camera identify
Prova Gratis
tab list
PictureThis
Italiano
arrow
English
繁體中文
日本語
Español
Français
Deutsch
Pусский
Português
Italiano
한국어
Nederlands
العربية
Svenska
Polskie
ภาษาไทย
Bahasa Melayu
Bahasa Indonesia
PictureThis
Search
Cerca Piante
Prova Gratis
Global
Italiano
English
繁體中文
日本語
Español
Français
Deutsch
Pусский
Português
Italiano
한국어
Nederlands
العربية
Svenska
Polskie
ภาษาไทย
Bahasa Melayu
Bahasa Indonesia
Questa pagina è più bella nell'app
about about
Su
care_guide care_guide
Guida alla cura
topic topic
FAQ sulla cura
plant_info plant_info
Maggiori informazioni
pests pests
Parassiti e malattie
distribution_map distribution_map
Distribuzione
more_plants more_plants
Piante affini
pic top
Epimedio alpino
Epimedio alpino
Epimedio alpino
Epimedio alpino
Epimedio alpino
Epimedio alpino
Epimedio alpino
Epimedium alpinum
care guide

Guida alla cura per Epimedio alpino

feedback
Feedback
feedback
Cura del suolo
Cura del suolo
Sabbia, Terriccio, Acido, Neutro
Dettagli sulla cura del terreno Cura del suolo
Illuminazione ideale
Illuminazione ideale
Sole parziale, Piena ombra
Dettagli sulla necessità di luce solare Illuminazione ideale
care guide bg
Scopri quanta luce ricevono realmente le tue piante.
Trova i punti migliori per ottimizzare la loro salute, semplicemente usando il tuo telefono.
Scarica l'App
Picture This
Un botanico tascabile
qrcode
Scansiona il codice QR per effettuare il download
label
cover
Epimedio alpino
Luce Solare
Luce Solare
Sole parziale
question

Domande su Epimedio alpino

feedback
Feedback
feedback
Watering Watering Annaffiatura
Pruning Pruning Potatura
Sunlight Sunlight Luce solare
Fertilizing Fertilizing Concimazione
Qual è il modo migliore per annaffiare il mio Epimedio alpino?
Quando si annaffia il Epimedio alpino, si deve usare acqua filtrata a temperatura ambiente. L'acqua filtrata è migliore per questa pianta, poiché l'acqua del rubinetto può contenere particelle dannose per la sua salute. Il motivo per cui l'acqua dovrebbe essere a temperatura ambiente o leggermente più calda è che Epimedio alpino proviene da un ambiente caldo e l'acqua fredda può essere un po' uno shock per il suo sistema. Inoltre, è bene evitare di annaffiare questa pianta dall'alto, perché potrebbe causare complicazioni al fogliame. Invece, è sufficiente applicare al terreno acqua filtrata a temperatura ambiente fino a quando il terreno non è completamente inzuppato. L'inzuppamento del terreno può essere molto utile per questa pianta, in quanto inumidisce le radici e le aiuta a continuare a diffondersi nel terreno e a raccogliere le sostanze nutritive di cui hanno bisogno.
Continua a leggere more
Cosa devo fare se innaffio troppo o troppo poco il mio Epimedio alpino?
Sia le annaffiature eccessive che quelle sommerse sono dannose per la salute del vostro Epimedio alpino, ma le annaffiature eccessive sono un problema molto più comune. Quando questa specie riceve troppa acqua, gli steli e le foglie possono iniziare ad appassire e a diventare da verdi a gialli. L'eccesso di acqua per un periodo prolungato può anche portare a malattie come marciume radicale, muffe e funghi, che possono uccidere la pianta. Le inondazioni sono molto meno frequenti per il Epimedio alpino, in quanto questa pianta ha una discreta tolleranza alla siccità. Tuttavia, l'annegamento rimane una possibilità e quando si verifica, ci si può aspettare che le foglie del Epimedio alpino siano diventate fragili e marroni. È fondamentale notare i segni di un'eccessiva irrigazione il prima possibile quando ci si prende cura della Epimedio alpino. Alcune delle malattie che derivano da un'eccessiva irrigazione, come il marciume radicale, potrebbero non essere correggibili se si aspetta troppo a lungo. Se si notano i primi segni di irrigazione eccessiva, è necessario ridurre immediatamente il programma di irrigazione. È inoltre opportuno valutare la qualità del terreno in cui cresce il vostro Epimedio alpino. Se il terriccio è poco drenante, è bene sostituirlo immediatamente con un terriccio sciolto e ben drenante. D'altro canto, se si riscontrano segni che indicano che il vostro Epimedio alpino riceve troppa poca acqua, è sufficiente annaffiare più regolarmente fino a quando questi segni non si saranno attenuati.
Continua a leggere more
Con quale frequenza devo annaffiare il mio Epimedio alpino?
Se la pianta è in vaso. Il modo più preciso per decidere se il vostro Epimedio alpino ha bisogno di acqua è quello di immergere un dito nel terreno. Se notate che i primi due o tre centimetri di terreno sono diventati secchi, è il momento di aggiungere un po' d'acqua. Se coltivate il vostro Epimedio alpino all'aperto nel terreno, potete usare un metodo simile per testare il terreno. Anche in questo caso, quando si scopre che i primi centimetri di terreno si sono asciugati, è il momento di aggiungere acqua. Durante la primavera e l'inizio dell'autunno, questo metodo vi porterà ad annaffiare la pianta circa una volta alla settimana. Quando il clima è estremamente caldo, potrebbe essere necessario aumentare la frequenza delle annaffiature a circa due o più volte a settimana. Detto questo, il Epimedio alpino maturo e ben consolidato può mostrare un'ammirevole capacità di resistere alla siccità.
Continua a leggere more
Di quanta acqua ha bisogno il mio Epimedio alpino?
Quando arriva il momento di annaffiare il vostro Epimedio alpino, non dovete essere timidi nel dosare l'acqua. Con i primi due o tre centimetri di terreno asciutto, questa pianta apprezzerà un'annaffiatura lunga e accurata. Fornite acqua a sufficienza per inzuppare completamente il terreno. La quantità d'acqua aggiunta deve essere sufficiente a far defluire l'acqua in eccesso attraverso i fori di drenaggio sul fondo del vaso. Se non vedete scorrere l'acqua in eccesso dal vaso, probabilmente la pianta è stata annaffiata poco. Ma non lasciate che l'acqua si accumuli all'interno del terreno, che sarebbe molto pericoloso anche per la pianta. In alternativa, la mancanza di acqua che drena attraverso il vaso potrebbe indicare un terreno poco drenante, che è dannoso per la salute di questa pianta e deve essere evitato. Se la pianta si trova all'esterno, sarà sufficiente un centimetro di pioggia a settimana.
Continua a leggere more
Come devo annaffiare il mio Epimedio alpino nelle diverse fasi di crescita?
Il fabbisogno idrico di Epimedio alpino può cambiare anche in base alle fasi di crescita. Ad esempio, quando il vostro Epimedio alpino è nei primi anni di vita o se lo avete appena trapiantato in un nuovo luogo di crescita, dovrete dare più acqua del solito. In entrambe le fasi, il vostro Epimedio alpino impiegherà molte energie per far germogliare nuove radici che sosterranno la crescita futura. Affinché queste radici diano il meglio di sé, hanno bisogno di un po' più di umidità rispetto a una fase più matura. Dopo qualche stagione, il vostro Epimedio alpino avrà bisogno di molta meno acqua. Un'altra fase di crescita in cui questa pianta può avere bisogno di più acqua è durante il periodo della fioritura. Lo sviluppo dei fiori può utilizzare una quantità significativa di umidità, motivo per cui potrebbe essere necessario dare al vostro Epimedio alpino più acqua in questo periodo.
Continua a leggere more
Come devo annaffiare il mio Epimedio alpino durante le stagioni?
Il Epimedio alpino ha un fabbisogno idrico elevato durante i mesi più caldi dell'anno. In piena estate, potrebbe essere necessario annaffiare questa pianta più di una volta alla settimana, a seconda della velocità con cui il terreno si asciuga. Il contrario è vero durante l'inverno. In inverno, la pianta entra in una fase di dormienza in cui ha bisogno di molta meno acqua del solito. In effetti, potrebbe non essere necessario annaffiare la pianta durante i mesi invernali. Tuttavia, se annaffiate durante l'inverno, non dovreste farlo più di una volta al mese. Innaffiando troppo in questo periodo, è più probabile che il vostro Epimedio alpino contragga una malattia.
Continua a leggere more
Che differenza c'è tra l'annaffiare il mio Epimedio alpino all'interno e all'esterno?
Per i giardinieri che non vivono nelle regioni temperate e tropicali è più comune coltivare il Epimedio alpino in casa. Questi giardinieri dovrebbero considerare il fatto che il terreno in un contenitore può asciugarsi un po' più velocemente rispetto al terreno. Inoltre, la presenza di elementi che seccano, come i condizionatori d'aria, può far sì che il vostro Epimedio alpino abbia bisogno di acqua con maggiore frequenza rispetto a chi l'ha piantato all'esterno. In questo caso, è probabile che non sia necessario innaffiare molto il vostro Epimedio alpino. Se le piogge sono regolari, possono essere sufficienti a mantenere in vita la pianta. In alternativa, chi coltiva questa pianta all'interno dovrà annaffiarla più spesso, poiché non è possibile lasciare che l'acqua piovana bagni il terreno.
Continua a leggere more
icon
Ottieni consigli e trucchi per le tue piante.
Mantieni le tue piante felici e in salute con la nostra guida all'annaffiatura, all'illuminazione, all'alimentazione e altro ancora.
close
plant_info

Fatti salienti su Epimedio alpino

feedback
Feedback
feedback

Attributi di Epimedio alpino

Durata di Vita
Perenne
Tipo di pianta
Erba medicinale
Periodo di fioritura
Primavera
Altezza della Pianta
15 cm to 23 cm
Diametro della Corona
30 cm
Colore della foglia
Verde
Rosso
Bronzo
Colore del fiore
Rosso
Giallo
Colore dello stelo
Rosso
Verde
Giallo
Marrone
Tipo di foglia
Sempreverde, Semi-sempreverde, Deciduo

Classificazione scientifica di Epimedio alpino

icon
Trova le amiche verdi perfette per te.
Progetta la tua oasi verde in base ai tuoi criteri: tipo di piante, sicurezza degli animali domestici, livello di competenza, ubicazione e altro ancora.
pests

Parassiti e malattie comuni di Epimedio alpino

feedback
Feedback
feedback
Problemi comuni relativi a Epimedio alpino, basati su 10 milioni di casi reali
icon
Cura e previeni le malattie delle piante.
Il medico delle piante con IA ti aiuta a diagnosticare i problemi delle piante in pochi secondi.
Macchia bruna
Macchia bruna Macchia bruna
Macchia bruna
Questa infezione può causare la comparsa di macchie o macchie marroni sulla pianta.
Soluzioni: Nei casi minori di macchia bruna , non c'è bisogno di curare la malattia. Tuttavia, se gran parte del fogliame è interessata e si verifica la defogliazione, la pianta trarrà vantaggio dall'eliminazione dell'infezione. Si consiglia di iniziare applicando opzioni di trattamento organico, lavorando fino ai più potenti fungicidi sintetici e chimici, se necessario. Le opzioni organiche non uccideranno il fungo, ma ne impediranno la diffusione. Sciogliere ½ cucchiaino di bicarbonato di sodio e un cucchiaino di sapone liquido in un litro d'acqua. Usando un flacone spray, spruzzare sulla parte superiore e inferiore delle foglie fino a quando il composto non gocciola. Ripeti ogni due settimane fino a quando le macchie esistenti smettono di allargarsi e le nuove macchie non compaiono più. Spruzzare un sapone fungicida a base di rame sulle foglie, rivestendo la superficie superiore e inferiore delle foglie. Riapplicare come indicato sull'etichetta del prodotto. Il rame penetra nella superficie fogliare e previene la germinazione delle spore in modo che il fungo non possa diffondersi. Applicare un fungicida multiuso sull'intera pianta, seguendo attentamente le istruzioni sull'etichetta.
Oidio
Oidio Oidio
Oidio
L'oidio genera una muffa bianca sulla superficie della pianta che può essere rimossa.
Soluzioni: Poiché le spore oidio vengono trasportate dal vento, può essere difficile fermare completamente la diffusione del fungo. Fortunatamente, ci sono diversi trattamenti facili per le piante che mostrano sintomi: Se oidio sembra avere un impatto su foglie o steli isolati, possono essere semplicemente tagliati via e smaltiti. Disinfetta gli strumenti di potatura dopo averlo fatto. Rimuovi eventuali detriti vegetali dal terreno attorno alle piante infette e gettali nella spazzatura. Quindi, coprire il terreno con uno spesso strato di pacciame per limitare la reinfezione. Gli spray al latte si sono rivelati utili per controllare oidio . Preparare uno spray composto dal 60% di acqua e dal 40% di latte e spruzzare sulle piante colpite. Questo può essere utilizzato anche come misura preventiva. Nei casi in cui oidio è più diffuso, le piante possono essere spruzzate con un fungicida delicato a base di zolfo o rame o una soluzione non tossica a base di bicarbonato di sodio e sapone. Gli spray possono aiutare le aree che sono state infettate di recente, sebbene siano meno efficaci contro infezioni consolidate. Se possibile, prova a trapiantare le piante in un luogo più soleggiato. Sebbene oidio vada bene in condizioni calde e secche, non è in grado di riprodursi senza un po' di umidità. Mettere le piante in una luce solare più diretta può aiutare a fermare la diffusione del fungo. La potatura intorno a piante ravvicinate può aiutare a migliorare il flusso d'aria, che impedisce anche la riproduzione del fungo.
Diapason fogliare
Diapason fogliare Diapason fogliare
Diapason fogliare
I punteruoli fogliari sono insetti che si nutrono delle foglie delle piante.
Soluzioni: Diapason fogliare sono relativamente facili da controllare una volta scoperta la loro presenza. Ecco cosa fare: Spruzza il fogliame con un insetticida Posiziona trappole appiccicose attorno ai tronchi inferiori di alberi da frutto e altre piante legnose. I punteruoli non possono volare e devono arrampicarsi sulle piante quando emergono dal terreno. Scava nel terreno intorno alle piante con una forchetta da giardino e rimuovi e getta le larve. Lascia che i polli vadano in giro per il giardino, poiché amano nutrirsi di larve di tonchio.
close
Macchia bruna
plant poor
Macchia bruna
Questa infezione può causare la comparsa di macchie o macchie marroni sulla pianta.
Panoramica
Panoramica
Le macchie scolorite sul fogliame delle piante sono uno dei problemi di malattia più comuni che le persone osservano. Questi punti sono causati da malattie fungine e batteriche, con la maggior parte delle infezioni legate a un patogeno fungino. Macchia bruna può verificarsi su tutte le piante d'appartamento, piante ornamentali da fiore, piante da ortaggi e foglie di alberi, cespugli e arbusti. Nessuna pianta resiste ad esso e il problema è peggiore negli ambienti caldi e umidi. Può verificarsi in qualsiasi momento della fase di vita purché siano presenti le foglie. Piccole macchie brunastre compaiono sul fogliame e si ingrandiscono con il progredire della malattia. Nei casi più gravi, la pianta o l'albero si indeboliscono quando le lesioni interrompono la fotosintesi o causano la defogliazione.
Analisi dei Sintomi
Analisi dei Sintomi
Nella maggior parte dei casi, macchia bruna interessa solo una piccola percentuale dell'intera pianta, comparendo su una piccola parte delle foglie. Una piccola infezione mette solo un leggero stress sulla pianta. Tuttavia, se non trattata e la malattia progredisce in numerose stagioni, avrà un grave impatto sulla salute e sulla produttività del campione infetto.
  • Inizia la sporulazione (riproduzione delle spore fungine) e sulle foglie compaiono minuscole macchie.
  • Il posizionamento è spesso casuale e disperso poiché le malattie si diffondono attraverso le gocce di pioggia.
  • Può comparire sulle foglie più basse e all'interno della pianta dove l'umidità è più alta.
  • Le macchie marroni si allargano e diventano abbastanza grandi da toccare i punti vicini per formare una macchia più prominente.
  • I margini delle foglie possono ingiallire.
  • Piccoli punti neri (corpi fruttiferi dei funghi) compaiono nei punti morti.
  • Le macchie crescono di dimensioni fino a quando l'intera foglia non è marrone.
  • La foglia cade dalla pianta.
Sintomi gravi
  • Defogliazione prematura parziale o completa
  • Crescita ridotta
  • Aumento della suscettibilità ai parassiti e ad altre malattie
Causa della malattia
Causa della malattia
Macchia bruna , o macchia fogliare, è un termine descrittivo comune dato a diverse malattie che colpiscono le foglie di piante e alberi. Circa l'85% delle malattie che mostrano macchie fogliari sono dovute a funghi o organismi simili a funghi. A volte macchia bruna è causato da un'infezione batterica o dall'attività degli insetti con sintomi simili. Quando le condizioni sono calde e le superfici fogliari sono bagnate, le spore fungine trasportate dal vento o dalla pioggia si depositano sulla superficie e si attaccano ad essa. Non rompono le pareti cellulari ma crescono nello spazio tra la membrana plasmatica vegetale e la parete cellulare vegetale. Quando le spore si riproducono, rilasciano tossine ed enzimi che causano macchie necrotiche (cioè tessuti morti) sulle foglie, consentendo ai funghi di consumare i prodotti rilasciati quando le cellule si degradano.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante e guide illimitate a portata di mano...
qrcode
Scansiona il codice QR con la fotocamera del tuo telefono per scaricare l'app
Oidio
plant poor
Oidio
L'oidio genera una muffa bianca sulla superficie della pianta che può essere rimossa.
Panoramica
Panoramica
Oidio è una malattia comune e il flagello di molti giardinieri domestici. Colpisce una grande varietà di piante comprese molte varietà di verdure. La malattia è facile da identificare ma non sempre facile da eliminare una volta che ha iniziato a infettare le piante. Oidio prospera in condizioni calde e umide e può diffondersi rapidamente da una pianta all'altra. Sebbene questa malattia non uccida le piante, una grave infestazione inibisce la crescita delle piante e la produzione di frutti.
Analisi dei Sintomi
Analisi dei Sintomi
Oidio appare come macchie giallo pallido sulle foglie. Queste macchie poi diventano bianche e sembrano polverose. Il fungo si diffonde rapidamente sia sulla parte superiore che inferiore delle foglie e sugli steli delle piante. Queste macchie bianche e polverose si uniranno e presto quasi l'intera superficie della foglia apparirà bianca. Alla fine, i bordi della foglia diventeranno marroni e asciutti e inizieranno a morire. Nelle infezioni gravi, anche i boccioli dei fiori diventeranno bianchi e si sfigurano. La frutta maturerà prematuramente e non sarà commestibile.
Causa della malattia
Causa della malattia
Oidio è causato da un fungo. Ci sono molti generi differenti di malattie fungine che causano oidio . Le spore fungine svernano all'interno dei germogli fogliari e sul materiale vegetale che è caduto nel terreno sottostante. Quando il clima si riscalda, queste spore vengono poi trasportate sulla pianta dall'acqua, dal vento e dagli insetti. Oidio può anche essere più grave nelle aree che sperimentano climi caldi e secchi, anche se le spore richiedono un po' di umidità per germinare.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante e guide illimitate a portata di mano...
qrcode
Scansiona il codice QR con la fotocamera del tuo telefono per scaricare l'app
Diapason fogliare
plant poor
Diapason fogliare
I punteruoli fogliari sono insetti che si nutrono delle foglie delle piante.
Panoramica
Panoramica
Diapason fogliare sono insetti che si nutrono delle foglie delle piante. Possono causare gravi danni sia alle piante commestibili che a quelle non commestibili. Fai attenzione a questi parassiti del giardino e usa le misure di controllo per sbarazzartene non appena il problema viene notato.
Analisi dei Sintomi
Analisi dei Sintomi
Diapason fogliare sono piccoli insetti incapaci di volare che sono in genere lunghi circa 0,25 pollici . Hanno un corpo duro di forma ovale e ricoperto di peli corti, un lungo muso sulla testa rivolto verso il basso e 3 paia di zampe con artigli uncinati. Una volta accoppiato, il punteruolo femmina depone circa 20 uova alla volta, sia in lettiera a terra o talvolta sul terreno. I tonchi generalmente producono solo un lotto di uova all'anno, ma possono produrne 2 se le condizioni sono ideali. Le uova impiegano dai 6 ai 15 giorni per schiudersi. Quando la larva emerge, si insinua nel terreno. Queste larve hanno apparato boccale da masticare e non hanno gambe. Si nutrono delle radici delle piante. Quando ciò accade, potresti vedere segni di appassimento di foglie, steli e fiori poiché la pianta non può fornire abbastanza acqua dalle radici alle parti in crescita fuori terra. Alla fine, la larva si evolve in una morbida pupa bianca. Il periodo di pupa richiede normalmente da 1 a 3 settimane. Dopo questo, il punteruolo adulto emergerà e si arrampicherà sulla pianta per nutrirsi delle foglie. Il diapason fogliare adulto si nutre di foglie giovani, steli, fiori e boccioli di quasi tutte le piante. Ciò include molte varietà di frutta e verdura e piante ornamentali. Questo crea buchi rotondi irregolari nelle foglie. Questi fori normalmente iniziano ai bordi della foglia. I fori possono anche essere fatti nei fiori, possono essere causate lesioni sulla pelle dei frutti e talvolta gli steli interi vengono masticati. Questi insetti preferiscono un ambiente umido con temperature calde. Sono per lo più attivi durante la notte e si nascondono nella lettiera, nel pacciame e in altri detriti durante il giorno.
Soluzioni
Soluzioni
Diapason fogliare sono relativamente facili da controllare una volta scoperta la loro presenza. Ecco cosa fare:
  • Spruzza il fogliame con un insetticida
  • Posiziona trappole appiccicose attorno ai tronchi inferiori di alberi da frutto e altre piante legnose. I punteruoli non possono volare e devono arrampicarsi sulle piante quando emergono dal terreno.
  • Scava nel terreno intorno alle piante con una forchetta da giardino e rimuovi e getta le larve.
  • Lascia che i polli vadano in giro per il giardino, poiché amano nutrirsi di larve di tonchio.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante e guide illimitate a portata di mano...
qrcode
Scansiona il codice QR con la fotocamera del tuo telefono per scaricare l'app
distribution

Distribuzione di Epimedio alpino

feedback
Feedback
feedback

Mappa di distribuzione di Epimedio alpino

distribution map
Nativa
Coltivata
Invasiva
Potenzialmente infestante
Esotica
Specie non presente
habit
other_plant

Piante correlate a Epimedio alpino

feedback
Feedback
feedback
Acero da fiore
Acero da fiore
Questa pianta si caratterizza per la produzione di fiori dall'elevato valore ornamentale, che si distinguono senza dubbio per le eleganti striature. La acero da fiore può essere coltivata sia in giardino (nei climi caldi) che in interni (nei climi freddi), ed è molto valida per attrarre impollinatori, soprattutto api e colibrì.
Bagolaro
Bagolaro
Questo albero tipico della zona mediterranea cresce in diversi ambienti, dalla collina fino alle regioni pianeggianti. Il bagolaro viene utilizzato sia per la produzione di legname che come pianta decorativa da giardino. Inoltre trova anche impiego per riforestare terreni rocciosi o difficili. Questa pianta è molto longeva, può raggiungere infatti i 500 anni di età.
Banano
Banano
Il banano è una delle piante più conosciute al mondo, in Italia veniva coltivato già al tempo dei romani e, oltre a essere apprezzato per il celebre frutto, trova posto nelle case anche come pianta ornamentale. Da questa pianta inoltre, si ricavano delle fibre con cui si producono tessuti di alta qualità e una varietà di carta.
Noce saponaria
Noce saponaria
Albero di piccole e medie dimensioni, sempreverde, che raggiunge i 16 m di altezza, eccezionalmente arriva fino a 25 m. Le foglie sono alternate, pennate e lunghe 9 a 50 cm. È nativo del Nord e Sud America e i suoi frutti sono tossici e irritanti per la pelle.
Pseuderanthemum carruthersii
Pseuderanthemum carruthersii
Pseuderanthemum carruthersii ( Pseuderanthemum carruthersii ) è originaria di diverse nazioni insulari dell'Oceania. È una pianta attraente che viene spesso coltivata nei giardini ornamentali per il suo fogliame e i suoi fiori. Le sue foglie sono di varie tonalità di verde con sfumature viola e argento, mentre i fiori sono rosa e crescono in grappoli.
Adiantum peruvianum
Adiantum peruvianum
Apprezzata dai collezionisti per la sua bellezza e rarità, la adiantum peruvianum è endemica del bacino amazzonico del Perù. La felce ha pinnule grandi e piatte, steli neri e le sue fronde possono raggiungere oltre un metro e mezzo di lunghezza. Le sue foglie, di dimensioni generose, nascono rotonde con una sfumatura rosa prima di diventare verdi.
Gardenia jasminoides
Gardenia jasminoides
La gardenia jasminoides è un arbusto sempreverde elegante e di piccole dimensioni. In Europa è particolarmente apprezzato come pianta ornamentale da vaso ma, in Italia, specie nelle regioni meridionali, viene impiegato come aiuola, peraltro piuttosto ambita, per il suo intenso profumo. La sua coltivazione richiede qualche cura in più e non è adatta ai neofiti del giardinaggio.
Pothos
Pothos
Una pianta che non ha bisogno di molta acqua come il pothos è apprezzata molto come ornamentale. Un altro motivo che la rende amata sono le sue belle foglie a forma di cuore. Si adatta volentieri a ogni tipo di terreno e difficilmente si ammala o viene attaccata da parassiti.
Visualizza altre piante
close
product icon
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante e guide illimitate a portata di mano...
La tua Guida Definitiva per le Piante
Identifica, coltiva e nutri nel modo migliore!
product icon
17.000 specie locali e 400.000 specie mondiali studiate
product icon
Quasi 5 anni di ricerche
product icon
Più di 80 studiosi di botanica e giardinaggio
ad
ad
Un botanico in tasca
Scan the QR code with your phone camera to download the app
Su
Guida alla cura
FAQ sulla cura
Maggiori informazioni
Parassiti e malattie
Distribuzione
Piante affini
Epimedio alpino
Epimedio alpino
Epimedio alpino
Epimedio alpino
Epimedio alpino
Epimedio alpino
Epimedio alpino
Epimedium alpinum
icon
Identifica istantaneamente le piante con un semplice clic
Scatta una foto per ottenere l'identificazione istantanea delle piante, ottenendo informazioni rapide sulla prevenzione delle malattie, il trattamento, la tossicità, la cura, gli utilizzi e il simbolismo, ecc.
Scarica l'App
care guide

Guida alla cura per Epimedio alpino

feedback
Feedback
feedback
icon
Scopri quanta luce ricevono realmente le tue piante.
Trova i punti migliori per ottimizzare la loro salute, semplicemente usando il tuo telefono.
Scarica l'App
close
bg bg
download btn
Download
question

Domande su Epimedio alpino

feedback
Feedback
feedback
Watering Watering Annaffiatura
Pruning Pruning Potatura
Sunlight Sunlight Luce solare
Fertilizing Fertilizing Concimazione
Qual è il modo migliore per annaffiare il mio Epimedio alpino?
more
Cosa devo fare se innaffio troppo o troppo poco il mio Epimedio alpino?
more
Con quale frequenza devo annaffiare il mio Epimedio alpino?
more
Di quanta acqua ha bisogno il mio Epimedio alpino?
more
Come devo annaffiare il mio Epimedio alpino nelle diverse fasi di crescita?
more
Come devo annaffiare il mio Epimedio alpino durante le stagioni?
more
Che differenza c'è tra l'annaffiare il mio Epimedio alpino all'interno e all'esterno?
more
icon
Ottieni consigli e trucchi per le tue piante.
Mantieni le tue piante felici e in salute con la nostra guida all'annaffiatura, all'illuminazione, all'alimentazione e altro ancora.
Scarica l'App
close
plant_info

Fatti salienti su Epimedio alpino

feedback
Feedback
feedback

Attributi di Epimedio alpino

Durata di Vita
Perenne
Tipo di pianta
Erba medicinale
Periodo di fioritura
Primavera
Altezza della Pianta
15 cm to 23 cm
Diametro della Corona
30 cm
Colore della foglia
Verde
Rosso
Bronzo
Colore del fiore
Rosso
Giallo
Colore dello stelo
Rosso
Verde
Giallo
Marrone
Tipo di foglia
Sempreverde, Semi-sempreverde, Deciduo
icon
Acquisisci conoscenze più preziose sulle piante
Esplora una ricca enciclopedia botanica per approfondimenti
Scarica l'App

Classificazione scientifica di Epimedio alpino

icon
Non saltare mai più un'attività di manutenzione!
La cura delle piante è più facile che mai con il nostro promemoria smart personalizzato.
Scarica l'App
pests

Parassiti e malattie comuni di Epimedio alpino

feedback
Feedback
feedback
Problemi comuni relativi a Epimedio alpino, basati su 10 milioni di casi reali
icon
Autodiagnosi e prevenzione delle malattie delle piante
Il medico AI per le piante ti aiuta a diagnosticare i problemi delle piante in pochi secondi.
Scarica l'App
Macchia bruna
Macchia bruna Macchia bruna Macchia bruna
Questa infezione può causare la comparsa di macchie o macchie marroni sulla pianta.
Soluzioni: Nei casi minori di macchia bruna , non c'è bisogno di curare la malattia. Tuttavia, se gran parte del fogliame è interessata e si verifica la defogliazione, la pianta trarrà vantaggio dall'eliminazione dell'infezione. Si consiglia di iniziare applicando opzioni di trattamento organico, lavorando fino ai più potenti fungicidi sintetici e chimici, se necessario. Le opzioni organiche non uccideranno il fungo, ma ne impediranno la diffusione. Sciogliere ½ cucchiaino di bicarbonato di sodio e un cucchiaino di sapone liquido in un litro d'acqua. Usando un flacone spray, spruzzare sulla parte superiore e inferiore delle foglie fino a quando il composto non gocciola. Ripeti ogni due settimane fino a quando le macchie esistenti smettono di allargarsi e le nuove macchie non compaiono più. Spruzzare un sapone fungicida a base di rame sulle foglie, rivestendo la superficie superiore e inferiore delle foglie. Riapplicare come indicato sull'etichetta del prodotto. Il rame penetra nella superficie fogliare e previene la germinazione delle spore in modo che il fungo non possa diffondersi. Applicare un fungicida multiuso sull'intera pianta, seguendo attentamente le istruzioni sull'etichetta.
Scopri di più su Macchia bruna more
Oidio
Oidio Oidio Oidio
L'oidio genera una muffa bianca sulla superficie della pianta che può essere rimossa.
Soluzioni: Poiché le spore oidio vengono trasportate dal vento, può essere difficile fermare completamente la diffusione del fungo. Fortunatamente, ci sono diversi trattamenti facili per le piante che mostrano sintomi: Se oidio sembra avere un impatto su foglie o steli isolati, possono essere semplicemente tagliati via e smaltiti. Disinfetta gli strumenti di potatura dopo averlo fatto. Rimuovi eventuali detriti vegetali dal terreno attorno alle piante infette e gettali nella spazzatura. Quindi, coprire il terreno con uno spesso strato di pacciame per limitare la reinfezione. Gli spray al latte si sono rivelati utili per controllare oidio . Preparare uno spray composto dal 60% di acqua e dal 40% di latte e spruzzare sulle piante colpite. Questo può essere utilizzato anche come misura preventiva. Nei casi in cui oidio è più diffuso, le piante possono essere spruzzate con un fungicida delicato a base di zolfo o rame o una soluzione non tossica a base di bicarbonato di sodio e sapone. Gli spray possono aiutare le aree che sono state infettate di recente, sebbene siano meno efficaci contro infezioni consolidate. Se possibile, prova a trapiantare le piante in un luogo più soleggiato. Sebbene oidio vada bene in condizioni calde e secche, non è in grado di riprodursi senza un po' di umidità. Mettere le piante in una luce solare più diretta può aiutare a fermare la diffusione del fungo. La potatura intorno a piante ravvicinate può aiutare a migliorare il flusso d'aria, che impedisce anche la riproduzione del fungo.
Scopri di più su Oidio more
Diapason fogliare
Diapason fogliare Diapason fogliare Diapason fogliare
I punteruoli fogliari sono insetti che si nutrono delle foglie delle piante.
Soluzioni: Diapason fogliare sono relativamente facili da controllare una volta scoperta la loro presenza. Ecco cosa fare: Spruzza il fogliame con un insetticida Posiziona trappole appiccicose attorno ai tronchi inferiori di alberi da frutto e altre piante legnose. I punteruoli non possono volare e devono arrampicarsi sulle piante quando emergono dal terreno. Scava nel terreno intorno alle piante con una forchetta da giardino e rimuovi e getta le larve. Lascia che i polli vadano in giro per il giardino, poiché amano nutrirsi di larve di tonchio.
Scopri di più su Diapason fogliare more
close
Macchia bruna
plant poor
Macchia bruna
Questa infezione può causare la comparsa di macchie o macchie marroni sulla pianta.
Panoramica
Panoramica
Le macchie scolorite sul fogliame delle piante sono uno dei problemi di malattia più comuni che le persone osservano. Questi punti sono causati da malattie fungine e batteriche, con la maggior parte delle infezioni legate a un patogeno fungino. Macchia bruna può verificarsi su tutte le piante d'appartamento, piante ornamentali da fiore, piante da ortaggi e foglie di alberi, cespugli e arbusti. Nessuna pianta resiste ad esso e il problema è peggiore negli ambienti caldi e umidi. Può verificarsi in qualsiasi momento della fase di vita purché siano presenti le foglie. Piccole macchie brunastre compaiono sul fogliame e si ingrandiscono con il progredire della malattia. Nei casi più gravi, la pianta o l'albero si indeboliscono quando le lesioni interrompono la fotosintesi o causano la defogliazione.
Analisi dei Sintomi
Analisi dei Sintomi
Nella maggior parte dei casi, macchia bruna interessa solo una piccola percentuale dell'intera pianta, comparendo su una piccola parte delle foglie. Una piccola infezione mette solo un leggero stress sulla pianta. Tuttavia, se non trattata e la malattia progredisce in numerose stagioni, avrà un grave impatto sulla salute e sulla produttività del campione infetto.
  • Inizia la sporulazione (riproduzione delle spore fungine) e sulle foglie compaiono minuscole macchie.
  • Il posizionamento è spesso casuale e disperso poiché le malattie si diffondono attraverso le gocce di pioggia.
  • Può comparire sulle foglie più basse e all'interno della pianta dove l'umidità è più alta.
  • Le macchie marroni si allargano e diventano abbastanza grandi da toccare i punti vicini per formare una macchia più prominente.
  • I margini delle foglie possono ingiallire.
  • Piccoli punti neri (corpi fruttiferi dei funghi) compaiono nei punti morti.
  • Le macchie crescono di dimensioni fino a quando l'intera foglia non è marrone.
  • La foglia cade dalla pianta.
Sintomi gravi
  • Defogliazione prematura parziale o completa
  • Crescita ridotta
  • Aumento della suscettibilità ai parassiti e ad altre malattie
Causa della malattia
Causa della malattia
Macchia bruna , o macchia fogliare, è un termine descrittivo comune dato a diverse malattie che colpiscono le foglie di piante e alberi. Circa l'85% delle malattie che mostrano macchie fogliari sono dovute a funghi o organismi simili a funghi. A volte macchia bruna è causato da un'infezione batterica o dall'attività degli insetti con sintomi simili. Quando le condizioni sono calde e le superfici fogliari sono bagnate, le spore fungine trasportate dal vento o dalla pioggia si depositano sulla superficie e si attaccano ad essa. Non rompono le pareti cellulari ma crescono nello spazio tra la membrana plasmatica vegetale e la parete cellulare vegetale. Quando le spore si riproducono, rilasciano tossine ed enzimi che causano macchie necrotiche (cioè tessuti morti) sulle foglie, consentendo ai funghi di consumare i prodotti rilasciati quando le cellule si degradano.
Soluzioni
Soluzioni
Nei casi minori di macchia bruna , non c'è bisogno di curare la malattia. Tuttavia, se gran parte del fogliame è interessata e si verifica la defogliazione, la pianta trarrà vantaggio dall'eliminazione dell'infezione. Si consiglia di iniziare applicando opzioni di trattamento organico, lavorando fino ai più potenti fungicidi sintetici e chimici, se necessario. Le opzioni organiche non uccideranno il fungo, ma ne impediranno la diffusione.
  1. Sciogliere ½ cucchiaino di bicarbonato di sodio e un cucchiaino di sapone liquido in un litro d'acqua. Usando un flacone spray, spruzzare sulla parte superiore e inferiore delle foglie fino a quando il composto non gocciola. Ripeti ogni due settimane fino a quando le macchie esistenti smettono di allargarsi e le nuove macchie non compaiono più.
  2. Spruzzare un sapone fungicida a base di rame sulle foglie, rivestendo la superficie superiore e inferiore delle foglie. Riapplicare come indicato sull'etichetta del prodotto. Il rame penetra nella superficie fogliare e previene la germinazione delle spore in modo che il fungo non possa diffondersi.
  3. Applicare un fungicida multiuso sull'intera pianta, seguendo attentamente le istruzioni sull'etichetta.
Prevenzione
Prevenzione
Come molte altre malattie, è più facile prevenire macchia bruna che curarlo, e questo viene fatto attraverso pratiche culturali.
  • Elimina le foglie autunnali dal terreno prima dell'inverno per ridurre al minimo i luoghi in cui funghi e batteri possono svernare.
  • Mantenere un buon movimento dell'aria tra le piante attraverso un'adeguata spaziatura tra le piante.
  • Aumenta la circolazione dell'aria attraverso il centro delle piante attraverso la potatura.
  • Pulisci accuratamente tutti gli strumenti di potatura dopo aver lavorato con piante malate.
  • Non gettare mai materiale vegetale malato in un cumulo di compost.
  • Evitare l'irrigazione sopraelevata per mantenere l'umidità lontana dal fogliame.
  • Mantieni le piante sane fornendo luce solare, acqua e fertilizzanti adeguati.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante
guide illimitate a portata di mano...
close
Oidio
plant poor
Oidio
L'oidio genera una muffa bianca sulla superficie della pianta che può essere rimossa.
Panoramica
Panoramica
Oidio è una malattia comune e il flagello di molti giardinieri domestici. Colpisce una grande varietà di piante comprese molte varietà di verdure. La malattia è facile da identificare ma non sempre facile da eliminare una volta che ha iniziato a infettare le piante. Oidio prospera in condizioni calde e umide e può diffondersi rapidamente da una pianta all'altra. Sebbene questa malattia non uccida le piante, una grave infestazione inibisce la crescita delle piante e la produzione di frutti.
Analisi dei Sintomi
Analisi dei Sintomi
Oidio appare come macchie giallo pallido sulle foglie. Queste macchie poi diventano bianche e sembrano polverose. Il fungo si diffonde rapidamente sia sulla parte superiore che inferiore delle foglie e sugli steli delle piante. Queste macchie bianche e polverose si uniranno e presto quasi l'intera superficie della foglia apparirà bianca. Alla fine, i bordi della foglia diventeranno marroni e asciutti e inizieranno a morire. Nelle infezioni gravi, anche i boccioli dei fiori diventeranno bianchi e si sfigurano. La frutta maturerà prematuramente e non sarà commestibile.
Causa della malattia
Causa della malattia
Oidio è causato da un fungo. Ci sono molti generi differenti di malattie fungine che causano oidio . Le spore fungine svernano all'interno dei germogli fogliari e sul materiale vegetale che è caduto nel terreno sottostante. Quando il clima si riscalda, queste spore vengono poi trasportate sulla pianta dall'acqua, dal vento e dagli insetti. Oidio può anche essere più grave nelle aree che sperimentano climi caldi e secchi, anche se le spore richiedono un po' di umidità per germinare.
Soluzioni
Soluzioni
Poiché le spore oidio vengono trasportate dal vento, può essere difficile fermare completamente la diffusione del fungo. Fortunatamente, ci sono diversi trattamenti facili per le piante che mostrano sintomi:
  1. Se oidio sembra avere un impatto su foglie o steli isolati, possono essere semplicemente tagliati via e smaltiti. Disinfetta gli strumenti di potatura dopo averlo fatto.
  2. Rimuovi eventuali detriti vegetali dal terreno attorno alle piante infette e gettali nella spazzatura. Quindi, coprire il terreno con uno spesso strato di pacciame per limitare la reinfezione.
  3. Gli spray al latte si sono rivelati utili per controllare oidio . Preparare uno spray composto dal 60% di acqua e dal 40% di latte e spruzzare sulle piante colpite. Questo può essere utilizzato anche come misura preventiva.
  4. Nei casi in cui oidio è più diffuso, le piante possono essere spruzzate con un fungicida delicato a base di zolfo o rame o una soluzione non tossica a base di bicarbonato di sodio e sapone. Gli spray possono aiutare le aree che sono state infettate di recente, sebbene siano meno efficaci contro infezioni consolidate.
  5. Se possibile, prova a trapiantare le piante in un luogo più soleggiato. Sebbene oidio vada bene in condizioni calde e secche, non è in grado di riprodursi senza un po' di umidità. Mettere le piante in una luce solare più diretta può aiutare a fermare la diffusione del fungo.
  6. La potatura intorno a piante ravvicinate può aiutare a migliorare il flusso d'aria, che impedisce anche la riproduzione del fungo.
Prevenzione
Prevenzione
Ci sono alcuni modi per prevenire il verificarsi di un'infezione da oidio in primo luogo:
  1. Controlli chimici preventivi, inclusi fungicidi e soluzioni non tossiche, possono aiutare a prevenire l'affermazione di oidio sulle piante.
  2. Quando si posizionano nuove piante, lasciare uno spazio sufficiente tra ciascuna per fornire un'adeguata circolazione dell'aria.
  3. Innaffia alla base delle piante piuttosto che dall'alto.
  4. Sono disponibili molti ceppi resistenti alla muffa di piante da giardino comuni. Considerali in aree che hanno un clima mediterraneo.
  5. Oidio può formare minuscole strutture rotonde nere, chiamate cleistotecia , quando la stagione vegetativa volge al termine. Queste strutture resistenti e secche aiutano il fungo a sopravvivere all'inverno. Rastrellare i detriti durante l'inverno può rimuovere i cleistoteci clandestini e aiuterà a prevenire la reinfezione delle piante.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante
guide illimitate a portata di mano...
close
Diapason fogliare
plant poor
Diapason fogliare
I punteruoli fogliari sono insetti che si nutrono delle foglie delle piante.
Panoramica
Panoramica
Diapason fogliare sono insetti che si nutrono delle foglie delle piante. Possono causare gravi danni sia alle piante commestibili che a quelle non commestibili. Fai attenzione a questi parassiti del giardino e usa le misure di controllo per sbarazzartene non appena il problema viene notato.
Analisi dei Sintomi
Analisi dei Sintomi
Diapason fogliare sono piccoli insetti incapaci di volare che sono in genere lunghi circa 0,25 pollici . Hanno un corpo duro di forma ovale e ricoperto di peli corti, un lungo muso sulla testa rivolto verso il basso e 3 paia di zampe con artigli uncinati. Una volta accoppiato, il punteruolo femmina depone circa 20 uova alla volta, sia in lettiera a terra o talvolta sul terreno. I tonchi generalmente producono solo un lotto di uova all'anno, ma possono produrne 2 se le condizioni sono ideali. Le uova impiegano dai 6 ai 15 giorni per schiudersi. Quando la larva emerge, si insinua nel terreno. Queste larve hanno apparato boccale da masticare e non hanno gambe. Si nutrono delle radici delle piante. Quando ciò accade, potresti vedere segni di appassimento di foglie, steli e fiori poiché la pianta non può fornire abbastanza acqua dalle radici alle parti in crescita fuori terra. Alla fine, la larva si evolve in una morbida pupa bianca. Il periodo di pupa richiede normalmente da 1 a 3 settimane. Dopo questo, il punteruolo adulto emergerà e si arrampicherà sulla pianta per nutrirsi delle foglie. Il diapason fogliare adulto si nutre di foglie giovani, steli, fiori e boccioli di quasi tutte le piante. Ciò include molte varietà di frutta e verdura e piante ornamentali. Questo crea buchi rotondi irregolari nelle foglie. Questi fori normalmente iniziano ai bordi della foglia. I fori possono anche essere fatti nei fiori, possono essere causate lesioni sulla pelle dei frutti e talvolta gli steli interi vengono masticati. Questi insetti preferiscono un ambiente umido con temperature calde. Sono per lo più attivi durante la notte e si nascondono nella lettiera, nel pacciame e in altri detriti durante il giorno.
Soluzioni
Soluzioni
Diapason fogliare sono relativamente facili da controllare una volta scoperta la loro presenza. Ecco cosa fare:
  • Spruzza il fogliame con un insetticida
  • Posiziona trappole appiccicose attorno ai tronchi inferiori di alberi da frutto e altre piante legnose. I punteruoli non possono volare e devono arrampicarsi sulle piante quando emergono dal terreno.
  • Scava nel terreno intorno alle piante con una forchetta da giardino e rimuovi e getta le larve.
  • Lascia che i polli vadano in giro per il giardino, poiché amano nutrirsi di larve di tonchio.
Prevenzione
Prevenzione
Esistono vari modi per mantenere diapason fogliare lontano dalle piante.
  • Rimuovere le erbacce come tarassaco, capeweed, portulaca, malva, acetosa e molo. Diapason fogliare sono attratti da queste erbacce e stabiliranno una colonia.
  • Assicurati che gli alberi da frutto siano ben distanziati l'uno dall'altro. Ciò garantisce che i punteruoli e le loro larve non si diffondano da un albero all'altro.
  • Coltiva il terreno prima di piantare un nuovo raccolto. Ciò consente di portare alla luce e smaltire eventuali larve o pupe nel terreno.
  • Concimare regolarmente il terreno per favorire sia l'attività dei lombrichi che quella microbica.
  • Controlla regolarmente le piante per vedere eventuali segni di attività del punteruolo fogliare. Controlla anche sotto la corteccia sciolta, il pacciame, i rifiuti di foglie e nella giunzione degli steli sulla pianta.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante
guide illimitate a portata di mano...
distribution

Distribuzione di Epimedio alpino

feedback
Feedback
feedback

Mappa di distribuzione di Epimedio alpino

distribution map
Nativa
Coltivata
Invasiva
Potenzialmente infestante
Esotica
Specie non presente
plant_info

Piante correlate a Epimedio alpino

feedback
Feedback
feedback
product icon close
La tua Guida Definitiva per le Piante
Identifica, coltiva e nutri nel modo migliore!
product icon
17.000 specie locali e 400.000 specie mondiali studiate
product icon
Quasi 5 anni di ricerche
product icon
Più di 80 studiosi di botanica e giardinaggio
ad
product icon close
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante
guide illimitate a portata di mano...
Strumento per la Gestione dei Cookie
Oltre a gestire i cookie tramite il tuo browser o dispositivo, puoi modificare le impostazioni dei cookie qui sotto.
Cookie necessari
I cookie necessari abilitano le funzionalità principali. Il sito Web non può funzionare correttamente senza questi cookie e può essere disabilitato solo modificando le preferenze del browser.
Cookie analitici
I cookie analitici ci aiutano a migliorare la nostra applicazione e il nostro sito web raccogliendo e segnalando informazioni sul suo utilizzo.
Nome del Cookie Fonte Scopo Durata di vita
_ga Google Analytics Questi cookie sono impostati in virtù del nostro utilizzo di Google Analytics. Essi sono usati per raccogliere informazioni sull'utilizzo della nostra applicazione e del nostro sito web. I cookie raccolgono informazioni specifiche, come il tuo indirizzo IP, dati relativi al tuo dispositivo e altre informazioni sull'utilizzo dell'applicazione o del sito web. Si prega di notare che il trattamento dei dati viene svolto essenzialmente da Google LLC e Google può utilizzare i dati raccolti dai cookie per propri scopi (ad es. profilazione) e lo combinerà con altri dati come il tuo Account Google. Per ulteriori informazioni su come Google elabora i tuoi dati e sull'approccio di Google alla privacy, nonché sulla tutela dei tuoi dati, dai un'occhiata a questo link. 1 Anno
_pta PictureThis Analytics Utilizziamo questi cookie per raccogliere informazioni su come utilizzi il nostro sito, monitorare le prestazioni del sito e migliorare le prestazioni del nostro sito, i nostri servizi e la tua esperienza. 1 Anno
Nome del Cookie
_ga
Fonte
Google Analytics
Scopo
Questi cookie sono impostati in virtù del nostro utilizzo di Google Analytics. Essi sono usati per raccogliere informazioni sull'utilizzo della nostra applicazione e del nostro sito web. I cookie raccolgono informazioni specifiche, come il tuo indirizzo IP, dati relativi al tuo dispositivo e altre informazioni sull'utilizzo dell'applicazione o del sito web. Si prega di notare che il trattamento dei dati viene svolto essenzialmente da Google LLC e Google può utilizzare i dati raccolti dai cookie per propri scopi (ad es. profilazione) e lo combinerà con altri dati come il tuo Account Google. Per ulteriori informazioni su come Google elabora i tuoi dati e sull'approccio di Google alla privacy, nonché sulla tutela dei tuoi dati, dai un'occhiata a questo link.
Durata di vita
1 Anno

Nome del Cookie
_pta
Fonte
PictureThis Analytics
Scopo
Utilizziamo questi cookie per raccogliere informazioni su come utilizzi il nostro sito, monitorare le prestazioni del sito e migliorare le prestazioni del nostro sito, i nostri servizi e la tua esperienza.
Durata di vita
1 Anno
Cookie di Marketing
I cookie di marketing vengono utilizzati dalle società pubblicitarie per pubblicare annunci pertinenti ai tuoi interessi.
Nome del Cookie Fonte Scopo Durata di vita
_fbp Pixel di Facebook Un monitoraggio dei pixel di conversione che utilizziamo per le campagne di retargeting. Scopri di più qui. 1 Anno
_adj Adjust Questo cookie fornisce servizi mobili di analisi e attribuzione che ci consentono di misurare e analizzare l'efficacia delle campagne di marketing, determinati eventi e azioni all'interno dell'Applicazione. Scopri di più qui. 1 Anno
Nome del Cookie
_fbp
Fonte
Pixel di Facebook
Scopo
Un monitoraggio dei pixel di conversione che utilizziamo per le campagne di retargeting. Scopri di più qui.
Durata di vita
1 Anno

Nome del Cookie
_adj
Fonte
Adjust
Scopo
Questo cookie fornisce servizi mobili di analisi e attribuzione che ci consentono di misurare e analizzare l'efficacia delle campagne di marketing, determinati eventi e azioni all'interno dell'Applicazione. Scopri di più qui.
Durata di vita
1 Anno
Questa pagina è più bella nell'app
Aperto