PictureThis
camera identify
Usa l'App
tab list
Home Identifica Applicazione
Italiano
English
繁體中文
日本語
Español
Français
Deutsch
Pусский
Português
Italiano
한국어
Nederlands
العربية
Svenska
Polskie
ภาษาไทย
Bahasa Melayu
Bahasa Indonesia
Scarica l'App
Questa pagina è più bella nell'app
about about
Su
care_guide care_guide
Guida alla cura
topic topic
FAQ sulla cura
plant_info plant_info
Maggiori informazioni
pests pests
Parassiti e malattie
distribution_map distribution_map
Distribuzione
care_scenes care_scenes
Ulteriori istruzioni
more_plants more_plants
Piante affini
pic top
Galphimia gracilis
Galphimia gracilis
Galphimia gracilis
Galphimia gracilis
Galphimia gracilis
In G. Glauca i petali sono persistenti anche nella frutta. In G. Gracilis molti fiori di una densa infiorescenza sono aperti contemporaneamente e i petali (artiglio e arto) sono lunghi 8 a 14 mm e larghi 4 a 8 mm; in G. Brasiliensis solo 2 o 3 piccoli fiori sono aperti contemporaneamente su una infiorescenza sparsa, e i petali sono lunghi solo 4 a 5 mm e ca. 3 mm di larghezza.
Periodo di semina
Periodo di semina
Estate
care guide

Guida alla cura per Galphimia gracilis

Cura dell'innaffiatura
Cura dell'innaffiatura
Bisogno medio di acqua; bagnare regolarmente ma senza accumulo d'acqua
Dettagli sull'innaffiatura Cura dell'innaffiatura
Cura del suolo
Cura del suolo
Neutro
Dettagli sulla cura del terreno Cura del suolo
Quali sono le esigenze di illuminazione per Galphimia gracilis ?
Quali sono le esigenze di illuminazione per Galphimia gracilis ?
Pieno sole, Sole parziale
Dettagli sulla necessità di luce solare Quali sono le esigenze di illuminazione per Galphimia gracilis ?
Qual è l'intervallo di temperatura ideale per Galphimia gracilis?
Qual è l'intervallo di temperatura ideale per Galphimia gracilis?
9 a 11
Dettagli sulla temperatura Qual è l'intervallo di temperatura ideale per Galphimia gracilis?
Qual è il momento migliore per piantare Galphimia gracilis ?
Qual è il momento migliore per piantare Galphimia gracilis ?
Estate
Dettagli sul periodo di semina Qual è il momento migliore per piantare Galphimia gracilis ?
care guide bg
Scopri quanta luce ricevono realmente le tue piante.
Trova i punti migliori per ottimizzare la loro salute, semplicemente usando il tuo telefono.
Scarica l'App
Picture This
Un botanico tascabile
qrcode
Scansiona il codice QR per effettuare il download
label
cover
Galphimia gracilis
Luce Solare
Luce Solare
Pieno sole
Zone di resistenza
Zone di resistenza
9 a 11
Periodo di semina
Periodo di semina
Estate
question

Domande su Galphimia gracilis

Watering Watering Annaffiatura
Pruning Pruning Potatura
Sunlight Sunlight Luce solare
Temperature Temperature Temperatura
Fertilizing Fertilizing Concimazione
Qual è il modo migliore per annaffiare il mio Galphimia gracilis?
Il vostro Galphimia gracilis non sarà troppo esigente riguardo al modo in cui sceglierete di annaffiarlo. Per questo motivo, per inumidire il terreno di questa pianta è possibile utilizzare qualsiasi strumento di irrigazione comune. Annaffiatoi, tubi e persino tazze funzionano bene quando è il momento di innaffiare il vostro Galphimia gracilis. Indipendentemente dallo strumento d'irrigazione utilizzato, in genere si deve applicare l'acqua direttamente sul terreno. In questo modo, bisogna assicurarsi di inumidire tutte le aree del terreno in modo uniforme, per dare a tutte le parti dell'apparato radicale l'acqua di cui hanno bisogno. Può essere utile utilizzare acqua filtrata, poiché l'acqua del rubinetto può contenere particelle dannose per le piante. È anche utile usare acqua a temperatura ambiente o leggermente superiore, poiché l'acqua più fredda o più calda può essere un po' scioccante per Galphimia gracilis. Tuttavia, il Galphimia gracilis di solito risponde bene a qualsiasi tipo di acqua gli si dia.
Continua a leggere more
Cosa devo fare se innaffio troppo o troppo poco il mio Galphimia gracilis?
Le piante da esterno, soprattutto quelle appena piantate o le piantine, possono essere soggette a carenza d'acqua. Ricordate che è necessario continuare ad annaffiare a sufficienza per alcuni mesi quando l'albero è piccolo o appena piantato. Questo perché una volta che le radici sono consolidate, Galphimia gracilis può contare sulla pioggia per la maggior parte del tempo. Quando Galphimia gracilis è piantato in vaso, l'eccesso di acqua è spesso più probabile.Quando accidentalmente si innaffia troppo Galphimia gracilis, bisogna essere pronti a rimediare immediatamente alla situazione. In primo luogo, è necessario interrompere immediatamente l'irrigazione della pianta per ridurre al minimo l'effetto dell'eccesso di acqua. In seguito, dovreste prendere in considerazione l'idea di rimuovere il Galphimia gracilis dal suo vaso per ispezionare le radici. Se si scopre che nessuna delle radici ha sviluppato marciume radicale, si può rimettere la pianta nel suo contenitore. Se invece si riscontrano segni di marciume radicale, è necessario tagliare le radici che sono state colpite. È inoltre consigliabile applicare un fungicida per prevenire ulteriori danni. Infine, dovreste rinvasare il vostro Galphimia gracilis in un terreno ben drenante. Nel caso di un Galphimia gracilis poco irrigato, è sufficiente innaffiare la pianta con maggiore frequenza. L'innaffiatura è spesso una soluzione semplice. Se la pianta è sommersa, le sue foglie tendono ad afflosciarsi, a seccarsi e a cadere; le foglie torneranno rapidamente a riempirsi dopo una sufficiente annaffiatura. Correggete la frequenza di annaffiatura non appena si verifica l'annegamento.
Continua a leggere more
Con quale frequenza devo annaffiare il mio Galphimia gracilis?
La maggior parte delle piante che crescono naturalmente all'aperto può essere lasciata crescere normalmente con le piogge. Se nella vostra zona mancano le precipitazioni, considerate di dare alle piante un'adeguata irrigazione ogni 2 settimane durante la primavera e l'autunno. In estate sono necessarie annaffiature più frequenti. In inverno, quando la crescita rallenta e le piante hanno bisogno di meno acqua, annaffiate con più parsimonia. Durante l'inverno si può anche non annaffiare affatto. Se il vostro Galphimia gracilis è giovane o appena piantato, allora dovrete annaffiare più frequentemente per aiutarlo a stabilirsi, a maturare e a crescere per avere piante più adattabili e resistenti alla siccità. Per le piante in vaso, ci sono due modi principali per determinare la frequenza dell'irrigazione del vostro Galphimia gracilis. Il primo consiste nell'impostare un programma di irrigazione predeterminato. Se si sceglie questa strada, si dovrebbe prevedere di innaffiare la pianta circa una volta alla settimana o una volta ogni due settimane. Tuttavia, questo approccio potrebbe non funzionare sempre, perché non tiene conto delle condizioni uniche dell'ambiente di crescita della vostra Galphimia gracilis. La frequenza di irrigazione può cambiare anche in base alla stagione. Ad esempio, un programma di irrigazione predeterminato probabilmente non sarà sufficiente durante l'estate, quando le esigenze idriche di questa pianta sono più elevate. Un'alternativa è quella di impostare la frequenza di irrigazione in base all'umidità del terreno. In genere, è meglio aspettare che i primi due o quattro centimetri di terreno, di solito da ⅓ a ½ di profondità dei vasi, siano completamente asciutti prima di dare altra acqua.
Continua a leggere more
Di quanta acqua ha bisogno il mio Galphimia gracilis?
Quando arriva il momento di annaffiare il vostro Galphimia gracilis, potreste essere sorpresi di scoprire che questa pianta non ha sempre bisogno di un elevato volume d'acqua. Al contrario, se dall'ultima annaffiatura si sono asciugati solo pochi centimetri di terreno, è possibile favorire una crescita sana del Galphimia gracilis somministrando da cinque a dieci once d'acqua a ogni annaffiatura. Potete anche decidere il volume d'acqua in base all'umidità del terreno. Come già accennato, è necessario annotare quanti centimetri di terreno si sono asciugati tra un'annaffiatura e l'altra. Un modo infallibile per assicurarsi che il vostro Galphimia gracilis riceva l'umidità di cui ha bisogno è quello di fornire acqua a sufficienza per inumidire tutti gli strati di terreno che si sono asciugati dall'ultima volta che avete annaffiato. Se più della metà del terreno è diventata secca, dovreste considerare di dare più acqua del solito. In questi casi, continuate ad aggiungere acqua finché non vedrete l'acqua in eccesso drenare dai fori di scolo del vaso. Se il vostro Galphimia gracilis è piantato in una zona che riceve molta pioggia all'aperto, potrebbe non aver bisogno di ulteriori annaffiature. Quando il Galphimia gracilis è giovane o si sta appena affermando, assicuratevi che riceva 1-2 centimetri di pioggia a settimana. Man mano che continua a crescere e ad affermarsi, può sopravvivere interamente con l'acqua piovana e solo quando il clima è caldo e non ci sono precipitazioni per 2-3 settimane, allora prendete in considerazione la possibilità di annaffiare completamente il vostro Galphimia gracilis per evitare che soffra di stress.
Continua a leggere more
Come posso capire se sto innaffiando a sufficienza il mio Galphimia gracilis?
L'irrigazione eccessiva è un problema molto più comune per il Galphimia gracilis e ci sono diversi segnali da osservare quando si verifica. In genere, una pianta di Galphimia gracilis eccessivamente annaffiata presenta foglie ingiallite e può persino perdere alcune foglie. Inoltre, l'eccessiva irrigazione può causare un raggrinzimento della struttura complessiva della pianta e può anche favorire il marciume delle radici. D'altra parte, una Galphimia gracilis poco annaffiata inizierà ad appassire. Può anche presentare foglie marroni o fragili al tatto. Sia che si notino segni di irrigazione eccessiva o insufficiente, bisogna essere pronti a intervenire e a ripristinare la salute della Galphimia gracilis.
Continua a leggere more
Come posso annaffiare il mio Galphimia gracilis nelle diverse fasi di crescita?
Quando il Galphimia gracilis è molto giovane, ad esempio quando è allo stadio di piantina, è necessario dargli più acqua rispetto a quando è in età matura. Durante le prime fasi di vita di questa pianta, è importante mantenere il terreno costantemente umido per favorire lo sviluppo delle radici. Lo stesso vale per qualsiasi Galphimia gracilis trapiantato in un nuovo luogo di crescita. Inoltre, il Galphimia gracilis può sviluppare fiori e frutti vistosi se gli si presta la giusta cura. Se la vostra Galphimia gracilis è in fase di fioritura o fruttificazione, dovrete probabilmente dare un po' più di acqua del solito per sostenere queste strutture vegetali.
Continua a leggere more
Come posso innaffiare il mio Galphimia gracilis durante le stagioni?
I cambiamenti stagionali influiscono sulla frequenza delle innaffiature del vostro Galphimia gracilis. Principalmente, durante i mesi estivi più caldi, sarà probabilmente necessario aumentare la frequenza di innaffiatura di questa pianta, soprattutto se cresce in un'area che riceve molta luce solare. La forte luce solare estiva può far sì che il terreno si asciughi molto più velocemente del solito, il che significa che sarà necessario annaffiare più frequentemente. Al contrario, il vostro Galphimia gracilis avrà bisogno di molta meno acqua durante l'inverno, poiché non è in fase di crescita attiva. Durante l'inverno è possibile annaffiare una volta ogni 2 o 3 settimane o talvolta non annaffiare affatto. Chi coltiva questa pianta in casa deve fare attenzione a elettrodomestici come i condizionatori d'aria, che possono far seccare la pianta più rapidamente, rendendo necessarie annaffiature più frequenti.
Continua a leggere more
Che differenza c'è tra l'annaffiare il mio Galphimia gracilis all'interno e all'esterno?
In alcuni casi, il vostro Galphimia gracilis può non aver bisogno di annaffiature supplementari quando cresce all'esterno e sopravvive con la sola acqua piovana. Tuttavia, se vivete in una zona in cui le piogge sono scarse o assenti, dovreste innaffiare questa pianta ogni due settimane circa. Se fate parte del gruppo di persone che vivono al di fuori della zona di resistenza naturale di questa pianta, dovreste coltivarla in casa. In un ambiente interno, è necessario monitorare il terreno della pianta, poiché può asciugarsi più rapidamente quando è in un contenitore o quando è esposto a unità HVAC come i condizionatori d'aria. Questi fattori di essiccazione vi porteranno a innaffiare la pianta un po' più spesso rispetto a quando la coltivate all'aperto.
Continua a leggere more
icon
Ottieni consigli e trucchi per le tue piante.
Mantieni le tue piante felici e in salute con la nostra guida all'annaffiatura, all'illuminazione, all'alimentazione e altro ancora.
close
plant_info

Fatti salienti su Galphimia gracilis

Attributi di Galphimia gracilis

Durata di Vita
Perenne
Tipo di pianta
Cespuglio
Periodo di semina
Estate
Periodo di fioritura
Metà primavera, Primavera inoltrata, Estate, Inizio autunno, Metà autunno
Periodo di frutta
Autunno
Altezza della Pianta
1.8 m to 3 m
Diametro della Corona
1.8 m to 3 m
Colore della foglia
Verde
Diametro del Fiore
1.3 cm
Colore del fiore
Giallo
Oro
Colore della frutta
Verde
Colore dello stelo
Marrone
Dormienza
Non dormiente
Tipo di foglia
Sempreverde

Classificazione scientifica di Galphimia gracilis

icon
Trova le amiche verdi perfette per te.
Progetta la tua oasi verde in base ai tuoi criteri: tipo di piante, sicurezza degli animali domestici, livello di competenza, ubicazione e altro ancora.
pests

Parassiti e malattie comuni di Galphimia gracilis

Problemi comuni relativi a Galphimia gracilis, basati su 10 milioni di casi reali
Ingiallimento e appassimento fogliare
Ingiallimento e appassimento fogliare Ingiallimento e appassimento fogliare
Ingiallimento e appassimento fogliare
L'invecchiamento naturale può far ingiallire e seccare le foglie.
Soluzioni: Se l'ingiallimento e l'essiccazione di foglie e fiori è una progressione naturale dovuta all'età, non si può fare nulla per rallentare o fermare il processo. Una volta che gli ormoni all'interno della pianta iniziano il processo di senescenza, è irreversibile.
Diapason fogliare
Diapason fogliare Diapason fogliare
Diapason fogliare
I punteruoli fogliari sono insetti che si nutrono delle foglie delle piante.
Soluzioni: Diapason fogliare sono relativamente facili da controllare una volta scoperta la loro presenza. Ecco cosa fare: Spruzza il fogliame con un insetticida Posiziona trappole appiccicose attorno ai tronchi inferiori di alberi da frutto e altre piante legnose. I punteruoli non possono volare e devono arrampicarsi sulle piante quando emergono dal terreno. Scava nel terreno intorno alle piante con una forchetta da giardino e rimuovi e getta le larve. Lascia che i polli vadano in giro per il giardino, poiché amano nutrirsi di larve di tonchio.
Carenza di acqua
Carenza di acqua Carenza di acqua
Carenza di acqua
La mancanza d’acqua farà sì che le foglie ingialliscano gradualmente a partire dalla base del ramo, e l’intera pianta sembrerà appassire.
Soluzioni: La pianta ha molta sete e ha bisogno di acqua in tempi brevi. La puoi far rivivere dandole acqua e il modo più semplice di farlo è quello di versare lentamente l'acqua nel terreno, in modo che l'intera superficie risulti inumidita. Se la versi troppo velocemente, l'acqua fluirà direttamente attraverso il terreno, invece di distribuirsi uniformemente. Se il vaso della pianta non ha fori di drenaggio, non dare alla pianta una quantità d'acqua superiore a un terzo del volume del vaso. Se i fori di drenaggio, invece, ci sono, versa lentamente l'acqua fino a quando il terreno non è completamente inumidito e l'acqua fluisce liberamente attraverso il vaso. Se rimuovi le foglie gialle per migliorare l'estetica della pianta, non toglierne più di un terzo. Potrebbe infatti essere meglio aspettare che le foglie siano morte e cadute, prima di rimuoverle.
icon
Cura e previeni le malattie delle piante.
Il medico delle piante con IA ti aiuta a diagnosticare i problemi delle piante in pochi secondi.
close
Ingiallimento e appassimento fogliare
plant poor
Ingiallimento e appassimento fogliare
L'invecchiamento naturale può far ingiallire e seccare le foglie.
Panoramica
Panoramica
Indipendentemente dal tipo di pianta o da dove viene coltivata, a un certo punto comincerà a prendere ingiallimento e appassimento fogliare . Questo è un processo naturale e inevitabile che si verifica quando la pianta ha completato tutti i passaggi della sua vita. Le piante annuali subiscono questo processo alla fine di una singola stagione di crescita. Le piante perenni vivono per più anni, se non decine o centinaia di anni, ma alla fine mostreranno comunque questi sintomi.
Analisi dei Sintomi
Analisi dei Sintomi
Quando le piante hanno progredito attraverso le loro fasi di sviluppo naturali e si stanno avvicinando alla fine del loro ciclo di vita, iniziano a mostrare segni di declino. Le foglie inizieranno a ingiallire e a cadere, e nel tempo diventeranno marrone come la carta e si asciugheranno. Una volta completamente asciutte, le foglie iniziano a cadere dalla pianta fino a quando l'intera pianta non si è asciugata.
Causa della malattia
Causa della malattia
Alla fine della sua vita, la codifica genetica all'interno della pianta aumenta la produzione di etilene, un fitormone che controlla la senescenza o l'invecchiamento naturale e la morte. La divisione cellulare si interrompe e la pianta inizia a catabolizzare le risorse da utilizzare in altre parti della pianta. Quando ciò accade, i tessuti iniziano a ingiallire e ad asciugarsi fino a quando l'intera pianta non si secca e muore.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante e guide illimitate a portata di mano...
qrcode
Scansiona il codice QR con la fotocamera del tuo telefono per scaricare l'app
Diapason fogliare
plant poor
Diapason fogliare
I punteruoli fogliari sono insetti che si nutrono delle foglie delle piante.
Panoramica
Panoramica
Diapason fogliare sono insetti che si nutrono delle foglie delle piante. Possono causare gravi danni sia alle piante commestibili che a quelle non commestibili. Fai attenzione a questi parassiti del giardino e usa le misure di controllo per sbarazzartene non appena il problema viene notato.
Analisi dei Sintomi
Analisi dei Sintomi
Diapason fogliare sono piccoli insetti incapaci di volare che sono in genere lunghi circa 0,25 pollici . Hanno un corpo duro di forma ovale e ricoperto di peli corti, un lungo muso sulla testa rivolto verso il basso e 3 paia di zampe con artigli uncinati. Una volta accoppiato, il punteruolo femmina depone circa 20 uova alla volta, sia in lettiera a terra o talvolta sul terreno. I tonchi generalmente producono solo un lotto di uova all'anno, ma possono produrne 2 se le condizioni sono ideali. Le uova impiegano dai 6 ai 15 giorni per schiudersi. Quando la larva emerge, si insinua nel terreno. Queste larve hanno apparato boccale da masticare e non hanno gambe. Si nutrono delle radici delle piante. Quando ciò accade, potresti vedere segni di appassimento di foglie, steli e fiori poiché la pianta non può fornire abbastanza acqua dalle radici alle parti in crescita fuori terra. Alla fine, la larva si evolve in una morbida pupa bianca. Il periodo di pupa richiede normalmente da 1 a 3 settimane. Dopo questo, il punteruolo adulto emergerà e si arrampicherà sulla pianta per nutrirsi delle foglie. Il diapason fogliare adulto si nutre di foglie giovani, steli, fiori e boccioli di quasi tutte le piante. Ciò include molte varietà di frutta e verdura e piante ornamentali. Questo crea buchi rotondi irregolari nelle foglie. Questi fori normalmente iniziano ai bordi della foglia. I fori possono anche essere fatti nei fiori, possono essere causate lesioni sulla pelle dei frutti e talvolta gli steli interi vengono masticati. Questi insetti preferiscono un ambiente umido con temperature calde. Sono per lo più attivi durante la notte e si nascondono nella lettiera, nel pacciame e in altri detriti durante il giorno.
Soluzioni
Soluzioni
Diapason fogliare sono relativamente facili da controllare una volta scoperta la loro presenza. Ecco cosa fare:
  • Spruzza il fogliame con un insetticida
  • Posiziona trappole appiccicose attorno ai tronchi inferiori di alberi da frutto e altre piante legnose. I punteruoli non possono volare e devono arrampicarsi sulle piante quando emergono dal terreno.
  • Scava nel terreno intorno alle piante con una forchetta da giardino e rimuovi e getta le larve.
  • Lascia che i polli vadano in giro per il giardino, poiché amano nutrirsi di larve di tonchio.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante e guide illimitate a portata di mano...
qrcode
Scansiona il codice QR con la fotocamera del tuo telefono per scaricare l'app
Carenza di acqua
plant poor
Carenza di acqua
La mancanza d’acqua farà sì che le foglie ingialliscano gradualmente a partire dalla base del ramo, e l’intera pianta sembrerà appassire.
Analisi dei Sintomi
Analisi dei Sintomi
Le foglie della pianta ingialliscono perché la pianta è stata innaffiata troppo poco. Le foglie più vecchie ingialliscono per prime. L'ingiallimento incomincia dai bordi e si diffonde verso il centro. Altri segni di carenza d'acqua possono essere individuati in un terreno che è troppo secco o si stacca dal bordo del vaso.
Soluzioni
Soluzioni
La pianta ha molta sete e ha bisogno di acqua in tempi brevi.
  1. La puoi far rivivere dandole acqua e il modo più semplice di farlo è quello di versare lentamente l'acqua nel terreno, in modo che l'intera superficie risulti inumidita. Se la versi troppo velocemente, l'acqua fluirà direttamente attraverso il terreno, invece di distribuirsi uniformemente. Se il vaso della pianta non ha fori di drenaggio, non dare alla pianta una quantità d'acqua superiore a un terzo del volume del vaso. Se i fori di drenaggio, invece, ci sono, versa lentamente l'acqua fino a quando il terreno non è completamente inumidito e l'acqua fluisce liberamente attraverso il vaso.
  2. Se rimuovi le foglie gialle per migliorare l'estetica della pianta, non toglierne più di un terzo. Potrebbe infatti essere meglio aspettare che le foglie siano morte e cadute, prima di rimuoverle.
Prevenzione
Prevenzione
  1. Quando si acquista una nuova pianta, bisogna informarsi su quali siano le sue specifiche esigenze di irrigazione. Fissa dei promemoria in modo da ricordarti di annaffiare le piante in modo regolare. Non tutte le piante sono uguali, quindi fai in modo che il programma di annaffiatura sia differenziato a seconda del tipo di pianta.
  2. Si consiglia di acquistare un misuratore di umidità del terreno, uno strumento facilmente reperibile in commercio, dotato di una lunga sonda da collocare vicino alle radici della pianta. Controllalo frequentemente e innaffia la pianta quando il misuratore di umidità indica che il terreno ha bisogno di essere irrigato.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante e guide illimitate a portata di mano...
qrcode
Scansiona il codice QR con la fotocamera del tuo telefono per scaricare l'app
distribution

Distribuzione di Galphimia gracilis

Mappa di distribuzione di Galphimia gracilis

distribution map
Nativa
Coltivata
Invasiva
Potenzialmente infestante
Esotica
Specie non presente
habit
care_scenes

Ulteriori informazioni su Galphimia Gracilis Crescita e cura

Guida alle cure di base
Luminosità
Pieno sole
Galphimia gracilis prospera in pieno sole e tollera un po' d'ombra. Originaria di habitat aperti e soleggiati, richiede luce abbondante per una crescita ottimale. Assicuratevi che riceva 6-8 ore di sole al giorno per ottenere i migliori risultati.
Tips per l’illuminazione
Temperatura
0 43 ℃
Galphimia gracilis è originaria di regioni con temperature calde che vanno da 20 a 38 ℃ (da 68 a 100 ℉). Prospera in zone con temperature costantemente miti o calde e può richiedere l'ombra durante il picco di calore estivo. Nelle stagioni più fredde, questa pianta potrebbe aver bisogno di essere portata in casa o protetta dal gelo per garantire una crescita ottimale.
Temp ideale per crescita
Trapianto
2-3 feet
Il momento migliore per trapiantare galphimia gracilis è all'inizio o a metà estate, o dalla fine dell'autunno alla metà dell'inverno, per garantire una crescita forte e uno stress minimo. Le condizioni ideali per il trapianto includono una posizione soleggiata e ben drenata. Ricordate di annaffiare moderatamente galphimia gracilis dopo il trapianto!
Tecniche di trapianto
other_plant

Piante correlate a Galphimia gracilis

Tibucina
Tibucina
I suoi fiori grandi e vistosi fanno della tibucina una pianta molto apprezzata come ornamentale. Unica specie del suo genere (descritto per la prima volta dal botanico ed esploratore Francese Jean Baptiste Christophore Fusée Aublet), prende il suo nome da un adattamento del termine usato a La Guyana per indicare questo arbusto. Nell’arcipelago delle Hawaii è considerata una specie invasiva.
Alstonia scholaris
Alstonia scholaris
Alstonia scholaris è una specie di albero appartenente alla famiglia delle Apocynaceae. È originario dell'India e del sud-est asiatico.
Clematis florida
Clematis florida
La clematis florida è una splendida rampicante, apprezzata per l'abbondanza e la bellezza dei suoi fiori, cui allude anche l'epiteto florida del nome latino (Clematis florida). Il nome generico Clematis, invece, significa "legno flessuoso". In Italia questa specie, così come varie altre del suo genere, viene impiegata come ornamentale, tradizione che iniziò in Europa nel XVI secolo nei giardini inglesi.
Gelsomino comune
Gelsomino comune
La fragranza tipica del gelsomino comune è popolare e amatissima: si ricava dai fiori per essere utilizzata nelle essenze. Gli utilizzi di questa pianta sono molteplici, tra cui quello della coltivazione a scopo ornamentale in giardini e residenze. Le infiorescenze appaiono in estate e hanno un colore bianco puro.
Giglio della pace
Giglio della pace
Lo giglio della pace è una pianta ornamentale da appartamento molto apprezzata per via delle bellissime foglie e dei fiori bianchi che possono durare fino a un mese. È una pianta che può essere coltivata anche dai principianti e può essere posizionata sia in vaso che in terra. Per la forma dei fiori lo giglio della pace è molto simile ad un'altra pianta, L'Anthurium.
Falangio
Falangio
Nelle case e negli uffici, il falangio è molto famoso come ornamentale perché non richiede cure specifiche e si adatta a varie condizioni. Inoltre le sue foglie sono molto attraenti e vistose. Si tratta di una pianta perenne sempreverde, che periodicamente sullo stelo presenta dei minuscoli fiori bianchi.
Gardenia jasminoides
Gardenia jasminoides
La gardenia jasminoides è un arbusto sempreverde elegante e di piccole dimensioni. In Europa è particolarmente apprezzato come pianta ornamentale da vaso ma, in Italia, specie nelle regioni meridionali, viene impiegato come aiuola, peraltro piuttosto ambita, per il suo intenso profumo. La sua coltivazione richiede qualche cura in più e non è adatta ai neofiti del giardinaggio.
Pothos
Pothos
Una pianta che non ha bisogno di molta acqua come il pothos è apprezzata molto come ornamentale. Un altro motivo che la rende amata sono le sue belle foglie a forma di cuore. Si adatta volentieri a ogni tipo di terreno e difficilmente si ammala o viene attaccata da parassiti.
Visualizza altre piante
close
product icon
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante e guide illimitate a portata di mano...
La tua Guida Definitiva per le Piante
Identifica, coltiva e nutri nel modo migliore!
product icon
17.000 specie locali e 400.000 specie mondiali studiate
product icon
Quasi 5 anni di ricerche
product icon
Più di 80 studiosi di botanica e giardinaggio
ad
ad
Un botanico in tasca
Scan the QR code with your phone camera to download the app
Su
Guida alla cura
FAQ sulla cura
Maggiori informazioni
Parassiti e malattie
Distribuzione
Ulteriori istruzioni
Piante affini
Galphimia gracilis
Galphimia gracilis
Galphimia gracilis
Galphimia gracilis
Galphimia gracilis
In G. Glauca i petali sono persistenti anche nella frutta. In G. Gracilis molti fiori di una densa infiorescenza sono aperti contemporaneamente e i petali (artiglio e arto) sono lunghi 8 a 14 mm e larghi 4 a 8 mm; in G. Brasiliensis solo 2 o 3 piccoli fiori sono aperti contemporaneamente su una infiorescenza sparsa, e i petali sono lunghi solo 4 a 5 mm e ca. 3 mm di larghezza.
Periodo di semina
Periodo di semina
Estate
question

Domande su Galphimia gracilis

Watering Watering Annaffiatura
Pruning Pruning Potatura
Sunlight Sunlight Luce solare
Temperature Temperature Temperatura
Fertilizing Fertilizing Concimazione
Qual è il modo migliore per annaffiare il mio Galphimia gracilis?
more
Cosa devo fare se innaffio troppo o troppo poco il mio Galphimia gracilis?
more
Con quale frequenza devo annaffiare il mio Galphimia gracilis?
more
Di quanta acqua ha bisogno il mio Galphimia gracilis?
more
Come posso capire se sto innaffiando a sufficienza il mio Galphimia gracilis?
more
Come posso annaffiare il mio Galphimia gracilis nelle diverse fasi di crescita?
more
Come posso innaffiare il mio Galphimia gracilis durante le stagioni?
more
Che differenza c'è tra l'annaffiare il mio Galphimia gracilis all'interno e all'esterno?
more
icon
Ottieni consigli e trucchi per le tue piante.
Mantieni le tue piante felici e in salute con la nostra guida all'annaffiatura, all'illuminazione, all'alimentazione e altro ancora.
Scarica l'App
close
plant_info

Fatti salienti su Galphimia gracilis

Attributi di Galphimia gracilis

Durata di Vita
Perenne
Tipo di pianta
Cespuglio
Periodo di semina
Estate
Periodo di fioritura
Metà primavera, Primavera inoltrata, Estate, Inizio autunno, Metà autunno
Periodo di frutta
Autunno
Altezza della Pianta
1.8 m to 3 m
Diametro della Corona
1.8 m to 3 m
Colore della foglia
Verde
Diametro del Fiore
1.3 cm
Colore del fiore
Giallo
Oro
Colore della frutta
Verde
Colore dello stelo
Marrone
Dormienza
Non dormiente
Tipo di foglia
Sempreverde
icon
Acquisisci conoscenze più preziose sulle piante
Esplora una ricca enciclopedia botanica per approfondimenti
Scarica l'App

Classificazione scientifica di Galphimia gracilis

icon
Non saltare mai più un'attività di manutenzione!
La cura delle piante è più facile che mai con il nostro promemoria smart personalizzato.
Scarica l'App
pests

Parassiti e malattie comuni di Galphimia gracilis

Problemi comuni relativi a Galphimia gracilis, basati su 10 milioni di casi reali
Ingiallimento e appassimento fogliare
Ingiallimento e appassimento fogliare Ingiallimento e appassimento fogliare Ingiallimento e appassimento fogliare
L'invecchiamento naturale può far ingiallire e seccare le foglie.
Soluzioni: Se l'ingiallimento e l'essiccazione di foglie e fiori è una progressione naturale dovuta all'età, non si può fare nulla per rallentare o fermare il processo. Una volta che gli ormoni all'interno della pianta iniziano il processo di senescenza, è irreversibile.
Learn More About the Ingiallimento e appassimento fogliare more
Diapason fogliare
Diapason fogliare Diapason fogliare Diapason fogliare
I punteruoli fogliari sono insetti che si nutrono delle foglie delle piante.
Soluzioni: Diapason fogliare sono relativamente facili da controllare una volta scoperta la loro presenza. Ecco cosa fare: Spruzza il fogliame con un insetticida Posiziona trappole appiccicose attorno ai tronchi inferiori di alberi da frutto e altre piante legnose. I punteruoli non possono volare e devono arrampicarsi sulle piante quando emergono dal terreno. Scava nel terreno intorno alle piante con una forchetta da giardino e rimuovi e getta le larve. Lascia che i polli vadano in giro per il giardino, poiché amano nutrirsi di larve di tonchio.
Learn More About the Diapason fogliare more
Carenza di acqua
Carenza di acqua Carenza di acqua Carenza di acqua
La mancanza d’acqua farà sì che le foglie ingialliscano gradualmente a partire dalla base del ramo, e l’intera pianta sembrerà appassire.
Soluzioni: La pianta ha molta sete e ha bisogno di acqua in tempi brevi. La puoi far rivivere dandole acqua e il modo più semplice di farlo è quello di versare lentamente l'acqua nel terreno, in modo che l'intera superficie risulti inumidita. Se la versi troppo velocemente, l'acqua fluirà direttamente attraverso il terreno, invece di distribuirsi uniformemente. Se il vaso della pianta non ha fori di drenaggio, non dare alla pianta una quantità d'acqua superiore a un terzo del volume del vaso. Se i fori di drenaggio, invece, ci sono, versa lentamente l'acqua fino a quando il terreno non è completamente inumidito e l'acqua fluisce liberamente attraverso il vaso. Se rimuovi le foglie gialle per migliorare l'estetica della pianta, non toglierne più di un terzo. Potrebbe infatti essere meglio aspettare che le foglie siano morte e cadute, prima di rimuoverle.
Learn More About the Carenza di acqua more
icon
Cura e previeni le malattie delle piante.
Il medico delle piante con IA ti aiuta a diagnosticare i problemi delle piante in pochi secondi.
Scarica l'App
close
Ingiallimento e appassimento fogliare
plant poor
Ingiallimento e appassimento fogliare
L'invecchiamento naturale può far ingiallire e seccare le foglie.
Panoramica
Panoramica
Indipendentemente dal tipo di pianta o da dove viene coltivata, a un certo punto comincerà a prendere ingiallimento e appassimento fogliare . Questo è un processo naturale e inevitabile che si verifica quando la pianta ha completato tutti i passaggi della sua vita. Le piante annuali subiscono questo processo alla fine di una singola stagione di crescita. Le piante perenni vivono per più anni, se non decine o centinaia di anni, ma alla fine mostreranno comunque questi sintomi.
Analisi dei Sintomi
Analisi dei Sintomi
Quando le piante hanno progredito attraverso le loro fasi di sviluppo naturali e si stanno avvicinando alla fine del loro ciclo di vita, iniziano a mostrare segni di declino. Le foglie inizieranno a ingiallire e a cadere, e nel tempo diventeranno marrone come la carta e si asciugheranno. Una volta completamente asciutte, le foglie iniziano a cadere dalla pianta fino a quando l'intera pianta non si è asciugata.
Causa della malattia
Causa della malattia
Alla fine della sua vita, la codifica genetica all'interno della pianta aumenta la produzione di etilene, un fitormone che controlla la senescenza o l'invecchiamento naturale e la morte. La divisione cellulare si interrompe e la pianta inizia a catabolizzare le risorse da utilizzare in altre parti della pianta. Quando ciò accade, i tessuti iniziano a ingiallire e ad asciugarsi fino a quando l'intera pianta non si secca e muore.
Soluzioni
Soluzioni
Se l'ingiallimento e l'essiccazione di foglie e fiori è una progressione naturale dovuta all'età, non si può fare nulla per rallentare o fermare il processo. Una volta che gli ormoni all'interno della pianta iniziano il processo di senescenza, è irreversibile.
Prevenzione
Prevenzione
Sfortunatamente, non c'è modo di impedire alle piante di morire di "vecchiaia". Per aiutare a prolungare la loro vita e rimandare i sintomi ingiallimento e appassimento fogliare il più a lungo possibile, prenditi cura di loro dando loro abbastanza acqua, concimandoli in modo appropriato e assicurandoti che ricevano abbastanza luce solare.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante
guide illimitate a portata di mano...
close
Diapason fogliare
plant poor
Diapason fogliare
I punteruoli fogliari sono insetti che si nutrono delle foglie delle piante.
Panoramica
Panoramica
Diapason fogliare sono insetti che si nutrono delle foglie delle piante. Possono causare gravi danni sia alle piante commestibili che a quelle non commestibili. Fai attenzione a questi parassiti del giardino e usa le misure di controllo per sbarazzartene non appena il problema viene notato.
Analisi dei Sintomi
Analisi dei Sintomi
Diapason fogliare sono piccoli insetti incapaci di volare che sono in genere lunghi circa 0,25 pollici . Hanno un corpo duro di forma ovale e ricoperto di peli corti, un lungo muso sulla testa rivolto verso il basso e 3 paia di zampe con artigli uncinati. Una volta accoppiato, il punteruolo femmina depone circa 20 uova alla volta, sia in lettiera a terra o talvolta sul terreno. I tonchi generalmente producono solo un lotto di uova all'anno, ma possono produrne 2 se le condizioni sono ideali. Le uova impiegano dai 6 ai 15 giorni per schiudersi. Quando la larva emerge, si insinua nel terreno. Queste larve hanno apparato boccale da masticare e non hanno gambe. Si nutrono delle radici delle piante. Quando ciò accade, potresti vedere segni di appassimento di foglie, steli e fiori poiché la pianta non può fornire abbastanza acqua dalle radici alle parti in crescita fuori terra. Alla fine, la larva si evolve in una morbida pupa bianca. Il periodo di pupa richiede normalmente da 1 a 3 settimane. Dopo questo, il punteruolo adulto emergerà e si arrampicherà sulla pianta per nutrirsi delle foglie. Il diapason fogliare adulto si nutre di foglie giovani, steli, fiori e boccioli di quasi tutte le piante. Ciò include molte varietà di frutta e verdura e piante ornamentali. Questo crea buchi rotondi irregolari nelle foglie. Questi fori normalmente iniziano ai bordi della foglia. I fori possono anche essere fatti nei fiori, possono essere causate lesioni sulla pelle dei frutti e talvolta gli steli interi vengono masticati. Questi insetti preferiscono un ambiente umido con temperature calde. Sono per lo più attivi durante la notte e si nascondono nella lettiera, nel pacciame e in altri detriti durante il giorno.
Soluzioni
Soluzioni
Diapason fogliare sono relativamente facili da controllare una volta scoperta la loro presenza. Ecco cosa fare:
  • Spruzza il fogliame con un insetticida
  • Posiziona trappole appiccicose attorno ai tronchi inferiori di alberi da frutto e altre piante legnose. I punteruoli non possono volare e devono arrampicarsi sulle piante quando emergono dal terreno.
  • Scava nel terreno intorno alle piante con una forchetta da giardino e rimuovi e getta le larve.
  • Lascia che i polli vadano in giro per il giardino, poiché amano nutrirsi di larve di tonchio.
Prevenzione
Prevenzione
Esistono vari modi per mantenere diapason fogliare lontano dalle piante.
  • Rimuovere le erbacce come tarassaco, capeweed, portulaca, malva, acetosa e molo. Diapason fogliare sono attratti da queste erbacce e stabiliranno una colonia.
  • Assicurati che gli alberi da frutto siano ben distanziati l'uno dall'altro. Ciò garantisce che i punteruoli e le loro larve non si diffondano da un albero all'altro.
  • Coltiva il terreno prima di piantare un nuovo raccolto. Ciò consente di portare alla luce e smaltire eventuali larve o pupe nel terreno.
  • Concimare regolarmente il terreno per favorire sia l'attività dei lombrichi che quella microbica.
  • Controlla regolarmente le piante per vedere eventuali segni di attività del punteruolo fogliare. Controlla anche sotto la corteccia sciolta, il pacciame, i rifiuti di foglie e nella giunzione degli steli sulla pianta.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante
guide illimitate a portata di mano...
close
Carenza di acqua
plant poor
Carenza di acqua
La mancanza d’acqua farà sì che le foglie ingialliscano gradualmente a partire dalla base del ramo, e l’intera pianta sembrerà appassire.
Analisi dei Sintomi
Analisi dei Sintomi
Le foglie della pianta ingialliscono perché la pianta è stata innaffiata troppo poco. Le foglie più vecchie ingialliscono per prime. L'ingiallimento incomincia dai bordi e si diffonde verso il centro. Altri segni di carenza d'acqua possono essere individuati in un terreno che è troppo secco o si stacca dal bordo del vaso.
Soluzioni
Soluzioni
La pianta ha molta sete e ha bisogno di acqua in tempi brevi.
  1. La puoi far rivivere dandole acqua e il modo più semplice di farlo è quello di versare lentamente l'acqua nel terreno, in modo che l'intera superficie risulti inumidita. Se la versi troppo velocemente, l'acqua fluirà direttamente attraverso il terreno, invece di distribuirsi uniformemente. Se il vaso della pianta non ha fori di drenaggio, non dare alla pianta una quantità d'acqua superiore a un terzo del volume del vaso. Se i fori di drenaggio, invece, ci sono, versa lentamente l'acqua fino a quando il terreno non è completamente inumidito e l'acqua fluisce liberamente attraverso il vaso.
  2. Se rimuovi le foglie gialle per migliorare l'estetica della pianta, non toglierne più di un terzo. Potrebbe infatti essere meglio aspettare che le foglie siano morte e cadute, prima di rimuoverle.
Prevenzione
Prevenzione
  1. Quando si acquista una nuova pianta, bisogna informarsi su quali siano le sue specifiche esigenze di irrigazione. Fissa dei promemoria in modo da ricordarti di annaffiare le piante in modo regolare. Non tutte le piante sono uguali, quindi fai in modo che il programma di annaffiatura sia differenziato a seconda del tipo di pianta.
  2. Si consiglia di acquistare un misuratore di umidità del terreno, uno strumento facilmente reperibile in commercio, dotato di una lunga sonda da collocare vicino alle radici della pianta. Controllalo frequentemente e innaffia la pianta quando il misuratore di umidità indica che il terreno ha bisogno di essere irrigato.
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante
guide illimitate a portata di mano...
distribution

Distribuzione di Galphimia gracilis

Mappa di distribuzione di Galphimia gracilis

distribution map
Nativa
Coltivata
Invasiva
Potenzialmente infestante
Esotica
Specie non presente
care_scenes

Ulteriori informazioni su Galphimia Gracilis Crescita e cura

Guida alle cure di base
plant_info

Piante correlate a Galphimia gracilis

product icon close
La tua Guida Definitiva per le Piante
Identifica, coltiva e nutri nel modo migliore!
product icon
17.000 specie locali e 400.000 specie mondiali studiate
product icon
Quasi 5 anni di ricerche
product icon
Più di 80 studiosi di botanica e giardinaggio
ad
product icon close
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante
guide illimitate a portata di mano...
Luminosità
close
Al chiuso
Al chiuso
All'aperto
Scegli un sito qui per avere consigli personalizzati sulla cura.
Esigenze
Pieno sole
Ideale
Più di 6 ore di luce solare
Sole parziale
Tolleranza
Circa 3-6 ore di luce solare
Osserva come la luce solare si muove con grazia attraverso il tuo giardino e scegli punti che offrano il perfetto equilibrio tra luce e ombra per le tue piante, garantendo la loro felicità.
Informazioni Essenziali
Galphimia gracilis prospera in pieno sole e tollera un po' d'ombra. Originaria di habitat aperti e soleggiati, richiede luce abbondante per una crescita ottimale. Assicuratevi che riceva 6-8 ore di sole al giorno per ottenere i migliori risultati.
Ideale
Tollerabile
Non adatta
icon
Scopri quanta luce ricevono realmente le tue piante.
Trova i punti migliori per ottimizzare la loro salute, semplicemente usando il tuo telefono.
Scarica l'App
Illuminazione artificiale
Le piante d'appartamento richiedono una luce adeguata per una crescita ottimale. Quando la luce solare naturale è insufficiente, specialmente in inverno o in spazi meno soleggiati, le luci artificiali offrono una soluzione vitale, promuovendo una crescita più rapida e più sana.
Scopri di più
Le piante da interno richiedono una illuminazione adeguata per una crescita ottimale. Quando la luce solare naturale è insufficiente, soprattutto in inverno o in spazi poco soleggiati, le luci artificiali offrono una soluzione fondamentale, promuovendo una crescita più rapida e sana.
1. Scegli il tipo giusto di luce artificiale: Le luci a LED sono una scelta popolare per l'illuminazione delle piante da interno perché possono essere personalizzate per fornire le specifiche lunghezze d'onda di luce di cui le tue piante hanno bisogno.
Le piante a pieno sole necessitano di 30-50W/piede quadrato di luce artificiale, le piante a mezz'ombra necessitano di 20-30W/piede quadrato e le piante in ombra completa necessitano di 10-20W/piede quadrato.
2. Determina la distanza appropriata: Posiziona la fonte luminosa a 12-36 pollici sopra la pianta per imitare la luce solare naturale.
3. Determina la durata: Imita la durata delle ore di luce solare naturale per la tua specie di pianta. La maggior parte delle piante ha bisogno di 8-12 ore di luce al giorno.
Sintomi importanti
Luce insufficiente
Galphimia gracilis prospera in pieno sole, ma può tollerare l'ombra parziale. Tuttavia, quando viene coltivata in casa durante l'inverno, viene spesso collocata in stanze con illuminazione insufficiente, provocando sintomi facilmente percepibili di carenza di luce.
Scopri di più
(Dettagli dei sintomi e soluzioni)
Foglie piccole
Una volta maturate, le nuove foglie possono diventare più piccole rispetto alle precedenti.
Crescita stentata o rada
Gli spazi tra le foglie o gli steli del vostro galphimia gracilis possono allungarsi, dando luogo a un aspetto sottile e allungato. Questo può far sembrare la pianta rada e debole e può facilmente rompersi o inclinarsi a causa del suo stesso peso.
Caduta delle foglie più rapida
Quando le piante sono esposte a condizioni di scarsa luminosità, tendono a eliminare precocemente le foglie più vecchie per conservare le risorse. Entro un tempo limitato, queste risorse possono essere utilizzate per far crescere nuove foglie, fino a quando le riserve energetiche della pianta non si esauriscono.
Crescita rallentata o assente
Galphimia gracilis Quando le condizioni di luce sono scarse, la pianta entra in una modalità di sopravvivenza che porta a un arresto della produzione di foglie. Di conseguenza, la crescita della pianta subisce un ritardo o si arresta del tutto.
Nuove foglie di colore più chiaro
Una luce solare insufficiente può far sì che le foglie sviluppino colori irregolari o appaiano pallide. Ciò indica una mancanza di clorofilla e di nutrienti essenziali.
Soluzioni
1. Per garantire una crescita ottimale, spostare gradualmente le piante in una posizione più soleggiata ogni settimana, finché non ricevono almeno 6 ore di luce solare diretta al giorno. Utilizzare una finestra rivolta a sud e tenere le tende aperte durante il giorno per massimizzare l'esposizione alla luce solare e l'accumulo di nutrienti.2. Per fornire luce aggiuntiva alla pianta, considerare l'utilizzo di luci artificiali se la pianta è grande o non facilmente spostabile. Mantenere accesa una lampada da scrivania o da soffitto per almeno 8 ore al giorno, oppure investire in luci di coltivazione professionali per una luce abbondante.
Luce eccessiva
Galphimia gracilis prospera in pieno sole, ma può tollerare anche l'ombra parziale. Hanno una notevole resistenza alla luce solare intensa e i sintomi delle scottature possono non essere facilmente visibili.
Scopri di più
(Dettagli dei sintomi e soluzioni)
Clorosi
La clorosi è una condizione in cui le foglie della pianta perdono il loro colore verde e diventano gialle. Ciò è dovuto al deterioramento della clorofilla a causa di un'eccessiva esposizione alla luce solare, che influisce negativamente sulla capacità della pianta di fotosintetizzare.
Surriscaldamento
La scottatura solare si verifica quando le foglie o i fusti della pianta vengono danneggiati dall'esposizione alla luce solare intensa. Si manifesta come aree pallide, sbiancate o necrotiche sul tessuto della pianta e può ridurre la salute complessiva della pianta.
Arricciamento delle foglie
Il ricciolo delle foglie è un sintomo in cui le foglie si arricciano o si attorcigliano in condizioni di luce solare estrema. Questo è un meccanismo di difesa utilizzato dalla pianta per ridurre la superficie esposta alla luce solare, minimizzando la perdita d'acqua e i danni.
Appassimento
L'appassimento si verifica quando una pianta perde la pressione di turgore e le sue foglie e i suoi fusti cominciano a pendere. Un'eccessiva esposizione alla luce solare può causare l'appassimento aumentando la perdita d'acqua della pianta attraverso la traspirazione, rendendo difficile per la pianta mantenere un'adeguata idratazione.
Bruciature Fogliari
La bruciatura delle foglie è un sintomo caratterizzato dall'aspetto di margini o aree marroni, secchi e croccanti sulle foglie a causa di una luce solare eccessiva. Ciò può portare a una riduzione della capacità fotosintetica e alla salute complessiva della pianta.
Soluzioni
1. Sposta la tua pianta nella posizione ottimale in cui può ricevere abbondante luce solare ma anche un po' di ombra. Una finestra esposta a est è una scelta ideale poiché la luce del mattino è più delicata. In questo modo, la tua pianta potrà godere di abbondante luce solare riducendo al contempo il rischio di scottature.2. Si consiglia di potare eventuali parti completamente disidratate o appassite della pianta.
Scopri informazioni sulle malattie delle piante, la tossicità, il controllo delle erbacce e molto altro ancora.
Temperatura
close
Al chiuso
Al chiuso
All'aperto
Scegli un sito qui per avere consigli personalizzati sulla cura.
Esigenze
Ideale
Tollerabile
Non adatta
Proprio come le persone, ogni pianta ha le sue preferenze. Informarti sulle esigenze di temperatura delle tue piante e crea un ambiente confortante affinché possano prosperare. Man mano che ti prendi cura delle tue piante, il tuo legame con loro si approfondirà. Affidati alla tua intuizione mentre impari sulle loro esigenze di temperatura, celebrando il viaggio che condividete. Monitora amorevolmente la temperatura intorno alle tue piante e modifica il loro ambiente se necessario. Un termometro può essere il tuo alleato in questo impegno sincero. Sii paziente e gentile con te stesso mentre esplori le esigenze di temperatura delle tue piante. Apprezza i tuoi successi, impara dalle sfide e nutri il tuo giardino con amore, creando un rifugio che rifletta il calore della tua cura.
Informazioni Essenziali
Galphimia gracilis è originaria di regioni con temperature calde che vanno da 20 a 38 ℃ (da 68 a 100 ℉). Prospera in zone con temperature costantemente miti o calde e può richiedere l'ombra durante il picco di calore estivo. Nelle stagioni più fredde, questa pianta potrebbe aver bisogno di essere portata in casa o protetta dal gelo per garantire una crescita ottimale.
Strategie regionali per lo svernamento
Galphimia gracilis è estremamente amante del calore e qualsiasi temperatura fredda può danneggiarla. In autunno, si consiglia di portare il Galphimia gracilis coltivato all'aperto all'interno e di posizionarlo vicino a una finestra luminosa, ma deve essere tenuto a una certa distanza dai caloriferi. Il mantenimento di temperature superiori alla {temperatura_di_crescita_idonea_min} durante l'inverno è benefico per la crescita della pianta. Qualsiasi temperatura che si avvicini alla {temperatura_di_crescita_tollerabile_min} è dannosa per la pianta.
Sintomi importanti
Bassa Temperatura
Galphimia gracilis preferisce le temperature calde e non tollera le basse temperature. Prospera al meglio quando la temperatura è superiore a {Suitable_growth_temperature_min}. Durante l'inverno, deve essere mantenuta al di sopra della {Tolerable_growing_temperature_min}. Quando la temperatura scende al di sotto della {Limit_growth_temperature}, le foglie possono schiarire di colore. Dopo i danni causati dal gelo, il colore diventa gradualmente marrone o nero e possono verificarsi sintomi come l'appassimento e la caduta.
Soluzioni
Tagliare le parti danneggiate dal gelo. Trasferite immediatamente la pianta in un ambiente caldo per proteggerla dal freddo. Scegliete un luogo vicino a una finestra esposta a sud per collocare la pianta, in modo da garantire un'ampia illuminazione solare. Inoltre, evitate di collocare la pianta vicino a stufe o bocchette dell'aria condizionata per evitare un'eccessiva secchezza dell'aria.
Alta Temperatura
Durante l'estate, Galphimia gracilis deve essere mantenuta al di sotto della {Suitable_growth_temperature_max}. Quando la temperatura supera la {Tolerable_growing_temperature_max}, il colore delle foglie diventa più chiaro e la pianta diventa più suscettibile alle scottature.
Soluzioni
Eliminare le parti bruciate dal sole e secche. Spostate la pianta in una posizione che offra ombra dal sole di mezzogiorno e del pomeriggio. Innaffiate la pianta al mattino e alla sera per mantenere il terreno umido.
Scopri informazioni sulle malattie delle piante, la tossicità, il controllo delle erbacce e molto altro ancora.
Trapianto
close
Come trapiantare Galphimia Gracilis con successo?
Il momento migliore per trapiantare galphimia gracilis è all'inizio o a metà estate, o dalla fine dell'autunno alla metà dell'inverno, per garantire una crescita forte e uno stress minimo. Le condizioni ideali per il trapianto includono una posizione soleggiata e ben drenata. Ricordate di annaffiare moderatamente galphimia gracilis dopo il trapianto!
Quali preparativi sono necessari prima di trapiantare Galphimia Gracilis?
Qual è il periodo ideale per il trapianto di Galphimia Gracilis?
Il trapianto di galphimia gracilis nella stagione che va dall'estate nascente alla metà dell'estate o dalla fine dell'autunno alla metà dell'inverno è molto vantaggioso. Il calore nutriente dell'estate e la fresca tranquillità dell'inverno offrono le condizioni perfette per la fioritura di galphimia gracilis. Il trapianto in questi periodi fornisce l'ambiente ideale affinché galphimia gracilis stabilisca un forte apparato radicale, che porterà a una pianta più sana e vigorosa.
Quanto spazio lasciare tra le piante di Galphimia Gracilis?
Per il trapianto di galphimia gracilis è importante considerare una spaziatura adeguata per fornire un ampio spazio di crescita. Cercate di mantenere una distanza di circa 60-90 cm tra ogni pianta. In questo modo le piante avranno spazio sufficiente per crescere.
Qual è la migliore miscela di terriccio per il trapianto di Galphimia Gracilis?
Galphimia gracilis preferisce un terreno ben drenante, come il terriccio o il terriccio sabbioso. Prima del trapianto, preparate il terreno aggiungendo un leggero strato di fertilizzante bilanciato a lento rilascio, ad esempio 10-10-10. Questo aiuterà a fornire i nutrienti essenziali per una crescita sana.
Dove dovresti spostare il tuo Galphimia Gracilis?
Quando si determina il luogo migliore per trapiantare galphimia gracilis, è essenziale considerare l'esposizione alla luce solare. Questa pianta perenne prospera in pieno sole o in posizioni parzialmente ombreggiate. Assicuratevi di individuare un'area in cui riceva almeno 6 ore di luce solare al giorno per garantire una crescita adeguata.
Quali attrezzature dovresti preparare prima di trapiantare Galphimia Gracilis?
Guanti da giardinaggio
Per proteggere le mani da potenziali lesioni quando si lavora con la pianta e il terreno.
Vanga o pala
Utile per scavare la buca di impianto e rimuovere la pianta dalla sua posizione originale senza danneggiare le radici.
Cazzuola
Un piccolo strumento manuale per aiutare a scavare quando si toglie la pianta da un vaso o da un vassoio per piantine.
Carriola
Aiuta a spostare la pianta e il terreno nel giardino.
Annaffiatoio o tubo flessibile
Indispensabile per innaffiare la pianta di galphimia gracilis prima e dopo il trapianto.
Coltello da giardino
Può essere utile per tagliare le radici aggrovigliate o danneggiate.
Come si rimuove Galphimia Gracilis dal terreno?
Da terra : Iniziate il processo di rimozione innaffiando la pianta per allentare il terreno, il che renderà più facile scavare il galphimia gracilis senza danneggiare le radici. Scavate un ampio anello intorno alla pianta con la vanga o la pala, assicurandovi di lasciare abbastanza spazio per non tagliare accidentalmente la zolla. Fate scivolare con cautela la pala sotto la zolla e sollevate la pianta dal terreno. Dal vaso : se il galphimia gracilis è attualmente in un vaso, innaffiatelo bene e lasciatelo drenare. Girate il vaso di lato e picchiettatelo delicatamente per staccare la pianta. Se la pianta non si muove, usate con cautela la cazzuola per allentare il terriccio intorno al bordo del vaso prima di tentare di rimuoverla di nuovo. Dal vassoio delle piantine: Se la pianta galphimia gracilis si trova in un vassoio per piantine, iniziate ad annaffiarla. Quindi, stringere delicatamente il fondo della cella di semina per allentare il terreno, quindi sollevare con cautela la pianta dalle foglie, facendo attenzione a non danneggiare le radici.
Guida passo-passo per il trapianto di Galphimia Gracilis
Fase1 Preparazione
Preparate la buca di impianto usando la vanga o la pala. La buca deve essere larga il doppio e profonda quanto la zolla della pianta galphimia gracilis.
Passo2 Trasferimento
Posizionare con cura il galphimia gracilis nella buca di impianto, assicurandosi che la parte superiore della zolla sia a livello del terreno circostante.
Fase 3 Riempimento
Riempire gradualmente la buca con il terreno, premendo con forza con le mani per eliminare eventuali sacche d'aria.
Fase4 Irrigazione
Dopo aver sistemato saldamente la pianta, innaffiatela abbondantemente con l'annaffiatoio o con il tubo per aiutare il terreno ad assestarsi intorno alle radici.
Fase5 Controllo finale
Assicurarsi che la pianta sia dritta e apportare le modifiche necessarie.
Come ci si prende cura di Galphimia Gracilis dopo il trapianto?
Irrigazione
Per le prime settimane dopo il trapianto, mantenete il terreno intorno a galphimia gracilis costantemente umido, ma mai inzuppato. Questo favorirà la crescita delle radici e aiuterà la pianta ad adattarsi alla nuova posizione.
Potatura
Se necessario, potate i rami morti o danneggiati per favorire una nuova crescita sana. In questo modo si aiuta il galphimia gracilis a risparmiare energia durante l'insediamento.
Monitoraggio
Tenete d'occhio la vostra pianta galphimia gracilis per individuare eventuali segni di shock da trapianto, come foglie appassite o scolorite. Se questi segni si manifestano, assicuratevi che la pianta riceva la giusta quantità d'acqua e non sia esposta a condizioni estreme.
Protezione
A seconda delle condizioni climatiche locali, nelle prime settimane dopo il trapianto si consiglia di fornire a galphimia gracilis qualche tipo di copertura protettiva da condizioni estreme come la luce solare intensa o il gelo.
Risoluzione dei problemi comuni con il trapianto di Galphimia Gracilis.
Quando è il momento migliore per trapiantare galphimia gracilis?
Si consiglia di trapiantare galphimia gracilis all'inizio dell'estate fino a metà estate, e di nuovo dall'ultima parte dell'autunno fino a metà inverno. Questi sono i suoi periodi di crescita ottimali.
A che distanza devono stare le piante di galphimia gracilis quando vengono trapiantate?
Per una crescita sana e con ampio spazio, mantenete uno spazio di circa 60-90 cm tra le piante di galphimia gracilis. In questo modo si assicura che abbiano spazio sufficiente per diffondersi e crescere.
Qual è il modo corretto di preparare il terreno prima di piantare galphimia gracilis?
Il terreno deve essere ben drenato e arricchito di materia organica. Inoltre, bisogna assicurarsi che il suo pH sia da neutro a leggermente acido. In questo modo si crea un ambiente fertile per la crescita di galphimia gracilis.
A che profondità si deve piantare galphimia gracilis durante il trapianto?
Durante il trapianto, la zolla di galphimia gracilis deve trovarsi a livello o leggermente sopra la superficie del terreno. Se troppo profonda, può provocare marciumi o malattie.
Come ci si comporta con galphimia gracilis wilt post-trapianto?
L'appassimento post-trapianto può spesso essere causato da uno shock. Cercate di ridurre lo stress mantenendo la pianta ben irrigata, posizionandola in condizioni di luce adeguate ed evitando gli sbalzi di temperatura.
Come posso innaffiare il mio galphimia gracilis appena trapiantato?
Subito dopo il trapianto di galphimia gracilis, annaffiate abbondantemente. In seguito, provvedete a un'annaffiatura regolare, ma fate attenzione a non esagerare con l'acqua, puntando a un terreno uniformemente umido, non inzuppato o impregnato d'acqua.
Come affrontare l'ingiallimento delle foglie del mio galphimia gracilis dopo il trapianto?
L'ingiallimento delle foglie può segnalare uno stress idrico o una carenza di nutrienti. Mantenete un programma di irrigazione adeguato e prendete in considerazione l'uso di un fertilizzante bilanciato a lento rilascio per fornire le sostanze nutritive necessarie.
Perché il mio galphimia gracilis trapiantato non prospera nonostante la spaziatura e l'irrigazione adeguate?
A volte, parassiti o malattie possono ostacolare la crescita anche con una cura adeguata. Ispezionate le piante per individuare eventuali segni di insetti o malattie e trattatele con i rimedi adeguati.
Cosa posso fare se le radici del mio galphimia gracilis spuntano dopo il trapianto?
Le radici esposte possono seccarsi rapidamente. Coprite la parte esposta con il terreno e applicate uno strato di pacciamatura organica per mantenere l'umidità e proteggere le radici.
Perché è sconsigliato trapiantare galphimia gracilis tra i suoi periodi di crescita ottimali?
Il trapianto di galphimia gracilis al di fuori dei periodi di crescita ottimali può causare stress e inibire la crescita. È meglio trapiantare quando la pianta è più in grado di riprendersi e affermarsi.
Scopri informazioni sulle malattie delle piante, la tossicità, il controllo delle erbacce e molto altro ancora.
Strumento per la Gestione dei Cookie
Oltre a gestire i cookie tramite il tuo browser o dispositivo, puoi modificare le impostazioni dei cookie qui sotto.
Cookie necessari
I cookie necessari abilitano le funzionalità principali. Il sito Web non può funzionare correttamente senza questi cookie e può essere disabilitato solo modificando le preferenze del browser.
Cookie analitici
I cookie analitici ci aiutano a migliorare la nostra applicazione e il nostro sito web raccogliendo e segnalando informazioni sul suo utilizzo.
Nome del Cookie Fonte Scopo Durata di vita
_ga Google Analytics Questi cookie sono impostati in virtù del nostro utilizzo di Google Analytics. Essi sono usati per raccogliere informazioni sull'utilizzo della nostra applicazione e del nostro sito web. I cookie raccolgono informazioni specifiche, come il tuo indirizzo IP, dati relativi al tuo dispositivo e altre informazioni sull'utilizzo dell'applicazione o del sito web. Si prega di notare che il trattamento dei dati viene svolto essenzialmente da Google LLC e Google può utilizzare i dati raccolti dai cookie per propri scopi (ad es. profilazione) e lo combinerà con altri dati come il tuo Account Google. Per ulteriori informazioni su come Google elabora i tuoi dati e sull'approccio di Google alla privacy, nonché sulla tutela dei tuoi dati, dai un'occhiata a questo link. 1 Anno
_pta PictureThis Analytics Utilizziamo questi cookie per raccogliere informazioni su come utilizzi il nostro sito, monitorare le prestazioni del sito e migliorare le prestazioni del nostro sito, i nostri servizi e la tua esperienza. 1 Anno
Nome del Cookie
_ga
Fonte
Google Analytics
Scopo
Questi cookie sono impostati in virtù del nostro utilizzo di Google Analytics. Essi sono usati per raccogliere informazioni sull'utilizzo della nostra applicazione e del nostro sito web. I cookie raccolgono informazioni specifiche, come il tuo indirizzo IP, dati relativi al tuo dispositivo e altre informazioni sull'utilizzo dell'applicazione o del sito web. Si prega di notare che il trattamento dei dati viene svolto essenzialmente da Google LLC e Google può utilizzare i dati raccolti dai cookie per propri scopi (ad es. profilazione) e lo combinerà con altri dati come il tuo Account Google. Per ulteriori informazioni su come Google elabora i tuoi dati e sull'approccio di Google alla privacy, nonché sulla tutela dei tuoi dati, dai un'occhiata a questo link.
Durata di vita
1 Anno

Nome del Cookie
_pta
Fonte
PictureThis Analytics
Scopo
Utilizziamo questi cookie per raccogliere informazioni su come utilizzi il nostro sito, monitorare le prestazioni del sito e migliorare le prestazioni del nostro sito, i nostri servizi e la tua esperienza.
Durata di vita
1 Anno
Cookie di Marketing
I cookie di marketing vengono utilizzati dalle società pubblicitarie per pubblicare annunci pertinenti ai tuoi interessi.
Nome del Cookie Fonte Scopo Durata di vita
_fbp Pixel di Facebook Un monitoraggio dei pixel di conversione che utilizziamo per le campagne di retargeting. Scopri di più qui. 1 Anno
_adj Adjust Questo cookie fornisce servizi mobili di analisi e attribuzione che ci consentono di misurare e analizzare l'efficacia delle campagne di marketing, determinati eventi e azioni all'interno dell'Applicazione. Scopri di più qui. 1 Anno
Nome del Cookie
_fbp
Fonte
Pixel di Facebook
Scopo
Un monitoraggio dei pixel di conversione che utilizziamo per le campagne di retargeting. Scopri di più qui.
Durata di vita
1 Anno

Nome del Cookie
_adj
Fonte
Adjust
Scopo
Questo cookie fornisce servizi mobili di analisi e attribuzione che ci consentono di misurare e analizzare l'efficacia delle campagne di marketing, determinati eventi e azioni all'interno dell'Applicazione. Scopri di più qui.
Durata di vita
1 Anno
Questa pagina è più bella nell'app
Aperto