PictureThis
camera identify
Usa l'App
tab list
Home Identifica Applicazione
Italiano
English
繁體中文
日本語
Español
Français
Deutsch
Pусский
Português
Italiano
한국어
Nederlands
العربية
Svenska
Polskie
ภาษาไทย
Bahasa Melayu
Bahasa Indonesia
Scarica l'App
Questa pagina è più bella nell'app
care_about care_about
Su
care_basic_guide care_basic_guide
Cura di Base
care_advanced_guide care_advanced_guide
Cura Avanzata
care_scenes care_scenes
Ulteriori istruzioni
care_pet_and_diseases care_pet_and_diseases
Parassiti e Malattie
care_toxicity care_toxicity
Tossicità
care_more_info care_more_info
Maggiori informazioni
care_faq care_faq
Domande Frequenti
care_new_plant care_new_plant
Cura della Nuova Pianta

Come Prendersi Cura di Schefflera

La schefflera è una pianta sempreverde arbustiva di origine tropicale, molto apprezzata come pianta da appartamento per via della bellezza delle sue foglie. Ama gli ambienti luminosi, ma non deve essere esposta direttamente al sole. Viene comunemente utilizzata anche per farne bonsai.
symbolism

Simbolismo

Natura e armonia
Acqua
Acqua
Ogni 1-2 settimane
Luce Solare
Luce Solare
Sole parziale
Tossico per l'uomo e gli animali domestici
Schefflera
Schefflera
Schefflera
Schefflera
Schefflera
care_basic_guide

Guida di Base per la Cura

Cultivation:WaterDetail

Come innaffiare Schefflera?

Schefflera cresce bene ambienti caratterizzati da elevata umidità e sufficiente quantità di acqua nel suolo. La pianta necessita di più acqua in estate e andrebbe irrigata una volta al giorno per tenere umido il suolo. Nebulizza il fogliame con acqua quando la pianta è asciutta, per aumentare l’umidità ambientale. Durante la primavera e l’autunno, irriga ogni 3-4 giorni.
Riduci l’acqua durante l’inverno, perché la pianta cresce lentamente in questa stagione e non necessita di molta acqua. In caso di grave siccità, le foglie perderanno colore o appassiranno. Prima di tutto, nebulizza le foglie, dopodiché annaffia abbondantemente la pianta. Dovrebbe progressivamente tornare alla normalità.
Cultivation:WaterDetail
waterreminders

Non saltare mai più un'attività di manutenzione!

La cura delle piante è più facile che mai con il nostro promemoria smart personalizzato.
Qual è il modo migliore per annaffiare il mio Schefflera?
Il vostro Schefflera non sarà troppo esigente riguardo al modo in cui sceglierete di annaffiarlo. Per questo motivo, per inumidire il terreno di questa pianta è possibile utilizzare qualsiasi strumento di irrigazione comune. Annaffiatoi, tubi e persino tazze funzionano bene quando è il momento di innaffiare il vostro Schefflera. Indipendentemente dallo strumento d'irrigazione utilizzato, in genere si deve applicare l'acqua direttamente sul terreno. In questo modo, bisogna assicurarsi di inumidire tutte le aree del terreno in modo uniforme, per dare a tutte le parti dell'apparato radicale l'acqua di cui hanno bisogno. Può essere utile utilizzare acqua filtrata, poiché l'acqua del rubinetto può contenere particelle dannose per le piante. È anche utile usare acqua a temperatura ambiente o leggermente superiore, poiché l'acqua più fredda o più calda può essere un po' scioccante per Schefflera. Tuttavia, il Schefflera di solito risponde bene a qualsiasi tipo di acqua gli si dia.
Continua a leggere more
Cosa devo fare se innaffio troppo o troppo poco il mio Schefflera?
Le piante da esterno, soprattutto quelle appena piantate o le piantine, possono essere soggette a carenza d'acqua. Ricordate che è necessario continuare ad annaffiare a sufficienza per alcuni mesi quando l'albero è piccolo o appena piantato. Questo perché una volta che le radici sono consolidate, Schefflera può contare sulla pioggia per la maggior parte del tempo. Quando Schefflera è piantato in vaso, l'eccesso di acqua è spesso più probabile.Quando accidentalmente si innaffia troppo Schefflera, bisogna essere pronti a rimediare immediatamente alla situazione. In primo luogo, è necessario interrompere immediatamente l'irrigazione della pianta per ridurre al minimo l'effetto dell'eccesso di acqua. In seguito, dovreste prendere in considerazione l'idea di rimuovere il Schefflera dal suo vaso per ispezionare le radici. Se si scopre che nessuna delle radici ha sviluppato marciume radicale, si può rimettere la pianta nel suo contenitore. Se invece si riscontrano segni di marciume radicale, è necessario tagliare le radici che sono state colpite. È inoltre consigliabile applicare un fungicida per prevenire ulteriori danni. Infine, dovreste rinvasare il vostro Schefflera in un terreno ben drenante. Nel caso di un Schefflera poco irrigato, è sufficiente innaffiare la pianta con maggiore frequenza. L'innaffiatura è spesso una soluzione semplice. Se la pianta è sommersa, le sue foglie tendono ad afflosciarsi, a seccarsi e a cadere; le foglie torneranno rapidamente a riempirsi dopo una sufficiente annaffiatura. Correggete la frequenza di annaffiatura non appena si verifica l'annegamento.
Continua a leggere more
Con quale frequenza devo annaffiare il mio Schefflera?
La maggior parte delle piante che crescono naturalmente all'aperto può essere lasciata crescere normalmente con le piogge. Se nella vostra zona mancano le precipitazioni, considerate di dare alle piante un'adeguata irrigazione ogni 2 settimane durante la primavera e l'autunno. In estate sono necessarie annaffiature più frequenti. In inverno, quando la crescita rallenta e le piante hanno bisogno di meno acqua, annaffiate con più parsimonia. Durante l'inverno si può anche non annaffiare affatto. Se il vostro Schefflera è giovane o appena piantato, allora dovrete annaffiare più frequentemente per aiutarlo a stabilirsi, a maturare e a crescere per avere piante più adattabili e resistenti alla siccità. Per le piante in vaso, ci sono due modi principali per determinare la frequenza dell'irrigazione del vostro Schefflera. Il primo consiste nell'impostare un programma di irrigazione predeterminato. Se si sceglie questa strada, si dovrebbe prevedere di innaffiare la pianta circa una volta alla settimana o una volta ogni due settimane. Tuttavia, questo approccio potrebbe non funzionare sempre, perché non tiene conto delle condizioni uniche dell'ambiente di crescita della vostra Schefflera. La frequenza di irrigazione può cambiare anche in base alla stagione. Ad esempio, un programma di irrigazione predeterminato probabilmente non sarà sufficiente durante l'estate, quando le esigenze idriche di questa pianta sono più elevate. Un'alternativa è quella di impostare la frequenza di irrigazione in base all'umidità del terreno. In genere, è meglio aspettare che i primi due o quattro centimetri di terreno, di solito da ⅓ a ½ di profondità dei vasi, siano completamente asciutti prima di dare altra acqua.
Continua a leggere more
Di quanta acqua ha bisogno il mio Schefflera?
Quando arriva il momento di annaffiare il vostro Schefflera, potreste essere sorpresi di scoprire che questa pianta non ha sempre bisogno di un elevato volume d'acqua. Al contrario, se dall'ultima annaffiatura si sono asciugati solo pochi centimetri di terreno, è possibile favorire una crescita sana del Schefflera somministrando da cinque a dieci once d'acqua a ogni annaffiatura. Potete anche decidere il volume d'acqua in base all'umidità del terreno. Come già accennato, è necessario annotare quanti centimetri di terreno si sono asciugati tra un'annaffiatura e l'altra. Un modo infallibile per assicurarsi che il vostro Schefflera riceva l'umidità di cui ha bisogno è quello di fornire acqua a sufficienza per inumidire tutti gli strati di terreno che si sono asciugati dall'ultima volta che avete annaffiato. Se più della metà del terreno è diventata secca, dovreste considerare di dare più acqua del solito. In questi casi, continuate ad aggiungere acqua finché non vedrete l'acqua in eccesso drenare dai fori di scolo del vaso. Se il vostro Schefflera è piantato in una zona che riceve molta pioggia all'aperto, potrebbe non aver bisogno di ulteriori annaffiature. Quando il Schefflera è giovane o si sta appena affermando, assicuratevi che riceva 1-2 centimetri di pioggia a settimana. Man mano che continua a crescere e ad affermarsi, può sopravvivere interamente con l'acqua piovana e solo quando il clima è caldo e non ci sono precipitazioni per 2-3 settimane, allora prendete in considerazione la possibilità di annaffiare completamente il vostro Schefflera per evitare che soffra di stress.
Continua a leggere more
Come posso capire se sto innaffiando a sufficienza il mio Schefflera?
L'irrigazione eccessiva è un problema molto più comune per il Schefflera e ci sono diversi segnali da osservare quando si verifica. In genere, una pianta di Schefflera eccessivamente annaffiata presenta foglie ingiallite e può persino perdere alcune foglie. Inoltre, l'eccessiva irrigazione può causare un raggrinzimento della struttura complessiva della pianta e può anche favorire il marciume delle radici. D'altra parte, una Schefflera poco annaffiata inizierà ad appassire. Può anche presentare foglie marroni o fragili al tatto. Sia che si notino segni di irrigazione eccessiva o insufficiente, bisogna essere pronti a intervenire e a ripristinare la salute della Schefflera.
Continua a leggere more
Come posso annaffiare il mio Schefflera nelle diverse fasi di crescita?
Quando il Schefflera è molto giovane, ad esempio quando è allo stadio di piantina, è necessario dargli più acqua rispetto a quando è in età matura. Durante le prime fasi di vita di questa pianta, è importante mantenere il terreno costantemente umido per favorire lo sviluppo delle radici. Lo stesso vale per qualsiasi Schefflera trapiantato in un nuovo luogo di crescita. Inoltre, il Schefflera può sviluppare fiori e frutti vistosi se gli si presta la giusta cura. Se la vostra Schefflera è in fase di fioritura o fruttificazione, dovrete probabilmente dare un po' più di acqua del solito per sostenere queste strutture vegetali.
Continua a leggere more
Come posso innaffiare il mio Schefflera durante le stagioni?
I cambiamenti stagionali influiscono sulla frequenza delle innaffiature del vostro Schefflera. Principalmente, durante i mesi estivi più caldi, sarà probabilmente necessario aumentare la frequenza di innaffiatura di questa pianta, soprattutto se cresce in un'area che riceve molta luce solare. La forte luce solare estiva può far sì che il terreno si asciughi molto più velocemente del solito, il che significa che sarà necessario annaffiare più frequentemente. Al contrario, il vostro Schefflera avrà bisogno di molta meno acqua durante l'inverno, poiché non è in fase di crescita attiva. Durante l'inverno è possibile annaffiare una volta ogni 2 o 3 settimane o talvolta non annaffiare affatto. Chi coltiva questa pianta in casa deve fare attenzione a elettrodomestici come i condizionatori d'aria, che possono far seccare la pianta più rapidamente, rendendo necessarie annaffiature più frequenti.
Continua a leggere more
Che differenza c'è tra l'annaffiare il mio Schefflera all'interno e all'esterno?
In alcuni casi, il vostro Schefflera può non aver bisogno di annaffiature supplementari quando cresce all'esterno e sopravvive con la sola acqua piovana. Tuttavia, se vivete in una zona in cui le piogge sono scarse o assenti, dovreste innaffiare questa pianta ogni due settimane circa. Se fate parte del gruppo di persone che vivono al di fuori della zona di resistenza naturale di questa pianta, dovreste coltivarla in casa. In un ambiente interno, è necessario monitorare il terreno della pianta, poiché può asciugarsi più rapidamente quando è in un contenitore o quando è esposto a unità HVAC come i condizionatori d'aria. Questi fattori di essiccazione vi porteranno a innaffiare la pianta un po' più spesso rispetto a quando la coltivate all'aperto.
Continua a leggere more
left right
Cultivation:FertilizerDetail

Come concimare Schefflera?

Schefflera cresce rigogliosamente e necessita di nutrienti. Nella fase di plantula, andrebbe usato un fertilizzante azotato a bassa concentrazione come concime principale, con una minima quantità di fertilizzante fosforico e potassico. Quando la pianta raggiunge circa 20 cm, l’apparato radicale è relativamente sviluppato; applica del fertilizzante composto. In primavera e in estate, andrebbe somministrato del fertilizzante organico totalmente decomposto o del fertilizzante composto una volta al mese. Fai attenzione a non fertilizzare eccessivamente le varietà variegate, o le foglie assumeranno un colore verde chiaro.
Cultivation:FertilizerDetail
Perché devo concimare il mio Schefflera?
Il motivo principale per cui Schefflera ha bisogno di concimazioni regolari è che ha foglie vistose che richiedono molta energia per essere prodotte e mantenute. La sfida è che il vostro Schefflera non solo deve avere abbastanza energia per mantenere le foglie in buona forma, ma deve anche trovare abbastanza energia per sostenere la crescita dei fusti, dei rami, delle radici e di tutte le altre strutture vitali. Se trascurate la concimazione, è probabile che si verifichino due risultati. Il primo è che le foglie del vostro Schefflera cominceranno a perdere il loro colore naturale o la loro consistenza, assumendo un aspetto complessivamente poco sano, che ne sminuisce notevolmente il fascino ornamentale. L'altro risultato è che il vostro Schefflera inizierà a rallentare la sua crescita complessiva o a produrre una crescita debole che potrebbe essere soggetta a rotture.
Continua a leggere more
Quando è il momento migliore per concimare il mio Schefflera?
Schefflera beneficiano di somministrazioni occasionali, per questo non è necessario stabilire un programma di concimazione standard al momento della messa a dimora di una di queste piante. Uno dei modi più semplici per concimare il vostro Schefflera è quello di applicare il fertilizzante quando annaffiate la pianta. Durante la stagione di crescita, il vostro Schefflera avrà anche bisogno di una discreta quantità d'acqua. Potreste nutrire questa pianta una volta ogni due-tre settimane. Questa frequenza di somministrazione dovrebbe continuare per tutto il tempo in cui la pianta produce nuova crescita.
Continua a leggere more
Quando dovrei evitare di concimare il mio Schefflera?
Durante la maggior parte dell'anno, è lecito mantenere un programma di concimazione regolare per il vostro Schefflera. Durante la stagione di crescita attiva, in primavera, estate e inizio autunno. Tuttavia, durante l'inverno, questa pianta non dovrebbe ricevere alcun fertilizzante. Durante l'inverno, Schefflera entra in una fase di crescita dormiente. In questa fase, la pianta non cresce o cresce molto poco. Questa mancanza di crescita attiva significa che il vostro Schefflera consumerà meno energia in generale, motivo per cui la concimazione non è necessaria in questo periodo.
Continua a leggere more
Di che tipo di fertilizzante ha bisogno il mio Schefflera?
Il fertilizzante per un Schefflera ha una miscela specifica di nutrienti, ognuno dei quali è presente in quantità relativamente basse. Un fertilizzante ideale avrà un rapporto N-P-K di 3-1-2. Tuttavia, in alcuni casi può andare bene anche un fertilizzante generico con una miscela uniforme di nutrienti. Tuttavia, anche quando si usa un fertilizzante bilanciato, il numero del rapporto che rappresenta il volume di ciascun nutriente deve essere pari o inferiore a 3. Il fertilizzante da utilizzare può essere granulare o liquido. Se si sceglie di usare un fertilizzante liquido, spesso è meglio diluire la dose della metà. Sebbene il fertilizzante granulare non presenti molte controindicazioni, spesso è più sensato usare un fertilizzante liquido, soprattutto se si alimenta il sito Schefflera mentre si fornisce l'acqua.
Continua a leggere more
Come posso concimare il mio Schefflera?
Uno dei modi più semplici per concimare un Schefflera è alimentarlo ogni volta che lo si annaffia. Per eseguire questo metodo, raccogliete il vostro fertilizzante e un contenitore per l'acqua, come un annaffiatoio. Mescolate quindi il fertilizzante con l'acqua per diluirne la forza. Quindi, versate semplicemente l'acqua con il fertilizzante sul terreno e lasciate che si impregni fino alle radici. In alternativa, potete usare un fertilizzante granulare. Se utilizzate un fertilizzante granulare, non dovete fare altro che spargerne un po' sul terreno in cui vive il vostro Schefflera. I fertilizzanti granulari sono di solito a lento rilascio, il che significa che non sarà necessario concimare con la stessa frequenza di un fertilizzante liquido. In entrambi i casi, è bene annaffiare mentre si nutre il Schefflera.
Continua a leggere more
Cosa succede se fertilizzo troppo il mio Schefflera?
I segni di una concimazione inadeguata per un Schefflera dovrebbero diventare evidenti in tempi relativamente brevi. L'eccesso di fertilizzazione è specificamente dannoso per questa pianta e può causare diversi segni visibili. I segni più comuni sono l'imbrunimento dei margini fogliari, l'ingiallimento delle foglie, l'appassimento delle foglie, l'accumulo di fertilizzanti in eccesso nel terreno e la perdita di fogliame. Schefflera Le piante di sono anche vulnerabili a una complicazione nota come "bruciatura da fertilizzante", in cui una pianta riceve troppe sostanze nutritive, che causano l'inaridimento delle radici e la cessazione della loro funzione principale. Tuttavia, se date acqua al vostro Schefflera mentre lo nutrite, è molto meno probabile che si verifichi una bruciatura da fertilizzante.
Continua a leggere more
left right
Cultivation:SunlightDetail

Quali sono i requisiti di luce solare per Schefflera?

Schefflera andrebbe parzialmente ombreggiata in estate. Le piante all’esterno andrebbero ombreggiate al 70% per prevenire le bruciature fogliari. Non è necessario ombreggiare in inverno, e 4 ore di luce solare diretta al giorno possono garantire una buona crescita. Il colore delle foglie è molto sensibile alla luce solare. Le foglie si presentano compatte e lucenti in un ambiente parzialmente ombreggiato, mentre sbiadiscono in condizioni di luce eccessiva.
Cultivation:SunlightDetail
lightmeter

Scopri quanta luce ricevono realmente le tue piante.

Trova i punti migliori per ottimizzare la loro salute, semplicemente usando il tuo telefono.
Di quante ore di luce solare ha bisogno Schefflera al giorno?
Schefflera Quando viene coltivata in casa, la pianta ha bisogno di molta luce indiretta, filtrata o attenuata, quindi deve essere tenuta in una posizione soleggiata per tutto il giorno. Naturalmente, il numero di ore di luce naturale può variare a seconda della stagione, ma una buona regola è un minimo di 6 ore, di cui fino a 3-6 ore di luce solare diretta al giorno. Anche molte ore di sole indiretto non danneggiano Schefflera; è solo al sole diretto che bisogna fare attenzione.
Continua a leggere more
Di che tipo di luce solare ha bisogno Schefflera?
Schefflera in natura ricevono molta luce solare per tutto il giorno. La luce del sole è attenuata e per lo più indiretta, poiché viene filtrata dalle chiome frondose degli alberi ad alto fusto che crescono sopra di loro. Se coltivata in casa, Schefflera deve ricevere una luce indiretta e brillante su un davanzale soleggiato o tramite luci di coltivazione.
Continua a leggere more
Schefflera deve evitare l'esposizione al sole?
Schefflera non è necessario evitare completamente l'esposizione al sole, ma il tipo di luce solare deve essere adeguato. Non dovrebbero essere esposte a più di 6 ore di sole diretto al giorno. Sole diretto significa che la luce solare colpisce direttamente la pianta. La luce indiretta potrebbe essere riflessa da altri oggetti vicini alla pianta, oppure potrebbe essere il sole diretto filtrato da qualcosa come una tenda trasparente. Quindi Schefflera deve essere protetto da un'eccessiva esposizione al sole diretto.
Continua a leggere more
Come proteggere Schefflera dai danni del sole e del calore?
La luce solare può danneggiare Schefflera che non è adattato a crescere al sole diretto. Ci sono diversi modi per proteggere Schefflera dalla luce solare diretta. Innanzitutto, scegliete una posizione che riceva luce indiretta per la maggior parte del giorno. Se la posizione è troppo luminosa, spostate la pianta in una stanza lontana dalla finestra. In alternativa, potete coprire la finestra con una tenda leggera o con delle tende. Tutti questi metodi proteggono il vostro Schefflera sia dalla scottatura che dal calore eccessivo del sole.
Continua a leggere more
Cosa succede a Schefflera se riceve troppa luce solare?
Una luce solare troppo diretta brucia le foglie della pianta, soprattutto quelle superiori che sono colpite dalla maggior parte dei raggi solari. Le macchie bruciate sulle foglie appaiono marroni e secche. Anche le foglie intere possono appassire e diventare marroni. La coltivazione in pieno sole può causare un'asciugatura troppo rapida del terreno. In casi estremi, il troppo sole può uccidere la pianta.
Continua a leggere more
Cosa succede a Schefflera se non riceve sufficiente luce solare?
Senza sufficiente luce solare, Schefflera diventa eziolata (alta e allungata) e perde il colore delle foglie. Con il tempo, la pianta non è in grado di generare abbastanza energia attraverso la fotosintesi per continuare a sopravvivere e morirà se viene tenuta in un luogo buio.
Continua a leggere more
Il sito Schefflera richiede un'attenzione particolare alla luce solare durante le diverse fasi di crescita?
Schefflera dovrebbero ricevere una luce indiretta e luminosa, indipendentemente dal loro stadio di crescita. Se non altro, la costanza nelle condizioni di illuminazione vi farà ottenere i migliori risultati. Una volta trovata una posizione in cui le piante sono felici, è meglio non spostarle. Tuttavia, è opportuno monitorare la posizione e spostare le piante se la luce solare diventa troppo intensa in estate o troppo scura in inverno. La quantità di luce può influenzare anche altri elementi della cura delle piante, in particolare la temperatura e la frequenza delle annaffiature. Più luce solare e calore fanno evaporare più velocemente l'acqua dal terreno, per cui è necessario annaffiare più spesso. Meno luce solare significa anche meno annaffiature e di solito temperature più basse. Questo può portare a malattie o parassiti. Infine, fate attenzione quando spostate Schefflera da una posizione ombreggiata a una soleggiata, ad esempio quando spostate le piante per trascorrere l'estate all'esterno. Schefflera può facilmente scottarsi se viene spostata improvvisamente da una posizione con poco o niente sole diretto a una zona con molta luce. Effettuate questo tipo di spostamento in modo graduale, iniziando con 1 o 2 ore al giorno nella nuova posizione e aumentando gradualmente il tempo. Questo metodo consente alla pianta di adattarsi all'aumento di luce senza scottarsi.
Continua a leggere more
Di quanta luce ha bisogno Schefflera per la fotosintesi?
Anche una minima quantità di luce solare innesca il processo di fotosintesi nelle piante. Tuttavia, la quantità di energia prodotta attraverso questo processo deve essere sufficiente a sostenere la sopravvivenza e la crescita della pianta. Senza un'abbondante quantità di luce solare, la pianta muore essenzialmente di fame perché non ha il necessario per creare energia.
Continua a leggere more
left right
Cultivation:PruningDetail

Come potare Schefflera ?

Se schefflera non viene potata da molto tempo, potrebbe perdere la sua graziosa forma originale; in particolare, le foglie inferiori cadranno facilmente. In primavera, estate e autunno, pota solo i rami o le foglie superflue. Dall’autunno inoltrato alla primavera successiva, prima della germogliazione, pota la pianta principale. Rimuovi i rami malati e morti. I rami affusolati andrebbero tagliati per stimolare la crescita di quelli vecchi e promuovere la germogliazione di quelli nuovi.
Cultivation:PruningDetail
Devo potare il mio Schefflera?
Il Schefflera è una pianta perenne sempreverde a bassa manutenzione, resistente all'inverno e alla siccità. Ciò significa che può crescere quasi ovunque. Questa pianta unica cresce bene sia in casa che in molti ambienti esterni. Per mantenerla in buona salute, si consiglia di potarla solo se necessario per controllare la crescita e mantenere la forma. Questa popolare erbacea può occupare molto spazio se lasciata crescere liberamente. Con il tempo necessario, può essere potata fino a diventare un piccolo albero. Schefflera è molto resistente e imparare a potarla è facile.
Continua a leggere more
Quando è il momento migliore per potare il mio Schefflera?
Molti giardinieri principianti evitano di potare il Schefflera perché temono di tagliare troppo. Fortunatamente, il Schefflera è generalmente considerato una delle piante più facili e indulgenti da potare, poiché la ricrescita avviene abbastanza rapidamente. Sebbene queste piante perenni abbiano una crescita relativamente rapida, è necessario potare solo quando si nota una crescita eccessiva o foglie danneggiate. In altre parole, se il vostro Schefflera inizia ad avere un aspetto irregolare o danneggiato, potrebbe essere il momento giusto per potare. Se volete controllare le dimensioni di Schefflera, dovete eseguire una potatura decisa nel periodo invernale e potete potare alla forma che desiderate. Se la forma è appropriata e sono necessarie solo piccole potature (non più di 1/4 della dimensione totale della pianta), si possono effettuare in estate o in autunno. Quando Schefflera sta crescendo, se ci sono foglie ingiallite e malate, potate le foglie ingiallite in basso e le parti delle foglie che presentano macchie dovute all'infezione della malattia, in modo da ridurre efficacemente l'infezione. Se il numero di foglie con macchie è relativamente elevato, il numero di foglie potate non dovrebbe superare un quarto del totale per evitare di compromettere la crescita di Schefflera.
Continua a leggere more
Cosa devo fare dopo la potatura di Schefflera?
Quando si pota Schefflera, utilizzare sempre cesoie appena pulite per evitare la possibilità di contaminazioni incrociate da altre piante. Il Schefflera ha un'elevata tolleranza alla siccità e al freddo, e può anche sopravvivere a orari di irrigazione irregolari per brevi periodi. Se coltivata in casa, preferisce temperature comprese tra 65 e 75 °F e deve essere tenuta lontana dalle correnti d'aria condizionata per evitare scolorimenti, caduta delle foglie e altri danni.
Continua a leggere more
Come devo potare il mio Schefflera durante le diverse stagioni o fasi di crescita?
La buona notizia è che queste piante hanno un tasso di crescita medio, il che significa che attraversano le fasi di crescita abbastanza rapidamente. Una volta che la pianta è matura, si possono seguire i normali metodi di potatura. Schefflera viene utilizzato principalmente per la visione delle foglie, i fiori non hanno valore ornamentale e consumano sostanze nutritive; si possono potare i fiori quando la pianta è in fiore e concentrare le sostanze nutritive per la crescita delle foglie. Se si desidera controllare le dimensioni di Schefflera, è necessario eseguire una potatura energica nel periodo invernale, e si può potare alla forma desiderata. Se la forma è appropriata e sono necessarie solo piccole potature (non più di 1/4 della dimensione totale della pianta), si possono effettuare in estate o in autunno. Quando Schefflera sta crescendo, se ci sono foglie ingiallite e malate, potate le foglie ingiallite in basso e le parti delle foglie che presentano macchie dovute all'infezione della malattia, in modo da ridurre efficacemente l'infezione. Se il numero di foglie con macchie è relativamente elevato, il numero di foglie potate non dovrebbe superare un quarto del totale per evitare di compromettere la crescita di Schefflera.
Continua a leggere more
Quali strumenti, tecniche e trucchi devo utilizzare per la potatura del mio Schefflera?
Prima di iniziare, è meglio avere un piano. Cercate di visualizzare la forma e lo stile di base che desiderate per la vostra pianta. Avere un obiettivo in mente vi aiuterà a scegliere il metodo di potatura e gli strumenti da utilizzare. Una volta che avete un'idea di come volete che appaia, è il momento di prepararsi a potare. Gli strumenti Le forbici affilate o un paio di forbici a mano funzionano benissimo per la potatura del vostro Schefflera. Tuttavia, se tenete il vostro Schefflera all'aperto o lo lasciate crescere liberamente, potreste aver bisogno di un potatore per alberi per raggiungere le foglie più alte. Come potare Quando si impara a potare il Schefflera, fattori come lo stadio di crescita, il clima e la stagione in corso daranno indicazioni sulle esigenze di potatura della pianta. Inoltre, bisogna considerare anche l'aspetto che si vuole dare alla pianta. Se si desidera controllare le dimensioni di Schefflera, è necessario eseguire una potatura decisa nel periodo invernale, e si può potare per ottenere la forma desiderata. Ad esempio, se volete che la vostra pianta sia corta e tonda, la cosa migliore è tagliare dall'alto e potare le parti con le gambe. Se volete un aspetto alto e slanciato, tagliate dal basso e dai lati per limitare la diffusione della crescita e favorire la crescita verticale. Se la forma è appropriata e sono necessarie solo piccole potature (non più di 1/4 della dimensione totale della pianta), si possono effettuare in estate o in autunno. Per semplificare il processo, ecco alcuni consigli da ricordare:
  1. Lasciare il fusto principale e tagliare intorno ad esso.
  2. Eliminare i rami morti o dall'aspetto malsano e rimuovere o tagliare i "polloni".
  3. Utilizzate cesoie, forbici o le dita per tagliare o pizzicare appena sotto la gemma, il ramo o il fusto.
Continua a leggere more
Quali sono i problemi più comuni nella potatura del mio Schefflera e come posso risolverli?
Una delle principali preoccupazioni quando si tratta di potare il Schefflera è la possibilità di acari, malattie e infezioni dalla lacerazione lasciata dopo la potatura. Questo problema può essere ridotto potando in obliquo e monitorando il sito fino alla guarigione. Inoltre, facendo particolare attenzione a non esagerare con le annaffiature per evitare che il terreno diventi troppo umido, si può ridurre il rischio di acari e afidi.
Continua a leggere more
left right
close
care_advanced_guide

Guida avanzata alla cura

Cultivation:WaterAndHardinessDetail

Qual è l'intervallo di temperatura ideale per Schefflera?

Schefflera è nativa delle regioni tropicali e subtropicali che presentano elevati valori di temperatura e umidità, quindi predilige ambienti caldi e umidi. Può crescere a 16 a 30 ℃ e la temperatura ottimale è di 20 a 27 ℃. Predilige un ambiente umido e cresce in modo rigoglioso quando l'acqua nel suolo è sufficiente.
Cultivation:WaterAndHardinessDetail
Qual è la temperatura ottimale per Schefflera?
Per far prosperare queste piante tropicali, è necessario mantenerle tra 75℉ e 90℉ (25-32℃). Ciascuna specie può sopportare temperature al di fuori di questo intervallo, ma mantenerle entro alcuni gradi da questi limiti assicurerà che crescano al massimo del loro potenziale. Per quanto riguarda i limiti di temperatura estremi, qualsiasi ambiente al di sotto dei 50℉ (10℃) o al di sopra dei 95℉ (35℃) inizierà a ostacolare la crescita e a causare varie aberrazioni alle foglie e agli steli. Questo vale soprattutto per le basse temperature; anche una leggera gelata può causare la morte delle piante tropicali. La morte cellulare può iniziare a verificarsi a un ritmo rapido, con alcune specie che muoiono in appena 12-24 ore.
Continua a leggere more
Il sito Schefflera richiede temperature diverse per le varie fasi di crescita?
Sebbene il sito Schefflera non richieda variazioni di temperatura per entrare nelle diverse fasi di crescita, è importante che sia costante. Le fluttuazioni di temperatura selvagge possono rallentare la sua crescita, indipendentemente dalla fase attuale, quindi è sempre meglio tenerla in un ambiente controllato. L'intervallo di temperatura ottimale tra 75℉ e 90℉ (25-32℃) è fondamentale da mantenere, soprattutto se si supera il limite inferiore. Superare i 90℉ (32℃) non è l'ideale, ma come pianta tropicale non soffrirà troppo. D'altro canto, scendere al di sotto dei 50℉ (10℃) (e soprattutto dei 40℉/5℃) inizierà a danneggiare direttamente questa specie di pianta amante del calore.
Continua a leggere more
Il sito Schefflera ha bisogno di temperature diverse a seconda delle stagioni?
Schefflera non ha bisogno di temperature diverse per le diverse stagioni di crescita. Il passo più importante nella cura stagionale è mantenere l'ambiente all'interno dell'intervallo di temperatura ottimale. Per questo motivo è sempre meglio tenere questa pianta in casa. In questo modo è possibile controllare la temperatura indipendentemente dal clima esterno. Anche la luce è importante per le specie tropicali: tutte queste piante preferiscono un'esposizione parziale al sole. Ciò significa che la luce che ricevono deve essere attenuata o filtrata, mentre la luce intensa ma indiretta è l'opzione migliore per la coltivazione delle piante in casa. Una luce troppo diretta può influire negativamente sulle foglie della pianta, riducendone il potenziale di crescita.
Continua a leggere more
Quali sono le linee guida per la temperatura per mantenere in salute il vostro Schefflera?
Suggerimento n. 1: non lasciare le piante vicino alle finestre nei mesi più freddi Se volete assicurarvi che la vostra pianta non sia esposta alle temperature più basse, è meglio tenerla lontana dalle finestre. Nei mesi più freddi, come l'autunno e l'inverno, anche il più piccolo spiffero può far entrare aria fredda in casa attraverso le fessure delle finestre. Anche se di solito quest'aria si disperde e si riscalda mentre attraversa la casa, le piante poste in prossimità della finestra ne risentiranno. Spostate le piante tropicali in un'area in cui ricevano comunque una luce intensa ma indiretta, assicurandovi che non siano colpite da potenziali correnti d'aria. Suggerimento n. 2: se si riscontrano macchie secche, la pianta potrebbe ricevere troppa luce solare o calore Potreste notare che le foglie diventano bianche o addirittura bruciate in una giornata di sole. Questi scolorimenti e segni insoliti di solito indicano che la pianta riceve troppo calore o luce solare e potrebbe essere disidratata. L'eccesso di luce e di calore secca il terreno, impedendo alle piante di ricevere l'umidità necessaria per sostenere la loro struttura cellulare. Inoltre, rallenta o interrompe il processo di fotosintesi, ostacolando ulteriormente la crescita. Se ignorate troppo a lungo, queste macchie secche possono diffondersi e portare alla morte delle piante. Suggerimento n. 3: evitare il gelo a tutti i costi Le temperature più rigide e il gelo possono danneggiare le piante causando cristalli di ghiaccio o interrompendo la normale attività fisiologica. Ciò rende quasi impossibile la libera circolazione dell'acqua nei tessuti delle piante, creando un deficit di umidità nei fusti e nelle foglie. Una pianta danneggiata dal gelo si riconosce se inizia a soffrire di idrosi (sembra inzuppata d'acqua). Se il problema persiste, le piante possono iniziare a raggrinzire e a diventare di colore marrone scuro o nero. In seguito, la pianta morirà quasi certamente.
Continua a leggere more
Qual è il modo migliore per mantenere la giusta temperatura per il mio Schefflera?
Il modo migliore per mantenere il giusto intervallo di temperatura per Schefflera è tenere sotto controllo sia il clima che l'umidità. Dovrete cercare di tenere ogni specie in una stanza in cui avete accesso al controllo del clima, mantenendo il calore nell'intervallo di temperatura che meglio imita il suo habitat naturale. Anche i livelli di umidità hanno un effetto diretto sulla temperatura, quindi è importante monitorare anche questi. È possibile aumentare artificialmente l'umidità dello spazio di coltivazione utilizzando un umidificatore o nebulizzando leggermente le foglie con acqua. Se si intende coltivare questa specie all'esterno, potrebbe essere difficile mantenere il giusto equilibrio tra temperatura e umidità. Se le temperature iniziano a scendere o l'aria diventa troppo secca, la soluzione migliore è trovare uno spazio in casa e spostare la pianta all'interno. Uno spazio di coltivazione interno vi permetterà di controllare meglio il clima, aiutando la vostra pianta a raggiungere il suo pieno potenziale.
Continua a leggere more
left right
Cultivation:SoilDetail

Qual è il terreno migliore per Schefflera?

Schefflera necessita di un terriccio sabbioso sciolto, fertile, permeabile, ben drenato e ricco di humus. Il pH del suolo dovrebbe spaziare da acido a debolmente alcalino. Il suolo ideale è composto per 2/3 da terriccio di fogliame e fertilizzante organico, con 1/3 di perlite e una piccola quantità di concime di base. Disponi sul fondo del vaso delle pietre o delle mattonelle rotte per agevolare il drenaggio. Rinvasa le giovani piante una volta, prima che le nuove gemme germoglino in primavera; rimuovi una parte del suolo vecchio e aggiungi una quantità equivalente di terreno fresco. Rinvasa le piante mature ogni due anni.
Cultivation:SoilDetail
Cultivation:PropagationDetail

Come propagare Schefflera?

Sebbene schefflera venga propagata meglio per talea, è anche possibile farlo per semina e margotta. La primavera e l’estate sono i periodi migliori per la moltiplicazione per talea. Taglia i rami nuovi ad una lunghezza di 8 a 10 cm per la talea. Rimuovi le foglie dalla parte inferiore. Inserisci circa metà dello stelo nel substrato; non inserirlo troppo altrimenti sarà difficile da trapiantare. Tieni ombreggiata la talea e nebulizza frequentemente acqua sulle foglie per mantenere l’umidità all’85%-90%. Il radicamento impiega circa 20-30 giorni. Se le radici sono sufficientemente cresciute, la talea può essere trapiantata.
Per propagare tramite margotta, attendi la primavera. Seleziona rami di due anni d’età, e rimuovi 1.02 a 1.5 cm di corteccia a forma di anello. Nella parte verde della corteccia visibile, metti del terreno umido da giardino attorno alla ferita, avvolgi in un rivestimento di plastica e lega le estremità superiore e inferiore. Mantieni umido il suolo nella plastica annaffiando frequentemente. Il radicamento avverrà in circa 40 giorni, dopodiché il ramo potrà essere tagliato e piantato individualmente in un vaso o in giardino.

Riproduzione

Schefflera fornisce tutto l'anno una buona sistemazione paesaggistica del giardino, un elemento essenziale per il giardino stesso. Man mano che il vostro Schefflera cresce, potreste voler sapere come ottenerne altri gratuitamente. O forse la vostra Schefflera è stata danneggiata da un parassita o da una malattia e vorreste salvarla e propagare una nuova pianta. Questo articolo parla di come propagare il vostro Schefflera. La talea di conifera è un modo semplice per propagare questa pianta. Le stagioni migliori per propagare il Schefflera tramite talea sono la primavera e l'inizio dell'estate, quando la pianta cresce più attivamente. In questo periodo c'è molta luce a disposizione delle talee per la nuova crescita e il vostro Schefflera dovrebbe avere nuovi germogli adatti alla propagazione. La talea deve essere ancora flessibile, ma deve aver raggiunto un livello di durezza tale da spezzarsi quando viene piegata. Gli strumenti necessari per la propagazione di Schefflera sono gli stessi utilizzati per altri tipi di propagazione per talea, anche se non è necessario uno strumento di taglio particolarmente forte, poiché il materiale è ancora piuttosto morbido.
  1. Forbici affilate o coltello da giardinaggio
  2. Soluzione di candeggina diluita o alcol isopropilico per pulire gli strumenti
  3. Ormone radicante (facoltativo)
  4. Vaso/i con fori di drenaggio per la semina
  5. Terriccio multiuso per la semina
  6. Sacchetto di plastica trasparente (facoltativo)
Fase 1: preparate uno o più vasi piccoli con il terriccio inumidito. In genere è possibile piantare più talee nello stesso vaso per la propagazione, a patto di lasciare circa un centimetro tra una talea e l'altra in ogni vaso. Fase 2: individuare i germogli sani sulla pianta madre e pianificare il punto in cui tagliare. La talea deve avere almeno un paio di foglie e uno o due nodi affinché la pianta possa generare una nuova crescita. La lunghezza del taglio dovrebbe essere idealmente di circa 10 cm. Utilizzate lo strumento di taglio sterilizzato per praticare una talea appena al di sopra di un'articolazione fogliare della pianta madre. Fase 3: rimuovere le foglie dalla metà inferiore della talea e tagliare la parte inferiore appena sotto un nodo. Immergere l'estremità inferiore della talea nella polvere radicante (se utilizzata) secondo le indicazioni. Fase 4: piantare una per una le talee nel vaso preparato, assicurandosi che almeno un nodo sia interrato. Fase 5: Conservare Schefflera in un luogo caldo e protetto, con molta luce solare indiretta. Per dare a Schefflera maggiori possibilità di sopravvivenza, potete coprirle leggermente con un sacchetto di plastica trasparente per creare una mini-serra. Per fissarlo al vaso si può usare un elastico o un nastro adesivo. In questo modo si aumenta il calore e l'umidità, aiutando la pianta a radicare più rapidamente. Fase 6: monitorare il sito Schefflera, annaffiando se necessario per evitare che il terreno si asciughi, fino al momento del trapianto. In genere le radici iniziano a formarsi entro 4-6 settimane, e potreste voler diradare le talee non sane o spostare alcune Schefflera in vasi singoli per dare loro più spazio per crescere. Quando il Schefflera ricresce di nuove foglie, significa che ha sviluppato con successo le radici e deve essere trapiantato dopo che le nuove foglie si sono completamente espanse. È meglio trapiantare Schefflera in una giornata nuvolosa e con temperature miti per evitare di stressarle appena piantate.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante e guide illimitate a portata di mano...
qrcode
Scansiona il codice QR con la fotocamera del tuo telefono per scaricare l'app
close
Cultivation:PropagationDetail
Cultivation:PlantingDetail

Come piantare Schefflera?

Raccogli i semi in inverno e conservali per la semina primaverile. Disinfetta il suolo prima di effettuare l’impianto. Copri il seme con uno strato di suolo spesso una o due volte il suo diametro. Dopo la semina, annaffia frequentemente per tenere umido il suolo. Presta attenzione a ombreggiare dopo l’emergenza della piantina. Le piantine alte 8 a 10 cm possono essere trapiantate in una vaso.
Scegli il vaso in base alla dimensione della pianta. Blocca leggermente il foro di drenaggio prima del trapianto, quindi aggiungi il suolo. Colloca la piantina al centro del vaso. Solleva il vaso e battilo per compattare il suolo; non premere il terreno con le mani per non danneggiare le radichette. Il vaso andrebbe cambiato una volta all’anno in caso di piante giovani, e una volta ogni due anni per quelle mature.
Trapianta prima della germinazione, a inizio primavera o inizio inverno. Indipendentemente dalle dimensioni della pianta, sposta il suolo in prossimità dell’apparato radicale e pota adeguatamente i rami e le foglie. Dopo il trapianto, il vaso andrebbe collocato all’ombra di un albero o protetto da una rete ombreggiante al 70% per 5-7 giorni, per evitare l’appassimento dovuto alla luce solare diretta.
Cultivation:PlantingDetail
PlantCare:TransplantSummary

Come trapiantare Schefflera?

Il momento migliore per trapiantare schefflera è da metà primavera a fine primavera o da metà autunno a fine autunno, poiché queste stagioni più fresche favoriscono una crescita sana delle radici. Assicuratevi una posizione con terreno ben drenante e ombra parziale. Ricordate di allentare delicatamente la zolla durante il trapianto.
PlantCare:TransplantSummary
Cultivation:PottingSuggestions

Come rinvasare Schefflera?

Se cresciuto troppo per il vaso, dovrebbe essere rinvasato e ripiantato. Ha bisogno di un ottimo drenaggio in vaso.
Cultivation:PottingSuggestions
seasonal-tip

Misure precauzionali stagionali

Rinvasa e pota in primavera per promuovere la germinazione di nuovi rami. Le temperature non dovrebbero essere inferiori a 5 ℃ in inverno, perché la pianta è sensibile al gelo.
seasonal-tip
care_scenes

Ulteriori informazioni su Schefflera Crescita e cura

Guida alle cure di base
Parassiti e malattie comuni
Scopri di più
Luminosità
Sole parziale
Il schefflera predilige una moderata esposizione alla luce solare, essendo originario di habitat con luce diffusa. Si adatta a diverse condizioni di luce, dall'esposizione in pieno sole alle zone d'ombra. Non sono necessarie particolari cure legate alla luce solare.
Tips per l’illuminazione
Temperatura
0 43 ℃
Il schefflera è originario di regioni con temperature calde, preferendo un intervallo compreso tra 68 e 100 ℉ (20-38 ℃) durante la stagione di crescita. In inverno, la pianta può tollerare temperature più basse, comprese tra 50 e 60 ℉ (da 10 a 16 ℃). Per regolare la temperatura durante le diverse stagioni, si consiglia di tenere la pianta in un luogo caldo e luminoso durante l'estate e di spostarla in un luogo più fresco durante l'inverno.
Temp ideale per crescita
Trapianto
3-6 feet
Il momento migliore per trapiantare schefflera è da metà primavera a fine primavera o da metà autunno a fine autunno, poiché queste stagioni più fresche favoriscono una crescita sana delle radici. Assicuratevi una posizione con terreno ben drenante e ombra parziale. Ricordate di allentare delicatamente la zolla durante il trapianto.
Tecniche di trapianto
Macchie marroni
La macchia bruna è una malattia preoccupante che si manifesta nella Schefflera arboricola con vistose macchie bruno-rossastre sulle foglie della pianta. Questa malattia ostacola la crescita e l'estetica della pianta, rendendo indispensabile l'identificazione e il trattamento tempestivo per garantire una salute robusta e la longevità della pianta.
Per saperne di più sulla malattia
Avvizzimento
L'appassimento, una condizione di declino della pianta, può colpire seriamente Schefflera, causando l'afflosciamento delle sue foglie verdi e infine il loro imbrunimento. Se non viene trattata tempestivamente, questa malattia può ostacolare la crescita e la salute generale di (Nome).
Per saperne di più sulla malattia
Marciume delle foglie
Il marciume fogliare è una malattia fungina comune che può compromettere gravemente la salute di Schefflera. Le piante infette presentano sintomi quali ingiallimento e appassimento delle foglie, riduzione del vigore e, nei casi più gravi, morte della pianta.
Per saperne di più sulla malattia
Tossico
Leggermente tossico per gli esseri umani
L'ingestione o il contatto con schefflera può provocare reazioni negative, a causa delle proprietà tossiche di questa pianta. I sintomi sono in genere da lievi a moderati. La linfa è pericolosa se toccata e gli steli e le foglie sono tossici se ingeriti a causa dei cristalli di ossalato di calcio che vi si trovano. Gli effetti del contatto con la linfa possono essere eruzione cutanea, dolore e gonfiore, mentre gli effetti dell'ingestione delle parti della pianta possono essere bruciore alla bocca, intorpidimento e soffocamento, oltre a vomito. Essendo una pianta d'appartamento ornamentale, può essere facilmente accessibile ai bambini. I bambini possono essere più vulnerabili agli effetti di questa pianta se entrano in contatto o ingeriscono qualsiasi parte di essa.
Informazioni sulla tossicità
Orientamento secondo il feng shui
Est
Il schefflera è un'aggiunta adatta a uno spazio orientato a est, poiché si ritiene che risuoni con l'elemento legno associato a questa direzione. La cura meticolosa di questa pianta può aiutare ad attirare la crescita, l'abbondanza e l'armonia generale nella vostra casa o nel vostro posto di lavoro, migliorando così la sua energia Feng Shui in modo sottile e piacevole.
Informazioni sul fengshui
care_pet_and_diseases

Parassiti e malattie comuni

Problemi comuni relativi a Schefflera, basati su 10 milioni di casi reali
Macchie marroni
Macchie marroni Macchie marroni
Macchie marroni
La macchia bruna è una malattia preoccupante che si manifesta nella Schefflera arboricola con vistose macchie bruno-rossastre sulle foglie della pianta. Questa malattia ostacola la crescita e l'estetica della pianta, rendendo indispensabile l'identificazione e il trattamento tempestivo per garantire una salute robusta e la longevità della pianta.
Avvizzimento
Avvizzimento Avvizzimento
Avvizzimento
L'appassimento, una condizione di declino della pianta, può colpire seriamente Schefflera, causando l'afflosciamento delle sue foglie verdi e infine il loro imbrunimento. Se non viene trattata tempestivamente, questa malattia può ostacolare la crescita e la salute generale di (Nome).
Marciume delle foglie
Marciume delle foglie Marciume delle foglie
Marciume delle foglie
Il marciume fogliare è una malattia fungina comune che può compromettere gravemente la salute di Schefflera. Le piante infette presentano sintomi quali ingiallimento e appassimento delle foglie, riduzione del vigore e, nei casi più gravi, morte della pianta.
Ingiallimento e appassimento fogliare
Ingiallimento e appassimento fogliare Ingiallimento e appassimento fogliare
Ingiallimento e appassimento fogliare
L'invecchiamento naturale può far ingiallire e seccare le foglie.
Soluzioni: Se l'ingiallimento e l'essiccazione di foglie e fiori è una progressione naturale dovuta all'età, non si può fare nulla per rallentare o fermare il processo. Una volta che gli ormoni all'interno della pianta iniziano il processo di senescenza, è irreversibile.
Macchia gialla
Macchia gialla Macchia gialla
Macchia gialla
La macchia fogliare può presentarsi come macchie gialle o bianche sulle foglie.
Soluzioni: Malattie I fungicidi possono prevenire la trasmissione delle spore, ma potrebbero non trattare l'infezione accertata. Il primo passo è rimuovere e smaltire tutte le parti vegetali infette. Quindi applicare i prodotti chimici consigliati. Per le infezioni batteriche, applicare uno spray contenente rame o streptomicina. Per le infezioni fungine, consultare l'estensione cooperativa locale per consigli su quali fungicidi funzioneranno meglio. Carenza di nutrienti Applicare un fertilizzante liquido tramite applicazione fogliare per correggere rapidamente la carenza. Seguire le indicazioni sull'etichetta per quanto riguarda le istruzioni di dosaggio e le note di applicazione, come non utilizzare prima della pioggia o quando le temperature sono fuori dall'intervallo raccomandato. Irrigazione scorretta Determina i requisiti d'acqua per la tua pianta specifica e segui di conseguenza. Ad alcune piante piace il terreno costantemente umido e ad altre piace che il terreno si asciughi leggermente prima di essere annaffiato. parassiti Applicare accuratamente sulla pianta un sapone insetticida, un prodotto organico come l'olio di neem o un insetticida chimico appropriato.
autodiagnose

Cura e previeni le malattie delle piante.

Il medico delle piante con IA ti aiuta a diagnosticare i problemi delle piante in pochi secondi.
close
plant poor
Macchie marroni
Panoramica
Sintomo
Cause
Trattamento
Prevenzione
Periodo attivo
Qual è la malattia di Macchie marroni su Schefflera?
Qual è la malattia di Macchie marroni su Schefflera?
La macchia bruna è una malattia preoccupante che si manifesta nella Schefflera arboricola con vistose macchie bruno-rossastre sulle foglie della pianta. Questa malattia ostacola la crescita e l'estetica della pianta, rendendo indispensabile l'identificazione e il trattamento tempestivo per garantire una salute robusta e la longevità della pianta.
Analisi dei sintomi
Analisi dei sintomi
Le piante con la malattia delle macchie brune presentano sintomi come piccole macchie circolari di colore marrone-rossastro, spesso circondate da aloni gialli. Con il tempo, il centro di queste macchie può scurirsi e diventare infossato. La malattia compare spesso per la prima volta sulle foglie più vecchie.
Quali sono le cause della malattia di Macchie marroni su Schefflera ?
Quali sono le cause della malattia di Macchie marroni su Schefflera ?
1
Agente patogeno
La macchia marrone di Schefflera è causata principalmente da un fungo, Alternaria panax.
2
Fattori ambientali
Prospera in condizioni di caldo e umidità, soprattutto in presenza di scarsa ventilazione che favorisce la crescita dei funghi.
Come trattare la malattia Macchie marroni su Schefflera?
Come trattare la malattia Macchie marroni su Schefflera?
1
Non pesticida
Potatura: Rimuovere e smaltire le foglie o i fusti visibilmente colpiti per arrestare la diffusione della malattia.

Ventilazione: Garantire un'adeguata circolazione dell'aria può aiutare a prevenire la crescita dei funghi.
2
Pesticidi
Applicazione di fungicidi: L'applicazione regolare di fungicidi adeguati può controllare efficacemente la malattia della macchia bruna.

Spray antifungini: L'irrorazione di fungicidi come il mancozeb e il clorotalonil può ridurre la gravità della malattia.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante e guide illimitate a portata di mano...
qrcode
Scansiona il codice QR con la fotocamera del tuo telefono per scaricare l'app
plant poor
Avvizzimento
Panoramica
Sintomo
Cause
Trattamento
Prevenzione
Periodo attivo
Qual è la malattia di Avvizzimento su Schefflera?
Qual è la malattia di Avvizzimento su Schefflera?
L'appassimento, una condizione di declino della pianta, può colpire seriamente Schefflera, causando l'afflosciamento delle sue foglie verdi e infine il loro imbrunimento. Se non viene trattata tempestivamente, questa malattia può ostacolare la crescita e la salute generale di (Nome).
Analisi dei sintomi
Analisi dei sintomi
L'appassimento su Schefflera si manifesta principalmente con foglie cadenti e ingiallite che alla fine diventano marroni. Si nota anche un calo di vigore della pianta e una crescita stentata.
Quali sono le cause della malattia di Avvizzimento su Schefflera ?
Quali sono le cause della malattia di Avvizzimento su Schefflera ?
1
Stress idrico
Schefflerapuò svilupparsi l'appassimento a causa di un'irrigazione impropria, troppo o troppo poco, che può portare a uno stress idrico.
2
Eccessiva fertilizzazione
Un uso eccessivo di fertilizzanti può alterare l'equilibrio nutritivo della pianta, causando l'appassimento.
3
Marciume radicale
Un'eccessiva irrigazione o un terreno poco drenato possono provocare il marciume radicale, una malattia fungina che causa l'appassimento.
Come trattare la malattia Avvizzimento su Schefflera?
Come trattare la malattia Avvizzimento su Schefflera?
1
Non pesticida
Regolare l'irrigazione: Stabilite un programma di irrigazione regolare, assicurandovi che il terreno sia ben drenato per evitare il marciume delle radici.

Potare le parti colpite: Eliminare le foglie appassite o marroni per evitare un'ulteriore diffusione.
2
Pesticidi
Utilizzare un trattamento antifungino: Se viene individuato un marciume radicale, utilizzare un trattamento antifungino adeguato per eradicare la malattia e prevenirne l'ulteriore diffusione.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante e guide illimitate a portata di mano...
qrcode
Scansiona il codice QR con la fotocamera del tuo telefono per scaricare l'app
plant poor
Marciume delle foglie
Panoramica
Sintomo
Cause
Trattamento
Prevenzione
Periodo attivo
Qual è la malattia di Marciume delle foglie su Schefflera?
Qual è la malattia di Marciume delle foglie su Schefflera?
Il marciume fogliare è una malattia fungina comune che può compromettere gravemente la salute di Schefflera. Le piante infette presentano sintomi quali ingiallimento e appassimento delle foglie, riduzione del vigore e, nei casi più gravi, morte della pianta.
Analisi dei sintomi
Analisi dei sintomi
Il nome della pianta presenta macchie scure sulle foglie che si diffondono gradualmente, dando origine a un aspetto marcescente. Il fogliame cade prematuramente e la pianta presenta una crescita scarsa e una generale mancanza di vigore. Nei casi più gravi, le radici possono marcire causando l'appassimento e la morte della pianta.
Quali sono le cause della malattia di Marciume delle foglie su Schefflera ?
Quali sono le cause della malattia di Marciume delle foglie su Schefflera ?
1
Fungo
La causa principale del marciume fogliare di Schefflera è un'infezione fungina, spesso della specie Pythium o Phytophthora.
2
Irrigazione eccessiva
Questi funghi prosperano in condizioni di ristagno idrico, spesso causato da un'eccessiva irrigazione o da uno scarso drenaggio nell'ambiente della pianta.
Come trattare la malattia Marciume delle foglie su Schefflera?
Come trattare la malattia Marciume delle foglie su Schefflera?
1
Non pesticida
Migliorare il drenaggio: Le condizioni di eccessiva umidità del terreno devono essere corrette migliorando il drenaggio o riducendo l'irrigazione.

Rimozione: Le parti malate della pianta, comprese le foglie e le radici, devono essere rimosse e scartate in modo sicuro per evitare la diffusione della malattia.
2
Pesticidi
Fungicidi: L'applicazione di un fungicida appropriato può aiutare a controllare la malattia.

Prodotti sistemici: I prodotti che vengono assorbiti dal sistema della pianta possono fornire una protezione a lungo termine.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante e guide illimitate a portata di mano...
qrcode
Scansiona il codice QR con la fotocamera del tuo telefono per scaricare l'app
Ingiallimento e appassimento fogliare
plant poor
Ingiallimento e appassimento fogliare
L'invecchiamento naturale può far ingiallire e seccare le foglie.
Panoramica
Panoramica
Indipendentemente dal tipo di pianta o da dove viene coltivata, a un certo punto comincerà a prendere ingiallimento e appassimento fogliare . Questo è un processo naturale e inevitabile che si verifica quando la pianta ha completato tutti i passaggi della sua vita. Le piante annuali subiscono questo processo alla fine di una singola stagione di crescita. Le piante perenni vivono per più anni, se non decine o centinaia di anni, ma alla fine mostreranno comunque questi sintomi.
Analisi dei Sintomi
Analisi dei Sintomi
Quando le piante hanno progredito attraverso le loro fasi di sviluppo naturali e si stanno avvicinando alla fine del loro ciclo di vita, iniziano a mostrare segni di declino. Le foglie inizieranno a ingiallire e a cadere, e nel tempo diventeranno marrone come la carta e si asciugheranno. Una volta completamente asciutte, le foglie iniziano a cadere dalla pianta fino a quando l'intera pianta non si è asciugata.
Causa della malattia
Causa della malattia
Alla fine della sua vita, la codifica genetica all'interno della pianta aumenta la produzione di etilene, un fitormone che controlla la senescenza o l'invecchiamento naturale e la morte. La divisione cellulare si interrompe e la pianta inizia a catabolizzare le risorse da utilizzare in altre parti della pianta. Quando ciò accade, i tessuti iniziano a ingiallire e ad asciugarsi fino a quando l'intera pianta non si secca e muore.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante e guide illimitate a portata di mano...
qrcode
Scansiona il codice QR con la fotocamera del tuo telefono per scaricare l'app
Macchia gialla
plant poor
Macchia gialla
La macchia fogliare può presentarsi come macchie gialle o bianche sulle foglie.
Panoramica
Panoramica
Macchia gialla è una condizione comune che colpisce tutti i tipi di piante - piante ornamentali in fiore, alberi, arbusti, erbe e piante vegetali - in tutto il mondo. Le macchie gialle possono comparire a causa di dozzine di potenziali cause e si verificano in varie condizioni ambientali e climatiche, ma fortunatamente la maggior parte è facile da affrontare. Le cause più comuni dei macchia gialla includono malattie, carenza di nutrienti, problemi di irrigazione e parassiti. Nella maggior parte dei casi, macchia gialla possono essere trattati senza danni permanenti alla pianta. Tuttavia, in alcuni casi di malattie fungine, non si può fare nulla per curare la malattia dopo l'infezione e la pianta alla fine morirà a causa della malattia. Per questo motivo, l'aspetto più critico nell'affrontare macchia gialla sulle piante è determinare correttamente la causa.
Analisi dei Sintomi
Analisi dei Sintomi
I sintomi si verificano in diverse parti della pianta, a seconda della causa. I punti più piccoli tendono ad essere indicativi di infezioni più giovani o problemi di nuova evoluzione.
  • Piccole macchie gialle compaiono sulle foglie
  • I punti possono verificarsi sulla superficie fogliare inferiore o superiore, o su entrambi
  • Macchie in rilievo, arrotondate o incavate con bordi sfrangiati o lisci
  • Le macchie possono crescere insieme, causando lo scolorimento totale delle foglie
  • Crescita stentata
  • Caduta precoce delle foglie
Causa della malattia
Causa della malattia
La stragrande maggioranza delle malattie con macchia gialla è causata da agenti patogeni fungini. Tuttavia, ci sono alcune situazioni in cui possono essere incolpati batteri, condizioni ambientali o altri problemi. Le malattie sono in genere specifiche dell'ospite, quindi possono colpire solo le piante all'interno della stessa famiglia. Detto questo, quasi ogni singola specie di pianta è vulnerabile ad almeno una malattia che causa macchia gialla . I problemi più comuni sono la peronospora, la septoria fogliare, l'oidio e la peronospora, solo per citarne alcuni. Tutte le piante hanno bisogno di nutrienti specifici dal suolo per sopravvivere. Quando questi nutrienti si esauriscono o non sono disponibili per l'assorbimento da parte delle piante a causa di condizioni particolari, si verificano carenze e si vedono macchia gialla .
  • L'azoto è un componente integrale della clorofilla.
  • Il ferro è necessario negli enzimi che producono la clorofilla.
Macchia gialla possono anche apparire a causa di un'irrigazione scorretta, principalmente sott'acqua, o infestazioni di parassiti succhiatori di linfa come gli afidi.
  • Troppa poca acqua inibisce la fotosintesi. Troppa acqua spinge l'ossigeno fuori dal terreno e le radici non possono assorbire i nutrienti e nemmeno l'acqua dal terreno.
  • I problemi degli insetti possono causare macchia gialla direttamente danneggiando il tessuto fogliare durante l'alimentazione o possono introdurre agenti patogeni.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante e guide illimitate a portata di mano...
qrcode
Scansiona il codice QR con la fotocamera del tuo telefono per scaricare l'app
care_toxicity

Schefflera e la loro tossicità

Leggermente tossico per gli esseri umani
Leggermente tossico per gli esseri umani
L'ingestione o il contatto con schefflera può provocare reazioni negative, a causa delle proprietà tossiche di questa pianta. I sintomi sono in genere da lievi a moderati. La linfa è pericolosa se toccata e gli steli e le foglie sono tossici se ingeriti a causa dei cristalli di ossalato di calcio che vi si trovano. Gli effetti del contatto con la linfa possono essere eruzione cutanea, dolore e gonfiore, mentre gli effetti dell'ingestione delle parti della pianta possono essere bruciore alla bocca, intorpidimento e soffocamento, oltre a vomito. Essendo una pianta d'appartamento ornamentale, può essere facilmente accessibile ai bambini. I bambini possono essere più vulnerabili agli effetti di questa pianta se entrano in contatto o ingeriscono qualsiasi parte di essa.
Tossico per i cani
Tossico per i cani
I membri del Schefflera arboricola sono da leggermente a altamente tossici per i cani. Cristalli di ossalato di calcio si trovano in tutte le parti del schefflera . L'ossalato di calcio provoca irritazione e bruciore intorno alla bocca e alla gola quando ingerito. Questo, a sua volta, porta spesso a difficoltà di deglutizione e mancanza di appetito. Possono seguire vomito e diarrea. In casi estremi, quando vengono mangiate quantità molto grandi, possono verificarsi insufficienza renale, coma o morte - per fortuna, poiché queste piante sono immediatamente sgradevoli per i cani, raramente mangiano più di un po'.
Tossico per i gatti
Tossico per i gatti
Non lasciare che il tuo gatto mastichi il schefflera moderatamente tossico. Una tossina si trova in ogni parte della pianta e causerà al tuo gatto un'eccessiva sbavatura, bruciore orale, vomito e difficoltà a deglutire. I gatti di solito si riprendono completamente, ma è meglio contattare il veterinario per un consiglio su come alleviare il disagio del tuo gatto.
care_more_info

Altro su Schefflera

Tipo di pianta
Tipo di pianta
Cespuglio
Durata di Vita
Durata di Vita
Perenne
Diametro della Corona
Diametro della Corona
1.2 a 2.5 m
Periodo di fioritura
Periodo di fioritura
Estate, Autunno
Colore del fiore
Colore del fiore
Giallo
Bianco
Rosso
Verde
Colore della foglia
Colore della foglia
Verde
Diametro del Fiore
Diametro del Fiore
5 a 10 mm
Altezza della Pianta
Altezza della Pianta
2 a 9 m

Utilizzo

Utilizzo in giardino
Schefflera può decorare hall, sale espositive, ecc. Piccole piante in vaso possono decorare sale studio, soggiorni e camere da letto.
plantfinder

Trova le amiche verdi perfette per te.

Progetta la tua oasi verde in base ai tuoi criteri: tipo di piante, sicurezza degli animali domestici, livello di competenza, ubicazione e altro ancora.
care_faq

Problemi Comuni

Perché le sue foglie ingialliscono e cadono?

more more
Schefflera ha bisogno di una quantità sufficiente di luce solare, o le sue foglie potrebbero ingiallire e cadere. Che si tratti di interni o esterni, un ambiente parzialmente ombreggiato è l’ideale. La pianta cresce meglio se riceve abbastanza luce per 3-4 ore al giorno. Inoltre, se il suolo è troppo asciutto o troppo bagnato, possono manifestarsi gli stessi sintomi. Batti delicatamente sul vaso: se restituisce un suono sordo, la quantità di acqua è giusta. Innaffia più frequentemente in estate.

Perché le foglie della mia varietà variegata assumono un colore verde vivido?

more more
Prova a ridurre la quantità o la frequenza di somministrazione di fertilizzante. L’eccessiva fertilizzazione, soprattutto con concimi ricchi di azoto, può far sbiadire l’aspetto variegato.
care_new_plant

Prendersi Cura di una Nuova Pianta

new-plant
Le seguenti immagini e istruzioni per le pianta tropicale hanno lo scopo di aiutare le tue piante ad adattarsi e a prosperare in un nuovo ambiente.
more
1
Scegliere una Pianta Tropicale Sana
check-health

Controlla la Sua Salute

part-image-bg part-image
Pianta Intera
Chioma simmetrica, rami uniformemente distribuiti, forma piena e compatta, assenza di crescita eccessiva, internodi ravvicinati e dimensioni uniformi delle foglie.
part-image-bg part-image
Rami
I rami non sono appassiti e il tronco non presenta fori o danni.
part-image-bg part-image
Foglie
Controllate l'interno della pianta, le zone d'ombra e di sovrapposizione, il retro delle foglie. Colore uniforme, assenza di ingiallimento, di macchie marroni, di insetti striscianti, di ragnatele, di deformazioni e di appassimento.
part-image-bg part-image
Steli
Nessuna muffa, imbrunimento o marciume molle alla base della pianta.
health-trouble

Risoluzione dei Problemi di Salute

Pianta Intera
trouble-image
more 1 Chioma asimmetrica o ramificazione mancante e disomogenea: potate i rami deboli ed esili della porzione più grande della chioma asimmetrica, quindi tagliate i rami più grandi cresciuti.
trouble-image
more 2 Gli internodi sono più lunghi nella parte superiore, le foglie sono rade e più piccole nella parte superiore: aumentare l'intensità o la durata della luce.
Rami
trouble-image
more 1 Rami secchi: verificare se il ramo è ancora vivo staccando una piccola sezione di corteccia e tagliare i rami secchi. Fate attenzione ai segni di infestazione da insetti all'interno del ramo.
trouble-image
more 2 Corteccia con fori: iniettare l'insetticida nei fori e applicare un insetticida sistemico alle radici.
trouble-image
more 3 Corteccia danneggiata: spennellare un agente cicatrizzante ed evitare di bagnare la ferita.
Steli
trouble-image
Muffa, imbrunimento o marciume molle alla base: collocare la pianta in un ambiente ventilato e asciutto e annaffiare con un fungicida.
Foglie
trouble-image
more 1 Colore delle foglie non uniforme e ingiallimento: potate le foglie gialle e controllate se ci sono segni di marciume alla base della pianta. Nei casi più gravi, spruzzare un fungicida.
trouble-image
more 2 Macchie marroni o piccole macchie gialle: collocare la pianta in un'area ventilata ed evitare di annaffiare le foglie. Nei casi più gravi, spruzzare un fungicida.
trouble-image
more 3 Minuscoli insetti striscianti sul retro delle foglie o ragnatele tra le foglie: aumentare l'esposizione alla luce e spruzzare insetticidi per i casi più gravi.
trouble-image
more 4 Deformazioni o parti mancanti sulle foglie: determinare se si tratta di danni fisici o di infestazioni di parassiti. I danni lineari o da strappo sono fisici, mentre gli altri sono parassiti. Spruzzare un insetticida.
trouble-image
more 5 Foglie appassite: fornire un'ombra parziale ed evitare un'eccessiva esposizione al sole. Rimuovere da 1/3 a 1/2 delle foglie nei casi più gravi.
autodiagnose

Cura e previeni le malattie delle piante.

Il medico delle piante con IA ti aiuta a diagnosticare i problemi delle piante in pochi secondi.
check-condition

Controlla le Sue Condizioni di Crescita

check
Controllo del Terreno
Il terreno deve avere un odore fresco come dopo la pioggia e non deve avere un odore di muffa.
check
Controllo della Luce
Controllate il fabbisogno di luce della pianta e se corrisponde alla posizione di impianto.
check
Controllo della Ventilazione
Assicurare una buona ventilazione.
check
Controllo della Temperatura
Controllare se la temperatura esterna attuale è troppo bassa o troppo alta.
condition-trouble

Risoluzione dei Problemi delle Condizioni

check
Terreno
Terriccio per vasi, Terriccio misto a muschio di torba
Il terreno ha un odore di muffa o di sporco: controllare che l'apparato radicale non sia deteriorato, collocare la pianta in un ambiente ventilato e asciutto e annaffiare con un fungicida.
check
Luce adatta
Sole parziale, Pieno sole
Luce insufficiente: Le piante da interno possono sopportare una luce ridotta, ma non l'ombra completa. Spostare periodicamente la pianta in un luogo più soleggiato può aiutare a compensare l'impoverimento dei nutrienti in condizioni di scarsa luminosità.
Recupero del trapianto: Ombreggiare, posizionare in luce diffusa e luminosa. Aumentare gradualmente la luce dopo 3 giorni senza che la pianta appassisca. In caso di trapianto/rinvaso o di perdita di foglie, ombreggiare per una settimana. Aumentare la luce in caso di ingiallimento e caduta delle foglie.
check
Temperatura ideale
10℃ to 35℃
La temperatura è troppo bassa o troppo alta: In genere l'interno soddisfa le esigenze della pianta. Non collocare all'esterno a temperature inferiori a 50℉ (10℃) o superiori a 86℉ (30℃).
check
Ventilazione
Ben ventilato
Ambiente non ventilato: può provocare marciume delle radici, malattie e caduta dei fiori. Collocate le piante in un luogo ben ventilato, come una finestra.
more
2
Adattare la Tua Nuova Pianta Tropicale
Passo 1
condition-image
Rinvaso
Il trapianto è possibile ma non necessario. Pulire le radici eliminando quelle marce o annerite. Quando si estrae la pianta dal vaso, fare attenzione a mantenere intatto l'apparato radicale e a non spargere il terreno. Se le radici sono troppo aggrovigliate, allargatele delicatamente e tagliatele come necessario. Per la messa a dimora, mescolare una piccola quantità di fertilizzante organico ben tritato sul fondo del terreno. Per la messa a dimora, utilizzare un terriccio floreale sciolto e arioso e premere leggermente il terreno dopo la messa a dimora. Innaffiate subito e abbondantemente il terreno dopo la messa a dimora.
mostra di più show-more
Passo 2
condition-image
Potatura
Di solito non è necessario. Tagliate le foglie gialle o malate e le foglie affollate che sembrano appassite o cadenti.
mostra di più show-more
Passo 3
condition-image
Annaffiatura
Aumentare le annaffiature nella prima settimana per mantenere il terreno umido. Innaffiare quando il terreno è leggermente asciutto, per almeno 2 settimane. Evitare di innaffiare eccessivamente. Non annaffiare quando le dita sono sporche d'acqua dopo aver toccato il terreno.
mostra di più show-more
Passo 4
condition-image
Concimazione
Aggiungere una piccola quantità di fertilizzante di base durante il trapianto o il rinvaso. Non sono necessari altri fertilizzanti per il primo mese.
mostra di più show-more
lightmeter

Scopri quanta luce ricevono realmente le tue piante.

Trova i punti migliori per ottimizzare la loro salute, semplicemente usando il tuo telefono.
label
main-image
Schefflera
label-image
Rinvaso
Pulire le radici, evitare di spargere il terreno, usare fertilizzanti organici, piantare in un terreno sciolto, annaffiare abbondantemente.
label-image
Potatura
Tagliate le foglie gialle o malate e le foglie affollate che sembrano appassite o cadenti.
label-image
Annaffiatura
Innaffiare le nuove piante più spesso per 2 settimane. Evitate di annaffiare troppo o troppo poco, controllando il terreno.
label-image
Concimazione
Aggiungere il fertilizzante di base durante il trapianto. Per il primo mese non sono necessari altri fertilizzanti.
label-image
Luce solare
Esposizione regolare al sole per le piante da interno. Ombreggiare dopo il trapianto/rinvaso, poi aumentare gradualmente la luce se non ci sono appassimenti. Aumentare la luce in caso di ingiallimento e caduta delle foglie.
label
main-image
Schefflera
label-image
Rinvaso
Pulire le radici, evitare di spargere il terreno, usare fertilizzanti organici, piantare in un terreno sciolto, annaffiare abbondantemente.
label-image
Potatura
Tagliate le foglie gialle o malate e le foglie affollate che sembrano appassite o cadenti.
label-image
Annaffiatura
Innaffiare le nuove piante più spesso per 2 settimane. Evitate di annaffiare troppo o troppo poco, controllando il terreno.
label-image
Concimazione
Aggiungere il fertilizzante di base durante il trapianto. Per il primo mese non sono necessari altri fertilizzanti.
label-image
Luce solare
Esposizione regolare al sole per le piante da interno. Ombreggiare dopo il trapianto/rinvaso, poi aumentare gradualmente la luce se non ci sono appassimenti. Aumentare la luce in caso di ingiallimento e caduta delle foglie.
plant

Un botanico in tasca

plant
plant

App

plant
close
product icon
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante e guide illimitate a portata di mano...
La tua Guida Definitiva per le Piante
Identifica, coltiva e nutri nel modo migliore!
product icon
17.000 specie locali e 400.000 specie mondiali studiate
product icon
Quasi 5 anni di ricerche
product icon
Più di 80 studiosi di botanica e giardinaggio
ad
ad
Un botanico in tasca
Scan the QR code with your phone camera to download the app
close
title
Un botanico in tasca
qrcode
Scansiona il codice QR per effettuare il download
Su
Cura di Base
Cura Avanzata
Ulteriori istruzioni
Parassiti e Malattie
Tossicità
Maggiori informazioni
Domande Frequenti
Cura della Nuova Pianta
Schefflera
Schefflera
Schefflera
Schefflera
Schefflera

Come Prendersi Cura di Schefflera

La schefflera è una pianta sempreverde arbustiva di origine tropicale, molto apprezzata come pianta da appartamento per via della bellezza delle sue foglie. Ama gli ambienti luminosi, ma non deve essere esposta direttamente al sole. Viene comunemente utilizzata anche per farne bonsai.
symbolism

Simbolismo

Natura e armonia
Acqua
Ogni 1-2 settimane
Acqua
Luce Solare
Sole parziale
Luce Solare
Tossico per l'uomo e gli animali domestici
care_basic_guide

Guida di Base per la Cura

Cultivation:WaterDetail

Come innaffiare Schefflera?

Cultivation:WaterDetail
Schefflera cresce bene ambienti caratterizzati da elevata umidità e sufficiente quantità di acqua nel suolo. La pianta necessita di più acqua in estate e andrebbe irrigata una volta al giorno per tenere umido il suolo. Nebulizza il fogliame con acqua quando la pianta è asciutta, per aumentare l’umidità ambientale. Durante la primavera e l’autunno, irriga ogni 3-4 giorni.
Riduci l’acqua durante l’inverno, perché la pianta cresce lentamente in questa stagione e non necessita di molta acqua. In caso di grave siccità, le foglie perderanno colore o appassiranno. Prima di tutto, nebulizza le foglie, dopodiché annaffia abbondantemente la pianta. Dovrebbe progressivamente tornare alla normalità.
waterreminders

Non saltare mai più un'attività di manutenzione!

La cura delle piante è più facile che mai con il nostro promemoria smart personalizzato.
Qual è il modo migliore per annaffiare il mio Schefflera?
more
Cosa devo fare se innaffio troppo o troppo poco il mio Schefflera?
more
Con quale frequenza devo annaffiare il mio Schefflera?
more
Di quanta acqua ha bisogno il mio Schefflera?
more
Mostra di più more
Cultivation:FertilizerDetail

Come concimare Schefflera?

Cultivation:FertilizerDetail
Schefflera cresce rigogliosamente e necessita di nutrienti. Nella fase di plantula, andrebbe usato un fertilizzante azotato a bassa concentrazione come concime principale, con una minima quantità di fertilizzante fosforico e potassico. Quando la pianta raggiunge circa 20 cm, l’apparato radicale è relativamente sviluppato; applica del fertilizzante composto. In primavera e in estate, andrebbe somministrato del fertilizzante organico totalmente decomposto o del fertilizzante composto una volta al mese. Fai attenzione a non fertilizzare eccessivamente le varietà variegate, o le foglie assumeranno un colore verde chiaro.
Perché devo concimare il mio Schefflera?
more
Quando è il momento migliore per concimare il mio Schefflera?
more
Quando dovrei evitare di concimare il mio Schefflera?
more
Di che tipo di fertilizzante ha bisogno il mio Schefflera?
more
Mostra di più more
Cultivation:SunlightDetail

Quali sono i requisiti di luce solare per Schefflera?

Cultivation:SunlightDetail
Schefflera andrebbe parzialmente ombreggiata in estate. Le piante all’esterno andrebbero ombreggiate al 70% per prevenire le bruciature fogliari. Non è necessario ombreggiare in inverno, e 4 ore di luce solare diretta al giorno possono garantire una buona crescita. Il colore delle foglie è molto sensibile alla luce solare. Le foglie si presentano compatte e lucenti in un ambiente parzialmente ombreggiato, mentre sbiadiscono in condizioni di luce eccessiva.
lightmeter

Scopri quanta luce ricevono realmente le tue piante.

Trova i punti migliori per ottimizzare la loro salute, semplicemente usando il tuo telefono.
Di quante ore di luce solare ha bisogno Schefflera al giorno?
more
Di che tipo di luce solare ha bisogno Schefflera?
more
Schefflera deve evitare l'esposizione al sole?
more
Come proteggere Schefflera dai danni del sole e del calore?
more
Mostra di più more
Cultivation:PruningDetail

Come potare Schefflera ?

Cultivation:PruningDetail
Se schefflera non viene potata da molto tempo, potrebbe perdere la sua graziosa forma originale; in particolare, le foglie inferiori cadranno facilmente. In primavera, estate e autunno, pota solo i rami o le foglie superflue. Dall’autunno inoltrato alla primavera successiva, prima della germogliazione, pota la pianta principale. Rimuovi i rami malati e morti. I rami affusolati andrebbero tagliati per stimolare la crescita di quelli vecchi e promuovere la germogliazione di quelli nuovi.
Devo potare il mio Schefflera?
more
Quando è il momento migliore per potare il mio Schefflera?
more
Cosa devo fare dopo la potatura di Schefflera?
more
Come devo potare il mio Schefflera durante le diverse stagioni o fasi di crescita?
more
Mostra di più more
close
care_advanced_guide

Guida avanzata alla cura

Cultivation:WaterAndHardinessDetail

Qual è l'intervallo di temperatura ideale per Schefflera?

Cultivation:WaterAndHardinessDetail
Schefflera è nativa delle regioni tropicali e subtropicali che presentano elevati valori di temperatura e umidità, quindi predilige ambienti caldi e umidi. Può crescere a 16 a 30 ℃ e la temperatura ottimale è di 20 a 27 ℃. Predilige un ambiente umido e cresce in modo rigoglioso quando l'acqua nel suolo è sufficiente.
Qual è la temperatura ottimale per Schefflera?
more
Il sito Schefflera richiede temperature diverse per le varie fasi di crescita?
more
Il sito Schefflera ha bisogno di temperature diverse a seconda delle stagioni?
more
Quali sono le linee guida per la temperatura per mantenere in salute il vostro Schefflera?
more
Mostra di più more
Cultivation:SoilDetail

Qual è il terreno migliore per Schefflera?

Cultivation:SoilDetail
Schefflera necessita di un terriccio sabbioso sciolto, fertile, permeabile, ben drenato e ricco di humus. Il pH del suolo dovrebbe spaziare da acido a debolmente alcalino. Il suolo ideale è composto per 2/3 da terriccio di fogliame e fertilizzante organico, con 1/3 di perlite e una piccola quantità di concime di base. Disponi sul fondo del vaso delle pietre o delle mattonelle rotte per agevolare il drenaggio. Rinvasa le giovani piante una volta, prima che le nuove gemme germoglino in primavera; rimuovi una parte del suolo vecchio e aggiungi una quantità equivalente di terreno fresco. Rinvasa le piante mature ogni due anni.
Cultivation:PropagationDetail

Come propagare Schefflera?

Cultivation:PropagationDetail
Sebbene schefflera venga propagata meglio per talea, è anche possibile farlo per semina e margotta. La primavera e l’estate sono i periodi migliori per la moltiplicazione per talea. Taglia i rami nuovi ad una lunghezza di 8 a 10 cm per la talea. Rimuovi le foglie dalla parte inferiore. Inserisci circa metà dello stelo nel substrato; non inserirlo troppo altrimenti sarà difficile da trapiantare. Tieni ombreggiata la talea e nebulizza frequentemente acqua sulle foglie per mantenere l’umidità all’85%-90%. Il radicamento impiega circa 20-30 giorni. Se le radici sono sufficientemente cresciute, la talea può essere trapiantata.
Per propagare tramite margotta, attendi la primavera. Seleziona rami di due anni d’età, e rimuovi 1.02 a 1.5 cm di corteccia a forma di anello. Nella parte verde della corteccia visibile, metti del terreno umido da giardino attorno alla ferita, avvolgi in un rivestimento di plastica e lega le estremità superiore e inferiore. Mantieni umido il suolo nella plastica annaffiando frequentemente. Il radicamento avverrà in circa 40 giorni, dopodiché il ramo potrà essere tagliato e piantato individualmente in un vaso o in giardino.
close

Riproduzione

Schefflera fornisce tutto l'anno una buona sistemazione paesaggistica del giardino, un elemento essenziale per il giardino stesso. Man mano che il vostro Schefflera cresce, potreste voler sapere come ottenerne altri gratuitamente. O forse la vostra Schefflera è stata danneggiata da un parassita o da una malattia e vorreste salvarla e propagare una nuova pianta. Questo articolo parla di come propagare il vostro Schefflera. La talea di conifera è un modo semplice per propagare questa pianta. Le stagioni migliori per propagare il Schefflera tramite talea sono la primavera e l'inizio dell'estate, quando la pianta cresce più attivamente. In questo periodo c'è molta luce a disposizione delle talee per la nuova crescita e il vostro Schefflera dovrebbe avere nuovi germogli adatti alla propagazione. La talea deve essere ancora flessibile, ma deve aver raggiunto un livello di durezza tale da spezzarsi quando viene piegata. Gli strumenti necessari per la propagazione di Schefflera sono gli stessi utilizzati per altri tipi di propagazione per talea, anche se non è necessario uno strumento di taglio particolarmente forte, poiché il materiale è ancora piuttosto morbido.
  1. Forbici affilate o coltello da giardinaggio
  2. Soluzione di candeggina diluita o alcol isopropilico per pulire gli strumenti
  3. Ormone radicante (facoltativo)
  4. Vaso/i con fori di drenaggio per la semina
  5. Terriccio multiuso per la semina
  6. Sacchetto di plastica trasparente (facoltativo)
Fase 1: preparate uno o più vasi piccoli con il terriccio inumidito. In genere è possibile piantare più talee nello stesso vaso per la propagazione, a patto di lasciare circa un centimetro tra una talea e l'altra in ogni vaso. Fase 2: individuare i germogli sani sulla pianta madre e pianificare il punto in cui tagliare. La talea deve avere almeno un paio di foglie e uno o due nodi affinché la pianta possa generare una nuova crescita. La lunghezza del taglio dovrebbe essere idealmente di circa 10 cm. Utilizzate lo strumento di taglio sterilizzato per praticare una talea appena al di sopra di un'articolazione fogliare della pianta madre. Fase 3: rimuovere le foglie dalla metà inferiore della talea e tagliare la parte inferiore appena sotto un nodo. Immergere l'estremità inferiore della talea nella polvere radicante (se utilizzata) secondo le indicazioni. Fase 4: piantare una per una le talee nel vaso preparato, assicurandosi che almeno un nodo sia interrato. Fase 5: Conservare Schefflera in un luogo caldo e protetto, con molta luce solare indiretta. Per dare a Schefflera maggiori possibilità di sopravvivenza, potete coprirle leggermente con un sacchetto di plastica trasparente per creare una mini-serra. Per fissarlo al vaso si può usare un elastico o un nastro adesivo. In questo modo si aumenta il calore e l'umidità, aiutando la pianta a radicare più rapidamente. Fase 6: monitorare il sito Schefflera, annaffiando se necessario per evitare che il terreno si asciughi, fino al momento del trapianto. In genere le radici iniziano a formarsi entro 4-6 settimane, e potreste voler diradare le talee non sane o spostare alcune Schefflera in vasi singoli per dare loro più spazio per crescere. Quando il Schefflera ricresce di nuove foglie, significa che ha sviluppato con successo le radici e deve essere trapiantato dopo che le nuove foglie si sono completamente espanse. È meglio trapiantare Schefflera in una giornata nuvolosa e con temperature miti per evitare di stressarle appena piantate.
Mostra di più
more
Sblocca le guide complete per imparare a curare più di 10.000 specie
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante
guide illimitate a portata di mano...
Cultivation:PlantingDetail

Come piantare Schefflera?

Cultivation:PlantingDetail
Raccogli i semi in inverno e conservali per la semina primaverile. Disinfetta il suolo prima di effettuare l’impianto. Copri il seme con uno strato di suolo spesso una o due volte il suo diametro. Dopo la semina, annaffia frequentemente per tenere umido il suolo. Presta attenzione a ombreggiare dopo l’emergenza della piantina. Le piantine alte 8 a 10 cm possono essere trapiantate in una vaso.
Scegli il vaso in base alla dimensione della pianta. Blocca leggermente il foro di drenaggio prima del trapianto, quindi aggiungi il suolo. Colloca la piantina al centro del vaso. Solleva il vaso e battilo per compattare il suolo; non premere il terreno con le mani per non danneggiare le radichette. Il vaso andrebbe cambiato una volta all’anno in caso di piante giovani, e una volta ogni due anni per quelle mature.
Trapianta prima della germinazione, a inizio primavera o inizio inverno. Indipendentemente dalle dimensioni della pianta, sposta il suolo in prossimità dell’apparato radicale e pota adeguatamente i rami e le foglie. Dopo il trapianto, il vaso andrebbe collocato all’ombra di un albero o protetto da una rete ombreggiante al 70% per 5-7 giorni, per evitare l’appassimento dovuto alla luce solare diretta.
PlantCare:TransplantSummary

Come trapiantare Schefflera?

PlantCare:TransplantSummary
Il momento migliore per trapiantare schefflera è da metà primavera a fine primavera o da metà autunno a fine autunno, poiché queste stagioni più fresche favoriscono una crescita sana delle radici. Assicuratevi una posizione con terreno ben drenante e ombra parziale. Ricordate di allentare delicatamente la zolla durante il trapianto.
Cultivation:PottingSuggestions

Come rinvasare Schefflera?

Cultivation:PottingSuggestions
Se cresciuto troppo per il vaso, dovrebbe essere rinvasato e ripiantato. Ha bisogno di un ottimo drenaggio in vaso.
seasonal-tip

Misure precauzionali stagionali

Rinvasa e pota in primavera per promuovere la germinazione di nuovi rami. Le temperature non dovrebbero essere inferiori a 5 ℃ in inverno, perché la pianta è sensibile al gelo.
care_pet_and_diseases

Parassiti e malattie comuni

Problemi comuni relativi a Schefflera, basati su 10 milioni di casi reali
Macchie marroni
Macchie marroni Macchie marroni Macchie marroni
La macchia bruna è una malattia preoccupante che si manifesta nella Schefflera arboricola con vistose macchie bruno-rossastre sulle foglie della pianta. Questa malattia ostacola la crescita e l'estetica della pianta, rendendo indispensabile l'identificazione e il trattamento tempestivo per garantire una salute robusta e la longevità della pianta.
Learn More About the Macchie marroni more
Avvizzimento
Avvizzimento Avvizzimento Avvizzimento
L'appassimento, una condizione di declino della pianta, può colpire seriamente Schefflera, causando l'afflosciamento delle sue foglie verdi e infine il loro imbrunimento. Se non viene trattata tempestivamente, questa malattia può ostacolare la crescita e la salute generale di (Nome).
Learn More About the Avvizzimento more
Marciume delle foglie
Marciume delle foglie Marciume delle foglie Marciume delle foglie
Il marciume fogliare è una malattia fungina comune che può compromettere gravemente la salute di Schefflera. Le piante infette presentano sintomi quali ingiallimento e appassimento delle foglie, riduzione del vigore e, nei casi più gravi, morte della pianta.
Learn More About the Marciume delle foglie more
Ingiallimento e appassimento fogliare
Ingiallimento e appassimento fogliare Ingiallimento e appassimento fogliare Ingiallimento e appassimento fogliare
L'invecchiamento naturale può far ingiallire e seccare le foglie.
Soluzioni: Se l'ingiallimento e l'essiccazione di foglie e fiori è una progressione naturale dovuta all'età, non si può fare nulla per rallentare o fermare il processo. Una volta che gli ormoni all'interno della pianta iniziano il processo di senescenza, è irreversibile.
Learn More About the Ingiallimento e appassimento fogliare more
Macchia gialla
Macchia gialla Macchia gialla Macchia gialla
La macchia fogliare può presentarsi come macchie gialle o bianche sulle foglie.
Soluzioni: Malattie I fungicidi possono prevenire la trasmissione delle spore, ma potrebbero non trattare l'infezione accertata. Il primo passo è rimuovere e smaltire tutte le parti vegetali infette. Quindi applicare i prodotti chimici consigliati. Per le infezioni batteriche, applicare uno spray contenente rame o streptomicina. Per le infezioni fungine, consultare l'estensione cooperativa locale per consigli su quali fungicidi funzioneranno meglio. Carenza di nutrienti Applicare un fertilizzante liquido tramite applicazione fogliare per correggere rapidamente la carenza. Seguire le indicazioni sull'etichetta per quanto riguarda le istruzioni di dosaggio e le note di applicazione, come non utilizzare prima della pioggia o quando le temperature sono fuori dall'intervallo raccomandato. Irrigazione scorretta Determina i requisiti d'acqua per la tua pianta specifica e segui di conseguenza. Ad alcune piante piace il terreno costantemente umido e ad altre piace che il terreno si asciughi leggermente prima di essere annaffiato. parassiti Applicare accuratamente sulla pianta un sapone insetticida, un prodotto organico come l'olio di neem o un insetticida chimico appropriato.
Learn More About the Macchia gialla more
autodiagnose

Cura e previeni le malattie delle piante.

Il medico delle piante con IA ti aiuta a diagnosticare i problemi delle piante in pochi secondi.
close
plant poor
Macchie marroni
Panoramica
Sintomo
Cause
Trattamento
Prevenzione
Periodo attivo
Qual è la malattia di Macchie marroni su Schefflera?
Qual è la malattia di Macchie marroni su Schefflera?
La macchia bruna è una malattia preoccupante che si manifesta nella Schefflera arboricola con vistose macchie bruno-rossastre sulle foglie della pianta. Questa malattia ostacola la crescita e l'estetica della pianta, rendendo indispensabile l'identificazione e il trattamento tempestivo per garantire una salute robusta e la longevità della pianta.
Analisi dei sintomi
Analisi dei sintomi
Le piante con la malattia delle macchie brune presentano sintomi come piccole macchie circolari di colore marrone-rossastro, spesso circondate da aloni gialli. Con il tempo, il centro di queste macchie può scurirsi e diventare infossato. La malattia compare spesso per la prima volta sulle foglie più vecchie.
Quali sono le cause della malattia di Macchie marroni su Schefflera ?
Quali sono le cause della malattia di Macchie marroni su Schefflera ?
1
Agente patogeno
La macchia marrone di Schefflera è causata principalmente da un fungo, Alternaria panax.
2
Fattori ambientali
Prospera in condizioni di caldo e umidità, soprattutto in presenza di scarsa ventilazione che favorisce la crescita dei funghi.
Come trattare la malattia Macchie marroni su Schefflera?
Come trattare la malattia Macchie marroni su Schefflera?
1
Non pesticida
Potatura: Rimuovere e smaltire le foglie o i fusti visibilmente colpiti per arrestare la diffusione della malattia.

Ventilazione: Garantire un'adeguata circolazione dell'aria può aiutare a prevenire la crescita dei funghi.
2
Pesticidi
Applicazione di fungicidi: L'applicazione regolare di fungicidi adeguati può controllare efficacemente la malattia della macchia bruna.

Spray antifungini: L'irrorazione di fungicidi come il mancozeb e il clorotalonil può ridurre la gravità della malattia.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante
guide illimitate a portata di mano...
close
plant poor
Avvizzimento
Panoramica
Sintomo
Cause
Trattamento
Prevenzione
Periodo attivo
Qual è la malattia di Avvizzimento su Schefflera?
Qual è la malattia di Avvizzimento su Schefflera?
L'appassimento, una condizione di declino della pianta, può colpire seriamente Schefflera, causando l'afflosciamento delle sue foglie verdi e infine il loro imbrunimento. Se non viene trattata tempestivamente, questa malattia può ostacolare la crescita e la salute generale di (Nome).
Analisi dei sintomi
Analisi dei sintomi
L'appassimento su Schefflera si manifesta principalmente con foglie cadenti e ingiallite che alla fine diventano marroni. Si nota anche un calo di vigore della pianta e una crescita stentata.
Quali sono le cause della malattia di Avvizzimento su Schefflera ?
Quali sono le cause della malattia di Avvizzimento su Schefflera ?
1
Stress idrico
Schefflerapuò svilupparsi l'appassimento a causa di un'irrigazione impropria, troppo o troppo poco, che può portare a uno stress idrico.
2
Eccessiva fertilizzazione
Un uso eccessivo di fertilizzanti può alterare l'equilibrio nutritivo della pianta, causando l'appassimento.
3
Marciume radicale
Un'eccessiva irrigazione o un terreno poco drenato possono provocare il marciume radicale, una malattia fungina che causa l'appassimento.
Come trattare la malattia Avvizzimento su Schefflera?
Come trattare la malattia Avvizzimento su Schefflera?
1
Non pesticida
Regolare l'irrigazione: Stabilite un programma di irrigazione regolare, assicurandovi che il terreno sia ben drenato per evitare il marciume delle radici.

Potare le parti colpite: Eliminare le foglie appassite o marroni per evitare un'ulteriore diffusione.
2
Pesticidi
Utilizzare un trattamento antifungino: Se viene individuato un marciume radicale, utilizzare un trattamento antifungino adeguato per eradicare la malattia e prevenirne l'ulteriore diffusione.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante
guide illimitate a portata di mano...
close
plant poor
Marciume delle foglie
Panoramica
Sintomo
Cause
Trattamento
Prevenzione
Periodo attivo
Qual è la malattia di Marciume delle foglie su Schefflera?
Qual è la malattia di Marciume delle foglie su Schefflera?
Il marciume fogliare è una malattia fungina comune che può compromettere gravemente la salute di Schefflera. Le piante infette presentano sintomi quali ingiallimento e appassimento delle foglie, riduzione del vigore e, nei casi più gravi, morte della pianta.
Analisi dei sintomi
Analisi dei sintomi
Il nome della pianta presenta macchie scure sulle foglie che si diffondono gradualmente, dando origine a un aspetto marcescente. Il fogliame cade prematuramente e la pianta presenta una crescita scarsa e una generale mancanza di vigore. Nei casi più gravi, le radici possono marcire causando l'appassimento e la morte della pianta.
Quali sono le cause della malattia di Marciume delle foglie su Schefflera ?
Quali sono le cause della malattia di Marciume delle foglie su Schefflera ?
1
Fungo
La causa principale del marciume fogliare di Schefflera è un'infezione fungina, spesso della specie Pythium o Phytophthora.
2
Irrigazione eccessiva
Questi funghi prosperano in condizioni di ristagno idrico, spesso causato da un'eccessiva irrigazione o da uno scarso drenaggio nell'ambiente della pianta.
Come trattare la malattia Marciume delle foglie su Schefflera?
Come trattare la malattia Marciume delle foglie su Schefflera?
1
Non pesticida
Migliorare il drenaggio: Le condizioni di eccessiva umidità del terreno devono essere corrette migliorando il drenaggio o riducendo l'irrigazione.

Rimozione: Le parti malate della pianta, comprese le foglie e le radici, devono essere rimosse e scartate in modo sicuro per evitare la diffusione della malattia.
2
Pesticidi
Fungicidi: L'applicazione di un fungicida appropriato può aiutare a controllare la malattia.

Prodotti sistemici: I prodotti che vengono assorbiti dal sistema della pianta possono fornire una protezione a lungo termine.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante
guide illimitate a portata di mano...
close
Ingiallimento e appassimento fogliare
plant poor
Ingiallimento e appassimento fogliare
L'invecchiamento naturale può far ingiallire e seccare le foglie.
Panoramica
Panoramica
Indipendentemente dal tipo di pianta o da dove viene coltivata, a un certo punto comincerà a prendere ingiallimento e appassimento fogliare . Questo è un processo naturale e inevitabile che si verifica quando la pianta ha completato tutti i passaggi della sua vita. Le piante annuali subiscono questo processo alla fine di una singola stagione di crescita. Le piante perenni vivono per più anni, se non decine o centinaia di anni, ma alla fine mostreranno comunque questi sintomi.
Analisi dei Sintomi
Analisi dei Sintomi
Quando le piante hanno progredito attraverso le loro fasi di sviluppo naturali e si stanno avvicinando alla fine del loro ciclo di vita, iniziano a mostrare segni di declino. Le foglie inizieranno a ingiallire e a cadere, e nel tempo diventeranno marrone come la carta e si asciugheranno. Una volta completamente asciutte, le foglie iniziano a cadere dalla pianta fino a quando l'intera pianta non si è asciugata.
Causa della malattia
Causa della malattia
Alla fine della sua vita, la codifica genetica all'interno della pianta aumenta la produzione di etilene, un fitormone che controlla la senescenza o l'invecchiamento naturale e la morte. La divisione cellulare si interrompe e la pianta inizia a catabolizzare le risorse da utilizzare in altre parti della pianta. Quando ciò accade, i tessuti iniziano a ingiallire e ad asciugarsi fino a quando l'intera pianta non si secca e muore.
Soluzioni
Soluzioni
Se l'ingiallimento e l'essiccazione di foglie e fiori è una progressione naturale dovuta all'età, non si può fare nulla per rallentare o fermare il processo. Una volta che gli ormoni all'interno della pianta iniziano il processo di senescenza, è irreversibile.
Prevenzione
Prevenzione
Sfortunatamente, non c'è modo di impedire alle piante di morire di "vecchiaia". Per aiutare a prolungare la loro vita e rimandare i sintomi ingiallimento e appassimento fogliare il più a lungo possibile, prenditi cura di loro dando loro abbastanza acqua, concimandoli in modo appropriato e assicurandoti che ricevano abbastanza luce solare.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante
guide illimitate a portata di mano...
close
Macchia gialla
plant poor
Macchia gialla
La macchia fogliare può presentarsi come macchie gialle o bianche sulle foglie.
Panoramica
Panoramica
Macchia gialla è una condizione comune che colpisce tutti i tipi di piante - piante ornamentali in fiore, alberi, arbusti, erbe e piante vegetali - in tutto il mondo. Le macchie gialle possono comparire a causa di dozzine di potenziali cause e si verificano in varie condizioni ambientali e climatiche, ma fortunatamente la maggior parte è facile da affrontare. Le cause più comuni dei macchia gialla includono malattie, carenza di nutrienti, problemi di irrigazione e parassiti. Nella maggior parte dei casi, macchia gialla possono essere trattati senza danni permanenti alla pianta. Tuttavia, in alcuni casi di malattie fungine, non si può fare nulla per curare la malattia dopo l'infezione e la pianta alla fine morirà a causa della malattia. Per questo motivo, l'aspetto più critico nell'affrontare macchia gialla sulle piante è determinare correttamente la causa.
Analisi dei Sintomi
Analisi dei Sintomi
I sintomi si verificano in diverse parti della pianta, a seconda della causa. I punti più piccoli tendono ad essere indicativi di infezioni più giovani o problemi di nuova evoluzione.
  • Piccole macchie gialle compaiono sulle foglie
  • I punti possono verificarsi sulla superficie fogliare inferiore o superiore, o su entrambi
  • Macchie in rilievo, arrotondate o incavate con bordi sfrangiati o lisci
  • Le macchie possono crescere insieme, causando lo scolorimento totale delle foglie
  • Crescita stentata
  • Caduta precoce delle foglie
Causa della malattia
Causa della malattia
La stragrande maggioranza delle malattie con macchia gialla è causata da agenti patogeni fungini. Tuttavia, ci sono alcune situazioni in cui possono essere incolpati batteri, condizioni ambientali o altri problemi. Le malattie sono in genere specifiche dell'ospite, quindi possono colpire solo le piante all'interno della stessa famiglia. Detto questo, quasi ogni singola specie di pianta è vulnerabile ad almeno una malattia che causa macchia gialla . I problemi più comuni sono la peronospora, la septoria fogliare, l'oidio e la peronospora, solo per citarne alcuni. Tutte le piante hanno bisogno di nutrienti specifici dal suolo per sopravvivere. Quando questi nutrienti si esauriscono o non sono disponibili per l'assorbimento da parte delle piante a causa di condizioni particolari, si verificano carenze e si vedono macchia gialla .
  • L'azoto è un componente integrale della clorofilla.
  • Il ferro è necessario negli enzimi che producono la clorofilla.
Macchia gialla possono anche apparire a causa di un'irrigazione scorretta, principalmente sott'acqua, o infestazioni di parassiti succhiatori di linfa come gli afidi.
  • Troppa poca acqua inibisce la fotosintesi. Troppa acqua spinge l'ossigeno fuori dal terreno e le radici non possono assorbire i nutrienti e nemmeno l'acqua dal terreno.
  • I problemi degli insetti possono causare macchia gialla direttamente danneggiando il tessuto fogliare durante l'alimentazione o possono introdurre agenti patogeni.
Soluzioni
Soluzioni
Malattie I fungicidi possono prevenire la trasmissione delle spore, ma potrebbero non trattare l'infezione accertata. Il primo passo è rimuovere e smaltire tutte le parti vegetali infette. Quindi applicare i prodotti chimici consigliati. Per le infezioni batteriche, applicare uno spray contenente rame o streptomicina. Per le infezioni fungine, consultare l'estensione cooperativa locale per consigli su quali fungicidi funzioneranno meglio. Carenza di nutrienti Applicare un fertilizzante liquido tramite applicazione fogliare per correggere rapidamente la carenza. Seguire le indicazioni sull'etichetta per quanto riguarda le istruzioni di dosaggio e le note di applicazione, come non utilizzare prima della pioggia o quando le temperature sono fuori dall'intervallo raccomandato. Irrigazione scorretta Determina i requisiti d'acqua per la tua pianta specifica e segui di conseguenza. Ad alcune piante piace il terreno costantemente umido e ad altre piace che il terreno si asciughi leggermente prima di essere annaffiato. parassiti Applicare accuratamente sulla pianta un sapone insetticida, un prodotto organico come l'olio di neem o un insetticida chimico appropriato.
Prevenzione
Prevenzione
A seconda del tipo di pianta e di quale malattia specifica sta causando macchia gialla , i problemi possono essere evitati adottando le seguenti misure preventive:
  • Varietà resistenti alle piante
  • Evita di piantare varietà sensibili vicine tra loro : piante sensibili allo spazio più distanti l'una dall'altra, quindi è più difficile per le spore fungine trovare nuovi ospiti delle piante.
  • Innaffia saggiamente : annaffia dal basso anziché spruzzare acqua sul fogliame. Ciò può ridurre la diffusione di agenti patogeni batterici e fungini responsabili del macchia gialla .
  • Prugna - potare come un modo per sbarazzarsi delle foglie colpite ma anche per controllare la diffusione del macchia gialla alle nuove piante. La potatura può anche migliorare la circolazione dell'aria per limitare la diffusione delle malattie.
  • Ruota le colture : molte malattie, inclusa la peronospora, possono vivere nel terreno durante l'inverno e causare problemi per molti anni. Ruota le colture annuali in nuove posizioni ogni anno in modo che non crescano da nessuna parte in cui sono state coltivate piante della stessa famiglia negli ultimi tre o quattro anni.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante
guide illimitate a portata di mano...
care_toxicity

Schefflera e la loro tossicità

* Il giudizio su tossicità e pericolosità è solo indicativo. NON GARANTIAMO l'accuratezza di tali giudizi. Perciò, NON DOVRESTI basarti su questo giudizio. E' IMPORTANTE RICHIEDERE IN ANTICIPO L'AIUTO DI UN PROFESSIONISTA, quando necessario.
Leggermente tossico per gli esseri umani
L'ingestione o il contatto con schefflera può provocare reazioni negative, a causa delle proprietà tossiche di questa pianta. I sintomi sono in genere da lievi a moderati. La linfa è pericolosa se toccata e gli steli e le foglie sono tossici se ingeriti a causa dei cristalli di ossalato di calcio che vi si trovano. Gli effetti del contatto con la linfa possono essere eruzione cutanea, dolore e gonfiore, mentre gli effetti dell'ingestione delle parti della pianta possono essere bruciore alla bocca, intorpidimento e soffocamento, oltre a vomito. Essendo una pianta d'appartamento ornamentale, può essere facilmente accessibile ai bambini. I bambini possono essere più vulnerabili agli effetti di questa pianta se entrano in contatto o ingeriscono qualsiasi parte di essa.
Ulteriori informazioni sulla tossicità
toxic detail more
Tossico per i cani
I membri del Schefflera arboricola sono da leggermente a altamente tossici per i cani. Cristalli di ossalato di calcio si trovano in tutte le parti del schefflera . L'ossalato di calcio provoca irritazione e bruciore intorno alla bocca e alla gola quando ingerito. Questo, a sua volta, porta spesso a difficoltà di deglutizione e mancanza di appetito. Possono seguire vomito e diarrea. In casi estremi, quando vengono mangiate quantità molto grandi, possono verificarsi insufficienza renale, coma o morte - per fortuna, poiché queste piante sono immediatamente sgradevoli per i cani, raramente mangiano più di un po'.
Ulteriori informazioni sulla tossicità
toxic detail more
Tossico per i gatti
Non lasciare che il tuo gatto mastichi il schefflera moderatamente tossico. Una tossina si trova in ogni parte della pianta e causerà al tuo gatto un'eccessiva sbavatura, bruciore orale, vomito e difficoltà a deglutire. I gatti di solito si riprendono completamente, ma è meglio contattare il veterinario per un consiglio su come alleviare il disagio del tuo gatto.
Ulteriori informazioni sulla tossicità
toxic detail more
care_more_info

Altro su Schefflera

Tipo di pianta
Tipo di pianta
Cespuglio
Durata di Vita
Durata di Vita
Perenne
Diametro della Corona
Diametro della Corona
1.2 a 2.5 m
Periodo di fioritura
Periodo di fioritura
Estate, Autunno
Colore del fiore
Colore del fiore
Giallo
Bianco
Rosso
Verde
Colore della foglia
Colore della foglia
Verde
Diametro del Fiore
Diametro del Fiore
5 a 10 mm
Altezza della Pianta
Altezza della Pianta
2 a 9 m

Utilizzo

Utilizzo in giardino
Schefflera può decorare hall, sale espositive, ecc. Piccole piante in vaso possono decorare sale studio, soggiorni e camere da letto.
plantfinder

Trova le amiche verdi perfette per te.

Progetta la tua oasi verde in base ai tuoi criteri: tipo di piante, sicurezza degli animali domestici, livello di competenza, ubicazione e altro ancora.
care_faq

Problemi Comuni

Perché le sue foglie ingialliscono e cadono?

more more
Schefflera ha bisogno di una quantità sufficiente di luce solare, o le sue foglie potrebbero ingiallire e cadere. Che si tratti di interni o esterni, un ambiente parzialmente ombreggiato è l’ideale. La pianta cresce meglio se riceve abbastanza luce per 3-4 ore al giorno. Inoltre, se il suolo è troppo asciutto o troppo bagnato, possono manifestarsi gli stessi sintomi. Batti delicatamente sul vaso: se restituisce un suono sordo, la quantità di acqua è giusta. Innaffia più frequentemente in estate.

Perché le foglie della mia varietà variegata assumono un colore verde vivido?

more more
Prova a ridurre la quantità o la frequenza di somministrazione di fertilizzante. L’eccessiva fertilizzazione, soprattutto con concimi ricchi di azoto, può far sbiadire l’aspetto variegato.
care_new_plant

Prendersi Cura di una Nuova Pianta

new-plant
Le seguenti immagini e istruzioni per le pianta tropicale hanno lo scopo di aiutare le tue piante ad adattarsi e a prosperare in un nuovo ambiente.
more
1
Scegliere una Pianta Tropicale Sana
check-health

Controlla la Sua Salute

part
Pianta Intera
Chioma simmetrica, rami uniformemente distribuiti, forma piena e compatta, assenza di crescita eccessiva, internodi ravvicinati e dimensioni uniformi delle foglie.
part
Rami
I rami non sono appassiti e il tronco non presenta fori o danni.
more
Foglie
Controllate l'interno della pianta, le zone d'ombra e di sovrapposizione, il retro delle foglie. Colore uniforme, assenza di ingiallimento, di macchie marroni, di insetti striscianti, di ragnatele, di deformazioni e di appassimento.
more
Steli
Nessuna muffa, imbrunimento o marciume molle alla base della pianta.
health-trouble

Risoluzione dei Problemi di Salute

Pianta Intera
Rami
Steli
Foglie
more
more 1 Chioma asimmetrica o ramificazione mancante e disomogenea: potate i rami deboli ed esili della porzione più grande della chioma asimmetrica, quindi tagliate i rami più grandi cresciuti.
more
more 2 Gli internodi sono più lunghi nella parte superiore, le foglie sono rade e più piccole nella parte superiore: aumentare l'intensità o la durata della luce.
more
more 1 Rami secchi: verificare se il ramo è ancora vivo staccando una piccola sezione di corteccia e tagliare i rami secchi. Fate attenzione ai segni di infestazione da insetti all'interno del ramo.
more
more 2 Corteccia con fori: iniettare l'insetticida nei fori e applicare un insetticida sistemico alle radici.
more
more 3 Corteccia danneggiata: spennellare un agente cicatrizzante ed evitare di bagnare la ferita.
more
Muffa, imbrunimento o marciume molle alla base: collocare la pianta in un ambiente ventilato e asciutto e annaffiare con un fungicida.
more
more 1 Colore delle foglie non uniforme e ingiallimento: potate le foglie gialle e controllate se ci sono segni di marciume alla base della pianta. Nei casi più gravi, spruzzare un fungicida.
more
more 2 Macchie marroni o piccole macchie gialle: collocare la pianta in un'area ventilata ed evitare di annaffiare le foglie. Nei casi più gravi, spruzzare un fungicida.
more
more 3 Minuscoli insetti striscianti sul retro delle foglie o ragnatele tra le foglie: aumentare l'esposizione alla luce e spruzzare insetticidi per i casi più gravi.
more
more 4 Deformazioni o parti mancanti sulle foglie: determinare se si tratta di danni fisici o di infestazioni di parassiti. I danni lineari o da strappo sono fisici, mentre gli altri sono parassiti. Spruzzare un insetticida.
more
more 5 Foglie appassite: fornire un'ombra parziale ed evitare un'eccessiva esposizione al sole. Rimuovere da 1/3 a 1/2 delle foglie nei casi più gravi.
autodiagnose

Cura e previeni le malattie delle piante.

Il medico delle piante con IA ti aiuta a diagnosticare i problemi delle piante in pochi secondi.
check-condition

Controlla le Sue Condizioni di Crescita

more
Controllo del Terreno
Il terreno deve avere un odore fresco come dopo la pioggia e non deve avere un odore di muffa.
more
Controllo della Luce
Controllate il fabbisogno di luce della pianta e se corrisponde alla posizione di impianto.
more
Controllo della Ventilazione
Assicurare una buona ventilazione.
more
Controllo della Temperatura
Controllare se la temperatura esterna attuale è troppo bassa o troppo alta.
condition-trouble

Risoluzione dei Problemi delle Condizioni

Terreno
Luce adatta
Temperatura ideale
Ventilazione
check
Terriccio per vasi, Terriccio misto a muschio di torba
Terreno
Il terreno ha un odore di muffa o di sporco: controllare che l'apparato radicale non sia deteriorato, collocare la pianta in un ambiente ventilato e asciutto e annaffiare con un fungicida.
check
Sole parziale, Pieno sole
Luce adatta
Luce insufficiente: Le piante da interno possono sopportare una luce ridotta, ma non l'ombra completa. Spostare periodicamente la pianta in un luogo più soleggiato può aiutare a compensare l'impoverimento dei nutrienti in condizioni di scarsa luminosità.
Recupero del trapianto: Ombreggiare, posizionare in luce diffusa e luminosa. Aumentare gradualmente la luce dopo 3 giorni senza che la pianta appassisca. In caso di trapianto/rinvaso o di perdita di foglie, ombreggiare per una settimana. Aumentare la luce in caso di ingiallimento e caduta delle foglie.
check
10℃ to 35℃
Temperatura ideale
La temperatura è troppo bassa o troppo alta: In genere l'interno soddisfa le esigenze della pianta. Non collocare all'esterno a temperature inferiori a 50℉ (10℃) o superiori a 86℉ (30℃).
check
Ben ventilato
Ventilazione
Ambiente non ventilato: può provocare marciume delle radici, malattie e caduta dei fiori. Collocate le piante in un luogo ben ventilato, come una finestra.
more
2
Adattare la Tua Nuova Pianta Tropicale
Passo 1
condition-image
Rinvaso
Il trapianto è possibile ma non necessario. Pulire le radici eliminando quelle marce o annerite. Quando si estrae la pianta dal vaso, fare attenzione a mantenere intatto l'apparato radicale e a non spargere il terreno. Se le radici sono troppo aggrovigliate, allargatele delicatamente e tagliatele come necessario. Per la messa a dimora, mescolare una piccola quantità di fertilizzante organico ben tritato sul fondo del terreno. Per la messa a dimora, utilizzare un terriccio floreale sciolto e arioso e premere leggermente il terreno dopo la messa a dimora. Innaffiate subito e abbondantemente il terreno dopo la messa a dimora.
Passo 2
condition-image
Potatura
Di solito non è necessario. Tagliate le foglie gialle o malate e le foglie affollate che sembrano appassite o cadenti.
Passo 3
condition-image
Annaffiatura
Aumentare le annaffiature nella prima settimana per mantenere il terreno umido. Innaffiare quando il terreno è leggermente asciutto, per almeno 2 settimane. Evitare di innaffiare eccessivamente. Non annaffiare quando le dita sono sporche d'acqua dopo aver toccato il terreno.
Passo 4
condition-image
Concimazione
Aggiungere una piccola quantità di fertilizzante di base durante il trapianto o il rinvaso. Non sono necessari altri fertilizzanti per il primo mese.
lightmeter

Scopri quanta luce ricevono realmente le tue piante.

Trova i punti migliori per ottimizzare la loro salute, semplicemente usando il tuo telefono.
product icon close
La tua Guida Definitiva per le Piante
Identifica, coltiva e nutri nel modo migliore!
product icon
17.000 specie locali e 400.000 specie mondiali studiate
product icon
Quasi 5 anni di ricerche
product icon
Più di 80 studiosi di botanica e giardinaggio
ad
product icon close
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante
guide illimitate a portata di mano...
Luminosità
close
Al chiuso
Al chiuso
All'aperto
Scegli un sito qui per avere consigli personalizzati sulla cura.
Esigenze
Sole parziale
Ideale
Circa 3-6 ore di luce solare
Pieno sole, Piena ombra
Tolleranza
Più di 6 ore di luce solare
Osserva come la luce solare si muove con grazia attraverso il tuo giardino e scegli punti che offrano il perfetto equilibrio tra luce e ombra per le tue piante, garantendo la loro felicità.
Informazioni Essenziali
Il schefflera predilige una moderata esposizione alla luce solare, essendo originario di habitat con luce diffusa. Si adatta a diverse condizioni di luce, dall'esposizione in pieno sole alle zone d'ombra. Non sono necessarie particolari cure legate alla luce solare.
Ideale
Tollerabile
Non adatta
icon
Scopri quanta luce ricevono realmente le tue piante.
Trova i punti migliori per ottimizzare la loro salute, semplicemente usando il tuo telefono.
Scarica l'App
Illuminazione artificiale
Le piante d'appartamento richiedono una luce adeguata per una crescita ottimale. Quando la luce solare naturale è insufficiente, specialmente in inverno o in spazi meno soleggiati, le luci artificiali offrono una soluzione vitale, promuovendo una crescita più rapida e più sana.
Scopri di più
Le piante da interno richiedono una illuminazione adeguata per una crescita ottimale. Quando la luce solare naturale è insufficiente, soprattutto in inverno o in spazi poco soleggiati, le luci artificiali offrono una soluzione fondamentale, promuovendo una crescita più rapida e sana.
1. Scegli il tipo giusto di luce artificiale: Le luci a LED sono una scelta popolare per l'illuminazione delle piante da interno perché possono essere personalizzate per fornire le specifiche lunghezze d'onda di luce di cui le tue piante hanno bisogno.
Le piante a pieno sole necessitano di 30-50W/piede quadrato di luce artificiale, le piante a mezz'ombra necessitano di 20-30W/piede quadrato e le piante in ombra completa necessitano di 10-20W/piede quadrato.
2. Determina la distanza appropriata: Posiziona la fonte luminosa a 12-36 pollici sopra la pianta per imitare la luce solare naturale.
3. Determina la durata: Imita la durata delle ore di luce solare naturale per la tua specie di pianta. La maggior parte delle piante ha bisogno di 8-12 ore di luce al giorno.
Sintomi importanti
Luce insufficiente
Schefflera è una pianta da interno molto diffusa che preferisce la luce parziale del sole, ma che può sopportare la piena luce del sole nei periodi più freddi. Tuttavia, se viene collocata negli angoli delle stanze per periodi prolungati, può sviluppare sintomi di carenza di luce a causa di un'esposizione luminosa insufficiente.
Scopri di più
(Dettagli dei sintomi e soluzioni)
Crescita stentata o rada
Gli spazi tra le foglie o gli steli del vostro schefflera possono allungarsi, dando luogo a un aspetto sottile e allungato. Questo può far sembrare la pianta rada e debole e può facilmente rompersi o inclinarsi a causa del suo stesso peso.
Crescita rallentata o assente
Schefflera Quando le condizioni di luce sono scarse, la pianta entra in una modalità di sopravvivenza che porta a un arresto della produzione di foglie. Di conseguenza, la crescita della pianta subisce un ritardo o si arresta del tutto.
Caduta delle foglie più rapida
Quando le piante sono esposte a condizioni di scarsa luminosità, tendono a eliminare precocemente le foglie più vecchie per conservare le risorse. Entro un tempo limitato, queste risorse possono essere utilizzate per far crescere nuove foglie fino a quando le riserve energetiche della pianta non si esauriscono.
Soluzioni
1. Per ottimizzare la crescita delle piante, spostale settimanalmente in luoghi sempre più soleggiati fino a quando ricevono da 3 a 6 ore di luce solare diretta al giorno, consentendo un'adattamento graduale alle condizioni di luce variabili.2. Per fornire ulteriore illuminazione alla tua pianta, considera l'uso di luce artificiale se è grande o non facilmente spostabile. Tieni accesa una lampada da scrivania o a soffitto per almeno 8 ore al giorno o investi in luci professionali per la crescita delle piante per una luce abbondante.
Luce eccessiva
Schefflera prospera con un'esposizione parziale al sole e può tollerare il pieno sole nei periodi più freschi. Tuttavia, sono più suscettibili alle scottature, poiché non sopportano la luce solare intensa in ambienti ad alta temperatura.
Scopri di più
(Dettagli dei sintomi e soluzioni)
Clorosi
La clorosi è una condizione in cui le foglie della pianta perdono il loro colore verde e diventano gialle. Ciò è dovuto al deterioramento della clorofilla a causa di un'eccessiva esposizione alla luce solare, che influisce negativamente sulla capacità della pianta di fotosintetizzare.
Surriscaldamento
La scottatura solare si verifica quando le foglie o i fusti della pianta vengono danneggiati dall'esposizione alla luce solare intensa. Si manifesta come aree pallide, sbiancate o necrotiche sul tessuto della pianta e può ridurre la salute complessiva della pianta.
Arricciamento delle foglie
Il ricciolo delle foglie è un sintomo in cui le foglie si arricciano o si attorcigliano in condizioni di luce solare estrema. Questo è un meccanismo di difesa utilizzato dalla pianta per ridurre la superficie esposta alla luce solare, minimizzando la perdita d'acqua e i danni.
Appassimento
L'appassimento si verifica quando una pianta perde la pressione di turgore e le sue foglie e i suoi fusti cominciano a pendere. Un'eccessiva esposizione alla luce solare può causare l'appassimento aumentando la perdita d'acqua della pianta attraverso la traspirazione, rendendo difficile per la pianta mantenere un'adeguata idratazione.
Bruciature Fogliari
La bruciatura delle foglie è un sintomo caratterizzato dall'aspetto di margini o aree marroni, secchi e croccanti sulle foglie a causa di una luce solare eccessiva. Ciò può portare a una riduzione della capacità fotosintetica e alla salute complessiva della pianta.
Soluzioni
1. Sposta la tua pianta nella posizione ottimale dove può ricevere abbondante luce solare ma avere anche un po' di ombra. Una finestra rivolta a est è una scelta ideale poiché la luce del mattino è più delicata. In questo modo, la tua pianta può godere di abbondante luce solare riducendo il rischio di scottature.2. Si consiglia di tagliare via le parti completamente disidratate o appassite della pianta.
Vuoi scopri informazioni sulla cura delle piante, i consigli stagionali, le malattie e molto altro ancora?
Temperatura
close
Al chiuso
Al chiuso
All'aperto
Scegli un sito qui per avere consigli personalizzati sulla cura.
Esigenze
Ideale
Tollerabile
Non adatta
Proprio come le persone, ogni pianta ha le sue preferenze. Informarti sulle esigenze di temperatura delle tue piante e crea un ambiente confortante affinché possano prosperare. Man mano che ti prendi cura delle tue piante, il tuo legame con loro si approfondirà. Affidati alla tua intuizione mentre impari sulle loro esigenze di temperatura, celebrando il viaggio che condividete. Monitora amorevolmente la temperatura intorno alle tue piante e modifica il loro ambiente se necessario. Un termometro può essere il tuo alleato in questo impegno sincero. Sii paziente e gentile con te stesso mentre esplori le esigenze di temperatura delle tue piante. Apprezza i tuoi successi, impara dalle sfide e nutri il tuo giardino con amore, creando un rifugio che rifletta il calore della tua cura.
Informazioni Essenziali
Il schefflera è originario di regioni con temperature calde, preferendo un intervallo compreso tra 68 e 100 ℉ (20-38 ℃) durante la stagione di crescita. In inverno, la pianta può tollerare temperature più basse, comprese tra 50 e 60 ℉ (da 10 a 16 ℃). Per regolare la temperatura durante le diverse stagioni, si consiglia di tenere la pianta in un luogo caldo e luminoso durante l'estate e di spostarla in un luogo più fresco durante l'inverno.
Strategie regionali per lo svernamento
Schefflera è estremamente amante del calore e qualsiasi temperatura fredda può danneggiarla. In autunno, si consiglia di portare il Schefflera coltivato all'aperto all'interno e di posizionarlo vicino a una finestra luminosa, ma deve essere tenuto a una certa distanza dai caloriferi. Il mantenimento di temperature superiori alla {temperatura_di_crescita_idonea_min} durante l'inverno è benefico per la crescita della pianta. Qualsiasi temperatura che si avvicini alla {temperatura_di_crescita_tollerabile_min} è dannosa per la pianta.
Sintomi importanti
Bassa Temperatura
Schefflera preferisce le temperature calde e non tollera le basse temperature. Prospera al meglio quando la temperatura è superiore a {Suitable_growth_temperature_min}. Durante l'inverno, deve essere mantenuta al di sopra della {Tolerable_growing_temperature_min}. Quando la temperatura scende al di sotto della {Limit_growth_temperature}, le foglie possono schiarire di colore. Dopo i danni causati dal gelo, il colore diventa gradualmente marrone o nero e possono verificarsi sintomi come l'appassimento e la caduta.
Soluzioni
Tagliare le parti danneggiate dal gelo. Trasferite immediatamente la pianta in un ambiente caldo per proteggerla dal freddo. Scegliete un luogo vicino a una finestra esposta a sud per collocare la pianta, in modo da garantire un'ampia illuminazione solare. Inoltre, evitate di collocare la pianta vicino a stufe o bocchette dell'aria condizionata per evitare un'eccessiva secchezza dell'aria.
Alta Temperatura
Durante l'estate, Schefflera deve essere mantenuta al di sotto della {Suitable_growth_temperature_max}. Quando la temperatura supera la {Tolerable_growing_temperature_max}, il colore delle foglie diventa più chiaro e la pianta diventa più suscettibile alle scottature.
Soluzioni
Eliminare le parti bruciate dal sole e secche. Spostate la pianta in una posizione che offra ombra dal sole di mezzogiorno e del pomeriggio. Innaffiate la pianta al mattino e alla sera per mantenere il terreno umido.
Vuoi scopri informazioni sulla cura delle piante, i consigli stagionali, le malattie e molto altro ancora?
Trapianto
close
Come trapiantare Schefflera con successo?
Il momento migliore per trapiantare schefflera è da metà primavera a fine primavera o da metà autunno a fine autunno, poiché queste stagioni più fresche favoriscono una crescita sana delle radici. Assicuratevi una posizione con terreno ben drenante e ombra parziale. Ricordate di allentare delicatamente la zolla durante il trapianto.
Quali preparativi sono necessari prima di trapiantare Schefflera?
Qual è il periodo ideale per il trapianto di Schefflera?
La stagione ideale per il trapianto di schefflera va da metà primavera a fine primavera o da metà autunno a fine autunno. Questa tempistica assicura una crescita ottimale e riduce lo shock da trapianto, consentendo alla pianta di prosperare.
Quanto spazio lasciare tra le piante di Schefflera?
Quando si trapianta schefflera, è meglio dare a ogni pianta lo spazio per crescere e diffondersi. Puntate a una distanza di circa 3-6 piedi (0,9-1,8 metri) per garantire uno spazio sufficiente per il loro sviluppo.
Qual è la migliore miscela di terriccio per il trapianto di Schefflera?
Preparate il terreno per schefflera con una miscela ben drenante, come un terreno argilloso o una miscela di muschio di torba, sabbia e perlite. Aggiungete un fertilizzante granulare bilanciato a lento rilascio (tipo 10-10-10) per fornire i nutrienti essenziali.
Dove dovresti spostare il tuo Schefflera?
Scegliete una posizione in cui schefflera riceva una luce solare indiretta o un'ombra attenuata. Le piante apprezzeranno un posto vicino a una finestra luminosa o sotto un albero con luce filtrata, poiché il sole intenso può causare bruciature alle foglie.
Quali attrezzature dovresti preparare prima di trapiantare Schefflera?
Guanti da giardinaggio
Per proteggere le mani durante la lavorazione del terreno e delle piante.
Pala o vanga
Per scavare la buca per il trapianto e rimuovere la pianta dalla sua posizione originale.
Cazzuola
Per scavare e sollevare la pianta in modo più delicato, soprattutto quando si tratta di esemplari più piccoli.
Forca da giardinaggio
Utile per allentare il terreno intorno alla zolla prima della rimozione.
Cesoie per potatura
Per tagliare le radici o le foglie danneggiate prima del trapianto.
Annaffiatoio o tubo flessibile
Innaffiare schefflera sia prima che dopo il trapianto.
Compost organico o fertilizzante a lento rilascio
Per fornire nutrienti essenziali al trapianto schefflera.
Come si rimuove Schefflera dal terreno?
- Da terra: Per prima cosa, annaffiare la pianta di schefflera per inumidire il terreno. Quindi, scavare un'ampia trincea intorno alla pianta con una pala o una vanga, assicurandosi che la zolla della pianta rimanga intatta. Passare con cautela la vanga sotto la zolla per sollevare la pianta dalla sua posizione originale. -Dal vaso: per rimuovere il schefflera da un vaso, innaffiare bene il terreno. Quindi, afferrare delicatamente la base della pianta con una mano e rovesciare con cautela il vaso a testa in giù o su un lato. Picchiettate delicatamente il vaso per liberare le radici e fate scivolare con cautela l'intera zolla fuori dal vaso. - Dal vassoio delle piantine: Se il vostro schefflera si trova in un vassoio per piantine, per prima cosa annaffiate il terreno per facilitarne la rimozione. Poi, con una cazzuola, allentate con cura il terreno intorno alla pianta, facendo attenzione a non danneggiare le radici. Sollevare delicatamente la pianta dal vassoio per le piantine tenendola per le foglie.
Guida passo-passo per il trapianto di Schefflera
Passo1 Selezionare la posizione
Scegliete una posizione con luce solare e spazio adeguati per far crescere la pianta di schefflera fino alle sue dimensioni mature.
Fase2 Preparazione del foro
Nel luogo prescelto, scavate una buca larga il doppio e un po' più profonda della zolla di schefflera.
Fase 3 Aggiungere modifiche
Riempite il fondo della buca di impianto con uno strato di compost organico o di un fertilizzante a lento rilascio per fornire alla pianta schefflera le sostanze nutritive necessarie.
Fase 4 Posizionare l'impianto
Posizionare delicatamente la pianta di schefflera nella buca, assicurandosi che la zolla sia allo stesso livello del terreno circostante. Distribuire con cura le radici nella buca.
Fase5 Riempire il foro
Riempire la buca con il terriccio rimosso, rassodando delicatamente il terreno intorno alla pianta con le mani per eliminare eventuali sacche d'aria.
Fase6 Innaffiare accuratamente
Subito dopo il trapianto, annaffiare abbondantemente schefflera per favorire l'assestamento del terreno intorno alle radici.
Come ci si prende cura di Schefflera dopo il trapianto?
Irrigazione
Mantenete il terreno intorno a schefflera costantemente umido, ma non inzuppato, per le prime settimane dopo il trapianto, per favorire l'insediamento di radici forti.
Pacciamatura
Aggiungete uno strato di pacciamatura intorno alla pianta schefflera per aiutare a conservare l'umidità e a moderare la temperatura del terreno. Utilizzate materiali organici come scaglie di corteccia o foglie sminuzzate.
Potatura
Ispezionate regolarmente la pianta di schefflera, soprattutto nei primi mesi, e rimuovete le foglie e i rami danneggiati o morti con delle forbici.
Concimazione
Dopo che il vostro schefflera si è stabilito, applicate un fertilizzante bilanciato a lento rilascio o del compost organico intorno alla base della pianta per incoraggiare una crescita sana.
Risoluzione dei problemi comuni con il trapianto di Schefflera.
Quando è il momento migliore per trapiantare schefflera?
Per ottenere risultati ottimali, trapiantate schefflera a metà tarda primavera o a metà autunno.
Qual è la distanza ideale per il trapianto di schefflera?
Distanziare schefflera di circa 3-6 piedi (0,9-1,8 metri) per garantire una crescita sana.
Devo potare schefflera prima del trapianto?
Prima del trapianto, potate le radici danneggiate o eccessivamente lunghe di schefflera per favorire una crescita sana.
Quanto deve essere profonda la buca per il trapianto di schefflera?
Scavate una buca grande il doppio della zolla di schefflera e leggermente più bassa della sua profondità attuale.
Che tipo di terriccio utilizzare per il trapianto di schefflera?
Per il trapianto di schefflera utilizzare un terreno ben drenante e argilloso con un pH da neutro a leggermente acido.
Di quanta acqua ha bisogno schefflera dopo il trapianto?
Innaffiare abbondantemente schefflera dopo il trapianto e mantenere il terreno costantemente umido, ma non inzuppato.
Che tipo di condizioni di luce preferisce schefflera dopo il trapianto?
Schefflera Dopo il trapianto preferisce una luce luminosa e indiretta, quindi posizionatela vicino a una finestra soleggiata.
Quando devo concimare schefflera dopo il trapianto?
Iniziare a concimare schefflera circa 4-6 settimane dopo il trapianto, utilizzando un fertilizzante bilanciato a lento rilascio.
Come faccio a garantire la giusta profondità per schefflera durante il trapianto?
Controllare che il colletto delle radici di schefflera sia leggermente al di sopra del livello del suolo dopo il trapianto.
È necessario picchettare schefflera dopo il trapianto?
I paletti non sono indispensabili, ma possono fornire il sostegno necessario e aiutare a mantenere la forma desiderata di schefflera.
Vuoi scopri informazioni sulla cura delle piante, i consigli stagionali, le malattie e molto altro ancora?
Tossico
close
Riepilogo
Leggermente tossico per gli esseri umani
Umano
AllParts
Parti tossiche
Swallowed
Modalità d'effetto
Schefflera è tossico per l'uomo?
L'ingestione o il contatto con schefflera può provocare reazioni negative, a causa delle proprietà tossiche di questa pianta. I sintomi sono in genere da lievi a moderati. La linfa è pericolosa se toccata e gli steli e le foglie sono tossici se ingeriti a causa dei cristalli di ossalato di calcio che vi si trovano. Gli effetti del contatto con la linfa possono essere eruzione cutanea, dolore e gonfiore, mentre gli effetti dell'ingestione delle parti della pianta possono essere bruciore alla bocca, intorpidimento e soffocamento, oltre a vomito. Essendo una pianta d'appartamento ornamentale, può essere facilmente accessibile ai bambini. I bambini possono essere più vulnerabili agli effetti di questa pianta se entrano in contatto o ingeriscono qualsiasi parte di essa.
Schefflera è tossico per il cane?
I membri del Schefflera arboricola sono da leggermente a altamente tossici per i cani. Cristalli di ossalato di calcio si trovano in tutte le parti del schefflera . L'ossalato di calcio provoca irritazione e bruciore intorno alla bocca e alla gola quando ingerito. Questo, a sua volta, porta spesso a difficoltà di deglutizione e mancanza di appetito. Possono seguire vomito e diarrea. In casi estremi, quando vengono mangiate quantità molto grandi, possono verificarsi insufficienza renale, coma o morte - per fortuna, poiché queste piante sono immediatamente sgradevoli per i cani, raramente mangiano più di un po'.
Schefflera è tossico per il gatto?
Non lasciare che il tuo gatto mastichi il schefflera moderatamente tossico. Una tossina si trova in ogni parte della pianta e causerà al tuo gatto un'eccessiva sbavatura, bruciore orale, vomito e difficoltà a deglutire. I gatti di solito si riprendono completamente, ma è meglio contattare il veterinario per un consiglio su come alleviare il disagio del tuo gatto.
Come identificare Schefflera
* Il giudizio su tossicità e pericolosità è solo indicativo. NON GARANTIAMO l'accuratezza di tali giudizi. Perciò, NON DOVRESTI basarti su questo giudizio. E' IMPORTANTE RICHIEDERE IN ANTICIPO L'AIUTO DI UN PROFESSIONISTA, quando necessario.
Vuoi scopri informazioni sulla cura delle piante, i consigli stagionali, le malattie e molto altro ancora?
Strumento per la Gestione dei Cookie
Oltre a gestire i cookie tramite il tuo browser o dispositivo, puoi modificare le impostazioni dei cookie qui sotto.
Cookie necessari
I cookie necessari abilitano le funzionalità principali. Il sito Web non può funzionare correttamente senza questi cookie e può essere disabilitato solo modificando le preferenze del browser.
Cookie analitici
I cookie analitici ci aiutano a migliorare la nostra applicazione e il nostro sito web raccogliendo e segnalando informazioni sul suo utilizzo.
Nome del Cookie Fonte Scopo Durata di vita
_ga Google Analytics Questi cookie sono impostati in virtù del nostro utilizzo di Google Analytics. Essi sono usati per raccogliere informazioni sull'utilizzo della nostra applicazione e del nostro sito web. I cookie raccolgono informazioni specifiche, come il tuo indirizzo IP, dati relativi al tuo dispositivo e altre informazioni sull'utilizzo dell'applicazione o del sito web. Si prega di notare che il trattamento dei dati viene svolto essenzialmente da Google LLC e Google può utilizzare i dati raccolti dai cookie per propri scopi (ad es. profilazione) e lo combinerà con altri dati come il tuo Account Google. Per ulteriori informazioni su come Google elabora i tuoi dati e sull'approccio di Google alla privacy, nonché sulla tutela dei tuoi dati, dai un'occhiata a questo link. 1 Anno
_pta PictureThis Analytics Utilizziamo questi cookie per raccogliere informazioni su come utilizzi il nostro sito, monitorare le prestazioni del sito e migliorare le prestazioni del nostro sito, i nostri servizi e la tua esperienza. 1 Anno
Nome del Cookie
_ga
Fonte
Google Analytics
Scopo
Questi cookie sono impostati in virtù del nostro utilizzo di Google Analytics. Essi sono usati per raccogliere informazioni sull'utilizzo della nostra applicazione e del nostro sito web. I cookie raccolgono informazioni specifiche, come il tuo indirizzo IP, dati relativi al tuo dispositivo e altre informazioni sull'utilizzo dell'applicazione o del sito web. Si prega di notare che il trattamento dei dati viene svolto essenzialmente da Google LLC e Google può utilizzare i dati raccolti dai cookie per propri scopi (ad es. profilazione) e lo combinerà con altri dati come il tuo Account Google. Per ulteriori informazioni su come Google elabora i tuoi dati e sull'approccio di Google alla privacy, nonché sulla tutela dei tuoi dati, dai un'occhiata a questo link.
Durata di vita
1 Anno

Nome del Cookie
_pta
Fonte
PictureThis Analytics
Scopo
Utilizziamo questi cookie per raccogliere informazioni su come utilizzi il nostro sito, monitorare le prestazioni del sito e migliorare le prestazioni del nostro sito, i nostri servizi e la tua esperienza.
Durata di vita
1 Anno
Cookie di Marketing
I cookie di marketing vengono utilizzati dalle società pubblicitarie per pubblicare annunci pertinenti ai tuoi interessi.
Nome del Cookie Fonte Scopo Durata di vita
_fbp Pixel di Facebook Un monitoraggio dei pixel di conversione che utilizziamo per le campagne di retargeting. Scopri di più qui. 1 Anno
_adj Adjust Questo cookie fornisce servizi mobili di analisi e attribuzione che ci consentono di misurare e analizzare l'efficacia delle campagne di marketing, determinati eventi e azioni all'interno dell'Applicazione. Scopri di più qui. 1 Anno
Nome del Cookie
_fbp
Fonte
Pixel di Facebook
Scopo
Un monitoraggio dei pixel di conversione che utilizziamo per le campagne di retargeting. Scopri di più qui.
Durata di vita
1 Anno

Nome del Cookie
_adj
Fonte
Adjust
Scopo
Questo cookie fornisce servizi mobili di analisi e attribuzione che ci consentono di misurare e analizzare l'efficacia delle campagne di marketing, determinati eventi e azioni all'interno dell'Applicazione. Scopri di più qui.
Durata di vita
1 Anno
Questa pagina è più bella nell'app
Aperto