camera identify
Prova Gratis
tab list
PictureThis
Italiano
arrow
English
繁體中文
日本語
Español
Français
Deutsch
Pусский
Português
Italiano
한국어
Nederlands
العربية
Svenska
Polskie
ภาษาไทย
Bahasa Melayu
Bahasa Indonesia
PictureThis
Search
Cerca Piante
Prova Gratis
Global
Italiano
English
繁體中文
日本語
Español
Français
Deutsch
Pусский
Português
Italiano
한국어
Nederlands
العربية
Svenska
Polskie
ภาษาไทย
Bahasa Melayu
Bahasa Indonesia
Questa pagina è più bella nell'app
care_about care_about
Su
care_basic_guide care_basic_guide
Cura di Base
care_advanced_guide care_advanced_guide
Cura Avanzata
care_pet_and_diseases care_pet_and_diseases
Parassiti e Malattie
care_more_info care_more_info
Maggiori informazioni
care_faq care_faq
Domande Frequenti

Come Prendersi Cura di Nashi

Il nashi è un albero da frutto che produce la pera-mela o pera asiatica. Viene utilizzato in Oriente sin dal I secolo a.C. ed ha rappresentato per anni una coltivazione importantissima in Cina. Oggi viene consumato meno frequentemente, sia in Asia che in Italia.
Acqua
Acqua
Ogni 2 settimane
Luce Solare
Luce Solare
Pieno sole
Nashi
Nashi
Nashi
Nashi
Nashi
care_basic_guide

Guida di Base per la Cura

feedback
Feedback
Cultivation:FertilizerDetail

Come concimare Nashi?

Il letame e i fertilizzanti dovrebbero essere applicati ogni anno all'inizio della primavera . Fare attenzione con fertilizzanti ricchi di azoto poiché l'azoto sovraccarico può portare alla vulnerabilità alle malattie. Nashi è soggetto a carenza di boro, che può provocare frutti screpolati o snocciolati. Quando si osservano i sintomi, è possibile applicare uno spray di acido borico allo 0,1%. Se il terreno è fertile, usa meno fertilizzante.
Cultivation:FertilizerDetail
Perché devo concimare il mio Nashi?
La crescita delle piante continua a impoverire il terreno di sostanze nutritive, soprattutto quelle a crescita rapida. Pertanto, una concimazione regolare per dare a Nashi un apporto supplementare di sostanze nutritive non solo la aiuterà a mantenersi in salute, ma le permetterà anche di far crescere frutti sempre più deliziosi. Le piante possono avere molti problemi se non sono state concimate per molto tempo. La carenza di nutrienti può causare problemi al fogliame, soprattutto foglie gialle. Le foglie possono anche assumere un colore rossastro, presentare deformazioni della forma, punte avvizzite o essere spogliate su ampie porzioni della pianta. Alcuni tipi di carenza di nutrienti possono causare disturbi alla corteccia, crescita lenta, scarso sviluppo dei germogli e scarsa produzione di frutti.
Continua a leggere more
Quando è il momento migliore per concimare il mio Nashi?
Il momento migliore per concimare è all'inizio della primavera, prima che spuntino le gemme. Quando Nashi esce dalla dormienza invernale, utilizza le riserve accumulate durante l'inverno per produrre una nuova crescita. Sarà necessaria molta energia per sostenere lo sviluppo delle fioriture, quindi concimare circa 2-4 settimane prima della prevista fioritura offre il tempo sufficiente perché i nutrienti si impregnino nel terreno e vengano assorbiti e dispersi in tutta la pianta. È possibile continuare a nutrire Nashi durante la primavera, ma è meglio non concimare in autunno perché ciò può causare un eccessivo sviluppo del fogliame a stagione inoltrata. Ciò rende le foglie suscettibili di danni in inverno.
Continua a leggere more
Quando dovrei evitare di concimare il mio Nashi?
Evitate di concimare Nashi nel primo anno di crescita e siate cauti nel fornire fertilizzanti se non sono necessari. Inoltre, non bisogna concimare se l'anno precedente si è potato il 20% o più della pianta. Non concimate le piante malate o danneggiate, perché potrebbe essere più dannoso che positivo. Ricordate che il concime non è una medicina e che è bene cercare di risolvere il problema alla radice prima di pensare di nutrire di nuovo la pianta. Non concimate dopo l'apice dell'estate, che può causare una crescita eccessiva poco prima dell'inverno. Inoltre, Nashi non dovrebbe essere concimato nei periodi caldi e secchi dell'anno, poiché il terreno secco non distribuisce il fertilizzante con la stessa efficacia del terreno umido. La concimazione in questo periodo può anche stimolare la crescita, che a sua volta necessita di una maggiore quantità d'acqua che potrebbe non essere disponibile. È preferibile conservare il fertilizzante per l'inizio della stagione, quando le temperature sono più fresche. Infine, ricordate che Nashi può assorbire il fertilizzante applicato alle piante o ai prati vicini, quindi fate attenzione a non somministrare inavvertitamente alle piante una doppia dose di fertilizzante.
Continua a leggere more
Di che tipo di fertilizzante ha bisogno il mio Nashi?
Di solito l'uso di alcuni fertilizzanti con una nutrizione bilanciata (azoto, fosforo e potassio) può portare molti benefici. I principali nutrienti di cui le piante hanno bisogno sono l'azoto per la crescita delle foglie e la clorofilla. Il fosforo sostiene l'apparato radicale e la produzione di fiori, frutti e semi. Il potassio sviluppa i sistemi utilizzati per la fotosintesi e per il trasporto dell'acqua e delle sostanze nutritive in tutta la pianta. Si può scegliere di utilizzare un fertilizzante commerciale specializzato per un determinato tipo di albero, oppure si possono utilizzare fonti di azoto organico come letame, farina di piume o farina di sangue. L'esecuzione di un'analisi del terreno può aiutare a farsi un'idea delle sue condizioni e ad applicare il fertilizzante in modo più preciso. Per quanto riguarda i fertilizzanti commerciali, si può usare un fertilizzante granulare bilanciato con un NPK di 10-10-10 o simile, se il terreno non ha una quantità sufficiente di fosforo e potassio secondo l'analisi del terreno. Nella maggior parte dei casi l'azoto presente nel terreno si perde continuamente con le piogge. Se il vostro terreno presenta livelli sufficienti di fosforo e potassio, sarebbe più adatto un fertilizzante ad alto contenuto di azoto con un rapporto di 6-2-1 o 10-2-2.
Continua a leggere more
Come posso concimare il mio Nashi?
Seguite sempre le indicazioni per il tipo specifico di fertilizzante e fate delle ricerche su come usarlo per il Nashi tipo di coltivazione che state effettuando. È importante non sovraconcimare il Nashi vostro giardino, quindi determinare la quantità corretta da usare è fondamentale, soprattutto per gli alberi da frutto. La regola generale è quella di utilizzare l'età dell'albero (se conosciuta) o il diametro del tronco per capire quanto fertilizzante utilizzare. Si stima un decimo di chilo di fertilizzante all'anno o per pollice di tronco, con un massimo di un chilo. Si noti che un Nashi non dovrebbe essere concimato per i primi anni. I fertilizzanti granulari e quelli organici, come la farina di sangue, si applicano spargendo la sostanza intorno alla base dell'albero fino alla linea di gocciolamento (lo spazio al di sotto dei rami più lontani), ma non lasciare che il fertilizzante venga a contatto con il tronco. Con il tempo, i granuli si rompono e filtrano nel terreno per essere assorbiti dalle radici. Dopo la concimazione, spargete uno strato di compost profondo qualche centimetro intorno alla base dell'albero e annaffiate abbondantemente.
Continua a leggere more
Cosa succede se fertilizzo troppo il mio Nashi?
È molto meglio sottoconcimare che sovraconcimare, perché è sempre possibile aggiungerne di nuovo, ma non è facile eliminare il fertilizzante in eccesso. Un'eccessiva concimazione del vostro Nashi può causare punte e bordi delle foglie marroni, ingiallimento, appassimento delle foglie e forse una crosta visibile di sali di fertilizzante sulla superficie del terreno intorno alla pianta. Questa condizione è chiamata bruciatura da fertilizzante e deriva dall'accumulo di troppi sali nelle cellule della pianta. Se il problema è l'eccesso di azoto, Nashi produrrà molte foglie ma non molti frutti, poiché l'azoto favorisce la crescita del fogliame. Se avete concimato troppo, potete provare a rimuovere lo strato superiore di terreno sotto il Nashi per eliminare l'area di maggiore concentrazione del fertilizzante. Quindi irrigate abbondantemente la zona per cercare di eliminare il fertilizzante intorno alle radici.
Continua a leggere more
left right
Cultivation:SunlightDetail

Quali sono i requisiti di luce solare per Nashi?

Nashi bisogno del pieno sole per produrre un buon frutteto , quindi piantalo in un punto aperto e non ombreggiato nel giardino. Dovrebbero ricevere almeno 8 ore di piena luce solare al giorno. Alcune specie e cultivar di Pyrus possono anche stare all'ombra parziale.
Cultivation:SunlightDetail
lightmeter

Scopri quanta luce ricevono realmente le tue piante.

Trova i punti migliori per ottimizzare la loro salute, semplicemente usando il tuo telefono.
Quanto/quanto tempo dovrebbe ricevere la luce solare al giorno Nashi per una crescita sana?
Per una crescita sana, assicuratevi che Nashi riceva almeno 3-6 ore di sole al giorno. Si tratta in realtà di un requisito minimo: la maggior parte delle piante che possono sopportare il sole parziale possono prosperare anche in pieno sole, ma poiché richiedono meno luce per la fotosintesi, sono più flessibili rispetto alle piante che richiedono sole pieno o ombra parziale.
Continua a leggere more
Di che tipo di luce solare ha bisogno Nashi?
Nashi si comporta al meglio con l'esposizione al sole pieno o parziale. I risultati migliori si ottengono con la luce diretta del mattino, ma in estate devono essere protetti dal forte sole pomeridiano. Negli ambienti temperati, un sole pomeridiano troppo caldo può bruciare le foglie, danneggiando l'aspetto e la salute della pianta.
Continua a leggere more
La luce del sole può danneggiare Nashi? Come proteggere Nashi dal sole e dai danni del calore?
Nashi piantate in casa possono essere facilmente danneggiate dalla luce diretta del sole quando vengono spostate all'aperto. Il modo migliore per prevenire le scottature da sovraesposizione è spostare gradualmente i vasi da una zona ombreggiata a una più luminosa. Ma anche le piante acclimatate al sole estivo possono essere danneggiate dal caldo estremo. In caso di ondate di calore, è importante mantenere il terreno costantemente umido, in modo che le piante possano far fronte a livelli di calore eccessivi. Spostando le piante in contenitore in zone con ombra pomeridiana o montando un telo ombreggiante su di esse, si possono proteggere le piante sensibili Nashi durante gli eventi climatici estremi.
Continua a leggere more
Nashi deve evitare l'esposizione al sole? / Devo proteggere Nashi dal sole?
Mentre il sole mattutino e l'esposizione al sole pieno possono essere molto utili per Nashi, il sole caldo e severo di mezzogiorno dell'estate può essere troppo difficile da gestire. Se la pianta è piantata in piena terra, il sole estivo di solito aumenta abbastanza lentamente nel corso della stagione, in modo che Nashi si adatti gradualmente alla sua intensità. Ma una pianta in vaso che è stata in casa o in un luogo protetto spesso subisce danni quando viene collocata improvvisamente in un luogo dove il sole estivo diretto la raggiunge nella parte più calda della giornata. Per proteggere questa pianta dal brutale sole estivo pomeridiano, piantatela o collocatela in una posizione sottotono, dove sia ombreggiata a mezzogiorno da alberi e piante più alti o da un edificio o un elemento del paesaggio.
Continua a leggere more
Cosa succede se Nashi non riceve una luce solare adeguata?
Quando Nashi riceve troppo poco sole, può diventare verde pallido o presentare foglie gialle e cadenti. Sebbene la caduta di alcune foglie sia normale, se le foglie cadono e non ne crescono di nuove per sostituirle, è un segno che qualcosa non va. Se Nashi riceve una luce inadeguata e riesce a crescere, la nuova crescita è spesso debole, pallida e soggetta a infestazioni di insetti. Prestare attenzione a questi segnali e modificare le condizioni di illuminazione della pianta farà una differenza significativa.
Continua a leggere more
Il sito Nashi ha bisogno di cure particolari per quanto riguarda la luce solare durante le sue diverse fasi di crescita?
Le foglie nuove e tenere sono particolarmente sensibili alle scottature. Tenendo presente questo aspetto, Nashi molto giovane e quando è in una fase di forte crescita, come in tarda primavera e all'inizio dell'estate, sarà più sensibile al sole e al calore rispetto a quello maturo o a quello che si trova in una fase di crescita autunnale più dormiente. Nashi fresco di vivaio, inoltre, di solito non è preparato per una forte luce solare piena e deve essere introdotto ad essa lentamente.
Continua a leggere more
Ci sono delle precauzioni o dei consigli per la luce del sole e per Nashi?
Nashi trapiantato di recente subisce spesso un po' di shock e deve essere curato con attenzione, ombreggiandolo dal sole pomeridiano o collocandolo in una zona protetta. Nelle giornate molto calde, è possibile che le foglie di Nashi si affloscino: di solito non c'è da preoccuparsi. Le piante inviano l'acqua contenuta nelle foglie verso le radici per proteggerle dalle bruciature. Tuttavia, se le foglie sono ancora cadenti la sera o il mattino successivo, la pianta ha bisogno di acqua. Evitate sempre di annaffiare nelle ore più calde della giornata, perché la luce del sole può colpire le foglie bagnate e bruciarle facilmente. Nashi La pianta che è stata annaffiata poco sarà più debole di quella che ha un terreno costantemente umido. Questo può portare ad avere radici deboli che non sono in grado di proteggere le foglie nelle calde giornate estive, deviando l'acqua dalle foglie. Per curare una pianta poco annaffiata, è necessario annaffiare a lungo e in profondità e lasciare asciugare i primi due centimetri di terreno prima dell'annaffiatura successiva. Anche se perde le foglie, se curata correttamente ne cresceranno di nuove.
Continua a leggere more
left right
Cultivation:PruningDetail

Come potare Nashi ?

Il momento migliore per potare nashi è quando l'albero è dormiente dall'inverno fino all'inizio della primavera , dopo la caduta delle foglie e prima della formazione delle gemme. Il metodo leader centrale è comunemente usato per ridurre la vecchia crescita legnosa che non è produttiva per migliorare la resa del frutto. Non rimuovere mai più del 25% dei rami. Questo può essere applicato anche agli alberi in vaso.
Cultivation:PruningDetail
Devo potare il mio Nashi?
I Nashi selvatici non curati hanno difficoltà a fruttificare, e per una buona ragione. Quando Nashi non viene potato, presenta problemi che vanno dalla luce solare alla distribuzione del peso, fino a funghi e altri parassiti. La potatura aiuta molto a porre rimedio a questi problemi, oltre a garantire l'estetica degli alberi stessi. La potatura è anche una necessità fondamentale per la crescita generale di Nashi. Se Nashi diventa troppo grande, inizia a cadere a pezzi abbastanza rapidamente. La perdita di rami per problemi di distribuzione del peso può essere fatale per Nashi, soprattutto per quelli che vivono in climi più secchi. La potatura aiuta a riaffermare la struttura della chioma e a fornire sostegno ai rami chiave.
Continua a leggere more
Quando devo potare il mio Nashi?
Nashi dovrebbe essere potato alla fine dell'inverno, quando non ci sono ancora segni di nuova crescita. In questo periodo, Nashi è dormiente e può quindi sostenersi meglio senza una crescita supplementare da mantenere. In questo periodo è possibile tagliare i rami più ingombranti. Durante i mesi estivi, quando i nuovi germogli spuntano in ogni direzione, sarà necessario tagliare molti dei germogli verdi. Sebbene alcuni di essi possano rivelarsi utili, la maggior parte dei rami deboli e sottili che spuntano prima della stagione della fruttificazione dovranno essere tagliati per produrre frutti migliori sui rami consolidati.
Continua a leggere more
Come posso potare il mio Nashi?
Per potare correttamente Nashi è necessario disporre di una serie di strumenti e competenze di base. Fortunatamente, la maggior parte di Nashi viene potata più o meno allo stesso modo; per questo motivo, imparare a potare Nashi è abbastanza facile e richiede poco tempo. Si tratta di tempismo, selezione e metodologia. Strumenti Prima di iniziare a tagliare il vostro Nashi, stabilite innanzitutto con che tipo di strumenti state lavorando. La maggior parte dei Nashi può essere potata con cesoie o troncarami a mano, ma alcuni potrebbero richiedere una sega ad asta (per le aree più alte o difficili da raggiungere). Non trascurate nemmeno le ferite aperte nel punto in cui potate; i tagli più grandi dovrebbero essere coperti con miele o linfa di pino per aiutare a prevenire le malattie e i parassiti più comuni di Nashi. Come potare Per potare il Nashi è necessario che le cesoie siano pulite e affilate. Disinfettatele con acqua calda e sapone o con un disinfettante come l'alcol per rimuovere eventuali agenti patogeni che potrebbero essere presenti sulla superficie delle cesoie. Questo è il primo e più semplice passo per evitare che le infezioni delle piante si diffondano. Poi, potete iniziare a tagliare i rami. Per prima cosa, tagliate i rami evidentemente morti, morenti o malati. Successivamente, tagliate quelli che crescono verso la cima della chioma o verso il suolo. Questi rami crescono fino a diventare un fastidio e limitano il flusso d'aria e la luce solare ai rami interni, dove i frutti soffocano. Eliminate anche i polloni che crescono dalla base del tronco. Cercate di lasciare i rami più grandi e di eliminare quelli più piccoli che si incrociano o intercettano in qualche modo i rami più grandi. Invece di accorciare i rami, rimuovete interi rami dalla loro base, in modo che non continuino a crescere tra i piedi. Usate la linfa di pino o il miele per chiudere le ferite dove sono stati tagliati i rami, per aiutare l'albero a guarire più velocemente.
Continua a leggere more
Cosa devo fare dopo la potatura di Nashi?
Controllate l'albero per essere sicuri di aver eliminato tutti i rami che potrebbero diventare un problema in futuro. Tagliate via tutti i rami in eccesso che vi sono sfuggiti, quindi assicuratevi di rimuovere tutti i detriti caduti dall'area dell'albero per evitare che la vegetazione prenda il sopravvento. È consigliabile utilizzare dei guanti, poiché la corteccia di Nashi può essere ruvida in alcuni punti.
Continua a leggere more
Come posso addestrare la mia piantina Nashi?
Per trasformare il Nashi da piantina ad albero maturo, è necessario pianificare quali rami mantenere e quali perdere, in modo da mantenere un buon equilibrio di rami con un angolo di almeno 45 gradi. Tagliate i rami che crescono verticalmente in qualsiasi direzione man mano che la piantina cresce. I rami che crescono orizzontalmente produrranno più frutti, mentre quelli che crescono verticalmente non porteranno molti frutti e ostacoleranno la crescita di rami importanti. Con il tempo, i rami scelti all'inizio diventeranno rami chiave che sosterranno la maggior parte della fruttificazione e delle ulteriori ramificazioni dell'albero! Da notare anche che alcuni dei Nashi potrebbero dividersi in futuro se non sono stati istruiti correttamente come piantine. Se si verifica una divisione a "Y" all'inizio, è meglio scegliere il lato più spesso della spaccatura da conservare, quindi tagliare il lato più sottile della spaccatura fino alla base.
Continua a leggere more
left right
close
care_advanced_guide

Guida avanzata alla cura

feedback
Feedback
Cultivation:WaterAndHardinessDetail

Qual è l'intervallo di temperatura ideale per Nashi?

Nashi è ampiamente coltivato in condizioni climatiche temperate e subtropicali in quanto è resistente sia al freddo che al caldo . Può tollerare temperature basse fino a -26 ℃ quando è inattivo (per alcune specie e cultivar del genere Pyrus questo può essere anche inferiore) e alte fino a 45 ℃ nella stagione di crescita. Il gelo in primavera è dannoso e temperature di 38 ° e meno possono uccidere i fiori aperti, portando a un minor numero di frutti.
Preferisce condizioni medie o leggermente asciutte e richiede poco su umidità o irrigazione. Una volta stabilito, è abbastanza resistente alla siccità, ma potrebbe non essere il caso del ristagno idrico, quindi un sito su un terreno più elevato o uno non incline al ristagno idrico sarà favorevole per questo.
Cultivation:WaterAndHardinessDetail
Qual è la temperatura ottimale per Nashi?
La temperatura migliore per la crescita di Nashi è 65~80℉ (18~27℃). Durante la fase di crescita primaria, la temperatura massima tollerabile è di 95℉(35℃), mentre la temperatura minima tollerabile è di 15℉(-10℃). Questa specie tollera le basse temperature e sopravvive agli inverni gelidi. L'intervallo di temperatura perfetto, massimo e minimo: Perfect:65~80℉(18~27℃) Highest:85~95℉(30~35℃) Più basso: 5~15℉ (-20~-10℃) o inferiore
Continua a leggere more
Devo regolare la temperatura di Nashi durante le diverse fasi di crescita?
Le ricerche dimostrano che Nashi inizia a mostrare segni di crescita stentata durante periodi prolungati di temperature più elevate, soprattutto durante lo sviluppo delle gemme ascellari e la crescita dei germogli principali. Mantenere le temperature costanti e più fresche, intorno ai 65℉(18℃), favorirà una crescita vigorosa dopo la germinazione o il trapianto.
Continua a leggere more
Come posso mantenere caldo il sito Nashi nelle stagioni fredde?
Nashi possono resistere al gelo se piantate nel terreno in zone che non scendono sotto i 15℉(-10℃) come temperatura estrema durante i mesi invernali. Se invece sono piantate in vasi o contenitori, le loro radici devono essere protette dal freddo invernale. A questo scopo, avvolgete il contenitore in una coperta o portatelo all'interno dove sarà completamente protetto dalle intemperie.
Continua a leggere more
Quali danni subisce Nashi se la temperatura è troppo alta/bassa?
Il danno maggiore per Nashi si ha se la temperatura è costantemente troppo alta rispetto a quella troppo bassa. Se Nashi si scalda troppo, la germinazione dei semi e l'efficienza della fotosintesi diminuiscono a causa dell'attivazione degli ormoni provocata dallo stress termico. La pianta mostra segni di appassimento, imbrunimento delle foglie e potenzialmente morte. Se Nashi si raffredda troppo, le funzioni della pianta, come l'assorbimento dei nutrienti e la fotosintesi, cessano e la pianta può morire. Se si verifica un singolo evento di congelamento durante la stagione di crescita, potrebbe verificarsi una transizione di fase della membrana, che può causare l'interruzione delle funzioni della pianta e la sua morte.
Continua a leggere more
Quali sono i consigli e le precauzioni da tenere a mente quando si parla di temperatura per Nashi?
Mantenere costante la temperatura del terreno è una delle strategie più importanti per mantenere in salute il sito Nashi, che porta al successo dei germogli, della fioritura e della nuova crescita. A questo scopo, annaffiate con costanza, aggiungete della pacciamatura al terreno scoperto e piantate all'ombra.
Continua a leggere more
Come posso mantenere caldo Nashi senza un cuscinetto termico?
Grazie alla tolleranza al freddo di Nashi, non è necessario utilizzare un cuscinetto riscaldante se la pianta è piantata all'esterno nel terreno. Se la pianta è in un vaso all'aperto, portatela all'interno di una casa riscaldata e posizionatela in una finestra soleggiata durante i mesi invernali.
Continua a leggere more
Come posso fornire a Nashi una condizione di temperatura adeguata?
Per garantire condizioni di temperatura adeguate, piantate Nashi in un'area parzialmente ombreggiata. Se possibile, utilizzate l'ombra pomeridiana per garantire la migliore protezione durante la parte più calda della giornata. In questo modo si otterranno anche temperature più basse nel terreno, grazie alla maggiore ritenzione di umidità. Se Nashi viene piantato in casa, tenete il contenitore lontano dalle finestre e dalla luce diretta del sole durante i mesi estivi per evitare che la temperatura del terreno aumenti ogni giorno.
Continua a leggere more
Come posso salvare Nashi dai danni della temperatura?
Durante l'estate o nei periodi di caldo intenso, fornite a Nashi ombra e acqua extra per aiutare a raffreddare le foglie, le radici e il terreno. Durante le ondate di freddo o le gelate del periodo vegetativo, coprite la vegetazione sensibile in erba con un telo antigelo o annaffiate con sistemi di irrigazione a pioggia. Se le temperature si avvicinano al gelo solo per un breve periodo, annaffiate durante il giorno alcune ore prima del gelo. Se si prevede che la temperatura rimanga sotto lo zero per un periodo prolungato, mantenete in funzione l'irrigatore fino a quando la temperatura non salirà sopra lo zero il giorno successivo.
Continua a leggere more
Devo regolare la temperatura per Nashi nelle diverse stagioni?
Nashi è una pianta a media temperatura che può facilmente tollerare le fluttuazioni tipiche delle stagioni e rimanere una specie resistente se piantata in aree paesaggistiche curate, in contenitori o all'interno. Pertanto, regolare la temperatura durante le diverse stagioni non è necessario per la crescita primaria. Se la fioritura è stentata o ostacolata, allora permettere alla pianta di sperimentare una stagione di gelo invernale potrebbe aiutare a ravvivare la fioritura.
Continua a leggere more
In quali condizioni devo smettere di regolare la temperatura per Nashi?
Se durante l'estate diventa troppo difficile abbassare la temperatura per una pianta da interno, allora piantatela all'esterno, nel terreno o in un contenitore. Assicuratevi di piantare Nashi in una posizione ombreggiata e di annaffiare spesso per mantenere il terreno umido.
Continua a leggere more
left right
Cultivation:SoilDetail

Qual è il terreno migliore per Nashi?

Nashi cresce in una vasta gamma di terreni , anche suoli sabbiosi o calcarei, ma, tuttavia, il terreno argilloso può essere il migliore. Funziona bene in terreni ben aerati e ben drenati, motivo per cui a volte hanno bisogno di pendii. Nashi piace anche suoli leggermente acidi o neutri (6.1-7.3), in particolare terreno con un pH vicino a 7, anche se alcune altre specie e cultivar possono crescere bene in terreni leggermente alcalini.
Cultivation:SoilDetail
Cultivation:PropagationDetail

Come propagare Nashi?

Esistono vari metodi utilizzati per propagare nashi . Puoi raccogliere semi da pere mature e ti consigliamo di preparare più semi poiché il tasso di germinazione è basso. Asciugare i semi, avvolgere in asciugamani di carta bagnati in gruppi di 3, mettere gli asciugamani in sacchetti sigillati e metterli in un luogo buio ma caldo per germinare. Puoi controllare ogni 15 giorni per vedere se è necessario bagnare di nuovo l'asciugamano. Pianta quei semi germinanti in vaso e mettili al sole e al caldo. Mantieni il terreno umido e attendi che crescano finché non puoi trapiantarli nel tuo giardino.
Se pensi che sia complicato, semina anche i semi direttamente nel terreno in inverno. Tuttavia, puoi aspettarti un tasso di germinazione ancora più basso.
Puoi anche fare l'innesto. Compra un portainnesto per l'innesto se stai mirando alla frutta. Fai crescere il tuo portinnesto con le piantine. L'innesto è preferibile dalla fine dell'inverno all'inizio della primavera.

Riproduzione

L'innesto è il metodo più comune per propagare gli alberi da frutto, che può aiutarvi a ottenere piante con un buon sapore e una buona resa nel più breve tempo possibile.
Anche se il momento preciso in cui innestare una pianta varia a seconda del tipo di pianta in questione, in genere è meglio innestare la maggior parte delle piante dalla fine dell'inverno all'inizio della primavera. È inoltre fondamentale assicurarsi che la pianta su cui si innesta la marza sia in una fase di crescita attiva. Le piantine che hanno appena iniziato a crescere non possono essere innestate prima di 2 anni.
Chiunque voglia innestare una pianta farà bene a dotarsi degli strumenti migliori per il lavoro prima di iniziare. Ecco un rapido elenco degli elementi necessari per innestare una pianta.
Cosa vi serve:
  1. Uno strumento da taglio affilato, preferibilmente un coltello per innesti
  2. Soluzione di candeggina diluita o alcol isopropilico per pulire gli strumenti
  3. Cera per innesti
  4. Spago o cordoncino
  5. Nastro per innesti
Fasi:
Le dimensioni del sottoinnesto determinano quale dei due tipi fondamentali di innesto deve essere utilizzato per la propagazione. Un innesto può essere fatto per unire una marza e un sottoinnesto di dimensioni quasi uguali, oppure diverse marze piccole a un sottoinnesto più grande, come nell'innesto a spacco o a corteccia.
Innesti con marze e portainnesti di dimensioni simili
Fase 1: prelevare un ramo con alcune gemme sane come marza. Il portainnesto deve essere selezionato da piantine di buone varietà. La marza e il portainnesto devono avere dimensioni e spessore simili.
Fase 2: Taglio del portainnesto e della marza. Creare tagli obliqui simili alla base della marza e alla sommità del portainnesto. Dividere l'incisione lungo la direzione longitudinale al centro dello smusso del corpo del portainnesto e della marza per un migliore contatto dell'incisione.
Fase 3: far coincidere i tagli sulla marza e sul portainnesto.
Fase 4: utilizzare lo spago per fissare il collegamento tra il ramo e il portainnesto. Considerare l'applicazione di cera per innesti per proteggere le ferite.
Innesti con marze piccole e portainnesti grandi
Fase 1: prelevare un ramo con qualche gemma sana come marza. Il sottoinnesto deve essere selezionato da piantine di buone varietà e deve essere più grande della marza. La marza deve essere preferibilmente un ramo di oltre un anno.
Fase 2: Dopo aver rimosso le foglie e le gemme dal fusto della piantina di riserva. Con una lametta da barba, praticare un taglio verticale sulla sezione trasversale del fusto a partire dalla punta. La parte inferiore della marza deve essere tagliata a forma di cuneo. Una leggera inclinazione verso l'esterno della marza facilita il contatto con la ferita. Lasciare un massimo di 3 gemme all'estremità e tagliare le gemme in eccesso sulla parte superiore.
Fase 3: far coincidere i tagli sul ramo innestato e sul portainnesto.
Fase 4: considerare l'applicazione di cera per innesti per proteggere le ferite.
Fase 5: avvolgere l'innesto con nastro da innesto per proteggerlo durante la guarigione.
Attenzione: L'innesto tra le stesse specie di solito ha successo. L'innesto tra generi diversi ha occasionalmente successo. L'innesto tra famiglie di solito non può essere eseguito.
La propagazione può avvenire anche per margotta.
Prestate attenzione all'età del ramo che volete propagare per sapere quando iniziare la margotta aerea. Se si lavora con un ramo di vecchia crescita, preferibilmente dell'anno precedente, la primavera è il momento migliore per la margotta. Se il ramo scelto è di nuova crescita, il momento migliore è la metà dell'estate. Questi mesi caldi sono il momento migliore per incoraggiare la crescita di nuove radici nelle piante. Un ramo spesso come una matita potrebbe essere una buona scelta.
Poiché la margotta aerea è un po' più complicata rispetto ad altri tipi di margotta, avrete bisogno di qualche strumento in più prima di iniziare il processo. Assicuratevi di avere tutto a portata di mano e poi iniziate!
  1. Un coltello affilato e igienizzato
  2. Muschio di torba per avvolgere
  3. Pellicola di plastica per avvolgere
  4. Elastici o fascette
  5. (opzionale) foglio di alluminio
  6. (facoltativo) ormoni per la crescita delle piante
Fasi:
Fase 1: Scegliere un fusto superiore spesso e rimuovere le foglie intorno a un nodo scelto.
Fase 2: al di sotto di questo nodo, pelare la pianta ad anello per una lunghezza compresa tra 0,5 e 1 pollice, spogliando completamente la corteccia della pianta. È necessario prestare attenzione alla sicurezza della pianta durante la spellatura ad anello.
Fase 3: Applicare del muschio di torba umido (non bagnato) sull'area tagliata. Tenere il muschio in posizione avvolgendo strettamente l'area con pellicola di plastica e fascette. Se necessario, applicare un ulteriore strato di foglio di alluminio per proteggere dal sole.
Fase 4: Rimuovere lo stelo per la propagazione una volta che il muschio di torba è visibilmente pieno di radici. Assicurarsi che il muschio avvolto sia umido durante la radicazione. Utilizzate una siringa per iniettare acqua se vi accorgete che il muschio di torba è già secco.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante e guide illimitate a portata di mano...
qrcode
Scansiona il codice QR con la fotocamera del tuo telefono per scaricare l'app
close
Cultivation:PropagationDetail
Cultivation:PlantingDetail

Come piantare Nashi?

Le condizioni di crescita per nashi sono abbastanza semplici. Non è una pianta esigente e non è difficile da coltivare. Puoi iniziare con una piantina acquistata in un asilo nido nelle vicinanze o online. Le piantine di un anno possono essere trapiantate nel tuo giardino dove i terreni sono ben drenati a metà inverno . Distanzia gli alberi a una distanza di 20-25 piedi per garantire la circolazione dell'aria.
Sebbene alcune specie possano auto-fertilizzare, si consiglia di piantare almeno due alberi nel giardino o nel frutteto in modo che possano incrociare l'impollinazione per produrre frutti. Nota che sebbene diverse specie e varietà possano generalmente incrociarsi senza problemi di compatibilità, se vuoi incrociare, assicurati prima che i tuoi alberi fioriscano in un momento simile.
Se vuoi far crescere il tuo nashi in contenitori, ti consigliamo di scegliere cultivar nane. Scegli un grande contenitore grande almeno il doppio della zolla dell'albero. Riempi la pentola di terra dopo aver messo l'albero dentro. È quindi possibile posizionare la pentola dove sotto pieno sole allora.
Cultivation:PlantingDetail
Cultivation:HarvestDetail

Come raccogliere Nashi?

A seconda della varietà e della specie, nashi impiega dai 3 ai 10 anni per dare frutti e i frutti maturano entro la metà dell'estate per cadere. Le pere dovrebbero essere raccolte quando sono mature, ma non mature. Matureranno in deposito. Un modo semplice per farlo è quello di metterli insieme a frutti come banane e mele, poiché l'etilene che quei frutti rilasciano può accelerare la maturazione. I frutti acerbi possono essere conservati a temperature fresche di circa 40 ° al buio, senza luce, per 1-2 mesi. Dopo la maturazione, il frutto viene solitamente consumato fresco o viene lavorato mediante essiccazione, purea e conserve, a seconda del proprio scopo e preferenza.
Cultivation:HarvestDetail
seasonal-tip

Misure precauzionali stagionali

Come pianta dura, l'albero di nashi generalmente non ha bisogno di precauzioni. Tuttavia, se apprezzi il frutto, devi farlo insaccandoli subito dopo aver assottigliato il frutto.
seasonal-tip
care_pet_and_diseases

Parassiti e malattie comuni

feedback
Feedback
Problemi comuni relativi a Nashi, basati su 10 milioni di casi reali
Macchia bruna
Macchia bruna Macchia bruna
Macchia bruna
Questa infezione può causare la comparsa di macchie o macchie marroni sulla pianta.
Soluzioni: Nei casi minori di macchia bruna , non c'è bisogno di curare la malattia. Tuttavia, se gran parte del fogliame è interessata e si verifica la defogliazione, la pianta trarrà vantaggio dall'eliminazione dell'infezione. Si consiglia di iniziare applicando opzioni di trattamento organico, lavorando fino ai più potenti fungicidi sintetici e chimici, se necessario. Le opzioni organiche non uccideranno il fungo, ma ne impediranno la diffusione. Sciogliere ½ cucchiaino di bicarbonato di sodio e un cucchiaino di sapone liquido in un litro d'acqua. Usando un flacone spray, spruzzare sulla parte superiore e inferiore delle foglie fino a quando il composto non gocciola. Ripeti ogni due settimane fino a quando le macchie esistenti smettono di allargarsi e le nuove macchie non compaiono più. Spruzzare un sapone fungicida a base di rame sulle foglie, rivestendo la superficie superiore e inferiore delle foglie. Riapplicare come indicato sull'etichetta del prodotto. Il rame penetra nella superficie fogliare e previene la germinazione delle spore in modo che il fungo non possa diffondersi. Applicare un fungicida multiuso sull'intera pianta, seguendo attentamente le istruzioni sull'etichetta.
Macchia della frutta
Macchia della frutta Macchia della frutta
Macchia della frutta
Questo agente patogeno può causare la comparsa di macchie o macchie sui frutti della tua pianta.
Soluzioni: Potare regolarmente - potare come misura preventiva e per rimuovere le piante e le parti di piante interessate dal macchia della frutta . Migliora la circolazione dell'aria e il drenaggio Fertilizzare secondo necessità Applicazioni spray - ci sono pochi programmi efficaci nel controllare macchia della frutta per i coltivatori domestici, ma l'estensione cooperativa locale potrebbe essere in grado di fornire informazioni sui potenziali trattamenti chimici se la malattia è grave.
Malattia della ruggine
Malattia della ruggine Malattia della ruggine
Malattia della ruggine
Il fungo della ruggine appare come depositi di muffa bruno-rossastro su foglie, steli e frutti delle piante. In alcune piante provoca anche macchie e galle bruno-rossastre.
Soluzioni: Malattia della ruggine uccide raramente le piante, ma può indebolirle e renderle vulnerabili ad altre malattie. È importante trattare malattia della ruggine appena viene individuato. Rimuovere le foglie infette : eliminare le spore fungine raccogliendo le foglie infette e gettandole nella spazzatura. Non compostarli poiché questo può diffondere il fungo ad altre piante. Usa il fungicida : uno spray al rame, una polvere di zolfo o un fungicida ad ampio spettro possono aiutare a controllare un focolaio di ruggine. Assicurati di leggere attentamente tutte le istruzioni per l'uso prima di applicare. Innaffia in modo più intelligente : mantieni le foglie delle piante asciutte annaffiando al mattino in modo che il sole di mezzogiorno le asciughi. È anche intelligente usare un tubo per ammollo o un'irrigazione a goccia per annaffiare solo a livello del suolo.
Macchie nere
Macchie nere Macchie nere
Macchie nere
L'infezione causata dal macchie nere patogeno provoca la comparsa di macchie o macchie nere sulle foglie.
Soluzioni: Alcuni passaggi da intraprendere per affrontare il punto nero includono: Elimina le foglie infette , pulendo i potatori tra le piante con una soluzione di candeggina al 10% in modo che il fungo non si diffonda alle foglie sane. Non compostare le parti delle piante potate poiché le spore possono indugiare nel terreno per un lungo periodo di tempo, invece, gettale nella spazzatura. Utilizzare un fungicida approvato come Trifloxystrobin, Chlorothalonil, Maneb o Myclobutanil. Utilizzare uno spargitore nello spray fungicida per garantire una migliore copertura.
Macchia gialla
Macchia gialla Macchia gialla
Macchia gialla
La macchia fogliare può presentarsi come macchie gialle o bianche sulle foglie.
Soluzioni: Malattie I fungicidi possono prevenire la trasmissione delle spore, ma potrebbero non trattare l'infezione accertata. Il primo passo è rimuovere e smaltire tutte le parti vegetali infette. Quindi applicare i prodotti chimici consigliati. Per le infezioni batteriche, applicare uno spray contenente rame o streptomicina. Per le infezioni fungine, consultare l'estensione cooperativa locale per consigli su quali fungicidi funzioneranno meglio. Carenza di nutrienti Applicare un fertilizzante liquido tramite applicazione fogliare per correggere rapidamente la carenza. Seguire le indicazioni sull'etichetta per quanto riguarda le istruzioni di dosaggio e le note di applicazione, come non utilizzare prima della pioggia o quando le temperature sono fuori dall'intervallo raccomandato. Irrigazione scorretta Determina i requisiti d'acqua per la tua pianta specifica e segui di conseguenza. Ad alcune piante piace il terreno costantemente umido e ad altre piace che il terreno si asciughi leggermente prima di essere annaffiato. parassiti Applicare accuratamente sulla pianta un sapone insetticida, un prodotto organico come l'olio di neem o un insetticida chimico appropriato.
autodiagnose

Cura e previeni le malattie delle piante.

Il medico delle piante con IA ti aiuta a diagnosticare i problemi delle piante in pochi secondi.
close
Macchia bruna
plant poor
Macchia bruna
Questa infezione può causare la comparsa di macchie o macchie marroni sulla pianta.
Panoramica
Panoramica
Le macchie scolorite sul fogliame delle piante sono uno dei problemi di malattia più comuni che le persone osservano. Questi punti sono causati da malattie fungine e batteriche, con la maggior parte delle infezioni legate a un patogeno fungino. Macchia bruna può verificarsi su tutte le piante d'appartamento, piante ornamentali da fiore, piante da ortaggi e foglie di alberi, cespugli e arbusti. Nessuna pianta resiste ad esso e il problema è peggiore negli ambienti caldi e umidi. Può verificarsi in qualsiasi momento della fase di vita purché siano presenti le foglie. Piccole macchie brunastre compaiono sul fogliame e si ingrandiscono con il progredire della malattia. Nei casi più gravi, la pianta o l'albero si indeboliscono quando le lesioni interrompono la fotosintesi o causano la defogliazione.
Analisi dei Sintomi
Analisi dei Sintomi
Nella maggior parte dei casi, macchia bruna interessa solo una piccola percentuale dell'intera pianta, comparendo su una piccola parte delle foglie. Una piccola infezione mette solo un leggero stress sulla pianta. Tuttavia, se non trattata e la malattia progredisce in numerose stagioni, avrà un grave impatto sulla salute e sulla produttività del campione infetto.
  • Inizia la sporulazione (riproduzione delle spore fungine) e sulle foglie compaiono minuscole macchie.
  • Il posizionamento è spesso casuale e disperso poiché le malattie si diffondono attraverso le gocce di pioggia.
  • Può comparire sulle foglie più basse e all'interno della pianta dove l'umidità è più alta.
  • Le macchie marroni si allargano e diventano abbastanza grandi da toccare i punti vicini per formare una macchia più prominente.
  • I margini delle foglie possono ingiallire.
  • Piccoli punti neri (corpi fruttiferi dei funghi) compaiono nei punti morti.
  • Le macchie crescono di dimensioni fino a quando l'intera foglia non è marrone.
  • La foglia cade dalla pianta.
Sintomi gravi
  • Defogliazione prematura parziale o completa
  • Crescita ridotta
  • Aumento della suscettibilità ai parassiti e ad altre malattie
Causa della malattia
Causa della malattia
Macchia bruna , o macchia fogliare, è un termine descrittivo comune dato a diverse malattie che colpiscono le foglie di piante e alberi. Circa l'85% delle malattie che mostrano macchie fogliari sono dovute a funghi o organismi simili a funghi. A volte macchia bruna è causato da un'infezione batterica o dall'attività degli insetti con sintomi simili. Quando le condizioni sono calde e le superfici fogliari sono bagnate, le spore fungine trasportate dal vento o dalla pioggia si depositano sulla superficie e si attaccano ad essa. Non rompono le pareti cellulari ma crescono nello spazio tra la membrana plasmatica vegetale e la parete cellulare vegetale. Quando le spore si riproducono, rilasciano tossine ed enzimi che causano macchie necrotiche (cioè tessuti morti) sulle foglie, consentendo ai funghi di consumare i prodotti rilasciati quando le cellule si degradano.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante e guide illimitate a portata di mano...
qrcode
Scansiona il codice QR con la fotocamera del tuo telefono per scaricare l'app
Macchia della frutta
plant poor
Macchia della frutta
Questo agente patogeno può causare la comparsa di macchie o macchie sui frutti della tua pianta.
Panoramica
Panoramica
Se ci sono macchie marroni o nere sui frutti non maturi delle piante, ci sono buone probabilità che la colpa sia del macchia della frutta . Questo è un termine informale usato per descrivere diversi tipi di malattie che causano tutti gli stessi sintomi: macchie poco attraenti su frutta e verdura. Ci sono alcuni diversi colpevoli dietro macchia della frutta , tra cui macchie batteriche, macchie batteriche e altre malattie correlate (come la peronospora). Ecco alcuni sintomi e potenziali soluzioni da considerare.
Analisi dei Sintomi
Analisi dei Sintomi
I sintomi del macchia della frutta variano a seconda del tipo di pianta colpita e di quale specifico patogeno è responsabile. Quasi ogni tipo di pianta può essere influenzata dal macchia della frutta , inclusi pomodori, pere, prugne, cipolle, fragole, sedano, pesche e altro ancora. Ecco alcuni esempi di potenziali sintomi: Piccola Macchia Di Frutta Le piccole macchie sono più comunemente associate allo speck batterico.
  • Possono comparire macchie sui frutti, sulle foglie e su altre aree fuori terra della pianta
  • Piccole macchie nere compaiono sui frutti infetti (le macchie hanno un diametro inferiore a 1/16")
  • Le macchie sono sollevate con margini distinti, sviluppandosi in fossette incavate man mano che il frutto matura
  • Il tessuto del frutto vicino alla macchia rimane verde più a lungo del resto del frutto
  • Le macchie sono di colore da marrone scuro a nero, con macchie vicine che spesso crescono insieme
Grande Macchia Di Frutta Macchie grandi si vedono spesso su piante che soffrono di macchie batteriche, peronospora precoce e malattie correlate.
  • I punti sono grandi, a volte più grandi di 0,5 pollici
  • Alcuni punti possono sembrare bersagli con una colorazione da marrone a grigiastra
  • Le macchie più vecchie sono nere e in rilievo con bordi lobati
  • I punti sono solo superficiali, non penetrano nella cavità del seme
  • I punti possono trasformarsi in fosse affondate, trasformandosi in crateri man mano che invecchiano
  • La buccia del frutto può rompersi e produrre un bordo imbevuto d'acqua
  • Alcuni punti possono trasudare una sostanza gelatinosa
Causa della malattia
Causa della malattia
Ci sono alcuni colpevoli dietro il macchia della frutta . Questi dipendono dall'agente patogeno e dal tipo di pianta. Lo speck batterico e la macchia batterica sono entrambe malattie comuni che possono colpire pomodori, ciliegie macinate e altre piante. Lo speck batterico è causato da Pseudomonas syringae . Scoperto per la prima volta negli Stati Uniti nel 1933, è più comune nei pomodori e nelle erbacce vicine, ma può colpire anche altri tipi di piante e i loro frutti. È più diffuso a basse temperature (meno di 75 ℉ ) e alta umidità. La macchia batterica è causata da Xanthomonas campestris pv. Vescicatoria . Scoperta per la prima volta in Texas nel 1912, questa malattia è più comune nei climi caldi e in condizioni di elevata umidità.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante e guide illimitate a portata di mano...
qrcode
Scansiona il codice QR con la fotocamera del tuo telefono per scaricare l'app
Malattia della ruggine
plant poor
Malattia della ruggine
Il fungo della ruggine appare come depositi di muffa bruno-rossastro su foglie, steli e frutti delle piante. In alcune piante provoca anche macchie e galle bruno-rossastre.
Panoramica
Panoramica
Malattia della ruggine è un fungo che è più comune sulle foglie inferiori delle piante mature. Se una pianta è gravemente colpita, le foglie si deformeranno e alla fine cadranno dalla pianta. La malattia provoca macchie sulle foglie che assomigliano a macchie di ruggine. È più comune dopo periodi di pioggia prolungata, poiché ciò provoca la germinazione delle spore fungine e la dispersione delle spore sulla pianta. Sebbene malattia della ruggine non sia fatale per la maggior parte delle piante, può indebolire la salute generale dell'albero e renderlo più vulnerabile ad altri parassiti e malattie. Pertanto, è meglio rimuovere il materiale interessato e seguire buone pratiche colturali per prevenire ulteriori infezioni.
Analisi dei Sintomi
Analisi dei Sintomi
Ecco i sintomi tipici del malattia della ruggine :
  • Macchie bianche leggermente rialzate sul lato inferiore delle foglie e degli steli.
  • Queste macchie poi assumono un colore rosso-arancio, che indica la presenza di spore fungine.
  • Macchie rosso-arancione compaiono anche sui lati superiori delle foglie.
  • Alla fine, le macchie di ruggine formano pustole o grumi in rilievo che possono diventare giallo-verdi e infine neri.
  • Le foglie altamente infette diventeranno gialle e cadranno dalla pianta.
Causa della malattia
Causa della malattia
Malattia della ruggine è causato dal fungo Phragmidium spp . Le spore fungine svernano all'interno degli steli della pianta e vengono diffuse dall'acqua e dal vento. Possono essere identificati da macchie scure simili a sughero. Come la maggior parte delle malattie fungine, l'infezione si verifica durante il clima caldo e umido, specialmente quando le foglie rimangono umide per un lungo periodo di tempo.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante e guide illimitate a portata di mano...
qrcode
Scansiona il codice QR con la fotocamera del tuo telefono per scaricare l'app
Macchie nere
plant poor
Macchie nere
L'infezione causata dal macchie nere patogeno provoca la comparsa di macchie o macchie nere sulle foglie.
Panoramica
Panoramica
Macchie nere è un fungo che attacca in gran parte le foglie su una varietà di piante ornamentali, lasciandole ricoperte da macchie scure inanellate di giallo e alla fine uccidendole. Il fungo è spesso semplicemente sgradevole, ma se infetta l'intera pianta può interferire con la fotosintesi uccidendo troppe foglie. Per questo motivo, è importante essere consapevoli dei migliori metodi per prevenire e curare queste malattie se si verificano in giardino.
Analisi dei Sintomi
Analisi dei Sintomi
Ecco alcuni dei sintomi più comuni del macchie nere :
  • La pianta ha sviluppato piccole macchie nere lungo le foglie.
  • Queste macchie sono piccole, circolari e raggruppate insieme , oppure possono avere un aspetto chiazzato e occupare grandi porzioni delle foglie.
  • Il fungo può anche interessare le canne delle piante , dove le lesioni iniziano viola e poi diventano nere.
  • La pianta può subire una caduta prematura delle foglie .
Sebbene la maggior parte delle forme di funghi di macchie nere rappresentino pochi rischi per la salute generale di una pianta, molti giardinieri li trovano sgradevoli. I casi gravi possono anche indebolire una pianta, quindi diventa più suscettibile ad altri agenti patogeni e malattie.
Causa della malattia
Causa della malattia
Macchie nere è diffuso da vari tipi di funghi, che differiscono leggermente a seconda che si trovino nella loro fase sessuale o asessuale. Le spore fungine indugiano durante l'inverno nelle foglie cadute e nelle lesioni sui canneti. In primavera, le spore vengono spruzzate sulle foglie, causando infezioni entro sette ore dall'umidità e quando le temperature variano tra 75 e 85 ° F con un'umidità relativa elevata. In sole due settimane vengono prodotte migliaia di spore aggiuntive, rendendo facile per la malattia infettare anche le piante sane vicine. Ci sono diversi fattori che potrebbero aumentare le probabilità che una pianta soffra di un'infezione da macchia nera. Ecco alcuni dei più comuni:
  • Esposizione a piante infette o pacciame (il fungo sverna sulle foglie morte)
  • Indebolimento da danni fisici , infestazioni da parassiti o altre infezioni.
  • Aumento dei periodi di tempo umido, umido, caldo o esposizione all'irrigazione dall'alto
  • Piante che crescono troppo vicine tra loro
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante e guide illimitate a portata di mano...
qrcode
Scansiona il codice QR con la fotocamera del tuo telefono per scaricare l'app
Macchia gialla
plant poor
Macchia gialla
La macchia fogliare può presentarsi come macchie gialle o bianche sulle foglie.
Panoramica
Panoramica
Macchia gialla è una condizione comune che colpisce tutti i tipi di piante - piante ornamentali in fiore, alberi, arbusti, erbe e piante vegetali - in tutto il mondo. Le macchie gialle possono comparire a causa di dozzine di potenziali cause e si verificano in varie condizioni ambientali e climatiche, ma fortunatamente la maggior parte è facile da affrontare. Le cause più comuni dei macchia gialla includono malattie, carenza di nutrienti, problemi di irrigazione e parassiti. Nella maggior parte dei casi, macchia gialla possono essere trattati senza danni permanenti alla pianta. Tuttavia, in alcuni casi di malattie fungine, non si può fare nulla per curare la malattia dopo l'infezione e la pianta alla fine morirà a causa della malattia. Per questo motivo, l'aspetto più critico nell'affrontare macchia gialla sulle piante è determinare correttamente la causa.
Analisi dei Sintomi
Analisi dei Sintomi
I sintomi si verificano in diverse parti della pianta, a seconda della causa. I punti più piccoli tendono ad essere indicativi di infezioni più giovani o problemi di nuova evoluzione.
  • Piccole macchie gialle compaiono sulle foglie
  • I punti possono verificarsi sulla superficie fogliare inferiore o superiore, o su entrambi
  • Macchie in rilievo, arrotondate o incavate con bordi sfrangiati o lisci
  • Le macchie possono crescere insieme, causando lo scolorimento totale delle foglie
  • Crescita stentata
  • Caduta precoce delle foglie
Causa della malattia
Causa della malattia
La stragrande maggioranza delle malattie con macchia gialla è causata da agenti patogeni fungini. Tuttavia, ci sono alcune situazioni in cui possono essere incolpati batteri, condizioni ambientali o altri problemi. Le malattie sono in genere specifiche dell'ospite, quindi possono colpire solo le piante all'interno della stessa famiglia. Detto questo, quasi ogni singola specie di pianta è vulnerabile ad almeno una malattia che causa macchia gialla . I problemi più comuni sono la peronospora, la septoria fogliare, l'oidio e la peronospora, solo per citarne alcuni. Tutte le piante hanno bisogno di nutrienti specifici dal suolo per sopravvivere. Quando questi nutrienti si esauriscono o non sono disponibili per l'assorbimento da parte delle piante a causa di condizioni particolari, si verificano carenze e si vedono macchia gialla .
  • L'azoto è un componente integrale della clorofilla.
  • Il ferro è necessario negli enzimi che producono la clorofilla.
Macchia gialla possono anche apparire a causa di un'irrigazione scorretta, principalmente sott'acqua, o infestazioni di parassiti succhiatori di linfa come gli afidi.
  • Troppa poca acqua inibisce la fotosintesi. Troppa acqua spinge l'ossigeno fuori dal terreno e le radici non possono assorbire i nutrienti e nemmeno l'acqua dal terreno.
  • I problemi degli insetti possono causare macchia gialla direttamente danneggiando il tessuto fogliare durante l'alimentazione o possono introdurre agenti patogeni.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante e guide illimitate a portata di mano...
qrcode
Scansiona il codice QR con la fotocamera del tuo telefono per scaricare l'app
care_more_info

Altro su Nashi

feedback
Feedback
Tipo di pianta
Tipo di pianta
Albero
Durata di Vita
Durata di Vita
Perenne
Diametro della Corona
Diametro della Corona
9 a 12 m
Periodo di fioritura
Periodo di fioritura
Primavera
Colore del fiore
Colore del fiore
Bianco
Altezza della Pianta
Altezza della Pianta
9 a 12 m
plantfinder

Trova le amiche verdi perfette per te.

Progetta la tua oasi verde in base ai tuoi criteri: tipo di piante, sicurezza degli animali domestici, livello di competenza, ubicazione e altro ancora.
care_faq

Problemi Comuni

feedback
Feedback

Perché le foglie del mio nashi arricciano?

more more
Se non ci sono segni di parassiti o malattie, il tuo albero può soffrire di siccità. Innaffia il tuo albero più frequentemente e innaffia profondamente. Poiché nashi ha un sistema di radici profonde, l'irrigazione solo del terriccio non può aiutare.

Perché il mio nashi non sta dando frutti?

more more
Ci possono essere vari motivi per una minore o non produttività. Alcune specie di Pyrus non sono autofertili in quanto non possono dare frutti senza un altro pero compattabile nelle vicinanze o impollinatori. In questo caso, puoi impollinarli a mano. Un altro motivo può essere la luce solare insufficiente. Poiché nashi è difficile da trapiantare dopo lo stabilimento, se non è possibile renderlo non ombreggiato, potrebbe non fruttare mai. Inoltre, nota che se il tuo albero è cresciuto da un seme, difficilmente potrebbe dare frutti in un paio d'anni.
plant

Un botanico in tasca

plant
plant

App

plant
close
product icon
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante e guide illimitate a portata di mano...
La tua Guida Definitiva per le Piante
Identifica, coltiva e nutri nel modo migliore!
product icon
17.000 specie locali e 400.000 specie mondiali studiate
product icon
Quasi 5 anni di ricerche
product icon
Più di 80 studiosi di botanica e giardinaggio
ad
ad
Un botanico in tasca
Scan the QR code with your phone camera to download the app
close
title
Un botanico in tasca
qrcode
Scansiona il codice QR per effettuare il download
Su
Cura di Base
Cura Avanzata
Parassiti e Malattie
Maggiori informazioni
Domande Frequenti
Nashi
Nashi
Nashi
Nashi
Nashi

Come Prendersi Cura di Nashi

Il nashi è un albero da frutto che produce la pera-mela o pera asiatica. Viene utilizzato in Oriente sin dal I secolo a.C. ed ha rappresentato per anni una coltivazione importantissima in Cina. Oggi viene consumato meno frequentemente, sia in Asia che in Italia.
Acqua
Ogni 2 settimane
Acqua
Luce Solare
Pieno sole
Luce Solare
care_basic_guide

Guida di Base per la Cura

feedback
Cultivation:FertilizerDetail

Come concimare Nashi?

Cultivation:FertilizerDetail
Il letame e i fertilizzanti dovrebbero essere applicati ogni anno all'inizio della primavera . Fare attenzione con fertilizzanti ricchi di azoto poiché l'azoto sovraccarico può portare alla vulnerabilità alle malattie. Nashi è soggetto a carenza di boro, che può provocare frutti screpolati o snocciolati. Quando si osservano i sintomi, è possibile applicare uno spray di acido borico allo 0,1%. Se il terreno è fertile, usa meno fertilizzante.
Perché devo concimare il mio Nashi?
more
Quando è il momento migliore per concimare il mio Nashi?
more
Quando dovrei evitare di concimare il mio Nashi?
more
Di che tipo di fertilizzante ha bisogno il mio Nashi?
more
Mostra di più more
Cultivation:SunlightDetail

Quali sono i requisiti di luce solare per Nashi?

Cultivation:SunlightDetail
Nashi bisogno del pieno sole per produrre un buon frutteto , quindi piantalo in un punto aperto e non ombreggiato nel giardino. Dovrebbero ricevere almeno 8 ore di piena luce solare al giorno. Alcune specie e cultivar di Pyrus possono anche stare all'ombra parziale.
lightmeter

Scopri quanta luce ricevono realmente le tue piante.

Trova i punti migliori per ottimizzare la loro salute, semplicemente usando il tuo telefono.
Quanto/quanto tempo dovrebbe ricevere la luce solare al giorno Nashi per una crescita sana?
more
Di che tipo di luce solare ha bisogno Nashi?
more
La luce del sole può danneggiare Nashi? Come proteggere Nashi dal sole e dai danni del calore?
more
Nashi deve evitare l'esposizione al sole? / Devo proteggere Nashi dal sole?
more
Mostra di più more
Cultivation:PruningDetail

Come potare Nashi ?

Cultivation:PruningDetail
Il momento migliore per potare nashi è quando l'albero è dormiente dall'inverno fino all'inizio della primavera , dopo la caduta delle foglie e prima della formazione delle gemme. Il metodo leader centrale è comunemente usato per ridurre la vecchia crescita legnosa che non è produttiva per migliorare la resa del frutto. Non rimuovere mai più del 25% dei rami. Questo può essere applicato anche agli alberi in vaso.
Devo potare il mio Nashi?
more
Quando devo potare il mio Nashi?
more
Come posso potare il mio Nashi?
more
Cosa devo fare dopo la potatura di Nashi?
more
Mostra di più more
close
care_advanced_guide

Guida avanzata alla cura

feedback
Cultivation:WaterAndHardinessDetail

Qual è l'intervallo di temperatura ideale per Nashi?

Cultivation:WaterAndHardinessDetail
Nashi è ampiamente coltivato in condizioni climatiche temperate e subtropicali in quanto è resistente sia al freddo che al caldo . Può tollerare temperature basse fino a -26 ℃ quando è inattivo (per alcune specie e cultivar del genere Pyrus questo può essere anche inferiore) e alte fino a 45 ℃ nella stagione di crescita. Il gelo in primavera è dannoso e temperature di 38 ° e meno possono uccidere i fiori aperti, portando a un minor numero di frutti.
Preferisce condizioni medie o leggermente asciutte e richiede poco su umidità o irrigazione. Una volta stabilito, è abbastanza resistente alla siccità, ma potrebbe non essere il caso del ristagno idrico, quindi un sito su un terreno più elevato o uno non incline al ristagno idrico sarà favorevole per questo.
Qual è la temperatura ottimale per Nashi?
more
Devo regolare la temperatura di Nashi durante le diverse fasi di crescita?
more
Come posso mantenere caldo il sito Nashi nelle stagioni fredde?
more
Quali danni subisce Nashi se la temperatura è troppo alta/bassa?
more
Mostra di più more
Cultivation:SoilDetail

Qual è il terreno migliore per Nashi?

Cultivation:SoilDetail
Nashi cresce in una vasta gamma di terreni , anche suoli sabbiosi o calcarei, ma, tuttavia, il terreno argilloso può essere il migliore. Funziona bene in terreni ben aerati e ben drenati, motivo per cui a volte hanno bisogno di pendii. Nashi piace anche suoli leggermente acidi o neutri (6.1-7.3), in particolare terreno con un pH vicino a 7, anche se alcune altre specie e cultivar possono crescere bene in terreni leggermente alcalini.
Cultivation:PropagationDetail

Come propagare Nashi?

Cultivation:PropagationDetail
Esistono vari metodi utilizzati per propagare nashi . Puoi raccogliere semi da pere mature e ti consigliamo di preparare più semi poiché il tasso di germinazione è basso. Asciugare i semi, avvolgere in asciugamani di carta bagnati in gruppi di 3, mettere gli asciugamani in sacchetti sigillati e metterli in un luogo buio ma caldo per germinare. Puoi controllare ogni 15 giorni per vedere se è necessario bagnare di nuovo l'asciugamano. Pianta quei semi germinanti in vaso e mettili al sole e al caldo. Mantieni il terreno umido e attendi che crescano finché non puoi trapiantarli nel tuo giardino.
Se pensi che sia complicato, semina anche i semi direttamente nel terreno in inverno. Tuttavia, puoi aspettarti un tasso di germinazione ancora più basso.
Puoi anche fare l'innesto. Compra un portainnesto per l'innesto se stai mirando alla frutta. Fai crescere il tuo portinnesto con le piantine. L'innesto è preferibile dalla fine dell'inverno all'inizio della primavera.
close

Riproduzione

L'innesto è il metodo più comune per propagare gli alberi da frutto, che può aiutarvi a ottenere piante con un buon sapore e una buona resa nel più breve tempo possibile.
Anche se il momento preciso in cui innestare una pianta varia a seconda del tipo di pianta in questione, in genere è meglio innestare la maggior parte delle piante dalla fine dell'inverno all'inizio della primavera. È inoltre fondamentale assicurarsi che la pianta su cui si innesta la marza sia in una fase di crescita attiva. Le piantine che hanno appena iniziato a crescere non possono essere innestate prima di 2 anni.
Chiunque voglia innestare una pianta farà bene a dotarsi degli strumenti migliori per il lavoro prima di iniziare. Ecco un rapido elenco degli elementi necessari per innestare una pianta.
Cosa vi serve:
  1. Uno strumento da taglio affilato, preferibilmente un coltello per innesti
  2. Soluzione di candeggina diluita o alcol isopropilico per pulire gli strumenti
  3. Cera per innesti
  4. Spago o cordoncino
  5. Nastro per innesti
Fasi:
Le dimensioni del sottoinnesto determinano quale dei due tipi fondamentali di innesto deve essere utilizzato per la propagazione. Un innesto può essere fatto per unire una marza e un sottoinnesto di dimensioni quasi uguali, oppure diverse marze piccole a un sottoinnesto più grande, come nell'innesto a spacco o a corteccia.
Innesti con marze e portainnesti di dimensioni simili
Fase 1: prelevare un ramo con alcune gemme sane come marza. Il portainnesto deve essere selezionato da piantine di buone varietà. La marza e il portainnesto devono avere dimensioni e spessore simili.
Fase 2: Taglio del portainnesto e della marza. Creare tagli obliqui simili alla base della marza e alla sommità del portainnesto. Dividere l'incisione lungo la direzione longitudinale al centro dello smusso del corpo del portainnesto e della marza per un migliore contatto dell'incisione.
Fase 3: far coincidere i tagli sulla marza e sul portainnesto.
Fase 4: utilizzare lo spago per fissare il collegamento tra il ramo e il portainnesto. Considerare l'applicazione di cera per innesti per proteggere le ferite.
Innesti con marze piccole e portainnesti grandi
Fase 1: prelevare un ramo con qualche gemma sana come marza. Il sottoinnesto deve essere selezionato da piantine di buone varietà e deve essere più grande della marza. La marza deve essere preferibilmente un ramo di oltre un anno.
Fase 2: Dopo aver rimosso le foglie e le gemme dal fusto della piantina di riserva. Con una lametta da barba, praticare un taglio verticale sulla sezione trasversale del fusto a partire dalla punta. La parte inferiore della marza deve essere tagliata a forma di cuneo. Una leggera inclinazione verso l'esterno della marza facilita il contatto con la ferita. Lasciare un massimo di 3 gemme all'estremità e tagliare le gemme in eccesso sulla parte superiore.
Fase 3: far coincidere i tagli sul ramo innestato e sul portainnesto.
Fase 4: considerare l'applicazione di cera per innesti per proteggere le ferite.
Fase 5: avvolgere l'innesto con nastro da innesto per proteggerlo durante la guarigione.
Attenzione: L'innesto tra le stesse specie di solito ha successo. L'innesto tra generi diversi ha occasionalmente successo. L'innesto tra famiglie di solito non può essere eseguito.
La propagazione può avvenire anche per margotta.
Prestate attenzione all'età del ramo che volete propagare per sapere quando iniziare la margotta aerea. Se si lavora con un ramo di vecchia crescita, preferibilmente dell'anno precedente, la primavera è il momento migliore per la margotta. Se il ramo scelto è di nuova crescita, il momento migliore è la metà dell'estate. Questi mesi caldi sono il momento migliore per incoraggiare la crescita di nuove radici nelle piante. Un ramo spesso come una matita potrebbe essere una buona scelta.
Poiché la margotta aerea è un po' più complicata rispetto ad altri tipi di margotta, avrete bisogno di qualche strumento in più prima di iniziare il processo. Assicuratevi di avere tutto a portata di mano e poi iniziate!
  1. Un coltello affilato e igienizzato
  2. Muschio di torba per avvolgere
  3. Pellicola di plastica per avvolgere
  4. Elastici o fascette
  5. (opzionale) foglio di alluminio
  6. (facoltativo) ormoni per la crescita delle piante
Fasi:
Fase 1: Scegliere un fusto superiore spesso e rimuovere le foglie intorno a un nodo scelto.
Fase 2: al di sotto di questo nodo, pelare la pianta ad anello per una lunghezza compresa tra 0,5 e 1 pollice, spogliando completamente la corteccia della pianta. È necessario prestare attenzione alla sicurezza della pianta durante la spellatura ad anello.
Fase 3: Applicare del muschio di torba umido (non bagnato) sull'area tagliata. Tenere il muschio in posizione avvolgendo strettamente l'area con pellicola di plastica e fascette. Se necessario, applicare un ulteriore strato di foglio di alluminio per proteggere dal sole.
Fase 4: Rimuovere lo stelo per la propagazione una volta che il muschio di torba è visibilmente pieno di radici. Assicurarsi che il muschio avvolto sia umido durante la radicazione. Utilizzate una siringa per iniettare acqua se vi accorgete che il muschio di torba è già secco.
Mostra di più
more
Sblocca le guide complete per imparare a curare più di 10.000 specie
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante
guide illimitate a portata di mano...
Cultivation:PlantingDetail

Come piantare Nashi?

Cultivation:PlantingDetail
Le condizioni di crescita per nashi sono abbastanza semplici. Non è una pianta esigente e non è difficile da coltivare. Puoi iniziare con una piantina acquistata in un asilo nido nelle vicinanze o online. Le piantine di un anno possono essere trapiantate nel tuo giardino dove i terreni sono ben drenati a metà inverno . Distanzia gli alberi a una distanza di 20-25 piedi per garantire la circolazione dell'aria.
Sebbene alcune specie possano auto-fertilizzare, si consiglia di piantare almeno due alberi nel giardino o nel frutteto in modo che possano incrociare l'impollinazione per produrre frutti. Nota che sebbene diverse specie e varietà possano generalmente incrociarsi senza problemi di compatibilità, se vuoi incrociare, assicurati prima che i tuoi alberi fioriscano in un momento simile.
Se vuoi far crescere il tuo nashi in contenitori, ti consigliamo di scegliere cultivar nane. Scegli un grande contenitore grande almeno il doppio della zolla dell'albero. Riempi la pentola di terra dopo aver messo l'albero dentro. È quindi possibile posizionare la pentola dove sotto pieno sole allora.
Cultivation:HarvestDetail

Come raccogliere Nashi?

Cultivation:HarvestDetail
A seconda della varietà e della specie, nashi impiega dai 3 ai 10 anni per dare frutti e i frutti maturano entro la metà dell'estate per cadere. Le pere dovrebbero essere raccolte quando sono mature, ma non mature. Matureranno in deposito. Un modo semplice per farlo è quello di metterli insieme a frutti come banane e mele, poiché l'etilene che quei frutti rilasciano può accelerare la maturazione. I frutti acerbi possono essere conservati a temperature fresche di circa 40 ° al buio, senza luce, per 1-2 mesi. Dopo la maturazione, il frutto viene solitamente consumato fresco o viene lavorato mediante essiccazione, purea e conserve, a seconda del proprio scopo e preferenza.
seasonal-tip

Misure precauzionali stagionali

Come pianta dura, l'albero di nashi generalmente non ha bisogno di precauzioni. Tuttavia, se apprezzi il frutto, devi farlo insaccandoli subito dopo aver assottigliato il frutto.
care_pet_and_diseases

Parassiti e malattie comuni

feedback
Problemi comuni relativi a Nashi, basati su 10 milioni di casi reali
Macchia bruna
Macchia bruna Macchia bruna Macchia bruna
Questa infezione può causare la comparsa di macchie o macchie marroni sulla pianta.
Soluzioni: Nei casi minori di macchia bruna , non c'è bisogno di curare la malattia. Tuttavia, se gran parte del fogliame è interessata e si verifica la defogliazione, la pianta trarrà vantaggio dall'eliminazione dell'infezione. Si consiglia di iniziare applicando opzioni di trattamento organico, lavorando fino ai più potenti fungicidi sintetici e chimici, se necessario. Le opzioni organiche non uccideranno il fungo, ma ne impediranno la diffusione. Sciogliere ½ cucchiaino di bicarbonato di sodio e un cucchiaino di sapone liquido in un litro d'acqua. Usando un flacone spray, spruzzare sulla parte superiore e inferiore delle foglie fino a quando il composto non gocciola. Ripeti ogni due settimane fino a quando le macchie esistenti smettono di allargarsi e le nuove macchie non compaiono più. Spruzzare un sapone fungicida a base di rame sulle foglie, rivestendo la superficie superiore e inferiore delle foglie. Riapplicare come indicato sull'etichetta del prodotto. Il rame penetra nella superficie fogliare e previene la germinazione delle spore in modo che il fungo non possa diffondersi. Applicare un fungicida multiuso sull'intera pianta, seguendo attentamente le istruzioni sull'etichetta.
Learn More About the Macchia bruna more
Macchia della frutta
Macchia della frutta Macchia della frutta Macchia della frutta
Questo agente patogeno può causare la comparsa di macchie o macchie sui frutti della tua pianta.
Soluzioni: Potare regolarmente - potare come misura preventiva e per rimuovere le piante e le parti di piante interessate dal macchia della frutta . Migliora la circolazione dell'aria e il drenaggio Fertilizzare secondo necessità Applicazioni spray - ci sono pochi programmi efficaci nel controllare macchia della frutta per i coltivatori domestici, ma l'estensione cooperativa locale potrebbe essere in grado di fornire informazioni sui potenziali trattamenti chimici se la malattia è grave.
Learn More About the Macchia della frutta more
Malattia della ruggine
Malattia della ruggine Malattia della ruggine Malattia della ruggine
Il fungo della ruggine appare come depositi di muffa bruno-rossastro su foglie, steli e frutti delle piante. In alcune piante provoca anche macchie e galle bruno-rossastre.
Soluzioni: Malattia della ruggine uccide raramente le piante, ma può indebolirle e renderle vulnerabili ad altre malattie. È importante trattare malattia della ruggine appena viene individuato. Rimuovere le foglie infette : eliminare le spore fungine raccogliendo le foglie infette e gettandole nella spazzatura. Non compostarli poiché questo può diffondere il fungo ad altre piante. Usa il fungicida : uno spray al rame, una polvere di zolfo o un fungicida ad ampio spettro possono aiutare a controllare un focolaio di ruggine. Assicurati di leggere attentamente tutte le istruzioni per l'uso prima di applicare. Innaffia in modo più intelligente : mantieni le foglie delle piante asciutte annaffiando al mattino in modo che il sole di mezzogiorno le asciughi. È anche intelligente usare un tubo per ammollo o un'irrigazione a goccia per annaffiare solo a livello del suolo.
Learn More About the Malattia della ruggine more
Macchie nere
Macchie nere Macchie nere Macchie nere
L'infezione causata dal macchie nere patogeno provoca la comparsa di macchie o macchie nere sulle foglie.
Soluzioni: Alcuni passaggi da intraprendere per affrontare il punto nero includono: Elimina le foglie infette , pulendo i potatori tra le piante con una soluzione di candeggina al 10% in modo che il fungo non si diffonda alle foglie sane. Non compostare le parti delle piante potate poiché le spore possono indugiare nel terreno per un lungo periodo di tempo, invece, gettale nella spazzatura. Utilizzare un fungicida approvato come Trifloxystrobin, Chlorothalonil, Maneb o Myclobutanil. Utilizzare uno spargitore nello spray fungicida per garantire una migliore copertura.
Learn More About the Macchie nere more
Macchia gialla
Macchia gialla Macchia gialla Macchia gialla
La macchia fogliare può presentarsi come macchie gialle o bianche sulle foglie.
Soluzioni: Malattie I fungicidi possono prevenire la trasmissione delle spore, ma potrebbero non trattare l'infezione accertata. Il primo passo è rimuovere e smaltire tutte le parti vegetali infette. Quindi applicare i prodotti chimici consigliati. Per le infezioni batteriche, applicare uno spray contenente rame o streptomicina. Per le infezioni fungine, consultare l'estensione cooperativa locale per consigli su quali fungicidi funzioneranno meglio. Carenza di nutrienti Applicare un fertilizzante liquido tramite applicazione fogliare per correggere rapidamente la carenza. Seguire le indicazioni sull'etichetta per quanto riguarda le istruzioni di dosaggio e le note di applicazione, come non utilizzare prima della pioggia o quando le temperature sono fuori dall'intervallo raccomandato. Irrigazione scorretta Determina i requisiti d'acqua per la tua pianta specifica e segui di conseguenza. Ad alcune piante piace il terreno costantemente umido e ad altre piace che il terreno si asciughi leggermente prima di essere annaffiato. parassiti Applicare accuratamente sulla pianta un sapone insetticida, un prodotto organico come l'olio di neem o un insetticida chimico appropriato.
Learn More About the Macchia gialla more
autodiagnose

Cura e previeni le malattie delle piante.

Il medico delle piante con IA ti aiuta a diagnosticare i problemi delle piante in pochi secondi.
close
Macchia bruna
plant poor
Macchia bruna
Questa infezione può causare la comparsa di macchie o macchie marroni sulla pianta.
Panoramica
Panoramica
Le macchie scolorite sul fogliame delle piante sono uno dei problemi di malattia più comuni che le persone osservano. Questi punti sono causati da malattie fungine e batteriche, con la maggior parte delle infezioni legate a un patogeno fungino. Macchia bruna può verificarsi su tutte le piante d'appartamento, piante ornamentali da fiore, piante da ortaggi e foglie di alberi, cespugli e arbusti. Nessuna pianta resiste ad esso e il problema è peggiore negli ambienti caldi e umidi. Può verificarsi in qualsiasi momento della fase di vita purché siano presenti le foglie. Piccole macchie brunastre compaiono sul fogliame e si ingrandiscono con il progredire della malattia. Nei casi più gravi, la pianta o l'albero si indeboliscono quando le lesioni interrompono la fotosintesi o causano la defogliazione.
Analisi dei Sintomi
Analisi dei Sintomi
Nella maggior parte dei casi, macchia bruna interessa solo una piccola percentuale dell'intera pianta, comparendo su una piccola parte delle foglie. Una piccola infezione mette solo un leggero stress sulla pianta. Tuttavia, se non trattata e la malattia progredisce in numerose stagioni, avrà un grave impatto sulla salute e sulla produttività del campione infetto.
  • Inizia la sporulazione (riproduzione delle spore fungine) e sulle foglie compaiono minuscole macchie.
  • Il posizionamento è spesso casuale e disperso poiché le malattie si diffondono attraverso le gocce di pioggia.
  • Può comparire sulle foglie più basse e all'interno della pianta dove l'umidità è più alta.
  • Le macchie marroni si allargano e diventano abbastanza grandi da toccare i punti vicini per formare una macchia più prominente.
  • I margini delle foglie possono ingiallire.
  • Piccoli punti neri (corpi fruttiferi dei funghi) compaiono nei punti morti.
  • Le macchie crescono di dimensioni fino a quando l'intera foglia non è marrone.
  • La foglia cade dalla pianta.
Sintomi gravi
  • Defogliazione prematura parziale o completa
  • Crescita ridotta
  • Aumento della suscettibilità ai parassiti e ad altre malattie
Causa della malattia
Causa della malattia
Macchia bruna , o macchia fogliare, è un termine descrittivo comune dato a diverse malattie che colpiscono le foglie di piante e alberi. Circa l'85% delle malattie che mostrano macchie fogliari sono dovute a funghi o organismi simili a funghi. A volte macchia bruna è causato da un'infezione batterica o dall'attività degli insetti con sintomi simili. Quando le condizioni sono calde e le superfici fogliari sono bagnate, le spore fungine trasportate dal vento o dalla pioggia si depositano sulla superficie e si attaccano ad essa. Non rompono le pareti cellulari ma crescono nello spazio tra la membrana plasmatica vegetale e la parete cellulare vegetale. Quando le spore si riproducono, rilasciano tossine ed enzimi che causano macchie necrotiche (cioè tessuti morti) sulle foglie, consentendo ai funghi di consumare i prodotti rilasciati quando le cellule si degradano.
Soluzioni
Soluzioni
Nei casi minori di macchia bruna , non c'è bisogno di curare la malattia. Tuttavia, se gran parte del fogliame è interessata e si verifica la defogliazione, la pianta trarrà vantaggio dall'eliminazione dell'infezione. Si consiglia di iniziare applicando opzioni di trattamento organico, lavorando fino ai più potenti fungicidi sintetici e chimici, se necessario. Le opzioni organiche non uccideranno il fungo, ma ne impediranno la diffusione.
  1. Sciogliere ½ cucchiaino di bicarbonato di sodio e un cucchiaino di sapone liquido in un litro d'acqua. Usando un flacone spray, spruzzare sulla parte superiore e inferiore delle foglie fino a quando il composto non gocciola. Ripeti ogni due settimane fino a quando le macchie esistenti smettono di allargarsi e le nuove macchie non compaiono più.
  2. Spruzzare un sapone fungicida a base di rame sulle foglie, rivestendo la superficie superiore e inferiore delle foglie. Riapplicare come indicato sull'etichetta del prodotto. Il rame penetra nella superficie fogliare e previene la germinazione delle spore in modo che il fungo non possa diffondersi.
  3. Applicare un fungicida multiuso sull'intera pianta, seguendo attentamente le istruzioni sull'etichetta.
Prevenzione
Prevenzione
Come molte altre malattie, è più facile prevenire macchia bruna che curarlo, e questo viene fatto attraverso pratiche culturali.
  • Elimina le foglie autunnali dal terreno prima dell'inverno per ridurre al minimo i luoghi in cui funghi e batteri possono svernare.
  • Mantenere un buon movimento dell'aria tra le piante attraverso un'adeguata spaziatura tra le piante.
  • Aumenta la circolazione dell'aria attraverso il centro delle piante attraverso la potatura.
  • Pulisci accuratamente tutti gli strumenti di potatura dopo aver lavorato con piante malate.
  • Non gettare mai materiale vegetale malato in un cumulo di compost.
  • Evitare l'irrigazione sopraelevata per mantenere l'umidità lontana dal fogliame.
  • Mantieni le piante sane fornendo luce solare, acqua e fertilizzanti adeguati.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante
guide illimitate a portata di mano...
close
Macchia della frutta
plant poor
Macchia della frutta
Questo agente patogeno può causare la comparsa di macchie o macchie sui frutti della tua pianta.
Panoramica
Panoramica
Se ci sono macchie marroni o nere sui frutti non maturi delle piante, ci sono buone probabilità che la colpa sia del macchia della frutta . Questo è un termine informale usato per descrivere diversi tipi di malattie che causano tutti gli stessi sintomi: macchie poco attraenti su frutta e verdura. Ci sono alcuni diversi colpevoli dietro macchia della frutta , tra cui macchie batteriche, macchie batteriche e altre malattie correlate (come la peronospora). Ecco alcuni sintomi e potenziali soluzioni da considerare.
Analisi dei Sintomi
Analisi dei Sintomi
I sintomi del macchia della frutta variano a seconda del tipo di pianta colpita e di quale specifico patogeno è responsabile. Quasi ogni tipo di pianta può essere influenzata dal macchia della frutta , inclusi pomodori, pere, prugne, cipolle, fragole, sedano, pesche e altro ancora. Ecco alcuni esempi di potenziali sintomi: Piccola Macchia Di Frutta Le piccole macchie sono più comunemente associate allo speck batterico.
  • Possono comparire macchie sui frutti, sulle foglie e su altre aree fuori terra della pianta
  • Piccole macchie nere compaiono sui frutti infetti (le macchie hanno un diametro inferiore a 1/16")
  • Le macchie sono sollevate con margini distinti, sviluppandosi in fossette incavate man mano che il frutto matura
  • Il tessuto del frutto vicino alla macchia rimane verde più a lungo del resto del frutto
  • Le macchie sono di colore da marrone scuro a nero, con macchie vicine che spesso crescono insieme
Grande Macchia Di Frutta Macchie grandi si vedono spesso su piante che soffrono di macchie batteriche, peronospora precoce e malattie correlate.
  • I punti sono grandi, a volte più grandi di 0,5 pollici
  • Alcuni punti possono sembrare bersagli con una colorazione da marrone a grigiastra
  • Le macchie più vecchie sono nere e in rilievo con bordi lobati
  • I punti sono solo superficiali, non penetrano nella cavità del seme
  • I punti possono trasformarsi in fosse affondate, trasformandosi in crateri man mano che invecchiano
  • La buccia del frutto può rompersi e produrre un bordo imbevuto d'acqua
  • Alcuni punti possono trasudare una sostanza gelatinosa
Causa della malattia
Causa della malattia
Ci sono alcuni colpevoli dietro il macchia della frutta . Questi dipendono dall'agente patogeno e dal tipo di pianta. Lo speck batterico e la macchia batterica sono entrambe malattie comuni che possono colpire pomodori, ciliegie macinate e altre piante. Lo speck batterico è causato da Pseudomonas syringae . Scoperto per la prima volta negli Stati Uniti nel 1933, è più comune nei pomodori e nelle erbacce vicine, ma può colpire anche altri tipi di piante e i loro frutti. È più diffuso a basse temperature (meno di 75 ℉ ) e alta umidità. La macchia batterica è causata da Xanthomonas campestris pv. Vescicatoria . Scoperta per la prima volta in Texas nel 1912, questa malattia è più comune nei climi caldi e in condizioni di elevata umidità.
Soluzioni
Soluzioni
  • Potare regolarmente - potare come misura preventiva e per rimuovere le piante e le parti di piante interessate dal macchia della frutta .
  • Migliora la circolazione dell'aria e il drenaggio
  • Fertilizzare secondo necessità
  • Applicazioni spray - ci sono pochi programmi efficaci nel controllare macchia della frutta per i coltivatori domestici, ma l'estensione cooperativa locale potrebbe essere in grado di fornire informazioni sui potenziali trattamenti chimici se la malattia è grave.
Prevenzione
Prevenzione
Esistono diversi modi per evitare che entrambi i tipi di macchia della frutta influiscano sui raccolti e sui raccolti:
  • Ruota le colture : non piantare lo stesso tipo di pianta nello stesso punto ogni anno, ma cambiare posizione ogni due o tre anni
  • Usa semi e trapianti privi di malattie : anche l'utilizzo di un trattamento con acqua calda per sterilizzare i semi prima della semina può essere efficace
  • Irrigare all'inizio della giornata per dare alle piante il tempo di asciugarsi prima del tramonto
  • Evita di lavorare intorno alle piante quando sono bagnate
  • Controlla le erbacce
  • Rimuovere i detriti o ararlo sotto alla fine della stagione di crescita
  • Fertilizzare con quantità maggiori di azoto e utilizzare meno calcio
  • Cultivar resistenti alle piante quando disponibili
  • Non tagliare le piante durante il trapianto
  • Smaltire immediatamente le parti della pianta interessate (non compostare )
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante
guide illimitate a portata di mano...
close
Malattia della ruggine
plant poor
Malattia della ruggine
Il fungo della ruggine appare come depositi di muffa bruno-rossastro su foglie, steli e frutti delle piante. In alcune piante provoca anche macchie e galle bruno-rossastre.
Panoramica
Panoramica
Malattia della ruggine è un fungo che è più comune sulle foglie inferiori delle piante mature. Se una pianta è gravemente colpita, le foglie si deformeranno e alla fine cadranno dalla pianta. La malattia provoca macchie sulle foglie che assomigliano a macchie di ruggine. È più comune dopo periodi di pioggia prolungata, poiché ciò provoca la germinazione delle spore fungine e la dispersione delle spore sulla pianta. Sebbene malattia della ruggine non sia fatale per la maggior parte delle piante, può indebolire la salute generale dell'albero e renderlo più vulnerabile ad altri parassiti e malattie. Pertanto, è meglio rimuovere il materiale interessato e seguire buone pratiche colturali per prevenire ulteriori infezioni.
Analisi dei Sintomi
Analisi dei Sintomi
Ecco i sintomi tipici del malattia della ruggine :
  • Macchie bianche leggermente rialzate sul lato inferiore delle foglie e degli steli.
  • Queste macchie poi assumono un colore rosso-arancio, che indica la presenza di spore fungine.
  • Macchie rosso-arancione compaiono anche sui lati superiori delle foglie.
  • Alla fine, le macchie di ruggine formano pustole o grumi in rilievo che possono diventare giallo-verdi e infine neri.
  • Le foglie altamente infette diventeranno gialle e cadranno dalla pianta.
Causa della malattia
Causa della malattia
Malattia della ruggine è causato dal fungo Phragmidium spp . Le spore fungine svernano all'interno degli steli della pianta e vengono diffuse dall'acqua e dal vento. Possono essere identificati da macchie scure simili a sughero. Come la maggior parte delle malattie fungine, l'infezione si verifica durante il clima caldo e umido, specialmente quando le foglie rimangono umide per un lungo periodo di tempo.
Soluzioni
Soluzioni
Malattia della ruggine uccide raramente le piante, ma può indebolirle e renderle vulnerabili ad altre malattie. È importante trattare malattia della ruggine appena viene individuato.
  1. Rimuovere le foglie infette : eliminare le spore fungine raccogliendo le foglie infette e gettandole nella spazzatura. Non compostarli poiché questo può diffondere il fungo ad altre piante.
  2. Usa il fungicida : uno spray al rame, una polvere di zolfo o un fungicida ad ampio spettro possono aiutare a controllare un focolaio di ruggine. Assicurati di leggere attentamente tutte le istruzioni per l'uso prima di applicare.
  3. Innaffia in modo più intelligente : mantieni le foglie delle piante asciutte annaffiando al mattino in modo che il sole di mezzogiorno le asciughi. È anche intelligente usare un tubo per ammollo o un'irrigazione a goccia per annaffiare solo a livello del suolo.
Prevenzione
Prevenzione
Il modo migliore per prevenire malattia della ruggine è piantare varietà resistenti. La maggior parte dei vivai specificherà quali specie si qualificano. Quando introduci nuove piante, controlla le piante per segni di ruggine prima di piantare. Malattia della ruggine si diffonde spesso attraverso l'irrigazione o quando si lavora con piante bagnate, quindi fare attenzione a non toccare una pianta infetta e a diffondere accidentalmente le spore a quelle sane. Mantieni le piante vulnerabili ben potate per massimizzare il flusso d'aria e prevenire l'accumulo di umidità. Se il terreno è contaminato, è anche una buona idea stendere un denso pacciame attorno alla base delle piante. Ciò impedisce alle spore di schizzare verso l'alto per colpire le foglie delle piante durante l'irrigazione.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante
guide illimitate a portata di mano...
close
Macchie nere
plant poor
Macchie nere
L'infezione causata dal macchie nere patogeno provoca la comparsa di macchie o macchie nere sulle foglie.
Panoramica
Panoramica
Macchie nere è un fungo che attacca in gran parte le foglie su una varietà di piante ornamentali, lasciandole ricoperte da macchie scure inanellate di giallo e alla fine uccidendole. Il fungo è spesso semplicemente sgradevole, ma se infetta l'intera pianta può interferire con la fotosintesi uccidendo troppe foglie. Per questo motivo, è importante essere consapevoli dei migliori metodi per prevenire e curare queste malattie se si verificano in giardino.
Analisi dei Sintomi
Analisi dei Sintomi
Ecco alcuni dei sintomi più comuni del macchie nere :
  • La pianta ha sviluppato piccole macchie nere lungo le foglie.
  • Queste macchie sono piccole, circolari e raggruppate insieme , oppure possono avere un aspetto chiazzato e occupare grandi porzioni delle foglie.
  • Il fungo può anche interessare le canne delle piante , dove le lesioni iniziano viola e poi diventano nere.
  • La pianta può subire una caduta prematura delle foglie .
Sebbene la maggior parte delle forme di funghi di macchie nere rappresentino pochi rischi per la salute generale di una pianta, molti giardinieri li trovano sgradevoli. I casi gravi possono anche indebolire una pianta, quindi diventa più suscettibile ad altri agenti patogeni e malattie.
Causa della malattia
Causa della malattia
Macchie nere è diffuso da vari tipi di funghi, che differiscono leggermente a seconda che si trovino nella loro fase sessuale o asessuale. Le spore fungine indugiano durante l'inverno nelle foglie cadute e nelle lesioni sui canneti. In primavera, le spore vengono spruzzate sulle foglie, causando infezioni entro sette ore dall'umidità e quando le temperature variano tra 75 e 85 ° F con un'umidità relativa elevata. In sole due settimane vengono prodotte migliaia di spore aggiuntive, rendendo facile per la malattia infettare anche le piante sane vicine. Ci sono diversi fattori che potrebbero aumentare le probabilità che una pianta soffra di un'infezione da macchia nera. Ecco alcuni dei più comuni:
  • Esposizione a piante infette o pacciame (il fungo sverna sulle foglie morte)
  • Indebolimento da danni fisici , infestazioni da parassiti o altre infezioni.
  • Aumento dei periodi di tempo umido, umido, caldo o esposizione all'irrigazione dall'alto
  • Piante che crescono troppo vicine tra loro
Soluzioni
Soluzioni
Alcuni passaggi da intraprendere per affrontare il punto nero includono:
  • Elimina le foglie infette , pulendo i potatori tra le piante con una soluzione di candeggina al 10% in modo che il fungo non si diffonda alle foglie sane.
  • Non compostare le parti delle piante potate poiché le spore possono indugiare nel terreno per un lungo periodo di tempo, invece, gettale nella spazzatura.
  • Utilizzare un fungicida approvato come Trifloxystrobin, Chlorothalonil, Maneb o Myclobutanil.
  • Utilizzare uno spargitore nello spray fungicida per garantire una migliore copertura.
Prevenzione
Prevenzione
Ecco alcuni suggerimenti per prevenire focolai di macchie nere .
  • Acquista varietà resistenti : Investi in varietà vegetali resistenti ai funghi per ridurre le possibilità di malattie dei punti neri.
  • Rimuovere i detriti vegetali infetti : i funghi possono svernare nei detriti vegetali contaminati, quindi rimuovere tutte le foglie cadute dalle piante infette il prima possibile.
  • Rastrella e scarta le foglie cadute in autunno .
  • Potare regolarmente .
  • Innaffia con attenzione : le malattie fungine si diffondono quando le piante rimangono in condizioni umide e quando le goccioline d'acqua spruzzano il terreno contaminato sulle foglie delle piante. Controlla questi fattori annaffiando le piante infette solo quando i primi centimetri di terreno sono asciutti e annaffiando a livello del suolo per ridurre gli schizzi. L'aggiunta di uno strato di pacciame al terreno ridurrà anche gli schizzi.
  • Coltiva le piante in luoghi aperti e soleggiati in modo che il fogliame si asciughi rapidamente.
  • Segui le linee guida sulla spaziatura durante la semina ed evita i frangivento naturali per una buona circolazione dell'aria.
  • Usa il controllo chimico : dosi regolari di un fungicida, specialmente in primavera, possono fermare un focolaio prima che inizi.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante
guide illimitate a portata di mano...
close
Macchia gialla
plant poor
Macchia gialla
La macchia fogliare può presentarsi come macchie gialle o bianche sulle foglie.
Panoramica
Panoramica
Macchia gialla è una condizione comune che colpisce tutti i tipi di piante - piante ornamentali in fiore, alberi, arbusti, erbe e piante vegetali - in tutto il mondo. Le macchie gialle possono comparire a causa di dozzine di potenziali cause e si verificano in varie condizioni ambientali e climatiche, ma fortunatamente la maggior parte è facile da affrontare. Le cause più comuni dei macchia gialla includono malattie, carenza di nutrienti, problemi di irrigazione e parassiti. Nella maggior parte dei casi, macchia gialla possono essere trattati senza danni permanenti alla pianta. Tuttavia, in alcuni casi di malattie fungine, non si può fare nulla per curare la malattia dopo l'infezione e la pianta alla fine morirà a causa della malattia. Per questo motivo, l'aspetto più critico nell'affrontare macchia gialla sulle piante è determinare correttamente la causa.
Analisi dei Sintomi
Analisi dei Sintomi
I sintomi si verificano in diverse parti della pianta, a seconda della causa. I punti più piccoli tendono ad essere indicativi di infezioni più giovani o problemi di nuova evoluzione.
  • Piccole macchie gialle compaiono sulle foglie
  • I punti possono verificarsi sulla superficie fogliare inferiore o superiore, o su entrambi
  • Macchie in rilievo, arrotondate o incavate con bordi sfrangiati o lisci
  • Le macchie possono crescere insieme, causando lo scolorimento totale delle foglie
  • Crescita stentata
  • Caduta precoce delle foglie
Causa della malattia
Causa della malattia
La stragrande maggioranza delle malattie con macchia gialla è causata da agenti patogeni fungini. Tuttavia, ci sono alcune situazioni in cui possono essere incolpati batteri, condizioni ambientali o altri problemi. Le malattie sono in genere specifiche dell'ospite, quindi possono colpire solo le piante all'interno della stessa famiglia. Detto questo, quasi ogni singola specie di pianta è vulnerabile ad almeno una malattia che causa macchia gialla . I problemi più comuni sono la peronospora, la septoria fogliare, l'oidio e la peronospora, solo per citarne alcuni. Tutte le piante hanno bisogno di nutrienti specifici dal suolo per sopravvivere. Quando questi nutrienti si esauriscono o non sono disponibili per l'assorbimento da parte delle piante a causa di condizioni particolari, si verificano carenze e si vedono macchia gialla .
  • L'azoto è un componente integrale della clorofilla.
  • Il ferro è necessario negli enzimi che producono la clorofilla.
Macchia gialla possono anche apparire a causa di un'irrigazione scorretta, principalmente sott'acqua, o infestazioni di parassiti succhiatori di linfa come gli afidi.
  • Troppa poca acqua inibisce la fotosintesi. Troppa acqua spinge l'ossigeno fuori dal terreno e le radici non possono assorbire i nutrienti e nemmeno l'acqua dal terreno.
  • I problemi degli insetti possono causare macchia gialla direttamente danneggiando il tessuto fogliare durante l'alimentazione o possono introdurre agenti patogeni.
Soluzioni
Soluzioni
Malattie I fungicidi possono prevenire la trasmissione delle spore, ma potrebbero non trattare l'infezione accertata. Il primo passo è rimuovere e smaltire tutte le parti vegetali infette. Quindi applicare i prodotti chimici consigliati. Per le infezioni batteriche, applicare uno spray contenente rame o streptomicina. Per le infezioni fungine, consultare l'estensione cooperativa locale per consigli su quali fungicidi funzioneranno meglio. Carenza di nutrienti Applicare un fertilizzante liquido tramite applicazione fogliare per correggere rapidamente la carenza. Seguire le indicazioni sull'etichetta per quanto riguarda le istruzioni di dosaggio e le note di applicazione, come non utilizzare prima della pioggia o quando le temperature sono fuori dall'intervallo raccomandato. Irrigazione scorretta Determina i requisiti d'acqua per la tua pianta specifica e segui di conseguenza. Ad alcune piante piace il terreno costantemente umido e ad altre piace che il terreno si asciughi leggermente prima di essere annaffiato. parassiti Applicare accuratamente sulla pianta un sapone insetticida, un prodotto organico come l'olio di neem o un insetticida chimico appropriato.
Prevenzione
Prevenzione
A seconda del tipo di pianta e di quale malattia specifica sta causando macchia gialla , i problemi possono essere evitati adottando le seguenti misure preventive:
  • Varietà resistenti alle piante
  • Evita di piantare varietà sensibili vicine tra loro : piante sensibili allo spazio più distanti l'una dall'altra, quindi è più difficile per le spore fungine trovare nuovi ospiti delle piante.
  • Innaffia saggiamente : annaffia dal basso anziché spruzzare acqua sul fogliame. Ciò può ridurre la diffusione di agenti patogeni batterici e fungini responsabili del macchia gialla .
  • Prugna - potare come un modo per sbarazzarsi delle foglie colpite ma anche per controllare la diffusione del macchia gialla alle nuove piante. La potatura può anche migliorare la circolazione dell'aria per limitare la diffusione delle malattie.
  • Ruota le colture : molte malattie, inclusa la peronospora, possono vivere nel terreno durante l'inverno e causare problemi per molti anni. Ruota le colture annuali in nuove posizioni ogni anno in modo che non crescano da nessuna parte in cui sono state coltivate piante della stessa famiglia negli ultimi tre o quattro anni.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante
guide illimitate a portata di mano...
care_more_info

Altro su Nashi

feedback
Tipo di pianta
Tipo di pianta
Albero
Durata di Vita
Durata di Vita
Perenne
Diametro della Corona
Diametro della Corona
9 a 12 m
Periodo di fioritura
Periodo di fioritura
Primavera
Colore del fiore
Colore del fiore
Bianco
Altezza della Pianta
Altezza della Pianta
9 a 12 m
plantfinder

Trova le amiche verdi perfette per te.

Progetta la tua oasi verde in base ai tuoi criteri: tipo di piante, sicurezza degli animali domestici, livello di competenza, ubicazione e altro ancora.
care_faq

Problemi Comuni

feedback

Perché le foglie del mio nashi arricciano?

more more
Se non ci sono segni di parassiti o malattie, il tuo albero può soffrire di siccità. Innaffia il tuo albero più frequentemente e innaffia profondamente. Poiché nashi ha un sistema di radici profonde, l'irrigazione solo del terriccio non può aiutare.

Perché il mio nashi non sta dando frutti?

more more
Ci possono essere vari motivi per una minore o non produttività. Alcune specie di Pyrus non sono autofertili in quanto non possono dare frutti senza un altro pero compattabile nelle vicinanze o impollinatori. In questo caso, puoi impollinarli a mano. Un altro motivo può essere la luce solare insufficiente. Poiché nashi è difficile da trapiantare dopo lo stabilimento, se non è possibile renderlo non ombreggiato, potrebbe non fruttare mai. Inoltre, nota che se il tuo albero è cresciuto da un seme, difficilmente potrebbe dare frutti in un paio d'anni.
product icon close
La tua Guida Definitiva per le Piante
Identifica, coltiva e nutri nel modo migliore!
product icon
17.000 specie locali e 400.000 specie mondiali studiate
product icon
Quasi 5 anni di ricerche
product icon
Più di 80 studiosi di botanica e giardinaggio
ad
product icon close
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante
guide illimitate a portata di mano...
Strumento per la Gestione dei Cookie
Oltre a gestire i cookie tramite il tuo browser o dispositivo, puoi modificare le impostazioni dei cookie qui sotto.
Cookie necessari
I cookie necessari abilitano le funzionalità principali. Il sito Web non può funzionare correttamente senza questi cookie e può essere disabilitato solo modificando le preferenze del browser.
Cookie analitici
I cookie analitici ci aiutano a migliorare la nostra applicazione e il nostro sito web raccogliendo e segnalando informazioni sul suo utilizzo.
Nome del Cookie Fonte Scopo Durata di vita
_ga Google Analytics Questi cookie sono impostati in virtù del nostro utilizzo di Google Analytics. Essi sono usati per raccogliere informazioni sull'utilizzo della nostra applicazione e del nostro sito web. I cookie raccolgono informazioni specifiche, come il tuo indirizzo IP, dati relativi al tuo dispositivo e altre informazioni sull'utilizzo dell'applicazione o del sito web. Si prega di notare che il trattamento dei dati viene svolto essenzialmente da Google LLC e Google può utilizzare i dati raccolti dai cookie per propri scopi (ad es. profilazione) e lo combinerà con altri dati come il tuo Account Google. Per ulteriori informazioni su come Google elabora i tuoi dati e sull'approccio di Google alla privacy, nonché sulla tutela dei tuoi dati, dai un'occhiata a questo link. 1 Anno
_pta PictureThis Analytics Utilizziamo questi cookie per raccogliere informazioni su come utilizzi il nostro sito, monitorare le prestazioni del sito e migliorare le prestazioni del nostro sito, i nostri servizi e la tua esperienza. 1 Anno
Nome del Cookie
_ga
Fonte
Google Analytics
Scopo
Questi cookie sono impostati in virtù del nostro utilizzo di Google Analytics. Essi sono usati per raccogliere informazioni sull'utilizzo della nostra applicazione e del nostro sito web. I cookie raccolgono informazioni specifiche, come il tuo indirizzo IP, dati relativi al tuo dispositivo e altre informazioni sull'utilizzo dell'applicazione o del sito web. Si prega di notare che il trattamento dei dati viene svolto essenzialmente da Google LLC e Google può utilizzare i dati raccolti dai cookie per propri scopi (ad es. profilazione) e lo combinerà con altri dati come il tuo Account Google. Per ulteriori informazioni su come Google elabora i tuoi dati e sull'approccio di Google alla privacy, nonché sulla tutela dei tuoi dati, dai un'occhiata a questo link.
Durata di vita
1 Anno

Nome del Cookie
_pta
Fonte
PictureThis Analytics
Scopo
Utilizziamo questi cookie per raccogliere informazioni su come utilizzi il nostro sito, monitorare le prestazioni del sito e migliorare le prestazioni del nostro sito, i nostri servizi e la tua esperienza.
Durata di vita
1 Anno
Cookie di Marketing
I cookie di marketing vengono utilizzati dalle società pubblicitarie per pubblicare annunci pertinenti ai tuoi interessi.
Nome del Cookie Fonte Scopo Durata di vita
_fbp Pixel di Facebook Un monitoraggio dei pixel di conversione che utilizziamo per le campagne di retargeting. Scopri di più qui. 1 Anno
_adj Adjust Questo cookie fornisce servizi mobili di analisi e attribuzione che ci consentono di misurare e analizzare l'efficacia delle campagne di marketing, determinati eventi e azioni all'interno dell'Applicazione. Scopri di più qui. 1 Anno
Nome del Cookie
_fbp
Fonte
Pixel di Facebook
Scopo
Un monitoraggio dei pixel di conversione che utilizziamo per le campagne di retargeting. Scopri di più qui.
Durata di vita
1 Anno

Nome del Cookie
_adj
Fonte
Adjust
Scopo
Questo cookie fornisce servizi mobili di analisi e attribuzione che ci consentono di misurare e analizzare l'efficacia delle campagne di marketing, determinati eventi e azioni all'interno dell'Applicazione. Scopri di più qui.
Durata di vita
1 Anno
Questa pagina è più bella nell'app
Aperto