camera identify
Prova Gratis
tab list
PictureThis
Italiano
arrow
English
繁體中文
日本語
Español
Français
Deutsch
Pусский
Português
Italiano
한국어
Nederlands
العربية
Svenska
Polskie
ภาษาไทย
Bahasa Melayu
Bahasa Indonesia
PictureThis
Search
Cerca Piante
Prova Gratis
Global
Italiano
English
繁體中文
日本語
Español
Français
Deutsch
Pусский
Português
Italiano
한국어
Nederlands
العربية
Svenska
Polskie
ภาษาไทย
Bahasa Melayu
Bahasa Indonesia
Questa pagina è più bella nell'app
care_about care_about
Su
care_basic_guide care_basic_guide
Cura di Base
care_advanced_guide care_advanced_guide
Cura Avanzata
care_scenes care_scenes
Ulteriori istruzioni
care_pet_and_diseases care_pet_and_diseases
Parassiti e Malattie
care_toxicity care_toxicity
Tossicità
care_more_info care_more_info
Maggiori informazioni
care_faq care_faq
Domande Frequenti
care_new_plant care_new_plant
Cura della Nuova Pianta

Come coltivare e curare Zafferano

symbolism

Simbolismo

Il linguaggio dei fiori del croco è lo stesso del suo colore, che può dare alle persone felicità.
Acqua
Acqua
Ogni settimana
Luce Solare
Luce Solare
Pieno sole
Tossico per gli esseri umani
Zafferano
Zafferano
Zafferano
Zafferano
Zafferano
care_basic_guide

Guida di Base per la Cura

feedback
Feedback
Cultivation:WaterDetail

Come innaffiare Zafferano?

Cultivation:WaterDetail
icon
Scopri l'apporto idrico ideale della tua pianta
Utilizza il nostro calcolatore per scoprire di quanta acqua hanno bisogno le tue piante per una salute ottimale.
Cosa devo fare se innaffio troppo o troppo poco Zafferano?
Se annaffiata troppo Zafferano svilupperà foglie gialle. È normale che le foglie gialle si sviluppino quando Zafferano ha raggiunto la fine del periodo di fioritura. Tuttavia, se le foglie ingialliscono prima che i fiori siano sbocciati, si tratta di un segno di irrigazione eccessiva. Se si innaffia troppo Zafferano, bisogna assicurarsi che ci sia un drenaggio adeguato e non dare più acqua per un paio di giorni. Potete mescolare della segatura al terreno per assorbire l'umidità. Se la situazione continua a peggiorare dopo un'annaffiatura controllata, valutate se i semi sono marciti. Provate a scavarli e a controllare se hanno cambiato colore e sono diventati molli. Se si riscontra una grave decomposizione, è necessario eliminare immediatamente i semi di queste zampe. Zafferano non viene annaffiato a sufficienza e ha un aspetto simile a quello di Zafferano, con le sue foglie gialle. Tuttavia, gli steli si afflosciano e le foglie sembrano più piccole e si arricciano. È possibile che compaiano anche delle macchie marroni. Se avete dato al vostro Zafferano troppa poca acqua, non fatevi prendere dal panico. Ha un livello di tolleranza alla siccità. Una volta che ve ne siete resi conto, dategli una bella bevuta, ma senza saturare il terreno circostante. Ma non dategliene troppa e non esagerate con l'acqua, dovete solo lasciare che il terreno sia umido. Periodi prolungati in acqua possono portare al marciume delle radici e alla crescita di funghi sul bulbo. Il fungo può causare gravi danni al bulbo, che si notano attraverso la comparsa di macchie sulle foglie e sui germogli. Anche le punte delle foglie possono scolorire e morire.
Continua a leggere more
Con quale frequenza devo annaffiare il mio Zafferano?
Dipende molto dalla posizione e dallo stato di crescita attuale del vostro Zafferano. Una volta piantato il vostro Zafferano, innaffiatelo bene una volta e poi lasciatelo lì. L'annaffiatura iniziale darà il via alla crescita, ma in seguito potrete lasciarle in pace finché non vedrete comparire dei germogli. Se il vostro Zafferano è in un vaso, dovrete annaffiarlo quando la parte superiore di 1,2 cm risulta asciutta. Le piante in contenitore possono seccarsi più velocemente di quelle a dimora, quindi assicuratevi che il terreno sia umido. Se il Zafferano è piantato all'esterno in aiuole e bordure, non richiederà ulteriore acqua se ha piovuto durante la settimana. Il Zafferano ha una certa resistenza alla siccità, una leggera secchezza può essere recuperata rapidamente dopo l'annaffiatura, ma un'annaffiatura eccessiva può causare direttamente la morte della pianta una volta che la palla del seme marcisce, è necessario rimanere cauti sulla frequenza dell'annaffiatura della pianta.
Continua a leggere more
Devo regolare la frequenza di irrigazione in base alle diverse stagioni o al clima per il mio Zafferano?
Quando il vostro Zafferano sta crescendo, dovrete annaffiare circa una volta alla settimana. Con l'aumento della temperatura, il terreno si asciugherà più rapidamente e sarà necessario aumentare la frequenza delle annaffiature. Un ambiente di terreno asciutto è più favorevole al vostro Zafferano rispetto a un ambiente di terreno eccessivamente umido. Zafferano Se la pianta è stata piantata all'aperto, non dovrebbe essere necessario annaffiarla. Inoltre, se nella vostra regione piove molto, dovreste prendere in considerazione l'idea di scavare per proteggere i germogli dal marciume dovuto alla troppa acqua. Se l'avete piantata in vaso, dovreste smettere di annaffiare completamente il vostro Zafferano dopo che la parte dormiente si è asciugata. Dopo che la parte fuori terra si è completamente asciugata, scavate i germogli e conservateli in un luogo fresco o smettete di annaffiarli completamente per mantenere il terreno asciutto. Riprendete l'irrigazione fino alla prossima stagione di semina. Oppure conservateli nel terreno in un luogo fresco fino alla prossima stagione di crescita.
Continua a leggere more
Che cosa devo cercare quando pianto il mio Zafferano all'interno o all'esterno?
Controllate che i vostri contenitori non siano umidi, spostandoli in una posizione riparata se si intorbidiscono o si impantanano. Lasciateli asciugare e rimetteteli a posto quando il tempo migliora. La coltivazione all'aperto tiene spesso conto dell'acqua piovana e, al momento della messa a dimora, è bene considerare di piantare le piante in un terreno ben drenato per evitare ristagni d'acqua e decadimento. Sia che siano coltivati in casa o all'aperto, prima che i boccioli crescano dopo aver piantato i bulbi, hanno bisogno di pochissima acqua e bisogna cercare di far asciugare completamente il terreno prima di annaffiare in piccole quantità, il che eviterà efficacemente il marciume dei bulbi. Dovreste aspettare ad annaffiarli regolarmente finché non crescono nuovi germogli. Il vostro Zafferano è più suscettibile al marciume in ambienti chiusi, con poca luce e scarsa ventilazione. Pertanto, è necessario prestare attenzione quando si annaffia in casa e assicurarsi che gran parte del terreno sia asciutto prima di annaffiare. Se riuscite a mantenerla umida a lungo in casa, dovete anche considerare se il vostro Zafferano si trova in una posizione non adatta. All'aperto, invece, una buona ventilazione e molta luce saranno relativamente sicure.
Continua a leggere more
left right
Cultivation:FertilizerDetail

Come concimare Zafferano?

Cultivation:FertilizerDetail
icon
Concimazione intelligente per una crescita rigogliosa
Scopri il concime giusto e i consigli per la cura delle piante, per farle fiorire in ogni stagione.
Perché devo concimare il mio Zafferano?
È necessario concimare un Zafferano per alcuni motivi importanti. Il più ovvio di questi motivi è che il fertilizzante aiuterà la Zafferano a produrre belle fioriture. La concimazione all'inizio della primavera è uno dei modi migliori per garantire alla Zafferano un'ottima fioritura in quella stagione. Inoltre, il fertilizzante fornisce al vostro Zafferano molta energia che può immagazzinare nel terreno durante le fasi di crescita dormiente. Somministrando al vostro Zafferano un po' di nutrimento extra durante il processo di semina autunnale o in tarda primavera, aiuterà il vostro Zafferano a conservare più energia da utilizzare una volta ripresa la crescita attiva.
Continua a leggere more
Quando è il momento migliore per concimare il mio Zafferano?
Ci sono alcuni periodi in cui è bene concimare un Zafferano. Il momento principale per la concimazione è l'inizio della primavera, quando i fiori si stanno formando; in questo periodo, il concime giusto favorirà una migliore fioritura. È possibile concimare Zafferano anche più tardi, in primavera, dopo che i fiori sono sbiaditi. La concimazione in questo periodo darà al vostro Zafferano molta energia che potrà immagazzinare e utilizzare l'anno prossimo. Se piantate il vostro Zafferano per la prima volta in autunno, potete somministrare del fertilizzante anche in quel momento. La concimazione durante il processo di impianto offre alla Zafferano le migliori possibilità di produrre una serie di fiori sani durante la sua prima stagione di crescita.
Continua a leggere more
Quando dovrei evitare di concimare il mio Zafferano?
I momenti giusti per concimare un Zafferano sono durante il processo di piantagione autunnale, durante il periodo di fioritura all'inizio della primavera e durante la tarda primavera successiva al periodo di fioritura. La concimazione in qualsiasi altro periodo dell'anno non è necessaria e può essere dannosa per la pianta. Quando ci si prende cura di una Zafferano, bisogna sapere che ha una fase di dormienza considerevole in cui non ha bisogno di fertilizzanti e ha bisogno anche di molta meno acqua. Come è facile intuire, il vostro Zafferano sarà dormiente durante l'inverno. Tuttavia, questa pianta entra in una fase di dormienza anche durante l'estate. Dopo che i fiori svaniscono, le foglie persistono per un breve periodo prima di morire al suolo. Una volta che le foglie muoiono, la pianta è tornata in fase dormiente e non ha bisogno di fertilizzanti.
Continua a leggere more
Di che tipo di fertilizzante ha bisogno il mio Zafferano?
Diversi tipi di fertilizzanti possono essere utili al sito Zafferano. Per semplificare le cose, si può sempre fare affidamento su un fertilizzante bilanciato che abbia quantità uguali di azoto, fosforo e potassio. I rapporti di concimazione uguali, come 10-10-10 o 5-5-5, funzionano bene. Inoltre, spesso è meglio usare un fertilizzante granulare piuttosto che uno liquido. Se volete essere un po' più specifici nella scelta dei fertilizzanti, dovreste prendere in considerazione l'uso di un fertilizzante che sia complessivamente ricco dei tre nutrienti principali, ma con un contenuto di fosforo un po' più alto. Molti giardinieri sostengono che il fosforo favorisce fiori migliori e più duraturi. I materiali organici, tra cui la farina di ossa, possono contribuire ad aggiungere il fosforo che può giovare al vostro Zafferano e alle sue capacità di fioritura.
Continua a leggere more
Come posso concimare il mio Zafferano?
La prima volta che si deve concimare il Zafferano è durante il processo di impianto, che avviene in autunno. Dopo aver scavato una piccola buca per piantare il bulbo, si può aggiungere alla buca del fertilizzante granulare a lento rilascio. Durante il processo, è necessario annaffiare continuamente per mantenere costante l'umidità del terreno. Dopo la messa a dimora, è possibile concimare ancora una volta all'inizio della primavera, quando la pianta sta emergendo dal terreno e sviluppando i fiori. Anche in questo caso, è necessario utilizzare un fertilizzante granulare con una miscela bilanciata di sostanze nutritive e cospargerlo sul terreno. Durante l'applicazione del fertilizzante, bisogna assicurarsi di annaffiare delicatamente il terreno.
Continua a leggere more
Cosa succede se fertilizzo troppo il mio Zafferano?
Sebbene il fertilizzante possa essere incredibilmente utile per un Zafferano, può anche essere altrettanto dannoso se lo si somministra in maniera eccessiva. Una concimazione eccessiva non solo danneggia Zafferano, ma in alcuni casi può portare alla morte. Il modo migliore per evitarlo è seguire le istruzioni riportate sulla confezione del fertilizzante acquistato, piuttosto che superare la dose consigliata nella speranza di ottenere una pianta più vigorosa. Allo stesso modo, è generalmente meno probabile che il vostro Zafferano venga sovraconcimato se utilizzate un concime granulare a lento rilascio. Poiché questi fertilizzanti rilasciano le sostanze nutritive lentamente, come dice il nome, sono meno in grado di dare al vostro Zafferano troppo fertilizzante in una volta sola.
Continua a leggere more
left right
Cultivation:SunlightDetail

Quali sono i requisiti di luce solare per Zafferano?

Cultivation:SunlightDetail
icon
Ottimizza la salute delle piante con un'illuminazione ideale
Trova i posti migliori per ottimizzare la loro salute, semplicemente usando il tuo telefono.
Di che tipo di luce solare ha bisogno Zafferano?
Zafferano Le piante perenni hanno bisogno di pieno sole tutti i giorni e contano su un minimo di sei ore di luce solare per mantenere le foglie, le radici e i fiori in uno stato sano. Anche se la maggior parte delle piante perenni ha bisogno di sei ore di luce al giorno, piante come la Daylily arancione o la Coreopsis gigante possono vivere con meno sole, per un minimo di tre ore al giorno. Anche se queste piante da fiore perenni possono vivere con solo tre ore di luce solare diretta, non saranno in grado di prosperare come farebbero in condizioni più soleggiate.
Continua a leggere more
La luce del sole può danneggiare Zafferano? Come proteggere Zafferano dal sole e dai danni del calore?
Le poche piante da fiore perenni che non amano il caldo eccessivo nei climi caldi possono reagire male al sole eccessivo se presentano danni da calore. Queste piante possono appassire o seccare a causa del troppo sole e possono anche sviluppare problemi di crescita se sono regolarmente al sole durante il calore più intenso della giornata. Alcune piante non hanno bisogno di essere protette dal leggero sole pomeridiano, ma quelle che vengono danneggiate dall'intensa esposizione pomeridiana dovrebbero essere ombreggiate nei climi più caldi. I giardinieri possono dare a queste piante molta ombra piantandole in punti che non ricevono calore diretto durante il pomeriggio, come sotto gli alberi o dietro i cespugli.
Continua a leggere more
Devo proteggere Zafferano dall'esposizione al sole?
Sebbene molte piante perenni abbiano bisogno di molto sole per fiorire al meglio, alcune di esse beneficiano di una minore esposizione al sole nei climi più caldi. Per esempio, chi vive nei climi più caldi potrebbe voler ombreggiare le proprie piante perenni da fiore durante il caldo sole pomeridiano, e questo vale ancora di più per i mesi estivi. Anche se alcune piante perenni da fiore beneficiano di un'ombra parziale nei climi più caldi, piante come la Coreopsis gigante non si lasciano intimidire dal troppo sole. Possono stare in pieno sole durante la stagione calda e prosperare ugualmente.
Continua a leggere more
Cosa succede se Zafferano non riceve una luce solare adeguata?
Se state coltivando Zafferano e non ricevete abbastanza luce solare, noterete nelle vostre piante i segni di un fabbisogno inadeguato. La maggior parte delle piante non produrrà tante fioriture quante ne produrrebbe se fosse esposta in pieno sole. Alcune piante svilupperanno macchie secche sulle foglie, ma la maggior parte di esse continuerà a fiorire in condizioni di sole insufficiente. Anche se fioriscono, i fiori saranno più piccoli e meno pieni.
Continua a leggere more
Il sito Zafferano ha bisogno di cure particolari per quanto riguarda la luce solare durante le sue diverse fasi di crescita?
Zafferano è un ottimo fiore da giardino e avrà una fioritura ottimale se riceve almeno sei ore di luce al giorno. A volte, i fiori si mantengono freschi più a lungo se vengono parzialmente ombreggiati durante le ore più calde della giornata. Quando Zafferano è giovane, i giardinieri vogliono assicurarsi che le piante più giovani ricevano molta luce solare, ma che non debbano sopportare il calore intenso del sole pomeridiano. Se avete una pianta completamente matura, datele molto sole in modo che possa continuare a crescere correttamente.
Continua a leggere more
Di quanta luce ha bisogno Zafferano per la fotosintesi?
Zafferano hanno bisogno di un minimo di sei ore di luce per sostenere al meglio i loro cicli di fotosintesi. Queste piante da fiore hanno bisogno del sole per far crescere il fogliame e le fioriture. Tuttavia, alcune piante da fiore perenni, come la Coreopsis gigante, hanno bisogno da otto a dodici ore di sole pieno al giorno per mantenere i loro grandi fiori e un fogliame sano.
Continua a leggere more
Quanta luce deve ricevere Zafferano al giorno per crescere in modo sano?
Se volete che il vostro Zafferano cresca sano e fiorisca il più possibile durante la sua stagione di fioritura, dovreste cercare di dare alla vostra pianta sei ore di luce solare diretta. Alcune piante perenni possono anche prendere più sole e stare al sole fino a dodici ore, a seconda del calore della zona e dell'ambiente generale. Piante come il Red Hot Poker e il Giant Coreopsis prosperano in climi molto più caldi e possono stare sotto tutti i tipi di luce solare forte. Alcuni giardinieri domestici sono costretti a usare le luci di coltivazione perché i loro spazi non consentono di avere molta luce solare all'aperto. La maggior parte delle piante perenni può crescere felicemente con le luci di coltivazione, ma avrà bisogno da otto a quattordici ore di luce artificiale per rimanere forte, poiché queste luci non hanno la stessa potenza del sole.
Continua a leggere more
left right
Cultivation:PruningDetail

Come potare Zafferano ?

Cultivation:PruningDetail
icon
Potatura semplificata
Le nostre guide facili da seguire aiutano le tue piante a crescere più sane e forti in poco tempo.
Come posso potare il mio Zafferano?
La potatura di Zafferano è un processo abbastanza semplice. Innanzitutto, è necessario un set affidabile di potatori manuali o di tagliasiepi. Se non avete a disposizione potatori o cesoie da giardino, potete usare un paio di forbici affilate e pulite. È importante pulire sempre gli attrezzi da giardinaggio prima e dopo averli usati per evitare di diffondere malattie o infezioni ad altre piante. Per potare il Zafferano è sufficiente lasciare che la pianta vada in quiescenza durante l'inverno. Tra la fine dell'inverno e l'inizio della primavera, o quando inizia a comparire la nuova crescita, prendete i vostri potatori o decespugliatori puliti e tagliate via il fogliame morente, danneggiato, giallo o in declino. Ripetete l'operazione fino a raggiungere la base della pianta o fino a quando non ci saranno più pezzi morti da tagliare. Durante la potatura, fate attenzione a non danneggiare la nuova crescita che potrebbe nascere vicino alla base della pianta. Queste parti non possono essere ripristinate e la potatura può aumentare la ventilazione delle piante e facilitarne la crescita. Qualsiasi potatura effettuata su questa pianta deve essere effettuata con un taglio dritto sulle foglie o sugli steli. Non sono necessari tagli angolati. Le foglie malate possono essere rimosse man mano che compaiono. Questa operazione può essere effettuata in qualsiasi momento della crescita di Zafferano.
Continua a leggere more
Cosa devo fare dopo la potatura di Zafferano?
Dopo la potatura, i fusti e le foglie devono essere smaltiti compostando quelli sani o buttando via le parti malate. Si può anche concimare subito prima o dopo la potatura, per dare a Zafferano un piccolo apporto vitaminico che le fornisca i nutrienti necessari per proteggersi meglio da eventuali agenti patogeni o malattie vicine. Non annaffiate Zafferano subito dopo la potatura, perché questo può portare a infestazioni fungine della pianta attraverso le ferite. Una volta terminata la potatura, non sono necessarie molte cure successive. Potrebbe beneficiare di una leggera annaffiatura e di un po' di nutrimento liquido per incoraggiare la nuova crescita.
Continua a leggere more
Come posso potare il mio Zafferano durante le diverse stagioni?
L'inizio della primavera e la fine dell'inverno sono i momenti migliori per potare il Zafferano su larga scala. Se volete controllare le dimensioni del vostro Zafferano, potete potarlo come volete, ma fate attenzione a non potare più di un terzo delle dimensioni della pianta. Le foglie gialle e malate possono comparire durante i mesi estivi, quando Zafferano cresce vigorosamente, e questo tipo di foglie deve essere potato immediatamente. Queste parti del Zafferano non possono essere ripristinate e la potatura aumenta la ventilazione della pianta e ne facilita la crescita.
Continua a leggere more
Quando devo potare il mio Zafferano nelle diverse fasi di crescita?
La potatura strategica viene solitamente effettuata in diversi periodi dell'anno o durante determinate fasi di crescita, a seconda della pianta. Tuttavia, sapere quando potare il vostro Zafferano dipende dal luogo in cui vivete e da quanto è radicata la vostra pianta. Ad esempio, se il vostro Zafferano è di recente insediamento, è bene aspettare che la pianta inizi a ricrescere prima di iniziare la potatura. Se invece la pianta è già consolidata, è bene potare le parti secche o morte della pianta prima che compaiano le nuove foglie all'inizio della primavera o alla fine dell'inverno. Questo è il periodo dell'anno in cui le piante sono dormienti e la potatura le danneggia meno. Questo è anche il periodo dell'anno migliore per eseguire potature più estese. È importante notare che se Zafferano viene potato troppo tardi nella stagione, può lasciare la nuova crescita a rischio di danni o malattie. Tuttavia, se il vostro Zafferano è in casa, questo non è un problema e potete potare in qualsiasi momento. Poiché ciò può influire sulla salute e sull'aspetto a lungo termine della pianta, è importante tenerlo presente quando si decide quando e come potare. Quando il vostro Zafferano si ingrandisce con il passare del tempo, potete tagliarlo secondo le necessità dopo la potatura annuale. Le foglie morte, danneggiate o malate possono essere rimosse non appena compaiono. Questa operazione può essere effettuata in qualsiasi momento della crescita del Zafferano.
Continua a leggere more
left right
close
care_advanced_guide

Guida avanzata alla cura

feedback
Feedback
Cultivation:WaterAndHardinessDetail

Qual è l'intervallo di temperatura ideale per Zafferano?

Cultivation:WaterAndHardinessDetail
icon
Scopri il clima perfetto di ogni pianta
Usa la nostra app per trovare la temperatura ideale per far fiorire le tue piante tutto l'anno.
Qual è la temperatura ottimale per Zafferano?
La temperatura migliore per Zafferano dipende dal periodo dell'anno. Ci sono due stagioni principali da considerare per la temperatura: la stagione di crescita e la stagione di dormienza. Durante la stagione di crescita, una volta che Zafferano ha iniziato a germogliare, la temperatura ideale dovrebbe essere compresa tra 65~80℉(18~27℃). Se la temperatura è inferiore a 15℉(-10℃), la pianta ne risentirà; le sue foglie potrebbero marcire e appassire, ma se si tratta di una breve ondata di freddo, Zafferano potrebbe essere in grado di sopravvivere con un po' di aiuto. Nei periodi più caldi dell'anno, Zafferano dovrà essere protetta da temperature troppo elevate. 95-105℉ (35-40℃) è il limite massimo dell'intervallo di temperatura di questa pianta, e qualsiasi temperatura superiore comprometterà l'integrità del fogliame e delle fioriture di Zafferano. Le temperature più elevate possono causare appassimento, caduta e persino scottature sulle foglie, che possono essere difficili da recuperare per Zafferano. Ci sono diversi modi per combattere questo problema, facili e veloci!
Continua a leggere more
Requisiti di temperatura per il primo anno o per le piantine Zafferano
Se questo è il primo anno in cui il vostro Zafferano si trova all'esterno come nuova pianta, potrebbe essere necessario curarlo un po' di più durante i mesi più freddi dell'anno. Il gelo non solo può danneggiare gravemente una Zafferano al primo anno, ma può anche impedirle di ricrescere come pianta sana in primavera. Questa pianta ha bisogno di essere mantenuta a una temperatura di 40℉(5℃) o superiore quando non si è ancora stabilita, il che può essere fatto portando il Zafferano all'interno per un mese o due, oppure mettendo pacciamatura o barriere di tessuto che proteggano dai danni del gelo. È anche una buona idea piantare Zafferano in un luogo più ombreggiato durante il primo anno o due, poiché le piante più piccole e più deboli hanno più difficoltà a mantenere la propria temperatura con il caldo. Al primo anno Zafferano non dovrebbe ricevere più di cinque ore di luce solare diretta al giorno, soprattutto se la temperatura ambiente diurna supera gli 80℉(27℃). La tenda da sole e le frequenti annaffiature o nebulizzazioni sono le chiavi per controllare il calore estivo.
Continua a leggere more
Come posso proteggere Zafferano dalle temperature estreme?
Se durante la stagione di crescita si verificano temperature basse (inferiori a 15℉(-10℃)), è possibile adottare alcune misure per proteggere Zafferano dal gelo o dai danni del freddo. Se coltivate Zafferano in un contenitore, potete semplicemente portarlo all'interno, in una luce luminosa e indiretta, fino a quando le temperature non saliranno di nuovo oltre la soglia inferiore. Un'altra opzione, più adatta a Zafferano piantato a terra, è quella di utilizzare pacciame o tessuto orticolo per creare una barriera isolante intorno alla pianta, che la proteggerà dal gelo e dal vento freddo. Per temperature superiori a 80℉(27℃) all'ombra durante il giorno, fate attenzione a esporre Zafferano solo a sei ore o meno di luce solare al giorno, preferibilmente nelle ore mattutine. L'installazione di un telo ombreggiante o di una rete di plastica fine può contribuire a ridurre la quantità di luce solare diretta che colpisce la pianta nelle ore più calde della giornata. È anche possibile installare un sistema di nebulizzazione che consenta un lento rilascio di nebbia rinfrescante intorno alla base della pianta durante il giorno per abbassare le temperature del terreno.
Continua a leggere more
Raccomandazioni sulla temperatura del periodo di dormienza per Zafferano
Durante i freddi mesi invernali, Zafferano ha bisogno di una certa dose di freddo per rimanere in dormienza fino al momento di germogliare. Germogliare troppo presto, cioè prima che sia passato il pericolo dell'ultima gelata, può essere fatale per Zafferano, soprattutto se è già avvantaggiata quando arriva il gelo. Le temperature invernali dovrebbero idealmente rimanere al di sotto dei 32℉ (0℃), ma se arrivano a 40℉ (5℃), tutto andrà bene. Un'inaspettata ondata di caldo durante i mesi freddi, che può verificarsi in climi più temperati come le foreste pluviali, può innescare un germoglio prematuro da Zafferano. In questo caso, se il pericolo di gelo è ancora imminente, si può provare a coprire la pianta con della plastica trasparente su dei pali, in modo che il freddo abbia meno possibilità di danneggiare il nuovo germoglio. Questa copertura può essere rimossa quando il pericolo di gelo è passato. Occasionalmente, Zafferano è in grado di ricacciare al momento giusto senza alcun aiuto, ma questo metodo aumenta le probabilità di successo di un secondo germoglio.
Continua a leggere more
left right
Cultivation:SoilDetail

Qual è il terreno migliore per Zafferano?

Cultivation:SoilDetail
Cultivation:PropagationDetail

Come propagare Zafferano?

Riproduzione

Questa pianta si propaga in modo particolare e se si vuole propagare questa pianta velocemente, l'uso dei tuberi è un buon metodo. Per ottenere i migliori risultati, propagate il vostro Zafferano quando è dormiente. È possibile propagare le piante anche all'inizio della primavera o durante i mesi autunnali. Poiché in questi periodi non avrà bisogno di molta acqua, sarà più facile per la pianta adattarsi. Se si effettua la propagazione durante la stagione di crescita, tagliare circa due terzi delle foglie per ridurre il fabbisogno idrico. Per dividere e propagare i tuberi in modo sicuro, sono necessari solo un paio di strumenti. Assicuratevi di averli a portata di mano e poi iniziate! Un coltello o una cazzuola da giardino affilata e igienizzata. Spazio nel terreno o nel substrato di coltivazione. (eventualmente) forbici o cesoie affilate e igienizzate. Fasi: Fase 1: Scoprire le radici sotterranee Fase 1: scoprire il fusto della radice sotterranea o il tubero. Fase 2: utilizzare lo strumento per dividere la radice o il tubero in sezioni, assicurandosi che ogni sezione abbia almeno un occhio o una gemma. Se i tuberi sono relativamente piccoli, non possono essere tagliati per evitare che siano troppo piccoli per la nutrizione. Fase 3: Piantare i tuberi divisi nel terreno. Se possibile, mescolare al terreno del fertilizzante organico. Posizionare uno o due tuberi in ogni buca, preferibilmente a una profondità di 7-15 cm. Fase 4: Dopo la semina, mantenere il terreno umido, ma non inzuppato d'acqua. Questo aiuterà i tuberi a germogliare in tempo. Fase 5: se necessario, tagliare la maggior parte del fogliame delle piante non dormienti per consentire una crescita più forte delle radici.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante e guide illimitate a portata di mano...
qrcode
Scansiona il codice QR con la fotocamera del tuo telefono per scaricare l'app
close
Cultivation:PropagationDetail
Cultivation:PlantingDetail

Come piantare Zafferano?

Cultivation:PlantingDetail
Cultivation:HarvestDetail

Come raccogliere Zafferano?

Cultivation:HarvestDetail
PlantCare:TransplantSummary

Come trapiantare Zafferano?

PlantCare:TransplantSummary
icon
Semplifica il trapianto delle piante
Comprendi i tempi, le tecniche e i suggerimenti migliori per spostare con successo i tuoi amici frondosi.
seasonal-tip

Misure precauzionali stagionali

  • Controlla le dimensioni e lo stato di salute dei cormi per verificare la presenza di marciume o di eventuali odori che escono dal pacco se ti arriva con il corriere. Tieni sotto controllo i cormi sepolti a causa delle potenziali minacce che possono dare topi e scoiattoli nel vostro giardino.
  • Metti del pacciame nelle aiuole della zafferano prima dell'inverno se nevica spesso nella tua zona. Togli tutto il pacciame all'inizio della primavera per far rifiorire la crescita vegetativa delle piante.
  • Se le foglie di zafferano sono ancora verdi in tarda primavera, non muovere i cormi finché le foglie non diventano gialle e appassiscono.
  • Proteggere le tue piante da una forte nevicata può portare a una fioritura precoce nei giardini all'aperto.
seasonal-tip
care_scenes

Ulteriori informazioni su Zafferano Crescita e cura

feedback
Feedback
Guida alle cure di base
Parassiti e malattie comuni
Scopri di più
Trapianto
1-2 feet
L'inizio del tepore primaverile è il momento ideale per trapiantare zafferano, garantendo che queste piante perenni si stabiliscano bene. Scegli un luogo soleggiato con un terreno ben drenante. Ricorda, la delicata manipolazione dei loro delicati cormi è cruciale per un insediamento di successo.
Tecniche di trapianto
Potatura
Primavera, Inverno
Apprezzato per i suoi fiori vibranti e la spezia preziosa, zafferano entra in una fase di riposo dopo la fioritura. La potatura non è consueta, ma per mantenere la salute, rimuovere i fiori morti o appassiti alla fine dell'inverno o all'inizio della primavera. Questo timing coincide con il periodo di riposo della pianta, evitando danni alla nuova crescita. I tagli precisi potenziano la vitalità di zafferano, aumentando potenzialmente la resa dello zafferano. Utilizzare sempre strumenti sterilizzati per prevenire la trasmissione di malattie ai bulbi.
Tecniche di potatura
Appassimento della punta delle foglie
Il disseccamento delle punte delle foglie è una malattia che porta alla morte delle estremità delle foglie di Zafferano, rappresentando una minaccia significativa per la salute della pianta. Si verifica principalmente a causa di fattori di stress ambientali che alla fine compromettono la fioritura della pianta e la resa dello zafferano.
Continua a leggere
Macchia scura
Macchia scura, una malattia fungina che può avere un grave impatto su Zafferano, causando macchie scure irregolari sulle foglie e sui fiori. Se non trattata, può portare a una riduzione del rendimento, della qualità e della salute generale della pianta.
Continua a leggere
Tossico
Leggermente tossico per gli esseri umani
Zafferano può essere tossico per l'uomo se ingerito. La gravità può essere seria e persino mortale. Tutte le parti della pianta sono velenose con la massima concentrazione nei semi e nei fiori. I sintomi includono avvelenamento da alcaloidi. Questi possono manifestarsi come grave salivazione, vomito, dolore addominale e grave diarrea emorragica. Il funzionamento dei reni può essere compromesso e può verificarsi insufficienza epatica. Alcune persone mostrano segni di debolezza e collasso. Questa pianta viene coltivata in casa, il che la rende estremamente pericolosa per i bambini.
Informazioni sulla tossicità
care_pet_and_diseases

Parassiti e malattie comuni

feedback
Feedback
Problemi comuni relativi a Zafferano, basati su 10 milioni di casi reali
icon
Cura e previeni le malattie delle piante.
Il medico delle piante con IA ti aiuta a diagnosticare i problemi delle piante in pochi secondi.
Appassimento della punta delle foglie
Il disseccamento delle punte delle foglie è una malattia che porta alla morte delle estremità delle foglie di Zafferano, rappresentando una minaccia significativa per la salute della pianta. Si verifica principalmente a causa di fattori di stress ambientali che alla fine compromettono la fioritura della pianta e la resa dello zafferano.
Muffa nel terreno
Muffa nel terreno Muffa nel terreno
Muffa nel terreno
I funghi del suolo compaiono a causa dell'umidità ambientale e sono generalmente innocui per le piante.
Soluzioni: Misure da adottare per rimuovere muffa nel terreno : Rimuovere fisicamente muffe/funghi - rimuovere e smaltire i funghi. Per rimuovere la muffa, raschiare 1/8" di terreno dalla superficie. Aggiungi uno strato di sabbia o ghiaia - l'aggiunta di 1/4" di sabbia o ghiaia sulla superficie del terreno scoraggerà la nuova crescita di funghi Cospargi un trattamento antimicotico intorno alle piante : questo non deve essere un fungicida commerciale, poiché molti coltivatori giurano su rimedi completamente naturali come cannella e bicarbonato di sodio Alcuni tipi di muffe contengono tossine che possono essere dannose per l'uomo o irritare chi soffre di allergie o asma. Indossare una maschera antipolvere durante l'esecuzione di queste attività.
La pianta si è seccata
La pianta si è seccata La pianta si è seccata
La pianta si è seccata
L’intera pianta può seccarsi a causa del deperimento o della normale dormienza stagionale.
Soluzioni: La soluzione per la secchezza della pianta dipende dalla causa, quindi, occorre capire qual è la causa prima di scegliere un metodo di trattamento. Regolare l'irrigazione: infila un dito nel terreno intorno alle radici. Se risulta asciutto o eccessivamente saturo, è necessario regolare conseguentemente la frequenza d'irrigazione. Potare il fogliame morto: taglia via gli steli e le foglie marroni della pianta per fare spazio alla nuova crescita. Questo incoraggia le radici a generare steli freschi. Spostare la pianta in un ambiente adeguato. Questo può comportare una diminuzione o un aumento dell'esposizione al sole, a seconda della specie. Diminuire le applicazioni di fertilizzanti. Se hai applicato troppo fertilizzante, puoi rinvasare le piante in terriccio fresco. Aspettare. Se la pianta si è seccata nel periodo in cui la luce del giorno diminuisce, è perché sta entrando in dormienza. Diminuisci l'irrigazione e aspetta che la pianta riprenda a crescere.
Marciume radicale
Marciume radicale Marciume radicale
Marciume radicale
Irrigazione eccessiva e infezioni possono entrambi portare al marciume radicale.
Soluzioni: Queste sono le soluzioni per marciume radicale : Smetti di applicare l'acqua e lascia che la pianta si asciughi. Nel caso di piante in vaso, il giardiniere può togliere la pianta dal suo contenitore e adagiarla su un foglio di carta in un luogo ombreggiato per velocizzare il processo di essiccazione. Tagliare via il materiale radicale nero pastoso fino a raggiungere il materiale bianco sano. Cospargere la zolla di radice con polvere antimicotica. Rinvasare usando una miscela di invasatura sterilizzata ma non annaffiare per i primi due giorni. Assicurati che il nuovo vaso offra un drenaggio adeguato. I vasi di terracotta possono assorbire l'umidità dalle pareti. Adottare un regime di irrigazione appropriato. Per la maggior parte delle piante in vaso, astenersi dall'annaffiare fino a quando il primo o due pollici del terreno non sono asciutti al tatto. Anche le piante che preferiscono essere mantenute "uniformemente umide" non dovrebbero mai essere lasciate in un terreno fradicio. Le piante da esterno non dovrebbero ricevere così tanta acqua da accumularsi sulla superficie del terreno.
Ingiallimento e appassimento fogliare
Ingiallimento e appassimento fogliare Ingiallimento e appassimento fogliare
Ingiallimento e appassimento fogliare
L'invecchiamento naturale può far ingiallire e seccare le foglie.
Soluzioni: Se l'ingiallimento e l'essiccazione di foglie e fiori è una progressione naturale dovuta all'età, non si può fare nulla per rallentare o fermare il processo. Una volta che gli ormoni all'interno della pianta iniziano il processo di senescenza, è irreversibile.
Coleotteri delle foglie
Coleotteri delle foglie Coleotteri delle foglie
Coleotteri delle foglie
I coleotteri fogliari sono una classe di insetti colorati di dimensioni 10-20 mm. Rosicchiano foglie e petali provocando piccoli fori rotondi sparsi sulla superficie.
Soluzioni: Per i casi meno gravi: Rimuovere coleotteri, ninfe e uova . Rimuovi tutte le fasi della vita dei coleotteri e uccidili mettendoli in un secchio di acqua calda e sapone. Questo può essere fatto più facilmente posizionando il secchio sotto le foglie colpite e scuotendo la pianta. Questo metodo è più efficace nel pomeriggio quando coleotteri delle foglie sono più attivi. Smaltire sempre gli insetti in un sacchetto o contenitore sigillato per evitare la fuoriuscita e la diffusione. Per trattare le infestazioni più gravi: Applicare insetticidi organici . Usa insetticidi di origine naturale prima di passare agli insetticidi sintetici. L'olio di neem e il piretro sono insetticidi di origine naturale che dovrebbero essere applicati seguendo le istruzioni dell'etichetta. Applicare insetticidi sintetici . Esempi di insetticidi efficaci per i coleotteri fogliari includono carbarile, permetrina e bifentrin. Applicare insetticidi secondo le istruzioni sull'etichetta.
close
plant poor
Appassimento della punta delle foglie
Panoramica
Sintomo
Cause
Trattamento
Prevenzione
Periodo attivo
Qual è la malattia di Appassimento della punta delle foglie su Zafferano?
Qual è la malattia di Appassimento della punta delle foglie su Zafferano?
Il disseccamento delle punte delle foglie è una malattia che porta alla morte delle estremità delle foglie di Zafferano, rappresentando una minaccia significativa per la salute della pianta. Si verifica principalmente a causa di fattori di stress ambientali che alla fine compromettono la fioritura della pianta e la resa dello zafferano.
Analisi dei sintomi
Analisi dei sintomi
In Zafferano, i principali sintomi sono il brunimento e il ricciolamento delle estremità delle foglie. Nel tempo, questo disseccamento può influenzare la salute complessiva della pianta, portando a una riduzione delle dimensioni della fioritura e della produzione di zafferano.
Quali sono le cause della malattia di Appassimento della punta delle foglie su Zafferano ?
Quali sono le cause della malattia di Appassimento della punta delle foglie su Zafferano ?
1
Fattori di stress ambientali
Questi possono includere eccesso di annaffiature, bassi livelli di umidità, troppa luce solare o temperature elevate, che potenzialmente causano il disseccamento delle punte delle foglie.
2
Carenza di nutrienti
La mancanza di nutrienti essenziali come potassio, azoto e magnesio può portare al disseccamento delle punte delle foglie.
Come trattare la malattia Appassimento della punta delle foglie su Zafferano?
Come trattare la malattia Appassimento della punta delle foglie su Zafferano?
1
Non pesticidi
Annaffiatura ottimale: Assicurarsi che il terreno di Zafferano sia ben drenato per evitare il ristagno d'acqua. Troppo annaffiamento può causare il disseccamento delle punte delle foglie.

Bilanciamento dei nutrienti nel terreno: L'introduzione di concimi ben bilanciati può aiutare a nutrire la pianta e prevenire il disseccamento delle punte delle foglie.
2
Pesticidi
Utilizzo di specifici fungicidi: Se i patogeni fungini sono identificati come causa, i fungicidi possono fornire il necessario sollievo per Zafferano.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante e guide illimitate a portata di mano...
qrcode
Scansiona il codice QR con la fotocamera del tuo telefono per scaricare l'app
Muffa nel terreno
plant poor
Muffa nel terreno
I funghi del suolo compaiono a causa dell'umidità ambientale e sono generalmente innocui per le piante.
Panoramica
Panoramica
Se c'è muffa nel terreno attorno alle piante, questo non è necessariamente un motivo di panico. La muffa può verificarsi per diversi motivi. Il più delle volte, è innocuo. I microrganismi che esistono nelle muffe sono, infatti, necessari per una sana vita vegetale. Detto questo, può essere antiestetico e, in alcuni casi, dannoso per alcune piante. È importante capire perché potrebbe formarsi della muffa. È solo dopo che le potenziali cause sono state identificate che si possono adottare misure per impedire la diffusione o la comparsa della muffa in futuro.
Analisi dei Sintomi
Analisi dei Sintomi
Il segno più evidente del muffa nel terreno è, ovviamente, la muffa osservata sulla superficie del terreno. Questo può essere sfocato e di colore bianco, giallo o grigio. Altri sintomi possono includere:
  • Funghi
  • Piante appassite
  • Le piante hanno una crescita stentata
  • Il suolo ha uno strano odore di "off".
  • Caduta prematura delle foglie o marciume di fiori/fiori/frutti
  • L'acqua in eccesso fuoriesce dai fori di drenaggio
Sebbene muffa nel terreno non danneggi sempre la crescita di una pianta, può indicare la presenza di un problema più grande che deve essere affrontato (e questi problemi spesso possono danneggiare le piante).
Causa della malattia
Causa della malattia
Ci sono diverse cause per muffa nel terreno . Capire perché la muffa sta crescendo dovrebbe essere il primo passo per decidere la migliore linea d'azione. Alcune potenziali cause includono:
  • Irrigazione eccessiva: i funghi consumano acqua in eccesso, quindi la presenza di muffe indica che c'è acqua che le piante non usano prontamente
  • Scarso drenaggio : ciò può essere causato da un terreno denso e compatto, dalla mancanza di fori di drenaggio o da una dimensione del vaso inadeguata
  • Scarsa circolazione dell'aria - questo è comune nelle piante coltivate al chiuso, specialmente in inverno quando le finestre sono chiuse
  • Terreno contaminato - mentre tutto il terreno contiene microrganismi, il terreno può contenere spore fungine che portano alla crescita di muffe
  • Le foglie in decomposizione sulla superficie del terreno alimentano lo stampo
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante e guide illimitate a portata di mano...
qrcode
Scansiona il codice QR con la fotocamera del tuo telefono per scaricare l'app
La pianta si è seccata
plant poor
La pianta si è seccata
L’intera pianta può seccarsi a causa del deperimento o della normale dormienza stagionale.
Analisi dei Sintomi
Analisi dei Sintomi
La pianta si è seccata ed è diventata marrone. Potrebbe iniziare ad appassire, non si nota nulla di verde intorno agli steli e alle foglie. Le foglie, toccandole, potrebbero stropicciarsi sotto le dita.
Le possibili cause della secchezza di una pianta includono:
  1. Mancanza di acqua. La mancanza di acqua fa seccare il tessuto della pianta.
  2. Troppa acqua. Innaffiare troppo può far marcire le radici, il che fa sì che la pianta faccia fatica ad assorbire l'acqua. Le radici marce e mollicce sono un segno di sovralimentazione.
  3. Entrare in dormienza. Quando le piante perenni entrano nel loro periodo di riposo noto come dormienza, le foglie si seccano e possono cadere. Questo accade nella fase in cui le giornate si accorciano.
  4. Esposizione a diserbanti e altre sostanze tossiche. Se una pianta viene sottoposta a una forte dose di diserbante o di altre sostanze chimiche tossiche, diventa marrone.
  5. Troppa fertilità. Un eccesso di fertilizzante può impedire alle piante di assorbire acqua, e questo le fa seccare.
  6. Non corretta esposizione al sole. Proprio come capita agli esseri umani, anche le piante possono scottarsi, a causa della luce intensa e diretta del sole. Le piante possono seccarsi, anche se non ricevono abbastanza luce.
Per capire se la pianta è ancora viva e può essere salvata, è possibile:
  1. Piegare uno stelo. Se lo stelo è malleabile, la pianta è ancora viva. Se lo stelo si rompe, la pianta è morta.
  2. Grattare delicatamente lo stelo con l'unghia per vedere se ci sono segni di verde all'interno. Se la pianta è morta, lo stelo sarà fragile e completamente marrone.
  3. Tagliare gli steli un po' più indietro per un po' di tempo per vedere se c'è una crescita verde. Se nessuno degli steli presenta una visibile crescita verde, la pianta è morta.
Soluzioni
Soluzioni
La soluzione per la secchezza della pianta dipende dalla causa, quindi, occorre capire qual è la causa prima di scegliere un metodo di trattamento.
  1. Regolare l'irrigazione: infila un dito nel terreno intorno alle radici. Se risulta asciutto o eccessivamente saturo, è necessario regolare conseguentemente la frequenza d'irrigazione.
  2. Potare il fogliame morto: taglia via gli steli e le foglie marroni della pianta per fare spazio alla nuova crescita. Questo incoraggia le radici a generare steli freschi.
  3. Spostare la pianta in un ambiente adeguato. Questo può comportare una diminuzione o un aumento dell'esposizione al sole, a seconda della specie.
  4. Diminuire le applicazioni di fertilizzanti. Se hai applicato troppo fertilizzante, puoi rinvasare le piante in terriccio fresco.
  5. Aspettare. Se la pianta si è seccata nel periodo in cui la luce del giorno diminuisce, è perché sta entrando in dormienza. Diminuisci l'irrigazione e aspetta che la pianta riprenda a crescere.
Prevenzione
Prevenzione
La prevenzione consiste nel fare in modo che la pianta abbia un ambiente vitale adeguato.
  1. Fornire la giusta quantità d'acqua. La quantità d'acqua dipende dalle dimensioni, dalla specie e dall'ambiente della pianta. Una regola generale è quella di lasciare asciugare il terreno tra un'annaffiatura e l'altra.
  2. Posizionare le piante nell'ambiente appropriato. Assicurati che la pianta abbia le adeguate ore di sole e la giusta temperatura.
  3. Fornire la giusta fertilità. La maggior parte delle piante deve essere fertilizzata solo una o due volte all'anno; non esagerare con la fertilizzazione.
  4. Mantenere le piante prive di sostanze tossiche. Tieni gli erbicidi e le sostanze chimiche tossiche per la casa lontano dalle tue piante.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante e guide illimitate a portata di mano...
qrcode
Scansiona il codice QR con la fotocamera del tuo telefono per scaricare l'app
Marciume radicale
plant poor
Marciume radicale
Irrigazione eccessiva e infezioni possono entrambi portare al marciume radicale.
Panoramica
Panoramica
Marciume radicale è un problema comune e devastante che può infettare alberi, arbusti e altre piante, spesso con risultati fatali. È causato dall'eccessiva umidità del terreno, che attiva un fungo che può rimanere dormiente nel terreno e emergere solo quando le condizioni sono ideali (inzuppate e bagnate). Poiché i sintomi primari sono nascosti sotto il terreno, il giardiniere potrebbe non rendersi conto del problema fino a quando le sezioni superiori della pianta non iniziano a mostrare segni di angoscia.
Analisi dei Sintomi
Analisi dei Sintomi
I primi sintomi possono verificarsi sotto terra e non essere evidenti fino a quando non avanzano in materiale vegetale più visibile. In superficie il giardiniere può essere avvisato da:
  1. Appassimento e ingiallimento delle foglie.
  2. Ammorbidimento e decolorazione degli steli.
A questo punto vale la pena fare un esame più approfondito di ciò che sta accadendo sotto il suolo.
  1. Il terreno si sentirà notevolmente umido e paludoso.
  2. Ci sarà spesso un odore di palude che emana dal terreno.
  3. L'esame delle radici rivelerà materiale pastoso nero o marrone scuro.
Causa della malattia
Causa della malattia
Marciume radicale è causato da agenti patogeni delle piante nel terreno che sono attivati da condizioni eccessivamente umide. Invadono il materiale della radice, che inizia a morire e marcire. Con le radici che non funzionano più in modo efficace, c'è una carenza di ossigeno e sostanze nutritive trasportate alle sezioni superiori della pianta. Questi mostreranno i segni di angoscia che potrebbero essere ciò che allerta per primo il giardiniere di questo problema.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante e guide illimitate a portata di mano...
qrcode
Scansiona il codice QR con la fotocamera del tuo telefono per scaricare l'app
Ingiallimento e appassimento fogliare
plant poor
Ingiallimento e appassimento fogliare
L'invecchiamento naturale può far ingiallire e seccare le foglie.
Panoramica
Panoramica
Indipendentemente dal tipo di pianta o da dove viene coltivata, a un certo punto comincerà a prendere ingiallimento e appassimento fogliare . Questo è un processo naturale e inevitabile che si verifica quando la pianta ha completato tutti i passaggi della sua vita. Le piante annuali subiscono questo processo alla fine di una singola stagione di crescita. Le piante perenni vivono per più anni, se non decine o centinaia di anni, ma alla fine mostreranno comunque questi sintomi.
Analisi dei Sintomi
Analisi dei Sintomi
Quando le piante hanno progredito attraverso le loro fasi di sviluppo naturali e si stanno avvicinando alla fine del loro ciclo di vita, iniziano a mostrare segni di declino. Le foglie inizieranno a ingiallire e a cadere, e nel tempo diventeranno marrone come la carta e si asciugheranno. Una volta completamente asciutte, le foglie iniziano a cadere dalla pianta fino a quando l'intera pianta non si è asciugata.
Causa della malattia
Causa della malattia
Alla fine della sua vita, la codifica genetica all'interno della pianta aumenta la produzione di etilene, un fitormone che controlla la senescenza o l'invecchiamento naturale e la morte. La divisione cellulare si interrompe e la pianta inizia a catabolizzare le risorse da utilizzare in altre parti della pianta. Quando ciò accade, i tessuti iniziano a ingiallire e ad asciugarsi fino a quando l'intera pianta non si secca e muore.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante e guide illimitate a portata di mano...
qrcode
Scansiona il codice QR con la fotocamera del tuo telefono per scaricare l'app
Coleotteri delle foglie
plant poor
Coleotteri delle foglie
I coleotteri fogliari sono una classe di insetti colorati di dimensioni 10-20 mm. Rosicchiano foglie e petali provocando piccoli fori rotondi sparsi sulla superficie.
Panoramica
Panoramica
gamma di coleotteri delle foglie di dimensioni da 1,5 mm a 20 mm . Sia i coleotteri adulti che le loro larve mangiano le foglie di molti diversi tipi di piante. Esistono oltre 35.000 diverse specie di coleotteri delle foglie , in una varietà di colori tra cui oro, verde, a strisce gialle e rosse. Alcuni di questi sono stati scambiati per coccinelle a causa della loro forma e colorazione. Possono essere di forma ovale, rotonda o allungata. Questi insetti nocivi sono più attivi in primavera e in estate. Se non controllati, i coleotteri fogliari possono causare molti danni alle colture orticole e alle piante ornamentali. Si nutrono di foglie, fiori, steli, radici e frutti di diverse piante. Possono volare, il che significa che è facile per loro spostarsi da una pianta all'altra. Alcune specie di coleotteri delle foglie di mira solo una coltura specifica, mentre altre prenderanno di mira molti tipi diversi di piante. Sebbene gran parte del danno che provocano sia estetico, un'infestazione può indebolire una pianta e lasciarla soggetta ad altre malattie più problematiche.
Analisi dei Sintomi
Analisi dei Sintomi
I primi segni di un'infestazione da coleotteri delle foglie sono piccoli buchi visibili nelle foglie. Le foglie diventano quindi scolorite e si possono vedere escrementi di scarabeo scuro. Quando le foglie diventano gialle e marroni, cadranno dalla pianta a terra. Alcune foglie appariranno scheletrate con solo le vene rimaste. L'infestazione inizia in primavera, quando i coleotteri adulti emergono dal terreno e depongono le uova sulle foglie delle piante. Quando queste uova si schiudono, le giovani ninfe iniziano a sgranocchiare le foglie man mano che crescono. Una volta che coleotteri delle foglie sono grandi e maturi, cadranno a terra e si puperanno nel terreno durante l'inverno prima di ricominciare il ciclo. Coleotteri delle foglie anche mangiare buchi in frutta e verdura. Questi possono essere visti come piccoli fori rotondi che a volte hanno un'area marrone più ampia che li circonda.
Soluzioni
Soluzioni
Per i casi meno gravi:
  1. Rimuovere coleotteri, ninfe e uova . Rimuovi tutte le fasi della vita dei coleotteri e uccidili mettendoli in un secchio di acqua calda e sapone. Questo può essere fatto più facilmente posizionando il secchio sotto le foglie colpite e scuotendo la pianta. Questo metodo è più efficace nel pomeriggio quando coleotteri delle foglie sono più attivi. Smaltire sempre gli insetti in un sacchetto o contenitore sigillato per evitare la fuoriuscita e la diffusione.
Per trattare le infestazioni più gravi:
  1. Applicare insetticidi organici . Usa insetticidi di origine naturale prima di passare agli insetticidi sintetici. L'olio di neem e il piretro sono insetticidi di origine naturale che dovrebbero essere applicati seguendo le istruzioni dell'etichetta.
  2. Applicare insetticidi sintetici . Esempi di insetticidi efficaci per i coleotteri fogliari includono carbarile, permetrina e bifentrin. Applicare insetticidi secondo le istruzioni sull'etichetta.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante e guide illimitate a portata di mano...
qrcode
Scansiona il codice QR con la fotocamera del tuo telefono per scaricare l'app
care_toxicity

Zafferano e la loro tossicità

feedback
Feedback
icon
Identifica le piante tossiche nel tuo giardino
Scopri cosa è tossico e cosa è sicuro per i tuoi amati animali.
Leggermente tossico per gli esseri umani
Leggermente tossico per gli esseri umani
care_more_info

Altro su Zafferano

feedback
Feedback
Tipo di pianta
Tipo di pianta
Erba medicinale
Durata di Vita
Durata di Vita
Perenne
Diametro della Corona
Diametro della Corona
10 cm
Periodo di fioritura
Periodo di fioritura
Autunno, Inverno
Colore del fiore
Colore del fiore
Viola
Colore della foglia
Colore della foglia
Verde
Diametro del Fiore
Diametro del Fiore
2.5 a 3 cm
Altezza della Pianta
Altezza della Pianta
10 a 30 cm
icon
Identifica le piante in un attimo
Identifica istantaneamente le piante con l'AI: scatta una foto e ottieni risultati precisi in pochi secondi.
icon
Trova le amiche verdi perfette per te.
Progetta la tua oasi verde in base ai tuoi criteri: tipo di piante, sicurezza degli animali domestici, livello di competenza, ubicazione e altro ancora.
care_faq

Problemi Comuni

feedback
Feedback

Perché le foglie della mia zafferanostanno diventando gialle?

more more
Se le foglie della zafferano stanno diventando gialle dopo la fioritura e hai raccolto a mano i fili di stigma dalla composizione floreale, allora la tua pianta sta terminando la sua stagione di crescita attiva e il cormo sotto la pianta è pronto ad andare in dormienza durante tutta l'estate.
Se non è ancora fiorito mentre le foglie stanno diventando gialle, allora c'è il timore che il cormo stia ricevendo troppa acqua e che non sia in grado di sopportare l'eccesso di umidità che può portarlo a marcire, oppure ha addirittura iniziato a disintegrarsi sotto alla tua pianta. Tira fuori i cormi di tale pianta e controlla che non vi siano marciumi o depositi di muffe che limitano la crescita della pianta.

Cosa fare con la zafferano dopo la fioritura?

more more
Se il terreno della vostra piantagione è troppo inzuppato e mantiene l'umidità più a lungo, è meglio rimuovere i cormi dopo la fioritura, perché i terreni inzuppati possono farli marcire. Tirando fuori i cormi e conservandoli in un luogo buio e fresco vi permetterà di dividere i cormi per garantire una crescita sana per anni a venire.
Il cormo di zafferano è resistente all'inverno mentre ha bisogno di 8-10 settimane di raffreddamento prima di germogliare di nuovo. Su un terreno ben drenato, leggero e vergine può essere lasciato nel terreno dove può iniziare a germogliare dopo la fine del freddo, portando a una nuova fioritura e ad un maggior numero di raccolti nell'anno successivo.

Quanto spesso devo annaffiare la zafferano?

more more
Dopo aver piantato il cormo di zafferano nel terreno da giardinaggio, dipende dall'umidità sufficiente il fatto che sviluppi le radici, inizi a germogliare, e la sua crescere vegetativa. Un'umidità ragionevole favorirà la crescita ottimale in questa fase. Si raccomanda di annaffiarlo settimanalmente fino a 1.2 cm in questa fase critica della crescita. Continua ad annaffiare allo stesso modo se non nevica o non piove in inverno fino a quando non inizia a germogliare.

Cosa sono quele piccole macchie marroni sulle foglie?

more more
A volte, la zafferano si trova intrappolata in alcune insolite gelate della tarda primavera, che possono provocare lo sviluppo di piccole macchie marroni sul fogliame della pianta e dei petali, che prendono la forma di macchie nel successivo sviluppo. In alcuni casi si osserva anche una spaccatura delle foglie, mentre queste si lacerano dopo che la neve cade sulla loro superficie. Più tardi, una bella insolazione può aiutare a recuperare i danni, ma è consigliabile stendere uno strato di pacciame dopo l'autunno per salvare i cormi dagli effetti insoliti degli agenti atmosferici più tardi in primavera.
care_new_plant

Prendersi Cura di una Nuova Pianta

feedback
Feedback
new-plant
Le seguenti immagini e istruzioni per le pianta da fiore hanno lo scopo di aiutare le tue piante ad adattarsi e a prosperare in un nuovo ambiente.
more
1
Scegliere una Pianta da Frutto Sana
check-health

Controlla la Sua Salute

part-image-bg part-image
Pianta Intera
Chioma simmetrica, rami uniformemente distribuiti, forma piena e compatta, assenza di crescita eccessiva, internodi ravvicinati e dimensioni uniformi delle foglie.
part-image-bg part-image
Fiori
Molti boccioli non aperti sono strettamente attaccati, senza cadere facilmente quando vengono scossi, e non mostrano macchie malate o appassimenti sui petali.
part-image-bg part-image
Rami
I rami non sono appassiti e il tronco non presenta fori o danni.
part-image-bg part-image
Steli
Nessuna muffa, imbrunimento o marciume molle alla base della pianta.
part-image-bg part-image
Foglie
Controllate l'interno della pianta, le zone d'ombra e di sovrapposizione, il retro delle foglie. Colore uniforme, assenza di ingiallimento, di macchie marroni, di insetti striscianti, di ragnatele, di deformazioni o di appassimento.
health-trouble

Risoluzione dei Problemi di Salute

Pianta Intera
trouble-image
more 1 Chioma asimmetrica o ramificazione mancante e disomogenea: potate i rami deboli ed esili della porzione più grande della chioma asimmetrica, quindi tagliate i rami più grandi cresciuti.
trouble-image
more 2 Gli internodi sono più lunghi nella parte superiore, le foglie sono rade e più piccole nella parte superiore: aumentare l'intensità o la durata della luce.
Rami
trouble-image
more 1 Rami secchi: verificare se il ramo è ancora vivo staccando una piccola sezione di corteccia e tagliare i rami secchi. Fate attenzione ai segni di infestazione da insetti all'interno del ramo.
trouble-image
more 2 Corteccia con fori: iniettare l'insetticida nei fori e applicare un insetticida sistemico alle radici.
trouble-image
more 3 Corteccia danneggiata: spennellare un agente cicatrizzante ed evitare di bagnare la ferita.
Steli
trouble-image
Muffa, imbrunimento o marciume molle alla base: collocare la pianta in un ambiente ventilato e asciutto e annaffiare con un fungicida.
Fiori
trouble-image
more 1 Molti fiori sono già sbocciati: abbassare la temperatura dell'ambiente per prolungare il periodo di fioritura. Potare tempestivamente i fiori morenti per evitare l'impoverimento delle sostanze nutritive.
trouble-image
more 2 Caduta dei boccioli di fiori: Mantenere una temperatura di 15-25℃, collocare in una zona luminosa ma ombreggiata, annaffiare frequentemente ed evitare di concimare.
trouble-image
more 3 I petali dei fiori presentano macchie o malattie: evitare di spruzzare acqua direttamente sui petali.
trouble-image
more 4 Appassimento dei fiori: evitare un terreno troppo umido o troppo secco. Toccando il terriccio con il dito, deve risultare umido ma senza lasciare tracce d'acqua sul dito.
Foglie
trouble-image
more 1 Colore delle foglie non uniforme e ingiallimento: potate le foglie gialle e controllate se ci sono segni di marciume alla base della pianta. Nei casi più gravi, spruzzare un fungicida.
trouble-image
more 2 Macchie marroni o piccole macchie gialle: collocare la pianta in un'area ventilata ed evitare di annaffiare le foglie. Nei casi più gravi, spruzzare un fungicida.
trouble-image
more 3 Minuscoli insetti striscianti sul retro delle foglie o ragnatele tra le foglie: aumentare l'esposizione alla luce e spruzzare insetticidi per i casi più gravi.
trouble-image
more 4 Deformazioni o parti mancanti sulle foglie: determinare se si tratta di danni fisici o di infestazioni di parassiti. I danni lineari o da strappo sono fisici, mentre gli altri sono parassiti. Spruzzare un insetticida.
trouble-image
more 5 Foglie appassite: fornire un'ombra parziale ed evitare un'eccessiva esposizione al sole. Rimuovere da 1/3 a 1/2 delle foglie nei casi più gravi.
check-condition

Controlla le Sue Condizioni di Crescita

check
Controllo del Terreno
Il terreno deve avere un odore fresco come dopo la pioggia e non deve avere un odore di muffa.
check
Controllo della Luce
Controllate il fabbisogno di luce della pianta e se corrisponde alla posizione di impianto.
check
Controllo della Ventilazione
Assicurare una buona ventilazione.
check
Controllo della Temperatura
Assicurarsi che la temperatura esterna sia adatta alle piante.
condition-trouble

Risoluzione dei Problemi delle Condizioni

check
Terreno
Terriccio per vasi, Terriccio misto a muschio di torba
Il terreno ha un odore di muffa o di sporco: controllare che l'apparato radicale non sia deteriorato, collocare la pianta in un ambiente ventilato e asciutto e annaffiare con un fungicida.
check
Temperatura ideale
-10℃ to 35℃
La temperatura è troppo bassa: Spostate temporaneamente le piante all'interno e poi all'esterno quando la temperatura è adeguata.
check
Ventilazione
Ben ventilato
Ambiente non ventilato: può provocare marciume radicale, malattie e caduta dei fiori. Posizionate le piante in un luogo arieggiato, evitando i punti morti.
check
Luce adatta
Pieno sole, Sole parziale
Luce insufficiente: ridurre adeguatamente la luce durante il periodo di fioritura, ma non un ambiente completamente ombreggiato. Dopo la fioritura, passare al normale ambiente di coltivazione. Per le piante con lunghi periodi di fioritura e fruttificazione, fornire luce normale per evitare l'accorciamento.
Recupero del trapianto: Dopo il trapianto, le piante in vaso devono essere temporaneamente ombreggiate, quindi trasferite alla luce normale dopo una settimana se non si verificano cali anomali o appassimenti. Per le piante in piena terra, ombreggiare per una settimana e poi trasferire alla luce normale oppure prestare attenzione alle annaffiature.
more
2
Adattare la Tua Nuova Pianta da Fiore
Passo 1
condition-image
Rinvaso
Piante in vaso - Aspettate che la fase di fioritura sia terminata prima di cambiare i vasi. Piante interrate - piantate direttamente facendo attenzione a non danneggiare l'apparato radicale e a non rimuovere il terreno.
mostra di più show-more
Passo 2
condition-image
Potatura
Potare i fiori residui e le foglie gialle/morte. Nessun'altra potatura in questo momento.
mostra di più show-more
Passo 3
condition-image
Annaffiatura
Innaffiare in modo appropriato. Innaffiare più frequentemente le piante appena trapiantate o acquistate per mantenere il terreno costantemente umido per almeno 2 settimane. Evitate di innaffiare troppo, non innaffiate quando l'acqua è presente sul dito dopo aver toccato il terreno. Sia l'innaffiatura sommersa che quella eccessiva possono causare la caduta dei fiori o dei frutti delle piante.
mostra di più show-more
Passo 4
condition-image
Concimazione
Non fertilizzare subito dopo l'acquisto. Concimare dopo 2 settimane utilizzando metà concentrazione.
mostra di più show-more
label
main-image
Zafferano
label-image
Rinvaso
Rinvasare le piante in vaso: Aspettare la fine della fioritura. Rinvaso di piante interrate: Fare attenzione a non danneggiare le radici e il terreno.
label-image
Potatura
Potare i fiori residui e le foglie gialle/morte. Nessun'altra potatura in questo momento.
label-image
Annaffiatura
Innaffiare le nuove piante più spesso per 2 settimane. Evitate di annaffiare troppo o troppo poco, controllando il terreno.
label-image
Concimazione
Non fertilizzare subito dopo l'acquisto. Concimare dopo 2 settimane utilizzando metà concentrazione.
label-image
Luce solare
Le piante a fioritura prolungata hanno bisogno di luce normale. I trapianti vanno ombreggiati per una settimana, quindi spostati alla luce normale.
label
main-image
Zafferano
label-image
Rinvaso
Rinvasare le piante in vaso: Aspettare la fine della fioritura. Rinvaso di piante interrate: Fare attenzione a non danneggiare le radici e il terreno.
label-image
Potatura
Potare i fiori residui e le foglie gialle/morte. Nessun'altra potatura in questo momento.
label-image
Annaffiatura
Innaffiare le nuove piante più spesso per 2 settimane. Evitate di annaffiare troppo o troppo poco, controllando il terreno.
label-image
Concimazione
Non fertilizzare subito dopo l'acquisto. Concimare dopo 2 settimane utilizzando metà concentrazione.
label-image
Luce solare
Le piante a fioritura prolungata hanno bisogno di luce normale. I trapianti vanno ombreggiati per una settimana, quindi spostati alla luce normale.
plant

Un botanico in tasca

plant
plant

App

plant
close
product icon
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante e guide illimitate a portata di mano...
La tua Guida Definitiva per le Piante
Identifica, coltiva e nutri nel modo migliore!
product icon
17.000 specie locali e 400.000 specie mondiali studiate
product icon
Quasi 5 anni di ricerche
product icon
Più di 80 studiosi di botanica e giardinaggio
ad
ad
Un botanico in tasca
Scan the QR code with your phone camera to download the app
close
title
Un botanico in tasca
qrcode
Scansiona il codice QR per effettuare il download
Su
Cura di Base
Cura Avanzata
Ulteriori istruzioni
Parassiti e Malattie
Tossicità
Maggiori informazioni
Domande Frequenti
Cura della Nuova Pianta
Zafferano
Zafferano
Zafferano
Zafferano
Zafferano

Come coltivare e curare Zafferano

icon
Identifica istantaneamente le piante con un semplice clic
Scatta una foto per ottenere l'identificazione istantanea delle piante, ottenendo informazioni rapide sulla prevenzione delle malattie, il trattamento, la tossicità, la cura, gli utilizzi e il simbolismo, ecc.
Scarica l'App
symbolism

Simbolismo

Il linguaggio dei fiori del croco è lo stesso del suo colore, che può dare alle persone felicità.
Acqua
Ogni settimana
Acqua
Luce Solare
Pieno sole
Luce Solare
Tossico per gli esseri umani
care_basic_guide

Guida di Base per la Cura

feedback
Cultivation:WaterDetail

Come innaffiare Zafferano?

Cultivation:WaterDetail
icon
Scopri l'apporto idrico ideale della tua pianta
Utilizza il nostro calcolatore per scoprire di quanta acqua hanno bisogno le tue piante per una salute ottimale.
Scarica l'App
Cosa devo fare se innaffio troppo o troppo poco Zafferano?
more
Con quale frequenza devo annaffiare il mio Zafferano?
more
Devo regolare la frequenza di irrigazione in base alle diverse stagioni o al clima per il mio Zafferano?
more
Che cosa devo cercare quando pianto il mio Zafferano all'interno o all'esterno?
more
Mostra di più more
Cultivation:FertilizerDetail

Come concimare Zafferano?

Cultivation:FertilizerDetail
icon
Concimazione intelligente per una crescita rigogliosa
Scopri il concime giusto e i consigli per la cura delle piante, per farle fiorire in ogni stagione.
Scarica l'App
Perché devo concimare il mio Zafferano?
more
Quando è il momento migliore per concimare il mio Zafferano?
more
Quando dovrei evitare di concimare il mio Zafferano?
more
Di che tipo di fertilizzante ha bisogno il mio Zafferano?
more
Mostra di più more
Cultivation:SunlightDetail

Quali sono i requisiti di luce solare per Zafferano?

Cultivation:SunlightDetail
icon
Ottimizza la salute delle piante con un'illuminazione ideale
Trova i posti migliori per ottimizzare la loro salute, semplicemente usando il tuo telefono.
Scarica l'App
Di che tipo di luce solare ha bisogno Zafferano?
more
La luce del sole può danneggiare Zafferano? Come proteggere Zafferano dal sole e dai danni del calore?
more
Devo proteggere Zafferano dall'esposizione al sole?
more
Cosa succede se Zafferano non riceve una luce solare adeguata?
more
Mostra di più more
Cultivation:PruningDetail

Come potare Zafferano ?

Cultivation:PruningDetail
icon
Potatura semplificata
Le nostre guide facili da seguire aiutano le tue piante a crescere più sane e forti in poco tempo.
Scarica l'App
Come posso potare il mio Zafferano?
more
Cosa devo fare dopo la potatura di Zafferano?
more
Come posso potare il mio Zafferano durante le diverse stagioni?
more
Quando devo potare il mio Zafferano nelle diverse fasi di crescita?
more
Mostra di più more
close
care_advanced_guide

Guida avanzata alla cura

feedback
Cultivation:WaterAndHardinessDetail

Qual è l'intervallo di temperatura ideale per Zafferano?

Cultivation:WaterAndHardinessDetail
icon
Scopri il clima perfetto di ogni pianta
Usa la nostra app per trovare la temperatura ideale per far fiorire le tue piante tutto l'anno.
Scarica l'App
Qual è la temperatura ottimale per Zafferano?
more
Requisiti di temperatura per il primo anno o per le piantine Zafferano
more
Come posso proteggere Zafferano dalle temperature estreme?
more
Raccomandazioni sulla temperatura del periodo di dormienza per Zafferano
more
Mostra di più more
Cultivation:SoilDetail

Qual è il terreno migliore per Zafferano?

Cultivation:SoilDetail
Cultivation:PropagationDetail

Come propagare Zafferano?

Cultivation:PropagationDetail
close

Riproduzione

Questa pianta si propaga in modo particolare e se si vuole propagare questa pianta velocemente, l'uso dei tuberi è un buon metodo. Per ottenere i migliori risultati, propagate il vostro Zafferano quando è dormiente. È possibile propagare le piante anche all'inizio della primavera o durante i mesi autunnali. Poiché in questi periodi non avrà bisogno di molta acqua, sarà più facile per la pianta adattarsi. Se si effettua la propagazione durante la stagione di crescita, tagliare circa due terzi delle foglie per ridurre il fabbisogno idrico. Per dividere e propagare i tuberi in modo sicuro, sono necessari solo un paio di strumenti. Assicuratevi di averli a portata di mano e poi iniziate! Un coltello o una cazzuola da giardino affilata e igienizzata. Spazio nel terreno o nel substrato di coltivazione. (eventualmente) forbici o cesoie affilate e igienizzate. Fasi: Fase 1: Scoprire le radici sotterranee Fase 1: scoprire il fusto della radice sotterranea o il tubero. Fase 2: utilizzare lo strumento per dividere la radice o il tubero in sezioni, assicurandosi che ogni sezione abbia almeno un occhio o una gemma. Se i tuberi sono relativamente piccoli, non possono essere tagliati per evitare che siano troppo piccoli per la nutrizione. Fase 3: Piantare i tuberi divisi nel terreno. Se possibile, mescolare al terreno del fertilizzante organico. Posizionare uno o due tuberi in ogni buca, preferibilmente a una profondità di 7-15 cm. Fase 4: Dopo la semina, mantenere il terreno umido, ma non inzuppato d'acqua. Questo aiuterà i tuberi a germogliare in tempo. Fase 5: se necessario, tagliare la maggior parte del fogliame delle piante non dormienti per consentire una crescita più forte delle radici.
Mostra di più
more
Sblocca le guide complete per imparare a curare più di 10.000 specie
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante
guide illimitate a portata di mano...
Cultivation:PlantingDetail

Come piantare Zafferano?

Cultivation:PlantingDetail
Cultivation:HarvestDetail

Come raccogliere Zafferano?

Cultivation:HarvestDetail
PlantCare:TransplantSummary

Come trapiantare Zafferano?

PlantCare:TransplantSummary
icon
Semplifica il trapianto delle piante
Comprendi i tempi, le tecniche e i suggerimenti migliori per spostare con successo i tuoi amici frondosi.
Scarica l'App
seasonal-tip

Misure precauzionali stagionali

care_pet_and_diseases

Parassiti e malattie comuni

feedback
Problemi comuni relativi a Zafferano, basati su 10 milioni di casi reali
icon
Autodiagnosi e prevenzione delle malattie delle piante
Il medico AI per le piante ti aiuta a diagnosticare i problemi delle piante in pochi secondi.
Scarica l'App
Appassimento della punta delle foglie
Il disseccamento delle punte delle foglie è una malattia che porta alla morte delle estremità delle foglie di Zafferano, rappresentando una minaccia significativa per la salute della pianta. Si verifica principalmente a causa di fattori di stress ambientali che alla fine compromettono la fioritura della pianta e la resa dello zafferano.
Scopri di più su Appassimento della punta delle foglie more
Muffa nel terreno
Muffa nel terreno Muffa nel terreno Muffa nel terreno
I funghi del suolo compaiono a causa dell'umidità ambientale e sono generalmente innocui per le piante.
Soluzioni: Misure da adottare per rimuovere muffa nel terreno : Rimuovere fisicamente muffe/funghi - rimuovere e smaltire i funghi. Per rimuovere la muffa, raschiare 1/8" di terreno dalla superficie. Aggiungi uno strato di sabbia o ghiaia - l'aggiunta di 1/4" di sabbia o ghiaia sulla superficie del terreno scoraggerà la nuova crescita di funghi Cospargi un trattamento antimicotico intorno alle piante : questo non deve essere un fungicida commerciale, poiché molti coltivatori giurano su rimedi completamente naturali come cannella e bicarbonato di sodio Alcuni tipi di muffe contengono tossine che possono essere dannose per l'uomo o irritare chi soffre di allergie o asma. Indossare una maschera antipolvere durante l'esecuzione di queste attività.
Scopri di più su Muffa nel terreno more
La pianta si è seccata
La pianta si è seccata La pianta si è seccata La pianta si è seccata
L’intera pianta può seccarsi a causa del deperimento o della normale dormienza stagionale.
Soluzioni: La soluzione per la secchezza della pianta dipende dalla causa, quindi, occorre capire qual è la causa prima di scegliere un metodo di trattamento. Regolare l'irrigazione: infila un dito nel terreno intorno alle radici. Se risulta asciutto o eccessivamente saturo, è necessario regolare conseguentemente la frequenza d'irrigazione. Potare il fogliame morto: taglia via gli steli e le foglie marroni della pianta per fare spazio alla nuova crescita. Questo incoraggia le radici a generare steli freschi. Spostare la pianta in un ambiente adeguato. Questo può comportare una diminuzione o un aumento dell'esposizione al sole, a seconda della specie. Diminuire le applicazioni di fertilizzanti. Se hai applicato troppo fertilizzante, puoi rinvasare le piante in terriccio fresco. Aspettare. Se la pianta si è seccata nel periodo in cui la luce del giorno diminuisce, è perché sta entrando in dormienza. Diminuisci l'irrigazione e aspetta che la pianta riprenda a crescere.
Scopri di più su La pianta si è seccata more
Marciume radicale
Marciume radicale Marciume radicale Marciume radicale
Irrigazione eccessiva e infezioni possono entrambi portare al marciume radicale.
Soluzioni: Queste sono le soluzioni per marciume radicale : Smetti di applicare l'acqua e lascia che la pianta si asciughi. Nel caso di piante in vaso, il giardiniere può togliere la pianta dal suo contenitore e adagiarla su un foglio di carta in un luogo ombreggiato per velocizzare il processo di essiccazione. Tagliare via il materiale radicale nero pastoso fino a raggiungere il materiale bianco sano. Cospargere la zolla di radice con polvere antimicotica. Rinvasare usando una miscela di invasatura sterilizzata ma non annaffiare per i primi due giorni. Assicurati che il nuovo vaso offra un drenaggio adeguato. I vasi di terracotta possono assorbire l'umidità dalle pareti. Adottare un regime di irrigazione appropriato. Per la maggior parte delle piante in vaso, astenersi dall'annaffiare fino a quando il primo o due pollici del terreno non sono asciutti al tatto. Anche le piante che preferiscono essere mantenute "uniformemente umide" non dovrebbero mai essere lasciate in un terreno fradicio. Le piante da esterno non dovrebbero ricevere così tanta acqua da accumularsi sulla superficie del terreno.
Scopri di più su Marciume radicale more
Ingiallimento e appassimento fogliare
Ingiallimento e appassimento fogliare Ingiallimento e appassimento fogliare Ingiallimento e appassimento fogliare
L'invecchiamento naturale può far ingiallire e seccare le foglie.
Soluzioni: Se l'ingiallimento e l'essiccazione di foglie e fiori è una progressione naturale dovuta all'età, non si può fare nulla per rallentare o fermare il processo. Una volta che gli ormoni all'interno della pianta iniziano il processo di senescenza, è irreversibile.
Scopri di più su Ingiallimento e appassimento fogliare more
Coleotteri delle foglie
Coleotteri delle foglie Coleotteri delle foglie Coleotteri delle foglie
I coleotteri fogliari sono una classe di insetti colorati di dimensioni 10-20 mm. Rosicchiano foglie e petali provocando piccoli fori rotondi sparsi sulla superficie.
Soluzioni: Per i casi meno gravi: Rimuovere coleotteri, ninfe e uova . Rimuovi tutte le fasi della vita dei coleotteri e uccidili mettendoli in un secchio di acqua calda e sapone. Questo può essere fatto più facilmente posizionando il secchio sotto le foglie colpite e scuotendo la pianta. Questo metodo è più efficace nel pomeriggio quando coleotteri delle foglie sono più attivi. Smaltire sempre gli insetti in un sacchetto o contenitore sigillato per evitare la fuoriuscita e la diffusione. Per trattare le infestazioni più gravi: Applicare insetticidi organici . Usa insetticidi di origine naturale prima di passare agli insetticidi sintetici. L'olio di neem e il piretro sono insetticidi di origine naturale che dovrebbero essere applicati seguendo le istruzioni dell'etichetta. Applicare insetticidi sintetici . Esempi di insetticidi efficaci per i coleotteri fogliari includono carbarile, permetrina e bifentrin. Applicare insetticidi secondo le istruzioni sull'etichetta.
Scopri di più su Coleotteri delle foglie more
close
plant poor
Appassimento della punta delle foglie
Panoramica
Sintomo
Cause
Trattamento
Prevenzione
Periodo attivo
Qual è la malattia di Appassimento della punta delle foglie su Zafferano?
Qual è la malattia di Appassimento della punta delle foglie su Zafferano?
Il disseccamento delle punte delle foglie è una malattia che porta alla morte delle estremità delle foglie di Zafferano, rappresentando una minaccia significativa per la salute della pianta. Si verifica principalmente a causa di fattori di stress ambientali che alla fine compromettono la fioritura della pianta e la resa dello zafferano.
Analisi dei sintomi
Analisi dei sintomi
In Zafferano, i principali sintomi sono il brunimento e il ricciolamento delle estremità delle foglie. Nel tempo, questo disseccamento può influenzare la salute complessiva della pianta, portando a una riduzione delle dimensioni della fioritura e della produzione di zafferano.
Quali sono le cause della malattia di Appassimento della punta delle foglie su Zafferano ?
Quali sono le cause della malattia di Appassimento della punta delle foglie su Zafferano ?
1
Fattori di stress ambientali
Questi possono includere eccesso di annaffiature, bassi livelli di umidità, troppa luce solare o temperature elevate, che potenzialmente causano il disseccamento delle punte delle foglie.
2
Carenza di nutrienti
La mancanza di nutrienti essenziali come potassio, azoto e magnesio può portare al disseccamento delle punte delle foglie.
Come trattare la malattia Appassimento della punta delle foglie su Zafferano?
Come trattare la malattia Appassimento della punta delle foglie su Zafferano?
1
Non pesticidi
Annaffiatura ottimale: Assicurarsi che il terreno di Zafferano sia ben drenato per evitare il ristagno d'acqua. Troppo annaffiamento può causare il disseccamento delle punte delle foglie.

Bilanciamento dei nutrienti nel terreno: L'introduzione di concimi ben bilanciati può aiutare a nutrire la pianta e prevenire il disseccamento delle punte delle foglie.
2
Pesticidi
Utilizzo di specifici fungicidi: Se i patogeni fungini sono identificati come causa, i fungicidi possono fornire il necessario sollievo per Zafferano.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante
guide illimitate a portata di mano...
close
Muffa nel terreno
plant poor
Muffa nel terreno
I funghi del suolo compaiono a causa dell'umidità ambientale e sono generalmente innocui per le piante.
Panoramica
Panoramica
Se c'è muffa nel terreno attorno alle piante, questo non è necessariamente un motivo di panico. La muffa può verificarsi per diversi motivi. Il più delle volte, è innocuo. I microrganismi che esistono nelle muffe sono, infatti, necessari per una sana vita vegetale. Detto questo, può essere antiestetico e, in alcuni casi, dannoso per alcune piante. È importante capire perché potrebbe formarsi della muffa. È solo dopo che le potenziali cause sono state identificate che si possono adottare misure per impedire la diffusione o la comparsa della muffa in futuro.
Analisi dei Sintomi
Analisi dei Sintomi
Il segno più evidente del muffa nel terreno è, ovviamente, la muffa osservata sulla superficie del terreno. Questo può essere sfocato e di colore bianco, giallo o grigio. Altri sintomi possono includere:
  • Funghi
  • Piante appassite
  • Le piante hanno una crescita stentata
  • Il suolo ha uno strano odore di "off".
  • Caduta prematura delle foglie o marciume di fiori/fiori/frutti
  • L'acqua in eccesso fuoriesce dai fori di drenaggio
Sebbene muffa nel terreno non danneggi sempre la crescita di una pianta, può indicare la presenza di un problema più grande che deve essere affrontato (e questi problemi spesso possono danneggiare le piante).
Causa della malattia
Causa della malattia
Ci sono diverse cause per muffa nel terreno . Capire perché la muffa sta crescendo dovrebbe essere il primo passo per decidere la migliore linea d'azione. Alcune potenziali cause includono:
  • Irrigazione eccessiva: i funghi consumano acqua in eccesso, quindi la presenza di muffe indica che c'è acqua che le piante non usano prontamente
  • Scarso drenaggio : ciò può essere causato da un terreno denso e compatto, dalla mancanza di fori di drenaggio o da una dimensione del vaso inadeguata
  • Scarsa circolazione dell'aria - questo è comune nelle piante coltivate al chiuso, specialmente in inverno quando le finestre sono chiuse
  • Terreno contaminato - mentre tutto il terreno contiene microrganismi, il terreno può contenere spore fungine che portano alla crescita di muffe
  • Le foglie in decomposizione sulla superficie del terreno alimentano lo stampo
Soluzioni
Soluzioni
Misure da adottare per rimuovere muffa nel terreno :
  • Rimuovere fisicamente muffe/funghi - rimuovere e smaltire i funghi. Per rimuovere la muffa, raschiare 1/8" di terreno dalla superficie.
  • Aggiungi uno strato di sabbia o ghiaia - l'aggiunta di 1/4" di sabbia o ghiaia sulla superficie del terreno scoraggerà la nuova crescita di funghi
  • Cospargi un trattamento antimicotico intorno alle piante : questo non deve essere un fungicida commerciale, poiché molti coltivatori giurano su rimedi completamente naturali come cannella e bicarbonato di sodio
Alcuni tipi di muffe contengono tossine che possono essere dannose per l'uomo o irritare chi soffre di allergie o asma. Indossare una maschera antipolvere durante l'esecuzione di queste attività.
Prevenzione
Prevenzione
Segui queste pratiche per impedire la formazione di muffa nel terreno .
  • Limitare l'umidità : evitare di mantenere umido il terreno e lasciarlo asciugare tra un'annaffiatura e l'altra. L'irrigazione dal fondo dei vasi con drenaggio può consentire al terreno superficiale di rimanere asciutto.
  • Fornire aerazione - aumentare il flusso d'aria intorno alle piante usando un ventilatore o un vento.
  • Rinvasare : se il contenitore è troppo piccolo o manca di un adeguato drenaggio, trapianta la pianta in un nuovo contenitore con un miglior drenaggio.
  • Applicare uno strato di sabbia - applicare 0,25 pollici di sabbia sopra il terreno.
  • Usa un terriccio - quando piantati, usa solo un terriccio invece del normale terriccio, poiché è appositamente formulato per la corretta ritenzione dell'umidità.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante
guide illimitate a portata di mano...
close
La pianta si è seccata
plant poor
La pianta si è seccata
L’intera pianta può seccarsi a causa del deperimento o della normale dormienza stagionale.
Analisi dei Sintomi
Analisi dei Sintomi
La pianta si è seccata ed è diventata marrone. Potrebbe iniziare ad appassire, non si nota nulla di verde intorno agli steli e alle foglie. Le foglie, toccandole, potrebbero stropicciarsi sotto le dita.
Le possibili cause della secchezza di una pianta includono:
  1. Mancanza di acqua. La mancanza di acqua fa seccare il tessuto della pianta.
  2. Troppa acqua. Innaffiare troppo può far marcire le radici, il che fa sì che la pianta faccia fatica ad assorbire l'acqua. Le radici marce e mollicce sono un segno di sovralimentazione.
  3. Entrare in dormienza. Quando le piante perenni entrano nel loro periodo di riposo noto come dormienza, le foglie si seccano e possono cadere. Questo accade nella fase in cui le giornate si accorciano.
  4. Esposizione a diserbanti e altre sostanze tossiche. Se una pianta viene sottoposta a una forte dose di diserbante o di altre sostanze chimiche tossiche, diventa marrone.
  5. Troppa fertilità. Un eccesso di fertilizzante può impedire alle piante di assorbire acqua, e questo le fa seccare.
  6. Non corretta esposizione al sole. Proprio come capita agli esseri umani, anche le piante possono scottarsi, a causa della luce intensa e diretta del sole. Le piante possono seccarsi, anche se non ricevono abbastanza luce.
Per capire se la pianta è ancora viva e può essere salvata, è possibile:
  1. Piegare uno stelo. Se lo stelo è malleabile, la pianta è ancora viva. Se lo stelo si rompe, la pianta è morta.
  2. Grattare delicatamente lo stelo con l'unghia per vedere se ci sono segni di verde all'interno. Se la pianta è morta, lo stelo sarà fragile e completamente marrone.
  3. Tagliare gli steli un po' più indietro per un po' di tempo per vedere se c'è una crescita verde. Se nessuno degli steli presenta una visibile crescita verde, la pianta è morta.
Soluzioni
Soluzioni
La soluzione per la secchezza della pianta dipende dalla causa, quindi, occorre capire qual è la causa prima di scegliere un metodo di trattamento.
  1. Regolare l'irrigazione: infila un dito nel terreno intorno alle radici. Se risulta asciutto o eccessivamente saturo, è necessario regolare conseguentemente la frequenza d'irrigazione.
  2. Potare il fogliame morto: taglia via gli steli e le foglie marroni della pianta per fare spazio alla nuova crescita. Questo incoraggia le radici a generare steli freschi.
  3. Spostare la pianta in un ambiente adeguato. Questo può comportare una diminuzione o un aumento dell'esposizione al sole, a seconda della specie.
  4. Diminuire le applicazioni di fertilizzanti. Se hai applicato troppo fertilizzante, puoi rinvasare le piante in terriccio fresco.
  5. Aspettare. Se la pianta si è seccata nel periodo in cui la luce del giorno diminuisce, è perché sta entrando in dormienza. Diminuisci l'irrigazione e aspetta che la pianta riprenda a crescere.
Prevenzione
Prevenzione
La prevenzione consiste nel fare in modo che la pianta abbia un ambiente vitale adeguato.
  1. Fornire la giusta quantità d'acqua. La quantità d'acqua dipende dalle dimensioni, dalla specie e dall'ambiente della pianta. Una regola generale è quella di lasciare asciugare il terreno tra un'annaffiatura e l'altra.
  2. Posizionare le piante nell'ambiente appropriato. Assicurati che la pianta abbia le adeguate ore di sole e la giusta temperatura.
  3. Fornire la giusta fertilità. La maggior parte delle piante deve essere fertilizzata solo una o due volte all'anno; non esagerare con la fertilizzazione.
  4. Mantenere le piante prive di sostanze tossiche. Tieni gli erbicidi e le sostanze chimiche tossiche per la casa lontano dalle tue piante.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante
guide illimitate a portata di mano...
close
Marciume radicale
plant poor
Marciume radicale
Irrigazione eccessiva e infezioni possono entrambi portare al marciume radicale.
Panoramica
Panoramica
Marciume radicale è un problema comune e devastante che può infettare alberi, arbusti e altre piante, spesso con risultati fatali. È causato dall'eccessiva umidità del terreno, che attiva un fungo che può rimanere dormiente nel terreno e emergere solo quando le condizioni sono ideali (inzuppate e bagnate). Poiché i sintomi primari sono nascosti sotto il terreno, il giardiniere potrebbe non rendersi conto del problema fino a quando le sezioni superiori della pianta non iniziano a mostrare segni di angoscia.
Analisi dei Sintomi
Analisi dei Sintomi
I primi sintomi possono verificarsi sotto terra e non essere evidenti fino a quando non avanzano in materiale vegetale più visibile. In superficie il giardiniere può essere avvisato da:
  1. Appassimento e ingiallimento delle foglie.
  2. Ammorbidimento e decolorazione degli steli.
A questo punto vale la pena fare un esame più approfondito di ciò che sta accadendo sotto il suolo.
  1. Il terreno si sentirà notevolmente umido e paludoso.
  2. Ci sarà spesso un odore di palude che emana dal terreno.
  3. L'esame delle radici rivelerà materiale pastoso nero o marrone scuro.
Causa della malattia
Causa della malattia
Marciume radicale è causato da agenti patogeni delle piante nel terreno che sono attivati da condizioni eccessivamente umide. Invadono il materiale della radice, che inizia a morire e marcire. Con le radici che non funzionano più in modo efficace, c'è una carenza di ossigeno e sostanze nutritive trasportate alle sezioni superiori della pianta. Questi mostreranno i segni di angoscia che potrebbero essere ciò che allerta per primo il giardiniere di questo problema.
Soluzioni
Soluzioni
Queste sono le soluzioni per marciume radicale :
  1. Smetti di applicare l'acqua e lascia che la pianta si asciughi.
  2. Nel caso di piante in vaso, il giardiniere può togliere la pianta dal suo contenitore e adagiarla su un foglio di carta in un luogo ombreggiato per velocizzare il processo di essiccazione.
  3. Tagliare via il materiale radicale nero pastoso fino a raggiungere il materiale bianco sano.
  4. Cospargere la zolla di radice con polvere antimicotica.
  5. Rinvasare usando una miscela di invasatura sterilizzata ma non annaffiare per i primi due giorni. Assicurati che il nuovo vaso offra un drenaggio adeguato. I vasi di terracotta possono assorbire l'umidità dalle pareti.
  6. Adottare un regime di irrigazione appropriato. Per la maggior parte delle piante in vaso, astenersi dall'annaffiare fino a quando il primo o due pollici del terreno non sono asciutti al tatto. Anche le piante che preferiscono essere mantenute "uniformemente umide" non dovrebbero mai essere lasciate in un terreno fradicio. Le piante da esterno non dovrebbero ricevere così tanta acqua da accumularsi sulla superficie del terreno.
Prevenzione
Prevenzione
Con le piante d'appartamento queste sono le migliori misure preventive:
  1. Assicurarsi che il contenitore offra un drenaggio adeguato.
  2. Non lasciare che la pianta rimanga in un piattino pieno d'acqua.
  3. Adottare un regime di irrigazione appropriato che consenta alla pianta di asciugarsi tra ogni annaffiatura, in base alle preferenze di ciascuna specie.
  4. Utilizzare solo miscele di invasatura sterilizzate durante la semina o il rinvaso.
Con piante da esterno:
  1. Scegli posizioni di impianto che offrano un drenaggio efficace.
  2. Non esagerare con l'acqua.
  3. Ruota le piante in modo che gli agenti patogeni non si accumulino.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante
guide illimitate a portata di mano...
close
Ingiallimento e appassimento fogliare
plant poor
Ingiallimento e appassimento fogliare
L'invecchiamento naturale può far ingiallire e seccare le foglie.
Panoramica
Panoramica
Indipendentemente dal tipo di pianta o da dove viene coltivata, a un certo punto comincerà a prendere ingiallimento e appassimento fogliare . Questo è un processo naturale e inevitabile che si verifica quando la pianta ha completato tutti i passaggi della sua vita. Le piante annuali subiscono questo processo alla fine di una singola stagione di crescita. Le piante perenni vivono per più anni, se non decine o centinaia di anni, ma alla fine mostreranno comunque questi sintomi.
Analisi dei Sintomi
Analisi dei Sintomi
Quando le piante hanno progredito attraverso le loro fasi di sviluppo naturali e si stanno avvicinando alla fine del loro ciclo di vita, iniziano a mostrare segni di declino. Le foglie inizieranno a ingiallire e a cadere, e nel tempo diventeranno marrone come la carta e si asciugheranno. Una volta completamente asciutte, le foglie iniziano a cadere dalla pianta fino a quando l'intera pianta non si è asciugata.
Causa della malattia
Causa della malattia
Alla fine della sua vita, la codifica genetica all'interno della pianta aumenta la produzione di etilene, un fitormone che controlla la senescenza o l'invecchiamento naturale e la morte. La divisione cellulare si interrompe e la pianta inizia a catabolizzare le risorse da utilizzare in altre parti della pianta. Quando ciò accade, i tessuti iniziano a ingiallire e ad asciugarsi fino a quando l'intera pianta non si secca e muore.
Soluzioni
Soluzioni
Se l'ingiallimento e l'essiccazione di foglie e fiori è una progressione naturale dovuta all'età, non si può fare nulla per rallentare o fermare il processo. Una volta che gli ormoni all'interno della pianta iniziano il processo di senescenza, è irreversibile.
Prevenzione
Prevenzione
Sfortunatamente, non c'è modo di impedire alle piante di morire di "vecchiaia". Per aiutare a prolungare la loro vita e rimandare i sintomi ingiallimento e appassimento fogliare il più a lungo possibile, prenditi cura di loro dando loro abbastanza acqua, concimandoli in modo appropriato e assicurandoti che ricevano abbastanza luce solare.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante
guide illimitate a portata di mano...
close
Coleotteri delle foglie
plant poor
Coleotteri delle foglie
I coleotteri fogliari sono una classe di insetti colorati di dimensioni 10-20 mm. Rosicchiano foglie e petali provocando piccoli fori rotondi sparsi sulla superficie.
Panoramica
Panoramica
gamma di coleotteri delle foglie di dimensioni da 1,5 mm a 20 mm . Sia i coleotteri adulti che le loro larve mangiano le foglie di molti diversi tipi di piante. Esistono oltre 35.000 diverse specie di coleotteri delle foglie , in una varietà di colori tra cui oro, verde, a strisce gialle e rosse. Alcuni di questi sono stati scambiati per coccinelle a causa della loro forma e colorazione. Possono essere di forma ovale, rotonda o allungata. Questi insetti nocivi sono più attivi in primavera e in estate. Se non controllati, i coleotteri fogliari possono causare molti danni alle colture orticole e alle piante ornamentali. Si nutrono di foglie, fiori, steli, radici e frutti di diverse piante. Possono volare, il che significa che è facile per loro spostarsi da una pianta all'altra. Alcune specie di coleotteri delle foglie di mira solo una coltura specifica, mentre altre prenderanno di mira molti tipi diversi di piante. Sebbene gran parte del danno che provocano sia estetico, un'infestazione può indebolire una pianta e lasciarla soggetta ad altre malattie più problematiche.
Analisi dei Sintomi
Analisi dei Sintomi
I primi segni di un'infestazione da coleotteri delle foglie sono piccoli buchi visibili nelle foglie. Le foglie diventano quindi scolorite e si possono vedere escrementi di scarabeo scuro. Quando le foglie diventano gialle e marroni, cadranno dalla pianta a terra. Alcune foglie appariranno scheletrate con solo le vene rimaste. L'infestazione inizia in primavera, quando i coleotteri adulti emergono dal terreno e depongono le uova sulle foglie delle piante. Quando queste uova si schiudono, le giovani ninfe iniziano a sgranocchiare le foglie man mano che crescono. Una volta che coleotteri delle foglie sono grandi e maturi, cadranno a terra e si puperanno nel terreno durante l'inverno prima di ricominciare il ciclo. Coleotteri delle foglie anche mangiare buchi in frutta e verdura. Questi possono essere visti come piccoli fori rotondi che a volte hanno un'area marrone più ampia che li circonda.
Soluzioni
Soluzioni
Per i casi meno gravi:
  1. Rimuovere coleotteri, ninfe e uova . Rimuovi tutte le fasi della vita dei coleotteri e uccidili mettendoli in un secchio di acqua calda e sapone. Questo può essere fatto più facilmente posizionando il secchio sotto le foglie colpite e scuotendo la pianta. Questo metodo è più efficace nel pomeriggio quando coleotteri delle foglie sono più attivi. Smaltire sempre gli insetti in un sacchetto o contenitore sigillato per evitare la fuoriuscita e la diffusione.
Per trattare le infestazioni più gravi:
  1. Applicare insetticidi organici . Usa insetticidi di origine naturale prima di passare agli insetticidi sintetici. L'olio di neem e il piretro sono insetticidi di origine naturale che dovrebbero essere applicati seguendo le istruzioni dell'etichetta.
  2. Applicare insetticidi sintetici . Esempi di insetticidi efficaci per i coleotteri fogliari includono carbarile, permetrina e bifentrin. Applicare insetticidi secondo le istruzioni sull'etichetta.
Prevenzione
Prevenzione
Per prevenire le infestazioni di coleotteri delle foglie , segui queste pratiche.
  1. Controlla regolarmente la presenza di coleotteri . Per prevenire grandi infestazioni da parassiti, sii proattivo nel controllare frequentemente le piante per rilevare eventuali parassiti e rimuoverle rapidamente.
  2. Elimina detriti . Elimina erbacce e detriti per rimuovere le aree in cui questi coleotteri possono svernare e nascondersi.
  3. Attira i predatori naturali . Uccelli e altri insetti, come vespe e coccinelle, sono efficaci predatori naturali di coleotteri delle foglie . Incoraggiateli a visitare includendo una vasta gamma di piante per fornire habitat e cibo. Inoltre, evita di applicare erbicidi ad ampio spettro che possono danneggiare e uccidere gli insetti utili.
  4. Pianta erbe aromatiche come menta, aglio o rosmarino, poiché possono respingere coleotteri delle foglie .
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante
guide illimitate a portata di mano...
care_toxicity

Zafferano e la loro tossicità

feedback
* Il giudizio su tossicità e pericolosità è solo indicativo. NON GARANTIAMO l'accuratezza di tali giudizi. Perciò, NON DOVRESTI basarti su questo giudizio. E' IMPORTANTE RICHIEDERE IN ANTICIPO L'AIUTO DI UN PROFESSIONISTA, quando necessario.
icon
Identifica le piante tossiche nel tuo giardino
Scopri cosa è tossico e cosa è sicuro per i tuoi amati animali.
Scarica l'App
Leggermente tossico per gli esseri umani
Ulteriori informazioni sulla tossicità
toxic detail more
care_more_info

Altro su Zafferano

feedback
Tipo di pianta
Tipo di pianta
Erba medicinale
Durata di Vita
Durata di Vita
Perenne
Diametro della Corona
Diametro della Corona
10 cm
Periodo di fioritura
Periodo di fioritura
Autunno, Inverno
Colore del fiore
Colore del fiore
Viola
Colore della foglia
Colore della foglia
Verde
Diametro del Fiore
Diametro del Fiore
2.5 a 3 cm
Altezza della Pianta
Altezza della Pianta
10 a 30 cm
icon
Identifica le piante in un attimo
Identifica istantaneamente le piante con l'AI: scatta una foto e ottieni risultati precisi in pochi secondi.
Scarica l'App
icon
Trova le amiche verdi perfette per te.
Progetta la tua oasi verde in base ai tuoi criteri: tipo di piante, sicurezza degli animali domestici, livello di competenza, ubicazione e altro ancora.
Scarica l'App
care_faq

Problemi Comuni

feedback

Perché le foglie della mia zafferanostanno diventando gialle?

more more
Se le foglie della zafferano stanno diventando gialle dopo la fioritura e hai raccolto a mano i fili di stigma dalla composizione floreale, allora la tua pianta sta terminando la sua stagione di crescita attiva e il cormo sotto la pianta è pronto ad andare in dormienza durante tutta l'estate.
Se non è ancora fiorito mentre le foglie stanno diventando gialle, allora c'è il timore che il cormo stia ricevendo troppa acqua e che non sia in grado di sopportare l'eccesso di umidità che può portarlo a marcire, oppure ha addirittura iniziato a disintegrarsi sotto alla tua pianta. Tira fuori i cormi di tale pianta e controlla che non vi siano marciumi o depositi di muffe che limitano la crescita della pianta.

Cosa fare con la zafferano dopo la fioritura?

more more
Se il terreno della vostra piantagione è troppo inzuppato e mantiene l'umidità più a lungo, è meglio rimuovere i cormi dopo la fioritura, perché i terreni inzuppati possono farli marcire. Tirando fuori i cormi e conservandoli in un luogo buio e fresco vi permetterà di dividere i cormi per garantire una crescita sana per anni a venire.
Il cormo di zafferano è resistente all'inverno mentre ha bisogno di 8-10 settimane di raffreddamento prima di germogliare di nuovo. Su un terreno ben drenato, leggero e vergine può essere lasciato nel terreno dove può iniziare a germogliare dopo la fine del freddo, portando a una nuova fioritura e ad un maggior numero di raccolti nell'anno successivo.

Quanto spesso devo annaffiare la zafferano?

more more
Dopo aver piantato il cormo di zafferano nel terreno da giardinaggio, dipende dall'umidità sufficiente il fatto che sviluppi le radici, inizi a germogliare, e la sua crescere vegetativa. Un'umidità ragionevole favorirà la crescita ottimale in questa fase. Si raccomanda di annaffiarlo settimanalmente fino a 1.2 cm in questa fase critica della crescita. Continua ad annaffiare allo stesso modo se non nevica o non piove in inverno fino a quando non inizia a germogliare.

Cosa sono quele piccole macchie marroni sulle foglie?

more more
A volte, la zafferano si trova intrappolata in alcune insolite gelate della tarda primavera, che possono provocare lo sviluppo di piccole macchie marroni sul fogliame della pianta e dei petali, che prendono la forma di macchie nel successivo sviluppo. In alcuni casi si osserva anche una spaccatura delle foglie, mentre queste si lacerano dopo che la neve cade sulla loro superficie. Più tardi, una bella insolazione può aiutare a recuperare i danni, ma è consigliabile stendere uno strato di pacciame dopo l'autunno per salvare i cormi dagli effetti insoliti degli agenti atmosferici più tardi in primavera.
care_new_plant

Prendersi Cura di una Nuova Pianta

feedback
new-plant
Le seguenti immagini e istruzioni per le pianta da fiore hanno lo scopo di aiutare le tue piante ad adattarsi e a prosperare in un nuovo ambiente.
more
1
Scegliere una Pianta da Frutto Sana
check-health

Controlla la Sua Salute

part
Pianta Intera
Chioma simmetrica, rami uniformemente distribuiti, forma piena e compatta, assenza di crescita eccessiva, internodi ravvicinati e dimensioni uniformi delle foglie.
more
Fiori
Molti boccioli non aperti sono strettamente attaccati, senza cadere facilmente quando vengono scossi, e non mostrano macchie malate o appassimenti sui petali.
part
Rami
I rami non sono appassiti e il tronco non presenta fori o danni.
part
Steli
Nessuna muffa, imbrunimento o marciume molle alla base della pianta.
part
Foglie
Controllate l'interno della pianta, le zone d'ombra e di sovrapposizione, il retro delle foglie. Colore uniforme, assenza di ingiallimento, di macchie marroni, di insetti striscianti, di ragnatele, di deformazioni o di appassimento.
health-trouble

Risoluzione dei Problemi di Salute

Pianta Intera
Rami
Steli
Fiori
Foglie
more
more 1 Chioma asimmetrica o ramificazione mancante e disomogenea: potate i rami deboli ed esili della porzione più grande della chioma asimmetrica, quindi tagliate i rami più grandi cresciuti.
more
more 2 Gli internodi sono più lunghi nella parte superiore, le foglie sono rade e più piccole nella parte superiore: aumentare l'intensità o la durata della luce.
more
more 1 Rami secchi: verificare se il ramo è ancora vivo staccando una piccola sezione di corteccia e tagliare i rami secchi. Fate attenzione ai segni di infestazione da insetti all'interno del ramo.
more
more 2 Corteccia con fori: iniettare l'insetticida nei fori e applicare un insetticida sistemico alle radici.
more
more 3 Corteccia danneggiata: spennellare un agente cicatrizzante ed evitare di bagnare la ferita.
more
Muffa, imbrunimento o marciume molle alla base: collocare la pianta in un ambiente ventilato e asciutto e annaffiare con un fungicida.
more
more 1 Molti fiori sono già sbocciati: abbassare la temperatura dell'ambiente per prolungare il periodo di fioritura. Potare tempestivamente i fiori morenti per evitare l'impoverimento delle sostanze nutritive.
more
more 2 Caduta dei boccioli di fiori: Mantenere una temperatura di 15-25℃, collocare in una zona luminosa ma ombreggiata, annaffiare frequentemente ed evitare di concimare.
more
more 3 I petali dei fiori presentano macchie o malattie: evitare di spruzzare acqua direttamente sui petali.
more
more 4 Appassimento dei fiori: evitare un terreno troppo umido o troppo secco. Toccando il terriccio con il dito, deve risultare umido ma senza lasciare tracce d'acqua sul dito.
more
more 1 Colore delle foglie non uniforme e ingiallimento: potate le foglie gialle e controllate se ci sono segni di marciume alla base della pianta. Nei casi più gravi, spruzzare un fungicida.
more
more 2 Macchie marroni o piccole macchie gialle: collocare la pianta in un'area ventilata ed evitare di annaffiare le foglie. Nei casi più gravi, spruzzare un fungicida.
more
more 3 Minuscoli insetti striscianti sul retro delle foglie o ragnatele tra le foglie: aumentare l'esposizione alla luce e spruzzare insetticidi per i casi più gravi.
more
more 4 Deformazioni o parti mancanti sulle foglie: determinare se si tratta di danni fisici o di infestazioni di parassiti. I danni lineari o da strappo sono fisici, mentre gli altri sono parassiti. Spruzzare un insetticida.
more
more 5 Foglie appassite: fornire un'ombra parziale ed evitare un'eccessiva esposizione al sole. Rimuovere da 1/3 a 1/2 delle foglie nei casi più gravi.
check-condition

Controlla le Sue Condizioni di Crescita

more
Controllo del Terreno
Il terreno deve avere un odore fresco come dopo la pioggia e non deve avere un odore di muffa.
more
Controllo della Luce
Controllate il fabbisogno di luce della pianta e se corrisponde alla posizione di impianto.
more
Controllo della Ventilazione
Assicurare una buona ventilazione.
more
Controllo della Temperatura
Assicurarsi che la temperatura esterna sia adatta alle piante.
condition-trouble

Risoluzione dei Problemi delle Condizioni

Terreno
Temperatura ideale
Ventilazione
Luce adatta
check
Terriccio per vasi, Terriccio misto a muschio di torba
Terreno
Il terreno ha un odore di muffa o di sporco: controllare che l'apparato radicale non sia deteriorato, collocare la pianta in un ambiente ventilato e asciutto e annaffiare con un fungicida.
check
-10℃ to 35℃
Temperatura ideale
La temperatura è troppo bassa: Spostate temporaneamente le piante all'interno e poi all'esterno quando la temperatura è adeguata.
check
Ben ventilato
Ventilazione
Ambiente non ventilato: può provocare marciume radicale, malattie e caduta dei fiori. Posizionate le piante in un luogo arieggiato, evitando i punti morti.
check
Pieno sole, Sole parziale
Luce adatta
Luce insufficiente: ridurre adeguatamente la luce durante il periodo di fioritura, ma non un ambiente completamente ombreggiato. Dopo la fioritura, passare al normale ambiente di coltivazione. Per le piante con lunghi periodi di fioritura e fruttificazione, fornire luce normale per evitare l'accorciamento.
Recupero del trapianto: Dopo il trapianto, le piante in vaso devono essere temporaneamente ombreggiate, quindi trasferite alla luce normale dopo una settimana se non si verificano cali anomali o appassimenti. Per le piante in piena terra, ombreggiare per una settimana e poi trasferire alla luce normale oppure prestare attenzione alle annaffiature.
more
2
Adattare la Tua Nuova Pianta da Fiore
Passo 1
condition-image
Rinvaso
Piante in vaso - Aspettate che la fase di fioritura sia terminata prima di cambiare i vasi. Piante interrate - piantate direttamente facendo attenzione a non danneggiare l'apparato radicale e a non rimuovere il terreno.
Passo 2
condition-image
Potatura
Potare i fiori residui e le foglie gialle/morte. Nessun'altra potatura in questo momento.
Passo 3
condition-image
Annaffiatura
Innaffiare in modo appropriato. Innaffiare più frequentemente le piante appena trapiantate o acquistate per mantenere il terreno costantemente umido per almeno 2 settimane. Evitate di innaffiare troppo, non innaffiate quando l'acqua è presente sul dito dopo aver toccato il terreno. Sia l'innaffiatura sommersa che quella eccessiva possono causare la caduta dei fiori o dei frutti delle piante.
Passo 4
condition-image
Concimazione
Non fertilizzare subito dopo l'acquisto. Concimare dopo 2 settimane utilizzando metà concentrazione.
product icon close
La tua Guida Definitiva per le Piante
Identifica, coltiva e nutri nel modo migliore!
product icon
17.000 specie locali e 400.000 specie mondiali studiate
product icon
Quasi 5 anni di ricerche
product icon
Più di 80 studiosi di botanica e giardinaggio
ad
product icon close
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante
guide illimitate a portata di mano...
Tossico
close
La tossicità di Zafferano
Leggermente tossico per gli esseri umani
Umano
Ingerito
Modalità d'effetto
Come identificare Zafferano
* Il giudizio su tossicità e pericolosità è solo indicativo. NON GARANTIAMO l'accuratezza di tali giudizi. Perciò, NON DOVRESTI basarti su questo giudizio. E' IMPORTANTE RICHIEDERE IN ANTICIPO L'AIUTO DI UN PROFESSIONISTA, quando necessario.
Vuoi scopri informazioni sulla cura delle piante, i consigli stagionali, le malattie e molto altro ancora?
Strumento per la Gestione dei Cookie
Oltre a gestire i cookie tramite il tuo browser o dispositivo, puoi modificare le impostazioni dei cookie qui sotto.
Cookie necessari
I cookie necessari abilitano le funzionalità principali. Il sito Web non può funzionare correttamente senza questi cookie e può essere disabilitato solo modificando le preferenze del browser.
Cookie analitici
I cookie analitici ci aiutano a migliorare la nostra applicazione e il nostro sito web raccogliendo e segnalando informazioni sul suo utilizzo.
Nome del Cookie Fonte Scopo Durata di vita
_ga Google Analytics Questi cookie sono impostati in virtù del nostro utilizzo di Google Analytics. Essi sono usati per raccogliere informazioni sull'utilizzo della nostra applicazione e del nostro sito web. I cookie raccolgono informazioni specifiche, come il tuo indirizzo IP, dati relativi al tuo dispositivo e altre informazioni sull'utilizzo dell'applicazione o del sito web. Si prega di notare che il trattamento dei dati viene svolto essenzialmente da Google LLC e Google può utilizzare i dati raccolti dai cookie per propri scopi (ad es. profilazione) e lo combinerà con altri dati come il tuo Account Google. Per ulteriori informazioni su come Google elabora i tuoi dati e sull'approccio di Google alla privacy, nonché sulla tutela dei tuoi dati, dai un'occhiata a questo link. 1 Anno
_pta PictureThis Analytics Utilizziamo questi cookie per raccogliere informazioni su come utilizzi il nostro sito, monitorare le prestazioni del sito e migliorare le prestazioni del nostro sito, i nostri servizi e la tua esperienza. 1 Anno
Nome del Cookie
_ga
Fonte
Google Analytics
Scopo
Questi cookie sono impostati in virtù del nostro utilizzo di Google Analytics. Essi sono usati per raccogliere informazioni sull'utilizzo della nostra applicazione e del nostro sito web. I cookie raccolgono informazioni specifiche, come il tuo indirizzo IP, dati relativi al tuo dispositivo e altre informazioni sull'utilizzo dell'applicazione o del sito web. Si prega di notare che il trattamento dei dati viene svolto essenzialmente da Google LLC e Google può utilizzare i dati raccolti dai cookie per propri scopi (ad es. profilazione) e lo combinerà con altri dati come il tuo Account Google. Per ulteriori informazioni su come Google elabora i tuoi dati e sull'approccio di Google alla privacy, nonché sulla tutela dei tuoi dati, dai un'occhiata a questo link.
Durata di vita
1 Anno

Nome del Cookie
_pta
Fonte
PictureThis Analytics
Scopo
Utilizziamo questi cookie per raccogliere informazioni su come utilizzi il nostro sito, monitorare le prestazioni del sito e migliorare le prestazioni del nostro sito, i nostri servizi e la tua esperienza.
Durata di vita
1 Anno
Cookie di Marketing
I cookie di marketing vengono utilizzati dalle società pubblicitarie per pubblicare annunci pertinenti ai tuoi interessi.
Nome del Cookie Fonte Scopo Durata di vita
_fbp Pixel di Facebook Un monitoraggio dei pixel di conversione che utilizziamo per le campagne di retargeting. Scopri di più qui. 1 Anno
_adj Adjust Questo cookie fornisce servizi mobili di analisi e attribuzione che ci consentono di misurare e analizzare l'efficacia delle campagne di marketing, determinati eventi e azioni all'interno dell'Applicazione. Scopri di più qui. 1 Anno
Nome del Cookie
_fbp
Fonte
Pixel di Facebook
Scopo
Un monitoraggio dei pixel di conversione che utilizziamo per le campagne di retargeting. Scopri di più qui.
Durata di vita
1 Anno

Nome del Cookie
_adj
Fonte
Adjust
Scopo
Questo cookie fornisce servizi mobili di analisi e attribuzione che ci consentono di misurare e analizzare l'efficacia delle campagne di marketing, determinati eventi e azioni all'interno dell'Applicazione. Scopri di più qui.
Durata di vita
1 Anno
Questa pagina è più bella nell'app
Aperto