PictureThis
camera identify
Usa l'App
tab list
HOME Identifica Applicazione
Italiano
English
繁體中文
日本語
Español
Français
Deutsch
Pусский
Português
Italiano
한국어
Nederlands
العربية
Svenska
Polskie
ภาษาไทย
Bahasa Melayu
Bahasa Indonesia
Questa pagina è più bella nell'app
about about
Su
care_guide care_guide
Guida alla cura
topic topic
FAQ sulla cura
care_scenes care_scenes
Ulteriori istruzioni
pests pests
Parassiti e malattie
distribution_map distribution_map
Distribuzione
plant_info plant_info
Maggiori informazioni
more_plants more_plants
Piante affini
pic top
Regina della notte
Regina della notte
Regina della notte
Regina della notte
Regina della notte
Regina della notte
Regina della notte
Epiphyllum oxypetalum
La regina della notte è una succulenta il cui nome suggerisce la sua caratteristica più peculiare: i suoi fiori profumatissimi si aprono durante la notte per poi richiudersi all'alba. Si tratta di una pianta molto apprezzata e diffusa, anche in virtù delle sue fioriture abbondanti. A partire dal XIX secolo, è stata ibridata nei modi più creativi, dando vita a specie molto apprezzate dagli amanti del giardinaggio. Nel linguaggio dei fiori, simboleggia la passione.
Acqua
Acqua
Ogni 2 settimane
Luce Solare
Luce Solare
Sole parziale
more
care guide

Guida alla cura per Regina della notte

Drought-tolerant, only water when the soil is dry
Fertilizzazione
Fertilizzazione
Mostra i dettagli
Fertilizzazione leggera frequente
Forma
Sabbia, Terriccio, Gesso, Acido, Neutro, Alcalino
Consigli per l'invasatura
Consigli per l'invasatura
Mostra i dettagli
Entrambi
care guide bg
Scopri quanta luce ricevono realmente le tue piante.
Trova i punti migliori per ottimizzare la loro salute, semplicemente usando il tuo telefono.
Scarica l'App
Picture This
Un botanico tascabile
qrcode
Scansiona il codice QR per effettuare il download
label
cover
Regina della notte
Acqua
Acqua
Ogni 2 settimane
Luce Solare
Luce Solare
Sole parziale
Zone di resistenza
Zone di resistenza
10 a 12
Periodo di semina
Periodo di semina
Primavera, Autunno
bg
tip
Scarica e stampa questa scheda sulla cura delle piante e appendila alle tue piante.
download btn
Download
close
label label
cover
Regina della notte
Acqua
Acqua
Ogni 2 settimane
Luce Solare
Luce Solare
Sole parziale
Zone di resistenza
Zone di resistenza
10 a 12
Periodo di semina
Periodo di semina
Primavera, Autunno
download btn
Download
label label
cover
Regina della notte
Acqua
Acqua
Ogni 2 settimane
Luce Solare
Luce Solare
Sole parziale
Zone di resistenza
Zone di resistenza
10 a 12
Periodo di semina
Periodo di semina
Primavera, Autunno
download btn
Download
question

Domande su Regina della notte

Watering Watering Annaffiatura
Sunlight Sunlight Luce solare
Temperature Temperature Temperatura
Fertilizing Fertilizing Concimazione
Qual è il modo migliore per annaffiare il mio Regina della notte?
È importante conoscere i vari modi di annaffiare il Regina della notte. Alcuni potrebbero chiedersi se si debba innaffiare dall'alto verso il basso o se sia il contrario. Secondo gli esperti, uno dei modi migliori per innaffiare il cactus è iniziare dal basso. In questo modo si garantisce che l'acqua raggiunga le radici delle piante in quantità sufficiente. Se si parte dall'alto, la saturazione non sarà sufficiente. L'acqua gocciolerà ed evaporerà e solo una piccola quantità raggiungerà le radici.
Continua a leggere more
Cosa devo fare se il mio Regina della notte è poco irrigato?
A volte si può notare che, anche se si annaffia abbastanza frequentemente, inizia a seccarsi. Se vedete che i fiori cominciano ad appassire e non c'è abbastanza acqua, il problema potrebbe essere nel contenitore in cui sono piantati. In questo caso, sceglietene uno più grande. Acquistate un vaso che dreni facilmente. Dovrete mescolarlo con il terriccio giusto e sabbia pulita, in modo che assorba più facilmente l'acqua. Il terriccio troppo umido non andrà bene per le radici. Poiché questa specie è un'epifita, non sarà in grado di sopportare radici inzuppate, dato che assorbe acqua e sostanze nutritive dall'aria. È meglio assicurarsi che ci sia un drenaggio adeguato per evitare infezioni fungine. Quando notate che il cactus è floscio, potete trasferirlo o rinvasarlo in terra fresca. Rimuovete delicatamente la terra il più possibile e mantenetela uniformemente umida. Nebulizzate frequentemente il cactus quando possibile. Dopo che i fiori hanno finito di sbocciare, potreste ridurre l'irrigazione fino a quando non vedrete comparire nuovi boccioli. Quando il terreno si asciuga troppo, i boccioli iniziano a cadere, quindi è bene aggiungere un po' d'acqua, ma non troppa. A volte le innaffiature troppo frequenti, seguite da quelle eccessive che molti proprietari effettuano per compensazione, sono piuttosto comuni. Queste cactacee sono considerate piante grasse. La mancanza d'acqua non si nota finché non è troppo tardi. Dimostrano di avere dei problemi quando iniziano ad afflosciarsi e ad appassire. I proprietari di piante con buone intenzioni somministrano loro quantità massicce di acqua. A questo punto le radici si disseccano. Diventano così secche da non poter assorbire l'acqua in eccesso. Il risultato è che le piante si inzuppano d'acqua e le radici rimanenti possono marcire. Se notate segni di appassimento o di sommersione, potete provare a riportare in vita la specie con annaffiature regolari e frequenti. Tuttavia, assicuratevi che non si tratti di un diluvio, in modo da dare al cactus la possibilità di rigenerarsi e recuperare le radici.
Continua a leggere more
Quanta acqua devo dare al mio Regina della notte?
La Regina della notte deve essere annaffiata adeguatamente per mantenerla in salute tutto l'anno. Dovrebbe essere messa in vaso in un terreno ben drenante in modo da produrre belle fioriture. La quantità d'acqua di cui ha bisogno il Regina della notte può variare. Quando si nota che circa 1/3 del terriccio è asciutto, è il momento migliore per annaffiare. Sono più assetate delle altre succulente, quindi l'innaffiatura deve avvenire circa una volta alla settimana. Controllate con le dita se il terreno è asciutto per circa 5 cm. Se notate che il terreno è molto asciutto nello strato superiore, fate scorrere l'acqua fino a quando non attraversa il drenaggio dei vasi. Sotto di essi dovrebbe esserci un vassoio per raccogliere l'acqua in eccesso. Dopo circa 10-15 minuti, scartate tutto, compresa l'acqua in eccesso. Il metodo dell'ammollo dovrebbe funzionare bene con il Regina della notte, ma non lasciatelo a lungo sul vaso pieno d'acqua. Quando la specie è in fase di fioritura, si raccomanda di annaffiarla con parsimonia. Il momento migliore per annaffiare è quando si nota che le foglie iniziano a cadere. Assicuratevi di riempire il sottovaso dei vasi con dei sassolini. Aggiungete acqua ai sassolini per aggiungere umidità al vostro Regina della notte. Il modo migliore per capire se è il momento di annaffiare Regina della notte è controllare il terreno. Quando è troppo secco, basta aggiungere acqua e umidità. Tuttavia, non lasciate il vaso nell'acqua, soprattutto durante l'inverno, quando il terreno impiega molto tempo ad asciugarsi. Questo può causare il marciume delle radici. Sappiate che queste specie possono reagire ai vari cambiamenti stagionali. Per annaffiare nel modo corretto dovrete tenere conto del clima. Se vivete in un clima secco e caldo, le piante avranno bisogno di maggiori annaffiature, circa due volte a settimana. Se invece vivete in una zona umida, può andare bene un'annaffiatura solo una volta alla settimana. In autunno e in inverno, se volete che i fiori fioriscano, dovreste innaffiare meno frequentemente. Quando i vasi sono esposti a troppa luce solare, l'umidità si asciuga più rapidamente. In questo caso la pianta ha bisogno di maggiori annaffiature. Le innaffiature dovrebbero essere minori se la pianta si trova in un luogo fresco o umido.
Continua a leggere more
Che cosa succede se si innaffia troppo il mio Regina della notte?
A volte può capitare di annaffiare troppo il vostro Regina della notte, facendolo sembrare moscio o appassito. Se l'avete trascurata per troppo tempo, datele da bere. Continuate a fornirle acqua in modo parsimonioso finché non vedete che il terreno è leggermente umido. L'eccesso di acqua può causare lo sviluppo di un'infezione fungina chiamata marciume bianco. Le foglie tendono a cadere, con il rischio di appassire. Come tutte le altre specie, il cactus non sopporta le annaffiature eccessive o le immersioni in acqua. Non tollerano la secchezza del terreno, poiché i fiori iniziano a cadere contemporaneamente, e questo è qualcosa che non si vuole che accada.
Continua a leggere more
Devo regolare la frequenza di irrigazione del mio Regina della notte in base alle diverse stagioni?
I mesi freddi e quelli caldi non sono gli stessi. Le temperature tendono ad abbassarsi durante l'inverno e l'autunno e il terreno impiega più tempo ad asciugarsi. In questo periodo non è necessario annaffiare spesso le piante grasse. Queste due stagioni sono anche il momento migliore per la Regina della notte per mostrare le sue splendide fioriture. Innaffiate con parsimonia per mantenere la salute della pianta. Durante i mesi di ottobre, interrompete le annaffiature quando c'è troppa acqua nel terreno. Riprendete le cure a novembre, ma mantenete l'umidità leggera quando le temperature sono ancora fresche. Quando iniziano a comparire le fioriture, sospendete le annaffiature per circa un paio di settimane, in modo che le piante possano riposare dall'eccessiva umidità. Si tratta di piante molto delicate, quindi quando vedrete una nuova crescita, potrete riprendere le annaffiature una volta alla settimana, se necessario.
Continua a leggere more
Devo annaffiare il mio Regina della notte in modo diverso quando lo pianto all'interno rispetto all'esterno?
La posizione della pianta è un elemento da tenere in considerazione per quanto riguarda le sue esigenze di irrigazione. Quando la pianta cresce vicino alla finestra o all'esterno, l'aria potrebbe essere troppo secca e le temperature troppo elevate. In questo caso è necessario annaffiare la pianta per circa due volte a settimana. Quando cresce in casa, in un ambiente umido e fresco, avrà sicuramente bisogno di meno acqua. Anche la luce solare indiretta avrà un impatto, poiché il terreno non tende a seccarsi più velocemente. In questo caso la succulenta andrà bene anche con un'annaffiatura una volta a settimana. Tuttavia, è necessario controllare il terreno con un misuratore di umidità per sapere di cosa ha bisogno.
Continua a leggere more
right
icon
Ottieni consigli e trucchi per le tue piante.
Mantieni le tue piante felici e in salute con la nostra guida all'annaffiatura, all'illuminazione, all'alimentazione e altro ancora.
close
care_scenes

Ulteriori istruzioni

Orientamento secondo il feng shui
Ovest
Luminosità
Sole parziale
Regina della notte Preferisce un'esposizione moderata alla luce solare, adattandosi bene a diverse condizioni di luce. Originariamente prosperava in condizioni di luce attenuata sotto le chiome delle foreste, ma è necessario garantire un'ombra adeguata per evitare l'arsura. In ambienti poco luminosi, favorire la fioritura con una maggiore illuminazione.
Scopri di più
Temperatura
5 43 ℃
L'ambiente di crescita della pianta regina della notte è tropicale e subtropicale e predilige temperature comprese tra 68 e 100 ℉ (20 e 38 ℃). In inverno, si consiglia di mantenere la temperatura al di sopra dei 50 ℉ (10 ℃) per evitare danni alla pianta. In estate può tollerare temperature più elevate, ma è meglio fornire ombra o tenerla in una posizione più fresca.
Scopri di più
Trapianto
30-45 cm
Il trapianto di regina della notte prospera al meglio se effettuato da fine autunno al freddo abbraccio di fine inverno. Scegliete una posizione con terreno ben drenato e ombra parziale. Quando si trapianta, allentare delicatamente le radici e mantenere un'umidità costante. Buona coltivazione!
Scopri di più
pests

Parassiti e malattie comuni

Problemi comuni relativi a Regina della notte, basati su 10 milioni di casi reali
Cicatrici
Cicatrici Cicatrici
Cicatrici
Eventuali segni di colore chiaro che appaiono sugli steli, ma che non si ingrandiscono, né si moltiplicano, sono semplicemente cicatrici guarite.
Soluzioni: In base alla causa della formazione di cicatrici, si possono avere diverse soluzioni: Proteggi con barriere fisiche la pianta per evitare la formazione di ferite causate dal passaggio di persone o animali. Elimina o limita la presenza di organismi patogeni che causano apertura di ferite con metodi opportuni in base al tipo di parassita. Esegui le potature cercando di arrecare il minor disturbo possibile alla pianta. Utilizza attrezzi consoni e disinfettali sempre. Non lasciare monconi e applica del mastice protettivo sui tagli. Sposta la pianta in un luogo meno soleggiato e forniscile l’acqua necessaria.
Carenza di acqua
Carenza di acqua Carenza di acqua
Carenza di acqua
Un'irrigazione insufficiente farà appassire e ingiallire le foglie della pianta, quindi gradualmente si asciugheranno e cadranno. Nei casi più gravi, questo porterà alla morte della pianta.
Soluzioni: Il modo più semplice (e più ovvio) per affrontare carenza di acqua è idratare completamente la pianta. Tuttavia, questo deve essere fatto con attenzione. Un errore comune che fanno molti giardinieri è bagnare le loro piante sott'acqua con l'acqua. Questo può sopraffare le radici della pianta e scioccare il suo sistema, qualcosa che può essere anche più dannoso della mancanza di acqua per cominciare. Invece, annaffia accuratamente e lentamente, facendo delle pause per lasciare che l'acqua si satura lentamente attraverso il terreno per arrivare alle radici. Utilizzare acqua a temperatura ambiente, poiché l'acqua fredda potrebbe essere uno shock eccessivo. In futuro, ridurre il tempo tra le annaffiature. Una buona regola pratica è controllare il terreno intorno a ogni pianta ogni giorno. Se è asciutto fino ad almeno due pollici in basso, è il momento di annaffiare. Se una pianta in vaso si asciuga ripetutamente molto rapidamente, anche il rinvaso in un contenitore a drenaggio più lento potrebbe essere una buona idea.
Appassimento dopo la fioritura
Appassimento dopo la fioritura Appassimento dopo la fioritura
Appassimento dopo la fioritura
I fiori appassiranno gradualmente dopo che la pianta avrà finito di fiorire.
Soluzioni: Controlla il terriccio o il terriccio. Le trame grossolane possono consentire all'acqua di defluire troppo rapidamente, impedendo alla pianta di assorbire abbastanza. Se il terreno e le radici sembrano molto asciutti, aggiungi muschio di sfagno o altri mezzi che trattengono l'acqua. Innaffia secondo le raccomandazioni per ciascuna specie di pianta. La bassa umidità può essere corretta nebulizzando regolarmente la pianta o posizionandola vicino a un umidificatore. Anche tenerlo vicino ad altre piante aiuta. Mantenere l'ambiente coerente in termini di temperatura, umidità e illuminazione. Tienilo lontano da prese d'aria, riscaldatori e condizionatori d'aria ed evita di spostarlo in luoghi in cui subirà uno shock termico. Il caldo, il calore secco e le correnti fredde sono problematici per molte piante. Soprattutto se la pianta è all'esterno, potrebbe essere soggetta a calore o leggero stress. Prova a spostarlo in una posizione più ombreggiata.
Ingiallimento e appassimento fogliare
Ingiallimento e appassimento fogliare Ingiallimento e appassimento fogliare
Ingiallimento e appassimento fogliare
L'invecchiamento naturale può far ingiallire e seccare le foglie.
Soluzioni: Se l'ingiallimento e l'essiccazione di foglie e fiori è una progressione naturale dovuta all'età, non si può fare nulla per rallentare o fermare il processo. Una volta che gli ormoni all'interno della pianta iniziano il processo di senescenza, è irreversibile.
Carenza di nutrienti
Carenza di nutrienti Carenza di nutrienti
Carenza di nutrienti
Una carenza di nutrienti causerà un diffuso ingiallimento delle foglie. L'ingiallimento può iniziare alla base o alla sommità della pianta.
Soluzioni: Esistono diversi modi semplici per porre rimedio al carenza di nutrienti nei terreni. Usa un fertilizzante idrosolubile . I fertilizzanti includeranno la maggior parte o tutti i macro e micronutrienti di cui le piante hanno bisogno per prosperare. L'aggiunta di fertilizzante al terreno renderà disponibili quei nutrienti e può combattere le carenze. Applicare regolarmente pellet di fertilizzante organico . I fertilizzanti organici come i concimi animali e la farina di ossa possono fornire alle piante tutti i nutrienti di cui hanno bisogno per crescere forti e sani. Applicare il compost . Sebbene non sia così finemente calibrato come fertilizzante artificiale, il compost può comunque essere ricco di importanti nutrienti e dovrebbe essere applicato regolarmente al terreno. Applicare i nutrienti tramite l'applicazione fogliare . Oltre a integrare il terreno con sostanze nutritive, il fertilizzante fogliare può essere applicato direttamente sulle foglie della pianta. I nutrienti offerti tramite l'applicazione fogliare vengono spesso assorbiti anche più rapidamente di quelli immessi nel terreno, quindi l'applicazione fogliare può essere ottima per affrontare rapidamente carenze specifiche.
icon
Cura e previeni le malattie delle piante.
Il medico delle piante con IA ti aiuta a diagnosticare i problemi delle piante in pochi secondi.
close
Cicatrici
plant poor
Cicatrici
Eventuali segni di colore chiaro che appaiono sugli steli, ma che non si ingrandiscono, né si moltiplicano, sono semplicemente cicatrici guarite.
Analisi dei Sintomi
Analisi dei Sintomi
Le cicatrici in una pianta si formano quando questa subisce un trauma e sviluppa tessuti al di sotto o intorno alla superficie ferita per proteggerla. Si crea, in poche parole, una crosta protettiva sulla ferita.
Diverse sono le cause che potrebbero provocarle:
  1. Persone o animali, passandovi vicino, possono urtare e danneggiare la pianta.
  2. Organismi patogeni come insetti, batteri o funghi, possono danneggiare la pianta. Gli insetti possono aggredire la pianta per cibarsi delle sue parti o pungerla per suggere la linfa o deporre le loro uova, mentre i batteri e i funghi possono aggredirla causando necrosi o formazione di vesciche.
  3. Le potature possono lasciare ferite sulla pianta, soprattutto se mal eseguite.
  4. L'eccessiva esposizione al sole e/o al calore può causare la bruciatura dei tessuti della pianta (specialmente sulle foglie ma anche su rami e fusto), soprattutto se il suolo è secco.
Soluzioni
Soluzioni
In base alla causa della formazione di cicatrici, si possono avere diverse soluzioni:
  1. Proteggi con barriere fisiche la pianta per evitare la formazione di ferite causate dal passaggio di persone o animali.
  2. Elimina o limita la presenza di organismi patogeni che causano apertura di ferite con metodi opportuni in base al tipo di parassita.
  3. Esegui le potature cercando di arrecare il minor disturbo possibile alla pianta. Utilizza attrezzi consoni e disinfettali sempre. Non lasciare monconi e applica del mastice protettivo sui tagli.
  4. Sposta la pianta in un luogo meno soleggiato e forniscile l’acqua necessaria.
Prevenzione
Prevenzione
Per una corretta prevenzione:
  1. Utilizza sempre piante adatte ai diversi tipi di clima, terreno o altre condizioni ambientali.
  2. Esamina le piante prima dell’impianto cercando di individuare la presenza di organismi patogeni e limitarne la diffusione.
  3. Esegui correttamente le potature e contatta, quando possibile, personale esperto.
  4. Controlla periodicamente la tua pianta per individuare sintomi di stress e prevenire la formazione di ferite e cicatrici.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante e guide illimitate a portata di mano...
qrcode
Scansiona il codice QR con la fotocamera del tuo telefono per scaricare l'app
Carenza di acqua
plant poor
Carenza di acqua
Un'irrigazione insufficiente farà appassire e ingiallire le foglie della pianta, quindi gradualmente si asciugheranno e cadranno. Nei casi più gravi, questo porterà alla morte della pianta.
Panoramica
Panoramica
piante di carenza di acqua è uno dei modi più rapidi per ucciderle. Questo è qualcosa di cui la maggior parte dei giardinieri è ben consapevole. Sfortunatamente, sapere esattamente di quanta acqua ha bisogno una pianta può essere complicato, soprattutto considerando che l'immersione e l'irrigazione eccessiva presentano sintomi simili nelle piante. Pertanto, è importante essere vigili e attenti alle esigenze individuali di ogni pianta.
Analisi dei Sintomi
Analisi dei Sintomi
Come accennato in precedenza, l'eccesso di acqua e l'immersione subacquea presentano sintomi simili nelle piante. Questi sintomi includono scarsa crescita, foglie appassite, defogliazione e punte o margini delle foglie marroni. In definitiva, sia l'immersione che l'eccesso di acqua possono portare alla morte di una pianta. Il modo più semplice per determinare se una pianta ha troppa acqua o troppo poca è guardare le foglie. Se carenza di acqua è il colpevole, le foglie appariranno marroni e croccanti, mentre se è troppo abbondante, appariranno di colore giallo o verde pallido. Quando questo problema inizia per la prima volta, potrebbero non esserci sintomi evidenti, in particolare nelle piante resistenti o resistenti alla siccità. Tuttavia, inizieranno ad appassire una volta che inizieranno a soffrire di mancanza d'acqua. I bordi delle foglie della pianta diventeranno marroni o arricciati. Il terreno che si stacca dai bordi della fioriera è un segno rivelatore o uno stelo croccante e fragile. Il carenza di acqua prolungato può causare un rallentamento della crescita di una pianta. Le foglie potrebbero cadere e anche la pianta può essere più suscettibile alle infestazioni di parassiti.
Causa della malattia
Causa della malattia
Carenza di acqua è causato, semplicemente, dal non annaffiare le piante spesso o abbastanza in profondità. Esiste un rischio maggiore di carenza di acqua se si verifica una di queste situazioni:
  • Caldo estremo e clima secco (quando si coltiva all'aperto)
  • Coltiva le luci o l'illuminazione per interni troppo luminosa o intensa per il tipo di pianta
  • Utilizzo di substrati di coltivazione a drenaggio rapido come la sabbia
Soluzioni
Soluzioni
Il modo più semplice (e più ovvio) per affrontare carenza di acqua è idratare completamente la pianta. Tuttavia, questo deve essere fatto con attenzione. Un errore comune che fanno molti giardinieri è bagnare le loro piante sott'acqua con l'acqua. Questo può sopraffare le radici della pianta e scioccare il suo sistema, qualcosa che può essere anche più dannoso della mancanza di acqua per cominciare. Invece, annaffia accuratamente e lentamente, facendo delle pause per lasciare che l'acqua si satura lentamente attraverso il terreno per arrivare alle radici. Utilizzare acqua a temperatura ambiente, poiché l'acqua fredda potrebbe essere uno shock eccessivo. In futuro, ridurre il tempo tra le annaffiature. Una buona regola pratica è controllare il terreno intorno a ogni pianta ogni giorno. Se è asciutto fino ad almeno due pollici in basso, è il momento di annaffiare. Se una pianta in vaso si asciuga ripetutamente molto rapidamente, anche il rinvaso in un contenitore a drenaggio più lento potrebbe essere una buona idea.
Prevenzione
Prevenzione
Controllare sempre il terreno prima di annaffiare. Se il pollice superiore del terreno sembra umido, anche se non bagnato, l'irrigazione è perfetta. Se è asciutto, annaffialo immediatamente. Se ti sembra inzuppato, evita di annaffiare finché non si asciuga un po' di più. Inoltre, assicurati che l'illuminazione sia sufficiente per la specie. Le piante crescono più velocemente e hanno bisogno di più acqua quando c'è luce intensa o molto calore. Essere consapevoli di queste condizioni e modificarle, se possibile, è un buon modo per prevenire carenza di acqua . Molte piante in vaso sono messe in vaso in miscele di terreno destinate a essere ben drenanti. Anche l'aggiunta di materiali che trattengono l'umidità, come compost o muschio di torba, può prevenire questi sintomi. Altri suggerimenti per prevenire carenza di acqua includono:
  • Scegli pentole con fori di drenaggio di dimensioni adeguate
  • Evita le temperature calde
  • Usa vasi grandi con terriccio aggiuntivo (questi impiegano più tempo per asciugarsi)
  • Evita i vasi di terracotta, che perdono acqua rapidamente
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante e guide illimitate a portata di mano...
qrcode
Scansiona il codice QR con la fotocamera del tuo telefono per scaricare l'app
Appassimento dopo la fioritura
plant poor
Appassimento dopo la fioritura
I fiori appassiranno gradualmente dopo che la pianta avrà finito di fiorire.
Panoramica
Panoramica
Appassimento dopo la fioritura a volte è un processo di invecchiamento naturale del fiore, mentre altre volte può indicare un problema. Le orchidee, ad esempio, possono fiorire da due settimane a tre mesi, quindi l'appassimento dopo pochi giorni rappresenta un problema per la maggior parte delle varietà. Questo può accadere praticamente a qualsiasi pianta da fiore ornamentale, ma quelle con radici poco profonde e tolleranza limitata alla siccità, al pieno sole e alla bassa umidità sono più suscettibili. Questo è un problema comune e spesso ha una soluzione facile. A volte, tuttavia, è il risultato di cause più gravi come parassiti o malattie dell'apparato radicale.
Analisi dei Sintomi
Analisi dei Sintomi
  • All'inizio, i fiori possono sembrare un po' flosci.
  • I petali possono iniziare ad apparire secchi e diventare marroni.
  • Alla fine potrebbero far cadere la pianta tutti insieme.
Causa della malattia
Causa della malattia
Le fioriture appassite possono essere un segno di un apparato radicale malsano. Qualsiasi condizione che impedisca alla pianta di assorbire acqua e nutrimento a sufficienza può provocare fioriture avvizzite e talvolta altri sintomi. Se la pianta non ha abbastanza acqua, non può mantenere una pressione adeguata all'interno di steli, foglie e fiori, facendoli appassire. Ciò può derivare da danni fisici, ad esempio dalla rottura delle radici durante il rinvaso o dall'attacco di insetti come le larve. Se hai rinvasato di recente la tua pianta, una probabile causa è un danno fisico alle radici. Se vedi insetti, potrebbero mangiare foglie, radici o fiori. Le infezioni fungine possono anche causare marciume e danni alle radici, impedendo l'assorbimento di acqua e nutrienti. Infine, le fioriture avvizzite possono derivare semplicemente dall'età. Se non sono visibili altri sintomi, potrebbe semplicemente segnalare la fine naturale della durata della vita del fiore. Se sembra prematuro, ciò può essere causato da fattori ambientali: acqua, umidità, luce o stress. L'irrigazione insufficiente è una causa comune. Allo stesso modo, le piante adattate all'umidità elevata si seccano facilmente quando l'umidità è bassa, come durante l'inverno o nei climi secchi. Troppa luce può anche stressare le piante che hanno bisogno di ombra, facendo appassire le fioriture.
Soluzioni
Soluzioni
  • Controlla il terriccio o il terriccio. Le trame grossolane possono consentire all'acqua di defluire troppo rapidamente, impedendo alla pianta di assorbire abbastanza. Se il terreno e le radici sembrano molto asciutti, aggiungi muschio di sfagno o altri mezzi che trattengono l'acqua.
  • Innaffia secondo le raccomandazioni per ciascuna specie di pianta.
  • La bassa umidità può essere corretta nebulizzando regolarmente la pianta o posizionandola vicino a un umidificatore. Anche tenerlo vicino ad altre piante aiuta.
  • Mantenere l'ambiente coerente in termini di temperatura, umidità e illuminazione. Tienilo lontano da prese d'aria, riscaldatori e condizionatori d'aria ed evita di spostarlo in luoghi in cui subirà uno shock termico. Il caldo, il calore secco e le correnti fredde sono problematici per molte piante.
  • Soprattutto se la pianta è all'esterno, potrebbe essere soggetta a calore o leggero stress. Prova a spostarlo in una posizione più ombreggiata.
Prevenzione
Prevenzione
  • Leggi le preferenze di umidità, luce e tipo di terreno per ciascuna pianta per evitare l'immersione, livelli di luce errati o altre condizioni che possono causare fioriture avvizzite.
  • Evitare il rinvaso durante il periodo di fioritura. Ciò provoca ulteriore stress sulle piante perché devono riparare i danni alle radici e adattarsi al nuovo microambiente, il che può provocare avvizzimento.
  • Un'altra potenziale causa è il gas etilene, un ormone vegetale correlato alla maturazione. Alcuni tipi di frutta e verdura emettono etilene, in particolare le banane. Anche mele, uva, meloni, avocado e patate possono emanarlo, quindi tieni le piante da fiore lontane dai prodotti freschi.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante e guide illimitate a portata di mano...
qrcode
Scansiona il codice QR con la fotocamera del tuo telefono per scaricare l'app
Ingiallimento e appassimento fogliare
plant poor
Ingiallimento e appassimento fogliare
L'invecchiamento naturale può far ingiallire e seccare le foglie.
Panoramica
Panoramica
Indipendentemente dal tipo di pianta o da dove viene coltivata, a un certo punto comincerà a prendere ingiallimento e appassimento fogliare . Questo è un processo naturale e inevitabile che si verifica quando la pianta ha completato tutti i passaggi della sua vita. Le piante annuali subiscono questo processo alla fine di una singola stagione di crescita. Le piante perenni vivono per più anni, se non decine o centinaia di anni, ma alla fine mostreranno comunque questi sintomi.
Analisi dei Sintomi
Analisi dei Sintomi
Quando le piante hanno progredito attraverso le loro fasi di sviluppo naturali e si stanno avvicinando alla fine del loro ciclo di vita, iniziano a mostrare segni di declino. Le foglie inizieranno a ingiallire e a cadere, e nel tempo diventeranno marrone come la carta e si asciugheranno. Una volta completamente asciutte, le foglie iniziano a cadere dalla pianta fino a quando l'intera pianta non si è asciugata.
Causa della malattia
Causa della malattia
Alla fine della sua vita, la codifica genetica all'interno della pianta aumenta la produzione di etilene, un fitormone che controlla la senescenza o l'invecchiamento naturale e la morte. La divisione cellulare si interrompe e la pianta inizia a catabolizzare le risorse da utilizzare in altre parti della pianta. Quando ciò accade, i tessuti iniziano a ingiallire e ad asciugarsi fino a quando l'intera pianta non si secca e muore.
Soluzioni
Soluzioni
Se l'ingiallimento e l'essiccazione di foglie e fiori è una progressione naturale dovuta all'età, non si può fare nulla per rallentare o fermare il processo. Una volta che gli ormoni all'interno della pianta iniziano il processo di senescenza, è irreversibile.
Prevenzione
Prevenzione
Sfortunatamente, non c'è modo di impedire alle piante di morire di "vecchiaia". Per aiutare a prolungare la loro vita e rimandare i sintomi ingiallimento e appassimento fogliare il più a lungo possibile, prenditi cura di loro dando loro abbastanza acqua, concimandoli in modo appropriato e assicurandoti che ricevano abbastanza luce solare.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante e guide illimitate a portata di mano...
qrcode
Scansiona il codice QR con la fotocamera del tuo telefono per scaricare l'app
Carenza di nutrienti
plant poor
Carenza di nutrienti
Una carenza di nutrienti causerà un diffuso ingiallimento delle foglie. L'ingiallimento può iniziare alla base o alla sommità della pianta.
Panoramica
Panoramica
Carenza di nutrienti può essere visto in molti modi diversi sulle piante. Fondamentalmente, la mancanza di nutrienti inibirà la crescita delle piante, produrrà steli e foglie deboli e lascerà le piante aperte all'infezione da parassiti e malattie. Le piante usano i nutrienti del terreno per aiutarli con la fotosintesi. Questo, a sua volta, produce una sana crescita delle piante. Le piante che mancano di quantità adeguate di nutrienti sembreranno poco brillanti e malsane. Alla fine, se questo non viene affrontato, causerà la morte delle piante. I nutrienti più importanti di cui le piante hanno bisogno sono azoto, fosforo, potassio, calcio, magnesio e zolfo. Inoltre, le piante richiedono piccole quantità di micronutrienti come ferro, boro, manganese, zinco, rame e molibdeno.
Analisi dei Sintomi
Analisi dei Sintomi
Un segno comune che le piante stanno vivendo carenza di nutrienti è l'ingiallimento delle foglie. Questo può essere un ingiallimento generale o foglie gialle ma con venature verdi. Queste foglie alla fine si scuriranno e moriranno. Un altro segno è la perdita di vigore della pianta. Le piante potrebbero non crescere come dovrebbero o la loro crescita potrebbe essere stentata. Di seguito sono riportati alcuni sintomi comuni che compaiono quando le piante mancano di nutrienti. Azoto (N ): le foglie interne più vecchie ingialliscono per prime. Se la carenza è grave, l'ingiallimento progredisce verso una nuova crescita. Potassio (K ): i bordi delle foglie possono diventare marroni e increspati, con uno strato ingiallito che si forma appena all'interno del bordo. Le foglie più vecchie tendono ad essere colpite per prime. Fosforo (P ): Mancanza di crescita vigorosa. Le piante appariranno rachitiche. Zinco (Zn ): L'ingiallimento tende a manifestarsi prima alla base della foglia. Rame (Cu ): le foglie più recenti iniziano a ingiallire per prime, mentre le foglie più vecchie ingialliscono solo se la carenza diventa grave. Boro (B ): le foglie più recenti vengono colpite per prime. Il fogliame può anche diventare particolarmente fragile in caso di carenza di boro.
Causa della malattia
Causa della malattia
Ci sono diversi fattori che possono portare al carenza di nutrienti , una situazione in cui le piante non ricevono i nutrienti di cui hanno bisogno. Ciò potrebbe essere dovuto al fatto che sono piantati in terreni carenti di nutrienti o che il pH del suolo è troppo alto o basso. Un pH errato del terreno può bloccare alcuni nutrienti, rendendoli così non disponibili per le piante. Anche la mancanza di umidità del suolo può essere un problema, perché le piante hanno bisogno di acqua per poter assorbire i nutrienti dal suolo.
Soluzioni
Soluzioni
Esistono diversi modi semplici per porre rimedio al carenza di nutrienti nei terreni.
  1. Usa un fertilizzante idrosolubile . I fertilizzanti includeranno la maggior parte o tutti i macro e micronutrienti di cui le piante hanno bisogno per prosperare. L'aggiunta di fertilizzante al terreno renderà disponibili quei nutrienti e può combattere le carenze.
  2. Applicare regolarmente pellet di fertilizzante organico . I fertilizzanti organici come i concimi animali e la farina di ossa possono fornire alle piante tutti i nutrienti di cui hanno bisogno per crescere forti e sani.
  3. Applicare il compost . Sebbene non sia così finemente calibrato come fertilizzante artificiale, il compost può comunque essere ricco di importanti nutrienti e dovrebbe essere applicato regolarmente al terreno.
  4. Applicare i nutrienti tramite l'applicazione fogliare . Oltre a integrare il terreno con sostanze nutritive, il fertilizzante fogliare può essere applicato direttamente sulle foglie della pianta. I nutrienti offerti tramite l'applicazione fogliare vengono spesso assorbiti anche più rapidamente di quelli immessi nel terreno, quindi l'applicazione fogliare può essere ottima per affrontare rapidamente carenze specifiche.
Prevenzione
Prevenzione
Esistono diversi modi semplici per prevenire le carenze di nutrienti nelle piante.
  1. Concimazione regolare . L'aggiunta regolare di fertilizzante al terreno è uno dei modi più semplici ed efficaci per prevenire le carenze.
  2. Irrigazione adeguata . Sia l'irrigazione eccessiva che quella insufficiente possono avere un impatto negativo sulle radici di una pianta, il che a sua volta rende più difficile per loro assorbire correttamente i nutrienti.
  3. Testare il pH del terreno . L'acidità o l'alcalinità di un terreno influirà sul grado in cui alcuni nutrienti sono disponibili per essere assorbiti dalle piante. Conoscere il pH del terreno significa che può essere modificato per soddisfare le esigenze delle singole piante.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante e guide illimitate a portata di mano...
qrcode
Scansiona il codice QR con la fotocamera del tuo telefono per scaricare l'app
distribution

Mappa di distribuzione

distribution map
Nativa
Coltivata
Invasiva
Potenzialmente infestante
Esotica
Specie non presente
habit
plant_info

Maggiori informazioni

Tipo di pianta
Tipo di pianta
Pianta grassa, Cespuglio
Colore del fiore
Colore del fiore
Bianco
Giallo
Rosa
Periodo di fioritura
Periodo di fioritura
Primavera inoltrata, Estate, Inizio autunno
Colore della foglia
Colore della foglia
Verde

Simbolismo

Bellezza istantanea ed eternità istantanea

Utilizzo

Valore di Protezione Ambientale
Può purificare l'aria, uccidere e abitare i batteri.
Utilizzo in giardino
Regina della notte è buono per piantare in piscine e accanto a piscine.

Classificazione scientifica

icon
Trova le amiche verdi perfette per te.
Progetta la tua oasi verde in base ai tuoi criteri: tipo di piante, sicurezza degli animali domestici, livello di competenza, ubicazione e altro ancora.
other_plant

Piante affini

Ixora chinensis
Ixora chinensis
È un arbusto che raggiunge una dimensione di 0,8-2 m di altezza, con rami glabri.
Periodo di fioritura
Primavera estate
Rosa cinese
Rosa cinese
La rosa cinese è un arbusto che decora i giardini dell'Estremo Oriente da secoli. Fu introdotta in Europa solo nel corso del 1700, dando vita a una rivoluzione nel mondo della coltivazione delle rose e portando con sé caratteristiche fino a quel momento sconosciute. L'ibridazione con le rose europee ha consentito di creare delle varietà dai colori inediti e più intensi, oltre a un profumo fruttato e alla capacità di fiorire per tutto l'anno.
Periodo di fioritura
Primavera, Estate, Autunno
Uso in Giardino
Le rose sono fiori ornamentali famosi in tutto il mondo con colori brillanti e profumi fragranti. Sono molto spesso usate per le decorazioni del giardino come parterre o bordure fiorite, oppure vengono semplicemente tagliate e messe in un vaso per essere apprezzate. La maggior parte delle rose sono arbusti con un valore indispensabile nel giardinaggio. Possono arrampicarsi intorno a un pergolato in varie forme ed essere modellate in piccoli arbusti. Oltre a molte forme vegetali, fioriscono anche fiori in una varietà di colori. La rosa è una delle specie più popolari e conosciute.
Tulipano di von Gesner
Tulipano di von Gesner
Il tulipano di von Gesner è un ibrido antico, la cui storia affonda le sue radici nell'Impero ottomano. Quando questo fiore fu importato in Europa, secoli fa, riscosse un enorme successo come ornamentale che perdura fino a oggi. In Italia questa specie si è naturalizzata in varie regioni e in Emilia Romagna è considerata protetta. Come tutti i tulipani, nel linguaggio dei fiori simboleggia la vita ideale, l'amore perfetto e la fama.
Periodo di fioritura
Primavera
Uso in Giardino
Tulipano di von Gesner sono una popolare pianta perenne che cresce partendo da dei bulbi, e vengono comunemente piantate in giardino come piante ornamentali. Si inseriscono perfettamente nei giardini rocciosi e nelle bordure dei giardini. Possono anche essere coltivate in vaso o usate come fiori recisi.
Crisantemo morifoglia
Crisantemo morifoglia
Il crisantemo morifoglia è una pianta molto popolare, infatti il suo nome scientifico Chrysanthemum morifolium significa "fiore d'oro" e indica proprio le tipiche infiorescenze. In realtà si può presentare anche in diversi colori e fiorisce verso metà autunno. Forse questo è uno dei motivi per cui questo fiore viene associato al periodo in cui si commemorano i cari defunti.
Periodo di fioritura
Primavera
Uso in Giardino
Crisantemo morifoglia è largamente piantata nei cortili ed è anche utilizzata per realizzare composizioni floreali. Le foglie di crisantemo morifoglia annuale tendono a essere sottili e a presentare fessure poco profonde, cosa che conferisce loro una forma quasi a nastro. Crisantemo morifoglia perenne ha foglie con fessure profonde e un colore più scuro, con fiori più piccoli e robustezza maggiore.
Osmanto Odoroso
Osmanto Odoroso
L'osmanto Odoroso è un arbusto sempreverde, dal profumo famoso e riconoscibile, che in Italia viene coltivato come ornamentale da giardino. Ha bisogno di dimorare in spazi ben areati e luminosi, possibilmente a contatto diretto con i raggi del sole; teme invece gli inverni freddi e prolungati. Viene impiegato nell'industria profumiera.
Periodo di fioritura
Estate
Celosia Cresta di Gallo
Celosia Cresta di Gallo
La celosia Cresta di Gallo è una pianta tropicale che talvolta si può avvistare anche nei giardini italiani, soprattutto in virtù della sua bellezza. Questa specie viene infatti impiegata per la creazione di aiuole e si distingue per i suoi fiori dalla consistenza vellutata e dai colori particolarmente vivaci. Secondo il linguaggio dei fiori di epoca vittoriana, la celosia Cresta di Gallo è legata ai bei ricordi della giovinezza.
Periodo di fioritura
Estate, Autunno
Uso in Giardino
Celosia Cresta di Gallo è erba, arbusto o arbusto annuale o perenne. È di facile manutenzione ed è una buona pianta ornamentale da giardino. Fiorendo in estate, i fiori sono piccoli e raggruppati e le infiorescenze sono spighe, comuni in rosso, giallo e viola. Celosia Cresta di Gallo ampiamente usato e può essere piantato in vasi di fiori, aiuole o specchi di fiori.
Visualizza altre piante
close
product icon
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante e guide illimitate a portata di mano...
La tua Guida Definitiva per le Piante
Identifica, coltiva e nutri nel modo migliore!
product icon
17.000 specie locali e 400.000 specie mondiali studiate
product icon
Quasi 5 anni di ricerche
product icon
Più di 80 studiosi di botanica e giardinaggio
ad
ad
Un botanico in tasca
Scan the QR code with your phone camera to download the app
Su
Guida alla cura
FAQ sulla cura
Ulteriori istruzioni
Parassiti e malattie
Distribuzione
Maggiori informazioni
Piante affini
Regina della notte
Regina della notte
Regina della notte
Regina della notte
Regina della notte
Regina della notte
Regina della notte
Epiphyllum oxypetalum
La regina della notte è una succulenta il cui nome suggerisce la sua caratteristica più peculiare: i suoi fiori profumatissimi si aprono durante la notte per poi richiudersi all'alba. Si tratta di una pianta molto apprezzata e diffusa, anche in virtù delle sue fioriture abbondanti. A partire dal XIX secolo, è stata ibridata nei modi più creativi, dando vita a specie molto apprezzate dagli amanti del giardinaggio. Nel linguaggio dei fiori, simboleggia la passione.
Acqua
Acqua
Ogni 2 settimane
Luce Solare
Luce Solare
Sole parziale
more
care guide

Guida alla cura per Regina della notte

icon
Scopri quanta luce ricevono realmente le tue piante.
Trova i punti migliori per ottimizzare la loro salute, semplicemente usando il tuo telefono.
Scarica l'App
close
bg bg
download btn
Download
question

Domande su Regina della notte

Watering Watering Annaffiatura
Sunlight Sunlight Luce solare
Temperature Temperature Temperatura
Fertilizing Fertilizing Concimazione
Qual è il modo migliore per annaffiare il mio Regina della notte?
more
Cosa devo fare se il mio Regina della notte è poco irrigato?
more
Quanta acqua devo dare al mio Regina della notte?
more
Che cosa succede se si innaffia troppo il mio Regina della notte?
more
Devo regolare la frequenza di irrigazione del mio Regina della notte in base alle diverse stagioni?
more
Mostra di più more
icon
Ottieni consigli e trucchi per le tue piante.
Mantieni le tue piante felici e in salute con la nostra guida all'annaffiatura, all'illuminazione, all'alimentazione e altro ancora.
Scarica l'App
close
pests

Parassiti e malattie comuni

Problemi comuni relativi a Regina della notte, basati su 10 milioni di casi reali
Cicatrici
Cicatrici  Cicatrici  Cicatrici
Eventuali segni di colore chiaro che appaiono sugli steli, ma che non si ingrandiscono, né si moltiplicano, sono semplicemente cicatrici guarite.
Soluzioni: In base alla causa della formazione di cicatrici, si possono avere diverse soluzioni: Proteggi con barriere fisiche la pianta per evitare la formazione di ferite causate dal passaggio di persone o animali. Elimina o limita la presenza di organismi patogeni che causano apertura di ferite con metodi opportuni in base al tipo di parassita. Esegui le potature cercando di arrecare il minor disturbo possibile alla pianta. Utilizza attrezzi consoni e disinfettali sempre. Non lasciare monconi e applica del mastice protettivo sui tagli. Sposta la pianta in un luogo meno soleggiato e forniscile l’acqua necessaria.
Scopri di più more
Carenza di acqua
Carenza di acqua  Carenza di acqua  Carenza di acqua
Un'irrigazione insufficiente farà appassire e ingiallire le foglie della pianta, quindi gradualmente si asciugheranno e cadranno. Nei casi più gravi, questo porterà alla morte della pianta.
Soluzioni: Il modo più semplice (e più ovvio) per affrontare carenza di acqua è idratare completamente la pianta. Tuttavia, questo deve essere fatto con attenzione. Un errore comune che fanno molti giardinieri è bagnare le loro piante sott'acqua con l'acqua. Questo può sopraffare le radici della pianta e scioccare il suo sistema, qualcosa che può essere anche più dannoso della mancanza di acqua per cominciare. Invece, annaffia accuratamente e lentamente, facendo delle pause per lasciare che l'acqua si satura lentamente attraverso il terreno per arrivare alle radici. Utilizzare acqua a temperatura ambiente, poiché l'acqua fredda potrebbe essere uno shock eccessivo. In futuro, ridurre il tempo tra le annaffiature. Una buona regola pratica è controllare il terreno intorno a ogni pianta ogni giorno. Se è asciutto fino ad almeno due pollici in basso, è il momento di annaffiare. Se una pianta in vaso si asciuga ripetutamente molto rapidamente, anche il rinvaso in un contenitore a drenaggio più lento potrebbe essere una buona idea.
Scopri di più more
Appassimento dopo la fioritura
Appassimento dopo la fioritura  Appassimento dopo la fioritura  Appassimento dopo la fioritura
I fiori appassiranno gradualmente dopo che la pianta avrà finito di fiorire.
Soluzioni: Controlla il terriccio o il terriccio. Le trame grossolane possono consentire all'acqua di defluire troppo rapidamente, impedendo alla pianta di assorbire abbastanza. Se il terreno e le radici sembrano molto asciutti, aggiungi muschio di sfagno o altri mezzi che trattengono l'acqua. Innaffia secondo le raccomandazioni per ciascuna specie di pianta. La bassa umidità può essere corretta nebulizzando regolarmente la pianta o posizionandola vicino a un umidificatore. Anche tenerlo vicino ad altre piante aiuta. Mantenere l'ambiente coerente in termini di temperatura, umidità e illuminazione. Tienilo lontano da prese d'aria, riscaldatori e condizionatori d'aria ed evita di spostarlo in luoghi in cui subirà uno shock termico. Il caldo, il calore secco e le correnti fredde sono problematici per molte piante. Soprattutto se la pianta è all'esterno, potrebbe essere soggetta a calore o leggero stress. Prova a spostarlo in una posizione più ombreggiata.
Scopri di più more
Ingiallimento e appassimento fogliare
Ingiallimento e appassimento fogliare  Ingiallimento e appassimento fogliare  Ingiallimento e appassimento fogliare
L'invecchiamento naturale può far ingiallire e seccare le foglie.
Soluzioni: Se l'ingiallimento e l'essiccazione di foglie e fiori è una progressione naturale dovuta all'età, non si può fare nulla per rallentare o fermare il processo. Una volta che gli ormoni all'interno della pianta iniziano il processo di senescenza, è irreversibile.
Scopri di più more
Carenza di nutrienti
Carenza di nutrienti  Carenza di nutrienti  Carenza di nutrienti
Una carenza di nutrienti causerà un diffuso ingiallimento delle foglie. L'ingiallimento può iniziare alla base o alla sommità della pianta.
Soluzioni: Esistono diversi modi semplici per porre rimedio al carenza di nutrienti nei terreni. Usa un fertilizzante idrosolubile . I fertilizzanti includeranno la maggior parte o tutti i macro e micronutrienti di cui le piante hanno bisogno per prosperare. L'aggiunta di fertilizzante al terreno renderà disponibili quei nutrienti e può combattere le carenze. Applicare regolarmente pellet di fertilizzante organico . I fertilizzanti organici come i concimi animali e la farina di ossa possono fornire alle piante tutti i nutrienti di cui hanno bisogno per crescere forti e sani. Applicare il compost . Sebbene non sia così finemente calibrato come fertilizzante artificiale, il compost può comunque essere ricco di importanti nutrienti e dovrebbe essere applicato regolarmente al terreno. Applicare i nutrienti tramite l'applicazione fogliare . Oltre a integrare il terreno con sostanze nutritive, il fertilizzante fogliare può essere applicato direttamente sulle foglie della pianta. I nutrienti offerti tramite l'applicazione fogliare vengono spesso assorbiti anche più rapidamente di quelli immessi nel terreno, quindi l'applicazione fogliare può essere ottima per affrontare rapidamente carenze specifiche.
Scopri di più more
icon
Cura e previeni le malattie delle piante.
Il medico delle piante con IA ti aiuta a diagnosticare i problemi delle piante in pochi secondi.
Scarica l'App
close
Cicatrici
plant poor
Cicatrici
Eventuali segni di colore chiaro che appaiono sugli steli, ma che non si ingrandiscono, né si moltiplicano, sono semplicemente cicatrici guarite.
Analisi dei Sintomi
Analisi dei Sintomi
Le cicatrici in una pianta si formano quando questa subisce un trauma e sviluppa tessuti al di sotto o intorno alla superficie ferita per proteggerla. Si crea, in poche parole, una crosta protettiva sulla ferita.
Diverse sono le cause che potrebbero provocarle:
  1. Persone o animali, passandovi vicino, possono urtare e danneggiare la pianta.
  2. Organismi patogeni come insetti, batteri o funghi, possono danneggiare la pianta. Gli insetti possono aggredire la pianta per cibarsi delle sue parti o pungerla per suggere la linfa o deporre le loro uova, mentre i batteri e i funghi possono aggredirla causando necrosi o formazione di vesciche.
  3. Le potature possono lasciare ferite sulla pianta, soprattutto se mal eseguite.
  4. L'eccessiva esposizione al sole e/o al calore può causare la bruciatura dei tessuti della pianta (specialmente sulle foglie ma anche su rami e fusto), soprattutto se il suolo è secco.
Soluzioni
Soluzioni
In base alla causa della formazione di cicatrici, si possono avere diverse soluzioni:
  1. Proteggi con barriere fisiche la pianta per evitare la formazione di ferite causate dal passaggio di persone o animali.
  2. Elimina o limita la presenza di organismi patogeni che causano apertura di ferite con metodi opportuni in base al tipo di parassita.
  3. Esegui le potature cercando di arrecare il minor disturbo possibile alla pianta. Utilizza attrezzi consoni e disinfettali sempre. Non lasciare monconi e applica del mastice protettivo sui tagli.
  4. Sposta la pianta in un luogo meno soleggiato e forniscile l’acqua necessaria.
Prevenzione
Prevenzione
Per una corretta prevenzione:
  1. Utilizza sempre piante adatte ai diversi tipi di clima, terreno o altre condizioni ambientali.
  2. Esamina le piante prima dell’impianto cercando di individuare la presenza di organismi patogeni e limitarne la diffusione.
  3. Esegui correttamente le potature e contatta, quando possibile, personale esperto.
  4. Controlla periodicamente la tua pianta per individuare sintomi di stress e prevenire la formazione di ferite e cicatrici.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante
guide illimitate a portata di mano...
close
Carenza di acqua
plant poor
Carenza di acqua
Un'irrigazione insufficiente farà appassire e ingiallire le foglie della pianta, quindi gradualmente si asciugheranno e cadranno. Nei casi più gravi, questo porterà alla morte della pianta.
Panoramica
Panoramica
piante di carenza di acqua è uno dei modi più rapidi per ucciderle. Questo è qualcosa di cui la maggior parte dei giardinieri è ben consapevole. Sfortunatamente, sapere esattamente di quanta acqua ha bisogno una pianta può essere complicato, soprattutto considerando che l'immersione e l'irrigazione eccessiva presentano sintomi simili nelle piante. Pertanto, è importante essere vigili e attenti alle esigenze individuali di ogni pianta.
Analisi dei Sintomi
Analisi dei Sintomi
Come accennato in precedenza, l'eccesso di acqua e l'immersione subacquea presentano sintomi simili nelle piante. Questi sintomi includono scarsa crescita, foglie appassite, defogliazione e punte o margini delle foglie marroni. In definitiva, sia l'immersione che l'eccesso di acqua possono portare alla morte di una pianta. Il modo più semplice per determinare se una pianta ha troppa acqua o troppo poca è guardare le foglie. Se carenza di acqua è il colpevole, le foglie appariranno marroni e croccanti, mentre se è troppo abbondante, appariranno di colore giallo o verde pallido. Quando questo problema inizia per la prima volta, potrebbero non esserci sintomi evidenti, in particolare nelle piante resistenti o resistenti alla siccità. Tuttavia, inizieranno ad appassire una volta che inizieranno a soffrire di mancanza d'acqua. I bordi delle foglie della pianta diventeranno marroni o arricciati. Il terreno che si stacca dai bordi della fioriera è un segno rivelatore o uno stelo croccante e fragile. Il carenza di acqua prolungato può causare un rallentamento della crescita di una pianta. Le foglie potrebbero cadere e anche la pianta può essere più suscettibile alle infestazioni di parassiti.
Causa della malattia
Causa della malattia
Carenza di acqua è causato, semplicemente, dal non annaffiare le piante spesso o abbastanza in profondità. Esiste un rischio maggiore di carenza di acqua se si verifica una di queste situazioni:
  • Caldo estremo e clima secco (quando si coltiva all'aperto)
  • Coltiva le luci o l'illuminazione per interni troppo luminosa o intensa per il tipo di pianta
  • Utilizzo di substrati di coltivazione a drenaggio rapido come la sabbia
Soluzioni
Soluzioni
Il modo più semplice (e più ovvio) per affrontare carenza di acqua è idratare completamente la pianta. Tuttavia, questo deve essere fatto con attenzione. Un errore comune che fanno molti giardinieri è bagnare le loro piante sott'acqua con l'acqua. Questo può sopraffare le radici della pianta e scioccare il suo sistema, qualcosa che può essere anche più dannoso della mancanza di acqua per cominciare. Invece, annaffia accuratamente e lentamente, facendo delle pause per lasciare che l'acqua si satura lentamente attraverso il terreno per arrivare alle radici. Utilizzare acqua a temperatura ambiente, poiché l'acqua fredda potrebbe essere uno shock eccessivo. In futuro, ridurre il tempo tra le annaffiature. Una buona regola pratica è controllare il terreno intorno a ogni pianta ogni giorno. Se è asciutto fino ad almeno due pollici in basso, è il momento di annaffiare. Se una pianta in vaso si asciuga ripetutamente molto rapidamente, anche il rinvaso in un contenitore a drenaggio più lento potrebbe essere una buona idea.
Prevenzione
Prevenzione
Controllare sempre il terreno prima di annaffiare. Se il pollice superiore del terreno sembra umido, anche se non bagnato, l'irrigazione è perfetta. Se è asciutto, annaffialo immediatamente. Se ti sembra inzuppato, evita di annaffiare finché non si asciuga un po' di più. Inoltre, assicurati che l'illuminazione sia sufficiente per la specie. Le piante crescono più velocemente e hanno bisogno di più acqua quando c'è luce intensa o molto calore. Essere consapevoli di queste condizioni e modificarle, se possibile, è un buon modo per prevenire carenza di acqua . Molte piante in vaso sono messe in vaso in miscele di terreno destinate a essere ben drenanti. Anche l'aggiunta di materiali che trattengono l'umidità, come compost o muschio di torba, può prevenire questi sintomi. Altri suggerimenti per prevenire carenza di acqua includono:
  • Scegli pentole con fori di drenaggio di dimensioni adeguate
  • Evita le temperature calde
  • Usa vasi grandi con terriccio aggiuntivo (questi impiegano più tempo per asciugarsi)
  • Evita i vasi di terracotta, che perdono acqua rapidamente
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante
guide illimitate a portata di mano...
close
Appassimento dopo la fioritura
plant poor
Appassimento dopo la fioritura
I fiori appassiranno gradualmente dopo che la pianta avrà finito di fiorire.
Panoramica
Panoramica
Appassimento dopo la fioritura a volte è un processo di invecchiamento naturale del fiore, mentre altre volte può indicare un problema. Le orchidee, ad esempio, possono fiorire da due settimane a tre mesi, quindi l'appassimento dopo pochi giorni rappresenta un problema per la maggior parte delle varietà. Questo può accadere praticamente a qualsiasi pianta da fiore ornamentale, ma quelle con radici poco profonde e tolleranza limitata alla siccità, al pieno sole e alla bassa umidità sono più suscettibili. Questo è un problema comune e spesso ha una soluzione facile. A volte, tuttavia, è il risultato di cause più gravi come parassiti o malattie dell'apparato radicale.
Analisi dei Sintomi
Analisi dei Sintomi
  • All'inizio, i fiori possono sembrare un po' flosci.
  • I petali possono iniziare ad apparire secchi e diventare marroni.
  • Alla fine potrebbero far cadere la pianta tutti insieme.
Causa della malattia
Causa della malattia
Le fioriture appassite possono essere un segno di un apparato radicale malsano. Qualsiasi condizione che impedisca alla pianta di assorbire acqua e nutrimento a sufficienza può provocare fioriture avvizzite e talvolta altri sintomi. Se la pianta non ha abbastanza acqua, non può mantenere una pressione adeguata all'interno di steli, foglie e fiori, facendoli appassire. Ciò può derivare da danni fisici, ad esempio dalla rottura delle radici durante il rinvaso o dall'attacco di insetti come le larve. Se hai rinvasato di recente la tua pianta, una probabile causa è un danno fisico alle radici. Se vedi insetti, potrebbero mangiare foglie, radici o fiori. Le infezioni fungine possono anche causare marciume e danni alle radici, impedendo l'assorbimento di acqua e nutrienti. Infine, le fioriture avvizzite possono derivare semplicemente dall'età. Se non sono visibili altri sintomi, potrebbe semplicemente segnalare la fine naturale della durata della vita del fiore. Se sembra prematuro, ciò può essere causato da fattori ambientali: acqua, umidità, luce o stress. L'irrigazione insufficiente è una causa comune. Allo stesso modo, le piante adattate all'umidità elevata si seccano facilmente quando l'umidità è bassa, come durante l'inverno o nei climi secchi. Troppa luce può anche stressare le piante che hanno bisogno di ombra, facendo appassire le fioriture.
Soluzioni
Soluzioni
  • Controlla il terriccio o il terriccio. Le trame grossolane possono consentire all'acqua di defluire troppo rapidamente, impedendo alla pianta di assorbire abbastanza. Se il terreno e le radici sembrano molto asciutti, aggiungi muschio di sfagno o altri mezzi che trattengono l'acqua.
  • Innaffia secondo le raccomandazioni per ciascuna specie di pianta.
  • La bassa umidità può essere corretta nebulizzando regolarmente la pianta o posizionandola vicino a un umidificatore. Anche tenerlo vicino ad altre piante aiuta.
  • Mantenere l'ambiente coerente in termini di temperatura, umidità e illuminazione. Tienilo lontano da prese d'aria, riscaldatori e condizionatori d'aria ed evita di spostarlo in luoghi in cui subirà uno shock termico. Il caldo, il calore secco e le correnti fredde sono problematici per molte piante.
  • Soprattutto se la pianta è all'esterno, potrebbe essere soggetta a calore o leggero stress. Prova a spostarlo in una posizione più ombreggiata.
Prevenzione
Prevenzione
  • Leggi le preferenze di umidità, luce e tipo di terreno per ciascuna pianta per evitare l'immersione, livelli di luce errati o altre condizioni che possono causare fioriture avvizzite.
  • Evitare il rinvaso durante il periodo di fioritura. Ciò provoca ulteriore stress sulle piante perché devono riparare i danni alle radici e adattarsi al nuovo microambiente, il che può provocare avvizzimento.
  • Un'altra potenziale causa è il gas etilene, un ormone vegetale correlato alla maturazione. Alcuni tipi di frutta e verdura emettono etilene, in particolare le banane. Anche mele, uva, meloni, avocado e patate possono emanarlo, quindi tieni le piante da fiore lontane dai prodotti freschi.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante
guide illimitate a portata di mano...
close
Ingiallimento e appassimento fogliare
plant poor
Ingiallimento e appassimento fogliare
L'invecchiamento naturale può far ingiallire e seccare le foglie.
Panoramica
Panoramica
Indipendentemente dal tipo di pianta o da dove viene coltivata, a un certo punto comincerà a prendere ingiallimento e appassimento fogliare . Questo è un processo naturale e inevitabile che si verifica quando la pianta ha completato tutti i passaggi della sua vita. Le piante annuali subiscono questo processo alla fine di una singola stagione di crescita. Le piante perenni vivono per più anni, se non decine o centinaia di anni, ma alla fine mostreranno comunque questi sintomi.
Analisi dei Sintomi
Analisi dei Sintomi
Quando le piante hanno progredito attraverso le loro fasi di sviluppo naturali e si stanno avvicinando alla fine del loro ciclo di vita, iniziano a mostrare segni di declino. Le foglie inizieranno a ingiallire e a cadere, e nel tempo diventeranno marrone come la carta e si asciugheranno. Una volta completamente asciutte, le foglie iniziano a cadere dalla pianta fino a quando l'intera pianta non si è asciugata.
Causa della malattia
Causa della malattia
Alla fine della sua vita, la codifica genetica all'interno della pianta aumenta la produzione di etilene, un fitormone che controlla la senescenza o l'invecchiamento naturale e la morte. La divisione cellulare si interrompe e la pianta inizia a catabolizzare le risorse da utilizzare in altre parti della pianta. Quando ciò accade, i tessuti iniziano a ingiallire e ad asciugarsi fino a quando l'intera pianta non si secca e muore.
Soluzioni
Soluzioni
Se l'ingiallimento e l'essiccazione di foglie e fiori è una progressione naturale dovuta all'età, non si può fare nulla per rallentare o fermare il processo. Una volta che gli ormoni all'interno della pianta iniziano il processo di senescenza, è irreversibile.
Prevenzione
Prevenzione
Sfortunatamente, non c'è modo di impedire alle piante di morire di "vecchiaia". Per aiutare a prolungare la loro vita e rimandare i sintomi ingiallimento e appassimento fogliare il più a lungo possibile, prenditi cura di loro dando loro abbastanza acqua, concimandoli in modo appropriato e assicurandoti che ricevano abbastanza luce solare.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante
guide illimitate a portata di mano...
close
Carenza di nutrienti
plant poor
Carenza di nutrienti
Una carenza di nutrienti causerà un diffuso ingiallimento delle foglie. L'ingiallimento può iniziare alla base o alla sommità della pianta.
Panoramica
Panoramica
Carenza di nutrienti può essere visto in molti modi diversi sulle piante. Fondamentalmente, la mancanza di nutrienti inibirà la crescita delle piante, produrrà steli e foglie deboli e lascerà le piante aperte all'infezione da parassiti e malattie. Le piante usano i nutrienti del terreno per aiutarli con la fotosintesi. Questo, a sua volta, produce una sana crescita delle piante. Le piante che mancano di quantità adeguate di nutrienti sembreranno poco brillanti e malsane. Alla fine, se questo non viene affrontato, causerà la morte delle piante. I nutrienti più importanti di cui le piante hanno bisogno sono azoto, fosforo, potassio, calcio, magnesio e zolfo. Inoltre, le piante richiedono piccole quantità di micronutrienti come ferro, boro, manganese, zinco, rame e molibdeno.
Analisi dei Sintomi
Analisi dei Sintomi
Un segno comune che le piante stanno vivendo carenza di nutrienti è l'ingiallimento delle foglie. Questo può essere un ingiallimento generale o foglie gialle ma con venature verdi. Queste foglie alla fine si scuriranno e moriranno. Un altro segno è la perdita di vigore della pianta. Le piante potrebbero non crescere come dovrebbero o la loro crescita potrebbe essere stentata. Di seguito sono riportati alcuni sintomi comuni che compaiono quando le piante mancano di nutrienti. Azoto (N ): le foglie interne più vecchie ingialliscono per prime. Se la carenza è grave, l'ingiallimento progredisce verso una nuova crescita. Potassio (K ): i bordi delle foglie possono diventare marroni e increspati, con uno strato ingiallito che si forma appena all'interno del bordo. Le foglie più vecchie tendono ad essere colpite per prime. Fosforo (P ): Mancanza di crescita vigorosa. Le piante appariranno rachitiche. Zinco (Zn ): L'ingiallimento tende a manifestarsi prima alla base della foglia. Rame (Cu ): le foglie più recenti iniziano a ingiallire per prime, mentre le foglie più vecchie ingialliscono solo se la carenza diventa grave. Boro (B ): le foglie più recenti vengono colpite per prime. Il fogliame può anche diventare particolarmente fragile in caso di carenza di boro.
Causa della malattia
Causa della malattia
Ci sono diversi fattori che possono portare al carenza di nutrienti , una situazione in cui le piante non ricevono i nutrienti di cui hanno bisogno. Ciò potrebbe essere dovuto al fatto che sono piantati in terreni carenti di nutrienti o che il pH del suolo è troppo alto o basso. Un pH errato del terreno può bloccare alcuni nutrienti, rendendoli così non disponibili per le piante. Anche la mancanza di umidità del suolo può essere un problema, perché le piante hanno bisogno di acqua per poter assorbire i nutrienti dal suolo.
Soluzioni
Soluzioni
Esistono diversi modi semplici per porre rimedio al carenza di nutrienti nei terreni.
  1. Usa un fertilizzante idrosolubile . I fertilizzanti includeranno la maggior parte o tutti i macro e micronutrienti di cui le piante hanno bisogno per prosperare. L'aggiunta di fertilizzante al terreno renderà disponibili quei nutrienti e può combattere le carenze.
  2. Applicare regolarmente pellet di fertilizzante organico . I fertilizzanti organici come i concimi animali e la farina di ossa possono fornire alle piante tutti i nutrienti di cui hanno bisogno per crescere forti e sani.
  3. Applicare il compost . Sebbene non sia così finemente calibrato come fertilizzante artificiale, il compost può comunque essere ricco di importanti nutrienti e dovrebbe essere applicato regolarmente al terreno.
  4. Applicare i nutrienti tramite l'applicazione fogliare . Oltre a integrare il terreno con sostanze nutritive, il fertilizzante fogliare può essere applicato direttamente sulle foglie della pianta. I nutrienti offerti tramite l'applicazione fogliare vengono spesso assorbiti anche più rapidamente di quelli immessi nel terreno, quindi l'applicazione fogliare può essere ottima per affrontare rapidamente carenze specifiche.
Prevenzione
Prevenzione
Esistono diversi modi semplici per prevenire le carenze di nutrienti nelle piante.
  1. Concimazione regolare . L'aggiunta regolare di fertilizzante al terreno è uno dei modi più semplici ed efficaci per prevenire le carenze.
  2. Irrigazione adeguata . Sia l'irrigazione eccessiva che quella insufficiente possono avere un impatto negativo sulle radici di una pianta, il che a sua volta rende più difficile per loro assorbire correttamente i nutrienti.
  3. Testare il pH del terreno . L'acidità o l'alcalinità di un terreno influirà sul grado in cui alcuni nutrienti sono disponibili per essere assorbiti dalle piante. Conoscere il pH del terreno significa che può essere modificato per soddisfare le esigenze delle singole piante.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante
guide illimitate a portata di mano...
distribution

Mappa di distribuzione

Map

distribution map
Nativa
Coltivata
Invasiva
Potenzialmente infestante
Esotica
Specie non presente
plant_info

Maggiori informazioni

Tipo di pianta
Tipo di pianta
Pianta grassa, Cespuglio
Colore del fiore
Colore del fiore
Bianco
Giallo
Rosa
Periodo di fioritura
Periodo di fioritura
Primavera inoltrata, Estate, Inizio autunno
Colore della foglia
Colore della foglia
Verde

Simbolismo

Bellezza istantanea ed eternità istantanea

Utilizzo

Valore di Protezione Ambientale
Può purificare l'aria, uccidere e abitare i batteri.
Utilizzo in giardino
Regina della notte è buono per piantare in piscine e accanto a piscine.

Classificazione scientifica

icon
Trova le amiche verdi perfette per te.
Progetta la tua oasi verde in base ai tuoi criteri: tipo di piante, sicurezza degli animali domestici, livello di competenza, ubicazione e altro ancora.
Scarica l'App
product icon close
La tua Guida Definitiva per le Piante
Identifica, coltiva e nutri nel modo migliore!
product icon
17.000 specie locali e 400.000 specie mondiali studiate
product icon
Quasi 5 anni di ricerche
product icon
Più di 80 studiosi di botanica e giardinaggio
ad
product icon close
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante
guide illimitate a portata di mano...
Luminosità
close
Al chiuso
Al chiuso
All'aperto
Scegli un sito qui per avere consigli personalizzati sulla cura.
Esigenze
Sole parziale
Ideale
Circa 3-6 ore di luce solare
Piena ombra, Pieno sole
Tolleranza
Meno di 3 ore di luce solare
Osserva come la luce solare si muove con grazia attraverso il tuo giardino e scegli punti che offrano il perfetto equilibrio tra luce e ombra per le tue piante, garantendo la loro felicità.
Informazioni Essenziali
Regina della notte Preferisce un'esposizione moderata alla luce solare, adattandosi bene a diverse condizioni di luce. Originariamente prosperava in condizioni di luce attenuata sotto le chiome delle foreste, ma è necessario garantire un'ombra adeguata per evitare l'arsura. In ambienti poco luminosi, favorire la fioritura con una maggiore illuminazione.
Ideale
Tollerabile
Non adatta
icon
Scopri quanta luce ricevono realmente le tue piante.
Trova i punti migliori per ottimizzare la loro salute, semplicemente usando il tuo telefono.
Scarica l'App
Illuminazione artificiale
Le piante d'appartamento richiedono una luce adeguata per una crescita ottimale. Quando la luce solare naturale è insufficiente, specialmente in inverno o in spazi meno soleggiati, le luci artificiali offrono una soluzione vitale, promuovendo una crescita più rapida e più sana.
Scopri di più
Le piante da interno richiedono una illuminazione adeguata per una crescita ottimale. Quando la luce solare naturale è insufficiente, soprattutto in inverno o in spazi poco soleggiati, le luci artificiali offrono una soluzione fondamentale, promuovendo una crescita più rapida e sana.
1. Scegli il tipo giusto di luce artificiale: Le luci a LED sono una scelta popolare per l'illuminazione delle piante da interno perché possono essere personalizzate per fornire le specifiche lunghezze d'onda di luce di cui le tue piante hanno bisogno.
Le piante a pieno sole necessitano di 30-50W/piede quadrato di luce artificiale, le piante a mezz'ombra necessitano di 20-30W/piede quadrato e le piante in ombra completa necessitano di 10-20W/piede quadrato.
2. Determina la distanza appropriata: Posiziona la fonte luminosa a 12-36 pollici sopra la pianta per imitare la luce solare naturale.
3. Determina la durata: Imita la durata delle ore di luce solare naturale per la tua specie di pianta. La maggior parte delle piante ha bisogno di 8-12 ore di luce al giorno.
Sintomi importanti
Luce insufficiente
Regina della notte prospera in condizioni di luce solare parziale, ma può tollerare la piena luce del sole nei periodi più freddi. Essendo una pianta da interno molto diffusa, viene spesso collocata in stanze con illuminazione insufficiente, aumentando la probabilità di sintomi di carenza di luce.
Scopri di più
(Dettagli dei sintomi e soluzioni)
Crescita stentata o rada
Gli spazi tra le foglie o gli steli del vostro regina della notte possono allungarsi, dando luogo a un aspetto sottile e allungato. Questo può far sembrare la pianta rada e debole e può facilmente rompersi o inclinarsi a causa del suo stesso peso.
Crescita rallentata o assente
Regina della notte Quando le condizioni di luce sono scarse, la pianta entra in una modalità di sopravvivenza che porta a un arresto della produzione di foglie. Di conseguenza, la crescita della pianta subisce un ritardo o si arresta del tutto.
Impatto su fioritura e fruttificazione
La pianta potrebbe non presentare anomalie evidenti a causa della luce solare insufficiente, ma può avere effetti negativi sulla futura fioritura e fruttificazione.
Soluzioni
1. Per ottimizzare la crescita delle piante, spostale settimanalmente in luoghi sempre più soleggiati fino a quando ricevono da 3 a 6 ore di luce solare diretta al giorno, consentendo un'adattamento graduale alle condizioni di luce variabili.2. Per fornire ulteriore illuminazione alla tua pianta, considera l'uso di luce artificiale se è grande o non facilmente spostabile. Tieni accesa una lampada da scrivania o a soffitto per almeno 8 ore al giorno o investi in luci professionali per la crescita delle piante per una luce abbondante.
Luce eccessiva
Regina della notte preferisce un'esposizione parziale al sole, ma può tollerare il pieno sole nei periodi più freschi. Tuttavia, durante l'estate, sono più suscettibili alle scottature solari a causa della loro incapacità di sopportare la luce intensa del sole in ambienti ad alta temperatura.
Scopri di più
(Dettagli dei sintomi e soluzioni)
Clorosi
La clorosi è una condizione in cui le foglie della pianta perdono il loro colore verde e diventano gialle. Ciò è dovuto al deterioramento della clorofilla a causa di un'eccessiva esposizione alla luce solare, che influisce negativamente sulla capacità della pianta di fotosintetizzare.
Surriscaldamento
La scottatura solare si verifica quando le foglie o i fusti della pianta vengono danneggiati dall'esposizione alla luce solare intensa. Si manifesta come aree pallide, sbiancate o necrotiche sul tessuto della pianta e può ridurre la salute complessiva della pianta.
Arricciamento delle foglie
Il ricciolo delle foglie è un sintomo in cui le foglie si arricciano o si attorcigliano in condizioni di luce solare estrema. Questo è un meccanismo di difesa utilizzato dalla pianta per ridurre la superficie esposta alla luce solare, minimizzando la perdita d'acqua e i danni.
Appassimento
L'appassimento si verifica quando una pianta perde la pressione di turgore e le sue foglie e i suoi fusti cominciano a pendere. Un'eccessiva esposizione alla luce solare può causare l'appassimento aumentando la perdita d'acqua della pianta attraverso la traspirazione, rendendo difficile per la pianta mantenere un'adeguata idratazione.
Bruciature Fogliari
La bruciatura delle foglie è un sintomo caratterizzato dall'aspetto di margini o aree marroni, secchi e croccanti sulle foglie a causa di una luce solare eccessiva. Ciò può portare a una riduzione della capacità fotosintetica e alla salute complessiva della pianta.
Soluzioni
1. Sposta la tua pianta nella posizione ottimale dove può ricevere abbondante luce solare ma avere anche un po' di ombra. Una finestra rivolta a est è una scelta ideale poiché la luce del mattino è più delicata. In questo modo, la tua pianta può godere di abbondante luce solare riducendo il rischio di scottature.2. Si consiglia di tagliare via le parti completamente disidratate o appassite della pianta.
Scopri informazioni sulle malattie delle piante, la tossicità, il controllo delle erbacce e molto altro ancora.
Temperatura
close
Al chiuso
Al chiuso
All'aperto
Scegli un sito qui per avere consigli personalizzati sulla cura.
Esigenze
Ideale
Tollerabile
Non adatta
Proprio come le persone, ogni pianta ha le sue preferenze. Informarti sulle esigenze di temperatura delle tue piante e crea un ambiente confortante affinché possano prosperare. Man mano che ti prendi cura delle tue piante, il tuo legame con loro si approfondirà. Affidati alla tua intuizione mentre impari sulle loro esigenze di temperatura, celebrando il viaggio che condividete. Monitora amorevolmente la temperatura intorno alle tue piante e modifica il loro ambiente se necessario. Un termometro può essere il tuo alleato in questo impegno sincero. Sii paziente e gentile con te stesso mentre esplori le esigenze di temperatura delle tue piante. Apprezza i tuoi successi, impara dalle sfide e nutri il tuo giardino con amore, creando un rifugio che rifletta il calore della tua cura.
Informazioni Essenziali
L'ambiente di crescita della pianta regina della notte è tropicale e subtropicale e predilige temperature comprese tra 68 e 100 ℉ (20 e 38 ℃). In inverno, si consiglia di mantenere la temperatura al di sopra dei 50 ℉ (10 ℃) per evitare danni alla pianta. In estate può tollerare temperature più elevate, ma è meglio fornire ombra o tenerla in una posizione più fresca.
Strategie regionali per lo svernamento
Regina della notte è una pianta amante del caldo che smette gradualmente di crescere ed entra in uno stato di dormienza durante l'inverno. Quando la temperatura esterna scende al di sotto della {temperatura_di_crescita_tollerabile_min}, è necessario spostarla all'interno per la coltivazione. Scegliere una posizione vicina a una finestra esposta a sud per fornire la maggior quantità possibile di luce solare. Se la luce naturale è insufficiente, si può ricorrere a un'illuminazione supplementare. Quando la temperatura scende al di sotto della {temperatura_di_crescita_idonea_min}, la crescita della pianta rallenta e l'irrigazione deve essere ridotta o interrotta per evitare il marciume radicale. Per Regina della notte coltivato all'aperto, l'irrigazione deve essere completamente sospesa durante le basse temperature. Se possibile, si può allestire una serra temporanea per isolare la pianta o utilizzare materiali come pellicole di plastica o tessuti per avvolgerla durante le basse temperature.
Sintomi importanti
Bassa Temperatura
Regina della notte prospera alle alte temperature e non tollera le basse temperature. Cresce meglio quando la temperatura è superiore a {Suitable_growth_temperature_min}. Durante l'inverno, deve essere mantenuta al di sopra della {Tolerable_growing_temperature_min}. Quando la temperatura scende al di sotto della {Limit_growth_temperature}, la pianta può indebolirsi, appassire ed essere soggetta a marciume radicale. In caso di lievi danni da gelo, potrebbero non esserci sintomi iniziali, ma dopo una settimana la pianta appassisce gradualmente.
Soluzioni
Tagliare le zone colpite dal gelo, facendo attenzione se le radici sono marcite. Se le radici sono marcite, devono essere tagliate e la pianta può essere propagata per talea. Trasferite immediatamente la pianta in un ambiente caldo e posizionatela vicino a una finestra esposta a sud per garantire un'ampia illuminazione. Se la luce è insufficiente, si può ricorrere a un'illuminazione supplementare.
Alta Temperatura
Durante l'estate, Regina della notte deve essere mantenuta al di sotto della {Suitable_growth_temperature_max}. Quando la temperatura supera la {Tolerable_growing_temperature_max}, la pianta cessa di crescere, subisce una perdita d'acqua, appassisce e diventa più suscettibile alle scottature.
Soluzioni
Rimuovere le parti bruciate dal sole e marce. Proteggete la pianta dalla luce del sole pomeridiano finché non si riprende e ricomincia a crescere. Per le piante con marciume radicale, sospendere l'irrigazione finché non iniziano a spuntare nuove radici.
Scopri informazioni sulle malattie delle piante, la tossicità, il controllo delle erbacce e molto altro ancora.
Trapianto
close
Come trapiantare Regina Della Notte con successo?
Il trapianto di regina della notte prospera al meglio se effettuato da fine autunno al freddo abbraccio di fine inverno. Scegliete una posizione con terreno ben drenato e ombra parziale. Quando si trapianta, allentare delicatamente le radici e mantenere un'umidità costante. Buona coltivazione!
Quali preparativi sono necessari prima di trapiantare Regina Della Notte?
Qual è il periodo ideale per il trapianto di Regina Della Notte?
Il periodo che va dall'ultima parte dell'autunno alla fine dell'inverno è il momento ideale per il trapianto di regina della notte. Questa finestra ottimale favorisce lo sviluppo e l'acclimatazione delle radici, assicurando una crescita vigorosa in primavera. Il trasferimento di regina della notte in questo periodo riduce lo stress della pianta e ne favorisce la salute generale.
Quanto spazio lasciare tra le piante di Regina Della Notte?
Quando trapiantate regina della notte, lasciate a ogni pianta un ampio spazio per crescere, distanziando ogni pianta di circa 30-45 cm (12-18 pollici). Questo permetterà loro di allargarsi e di mettere in mostra le loro splendide fioriture!
Qual è la migliore miscela di terriccio per il trapianto di Regina Della Notte?
Per dare a regina della notte il miglior inizio, utilizzate un terreno ben drenante mescolato con materia organica, come il compost. Aggiungete un fertilizzante bilanciato a lento rilascio alla base della buca di impianto per fornire i nutrienti essenziali durante la stagione di crescita.
Dove dovresti spostare il tuo Regina Della Notte?
Scegliete per regina della notte un luogo che sia al tempo stesso soleggiato e ombreggiato; una posizione che riceva una luce solare luminosa ma filtrata, come ad esempio sotto un albero con un'ombra sfumata, sarà l'ideale per proteggere la pianta dal sole diretto e garantire comunque una crescita adeguata.
Quali attrezzature dovresti preparare prima di trapiantare Regina Della Notte?
Guanti da giardinaggio
Proteggete le vostre mani da terra e spine durante il lavoro.
Pala o vanga
Da utilizzare per dissotterrare la pianta e preparare la nuova buca.
Cesoie per potatura
Per tagliare gli steli, se necessario.
Cazzuola da giardino
Per sollevare le piante più piccole o per aggirare gli apparati radicali congestionati.
Annaffiatoio
Aiuta a mantenere la pianta idratata prima e dopo il trapianto.
Come si rimuove Regina Della Notte dal terreno?
Fase1 Preparazione della nuova sede

Scegliete un nuovo luogo per regina della notte che sia stato precedentemente trattato in base alle sue specifiche esigenze di terreno e di luce. Scavate una buca larga il doppio e profonda quanto la zolla di terra.

Fase2 Rimuovere la pianta

Seguite la procedura descritta sopra per rimuovere regina della notte dalla sua posizione originale.

Fase 3 Posizionare l'impianto

Posizionare delicatamente regina della notte nella nuova buca, assicurandosi che si trovi alla stessa profondità della posizione originale. Le radici più alte devono trovarsi appena sotto la superficie.

Fase 4 Riempire la buca

Riempite con cura la buca con il terriccio, compattandolo delicatamente intorno alla base della pianta.

Fase5 Innaffiare la pianta

Innaffiare abbondantemente regina della notte subito dopo il trapianto. Evitare di annaffiare eccessivamente.

Fase 6 Assistenza continua

Monitorate attentamente la pianta per le prime settimane e annaffiate secondo necessità, facendo sempre attenzione a non esagerare con l'acqua.
Guida passo-passo per il trapianto di Regina Della Notte
Fase1 Preparazione della nuova sede
Scegliete un nuovo luogo per regina della notte che sia stato precedentemente trattato in base alle sue specifiche esigenze di terreno e di luce. Scavate una buca larga il doppio e profonda quanto la zolla di terra.
Fase2 Rimuovere la pianta
Seguite la procedura descritta sopra per rimuovere regina della notte dalla sua posizione originale.
Fase 3 Posizionare l'impianto
Posizionare delicatamente regina della notte nella nuova buca, assicurandosi che si trovi alla stessa profondità della posizione originale. Le radici più alte devono trovarsi appena sotto la superficie.
Fase 4 Riempire la buca
Riempite con cura la buca con il terriccio, compattandolo delicatamente intorno alla base della pianta.
Fase5 Innaffiare la pianta
Innaffiare abbondantemente regina della notte subito dopo il trapianto. Evitare di annaffiare eccessivamente.
Fase 6 Assistenza continua
Monitorate attentamente la pianta per le prime settimane e annaffiate secondo necessità, facendo sempre attenzione a non esagerare con l'acqua.
Come ci si prende cura di Regina Della Notte dopo il trapianto?
Piano di irrigazione
Mantenete un programma di irrigazione costante per regina della notte, mantenendo il terreno umido ma evitando il ristagno d'acqua.
Cura del fogliame
Proteggete regina della notte dai venti forti e non lasciate che il fogliame si secchi.
Disinfestazione
Tenete d'occhio i parassiti e le malattie che potrebbero sfruttare la pianta nel suo delicato stato post-trapianto e trattatela di conseguenza.
Potatura
A seconda della crescita di regina della notte, considerate una leggera potatura per incoraggiare la nuova crescita quando inizierà a riprendersi dopo il trapianto.
Risoluzione dei problemi comuni con il trapianto di Regina Della Notte.
Quando è il momento ideale per trapiantare regina della notte?
Il periodo migliore per trapiantare regina della notte va dalla fine dell'autunno alla fine dell'inverno.
Qual è la distanza consigliata per il trapianto di regina della notte?
L'ideale è lasciare una distanza di 30-45 cm tra ogni regina della notte. In questo modo si ottiene spazio sufficiente per la crescita e la fioritura della pianta.
È necessario annaffiare regina della notte subito dopo il trapianto?
Sì, è lodevole. Innaffiate abbondantemente regina della notte subito dopo il trapianto per aiutare a sistemare il terreno e ad alleviare lo shock da trapianto.
Quanto deve essere profonda la buca quando si trapianta regina della notte?
La buca deve essere sufficientemente profonda per accogliere completamente l'apparato radicale di regina della notte. In genere, ciò significa una profondità doppia rispetto a quella della zolla.
Il regina della notte trapiantato deve essere fecondato immediatamente?
No, è meglio aspettare circa 4-6 settimane dopo il trapianto di regina della notte prima di applicare qualsiasi fertilizzante. In questo modo si permette alla pianta di ambientarsi prima.
Cosa succede se dopo il trapianto il mio regina della notte mostra segni di appassimento?
L'appassimento è di solito un segno di shock da trapianto. Mantenete il terreno umido e fornite una luce adeguata. La pianta dovrebbe riprendersi con il tempo.
Le dimensioni del vaso di trapianto influiscono sulla crescita di regina della notte?
Sì, il vaso deve essere abbastanza grande da contenere le radici, ma non troppo. Vasi troppo grandi possono favorire il marciume delle radici.
Regina della notte può tollerare la luce solare diretta dopo il trapianto?
No, regina della notte preferisce una zona più ombreggiata. Troppa luce solare diretta può causare bruciature fogliari, soprattutto subito dopo il trapianto.
Cosa devo fare se le foglie di regina della notte ingialliscono dopo il trapianto?
L'ingiallimento delle foglie può essere un segno di irrigazione eccessiva. Considerate la possibilità di ridurre la frequenza o il volume delle innaffiature e di assicurare un drenaggio adeguato.
Come prendersi cura di regina della notte dopo il trapianto?
Fornite a regina della notte luce solare indiretta, mantenete un livello di umidità adeguato e mantenete la pianta in un ambiente a 50-70°F (10-21°C).
Scopri informazioni sulle malattie delle piante, la tossicità, il controllo delle erbacce e molto altro ancora.
Strumento per la Gestione dei Cookie
Oltre a gestire i cookie tramite il tuo browser o dispositivo, puoi modificare le impostazioni dei cookie qui sotto.
Cookie necessari
I cookie necessari abilitano le funzionalità principali. Il sito Web non può funzionare correttamente senza questi cookie e può essere disabilitato solo modificando le preferenze del browser.
Cookie analitici
I cookie analitici ci aiutano a migliorare la nostra applicazione e il nostro sito web raccogliendo e segnalando informazioni sul suo utilizzo.
Nome del Cookie Fonte Scopo Durata di vita
_ga Google Analytics Questi cookie sono impostati in virtù del nostro utilizzo di Google Analytics. Essi sono usati per raccogliere informazioni sull'utilizzo della nostra applicazione e del nostro sito web. I cookie raccolgono informazioni specifiche, come il tuo indirizzo IP, dati relativi al tuo dispositivo e altre informazioni sull'utilizzo dell'applicazione o del sito web. Si prega di notare che il trattamento dei dati viene svolto essenzialmente da Google LLC e Google può utilizzare i dati raccolti dai cookie per propri scopi (ad es. profilazione) e lo combinerà con altri dati come il tuo Account Google. Per ulteriori informazioni su come Google elabora i tuoi dati e sull'approccio di Google alla privacy, nonché sulla tutela dei tuoi dati, dai un'occhiata a questo link. 1 Anno
_pta PictureThis Analytics Utilizziamo questi cookie per raccogliere informazioni su come utilizzi il nostro sito, monitorare le prestazioni del sito e migliorare le prestazioni del nostro sito, i nostri servizi e la tua esperienza. 1 Anno
Nome del Cookie
_ga
Fonte
Google Analytics
Scopo
Questi cookie sono impostati in virtù del nostro utilizzo di Google Analytics. Essi sono usati per raccogliere informazioni sull'utilizzo della nostra applicazione e del nostro sito web. I cookie raccolgono informazioni specifiche, come il tuo indirizzo IP, dati relativi al tuo dispositivo e altre informazioni sull'utilizzo dell'applicazione o del sito web. Si prega di notare che il trattamento dei dati viene svolto essenzialmente da Google LLC e Google può utilizzare i dati raccolti dai cookie per propri scopi (ad es. profilazione) e lo combinerà con altri dati come il tuo Account Google. Per ulteriori informazioni su come Google elabora i tuoi dati e sull'approccio di Google alla privacy, nonché sulla tutela dei tuoi dati, dai un'occhiata a questo link.
Durata di vita
1 Anno

Nome del Cookie
_pta
Fonte
PictureThis Analytics
Scopo
Utilizziamo questi cookie per raccogliere informazioni su come utilizzi il nostro sito, monitorare le prestazioni del sito e migliorare le prestazioni del nostro sito, i nostri servizi e la tua esperienza.
Durata di vita
1 Anno
Cookie di Marketing
I cookie di marketing vengono utilizzati dalle società pubblicitarie per pubblicare annunci pertinenti ai tuoi interessi.
Nome del Cookie Fonte Scopo Durata di vita
_fbp Pixel di Facebook Un monitoraggio dei pixel di conversione che utilizziamo per le campagne di retargeting. Scopri di più qui. 1 Anno
_adj Adjust Questo cookie fornisce servizi mobili di analisi e attribuzione che ci consentono di misurare e analizzare l'efficacia delle campagne di marketing, determinati eventi e azioni all'interno dell'Applicazione. Scopri di più qui. 1 Anno
Nome del Cookie
_fbp
Fonte
Pixel di Facebook
Scopo
Un monitoraggio dei pixel di conversione che utilizziamo per le campagne di retargeting. Scopri di più qui.
Durata di vita
1 Anno

Nome del Cookie
_adj
Fonte
Adjust
Scopo
Questo cookie fornisce servizi mobili di analisi e attribuzione che ci consentono di misurare e analizzare l'efficacia delle campagne di marketing, determinati eventi e azioni all'interno dell'Applicazione. Scopri di più qui.
Durata di vita
1 Anno
Questa pagina è più bella nell'app
Aperto