camera identify
Prova Gratis
tab list
PictureThis
Italiano
arrow
English
繁體中文
日本語
Español
Français
Deutsch
Pусский
Português
Italiano
한국어
Nederlands
العربية
Svenska
Polskie
ภาษาไทย
Bahasa Melayu
Bahasa Indonesia
PictureThis
Search
Cerca Piante
Prova Gratis
Global
Italiano
English
繁體中文
日本語
Español
Français
Deutsch
Pусский
Português
Italiano
한국어
Nederlands
العربية
Svenska
Polskie
ภาษาไทย
Bahasa Melayu
Bahasa Indonesia
Questa pagina è più bella nell'app
picturethis icon
Identifica istantaneamente le piante con un semplice clic
Scatta una foto per ottenere l'identificazione istantanea delle piante, ottenendo informazioni rapide sulla prevenzione delle malattie, il trattamento, la tossicità, la cura, gli utilizzi e il simbolismo, ecc.
Scarica l'App
Continua a leggere
care_about care_about
Su
care_basic_guide care_basic_guide
Cura di Base
care_advanced_guide care_advanced_guide
Cura Avanzata
care_scenes care_scenes
Ulteriori istruzioni
care_pet_and_diseases care_pet_and_diseases
Parassiti e Malattie
care_more_info care_more_info
Maggiori informazioni
care_faq care_faq
Domande Frequenti

Come coltivare e curare Pino Mugo

Acqua
Acqua
Ogni 1-2 settimane
Luce Solare
Luce Solare
Pieno sole
Pino mugo
Pino mugo
care_basic_guide

Guida di Base per la Cura

feedback
Feedback
Cultivation:FertilizerDetail

Come concimare Pino mugo?

Cultivation:FertilizerDetail
icon
Concimazione intelligente per una crescita rigogliosa
Scopri il concime giusto e i consigli per la cura delle piante, per farle fiorire in ogni stagione.
Perché devo concimare il mio Pino mugo?
La concimazione di Pino mugo in primavera favorisce una crescita sana. Ricordate che la pianta ha una lunga vita e ha bisogno di essere sostenuta. L'aggiunta di sostanze nutritive al terreno può anche migliorare la salute della pianta, rendendola più capace di resistere a parassiti e malattie comuni che possono bloccarne la crescita o ridurne la durata.
Continua a leggere more
Quando è il momento migliore per concimare il mio Pino mugo?
Il terreno di coltura non sempre fornisce abbastanza nutrienti per sostenere una crescita sana. Tuttavia, il sito Pino mugo è un po' diverso dalle piante annuali e perenni del giardino. Non ha bisogno di molti nutrienti extra. Il momento migliore per concimare Pino mugo è la primavera, prima della comparsa della nuova crescita.
Continua a leggere more
Quando dovrei evitare di concimare il mio Pino mugo?
Alcune piante prosperano con una concimazione mensile o settimanale, ma non Pino mugo. Non ha bisogno di molti nutrienti extra. Troppo fertilizzante può farle iniziare a morire. Applicate il fertilizzante solo in primavera, saltando le altre stagioni. In estate, autunno e inverno, non aggiungete fertilizzanti o materia organica al terreno.
Continua a leggere more
Di che tipo di fertilizzante ha bisogno il mio Pino mugo?
Il tipo di fertilizzante dipende dall'età della pianta, ma ricordate che Pino mugo non richiede molti nutrienti extra. Cercate un fertilizzante bilanciato, che contribuisca allo sviluppo e alla crescita sana delle radici, ma state alla larga dai fertilizzanti ad alto contenuto di azoto.
Continua a leggere more
Come posso concimare il mio Pino mugo?
Il modo in cui si concima Pino mugo è importante quanto il momento in cui si aggiungono le sostanze nutritive. Applicate il fertilizzante una volta in primavera, intorno alla base della pianta. Cercate di evitare che il concime finisca sul tronco. Se utilizzate un fertilizzante granulare, coprite le palline con un leggero strato di terra. Questo aiuta a garantire che il fertilizzante venga assorbito dal terreno.
Continua a leggere more
Cosa succede se fertilizzo troppo il mio Pino mugo?
Si può essere tentati di continuare a concimare Pino mugo per tutta la primavera e l'estate. Si vuole incoraggiare una crescita sana, ma un eccesso di fertilizzanti può avere conseguenze disastrose. Tutti i tipi di fertilizzanti contengono azoto, un nutriente che favorisce una crescita sana. Tuttavia, una quantità eccessiva di azoto può provocare una bruciatura delle radici.
Continua a leggere more
left right
Cultivation:SunlightDetail

Quali sono i requisiti di luce solare per Pino mugo?

Cultivation:SunlightDetail
icon
Ottimizza la salute delle piante con un'illuminazione ideale
Trova i posti migliori per ottimizzare la loro salute, semplicemente usando il tuo telefono.
Quanto/quanto tempo dovrebbe ricevere la luce solare al giorno Pino mugo per una crescita sana?
Per una crescita sana, assicuratevi che Pino mugo riceva almeno 3-6 ore di sole al giorno. Si tratta in realtà di un requisito minimo: la maggior parte delle piante che possono sopportare il sole parziale possono prosperare anche in pieno sole, ma poiché richiedono meno luce per la fotosintesi, sono più flessibili rispetto alle piante che richiedono sole pieno o ombra parziale.
Continua a leggere more
Di che tipo di luce solare ha bisogno Pino mugo?
Pino mugo si comporta al meglio con l'esposizione al sole pieno o parziale. I risultati migliori si ottengono con la luce diretta del mattino, ma in estate devono essere protetti dal forte sole pomeridiano. Negli ambienti temperati, un sole pomeridiano troppo caldo può bruciare le foglie, danneggiando l'aspetto e la salute della pianta.
Continua a leggere more
La luce del sole può danneggiare Pino mugo? Come proteggere Pino mugo dal sole e dai danni del calore?
Pino mugo piantate in casa possono essere facilmente danneggiate dalla luce diretta del sole quando vengono spostate all'aperto. Il modo migliore per prevenire le scottature da sovraesposizione è spostare gradualmente i vasi da una zona ombreggiata a una più luminosa. Ma anche le piante acclimatate al sole estivo possono essere danneggiate dal caldo estremo. In caso di ondate di calore, è importante mantenere il terreno costantemente umido, in modo che le piante possano far fronte a livelli di calore eccessivi. Spostando le piante in contenitore in zone con ombra pomeridiana o montando un telo ombreggiante su di esse, si possono proteggere le piante sensibili Pino mugo durante gli eventi climatici estremi.
Continua a leggere more
Pino mugo deve evitare l'esposizione al sole? / Devo proteggere Pino mugo dal sole?
Mentre il sole mattutino e l'esposizione al sole pieno possono essere molto utili per Pino mugo, il sole caldo e severo di mezzogiorno dell'estate può essere troppo difficile da gestire. Se la pianta è piantata in piena terra, il sole estivo di solito aumenta abbastanza lentamente nel corso della stagione, in modo che Pino mugo si adatti gradualmente alla sua intensità. Ma una pianta in vaso che è stata in casa o in un luogo protetto spesso subisce danni quando viene collocata improvvisamente in un luogo dove il sole estivo diretto la raggiunge nella parte più calda della giornata. Per proteggere questa pianta dal brutale sole estivo pomeridiano, piantatela o collocatela in una posizione sottotono, dove sia ombreggiata a mezzogiorno da alberi e piante più alti o da un edificio o un elemento del paesaggio.
Continua a leggere more
Cosa succede se Pino mugo non riceve una luce solare adeguata?
Quando Pino mugo riceve troppo poco sole, può diventare verde pallido o presentare foglie gialle e cadenti. Sebbene la caduta di alcune foglie sia normale, se le foglie cadono e non ne crescono di nuove per sostituirle, è un segno che qualcosa non va. Se Pino mugo riceve una luce inadeguata e riesce a crescere, la nuova crescita è spesso debole, pallida e soggetta a infestazioni di insetti. Prestare attenzione a questi segnali e modificare le condizioni di illuminazione della pianta farà una differenza significativa.
Continua a leggere more
Il sito Pino mugo ha bisogno di cure particolari per quanto riguarda la luce solare durante le sue diverse fasi di crescita?
Le foglie nuove e tenere sono particolarmente sensibili alle scottature. Tenendo presente questo aspetto, Pino mugo molto giovane e quando è in una fase di forte crescita, come in tarda primavera e all'inizio dell'estate, sarà più sensibile al sole e al calore rispetto a quello maturo o a quello che si trova in una fase di crescita autunnale più dormiente. Pino mugo fresco di vivaio, inoltre, di solito non è preparato per una forte luce solare piena e deve essere introdotto ad essa lentamente.
Continua a leggere more
Ci sono delle precauzioni o dei consigli per la luce del sole e per Pino mugo?
Pino mugo trapiantato di recente subisce spesso un po' di shock e deve essere curato con attenzione, ombreggiandolo dal sole pomeridiano o collocandolo in una zona protetta. Nelle giornate molto calde, è possibile che le foglie di Pino mugo si affloscino: di solito non c'è da preoccuparsi. Le piante inviano l'acqua contenuta nelle foglie verso le radici per proteggerle dalle bruciature. Tuttavia, se le foglie sono ancora cadenti la sera o il mattino successivo, la pianta ha bisogno di acqua. Evitate sempre di annaffiare nelle ore più calde della giornata, perché la luce del sole può colpire le foglie bagnate e bruciarle facilmente. Pino mugo La pianta che è stata annaffiata poco sarà più debole di quella che ha un terreno costantemente umido. Questo può portare ad avere radici deboli che non sono in grado di proteggere le foglie nelle calde giornate estive, deviando l'acqua dalle foglie. Per curare una pianta poco annaffiata, è necessario annaffiare a lungo e in profondità e lasciare asciugare i primi due centimetri di terreno prima dell'annaffiatura successiva. Anche se perde le foglie, se curata correttamente ne cresceranno di nuove.
Continua a leggere more
left right
Cultivation:PruningDetail

Come potare Pino mugo ?

Cultivation:PruningDetail
icon
Potatura semplificata
Le nostre guide facili da seguire aiutano le tue piante a crescere più sane e forti in poco tempo.
Devo potare il mio Pino mugo?
Pino mugo come la maggior parte degli altri alberi sempreverdi, hanno assolutamente bisogno di essere potati per crescere come alberi felici e sani. Naturalmente, ci sono molti motivi per cui la potatura è importante, quindi ne parleremo in dettaglio. La potatura apre la chioma interna al flusso d'aria e alla luce solare. Se non si mantengono aperte queste vie, la chioma interna sarà affamata di luce solare e di aria. Pertanto, la potatura di Pino mugo non è solo vantaggiosa, ma indebolisce anche l'impatto di parassiti e infezioni, separando i rami gli uni dagli altri. Questi benefici sono troppo facili da ottenere con Pino mugo per trascurarli. Oltre a mantenere il vostro Pino mugo più felice e più sano, la potatura rende tutto più bello e ordinato. Chi non ama un albero ben curato?
Continua a leggere more
Quando è il momento migliore per potare il mio Pino mugo?
Pino mugo Gli alberi possono essere potati in momenti diversi, a seconda che siano coltivati all'interno o all'esterno. Per gli alberi da esterno, la potatura deve essere effettuata quando l'albero non è in fase di crescita attiva; in genere ciò rientra nei mesi più freddi dell'inverno, ma può variare a seconda del luogo in cui si vive. Tuttavia, se coltivate il vostro Pino mugo in casa, ci sono molti periodi dell'anno in cui è possibile effettuare una potatura leggera. Ad esempio, se avete intenzione di tagliare solo uno o due rami più piccoli, potete farlo in qualsiasi momento. Per le potature più pesanti su Pino mugo, è meglio aspettare gli stessi mesi più freddi in cui Pino mugo all'aperto non sarebbe normalmente in crescita attiva. Pino mugo dovrebbero essere potati secondo le necessità. In genere, questi alberi devono essere potati per rimuovere il fogliame danneggiato, ingiallito, morente o morto. È inoltre necessario potare questa pianta per rimuovere i germogli che sono congestionati o che si incrociano.
Continua a leggere more
Cosa devo fare dopo la potatura di Pino mugo?
Per far sì che il vostro Pino mugo cresca forte, rimuovete tutti i rami o i detriti che sono finiti alla base dell'albero. Mantenere l'area sgombra può evitare che le erbacce e il sottobosco affollino l'albero, soprattutto se è giovane. Un altro ottimo consiglio è quello di utilizzare miele crudo e biologico per trattare le grandi ferite aperte sul sito Pino mugo dove sono stati tagliati i rami. L'uso del miele impedisce la penetrazione di agenti patogeni o potenziali parassiti. È anche una buona idea annaffiare un po' di più dopo la potatura per una o due settimane. Fornire loro un po' d'acqua in più li aiuta a formare più velocemente dei calli naturali sul nucleo esposto, in modo che possano tornare a crescere in grandi dimensioni, Pino mugo!
Continua a leggere more
Come posso potare il mio Pino mugo: consigli e tecniche?
Mentre la maggior parte di Pino mugo non avrà bisogno di essere potata fino a quando non avrà raggiunto un'altezza considerevole, a volte i suoi rami vengono portati nella direzione sbagliata. Ecco perché questa parte del Pino mugo deve essere potata per tempo. Strumenti Per potare correttamente il vostro Pino mugo, avrete bisogno degli strumenti di potatura adatti. Anche se le cesoie per piante più piccole e le forbici da giardino potrebbero non essere sufficienti (per usare un gioco di parole), le cesoie, i potatori e i troncarami portatili saranno sicuramente utili. Per i rami molto alti che non sono alla portata di tutti, utilizzate una sega ad asta con le necessarie attrezzature di sicurezza. È inoltre buona norma indossare dei guanti durante la potatura per evitare schegge o tagli in generale. Come potare Per potare il vostro Pino mugo, tagliate innanzitutto i rami morti, morenti o malati. Cercate i parassiti, i modelli di crescita irregolari, i rami o le foglie fragili. Tagliateli al colletto del ramo, dove si trova l'intersezione dei rami, senza intaccare il ramo principale. Inoltre, fate attenzione ai rami o alle foglie più lunghi che potrebbero non essere in grado di sostenere un peso elevato. Questi rami o foglie saranno troppo pesanti e cresceranno verso il basso, quindi possono essere tagliati se necessario. Cercate di individuare tutti i rami che crescono direttamente verso l'alto (che non sono il tronco principale) e quelli che crescono direttamente verso il basso. Questi rami diventano un problema perché possono bloccare la luce e l'aria dai rami interni. Tagliate anche questi fino ai rami da cui derivano. Se all'interno della chioma non c'è molto spazio per far arrivare la luce al centro dell'albero, si può tagliare il fogliame in eccesso per creare delle finestre in cui la luce possa entrare.
Continua a leggere more
left right
close
care_advanced_guide

Guida avanzata alla cura

feedback
Feedback
Cultivation:WaterAndHardinessDetail

Qual è l'intervallo di temperatura ideale per Pino mugo?

Cultivation:WaterAndHardinessDetail
icon
Scopri il clima perfetto di ogni pianta
Usa la nostra app per trovare la temperatura ideale per far fiorire le tue piante tutto l'anno.
Cultivation:SoilDetail

Qual è il terreno migliore per Pino mugo?

Cultivation:SoilDetail
Cultivation:PropagationDetail

Come propagare Pino mugo?

Riproduzione

Propagare un albero da soli è difficile, ma questo non significa che non si possa fare. Se vi interessa, continuate a leggere. La propagazione degli alberi può avvenire per talea, che è facile da fare. Pino mugo Gli alberi possono essere propagati durante la stagione di dormienza, da metà autunno a fine inverno. Si può fare con successo anche in altri periodi, purché si eviti di prelevare le talee durante i periodi di freddo intenso. L'inizio e la fine della stagione di dormienza sono le più probabili. Le talee flash non tollerano l'ambiente freddo. Se le temperature invernali nella vostra zona sono basse (ad esempio, inferiori a 0 ℉ per un periodo prolungato), si consiglia di mettere le talee in un garage o in un'incubatrice all'aperto dopo il taglio. Questo aiuterà le talee a sviluppare le radici. Quando si propaga Pino mugo, assicurarsi che lo strumento di taglio sia abbastanza grande e affilato da tagliare in modo netto i germogli. L'uso di un utensile opaco può schiacciare o strappare la pianta, causando infezioni e malattie. Potatori da giardino affilati Soluzione di candeggina diluita o alcool isopropilico per pulire gli utensili Ormone radicante (facoltativo ma consigliato) Contenitore/i profondo/i con fori di drenaggio per la messa a dimora Terreno di coltura ben drenante, come corteccia di pino, perlite o una miscela di terriccio. Fasi: Fase 1: per la propagazione, scegliete germogli sani, spessi quanto una matita e lunghi da 6 a 8 pollici, preferibilmente provenienti dalla crescita dell'anno precedente. Una volta individuate le vostre talee, usate potatori da giardino disinfettati per tagliare la punta della gemma e prelevare il ramo rimanente della sezione anteriore di circa 7-8 pollici. Se non le mettete subito in contenitore, mantenete le talee umide fino a quando non potrete metterle in vaso. SUGGERIMENTO: fate attenzione a quale lato è alzato quando prelevate le talee: può essere difficile capirlo quando non ci sono foglie. Fase 2: preparate i contenitori riempiendoli con il terreno di coltura. L'aggiunta di compost al terreno può facilitare la radicazione delle piante. Fase 3: immergere il fondo di Pino mugo nell'ormone radicante, quindi inserire da un terzo a due terzi della talea nel substrato. Piantatele a circa 5 cm di distanza l'una dall'altra. Dovreste riuscire a piantarne fino a 10-12, a seconda delle dimensioni del vostro contenitore. Fase 4: innaffiare abbondantemente, assicurandosi che il terriccio sia uniformemente umido ma lasciandolo drenare. Fase 5: collocare i contenitori in un luogo freddo e protetto che riceva un po' di luce solare. Un garage non riscaldato, un portico o una struttura fredda vanno bene per questo scopo. Lasciate il Pino mugo lì per tutto l'inverno. Innaffiate di tanto in tanto per assicurarvi che il terreno non si asciughi completamente, anche se può essere più secco durante i mesi invernali più freddi. Iniziate ad annaffiare più spesso quando le giornate diventano più calde in primavera. Si consiglia di mettere le talee in un garage o in un'incubatrice all'aperto dopo il taglio, se le temperature invernali nella vostra zona sono basse. Fase 6: dopo l'ultima gelata, spostare i contenitori all'esterno in un luogo parzialmente soleggiato. Potete aspettarvi di vedere nuove foglie sul vostro Pino mugo verso la metà della primavera. È importante avere pazienza con questo processo, perché è piuttosto lento. In effetti, ci può volere un anno o più perché Pino mugo sia pronto per essere trapiantato. Per fortuna non c'è molta manutenzione durante questo periodo e il processo ha un'alta probabilità di successo. Anche se il vostro Pino mugo sta producendo una nuova crescita, potrebbe non essere ancora pronto per essere piantato nel terreno. È più importante che ci siano molte radici sane. Le radici dovrebbero essere lunghe almeno 3 pollici, ma molti preferiscono aspettare che le radici inizino a crescere fuori dai fori di drenaggio per essere sicuri che ci sia un sistema radicale adeguato. Anche la stratificazione dell'aria funziona per propagare con successo gli alberi, ma la procedura è relativamente complicata. Prestate attenzione all'età del ramo che volete propagare per sapere quando iniziare la margotta aerea. Se si lavora con un ramo di vecchia crescita, preferibilmente dell'anno precedente, la primavera è il momento migliore per la margotta. Se il ramo scelto è di nuova crescita, il momento migliore è la metà dell'estate. Questi mesi caldi sono il momento migliore per incoraggiare la crescita di nuove radici nelle piante. Un ramo spesso come una matita potrebbe essere una buona scelta. Poiché la margotta aerea è un po' più complicata rispetto ad altri tipi di margotta, avrete bisogno di qualche strumento in più prima di iniziare il processo. Assicuratevi di avere tutto a portata di mano e poi iniziate! Un coltello affilato e igienizzato Muschio di torba per avvolgere Pellicola di plastica per avvolgere Elastici o fascette (opzionale) foglio di alluminio (facoltativo) ormoni per la crescita delle piante Fasi: Fase 1: Scegliere un fusto superiore spesso e rimuovere le foglie intorno a un nodo scelto. Fase 2: al di sotto di questo nodo, pelare la pianta ad anello per una lunghezza compresa tra 0,5 e 1 pollice, spogliando completamente la corteccia della pianta. È necessario prestare attenzione alla sicurezza della pianta durante la spellatura ad anello. Fase 3: Applicare del muschio di torba umido (non bagnato) sull'area tagliata. Tenere il muschio in posizione avvolgendo strettamente l'area con pellicola di plastica e fascette. Se necessario, applicare un ulteriore strato di foglio di alluminio per proteggere dal sole. Fase 4: Rimuovere lo stelo per la propagazione una volta che il muschio di torba è visibilmente pieno di radici. Assicurarsi che il muschio avvolto sia umido durante la radicazione. Utilizzate una siringa per iniettare acqua se vi accorgete che il muschio di torba è già secco. Se avete raccolto i semi dell'albero, potete provare a propagare la pianta dai suoi semi. Seminate i semi di Pino mugo solo con tempo caldo, preferibilmente nelle ultime settimane di primavera, dopo che il pericolo di gelo o di abbassamento delle temperature è passato. Anche nella stagione calda, assicuratevi che il terreno sia sufficientemente riscaldato, poiché un terreno più freddo può ostacolare la germinazione e la crescita. Se volete seminare i semi in anticipo, dovete farlo in casa per ottenere una germinazione di successo. Per seminare Pino mugo nel vostro terreno di coltura, non avete bisogno di molti strumenti extra per portare a termine il lavoro. Indossate i guanti da giardinaggio e iniziate! Semi sani e pieni, il tasso di germinazione di tali semi sarà più alto Terreno di coltura con terriccio diviso in file Fertilizzante o compost (facoltativo) un divisore o un paletto Un flacone spray per idratare il terreno Un pezzo di pellicola di plastica (opzionale) Fasi: Fase 1: Preparare il terreno: Mescolare il terreno con il fertilizzante organico. Si consiglia di utilizzare un fertilizzante completamente marcio, il cui volume non deve superare un quarto del volume del terreno. Fase 2: cospargere le piante nel terreno e ricoprire poi la superficie dei semi con la terra. In alternativa, utilizzare un dibbler o un paletto per pre-seminare, posizionando circa 3 semi in ogni cumulo. La profondità del terreno sulla superficie del seme deve essere circa cinque volte lo spessore del seme. Fase 3: Lasciare uno spazio di 4-6 pollici tra ogni cumulo di semi. Fase 4: dopo la semina, innaffiare bene il terreno del contenitore per fornire acqua sufficiente alla germinazione dei semi. Fase 5: pacciamare la superficie del terreno del contenitore per idratare il terreno e favorire la germinazione dei semi. Utilizzate una bomboletta spray per spruzzare il terreno con acqua quando il terreno è relativamente asciutto. Continuate così fino alla germinazione dei semi. Nota: prima che i semi germoglino, possono essere tenuti in un luogo con poca luce. Ma dopo la germinazione dei semi, è necessario aggiungere luce alla pianta per tempo, altrimenti la crescita sarà eccessiva.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante e guide illimitate a portata di mano...
qrcode
Scansiona il codice QR con la fotocamera del tuo telefono per scaricare l'app
close
Cultivation:PropagationDetail
Cultivation:PlantingDetail

Come piantare Pino mugo?

Cultivation:PlantingDetail
Cultivation:HarvestDetail

Come raccogliere Pino mugo?

Cultivation:HarvestDetail
PlantCare:TransplantSummary

Come trapiantare Pino mugo?

PlantCare:TransplantSummary
icon
Semplifica il trapianto delle piante
Comprendi i tempi, le tecniche e i suggerimenti migliori per spostare con successo i tuoi amici frondosi.
seasonal-tip

Misure precauzionali stagionali

In estate, le temperature calde, la forte luce solare e le frequenti precipitazioni sono sfavorevoli alle piante in vaso. La gestione delle cure è molto importante in questo momento. A mezzogiorno caldo di mezza estate, l'ombra dovrebbe essere fornita per proteggere gli aghi dall'eccesso di luce solare e bruciatura delle foglie. In estate, la pianta entra nel suo periodo di dormienza e cresce lentamente. Tuttavia, l'acqua evapora rapidamente, il che significa che le pentole possono asciugare rapidamente alle alte temperature. Generalmente, le piante in vaso dovrebbero essere annaffiate una volta ogni mattina e sera. Fornire una generosa quantità di acqua al mattino, ma basare l'irrigazione serale su quanto umido sia il terreno.
Durante una forte doccia, coprire immediatamente la pianta per evitare la perdita di nutrienti nel terreno. Non potare le piante in piena estate - questo può far fuoriuscire molta colonia dal taglio, influenzando la crescita. In primavera, estate e inverno, assicurati che la tua pianta riceva abbastanza luce solare. I suoi aghi dovrebbero essere corti, robusti e verdi, piuttosto che deboli e ingialliti.
Gli alberi crescono in primavera e in autunno, quindi mantieni il terreno costantemente umido per favorire la crescita di nuovi rami e foglie. L'acqua naturale, o l'acqua del rubinetto che è stata conservata in un barattolo per diversi giorni, è la cosa migliore. Cerca di concimare due volte durante i periodi di crescita in primavera e in autunno. Applicare un fertilizzante organico una volta prima della germinazione in primavera e un fertilizzante leggermente concentrato in autunno per favorire una crescita robusta. Smetti di concimare dopo il tardo autunno.
seasonal-tip
care_scenes

Ulteriori informazioni su Pino Mugo Crescita e cura

feedback
Feedback
Guida alle cure di base
Parassiti e malattie comuni
Trapianto
4-5 feet
Il momento ideale per spostare pino mugo è quando inizia il rinnovamento della natura, comunemente noto come primavera iniziale. Scegli un luogo soleggiato con un terreno ben drenato per garantire la crescita ottimale di pino mugo. Promemoria amichevole: fornire umidità costante dopo il trapianto per una migliore stabilità.
Tecniche di trapianto
Cocciniglia
Gli insetti cocciniglie sono parassiti che si attaccano ai rami e alle spine di Pino mugo, causando ingiallimento, crescita ridotta e potenzialmente la morte della pianta se le infestazioni sono gravi.
Continua a leggere
deperimento
Il marciume è una malattia progressiva che colpisce Pino mugo, caratterizzata da un declino della salute degli alberi che spesso porta alla morte prematura. Questa condizione porta principalmente al disseccamento degli aghi, al marciume dei germogli e alla morte delle piante, influenzata sia da fattori biotici che abiotici.
Continua a leggere
Tarlo
La malattia del tarlo nel Pino mugo coinvolge l'infestazione da larve di coleottero che danneggiano la corteccia e il legno sottostante, compromettendo la salute e la vigoria dell'albero, portando potenzialmente alla morte se non controllata.
Continua a leggere
Falena del sacco
La malattia della falena sacchetto influisce in modo significativo sul/la Pino mugo, principalmente attraverso la defogliazione causata dall'alimentazione delle larve. L'infestazione può indebolire e potenzialmente uccidere Pino mugo se non viene gestita, sottolineando l'importanza della rilevazione tempestiva e del controllo.
Continua a leggere
Cocciniglia farinosa
La malattia dei ragnetti rossi colpisce principalmente Pino mugo attraverso l'infestazione da insetti minuti succhiatori di linfa. Questi parassiti causano ingiallimento, crescita rallentata e un deterioramento generale della salute della pianta, portando a danni gravi se non controllati.
Continua a leggere
care_pet_and_diseases

Parassiti e malattie comuni

feedback
Feedback
Problemi comuni relativi a Pino mugo, basati su 10 milioni di casi reali
icon
Cura e previeni le malattie delle piante.
Il medico delle piante con IA ti aiuta a diagnosticare i problemi delle piante in pochi secondi.
Cocciniglia
Gli insetti cocciniglie sono parassiti che si attaccano ai rami e alle spine di Pino mugo, causando ingiallimento, crescita ridotta e potenzialmente la morte della pianta se le infestazioni sono gravi.
Coleotteri longhorn
Coleotteri longhorn Coleotteri longhorn
Coleotteri longhorn
Il coleottero longhorn è un insetto di taglia medio-grande con antenne molto lunghe e mascelle forti. Sia il suo stadio adulto che quello larvale rosicchiano i tronchi degli alberi, lasciando piccoli fori rotondi.
Soluzioni: Alcune specie di coleotteri longhorn sono insetti autoctoni e causano pochi danni. Pertanto, questi non garantiscono il controllo. Altre specie di coleotteri longhorn sono parassiti invasivi che sono stati recentemente introdotti da altre aree. Queste specie possono causare molti danni agli alberi di latifoglie. Applicare un insetticida contenente imidacloprid come iniezione di terreno o iniezione di tronco seguendo le istruzioni del prodotto. Questo entrerà in una nuova crescita e ucciderà gli adulti che si nutrono di fogliame. Questo non aiuterà a salvare gli alberi che sono già infestati da grandi quantità di larve, ma salverà gli alberi situati vicino a un albero infestato. Contatta un arboricoltore per le migliori pratiche di controllo per quanto riguarda gli alberi infetti. Per controllare correttamente coleotteri longhorn , tutte le piante ospiti in una determinata area devono essere trattate. Contatta un agente di estensione locale o un'agenzia statale. Il monitoraggio della diffusione dei coleotteri longhorn è una componente chiave del loro controllo.
Decadimento
Decadimento Decadimento
Decadimento
Ci sono diverse possibili cause di morte.
Soluzioni: Ci sono alcune cose da provare quando decadimento diventa evidente: Fertilizzare e annaffiare le piante: questi due passaggi, insieme a un'oculata potatura, possono aiutare a ridurre lo stress sull'apparato radicale e incoraggiare un rinnovato vigore Fai un controllo da un arboricoltore per vedere se le radici delle piante stanno cingendo Testare il pH del terreno e regolare di conseguenza Rimuovi e distruggi ramoscelli e rami infetti
Ingiallimento e appassimento fogliare
Ingiallimento e appassimento fogliare Ingiallimento e appassimento fogliare
Ingiallimento e appassimento fogliare
L'invecchiamento naturale può far ingiallire e seccare le foglie.
Soluzioni: Se l'ingiallimento e l'essiccazione di foglie e fiori è una progressione naturale dovuta all'età, non si può fare nulla per rallentare o fermare il processo. Una volta che gli ormoni all'interno della pianta iniziano il processo di senescenza, è irreversibile.
close
plant poor
Cocciniglia
Panoramica
Sintomo
Cause
Trattamento
Prevenzione
Periodo attivo
Qual è la malattia di Cocciniglia su Pino mugo?
Qual è la malattia di Cocciniglia su Pino mugo?
Gli insetti cocciniglie sono parassiti che si attaccano ai rami e alle spine di Pino mugo, causando ingiallimento, crescita ridotta e potenzialmente la morte della pianta se le infestazioni sono gravi.
Analisi dei sintomi
Analisi dei sintomi
Le parti infestate di Pino mugo mostrano una crescita ridotta, la morte dei rami e l'ingiallimento degli aghi. I casi gravi possono portare alla morte del ramo o dell'intera pianta.
Quali sono le cause della malattia di Cocciniglia su Pino mugo ?
Quali sono le cause della malattia di Cocciniglia su Pino mugo ?
1
Insetti cocciniglie
Insetti minuscoli che si nutrono di linfa vegetale, indebolendo la pianta privandola dei nutrienti essenziali.
Come trattare la malattia Cocciniglia su Pino mugo?
Come trattare la malattia Cocciniglia su Pino mugo?
1
Non pesticidi
Rimozione fisica: Rimuovere manualmente gli insetti cocciniglie visibili dalle parti della pianta usando una spazzola morbida.

Spruzzo d'acqua: Utilizzare getti d'acqua robusti per dislodare gli insetti cocciniglie dalla pianta.

Promuovere predatori naturali: Incoraggiare insetti benefici come coccinelle che si nutrono degli insetti cocciniglie.
2
Pesticidi
Applicazione di oli agricoli: Applicare durante le fasi di dormienza per soffocare gli insetti cocciniglie senza danneggiare la pianta.

Insetticidi sistemici: Utilizzare insetticidi sistemici che la pianta assorbe, che avvelenano gli insetti cocciniglie quando si nutrono della linfa.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante e guide illimitate a portata di mano...
qrcode
Scansiona il codice QR con la fotocamera del tuo telefono per scaricare l'app
Coleotteri longhorn
plant poor
Coleotteri longhorn
Il coleottero longhorn è un insetto di taglia medio-grande con antenne molto lunghe e mascelle forti. Sia il suo stadio adulto che quello larvale rosicchiano i tronchi degli alberi, lasciando piccoli fori rotondi.
Panoramica
Panoramica
Coleotteri longhorn sono caratterizzati da antenne estremamente lunghe che spesso sono lunghe quanto, o più, del corpo del coleottero. I coleotteri longhorn adulti variano per dimensioni, forma e colorazione, a seconda della specie. Possono essere lunghi da 0,25 a 3 pollici . Le larve sono simili a vermi con un corpo rugoso, da bianco a giallastro e una testa marrone. Coleotteri longhorn sono attivi tutto l'anno, ma gli adulti sono più attivi in estate e in autunno. Le larve si nutrono di legno durante tutto l'anno. Sia le larve che gli adulti si nutrono di tessuto legnoso. Alcune delle specie più sensibili includono frassino, betulla, olmo, pioppo e salice. Se non trattati, i coleotteri longhorn possono uccidere gli alberi.
Analisi dei Sintomi
Analisi dei Sintomi
Coleotteri longhorn sono attratti da alberi di legno duro feriti, morenti o appena tagliati. Gli adulti depongono le uova in primavera, estate e cadono sulla corteccia del legno verde. Potrebbe esserci linfa intorno ai siti di deposizione delle uova. Una volta che le uova si schiudono, le larve chiamate trivellatrici a testa tonda si insinuano nel tronco per nutrirsi. Possono scavare da uno a tre anni a seconda del contenuto nutrizionale del legno. Mentre le larve si nutrono, rilasciano escrementi simili a segatura alla base dell'albero. Alla fine, le larve si trasformano in pupe e poi in adulti. Quando gli adulti emergono, lasciano buchi di 10 mm nella corteccia mentre escono. Gli adulti si nutrono di foglie, corteccia e germogli di alberi prima di deporre le uova. Dopo alcuni anni in cui è stato nutrito con coleotteri longhorn , un albero inizierà a perdere le foglie. Alla fine, morirà.
Soluzioni
Soluzioni
Alcune specie di coleotteri longhorn sono insetti autoctoni e causano pochi danni. Pertanto, questi non garantiscono il controllo. Altre specie di coleotteri longhorn sono parassiti invasivi che sono stati recentemente introdotti da altre aree. Queste specie possono causare molti danni agli alberi di latifoglie.
  • Applicare un insetticida contenente imidacloprid come iniezione di terreno o iniezione di tronco seguendo le istruzioni del prodotto. Questo entrerà in una nuova crescita e ucciderà gli adulti che si nutrono di fogliame. Questo non aiuterà a salvare gli alberi che sono già infestati da grandi quantità di larve, ma salverà gli alberi situati vicino a un albero infestato.
  • Contatta un arboricoltore per le migliori pratiche di controllo per quanto riguarda gli alberi infetti.
  • Per controllare correttamente coleotteri longhorn , tutte le piante ospiti in una determinata area devono essere trattate.
  • Contatta un agente di estensione locale o un'agenzia statale. Il monitoraggio della diffusione dei coleotteri longhorn è una componente chiave del loro controllo.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante e guide illimitate a portata di mano...
qrcode
Scansiona il codice QR con la fotocamera del tuo telefono per scaricare l'app
Decadimento
plant poor
Decadimento
Ci sono diverse possibili cause di morte.
Panoramica
Panoramica
Trattare con decadimento nelle piante può essere complicato, in parte perché questo è sia il nome di una malattia stessa che un sintomo comune di molti altri tipi di malattie. Decadimento può essere caratterizzato dalla progressiva e graduale morte di tralci, ramoscelli, radici e rami, che in genere iniziano prima dalle punte. In molti casi, decadimento è causato da funghi o batteri. Questi agenti patogeni possono produrre cancri, avvizzimenti, marciumi dello stelo o delle radici e persino antracnosi, ma il sintomo più comune, ovviamente, è che varie parti della pianta (o l'intera pianta) inizieranno a morire.
Analisi dei Sintomi
Analisi dei Sintomi
I sintomi del decadimento possono essere graduali o leggermente più bruschi. Solitamente, però, sono lenti a svilupparsi e tendono ad essere uniformi tra le varie parti di una pianta. Alcune piante possono avere sintomi più localizzati, con tutti i ramoscelli colpiti o tutti i rami colpiti ma non il resto della pianta. Alcuni potenziali sintomi includono:
  • Rami e ramoscelli morti o morenti
  • Dieback che inizia nella parte superiore di una pianta e progredisce verso il basso (sebbene possa iniziare più in basso, soprattutto per le conifere)
  • Un flusso di crescita ritardato in primavera
  • I margini delle foglie si bruciano
  • Foglie verde chiaro o gialle
  • Foglie piccole o comunque distorte
  • Caduta precoce delle foglie
  • Crescita ridotta di ramoscelli e steli
  • Diradamento del fogliame della corona
  • Produzione di polloni su tronco e rami
  • Colorazione autunnale prematura (in specie arboree come betulla, gomma dolce, acero, quercia, frassino, ecc.)
I sintomi della morte possono manifestarsi entro una sola stagione o peggiorare ogni anno.
Causa della malattia
Causa della malattia
Esistono diversi tipi di decadimento , ognuno dei quali ha una causa diversa a cui è associato. Il " decadimento " come problema autonomo, inclusa la condizione nota come Staghead, è causato da infezioni fungine o batteriche. Staghead è un lento deperimento che si verifica sui rami superiori di un albero, chiamato così perché gli arti morti assomigliano molto alla testa di un cervo. Altre cause dei sintomi del decadimento includono:
  • Cancro o avvizzimento
  • Marciume del gambo o della radice
  • Nematodi
  • Stelo o radice di insetti noiosi
  • Pavimentazione posizionata sopra i sistemi di root
  • Infortunio invernale da freddo
  • Danno da sale
  • Mancanza di umidità (o eccesso di umidità)
  • Mancanza di un nutriente o elemento essenziale
Gli alberi e gli arbusti che vengono attaccati dagli insetti, esposti a temperature estremamente alte o basse, o che subiscono forti e frequenti fluttuazioni dell'umidità del suolo hanno maggiori probabilità di soffrire del decadimento . Questi fattori di stress da soli o in combinazione tra loro possono ridurre la crescita di foglie e germogli e progredire nella morte di ramoscelli e rami. Sebbene uno qualsiasi di questi problemi possa portare a decadimento , le conseguenze più gravi tendono a verificarsi quando le radici di una pianta sono danneggiate. Allo stesso modo, è più probabile che alberi e arbusti piantati in modo improprio o in luoghi sfavorevoli sviluppino questa condizione.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante e guide illimitate a portata di mano...
qrcode
Scansiona il codice QR con la fotocamera del tuo telefono per scaricare l'app
Ingiallimento e appassimento fogliare
plant poor
Ingiallimento e appassimento fogliare
L'invecchiamento naturale può far ingiallire e seccare le foglie.
Panoramica
Panoramica
Indipendentemente dal tipo di pianta o da dove viene coltivata, a un certo punto comincerà a prendere ingiallimento e appassimento fogliare . Questo è un processo naturale e inevitabile che si verifica quando la pianta ha completato tutti i passaggi della sua vita. Le piante annuali subiscono questo processo alla fine di una singola stagione di crescita. Le piante perenni vivono per più anni, se non decine o centinaia di anni, ma alla fine mostreranno comunque questi sintomi.
Analisi dei Sintomi
Analisi dei Sintomi
Quando le piante hanno progredito attraverso le loro fasi di sviluppo naturali e si stanno avvicinando alla fine del loro ciclo di vita, iniziano a mostrare segni di declino. Le foglie inizieranno a ingiallire e a cadere, e nel tempo diventeranno marrone come la carta e si asciugheranno. Una volta completamente asciutte, le foglie iniziano a cadere dalla pianta fino a quando l'intera pianta non si è asciugata.
Causa della malattia
Causa della malattia
Alla fine della sua vita, la codifica genetica all'interno della pianta aumenta la produzione di etilene, un fitormone che controlla la senescenza o l'invecchiamento naturale e la morte. La divisione cellulare si interrompe e la pianta inizia a catabolizzare le risorse da utilizzare in altre parti della pianta. Quando ciò accade, i tessuti iniziano a ingiallire e ad asciugarsi fino a quando l'intera pianta non si secca e muore.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante e guide illimitate a portata di mano...
qrcode
Scansiona il codice QR con la fotocamera del tuo telefono per scaricare l'app
care_more_info

Altro su Pino Mugo

feedback
Feedback
Tipo di pianta
Tipo di pianta
Albero
Durata di Vita
Durata di Vita
Perenne
Diametro della Corona
Diametro della Corona
1.2 a 2.5 m
icon
Identifica le piante in un attimo
Identifica istantaneamente le piante con l'AI: scatta una foto e ottieni risultati precisi in pochi secondi.
icon
Trova le amiche verdi perfette per te.
Progetta la tua oasi verde in base ai tuoi criteri: tipo di piante, sicurezza degli animali domestici, livello di competenza, ubicazione e altro ancora.
care_faq

Problemi Comuni

feedback
Feedback

Perché gli aghi sul mio pino mugo diventano gialli?

more more
Ciò potrebbe essere dovuto al fatto che il terreno è troppo umido, a causa dell'irrigazione eccessiva, delle piogge eccessive o del cattivo drenaggio. L'acqua accumulata in una pentola può causare carenza di ossigeno nel terreno, insieme a marciume radicale e ingiallimento dell'ago. In estate, la bruciatura dell'ago può essere causata dall'evaporazione dell'acqua dagli aghi, specialmente quando il sole è forte e il terreno è altrimenti asciutto. Se il deficit idrico continua, la pianta alla fine morirà. L'ingiallimento può anche verificarsi quando la pianta viene mantenuta in una stanza con luce solare e ventilazione insufficienti per un lungo periodo di tempo, o se viene improvvisamente spostata da una stanza ed è esposta alla luce solare ardente.

Come gestisci l'ingiallimento degli aghi di pino?

more more
Inizia osservando la tua pianta, confermando se sono i vecchi aghi o quelli nuovi che stanno diventando gialli. Se sono i vecchi aghi e cadono quando vengono appena toccati leggermente, allora questo significa che le radici non sono troppo gravemente danneggiate e la pianta può essere probabilmente salvata. Se sia gli aghi vecchi che quelli nuovi diventano gialli e non cadono facilmente, la pianta sarà più difficile da salvare. Ciò dipenderà dal fatto che la corteccia sui rami sia spiegazzata. In tal caso, staccare manualmente parte della corteccia del ramo. Se non è verde sotto, allora questo indica che la pianta potrebbe essere morta, mentre il verde indica la vita. Se la corteccia non è rugosa ed è solo le vecchie foglie che si ammorbidiscono e diventano gialle, allora potresti essere in grado di salvare la pianta.
Se il problema è la carenza d'acqua, il terreno deve essere irrigato immediatamente. Tuttavia, non annaffiare troppo a fondo - aspirare troppa acqua può "avvelenare" la pianta. Dopo l'irrigazione, posiziona la pianta in una stanza ben ventilata per 3-5 giorni, spostandola in una posizione esterna parzialmente ombreggiata 5 giorni dopo. Spruzza una nebbia allo 0,5% di aceto commestibile 4-6 volte al giorno. Spostalo in una posizione soleggiata una settimana dopo per le normali cure e spruzza gli aghi con acqua pulita per l'umidificazione.
plant

Un botanico in tasca

plant
plant

App

plant
close
product icon
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante e guide illimitate a portata di mano...
La tua Guida Definitiva per le Piante
Identifica, coltiva e nutri nel modo migliore!
product icon
17.000 specie locali e 400.000 specie mondiali studiate
product icon
Quasi 5 anni di ricerche
product icon
Più di 80 studiosi di botanica e giardinaggio
ad
ad
Un botanico in tasca
Scan the QR code with your phone camera to download the app
close
title
Un botanico in tasca
qrcode
Scansiona il codice QR per effettuare il download
Su
Cura di Base
Cura Avanzata
Ulteriori istruzioni
Parassiti e Malattie
Maggiori informazioni
Domande Frequenti
Pino mugo
Pino mugo

Come coltivare e curare Pino Mugo

icon
Identifica istantaneamente le piante con un semplice clic
Scatta una foto per ottenere l'identificazione istantanea delle piante, ottenendo informazioni rapide sulla prevenzione delle malattie, il trattamento, la tossicità, la cura, gli utilizzi e il simbolismo, ecc.
Scarica l'App
Acqua
Ogni 1-2 settimane
Acqua
Luce Solare
Pieno sole
Luce Solare
care_basic_guide

Guida di Base per la Cura

feedback
Cultivation:FertilizerDetail

Come concimare Pino mugo?

Cultivation:FertilizerDetail
icon
Concimazione intelligente per una crescita rigogliosa
Scopri il concime giusto e i consigli per la cura delle piante, per farle fiorire in ogni stagione.
Scarica l'App
Perché devo concimare il mio Pino mugo?
more
Quando è il momento migliore per concimare il mio Pino mugo?
more
Quando dovrei evitare di concimare il mio Pino mugo?
more
Di che tipo di fertilizzante ha bisogno il mio Pino mugo?
more
Mostra di più more
Cultivation:SunlightDetail

Quali sono i requisiti di luce solare per Pino mugo?

Cultivation:SunlightDetail
icon
Ottimizza la salute delle piante con un'illuminazione ideale
Trova i posti migliori per ottimizzare la loro salute, semplicemente usando il tuo telefono.
Scarica l'App
Quanto/quanto tempo dovrebbe ricevere la luce solare al giorno Pino mugo per una crescita sana?
more
Di che tipo di luce solare ha bisogno Pino mugo?
more
La luce del sole può danneggiare Pino mugo? Come proteggere Pino mugo dal sole e dai danni del calore?
more
Pino mugo deve evitare l'esposizione al sole? / Devo proteggere Pino mugo dal sole?
more
Mostra di più more
Cultivation:PruningDetail

Come potare Pino mugo ?

Cultivation:PruningDetail
icon
Potatura semplificata
Le nostre guide facili da seguire aiutano le tue piante a crescere più sane e forti in poco tempo.
Scarica l'App
Devo potare il mio Pino mugo?
more
Quando è il momento migliore per potare il mio Pino mugo?
more
Cosa devo fare dopo la potatura di Pino mugo?
more
Come posso potare il mio Pino mugo: consigli e tecniche?
more
Mostra di più more
close
care_advanced_guide

Guida avanzata alla cura

feedback
Cultivation:WaterAndHardinessDetail

Qual è l'intervallo di temperatura ideale per Pino mugo?

Cultivation:WaterAndHardinessDetail
icon
Scopri il clima perfetto di ogni pianta
Usa la nostra app per trovare la temperatura ideale per far fiorire le tue piante tutto l'anno.
Scarica l'App
Cultivation:SoilDetail

Qual è il terreno migliore per Pino mugo?

Cultivation:SoilDetail
Cultivation:PropagationDetail

Come propagare Pino mugo?

Cultivation:PropagationDetail
close

Riproduzione

Propagare un albero da soli è difficile, ma questo non significa che non si possa fare. Se vi interessa, continuate a leggere. La propagazione degli alberi può avvenire per talea, che è facile da fare. Pino mugo Gli alberi possono essere propagati durante la stagione di dormienza, da metà autunno a fine inverno. Si può fare con successo anche in altri periodi, purché si eviti di prelevare le talee durante i periodi di freddo intenso. L'inizio e la fine della stagione di dormienza sono le più probabili. Le talee flash non tollerano l'ambiente freddo. Se le temperature invernali nella vostra zona sono basse (ad esempio, inferiori a 0 ℉ per un periodo prolungato), si consiglia di mettere le talee in un garage o in un'incubatrice all'aperto dopo il taglio. Questo aiuterà le talee a sviluppare le radici. Quando si propaga Pino mugo, assicurarsi che lo strumento di taglio sia abbastanza grande e affilato da tagliare in modo netto i germogli. L'uso di un utensile opaco può schiacciare o strappare la pianta, causando infezioni e malattie. Potatori da giardino affilati Soluzione di candeggina diluita o alcool isopropilico per pulire gli utensili Ormone radicante (facoltativo ma consigliato) Contenitore/i profondo/i con fori di drenaggio per la messa a dimora Terreno di coltura ben drenante, come corteccia di pino, perlite o una miscela di terriccio. Fasi: Fase 1: per la propagazione, scegliete germogli sani, spessi quanto una matita e lunghi da 6 a 8 pollici, preferibilmente provenienti dalla crescita dell'anno precedente. Una volta individuate le vostre talee, usate potatori da giardino disinfettati per tagliare la punta della gemma e prelevare il ramo rimanente della sezione anteriore di circa 7-8 pollici. Se non le mettete subito in contenitore, mantenete le talee umide fino a quando non potrete metterle in vaso. SUGGERIMENTO: fate attenzione a quale lato è alzato quando prelevate le talee: può essere difficile capirlo quando non ci sono foglie. Fase 2: preparate i contenitori riempiendoli con il terreno di coltura. L'aggiunta di compost al terreno può facilitare la radicazione delle piante. Fase 3: immergere il fondo di Pino mugo nell'ormone radicante, quindi inserire da un terzo a due terzi della talea nel substrato. Piantatele a circa 5 cm di distanza l'una dall'altra. Dovreste riuscire a piantarne fino a 10-12, a seconda delle dimensioni del vostro contenitore. Fase 4: innaffiare abbondantemente, assicurandosi che il terriccio sia uniformemente umido ma lasciandolo drenare. Fase 5: collocare i contenitori in un luogo freddo e protetto che riceva un po' di luce solare. Un garage non riscaldato, un portico o una struttura fredda vanno bene per questo scopo. Lasciate il Pino mugo lì per tutto l'inverno. Innaffiate di tanto in tanto per assicurarvi che il terreno non si asciughi completamente, anche se può essere più secco durante i mesi invernali più freddi. Iniziate ad annaffiare più spesso quando le giornate diventano più calde in primavera. Si consiglia di mettere le talee in un garage o in un'incubatrice all'aperto dopo il taglio, se le temperature invernali nella vostra zona sono basse. Fase 6: dopo l'ultima gelata, spostare i contenitori all'esterno in un luogo parzialmente soleggiato. Potete aspettarvi di vedere nuove foglie sul vostro Pino mugo verso la metà della primavera. È importante avere pazienza con questo processo, perché è piuttosto lento. In effetti, ci può volere un anno o più perché Pino mugo sia pronto per essere trapiantato. Per fortuna non c'è molta manutenzione durante questo periodo e il processo ha un'alta probabilità di successo. Anche se il vostro Pino mugo sta producendo una nuova crescita, potrebbe non essere ancora pronto per essere piantato nel terreno. È più importante che ci siano molte radici sane. Le radici dovrebbero essere lunghe almeno 3 pollici, ma molti preferiscono aspettare che le radici inizino a crescere fuori dai fori di drenaggio per essere sicuri che ci sia un sistema radicale adeguato. Anche la stratificazione dell'aria funziona per propagare con successo gli alberi, ma la procedura è relativamente complicata. Prestate attenzione all'età del ramo che volete propagare per sapere quando iniziare la margotta aerea. Se si lavora con un ramo di vecchia crescita, preferibilmente dell'anno precedente, la primavera è il momento migliore per la margotta. Se il ramo scelto è di nuova crescita, il momento migliore è la metà dell'estate. Questi mesi caldi sono il momento migliore per incoraggiare la crescita di nuove radici nelle piante. Un ramo spesso come una matita potrebbe essere una buona scelta. Poiché la margotta aerea è un po' più complicata rispetto ad altri tipi di margotta, avrete bisogno di qualche strumento in più prima di iniziare il processo. Assicuratevi di avere tutto a portata di mano e poi iniziate! Un coltello affilato e igienizzato Muschio di torba per avvolgere Pellicola di plastica per avvolgere Elastici o fascette (opzionale) foglio di alluminio (facoltativo) ormoni per la crescita delle piante Fasi: Fase 1: Scegliere un fusto superiore spesso e rimuovere le foglie intorno a un nodo scelto. Fase 2: al di sotto di questo nodo, pelare la pianta ad anello per una lunghezza compresa tra 0,5 e 1 pollice, spogliando completamente la corteccia della pianta. È necessario prestare attenzione alla sicurezza della pianta durante la spellatura ad anello. Fase 3: Applicare del muschio di torba umido (non bagnato) sull'area tagliata. Tenere il muschio in posizione avvolgendo strettamente l'area con pellicola di plastica e fascette. Se necessario, applicare un ulteriore strato di foglio di alluminio per proteggere dal sole. Fase 4: Rimuovere lo stelo per la propagazione una volta che il muschio di torba è visibilmente pieno di radici. Assicurarsi che il muschio avvolto sia umido durante la radicazione. Utilizzate una siringa per iniettare acqua se vi accorgete che il muschio di torba è già secco. Se avete raccolto i semi dell'albero, potete provare a propagare la pianta dai suoi semi. Seminate i semi di Pino mugo solo con tempo caldo, preferibilmente nelle ultime settimane di primavera, dopo che il pericolo di gelo o di abbassamento delle temperature è passato. Anche nella stagione calda, assicuratevi che il terreno sia sufficientemente riscaldato, poiché un terreno più freddo può ostacolare la germinazione e la crescita. Se volete seminare i semi in anticipo, dovete farlo in casa per ottenere una germinazione di successo. Per seminare Pino mugo nel vostro terreno di coltura, non avete bisogno di molti strumenti extra per portare a termine il lavoro. Indossate i guanti da giardinaggio e iniziate! Semi sani e pieni, il tasso di germinazione di tali semi sarà più alto Terreno di coltura con terriccio diviso in file Fertilizzante o compost (facoltativo) un divisore o un paletto Un flacone spray per idratare il terreno Un pezzo di pellicola di plastica (opzionale) Fasi: Fase 1: Preparare il terreno: Mescolare il terreno con il fertilizzante organico. Si consiglia di utilizzare un fertilizzante completamente marcio, il cui volume non deve superare un quarto del volume del terreno. Fase 2: cospargere le piante nel terreno e ricoprire poi la superficie dei semi con la terra. In alternativa, utilizzare un dibbler o un paletto per pre-seminare, posizionando circa 3 semi in ogni cumulo. La profondità del terreno sulla superficie del seme deve essere circa cinque volte lo spessore del seme. Fase 3: Lasciare uno spazio di 4-6 pollici tra ogni cumulo di semi. Fase 4: dopo la semina, innaffiare bene il terreno del contenitore per fornire acqua sufficiente alla germinazione dei semi. Fase 5: pacciamare la superficie del terreno del contenitore per idratare il terreno e favorire la germinazione dei semi. Utilizzate una bomboletta spray per spruzzare il terreno con acqua quando il terreno è relativamente asciutto. Continuate così fino alla germinazione dei semi. Nota: prima che i semi germoglino, possono essere tenuti in un luogo con poca luce. Ma dopo la germinazione dei semi, è necessario aggiungere luce alla pianta per tempo, altrimenti la crescita sarà eccessiva.
Mostra di più
more
Sblocca le guide complete per imparare a curare più di 10.000 specie
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante
guide illimitate a portata di mano...
Cultivation:PlantingDetail

Come piantare Pino mugo?

Cultivation:PlantingDetail
Cultivation:HarvestDetail

Come raccogliere Pino mugo?

Cultivation:HarvestDetail
PlantCare:TransplantSummary

Come trapiantare Pino mugo?

PlantCare:TransplantSummary
icon
Semplifica il trapianto delle piante
Comprendi i tempi, le tecniche e i suggerimenti migliori per spostare con successo i tuoi amici frondosi.
Scarica l'App
seasonal-tip

Misure precauzionali stagionali

care_scenes

Ulteriori informazioni su Pino Mugo Crescita e cura

feedback
Guida alle cure di base
Parassiti e malattie comuni
care_pet_and_diseases

Parassiti e malattie comuni

feedback
Problemi comuni relativi a Pino mugo, basati su 10 milioni di casi reali
icon
Autodiagnosi e prevenzione delle malattie delle piante
Il medico AI per le piante ti aiuta a diagnosticare i problemi delle piante in pochi secondi.
Scarica l'App
Cocciniglia
Gli insetti cocciniglie sono parassiti che si attaccano ai rami e alle spine di Pino mugo, causando ingiallimento, crescita ridotta e potenzialmente la morte della pianta se le infestazioni sono gravi.
Scopri di più su Cocciniglia more
Coleotteri longhorn
Coleotteri longhorn Coleotteri longhorn Coleotteri longhorn
Il coleottero longhorn è un insetto di taglia medio-grande con antenne molto lunghe e mascelle forti. Sia il suo stadio adulto che quello larvale rosicchiano i tronchi degli alberi, lasciando piccoli fori rotondi.
Soluzioni: Alcune specie di coleotteri longhorn sono insetti autoctoni e causano pochi danni. Pertanto, questi non garantiscono il controllo. Altre specie di coleotteri longhorn sono parassiti invasivi che sono stati recentemente introdotti da altre aree. Queste specie possono causare molti danni agli alberi di latifoglie. Applicare un insetticida contenente imidacloprid come iniezione di terreno o iniezione di tronco seguendo le istruzioni del prodotto. Questo entrerà in una nuova crescita e ucciderà gli adulti che si nutrono di fogliame. Questo non aiuterà a salvare gli alberi che sono già infestati da grandi quantità di larve, ma salverà gli alberi situati vicino a un albero infestato. Contatta un arboricoltore per le migliori pratiche di controllo per quanto riguarda gli alberi infetti. Per controllare correttamente coleotteri longhorn , tutte le piante ospiti in una determinata area devono essere trattate. Contatta un agente di estensione locale o un'agenzia statale. Il monitoraggio della diffusione dei coleotteri longhorn è una componente chiave del loro controllo.
Scopri di più su Coleotteri longhorn more
Decadimento
Decadimento Decadimento Decadimento
Ci sono diverse possibili cause di morte.
Soluzioni: Ci sono alcune cose da provare quando decadimento diventa evidente: Fertilizzare e annaffiare le piante: questi due passaggi, insieme a un'oculata potatura, possono aiutare a ridurre lo stress sull'apparato radicale e incoraggiare un rinnovato vigore Fai un controllo da un arboricoltore per vedere se le radici delle piante stanno cingendo Testare il pH del terreno e regolare di conseguenza Rimuovi e distruggi ramoscelli e rami infetti
Scopri di più su Decadimento more
Ingiallimento e appassimento fogliare
Ingiallimento e appassimento fogliare Ingiallimento e appassimento fogliare Ingiallimento e appassimento fogliare
L'invecchiamento naturale può far ingiallire e seccare le foglie.
Soluzioni: Se l'ingiallimento e l'essiccazione di foglie e fiori è una progressione naturale dovuta all'età, non si può fare nulla per rallentare o fermare il processo. Una volta che gli ormoni all'interno della pianta iniziano il processo di senescenza, è irreversibile.
Scopri di più su Ingiallimento e appassimento fogliare more
close
plant poor
Cocciniglia
Panoramica
Sintomo
Cause
Trattamento
Prevenzione
Periodo attivo
Qual è la malattia di Cocciniglia su Pino mugo?
Qual è la malattia di Cocciniglia su Pino mugo?
Gli insetti cocciniglie sono parassiti che si attaccano ai rami e alle spine di Pino mugo, causando ingiallimento, crescita ridotta e potenzialmente la morte della pianta se le infestazioni sono gravi.
Analisi dei sintomi
Analisi dei sintomi
Le parti infestate di Pino mugo mostrano una crescita ridotta, la morte dei rami e l'ingiallimento degli aghi. I casi gravi possono portare alla morte del ramo o dell'intera pianta.
Quali sono le cause della malattia di Cocciniglia su Pino mugo ?
Quali sono le cause della malattia di Cocciniglia su Pino mugo ?
1
Insetti cocciniglie
Insetti minuscoli che si nutrono di linfa vegetale, indebolendo la pianta privandola dei nutrienti essenziali.
Come trattare la malattia Cocciniglia su Pino mugo?
Come trattare la malattia Cocciniglia su Pino mugo?
1
Non pesticidi
Rimozione fisica: Rimuovere manualmente gli insetti cocciniglie visibili dalle parti della pianta usando una spazzola morbida.

Spruzzo d'acqua: Utilizzare getti d'acqua robusti per dislodare gli insetti cocciniglie dalla pianta.

Promuovere predatori naturali: Incoraggiare insetti benefici come coccinelle che si nutrono degli insetti cocciniglie.
2
Pesticidi
Applicazione di oli agricoli: Applicare durante le fasi di dormienza per soffocare gli insetti cocciniglie senza danneggiare la pianta.

Insetticidi sistemici: Utilizzare insetticidi sistemici che la pianta assorbe, che avvelenano gli insetti cocciniglie quando si nutrono della linfa.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante
guide illimitate a portata di mano...
close
Coleotteri longhorn
plant poor
Coleotteri longhorn
Il coleottero longhorn è un insetto di taglia medio-grande con antenne molto lunghe e mascelle forti. Sia il suo stadio adulto che quello larvale rosicchiano i tronchi degli alberi, lasciando piccoli fori rotondi.
Panoramica
Panoramica
Coleotteri longhorn sono caratterizzati da antenne estremamente lunghe che spesso sono lunghe quanto, o più, del corpo del coleottero. I coleotteri longhorn adulti variano per dimensioni, forma e colorazione, a seconda della specie. Possono essere lunghi da 0,25 a 3 pollici . Le larve sono simili a vermi con un corpo rugoso, da bianco a giallastro e una testa marrone. Coleotteri longhorn sono attivi tutto l'anno, ma gli adulti sono più attivi in estate e in autunno. Le larve si nutrono di legno durante tutto l'anno. Sia le larve che gli adulti si nutrono di tessuto legnoso. Alcune delle specie più sensibili includono frassino, betulla, olmo, pioppo e salice. Se non trattati, i coleotteri longhorn possono uccidere gli alberi.
Analisi dei Sintomi
Analisi dei Sintomi
Coleotteri longhorn sono attratti da alberi di legno duro feriti, morenti o appena tagliati. Gli adulti depongono le uova in primavera, estate e cadono sulla corteccia del legno verde. Potrebbe esserci linfa intorno ai siti di deposizione delle uova. Una volta che le uova si schiudono, le larve chiamate trivellatrici a testa tonda si insinuano nel tronco per nutrirsi. Possono scavare da uno a tre anni a seconda del contenuto nutrizionale del legno. Mentre le larve si nutrono, rilasciano escrementi simili a segatura alla base dell'albero. Alla fine, le larve si trasformano in pupe e poi in adulti. Quando gli adulti emergono, lasciano buchi di 10 mm nella corteccia mentre escono. Gli adulti si nutrono di foglie, corteccia e germogli di alberi prima di deporre le uova. Dopo alcuni anni in cui è stato nutrito con coleotteri longhorn , un albero inizierà a perdere le foglie. Alla fine, morirà.
Soluzioni
Soluzioni
Alcune specie di coleotteri longhorn sono insetti autoctoni e causano pochi danni. Pertanto, questi non garantiscono il controllo. Altre specie di coleotteri longhorn sono parassiti invasivi che sono stati recentemente introdotti da altre aree. Queste specie possono causare molti danni agli alberi di latifoglie.
  • Applicare un insetticida contenente imidacloprid come iniezione di terreno o iniezione di tronco seguendo le istruzioni del prodotto. Questo entrerà in una nuova crescita e ucciderà gli adulti che si nutrono di fogliame. Questo non aiuterà a salvare gli alberi che sono già infestati da grandi quantità di larve, ma salverà gli alberi situati vicino a un albero infestato.
  • Contatta un arboricoltore per le migliori pratiche di controllo per quanto riguarda gli alberi infetti.
  • Per controllare correttamente coleotteri longhorn , tutte le piante ospiti in una determinata area devono essere trattate.
  • Contatta un agente di estensione locale o un'agenzia statale. Il monitoraggio della diffusione dei coleotteri longhorn è una componente chiave del loro controllo.
Prevenzione
Prevenzione
  • Mantenere gli alberi sani, illesi e non stressati aiuterà a prevenire l'infestazione da scarafaggi. Innaffia gli alberi in modo appropriato, non dando né troppo né troppo poco.
  • Verificare con le aziende arboree locali quali specie di alberi hanno meno problemi.
  • Evitare di spostare la legna da ardere in quanto ciò può introdurre coleotteri longhorn esotici.
  • L'irrorazione di routine di insetticidi persistenti ad ampio spettro aiuterà a prevenire la reinfestazione di alberi precedentemente colpiti o l'infestazione di alberi non colpiti.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante
guide illimitate a portata di mano...
close
Decadimento
plant poor
Decadimento
Ci sono diverse possibili cause di morte.
Panoramica
Panoramica
Trattare con decadimento nelle piante può essere complicato, in parte perché questo è sia il nome di una malattia stessa che un sintomo comune di molti altri tipi di malattie. Decadimento può essere caratterizzato dalla progressiva e graduale morte di tralci, ramoscelli, radici e rami, che in genere iniziano prima dalle punte. In molti casi, decadimento è causato da funghi o batteri. Questi agenti patogeni possono produrre cancri, avvizzimenti, marciumi dello stelo o delle radici e persino antracnosi, ma il sintomo più comune, ovviamente, è che varie parti della pianta (o l'intera pianta) inizieranno a morire.
Analisi dei Sintomi
Analisi dei Sintomi
I sintomi del decadimento possono essere graduali o leggermente più bruschi. Solitamente, però, sono lenti a svilupparsi e tendono ad essere uniformi tra le varie parti di una pianta. Alcune piante possono avere sintomi più localizzati, con tutti i ramoscelli colpiti o tutti i rami colpiti ma non il resto della pianta. Alcuni potenziali sintomi includono:
  • Rami e ramoscelli morti o morenti
  • Dieback che inizia nella parte superiore di una pianta e progredisce verso il basso (sebbene possa iniziare più in basso, soprattutto per le conifere)
  • Un flusso di crescita ritardato in primavera
  • I margini delle foglie si bruciano
  • Foglie verde chiaro o gialle
  • Foglie piccole o comunque distorte
  • Caduta precoce delle foglie
  • Crescita ridotta di ramoscelli e steli
  • Diradamento del fogliame della corona
  • Produzione di polloni su tronco e rami
  • Colorazione autunnale prematura (in specie arboree come betulla, gomma dolce, acero, quercia, frassino, ecc.)
I sintomi della morte possono manifestarsi entro una sola stagione o peggiorare ogni anno.
Causa della malattia
Causa della malattia
Esistono diversi tipi di decadimento , ognuno dei quali ha una causa diversa a cui è associato. Il " decadimento " come problema autonomo, inclusa la condizione nota come Staghead, è causato da infezioni fungine o batteriche. Staghead è un lento deperimento che si verifica sui rami superiori di un albero, chiamato così perché gli arti morti assomigliano molto alla testa di un cervo. Altre cause dei sintomi del decadimento includono:
  • Cancro o avvizzimento
  • Marciume del gambo o della radice
  • Nematodi
  • Stelo o radice di insetti noiosi
  • Pavimentazione posizionata sopra i sistemi di root
  • Infortunio invernale da freddo
  • Danno da sale
  • Mancanza di umidità (o eccesso di umidità)
  • Mancanza di un nutriente o elemento essenziale
Gli alberi e gli arbusti che vengono attaccati dagli insetti, esposti a temperature estremamente alte o basse, o che subiscono forti e frequenti fluttuazioni dell'umidità del suolo hanno maggiori probabilità di soffrire del decadimento . Questi fattori di stress da soli o in combinazione tra loro possono ridurre la crescita di foglie e germogli e progredire nella morte di ramoscelli e rami. Sebbene uno qualsiasi di questi problemi possa portare a decadimento , le conseguenze più gravi tendono a verificarsi quando le radici di una pianta sono danneggiate. Allo stesso modo, è più probabile che alberi e arbusti piantati in modo improprio o in luoghi sfavorevoli sviluppino questa condizione.
Soluzioni
Soluzioni
Ci sono alcune cose da provare quando decadimento diventa evidente:
  • Fertilizzare e annaffiare le piante: questi due passaggi, insieme a un'oculata potatura, possono aiutare a ridurre lo stress sull'apparato radicale e incoraggiare un rinnovato vigore
  • Fai un controllo da un arboricoltore per vedere se le radici delle piante stanno cingendo
  • Testare il pH del terreno e regolare di conseguenza
  • Rimuovi e distruggi ramoscelli e rami infetti
Prevenzione
Prevenzione
Il modo migliore per prevenire decadimento è abbinare la pianta al sito. Assicurati che le condizioni previste per una nuova piantagione corrispondano alle sue esigenze.
  • Piantare correttamente in terreno profondo, fertile e ben drenante
  • Assicurati che le radici delle piante non siano confinate quando la pianta raggiunge la sua dimensione matura
  • Evita modifiche al sito in crescita
  • Se la compattazione del terreno potrebbe essere un problema, applica alcuni centimetri di trucioli di legno ed elimina il traffico sull'area delle radici
  • Fertilizzare e annaffiare in modo appropriato
È anche importante evitare potenziali infezioni con agenti patogeni che possono causare decadimento :
  • Evitare di legare o ferire le radici e il tronco quando possibile
  • Evitare potature eccessive
  • Disinfetta tutti gli strumenti prima di lavorare con le piante per ridurre la diffusione della malattia
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante
guide illimitate a portata di mano...
close
Ingiallimento e appassimento fogliare
plant poor
Ingiallimento e appassimento fogliare
L'invecchiamento naturale può far ingiallire e seccare le foglie.
Panoramica
Panoramica
Indipendentemente dal tipo di pianta o da dove viene coltivata, a un certo punto comincerà a prendere ingiallimento e appassimento fogliare . Questo è un processo naturale e inevitabile che si verifica quando la pianta ha completato tutti i passaggi della sua vita. Le piante annuali subiscono questo processo alla fine di una singola stagione di crescita. Le piante perenni vivono per più anni, se non decine o centinaia di anni, ma alla fine mostreranno comunque questi sintomi.
Analisi dei Sintomi
Analisi dei Sintomi
Quando le piante hanno progredito attraverso le loro fasi di sviluppo naturali e si stanno avvicinando alla fine del loro ciclo di vita, iniziano a mostrare segni di declino. Le foglie inizieranno a ingiallire e a cadere, e nel tempo diventeranno marrone come la carta e si asciugheranno. Una volta completamente asciutte, le foglie iniziano a cadere dalla pianta fino a quando l'intera pianta non si è asciugata.
Causa della malattia
Causa della malattia
Alla fine della sua vita, la codifica genetica all'interno della pianta aumenta la produzione di etilene, un fitormone che controlla la senescenza o l'invecchiamento naturale e la morte. La divisione cellulare si interrompe e la pianta inizia a catabolizzare le risorse da utilizzare in altre parti della pianta. Quando ciò accade, i tessuti iniziano a ingiallire e ad asciugarsi fino a quando l'intera pianta non si secca e muore.
Soluzioni
Soluzioni
Se l'ingiallimento e l'essiccazione di foglie e fiori è una progressione naturale dovuta all'età, non si può fare nulla per rallentare o fermare il processo. Una volta che gli ormoni all'interno della pianta iniziano il processo di senescenza, è irreversibile.
Prevenzione
Prevenzione
Sfortunatamente, non c'è modo di impedire alle piante di morire di "vecchiaia". Per aiutare a prolungare la loro vita e rimandare i sintomi ingiallimento e appassimento fogliare il più a lungo possibile, prenditi cura di loro dando loro abbastanza acqua, concimandoli in modo appropriato e assicurandoti che ricevano abbastanza luce solare.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante
guide illimitate a portata di mano...
care_more_info

Altro su Pino Mugo

feedback
Tipo di pianta
Tipo di pianta
Albero
Durata di Vita
Durata di Vita
Perenne
Diametro della Corona
Diametro della Corona
1.2 a 2.5 m
icon
Identifica le piante in un attimo
Identifica istantaneamente le piante con l'AI: scatta una foto e ottieni risultati precisi in pochi secondi.
Scarica l'App
icon
Trova le amiche verdi perfette per te.
Progetta la tua oasi verde in base ai tuoi criteri: tipo di piante, sicurezza degli animali domestici, livello di competenza, ubicazione e altro ancora.
Scarica l'App
care_faq

Problemi Comuni

feedback

Perché gli aghi sul mio pino mugo diventano gialli?

more more
Ciò potrebbe essere dovuto al fatto che il terreno è troppo umido, a causa dell'irrigazione eccessiva, delle piogge eccessive o del cattivo drenaggio. L'acqua accumulata in una pentola può causare carenza di ossigeno nel terreno, insieme a marciume radicale e ingiallimento dell'ago. In estate, la bruciatura dell'ago può essere causata dall'evaporazione dell'acqua dagli aghi, specialmente quando il sole è forte e il terreno è altrimenti asciutto. Se il deficit idrico continua, la pianta alla fine morirà. L'ingiallimento può anche verificarsi quando la pianta viene mantenuta in una stanza con luce solare e ventilazione insufficienti per un lungo periodo di tempo, o se viene improvvisamente spostata da una stanza ed è esposta alla luce solare ardente.

Come gestisci l'ingiallimento degli aghi di pino?

more more
Inizia osservando la tua pianta, confermando se sono i vecchi aghi o quelli nuovi che stanno diventando gialli. Se sono i vecchi aghi e cadono quando vengono appena toccati leggermente, allora questo significa che le radici non sono troppo gravemente danneggiate e la pianta può essere probabilmente salvata. Se sia gli aghi vecchi che quelli nuovi diventano gialli e non cadono facilmente, la pianta sarà più difficile da salvare. Ciò dipenderà dal fatto che la corteccia sui rami sia spiegazzata. In tal caso, staccare manualmente parte della corteccia del ramo. Se non è verde sotto, allora questo indica che la pianta potrebbe essere morta, mentre il verde indica la vita. Se la corteccia non è rugosa ed è solo le vecchie foglie che si ammorbidiscono e diventano gialle, allora potresti essere in grado di salvare la pianta.
Se il problema è la carenza d'acqua, il terreno deve essere irrigato immediatamente. Tuttavia, non annaffiare troppo a fondo - aspirare troppa acqua può "avvelenare" la pianta. Dopo l'irrigazione, posiziona la pianta in una stanza ben ventilata per 3-5 giorni, spostandola in una posizione esterna parzialmente ombreggiata 5 giorni dopo. Spruzza una nebbia allo 0,5% di aceto commestibile 4-6 volte al giorno. Spostalo in una posizione soleggiata una settimana dopo per le normali cure e spruzza gli aghi con acqua pulita per l'umidificazione.
product icon close
La tua Guida Definitiva per le Piante
Identifica, coltiva e nutri nel modo migliore!
product icon
17.000 specie locali e 400.000 specie mondiali studiate
product icon
Quasi 5 anni di ricerche
product icon
Più di 80 studiosi di botanica e giardinaggio
ad
product icon close
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante
guide illimitate a portata di mano...
Strumento per la Gestione dei Cookie
Oltre a gestire i cookie tramite il tuo browser o dispositivo, puoi modificare le impostazioni dei cookie qui sotto.
Cookie necessari
I cookie necessari abilitano le funzionalità principali. Il sito Web non può funzionare correttamente senza questi cookie e può essere disabilitato solo modificando le preferenze del browser.
Cookie analitici
I cookie analitici ci aiutano a migliorare la nostra applicazione e il nostro sito web raccogliendo e segnalando informazioni sul suo utilizzo.
Nome del Cookie Fonte Scopo Durata di vita
_ga Google Analytics Questi cookie sono impostati in virtù del nostro utilizzo di Google Analytics. Essi sono usati per raccogliere informazioni sull'utilizzo della nostra applicazione e del nostro sito web. I cookie raccolgono informazioni specifiche, come il tuo indirizzo IP, dati relativi al tuo dispositivo e altre informazioni sull'utilizzo dell'applicazione o del sito web. Si prega di notare che il trattamento dei dati viene svolto essenzialmente da Google LLC e Google può utilizzare i dati raccolti dai cookie per propri scopi (ad es. profilazione) e lo combinerà con altri dati come il tuo Account Google. Per ulteriori informazioni su come Google elabora i tuoi dati e sull'approccio di Google alla privacy, nonché sulla tutela dei tuoi dati, dai un'occhiata a questo link. 1 Anno
_pta PictureThis Analytics Utilizziamo questi cookie per raccogliere informazioni su come utilizzi il nostro sito, monitorare le prestazioni del sito e migliorare le prestazioni del nostro sito, i nostri servizi e la tua esperienza. 1 Anno
Nome del Cookie
_ga
Fonte
Google Analytics
Scopo
Questi cookie sono impostati in virtù del nostro utilizzo di Google Analytics. Essi sono usati per raccogliere informazioni sull'utilizzo della nostra applicazione e del nostro sito web. I cookie raccolgono informazioni specifiche, come il tuo indirizzo IP, dati relativi al tuo dispositivo e altre informazioni sull'utilizzo dell'applicazione o del sito web. Si prega di notare che il trattamento dei dati viene svolto essenzialmente da Google LLC e Google può utilizzare i dati raccolti dai cookie per propri scopi (ad es. profilazione) e lo combinerà con altri dati come il tuo Account Google. Per ulteriori informazioni su come Google elabora i tuoi dati e sull'approccio di Google alla privacy, nonché sulla tutela dei tuoi dati, dai un'occhiata a questo link.
Durata di vita
1 Anno

Nome del Cookie
_pta
Fonte
PictureThis Analytics
Scopo
Utilizziamo questi cookie per raccogliere informazioni su come utilizzi il nostro sito, monitorare le prestazioni del sito e migliorare le prestazioni del nostro sito, i nostri servizi e la tua esperienza.
Durata di vita
1 Anno
Cookie di Marketing
I cookie di marketing vengono utilizzati dalle società pubblicitarie per pubblicare annunci pertinenti ai tuoi interessi.
Nome del Cookie Fonte Scopo Durata di vita
_fbp Pixel di Facebook Un monitoraggio dei pixel di conversione che utilizziamo per le campagne di retargeting. Scopri di più qui. 1 Anno
_adj Adjust Questo cookie fornisce servizi mobili di analisi e attribuzione che ci consentono di misurare e analizzare l'efficacia delle campagne di marketing, determinati eventi e azioni all'interno dell'Applicazione. Scopri di più qui. 1 Anno
Nome del Cookie
_fbp
Fonte
Pixel di Facebook
Scopo
Un monitoraggio dei pixel di conversione che utilizziamo per le campagne di retargeting. Scopri di più qui.
Durata di vita
1 Anno

Nome del Cookie
_adj
Fonte
Adjust
Scopo
Questo cookie fornisce servizi mobili di analisi e attribuzione che ci consentono di misurare e analizzare l'efficacia delle campagne di marketing, determinati eventi e azioni all'interno dell'Applicazione. Scopri di più qui.
Durata di vita
1 Anno
picturethis icon
picturethis icon
Padroneggia la semina, la cura e la gestione di varie piante.
Usa l'App
Questa pagina è più bella nell'app
Aperto