, significa che il contenitore potrebbe essere troppo grande. La begonia heracleifolia viene generalmente messa in vaso nuovamente all'inizio della primavera di ogni anno. Picchietta delicatamente i vasi per rimuovere le piante e i blocchi di terra. Taglia le radici vecchie e marcite, cambia il terreno e aggiungi un fertilizzante a base sottile. Il perimetro esterno del nuovo contenitore dovrebbe essere di 5 cm più grande della radice della begonia.

Perché la begonia heracleifolia mette solo foglie lunghe e non fa fiori?

more more
① Mancanza di luce. La begonia heracleifolia è sensibile alla luce e può subire una differenziazione dei boccioli e sbocciare sotto una luce diffusa e continua. La mancanza di luce rende difficile la formazione di boccioli di fiori.
② Fertilizzazione eccessiva. L'applicazione di troppo fertilizzante (soprattutto fertilizzante azotato) favorisce una forte crescita vegetativa delle piante sviluppando rami e foglie fitti e senza fiori. Per le begonie, il fertilizzante sottile dovrebbe essere somministrato frequentemente per un'alimentazione equilibrata e il fertilizzante fosfatico dovrebbe essere utilizzato in quantità maggiori durante la stagione della fioritura (i negozi di giardinaggio vendono fertilizzante liquido composto per la stagione della fioritura e il periodo di crescita vegetativa).
③ Irrigazione eccessiva. L'eccessivo assorbimento d'acqua porta a una crescita eccessiva e può favorire il marcire delle radici.
Inoltre, taglia spesso le piante in base al loro stato, taglia le gemme terminali e i rami troppo cresciuti e troppo fitti per favorire la crescita dei restanti rami laterali e modellare meglio la pianta.
product icon close
La tua Guida Definitiva per le Piante
Identifica, coltiva e nutri nel modo migliore!
product icon
17.000 specie locali e 400.000 specie mondiali studiate
product icon
Quasi 5 anni di ricerche
product icon
Più di 80 studiosi di botanica e giardinaggio
ad
product icon close
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante
guide illimitate a portata di mano...
Strumento per la Gestione dei Cookie
Oltre a gestire i cookie tramite il tuo browser o dispositivo, puoi modificare le impostazioni dei cookie qui sotto.
Cookie necessari
I cookie necessari abilitano le funzionalità principali. Il sito Web non può funzionare correttamente senza questi cookie e può essere disabilitato solo modificando le preferenze del browser.
Cookie analitici
I cookie analitici ci aiutano a migliorare la nostra applicazione e il nostro sito web raccogliendo e segnalando informazioni sul suo utilizzo.
Nome del Cookie Fonte Scopo Durata di vita
_ga Google Analytics Questi cookie sono impostati in virtù del nostro utilizzo di Google Analytics. Essi sono usati per raccogliere informazioni sull'utilizzo della nostra applicazione e del nostro sito web. I cookie raccolgono informazioni specifiche, come il tuo indirizzo IP, dati relativi al tuo dispositivo e altre informazioni sull'utilizzo dell'applicazione o del sito web. Si prega di notare che il trattamento dei dati viene svolto essenzialmente da Google LLC e Google può utilizzare i dati raccolti dai cookie per propri scopi (ad es. profilazione) e lo combinerà con altri dati come il tuo Account Google. Per ulteriori informazioni su come Google elabora i tuoi dati e sull'approccio di Google alla privacy, nonché sulla tutela dei tuoi dati, dai un'occhiata a questo link. 1 Anno
_pta PictureThis Analytics Utilizziamo questi cookie per raccogliere informazioni su come utilizzi il nostro sito, monitorare le prestazioni del sito e migliorare le prestazioni del nostro sito, i nostri servizi e la tua esperienza. 1 Anno
Nome del Cookie
_ga
Fonte
Google Analytics
Scopo
Questi cookie sono impostati in virtù del nostro utilizzo di Google Analytics. Essi sono usati per raccogliere informazioni sull'utilizzo della nostra applicazione e del nostro sito web. I cookie raccolgono informazioni specifiche, come il tuo indirizzo IP, dati relativi al tuo dispositivo e altre informazioni sull'utilizzo dell'applicazione o del sito web. Si prega di notare che il trattamento dei dati viene svolto essenzialmente da Google LLC e Google può utilizzare i dati raccolti dai cookie per propri scopi (ad es. profilazione) e lo combinerà con altri dati come il tuo Account Google. Per ulteriori informazioni su come Google elabora i tuoi dati e sull'approccio di Google alla privacy, nonché sulla tutela dei tuoi dati, dai un'occhiata a questo link.
Durata di vita
1 Anno

Nome del Cookie
_pta
Fonte
PictureThis Analytics
Scopo
Utilizziamo questi cookie per raccogliere informazioni su come utilizzi il nostro sito, monitorare le prestazioni del sito e migliorare le prestazioni del nostro sito, i nostri servizi e la tua esperienza.
Durata di vita
1 Anno
Cookie di Marketing
I cookie di marketing vengono utilizzati dalle società pubblicitarie per pubblicare annunci pertinenti ai tuoi interessi.
Nome del Cookie Fonte Scopo Durata di vita
_fbp Pixel di Facebook Un monitoraggio dei pixel di conversione che utilizziamo per le campagne di retargeting. Scopri di più qui. 1 Anno
_adj Adjust Questo cookie fornisce servizi mobili di analisi e attribuzione che ci consentono di misurare e analizzare l'efficacia delle campagne di marketing, determinati eventi e azioni all'interno dell'Applicazione. Scopri di più qui. 1 Anno
Nome del Cookie
_fbp
Fonte
Pixel di Facebook
Scopo
Un monitoraggio dei pixel di conversione che utilizziamo per le campagne di retargeting. Scopri di più qui.
Durata di vita
1 Anno

Nome del Cookie
_adj
Fonte
Adjust
Scopo
Questo cookie fornisce servizi mobili di analisi e attribuzione che ci consentono di misurare e analizzare l'efficacia delle campagne di marketing, determinati eventi e azioni all'interno dell'Applicazione. Scopri di più qui.
Durata di vita
1 Anno
picturethis icon
picturethis icon
Padroneggia la semina, la cura e la gestione di varie piante.
Usa l'App
Questa pagina è più bella nell'app
Aperto