camera identify
Prova Gratis
tab list
PictureThis
Italiano
arrow
English
繁體中文
日本語
Español
Français
Deutsch
Pусский
Português
Italiano
한국어
Nederlands
العربية
Svenska
Polskie
ภาษาไทย
Bahasa Melayu
Bahasa Indonesia
PictureThis
Search
Cerca Piante
Prova Gratis
Global
Italiano
English
繁體中文
日本語
Español
Français
Deutsch
Pусский
Português
Italiano
한국어
Nederlands
العربية
Svenska
Polskie
ภาษาไทย
Bahasa Melayu
Bahasa Indonesia
Questa pagina è più bella nell'app
picturethis icon
Identifica istantaneamente le piante con un semplice clic
Scatta una foto per ottenere l'identificazione istantanea delle piante, ottenendo informazioni rapide sulla prevenzione delle malattie, il trattamento, la tossicità, la cura, gli utilizzi e il simbolismo, ecc.
Scarica l'App gratuitamente
Continua a leggere
care_about care_about
Su
care_advanced_guide care_advanced_guide
Cura Avanzata
care_scenes care_scenes
Ulteriori istruzioni
care_pet_and_diseases care_pet_and_diseases
Parassiti e Malattie
care_more_info care_more_info
Maggiori informazioni
identifypage identifypage
Come Identificare
care_new_plant care_new_plant
Cura della Nuova Pianta

Come coltivare e curare Pisello

symbolism

Simbolismo

Soldi, amore
Acqua
Acqua
Due volte a settimana
Luce Solare
Luce Solare
Pieno sole
Pisello
Pisello
Pisello
Pisello
Pisello
care_advanced_guide

Guida avanzata alla cura

feedback
Feedback
PlantCare:TransplantSummary

Come trapiantare Pisello?

PlantCare:TransplantSummary
icon
Semplifica il trapianto delle piante
Comprendi i tempi, le tecniche e i suggerimenti migliori per spostare con successo i tuoi amici frondosi.
care_scenes

Ulteriori informazioni su Pisello Crescita e cura

feedback
Feedback
Guida alle cure di base
Parassiti e malattie comuni
Scopri di più
Luminosità
Pieno sole
Pisello predilige un'ampia luce solare, propria del suo habitat nativo in campo aperto. Assicuratevi che riceva almeno 6 ore di sole al giorno per una crescita ottimale. Se non è disponibile una luce solare abbondante, può vivere in zone un po' ombreggiate.
Tips per l’illuminazione
Trapianto
8-12 inches
Il periodo migliore per il trapianto di pisello va dalla tarda primavera fino al cuore dell'estate, garantendo calore e luce solare adeguata. Scegliete una posizione soleggiata con un terreno ben drenante per una crescita ottimale. Siate delicati con le radici durante il trapianto per ridurre al minimo lo stress su pisello.
Tecniche di trapianto
Temperatura
0 - 43 ℃
Il pisello preferisce un ambiente di crescita autoctono compreso tra 0 e 28 ℃ (32-82 ℉), con temperature non superiori a 38 ℃ (100 ℉). Può sopportare temperature fresche, ma l'esposizione prolungata al gelo o a temperature inferiori a 0 ℃ (32 ℉) può causare danni. Durante i mesi più caldi, si consiglia di regolare gli orari di impianto per evitare le alte temperature.
Temp ideale per crescita
Potatura
Primavera, Estate, Autunno
Leguminosa vigorosa, pisello richiede una potatura minima per gestire la crescita e favorire la circolazione dell'aria. Le tecniche principali includono l'eliminazione delle punte di crescita dopo quattro-sei nodi e il diradamento delle aree sovraffollate. La potatura, eseguita in modo ottimale dall'inizio della primavera alla fine dell'autunno, previene la crescita eccessiva e può migliorare la produzione di baccelli. Assicuratevi che i tagli siano netti per prevenire le malattie e picchettate le varietà più alte dopo la potatura per sostenerle. Il risultato sono piante più sane e potenzialmente più produttive.
Tecniche di potatura
Riproduzione
Primavera
Pisello si propaga con successo attraverso la semina in primavera. La difficoltà di propagazione è generalmente facile. Osserva le piantine emergenti come segno di propagazione riuscita. Assicura temperature ottimali del terreno e umidità costante per migliori tassi di germinazione.
Tecniche di Propagazione
Oidio
L'oidio è una nota malattia fungina che colpisce un'ampia gamma di piante, tra cui Pisello. Caratterizzata da una patina polverosa bianca o grigia sulla superficie della pianta, spesso provoca una scarsa crescita, la caduta prematura delle foglie e una riduzione della resa.
Continua a leggere
Macchie marroni
La macchia bruna, una malattia fungina causata da Cochliobolus miyabeanus, decima Pisello inducendo necrosi e defogliazione prematura. Riduce significativamente la resa, rappresentando una grave minaccia per la sicurezza alimentare mondiale.
Continua a leggere
Minatori fogliari
I minatori fogliari sono piccoli insetti che depongono le uova all'interno delle foglie di Pisello, causando scie e macchie visibili che possono ostacolare il processo di fotosintesi della pianta, impedendone potenzialmente la crescita e la produttività.
Continua a leggere
Marciume delle foglie
Il marciume fogliare è una malattia dannosa per le piante che colpisce gravemente Pisello, causando appassimento, ingiallimento e infine la morte della pianta. Se non viene gestita, questa malattia, causata da agenti patogeni fungini, può provocare perdite significative in termini di qualità e di resa delle colture.
Continua a leggere
Bruchi
I bruchi, lo stadio larvale di farfalle e falene, causano infestazioni che divorano le ossa su Pisello, indebolendo la pianta e ostacolando la resa. Questa guida fornisce informazioni essenziali su questa creatura, sul suo impatto, sull'identificazione dei sintomi e sulle strategie di controllo e prevenzione.
Continua a leggere
Avvizzimento
L'appassimento è una malattia delle piante che colpisce Pisello e che provoca una mancanza di rigidità dei fusti e delle foglie, spesso con conseguente collasso della pianta e grave perdita di resa. La condizione può essere grave a seconda dell'agente/fattore causale, dell'età della pianta e delle condizioni ambientali.
Continua a leggere
Bruco
Le infestazioni da bruchi in Pisello provocano danni significativi alle foglie, riducendo la fotosintesi e compromettendo la crescita. La rilevazione precoce e la gestione integrata sono cruciali per controllare l'impatto sulla resa e sulla salute della coltura.
Continua a leggere
Ferite
Le ferite in Pisello si verificano a causa di lesioni meccaniche o insetti che possono avere effetti negativi. Queste lacerazioni espongono i tessuti interni della pianta a fattori avversi, portando a una crescita rallentata della pianta, appassimento o addirittura alla morte.
Continua a leggere
Striscia del minatore della foglia
La striatura del minatore delle foglie è una malattia causata dagli insetti che colpisce Pisello e può gravemente ostacolare la crescita e la resa delle piante, derivante dalle larve che scavano nei tessuti delle foglie creando striature visibili. La gestione può essere difficile a causa delle fasi del ciclo vitale dell'insetto.
Continua a leggere
Appassimento del ramo non principale
Il disseccamento non basale dei rami è una malattia fitopatologica che colpisce Pisello, causando un disseccamento graduale dei rami non collegati alla base della pianta. Ciò porta a una compromissione della fotosintesi e compromette drasticamente la produttività e la salute complessiva della pianta.
Continua a leggere
Marciume del colletto
La marciume del fusto è una malattia distruttiva che colpisce Pisello, causando il marciume dei fusti e danni potenzialmente fatali alle piante. È causata da funghi e batteri specifici, attivi durante condizioni calde e umide. Può essere controllata e trattata utilizzando sia metodi non pesticidi che pesticidi.
Continua a leggere
Muffa nera
La muffa nera è una malattia fungina particolarmente dannosa per Pisello, causando decolorazione, crescita rallentata e prodotti meno saporiti. Una diagnosi tempestiva, il trattamento e misure preventive sono fondamentali per gestire questa malattia.
Continua a leggere
Appassimento intero delle foglie
Il disseccamento dell'intera foglia è una malattia vegetale progressiva che influisce significativamente sulla crescita complessiva e sulla produttività di Pisello. Il suo insorgere porta a una evidente decolorazione delle foglie, deformità e successivo appassimento, mettendo seriamente a rischio la vitalità della pianta.
Continua a leggere
Marciume radicale
La marciume radicale è una condizione patologica in Pisello, che provoca danni gravi al sistema radicale della pianta, compromettendo l'assorbimento di nutrienti e portando infine alla morte della pianta. È causata da diversi funghi o batteri che vivono nel terreno ed è accentuata dall'eccessiva irrigazione e dalla scarsa drenaggio.
Continua a leggere
Bordi gialli
Il giallo ai margini è una malattia dannosa che colpisce Pisello, caratterizzata dal giallimento e appassimento dei margini della pianta. Questa malattia raramente porta alla morte ma inibisce notevolmente la crescita; una diminuzione della resa è un risultato comune. È principalmente diffusa nelle regioni con elevato stress termico e irrigazione insufficiente.
Continua a leggere
Macchia scura
La macchia scura è una malattia fungina che colpisce Pisello, causando decolorazione, lesioni e riduzione potenziale del raccolto. È più diffusa in condizioni umide e umide e può essere gestita sia tramite pratiche culturali che fungicidi.
Continua a leggere
Danno ai frutti
Il danneggiamento dei frutti in Pisello si riferisce al deterioramento dei piselli causato da fattori biotici e abiotici. Questa malattia porta a una riduzione della resa e della qualità, influenzando il valore di mercato del raccolto.
Continua a leggere
Malformazione radicolare
La malformazione delle radici è una malattia dannosa che colpisce Pisello, provocando una crescita distorta e ostacolando l'assorbimento dei nutrienti. La malattia riduce la produttività e la qualità delle piante, influenzando sia il rendimento delle colture che l'attrattiva per il consumatore.
Continua a leggere
Appassimento dei frutti
Il disseccamento dei frutti influisce su Pisello facendo appassire i suoi baccelli, con conseguente riduzione della resa e della qualità. La malattia ostacola la capacità della pianta di maturare semi sani.
Continua a leggere
Ingiallimento delle foglie
Il giallume delle foglie è una comune malattia delle piante che colpisce Pisello, originata da vari stress abiotici o attacchi patogeni che causano clorosi. Questa condizione nutrizionale deteriora la salute di Pisello, limitando significativamente la sua capacità fotosintetica.
Continua a leggere
Afide
Gli afidi sono un comune parassita che colpisce Pisello, compromettendo notevolmente la sua crescita, resa e qualità. Questi parassiti succhiano la linfa da Pisello causando una crescita rallentata, deformazione delle parti e potenziale trasmissione di virus.
Continua a leggere
Macchie
Le macchie sono una comune malattia delle piante che influenza la salute e la produttività di Pisello. Caratterizzata da lesioni circolari su diverse parti, influisce significativamente sulla fotosintesi e sulla crescita complessiva della pianta, portando a una riduzione del raccolto se non trattata.
Continua a leggere
Appassimento delle foglie
Il disseccamento delle foglie è una malattia comune che colpisce Pisello, causando un declino nella salute complessiva della pianta. È caratterizzato da una mancanza di vigore, appassimento o riccioli delle foglie, spesso portando alla morte prematura della pianta se non trattata.
Continua a leggere
Foglia appassita
Il pianto delle foglie in Pisello è caratterizzato da un afflosciamento verso il basso o un appassimento della vegetazione, che può ostacolare la crescita e ridurre i rendimenti. Generalmente segnala uno stress sottostante o una malattia che colpisce la pianta.
Continua a leggere
Simboleggia
Rinascita, fertilità, purezza, sincerità
Il pisello simboleggia la rinascita e la fertilità.,È una scelta popolare nelle decorazioni primaverili.,Rappresenta la purezza e la sincerità nelle culture asiatiche.
Significato del fiore di Pisello
care_pet_and_diseases

Parassiti e malattie comuni

feedback
Feedback
Problemi comuni relativi a Pisello, basati su 10 milioni di casi reali
icon
Cura e previeni le malattie delle piante.
Il medico delle piante con IA ti aiuta a diagnosticare i problemi delle piante in pochi secondi.
Oidio
Oidio Oidio
Oidio
L'oidio è una nota malattia fungina che colpisce un'ampia gamma di piante, tra cui Pisello. Caratterizzata da una patina polverosa bianca o grigia sulla superficie della pianta, spesso provoca una scarsa crescita, la caduta prematura delle foglie e una riduzione della resa.
Insetti succhiatori
Insetti succhiatori Insetti succhiatori
Insetti succhiatori
Gli insetti succhiatori di linfa possono creare densi grappoli di piccole macchie gialle o bianche sulle foglie.
Soluzioni: Diverse soluzioni possono essere adoperate in caso di un’infestazione da insetti succhiatori: Raccogli e rimuovi manualmente insetti e uova: fai attenzione anche alle pagine fogliari inferiori dove la maggior parte di insetti si annida e depone le uova. Questo processo, tuttavia, richiede grande impegno e il grado di riuscita è abbastanza basso; Utilizza un insetticida: spruzzalo sulla pianta oppure fai in modo che lo assorba. Nel primo caso agirà per contatto sugli insetti, nel secondo per ingestione tramite la linfa. Un metodo casalingo consiste nell’utilizzo di sapone di Marsiglia nella quantità di 30 g per litro d'acqua, ripetendo i lavaggi ogni settimana fino alla scomparsa dei parassiti; Introduci gli antagonisti naturali: coccinellidi, crisopidi e sirfidi (predatori degli insetti succhiatori) o braconidi e afelinidi (parassiti degli stessi insetti) possono essere introdotti oppure attirati naturalmente nel proprio giardino.
Carenza di acqua
Carenza di acqua Carenza di acqua
Carenza di acqua
Un'irrigazione insufficiente farà appassire e ingiallire le foglie della pianta, quindi gradualmente si asciugheranno e cadranno. Nei casi più gravi, questo porterà alla morte della pianta.
Soluzioni: Il modo più semplice (e più ovvio) per affrontare carenza di acqua è idratare completamente la pianta. Tuttavia, questo deve essere fatto con attenzione. Un errore comune che fanno molti giardinieri è bagnare le loro piante sott'acqua con l'acqua. Questo può sopraffare le radici della pianta e scioccare il suo sistema, qualcosa che può essere anche più dannoso della mancanza di acqua per cominciare. Invece, annaffia accuratamente e lentamente, facendo delle pause per lasciare che l'acqua si satura lentamente attraverso il terreno per arrivare alle radici. Utilizzare acqua a temperatura ambiente, poiché l'acqua fredda potrebbe essere uno shock eccessivo. In futuro, ridurre il tempo tra le annaffiature. Una buona regola pratica è controllare il terreno intorno a ogni pianta ogni giorno. Se è asciutto fino ad almeno due pollici in basso, è il momento di annaffiare. Se una pianta in vaso si asciuga ripetutamente molto rapidamente, anche il rinvaso in un contenitore a drenaggio più lento potrebbe essere una buona idea.
Ingiallimento e appassimento fogliare
Ingiallimento e appassimento fogliare Ingiallimento e appassimento fogliare
Ingiallimento e appassimento fogliare
L'invecchiamento naturale può far ingiallire e seccare le foglie.
Soluzioni: Se l'ingiallimento e l'essiccazione di foglie e fiori è una progressione naturale dovuta all'età, non si può fare nulla per rallentare o fermare il processo. Una volta che gli ormoni all'interno della pianta iniziano il processo di senescenza, è irreversibile.
close
plant poor
Oidio
Panoramica
Sintomo
Cause
Trattamento
Prevenzione
Periodo attivo
Qual è la malattia di Oidio su Pisello?
Qual è la malattia di Oidio su Pisello?
L'oidio è una nota malattia fungina che colpisce un'ampia gamma di piante, tra cui Pisello. Caratterizzata da una patina polverosa bianca o grigia sulla superficie della pianta, spesso provoca una scarsa crescita, la caduta prematura delle foglie e una riduzione della resa.
Analisi dei sintomi
Analisi dei sintomi
I segni iniziali su Pisello comprendono piccole macchie bianche o grigiastre su foglie, steli o baccelli. Con il tempo, l'intera pianta può essere ricoperta da una crescita fungina polverosa. Le foglie infette possono arricciarsi, ingiallire e cadere prematuramente.
Quali sono le cause della malattia di Oidio su Pisello ?
Quali sono le cause della malattia di Oidio su Pisello ?
1
Agente patogeno
Erysiphe pisi è il ceppo fungino specifico che causa l'oidio in Pisello.
2
Fattori ambientali
Le condizioni favorevoli per la malattia sono la scarsa illuminazione, l'elevata umidità, le temperature moderate e la scarsa circolazione dell'aria.
Come trattare la malattia Oidio su Pisello?
Come trattare la malattia Oidio su Pisello?
1
Non pesticida
Rimozione della pianta: Rimuovere immediatamente e distruggere le parti di pianta infette.

Buona igiene: Pulire regolarmente gli strumenti e le superfici ad alto contatto per evitare la diffusione delle spore.

Circolazione dell'aria: Aumentare la distanza tra le piante per migliorare la circolazione dell'aria.
2
Pesticidi
Fungicida: Per controllare la malattia si possono applicare diversi fungicidi, contenenti principi attivi come zolfo, triforina o tebuconazolo.

Controllo biologico: Utilizzare controlli biologici come Serenade, che contiene Bacillus subtilis.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante e guide illimitate a portata di mano...
qrcode
Scansiona il codice QR con la fotocamera del tuo telefono per scaricare l'app
Insetti succhiatori
plant poor
Insetti succhiatori
Gli insetti succhiatori di linfa possono creare densi grappoli di piccole macchie gialle o bianche sulle foglie.
Analisi dei Sintomi
Analisi dei Sintomi
Se la tua pianta mostra minuscole macchie giallastre, simili a muffe o a funghi che al tatto non vanno via, sparse sulle foglie, probabilmente si tratta di danni causati da insetti succhiatori di linfa. Tra questi rientrano afidi, cocciniglie, psille, tingidi, metcalfa, cimici, cicaline, mosche bianche e altri ancora.
Gli insetti succhiatori perforano, grazie al loro apparato boccale pungente-succhiante, la superficie di foglie, giovani rami e germogli per succhiarne la linfa. Si possono trovare su quasi ogni tipo di pianta, dalle orticole alle ornamentali.
Anche se gli insetti succhiatori, da soli, difficilmente portano alla morte una pianta, una grande infestazione potrebbe rapidamente comprometterne la salute e renderla più suscettibile ad attacchi da parte di altri patogeni, soprattutto nei periodi più caldi e secchi. Inoltre, questi insetti sono veicolo di molti virus dannosi per le piante.
Soluzioni
Soluzioni
Diverse soluzioni possono essere adoperate in caso di un’infestazione da insetti succhiatori:
  1. Raccogli e rimuovi manualmente insetti e uova: fai attenzione anche alle pagine fogliari inferiori dove la maggior parte di insetti si annida e depone le uova. Questo processo, tuttavia, richiede grande impegno e il grado di riuscita è abbastanza basso;
  2. Utilizza un insetticida: spruzzalo sulla pianta oppure fai in modo che lo assorba. Nel primo caso agirà per contatto sugli insetti, nel secondo per ingestione tramite la linfa. Un metodo casalingo consiste nell’utilizzo di sapone di Marsiglia nella quantità di 30 g per litro d'acqua, ripetendo i lavaggi ogni settimana fino alla scomparsa dei parassiti;
  3. Introduci gli antagonisti naturali: coccinellidi, crisopidi e sirfidi (predatori degli insetti succhiatori) o braconidi e afelinidi (parassiti degli stessi insetti) possono essere introdotti oppure attirati naturalmente nel proprio giardino.
Prevenzione
Prevenzione
Per una corretta prevenzione:
  1. Tieni le piante in un buono stato di salute fornendo loro la giusta quantità di fertilizzanti (un apporto eccessivo di azoto però può provocare troppo rigoglio vegetativo che favorisce lo sviluppo di infestazioni), acqua e luce solare;
  2. Rimuovi le erbe infestanti che circondano le piante in modo da ridurre la presenza di questi insetti e di altre specie che potrebbero trasmettere virosi.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante e guide illimitate a portata di mano...
qrcode
Scansiona il codice QR con la fotocamera del tuo telefono per scaricare l'app
Carenza di acqua
plant poor
Carenza di acqua
Un'irrigazione insufficiente farà appassire e ingiallire le foglie della pianta, quindi gradualmente si asciugheranno e cadranno. Nei casi più gravi, questo porterà alla morte della pianta.
Panoramica
Panoramica
piante di carenza di acqua è uno dei modi più rapidi per ucciderle. Questo è qualcosa di cui la maggior parte dei giardinieri è ben consapevole. Sfortunatamente, sapere esattamente di quanta acqua ha bisogno una pianta può essere complicato, soprattutto considerando che l'immersione e l'irrigazione eccessiva presentano sintomi simili nelle piante. Pertanto, è importante essere vigili e attenti alle esigenze individuali di ogni pianta.
Analisi dei Sintomi
Analisi dei Sintomi
Come accennato in precedenza, l'eccesso di acqua e l'immersione subacquea presentano sintomi simili nelle piante. Questi sintomi includono scarsa crescita, foglie appassite, defogliazione e punte o margini delle foglie marroni. In definitiva, sia l'immersione che l'eccesso di acqua possono portare alla morte di una pianta. Il modo più semplice per determinare se una pianta ha troppa acqua o troppo poca è guardare le foglie. Se carenza di acqua è il colpevole, le foglie appariranno marroni e croccanti, mentre se è troppo abbondante, appariranno di colore giallo o verde pallido. Quando questo problema inizia per la prima volta, potrebbero non esserci sintomi evidenti, in particolare nelle piante resistenti o resistenti alla siccità. Tuttavia, inizieranno ad appassire una volta che inizieranno a soffrire di mancanza d'acqua. I bordi delle foglie della pianta diventeranno marroni o arricciati. Il terreno che si stacca dai bordi della fioriera è un segno rivelatore o uno stelo croccante e fragile. Il carenza di acqua prolungato può causare un rallentamento della crescita di una pianta. Le foglie potrebbero cadere e anche la pianta può essere più suscettibile alle infestazioni di parassiti.
Causa della malattia
Causa della malattia
Carenza di acqua è causato, semplicemente, dal non annaffiare le piante spesso o abbastanza in profondità. Esiste un rischio maggiore di carenza di acqua se si verifica una di queste situazioni:
  • Caldo estremo e clima secco (quando si coltiva all'aperto)
  • Coltiva le luci o l'illuminazione per interni troppo luminosa o intensa per il tipo di pianta
  • Utilizzo di substrati di coltivazione a drenaggio rapido come la sabbia
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante e guide illimitate a portata di mano...
qrcode
Scansiona il codice QR con la fotocamera del tuo telefono per scaricare l'app
Ingiallimento e appassimento fogliare
plant poor
Ingiallimento e appassimento fogliare
L'invecchiamento naturale può far ingiallire e seccare le foglie.
Panoramica
Panoramica
Indipendentemente dal tipo di pianta o da dove viene coltivata, a un certo punto comincerà a prendere ingiallimento e appassimento fogliare . Questo è un processo naturale e inevitabile che si verifica quando la pianta ha completato tutti i passaggi della sua vita. Le piante annuali subiscono questo processo alla fine di una singola stagione di crescita. Le piante perenni vivono per più anni, se non decine o centinaia di anni, ma alla fine mostreranno comunque questi sintomi.
Analisi dei Sintomi
Analisi dei Sintomi
Quando le piante hanno progredito attraverso le loro fasi di sviluppo naturali e si stanno avvicinando alla fine del loro ciclo di vita, iniziano a mostrare segni di declino. Le foglie inizieranno a ingiallire e a cadere, e nel tempo diventeranno marrone come la carta e si asciugheranno. Una volta completamente asciutte, le foglie iniziano a cadere dalla pianta fino a quando l'intera pianta non si è asciugata.
Causa della malattia
Causa della malattia
Alla fine della sua vita, la codifica genetica all'interno della pianta aumenta la produzione di etilene, un fitormone che controlla la senescenza o l'invecchiamento naturale e la morte. La divisione cellulare si interrompe e la pianta inizia a catabolizzare le risorse da utilizzare in altre parti della pianta. Quando ciò accade, i tessuti iniziano a ingiallire e ad asciugarsi fino a quando l'intera pianta non si secca e muore.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante e guide illimitate a portata di mano...
qrcode
Scansiona il codice QR con la fotocamera del tuo telefono per scaricare l'app
care_more_info

Altro su Pisello

feedback
Feedback
Tipo di pianta
Tipo di pianta
Rampicante, Erba medicinale
Durata di Vita
Durata di Vita
Annuale, Biennale
Colore del fiore
Colore del fiore
Bianco
Viola
Colore della foglia
Colore della foglia
Verde
Diametro del Fiore
Diametro del Fiore
1 a 2.5 cm
Altezza della Pianta
Altezza della Pianta
90 a 180 cm
icon
Identifica le piante in un attimo
Identifica istantaneamente le piante con l'AI: scatta una foto e ottieni risultati precisi in pochi secondi.
icon
Trova le amiche verdi perfette per te.
Progetta la tua oasi verde in base ai tuoi criteri: tipo di piante, sicurezza degli animali domestici, livello di competenza, ubicazione e altro ancora.
identify

Identifica rapidamente Pisello

feedback
Feedback
feedback
icon
Identifica istantaneamente le piante con un semplice clic
Scatta una foto per ottenere l'identificazione istantanea delle piante, ottenendo informazioni rapide sulla prevenzione delle malattie, il trattamento, la tossicità, la cura, gli utilizzi e il simbolismo, ecc.
Pisello presenta caratteristiche distintive, tra cui fusti rampicanti o striscianti che possono raggiungere lunghezze di circa 1-2 metri (3-6 piedi). Le sue foglie composte sono costituite da foglioline accoppiate che misurano circa 5-8 cm (2-3 pollici) di lunghezza. Queste parti della foglia spesso terminano con viticci, che aiutano nel sostegno e nell'arrampicata. Durante il periodo di fioritura, pisello produce fiori che vanno dal bianco al viola, tipici della famiglia Fabaceae. Dopo la fioritura, produce baccelli diritti o curvi, ciascuno contenente diversi semi sferici o ovali, che possono variare di colore.
Pisello identify image Pisello identify image Pisello identify image Pisello identify image Pisello identify image
Per saperne di più sull'identificazione Pisello
care_new_plant

Prendersi Cura di una Nuova Pianta

feedback
Feedback
new-plant
Le seguenti immagini e istruzioni per le pianta legnosa hanno lo scopo di aiutare le tue piante ad adattarsi e a prosperare in un nuovo ambiente.
more
1
Scegliere una Pianta Legnosa Sana
check-health

Controlla la Sua Salute

part-image-bg part-image
Pianta Intera
Chioma simmetrica, rami uniformemente distribuiti, forma piena e compatta, assenza di crescita eccessiva, internodi ravvicinati e dimensioni uniformi delle foglie.
part-image-bg part-image
Rami
I rami non sono appassiti e il tronco non presenta fori o danni.
part-image-bg part-image
Foglie
Controllate l'interno della pianta, le zone d'ombra e di sovrapposizione, il retro delle foglie. Colore uniforme, assenza di ingiallimento, di macchie marroni, di insetti striscianti, di ragnatele, di deformazioni o di appassimento.
part-image-bg part-image
Steli
Nessuna muffa, imbrunimento o marciume molle alla base della pianta.
health-trouble

Risoluzione dei Problemi di Salute

Pianta Intera
trouble-image
more 1 Chioma asimmetrica o ramificazione mancante e disomogenea: potare i rami deboli ed esili della porzione più grande della chioma asimmetrica.
trouble-image
more 2 Gli internodi sono più lunghi nella parte superiore, le foglie sono rade e più piccole nella parte superiore: aumentare l'intensità o la durata della luce.
Rami
trouble-image
more 1 Rami secchi: verificare se il ramo è ancora vivo staccando una piccola sezione di corteccia e tagliare i rami secchi. Fate attenzione ai segni di infestazione da insetti all'interno del ramo.
trouble-image
more 2 Corteccia con fori: iniettare l'insetticida nei fori e applicare un insetticida sistemico alle radici.
trouble-image
more 3 Corteccia danneggiata: spennellare un agente cicatrizzante ed evitare di bagnare la ferita.
Steli
trouble-image
Muffa, imbrunimento o marciume molle alla base: collocare la pianta in un ambiente ventilato e asciutto e annaffiare con un fungicida.
Foglie
trouble-image
more 1 Colore delle foglie non uniforme e ingiallimento: potate le foglie gialle e controllate se ci sono segni di marciume alla base della pianta. Nei casi più gravi, spruzzare un fungicida.
trouble-image
more 2 Macchie marroni o piccole macchie gialle: collocare la pianta in un'area ventilata ed evitare di annaffiare le foglie. Nei casi più gravi, spruzzare un fungicida.
trouble-image
more 3 Minuscoli insetti striscianti sul retro delle foglie o ragnatele tra le foglie: aumentare l'esposizione alla luce e spruzzare insetticidi per i casi più gravi.
trouble-image
more 4 Deformazioni o parti mancanti sulle foglie: determinare se si tratta di danni fisici o di infestazioni di parassiti. I danni lineari o da strappo sono fisici, mentre gli altri sono parassiti. Spruzzare un insetticida.
trouble-image
more 5 Foglie appassite: fornire un'ombra parziale ed evitare un'eccessiva esposizione al sole. Rimuovere da 1/3 a 1/2 delle foglie nei casi più gravi.
check-condition

Controlla le Sue Condizioni di Crescita

check
Controllo del Terreno
Il terreno deve avere un odore fresco come dopo la pioggia e non deve avere un odore di muffa.
check
Controllo della Luce
Controllate il fabbisogno di luce della pianta e se corrisponde alla posizione di impianto.
check
Controllo della Temperatura
Controllare se la temperatura esterna attuale è troppo bassa o troppo alta.
condition-trouble

Risoluzione dei Problemi delle Condizioni

check
Terreno
Terriccio, Terreno del giardino
Il terreno ha un odore di muffa o di sporco: controllare che l'apparato radicale non sia deteriorato, collocare la pianta in un ambiente ventilato e asciutto e annaffiare con un fungicida.
check
Temperatura ideale
10℃ to 35℃
La temperatura esterna non è adatta alla pianta: aspettare che la temperatura sia più favorevole alla crescita.
check
Luce adatta
Pieno sole, Sole parziale
Luce insufficiente: La mancanza di luce può causare una riduzione delle foglie e dei rami e impedire la fioritura. Se possibile, spostate la pianta in un luogo più soleggiato.
Recupero del trapianto: Dopo 3 giorni senza gravi appassimenti, aumentare lentamente la luce fino a livelli normali nell'arco di una settimana. Se la pianta si affloscia o perde foglie, tenetela all'ombra. Una volta cessato l'appassimento, date ombra finché la pianta non si rialza. Molti ingiallimenti e perdite di foglie significano che la luce è troppo bassa e deve essere aumentata.
more
2
Adattare la Tua Nuova Pianta Legnosa
Passo 1
condition-image
Rinvaso
Trapiantate subito la pianta nella sua collocazione definitiva o in un nuovo vaso, se le condizioni sono adatte. Al momento del trapianto, pulite le radici della pianta e mantenete intatto l'apparato radicale. Potate le radici annerite o marce, distendete un apparato radicale molto aggrovigliato e mescolate del fertilizzante organico ben marcio. Utilizzate un terreno permeabile e annaffiate abbondantemente dopo il trapianto.
mostra di più show-more
Passo 2
condition-image
Potatura
Rimuovere immediatamente le foglie gialle o malate. Se le foglie sono affollate e sembrano appassite o cadenti, rimuovetene alcune. Per le piante a radice nuda, tagliare almeno la metà delle foglie. In genere la potatura non è necessaria.
mostra di più show-more
Passo 3
condition-image
Annaffiatura
Aumentare le annaffiature nella prima settimana per mantenere il terreno umido. Innaffiare quando il terreno è leggermente asciutto, per almeno 2 settimane. Evitare di innaffiare eccessivamente. Non annaffiare quando le dita sono sporche d'acqua dopo aver toccato il terreno.
mostra di più show-more
Passo 4
condition-image
Concimazione
Aggiungere una piccola quantità di fertilizzante di base durante il trapianto o il rinvaso. Non sono necessari altri fertilizzanti per il primo mese.
mostra di più show-more
label
main-image
Pisello
label-image
Rinvaso
Piantare subito nella posizione definitiva o in un nuovo vaso. Pulire le radici, utilizzare un fertilizzante organico, un terriccio permeabile e annaffiare abbondantemente.
label-image
Potatura
Tagliate le foglie gialle o malate e le foglie affollate che sembrano appassite o cadenti.
label-image
Annaffiatura
Innaffiare le nuove piante più spesso per 2 settimane. Evitate di annaffiare troppo o troppo poco, controllando il terreno.
label-image
Concimazione
Aggiungere il fertilizzante di base durante il trapianto. Per il primo mese non sono necessari altri fertilizzanti.
label-image
Luce solare
Esposizione regolare al sole per le piante da interno. Ombreggiare dopo il trapianto/rinvaso, poi aumentare gradualmente la luce se non ci sono appassimenti. Aumentare la luce in caso di ingiallimento e caduta delle foglie.
label
main-image
Pisello
label-image
Rinvaso
Piantare subito nella posizione definitiva o in un nuovo vaso. Pulire le radici, utilizzare un fertilizzante organico, un terriccio permeabile e annaffiare abbondantemente.
label-image
Potatura
Tagliate le foglie gialle o malate e le foglie affollate che sembrano appassite o cadenti.
label-image
Annaffiatura
Innaffiare le nuove piante più spesso per 2 settimane. Evitate di annaffiare troppo o troppo poco, controllando il terreno.
label-image
Concimazione
Aggiungere il fertilizzante di base durante il trapianto. Per il primo mese non sono necessari altri fertilizzanti.
label-image
Luce solare
Esposizione regolare al sole per le piante da interno. Ombreggiare dopo il trapianto/rinvaso, poi aumentare gradualmente la luce se non ci sono appassimenti. Aumentare la luce in caso di ingiallimento e caduta delle foglie.
plant

Un botanico in tasca

plant
plant

App

plant
close
product icon
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante e guide illimitate a portata di mano...
La tua Guida Definitiva per le Piante
Identifica, coltiva e nutri nel modo migliore!
product icon
17.000 specie locali e 400.000 specie mondiali studiate
product icon
Quasi 5 anni di ricerche
product icon
Più di 80 studiosi di botanica e giardinaggio
ad
ad
Un botanico in tasca
Scan the QR code with your phone camera to download the app
close
title
Un botanico in tasca
qrcode
Scansiona il codice QR per effettuare il download
Su
Cura Avanzata
Ulteriori istruzioni
Parassiti e Malattie
Maggiori informazioni
Come Identificare
Cura della Nuova Pianta
Pisello
Pisello
Pisello
Pisello
Pisello

Come coltivare e curare Pisello

icon
Identifica istantaneamente le piante con un semplice clic
Scatta una foto per ottenere l'identificazione istantanea delle piante, ottenendo informazioni rapide sulla prevenzione delle malattie, il trattamento, la tossicità, la cura, gli utilizzi e il simbolismo, ecc.
Scarica l'App gratuitamente
symbolism

Simbolismo

Soldi, amore
Acqua
Due volte a settimana
Acqua
Luce Solare
Pieno sole
Luce Solare
care_advanced_guide

Guida avanzata alla cura

feedback
PlantCare:TransplantSummary

Come trapiantare Pisello?

PlantCare:TransplantSummary
icon
Semplifica il trapianto delle piante
Comprendi i tempi, le tecniche e i suggerimenti migliori per spostare con successo i tuoi amici frondosi.
Scarica l'App gratuitamente
care_scenes

Ulteriori informazioni su Pisello Crescita e cura

feedback
Guida alle cure di base
Parassiti e malattie comuni
Scopri di più
Oidio
Oidio
L'oidio è una nota malattia fungina che colpisce un'ampia gamma di piante, tra cui Pisello. Caratterizzata da una patina polverosa bianca o grigia sulla superficie della pianta, spesso provoca una scarsa crescita, la caduta prematura delle foglie e una riduzione della resa.
 detail
Macchie marroni
Macchie marroni
La macchia bruna, una malattia fungina causata da Cochliobolus miyabeanus, decima Pisello inducendo necrosi e defogliazione prematura. Riduce significativamente la resa, rappresentando una grave minaccia per la sicurezza alimentare mondiale.
 detail
Minatori fogliari
Minatori fogliari
I minatori fogliari sono piccoli insetti che depongono le uova all'interno delle foglie di Pisello, causando scie e macchie visibili che possono ostacolare il processo di fotosintesi della pianta, impedendone potenzialmente la crescita e la produttività.
 detail
Marciume delle foglie
Marciume delle foglie
Il marciume fogliare è una malattia dannosa per le piante che colpisce gravemente Pisello, causando appassimento, ingiallimento e infine la morte della pianta. Se non viene gestita, questa malattia, causata da agenti patogeni fungini, può provocare perdite significative in termini di qualità e di resa delle colture.
 detail
Bruchi
Bruchi
I bruchi, lo stadio larvale di farfalle e falene, causano infestazioni che divorano le ossa su Pisello, indebolendo la pianta e ostacolando la resa. Questa guida fornisce informazioni essenziali su questa creatura, sul suo impatto, sull'identificazione dei sintomi e sulle strategie di controllo e prevenzione.
 detail
Avvizzimento
Avvizzimento
L'appassimento è una malattia delle piante che colpisce Pisello e che provoca una mancanza di rigidità dei fusti e delle foglie, spesso con conseguente collasso della pianta e grave perdita di resa. La condizione può essere grave a seconda dell'agente/fattore causale, dell'età della pianta e delle condizioni ambientali.
 detail
Bruco
Le infestazioni da bruchi in Pisello provocano danni significativi alle foglie, riducendo la fotosintesi e compromettendo la crescita. La rilevazione precoce e la gestione integrata sono cruciali per controllare l'impatto sulla resa e sulla salute della coltura.
 detail
Ferite
Le ferite in Pisello si verificano a causa di lesioni meccaniche o insetti che possono avere effetti negativi. Queste lacerazioni espongono i tessuti interni della pianta a fattori avversi, portando a una crescita rallentata della pianta, appassimento o addirittura alla morte.
 detail
Striscia del minatore della foglia
La striatura del minatore delle foglie è una malattia causata dagli insetti che colpisce Pisello e può gravemente ostacolare la crescita e la resa delle piante, derivante dalle larve che scavano nei tessuti delle foglie creando striature visibili. La gestione può essere difficile a causa delle fasi del ciclo vitale dell'insetto.
 detail
Appassimento del ramo non principale
Il disseccamento non basale dei rami è una malattia fitopatologica che colpisce Pisello, causando un disseccamento graduale dei rami non collegati alla base della pianta. Ciò porta a una compromissione della fotosintesi e compromette drasticamente la produttività e la salute complessiva della pianta.
 detail
Marciume del colletto
La marciume del fusto è una malattia distruttiva che colpisce Pisello, causando il marciume dei fusti e danni potenzialmente fatali alle piante. È causata da funghi e batteri specifici, attivi durante condizioni calde e umide. Può essere controllata e trattata utilizzando sia metodi non pesticidi che pesticidi.
 detail
Muffa nera
La muffa nera è una malattia fungina particolarmente dannosa per Pisello, causando decolorazione, crescita rallentata e prodotti meno saporiti. Una diagnosi tempestiva, il trattamento e misure preventive sono fondamentali per gestire questa malattia.
 detail
Appassimento intero delle foglie
Il disseccamento dell'intera foglia è una malattia vegetale progressiva che influisce significativamente sulla crescita complessiva e sulla produttività di Pisello. Il suo insorgere porta a una evidente decolorazione delle foglie, deformità e successivo appassimento, mettendo seriamente a rischio la vitalità della pianta.
 detail
Marciume radicale
La marciume radicale è una condizione patologica in Pisello, che provoca danni gravi al sistema radicale della pianta, compromettendo l'assorbimento di nutrienti e portando infine alla morte della pianta. È causata da diversi funghi o batteri che vivono nel terreno ed è accentuata dall'eccessiva irrigazione e dalla scarsa drenaggio.
 detail
Bordi gialli
Il giallo ai margini è una malattia dannosa che colpisce Pisello, caratterizzata dal giallimento e appassimento dei margini della pianta. Questa malattia raramente porta alla morte ma inibisce notevolmente la crescita; una diminuzione della resa è un risultato comune. È principalmente diffusa nelle regioni con elevato stress termico e irrigazione insufficiente.
 detail
Macchia scura
La macchia scura è una malattia fungina che colpisce Pisello, causando decolorazione, lesioni e riduzione potenziale del raccolto. È più diffusa in condizioni umide e umide e può essere gestita sia tramite pratiche culturali che fungicidi.
 detail
Danno ai frutti
Il danneggiamento dei frutti in Pisello si riferisce al deterioramento dei piselli causato da fattori biotici e abiotici. Questa malattia porta a una riduzione della resa e della qualità, influenzando il valore di mercato del raccolto.
 detail
Malformazione radicolare
La malformazione delle radici è una malattia dannosa che colpisce Pisello, provocando una crescita distorta e ostacolando l'assorbimento dei nutrienti. La malattia riduce la produttività e la qualità delle piante, influenzando sia il rendimento delle colture che l'attrattiva per il consumatore.
 detail
Appassimento dei frutti
Il disseccamento dei frutti influisce su Pisello facendo appassire i suoi baccelli, con conseguente riduzione della resa e della qualità. La malattia ostacola la capacità della pianta di maturare semi sani.
 detail
Ingiallimento delle foglie
Il giallume delle foglie è una comune malattia delle piante che colpisce Pisello, originata da vari stress abiotici o attacchi patogeni che causano clorosi. Questa condizione nutrizionale deteriora la salute di Pisello, limitando significativamente la sua capacità fotosintetica.
 detail
Afide
Gli afidi sono un comune parassita che colpisce Pisello, compromettendo notevolmente la sua crescita, resa e qualità. Questi parassiti succhiano la linfa da Pisello causando una crescita rallentata, deformazione delle parti e potenziale trasmissione di virus.
 detail
Macchie
Le macchie sono una comune malattia delle piante che influenza la salute e la produttività di Pisello. Caratterizzata da lesioni circolari su diverse parti, influisce significativamente sulla fotosintesi e sulla crescita complessiva della pianta, portando a una riduzione del raccolto se non trattata.
 detail
Appassimento delle foglie
Il disseccamento delle foglie è una malattia comune che colpisce Pisello, causando un declino nella salute complessiva della pianta. È caratterizzato da una mancanza di vigore, appassimento o riccioli delle foglie, spesso portando alla morte prematura della pianta se non trattata.
 detail
Foglia appassita
Il pianto delle foglie in Pisello è caratterizzato da un afflosciamento verso il basso o un appassimento della vegetazione, che può ostacolare la crescita e ridurre i rendimenti. Generalmente segnala uno stress sottostante o una malattia che colpisce la pianta.
 detail
care_pet_and_diseases

Parassiti e malattie comuni

feedback
Problemi comuni relativi a Pisello, basati su 10 milioni di casi reali
icon
Autodiagnosi e prevenzione delle malattie delle piante
Il medico AI per le piante ti aiuta a diagnosticare i problemi delle piante in pochi secondi.
Scarica l'App gratuitamente
Oidio
Oidio Oidio Oidio
L'oidio è una nota malattia fungina che colpisce un'ampia gamma di piante, tra cui Pisello. Caratterizzata da una patina polverosa bianca o grigia sulla superficie della pianta, spesso provoca una scarsa crescita, la caduta prematura delle foglie e una riduzione della resa.
Scopri di più su Oidio more
Insetti succhiatori
Insetti succhiatori Insetti succhiatori Insetti succhiatori
Gli insetti succhiatori di linfa possono creare densi grappoli di piccole macchie gialle o bianche sulle foglie.
Soluzioni: Diverse soluzioni possono essere adoperate in caso di un’infestazione da insetti succhiatori: Raccogli e rimuovi manualmente insetti e uova: fai attenzione anche alle pagine fogliari inferiori dove la maggior parte di insetti si annida e depone le uova. Questo processo, tuttavia, richiede grande impegno e il grado di riuscita è abbastanza basso; Utilizza un insetticida: spruzzalo sulla pianta oppure fai in modo che lo assorba. Nel primo caso agirà per contatto sugli insetti, nel secondo per ingestione tramite la linfa. Un metodo casalingo consiste nell’utilizzo di sapone di Marsiglia nella quantità di 30 g per litro d'acqua, ripetendo i lavaggi ogni settimana fino alla scomparsa dei parassiti; Introduci gli antagonisti naturali: coccinellidi, crisopidi e sirfidi (predatori degli insetti succhiatori) o braconidi e afelinidi (parassiti degli stessi insetti) possono essere introdotti oppure attirati naturalmente nel proprio giardino.
Scopri di più su Insetti succhiatori more
Carenza di acqua
Carenza di acqua Carenza di acqua Carenza di acqua
Un'irrigazione insufficiente farà appassire e ingiallire le foglie della pianta, quindi gradualmente si asciugheranno e cadranno. Nei casi più gravi, questo porterà alla morte della pianta.
Soluzioni: Il modo più semplice (e più ovvio) per affrontare carenza di acqua è idratare completamente la pianta. Tuttavia, questo deve essere fatto con attenzione. Un errore comune che fanno molti giardinieri è bagnare le loro piante sott'acqua con l'acqua. Questo può sopraffare le radici della pianta e scioccare il suo sistema, qualcosa che può essere anche più dannoso della mancanza di acqua per cominciare. Invece, annaffia accuratamente e lentamente, facendo delle pause per lasciare che l'acqua si satura lentamente attraverso il terreno per arrivare alle radici. Utilizzare acqua a temperatura ambiente, poiché l'acqua fredda potrebbe essere uno shock eccessivo. In futuro, ridurre il tempo tra le annaffiature. Una buona regola pratica è controllare il terreno intorno a ogni pianta ogni giorno. Se è asciutto fino ad almeno due pollici in basso, è il momento di annaffiare. Se una pianta in vaso si asciuga ripetutamente molto rapidamente, anche il rinvaso in un contenitore a drenaggio più lento potrebbe essere una buona idea.
Scopri di più su Carenza di acqua more
Ingiallimento e appassimento fogliare
Ingiallimento e appassimento fogliare Ingiallimento e appassimento fogliare Ingiallimento e appassimento fogliare
L'invecchiamento naturale può far ingiallire e seccare le foglie.
Soluzioni: Se l'ingiallimento e l'essiccazione di foglie e fiori è una progressione naturale dovuta all'età, non si può fare nulla per rallentare o fermare il processo. Una volta che gli ormoni all'interno della pianta iniziano il processo di senescenza, è irreversibile.
Scopri di più su Ingiallimento e appassimento fogliare more
close
plant poor
Oidio
Panoramica
Sintomo
Cause
Trattamento
Prevenzione
Periodo attivo
Qual è la malattia di Oidio su Pisello?
Qual è la malattia di Oidio su Pisello?
L'oidio è una nota malattia fungina che colpisce un'ampia gamma di piante, tra cui Pisello. Caratterizzata da una patina polverosa bianca o grigia sulla superficie della pianta, spesso provoca una scarsa crescita, la caduta prematura delle foglie e una riduzione della resa.
Analisi dei sintomi
Analisi dei sintomi
I segni iniziali su Pisello comprendono piccole macchie bianche o grigiastre su foglie, steli o baccelli. Con il tempo, l'intera pianta può essere ricoperta da una crescita fungina polverosa. Le foglie infette possono arricciarsi, ingiallire e cadere prematuramente.
Quali sono le cause della malattia di Oidio su Pisello ?
Quali sono le cause della malattia di Oidio su Pisello ?
1
Agente patogeno
Erysiphe pisi è il ceppo fungino specifico che causa l'oidio in Pisello.
2
Fattori ambientali
Le condizioni favorevoli per la malattia sono la scarsa illuminazione, l'elevata umidità, le temperature moderate e la scarsa circolazione dell'aria.
Come trattare la malattia Oidio su Pisello?
Come trattare la malattia Oidio su Pisello?
1
Non pesticida
Rimozione della pianta: Rimuovere immediatamente e distruggere le parti di pianta infette.

Buona igiene: Pulire regolarmente gli strumenti e le superfici ad alto contatto per evitare la diffusione delle spore.

Circolazione dell'aria: Aumentare la distanza tra le piante per migliorare la circolazione dell'aria.
2
Pesticidi
Fungicida: Per controllare la malattia si possono applicare diversi fungicidi, contenenti principi attivi come zolfo, triforina o tebuconazolo.

Controllo biologico: Utilizzare controlli biologici come Serenade, che contiene Bacillus subtilis.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante
guide illimitate a portata di mano...
close
Insetti succhiatori
plant poor
Insetti succhiatori
Gli insetti succhiatori di linfa possono creare densi grappoli di piccole macchie gialle o bianche sulle foglie.
Analisi dei Sintomi
Analisi dei Sintomi
Se la tua pianta mostra minuscole macchie giallastre, simili a muffe o a funghi che al tatto non vanno via, sparse sulle foglie, probabilmente si tratta di danni causati da insetti succhiatori di linfa. Tra questi rientrano afidi, cocciniglie, psille, tingidi, metcalfa, cimici, cicaline, mosche bianche e altri ancora.
Gli insetti succhiatori perforano, grazie al loro apparato boccale pungente-succhiante, la superficie di foglie, giovani rami e germogli per succhiarne la linfa. Si possono trovare su quasi ogni tipo di pianta, dalle orticole alle ornamentali.
Anche se gli insetti succhiatori, da soli, difficilmente portano alla morte una pianta, una grande infestazione potrebbe rapidamente comprometterne la salute e renderla più suscettibile ad attacchi da parte di altri patogeni, soprattutto nei periodi più caldi e secchi. Inoltre, questi insetti sono veicolo di molti virus dannosi per le piante.
Soluzioni
Soluzioni
Diverse soluzioni possono essere adoperate in caso di un’infestazione da insetti succhiatori:
  1. Raccogli e rimuovi manualmente insetti e uova: fai attenzione anche alle pagine fogliari inferiori dove la maggior parte di insetti si annida e depone le uova. Questo processo, tuttavia, richiede grande impegno e il grado di riuscita è abbastanza basso;
  2. Utilizza un insetticida: spruzzalo sulla pianta oppure fai in modo che lo assorba. Nel primo caso agirà per contatto sugli insetti, nel secondo per ingestione tramite la linfa. Un metodo casalingo consiste nell’utilizzo di sapone di Marsiglia nella quantità di 30 g per litro d'acqua, ripetendo i lavaggi ogni settimana fino alla scomparsa dei parassiti;
  3. Introduci gli antagonisti naturali: coccinellidi, crisopidi e sirfidi (predatori degli insetti succhiatori) o braconidi e afelinidi (parassiti degli stessi insetti) possono essere introdotti oppure attirati naturalmente nel proprio giardino.
Prevenzione
Prevenzione
Per una corretta prevenzione:
  1. Tieni le piante in un buono stato di salute fornendo loro la giusta quantità di fertilizzanti (un apporto eccessivo di azoto però può provocare troppo rigoglio vegetativo che favorisce lo sviluppo di infestazioni), acqua e luce solare;
  2. Rimuovi le erbe infestanti che circondano le piante in modo da ridurre la presenza di questi insetti e di altre specie che potrebbero trasmettere virosi.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante
guide illimitate a portata di mano...
close
Carenza di acqua
plant poor
Carenza di acqua
Un'irrigazione insufficiente farà appassire e ingiallire le foglie della pianta, quindi gradualmente si asciugheranno e cadranno. Nei casi più gravi, questo porterà alla morte della pianta.
Panoramica
Panoramica
piante di carenza di acqua è uno dei modi più rapidi per ucciderle. Questo è qualcosa di cui la maggior parte dei giardinieri è ben consapevole. Sfortunatamente, sapere esattamente di quanta acqua ha bisogno una pianta può essere complicato, soprattutto considerando che l'immersione e l'irrigazione eccessiva presentano sintomi simili nelle piante. Pertanto, è importante essere vigili e attenti alle esigenze individuali di ogni pianta.
Analisi dei Sintomi
Analisi dei Sintomi
Come accennato in precedenza, l'eccesso di acqua e l'immersione subacquea presentano sintomi simili nelle piante. Questi sintomi includono scarsa crescita, foglie appassite, defogliazione e punte o margini delle foglie marroni. In definitiva, sia l'immersione che l'eccesso di acqua possono portare alla morte di una pianta. Il modo più semplice per determinare se una pianta ha troppa acqua o troppo poca è guardare le foglie. Se carenza di acqua è il colpevole, le foglie appariranno marroni e croccanti, mentre se è troppo abbondante, appariranno di colore giallo o verde pallido. Quando questo problema inizia per la prima volta, potrebbero non esserci sintomi evidenti, in particolare nelle piante resistenti o resistenti alla siccità. Tuttavia, inizieranno ad appassire una volta che inizieranno a soffrire di mancanza d'acqua. I bordi delle foglie della pianta diventeranno marroni o arricciati. Il terreno che si stacca dai bordi della fioriera è un segno rivelatore o uno stelo croccante e fragile. Il carenza di acqua prolungato può causare un rallentamento della crescita di una pianta. Le foglie potrebbero cadere e anche la pianta può essere più suscettibile alle infestazioni di parassiti.
Causa della malattia
Causa della malattia
Carenza di acqua è causato, semplicemente, dal non annaffiare le piante spesso o abbastanza in profondità. Esiste un rischio maggiore di carenza di acqua se si verifica una di queste situazioni:
  • Caldo estremo e clima secco (quando si coltiva all'aperto)
  • Coltiva le luci o l'illuminazione per interni troppo luminosa o intensa per il tipo di pianta
  • Utilizzo di substrati di coltivazione a drenaggio rapido come la sabbia
Soluzioni
Soluzioni
Il modo più semplice (e più ovvio) per affrontare carenza di acqua è idratare completamente la pianta. Tuttavia, questo deve essere fatto con attenzione. Un errore comune che fanno molti giardinieri è bagnare le loro piante sott'acqua con l'acqua. Questo può sopraffare le radici della pianta e scioccare il suo sistema, qualcosa che può essere anche più dannoso della mancanza di acqua per cominciare. Invece, annaffia accuratamente e lentamente, facendo delle pause per lasciare che l'acqua si satura lentamente attraverso il terreno per arrivare alle radici. Utilizzare acqua a temperatura ambiente, poiché l'acqua fredda potrebbe essere uno shock eccessivo. In futuro, ridurre il tempo tra le annaffiature. Una buona regola pratica è controllare il terreno intorno a ogni pianta ogni giorno. Se è asciutto fino ad almeno due pollici in basso, è il momento di annaffiare. Se una pianta in vaso si asciuga ripetutamente molto rapidamente, anche il rinvaso in un contenitore a drenaggio più lento potrebbe essere una buona idea.
Prevenzione
Prevenzione
Controllare sempre il terreno prima di annaffiare. Se il pollice superiore del terreno sembra umido, anche se non bagnato, l'irrigazione è perfetta. Se è asciutto, annaffialo immediatamente. Se ti sembra inzuppato, evita di annaffiare finché non si asciuga un po' di più. Inoltre, assicurati che l'illuminazione sia sufficiente per la specie. Le piante crescono più velocemente e hanno bisogno di più acqua quando c'è luce intensa o molto calore. Essere consapevoli di queste condizioni e modificarle, se possibile, è un buon modo per prevenire carenza di acqua . Molte piante in vaso sono messe in vaso in miscele di terreno destinate a essere ben drenanti. Anche l'aggiunta di materiali che trattengono l'umidità, come compost o muschio di torba, può prevenire questi sintomi. Altri suggerimenti per prevenire carenza di acqua includono:
  • Scegli pentole con fori di drenaggio di dimensioni adeguate
  • Evita le temperature calde
  • Usa vasi grandi con terriccio aggiuntivo (questi impiegano più tempo per asciugarsi)
  • Evita i vasi di terracotta, che perdono acqua rapidamente
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante
guide illimitate a portata di mano...
close
Ingiallimento e appassimento fogliare
plant poor
Ingiallimento e appassimento fogliare
L'invecchiamento naturale può far ingiallire e seccare le foglie.
Panoramica
Panoramica
Indipendentemente dal tipo di pianta o da dove viene coltivata, a un certo punto comincerà a prendere ingiallimento e appassimento fogliare . Questo è un processo naturale e inevitabile che si verifica quando la pianta ha completato tutti i passaggi della sua vita. Le piante annuali subiscono questo processo alla fine di una singola stagione di crescita. Le piante perenni vivono per più anni, se non decine o centinaia di anni, ma alla fine mostreranno comunque questi sintomi.
Analisi dei Sintomi
Analisi dei Sintomi
Quando le piante hanno progredito attraverso le loro fasi di sviluppo naturali e si stanno avvicinando alla fine del loro ciclo di vita, iniziano a mostrare segni di declino. Le foglie inizieranno a ingiallire e a cadere, e nel tempo diventeranno marrone come la carta e si asciugheranno. Una volta completamente asciutte, le foglie iniziano a cadere dalla pianta fino a quando l'intera pianta non si è asciugata.
Causa della malattia
Causa della malattia
Alla fine della sua vita, la codifica genetica all'interno della pianta aumenta la produzione di etilene, un fitormone che controlla la senescenza o l'invecchiamento naturale e la morte. La divisione cellulare si interrompe e la pianta inizia a catabolizzare le risorse da utilizzare in altre parti della pianta. Quando ciò accade, i tessuti iniziano a ingiallire e ad asciugarsi fino a quando l'intera pianta non si secca e muore.
Soluzioni
Soluzioni
Se l'ingiallimento e l'essiccazione di foglie e fiori è una progressione naturale dovuta all'età, non si può fare nulla per rallentare o fermare il processo. Una volta che gli ormoni all'interno della pianta iniziano il processo di senescenza, è irreversibile.
Prevenzione
Prevenzione
Sfortunatamente, non c'è modo di impedire alle piante di morire di "vecchiaia". Per aiutare a prolungare la loro vita e rimandare i sintomi ingiallimento e appassimento fogliare il più a lungo possibile, prenditi cura di loro dando loro abbastanza acqua, concimandoli in modo appropriato e assicurandoti che ricevano abbastanza luce solare.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante
guide illimitate a portata di mano...
care_more_info

Altro su Pisello

feedback
Tipo di pianta
Tipo di pianta
Rampicante, Erba medicinale
Durata di Vita
Durata di Vita
Annuale, Biennale
Colore del fiore
Colore del fiore
Bianco
Viola
Colore della foglia
Colore della foglia
Verde
Diametro del Fiore
Diametro del Fiore
1 a 2.5 cm
Altezza della Pianta
Altezza della Pianta
90 a 180 cm
icon
Identifica le piante in un attimo
Identifica istantaneamente le piante con l'AI: scatta una foto e ottieni risultati precisi in pochi secondi.
Scarica l'App gratuitamente
icon
Trova le amiche verdi perfette per te.
Progetta la tua oasi verde in base ai tuoi criteri: tipo di piante, sicurezza degli animali domestici, livello di competenza, ubicazione e altro ancora.
Scarica l'App gratuitamente
identify

Identifica rapidamente Pisello

feedback
Feedback
feedback
icon
Identifica istantaneamente le piante con un semplice clic
Scatta una foto per ottenere l'identificazione istantanea delle piante, ottenendo informazioni rapide sulla prevenzione delle malattie, il trattamento, la tossicità, la cura, gli utilizzi e il simbolismo, ecc.
Scarica l'App gratuitamente
Pisello presenta caratteristiche distintive, tra cui fusti rampicanti o striscianti che possono raggiungere lunghezze di circa 1-2 metri (3-6 piedi). Le sue foglie composte sono costituite da foglioline accoppiate che misurano circa 5-8 cm (2-3 pollici) di lunghezza. Queste parti della foglia spesso terminano con viticci, che aiutano nel sostegno e nell'arrampicata. Durante il periodo di fioritura, pisello produce fiori che vanno dal bianco al viola, tipici della famiglia Fabaceae. Dopo la fioritura, produce baccelli diritti o curvi, ciascuno contenente diversi semi sferici o ovali, che possono variare di colore.
Pisello identify image Pisello identify image Pisello identify image Pisello identify image Pisello identify image
Per saperne di più sull'identificazione Pisello
care_new_plant

Prendersi Cura di una Nuova Pianta

feedback
new-plant
Le seguenti immagini e istruzioni per le pianta legnosa hanno lo scopo di aiutare le tue piante ad adattarsi e a prosperare in un nuovo ambiente.
more
1
Scegliere una Pianta Legnosa Sana
check-health

Controlla la Sua Salute

part
Pianta Intera
Chioma simmetrica, rami uniformemente distribuiti, forma piena e compatta, assenza di crescita eccessiva, internodi ravvicinati e dimensioni uniformi delle foglie.
part
Rami
I rami non sono appassiti e il tronco non presenta fori o danni.
more
Foglie
Controllate l'interno della pianta, le zone d'ombra e di sovrapposizione, il retro delle foglie. Colore uniforme, assenza di ingiallimento, di macchie marroni, di insetti striscianti, di ragnatele, di deformazioni o di appassimento.
more
Steli
Nessuna muffa, imbrunimento o marciume molle alla base della pianta.
health-trouble

Risoluzione dei Problemi di Salute

Pianta Intera
Rami
Steli
Foglie
more
more 1 Chioma asimmetrica o ramificazione mancante e disomogenea: potare i rami deboli ed esili della porzione più grande della chioma asimmetrica.
more
more 2 Gli internodi sono più lunghi nella parte superiore, le foglie sono rade e più piccole nella parte superiore: aumentare l'intensità o la durata della luce.
more
more 1 Rami secchi: verificare se il ramo è ancora vivo staccando una piccola sezione di corteccia e tagliare i rami secchi. Fate attenzione ai segni di infestazione da insetti all'interno del ramo.
more
more 2 Corteccia con fori: iniettare l'insetticida nei fori e applicare un insetticida sistemico alle radici.
more
more 3 Corteccia danneggiata: spennellare un agente cicatrizzante ed evitare di bagnare la ferita.
more
Muffa, imbrunimento o marciume molle alla base: collocare la pianta in un ambiente ventilato e asciutto e annaffiare con un fungicida.
more
more 1 Colore delle foglie non uniforme e ingiallimento: potate le foglie gialle e controllate se ci sono segni di marciume alla base della pianta. Nei casi più gravi, spruzzare un fungicida.
more
more 2 Macchie marroni o piccole macchie gialle: collocare la pianta in un'area ventilata ed evitare di annaffiare le foglie. Nei casi più gravi, spruzzare un fungicida.
more
more 3 Minuscoli insetti striscianti sul retro delle foglie o ragnatele tra le foglie: aumentare l'esposizione alla luce e spruzzare insetticidi per i casi più gravi.
more
more 4 Deformazioni o parti mancanti sulle foglie: determinare se si tratta di danni fisici o di infestazioni di parassiti. I danni lineari o da strappo sono fisici, mentre gli altri sono parassiti. Spruzzare un insetticida.
more
more 5 Foglie appassite: fornire un'ombra parziale ed evitare un'eccessiva esposizione al sole. Rimuovere da 1/3 a 1/2 delle foglie nei casi più gravi.
check-condition

Controlla le Sue Condizioni di Crescita

more
Controllo del Terreno
Il terreno deve avere un odore fresco come dopo la pioggia e non deve avere un odore di muffa.
more
Controllo della Luce
Controllate il fabbisogno di luce della pianta e se corrisponde alla posizione di impianto.
more
Controllo della Temperatura
Controllare se la temperatura esterna attuale è troppo bassa o troppo alta.
condition-trouble

Risoluzione dei Problemi delle Condizioni

Terreno
Temperatura ideale
Luce adatta
check
Terriccio, Terreno del giardino
Terreno
Il terreno ha un odore di muffa o di sporco: controllare che l'apparato radicale non sia deteriorato, collocare la pianta in un ambiente ventilato e asciutto e annaffiare con un fungicida.
check
10℃ to 35℃
Temperatura ideale
La temperatura esterna non è adatta alla pianta: aspettare che la temperatura sia più favorevole alla crescita.
check
Pieno sole, Sole parziale
Luce adatta
Luce insufficiente: La mancanza di luce può causare una riduzione delle foglie e dei rami e impedire la fioritura. Se possibile, spostate la pianta in un luogo più soleggiato.
Recupero del trapianto: Dopo 3 giorni senza gravi appassimenti, aumentare lentamente la luce fino a livelli normali nell'arco di una settimana. Se la pianta si affloscia o perde foglie, tenetela all'ombra. Una volta cessato l'appassimento, date ombra finché la pianta non si rialza. Molti ingiallimenti e perdite di foglie significano che la luce è troppo bassa e deve essere aumentata.
more
2
Adattare la Tua Nuova Pianta Legnosa
Passo 1
condition-image
Rinvaso
Trapiantate subito la pianta nella sua collocazione definitiva o in un nuovo vaso, se le condizioni sono adatte. Al momento del trapianto, pulite le radici della pianta e mantenete intatto l'apparato radicale. Potate le radici annerite o marce, distendete un apparato radicale molto aggrovigliato e mescolate del fertilizzante organico ben marcio. Utilizzate un terreno permeabile e annaffiate abbondantemente dopo il trapianto.
Passo 2
condition-image
Potatura
Rimuovere immediatamente le foglie gialle o malate. Se le foglie sono affollate e sembrano appassite o cadenti, rimuovetene alcune. Per le piante a radice nuda, tagliare almeno la metà delle foglie. In genere la potatura non è necessaria.
Passo 3
condition-image
Annaffiatura
Aumentare le annaffiature nella prima settimana per mantenere il terreno umido. Innaffiare quando il terreno è leggermente asciutto, per almeno 2 settimane. Evitare di innaffiare eccessivamente. Non annaffiare quando le dita sono sporche d'acqua dopo aver toccato il terreno.
Passo 4
condition-image
Concimazione
Aggiungere una piccola quantità di fertilizzante di base durante il trapianto o il rinvaso. Non sono necessari altri fertilizzanti per il primo mese.
product icon close
La tua Guida Definitiva per le Piante
Identifica, coltiva e nutri nel modo migliore!
product icon
17.000 specie locali e 400.000 specie mondiali studiate
product icon
Quasi 5 anni di ricerche
product icon
Più di 80 studiosi di botanica e giardinaggio
ad
product icon close
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante
guide illimitate a portata di mano...
Luminosità
close
Al chiuso
Al chiuso
All'aperto
Scegli un sito qui per avere consigli personalizzati sulla cura.
Esigenze
Pieno sole
Ideale
Più di 6 ore di luce solare
Sole parziale
Tolleranza
Circa 3-6 ore di luce solare
Osserva come la luce solare si muove con grazia attraverso il tuo giardino e scegli punti che offrano il perfetto equilibrio tra luce e ombra per le tue piante, garantendo la loro felicità.
Informazioni Essenziali
Pisello predilige un'ampia luce solare, propria del suo habitat nativo in campo aperto. Assicuratevi che riceva almeno 6 ore di sole al giorno per una crescita ottimale. Se non è disponibile una luce solare abbondante, può vivere in zone un po' ombreggiate.
Ideale
Tollerabile
Non adatta
icon
Scopri quanta luce ricevono realmente le tue piante.
Trova i punti migliori per ottimizzare la loro salute, semplicemente usando il tuo telefono.
Scarica l'App
Illuminazione artificiale
Le piante d'appartamento richiedono una luce adeguata per una crescita ottimale. Quando la luce solare naturale è insufficiente, specialmente in inverno o in spazi meno soleggiati, le luci artificiali offrono una soluzione vitale, promuovendo una crescita più rapida e più sana.
Scopri di più
Le piante da interno richiedono una illuminazione adeguata per una crescita ottimale. Quando la luce solare naturale è insufficiente, soprattutto in inverno o in spazi poco soleggiati, le luci artificiali offrono una soluzione fondamentale, promuovendo una crescita più rapida e sana.
1. Scegli il tipo giusto di luce artificiale: Le luci a LED sono una scelta popolare per l'illuminazione delle piante da interno perché possono essere personalizzate per fornire le specifiche lunghezze d'onda di luce di cui le tue piante hanno bisogno.
Le piante a pieno sole necessitano di 30-50W/piede quadrato di luce artificiale, le piante a mezz'ombra necessitano di 20-30W/piede quadrato e le piante in ombra completa necessitano di 10-20W/piede quadrato.
2. Determina la distanza appropriata: Posiziona la fonte luminosa a 12-36 pollici sopra la pianta per imitare la luce solare naturale.
3. Determina la durata: Imita la durata delle ore di luce solare naturale per la tua specie di pianta. La maggior parte delle piante ha bisogno di 8-12 ore di luce al giorno.
Sintomi importanti
Sintomi di luce insufficiente in %s
Pisello prospera in piena luce solare e viene comunemente coltivata all'aperto. Quando viene coltivata in interni con luce limitata, può presentare sottili sintomi di carenza di luce che possono facilmente passare inosservati.
Scopri di più
(Dettagli dei sintomi e soluzioni)
Nuove foglie di colore più chiaro
Una luce solare insufficiente può far sì che le foglie sviluppino colori irregolari o appaiano pallide. Ciò indica una mancanza di clorofilla e di nutrienti essenziali.
Crescita stentata o rada
Gli spazi tra le foglie o gli steli del vostro pisello possono allungarsi, dando luogo a un aspetto sottile e allungato. Questo può far sembrare la pianta rada e debole e può facilmente rompersi o inclinarsi a causa del suo stesso peso.
Crescita rallentata o assente
Pisello Quando le condizioni di luce sono scarse, la pianta entra in una modalità di sopravvivenza che porta a un arresto della produzione di foglie. Di conseguenza, la crescita della pianta subisce un ritardo o si arresta del tutto.
Impatto su fioritura e fruttificazione
La pianta potrebbe non presentare anomalie evidenti a causa della luce solare insufficiente, ma può avere effetti negativi sulla futura fioritura e fruttificazione.
Soluzioni
1. Per garantire una crescita ottimale, spostare gradualmente le piante in una posizione più soleggiata ogni settimana, finché non ricevono almeno 6 ore di luce solare diretta al giorno. Utilizzare una finestra rivolta a sud e tenere le tende aperte durante il giorno per massimizzare l'esposizione alla luce solare e l'accumulo di nutrienti.2. Per fornire luce aggiuntiva alla pianta, considerare l'utilizzo di luci artificiali se la pianta è grande o non facilmente spostabile. Mantenere accesa una lampada da scrivania o da soffitto per almeno 8 ore al giorno, oppure investire in luci di coltivazione professionali per una luce abbondante.
Sintomi di luce eccessiva in %s
Pisello prospera in piena esposizione al sole e può tollerare la luce solare intensa. Grazie alla loro notevole resistenza, i sintomi delle scottature solari possono non essere facilmente visibili, poiché ne soffrono raramente.
Scopri di più
(Dettagli dei sintomi e soluzioni)
Clorosi
La clorosi è una condizione in cui le foglie della pianta perdono il loro colore verde e diventano gialle. Ciò è dovuto al deterioramento della clorofilla a causa di un'eccessiva esposizione alla luce solare, che influisce negativamente sulla capacità della pianta di fotosintetizzare.
Surriscaldamento
La scottatura solare si verifica quando le foglie o i fusti della pianta vengono danneggiati dall'esposizione alla luce solare intensa. Si manifesta come aree pallide, sbiancate o necrotiche sul tessuto della pianta e può ridurre la salute complessiva della pianta.
Arricciamento delle foglie
Il ricciolo delle foglie è un sintomo in cui le foglie si arricciano o si attorcigliano in condizioni di luce solare estrema. Questo è un meccanismo di difesa utilizzato dalla pianta per ridurre la superficie esposta alla luce solare, minimizzando la perdita d'acqua e i danni.
Appassimento
L'appassimento si verifica quando una pianta perde la pressione di turgore e le sue foglie e i suoi fusti cominciano a pendere. Un'eccessiva esposizione alla luce solare può causare l'appassimento aumentando la perdita d'acqua della pianta attraverso la traspirazione, rendendo difficile per la pianta mantenere un'adeguata idratazione.
Bruciature Fogliari
La bruciatura delle foglie è un sintomo caratterizzato dall'aspetto di margini o aree marroni, secchi e croccanti sulle foglie a causa di una luce solare eccessiva. Ciò può portare a una riduzione della capacità fotosintetica e alla salute complessiva della pianta.
Soluzioni
1. Sposta la tua pianta nella posizione ottimale in cui può ricevere abbondante luce solare ma anche un po' di ombra. Una finestra esposta a est è una scelta ideale poiché la luce del mattino è più delicata. In questo modo, la tua pianta potrà godere di abbondante luce solare riducendo al contempo il rischio di scottature.2. Si consiglia di potare eventuali parti completamente disidratate o appassite della pianta.
Vuoi scopri informazioni sulla cura delle piante, i consigli stagionali, le malattie e molto altro ancora?
Temperatura
close
Al chiuso
Al chiuso
All'aperto
Scegli un sito qui per avere consigli personalizzati sulla cura.
Esigenze
Ideale
Tollerabile
Non adatta
Proprio come le persone, ogni pianta ha le sue preferenze. Informarti sulle esigenze di temperatura delle tue piante e crea un ambiente confortante affinché possano prosperare. Man mano che ti prendi cura delle tue piante, il tuo legame con loro si approfondirà. Affidati alla tua intuizione mentre impari sulle loro esigenze di temperatura, celebrando il viaggio che condividete. Monitora amorevolmente la temperatura intorno alle tue piante e modifica il loro ambiente se necessario. Un termometro può essere il tuo alleato in questo impegno sincero. Sii paziente e gentile con te stesso mentre esplori le esigenze di temperatura delle tue piante. Apprezza i tuoi successi, impara dalle sfide e nutri il tuo giardino con amore, creando un rifugio che rifletta il calore della tua cura.
Informazioni Essenziali
Il pisello preferisce un ambiente di crescita autoctono compreso tra 0 e 28 ℃ (32-82 ℉), con temperature non superiori a 38 ℃ (100 ℉). Può sopportare temperature fresche, ma l'esposizione prolungata al gelo o a temperature inferiori a 0 ℃ (32 ℉) può causare danni. Durante i mesi più caldi, si consiglia di regolare gli orari di impianto per evitare le alte temperature.
Vuoi scopri informazioni sulla cura delle piante, i consigli stagionali, le malattie e molto altro ancora?
Strumento per la Gestione dei Cookie
Oltre a gestire i cookie tramite il tuo browser o dispositivo, puoi modificare le impostazioni dei cookie qui sotto.
Cookie necessari
I cookie necessari abilitano le funzionalità principali. Il sito Web non può funzionare correttamente senza questi cookie e può essere disabilitato solo modificando le preferenze del browser.
Cookie analitici
I cookie analitici ci aiutano a migliorare la nostra applicazione e il nostro sito web raccogliendo e segnalando informazioni sul suo utilizzo.
Nome del Cookie Fonte Scopo Durata di vita
_ga Google Analytics Questi cookie sono impostati in virtù del nostro utilizzo di Google Analytics. Essi sono usati per raccogliere informazioni sull'utilizzo della nostra applicazione e del nostro sito web. I cookie raccolgono informazioni specifiche, come il tuo indirizzo IP, dati relativi al tuo dispositivo e altre informazioni sull'utilizzo dell'applicazione o del sito web. Si prega di notare che il trattamento dei dati viene svolto essenzialmente da Google LLC e Google può utilizzare i dati raccolti dai cookie per propri scopi (ad es. profilazione) e lo combinerà con altri dati come il tuo Account Google. Per ulteriori informazioni su come Google elabora i tuoi dati e sull'approccio di Google alla privacy, nonché sulla tutela dei tuoi dati, dai un'occhiata a questo link. 1 Anno
_pta PictureThis Analytics Utilizziamo questi cookie per raccogliere informazioni su come utilizzi il nostro sito, monitorare le prestazioni del sito e migliorare le prestazioni del nostro sito, i nostri servizi e la tua esperienza. 1 Anno
Nome del Cookie
_ga
Fonte
Google Analytics
Scopo
Questi cookie sono impostati in virtù del nostro utilizzo di Google Analytics. Essi sono usati per raccogliere informazioni sull'utilizzo della nostra applicazione e del nostro sito web. I cookie raccolgono informazioni specifiche, come il tuo indirizzo IP, dati relativi al tuo dispositivo e altre informazioni sull'utilizzo dell'applicazione o del sito web. Si prega di notare che il trattamento dei dati viene svolto essenzialmente da Google LLC e Google può utilizzare i dati raccolti dai cookie per propri scopi (ad es. profilazione) e lo combinerà con altri dati come il tuo Account Google. Per ulteriori informazioni su come Google elabora i tuoi dati e sull'approccio di Google alla privacy, nonché sulla tutela dei tuoi dati, dai un'occhiata a questo link.
Durata di vita
1 Anno

Nome del Cookie
_pta
Fonte
PictureThis Analytics
Scopo
Utilizziamo questi cookie per raccogliere informazioni su come utilizzi il nostro sito, monitorare le prestazioni del sito e migliorare le prestazioni del nostro sito, i nostri servizi e la tua esperienza.
Durata di vita
1 Anno
Cookie di Marketing
I cookie di marketing vengono utilizzati dalle società pubblicitarie per pubblicare annunci pertinenti ai tuoi interessi.
Nome del Cookie Fonte Scopo Durata di vita
_fbp Pixel di Facebook Un monitoraggio dei pixel di conversione che utilizziamo per le campagne di retargeting. Scopri di più qui. 1 Anno
_adj Adjust Questo cookie fornisce servizi mobili di analisi e attribuzione che ci consentono di misurare e analizzare l'efficacia delle campagne di marketing, determinati eventi e azioni all'interno dell'Applicazione. Scopri di più qui. 1 Anno
Nome del Cookie
_fbp
Fonte
Pixel di Facebook
Scopo
Un monitoraggio dei pixel di conversione che utilizziamo per le campagne di retargeting. Scopri di più qui.
Durata di vita
1 Anno

Nome del Cookie
_adj
Fonte
Adjust
Scopo
Questo cookie fornisce servizi mobili di analisi e attribuzione che ci consentono di misurare e analizzare l'efficacia delle campagne di marketing, determinati eventi e azioni all'interno dell'Applicazione. Scopri di più qui.
Durata di vita
1 Anno
picturethis icon
picturethis icon
Padroneggia la semina, la cura e la gestione di varie piante.
Usa l'App
Questa pagina è più bella nell'app
Aperto