camera identify
Prova Gratis
tab list
PictureThis
Italiano
arrow
English
繁體中文
日本語
Español
Français
Deutsch
Pусский
Português
Italiano
한국어
Nederlands
العربية
Svenska
Polskie
ภาษาไทย
Bahasa Melayu
Bahasa Indonesia
PictureThis
Search
Cerca Piante
Prova Gratis
Global
Italiano
English
繁體中文
日本語
Español
Français
Deutsch
Pусский
Português
Italiano
한국어
Nederlands
العربية
Svenska
Polskie
ภาษาไทย
Bahasa Melayu
Bahasa Indonesia
Questa pagina è più bella nell'app
about about
Su
plant_info plant_info
Maggiori informazioni
toxic toxic
Tossicità
weed weed
Controllo delle erbe infestanti
distribution_map distribution_map
Distribuzione
topic topic
FAQ sulla cura
care_scenes care_scenes
Ulteriori istruzioni
more_plants more_plants
Piante affini
pic top
Tomatillo
Tomatillo
Tomatillo
Tomatillo
Tomatillo
Tomatillo
Tomatillo
Physalis philadelphica
Conosciuto anche come : Ciliegia con Buccia
Il tomatillo è una pianta conosciuta fin dall'antichità, che faceva parte delle culture dei Maya e degli Aztechi. Oggi in Italia è poco diffuso, sebbene possa contare su una nicchia di estimatori. Il suo frutto è commestibile e viene consumato in varie aree del mondo, tuttavia, tutte le altre parti della pianta sono velenose.
Periodo di semina
Periodo di semina
Inizio primavera, Metà primavera
Infestanti
Tossico per gli esseri umani
more
plant_info

Fatti salienti su Tomatillo

feedback
Feedback
feedback

Attributi di Tomatillo

Durata di Vita
Annuale
Tipo di pianta
Erba medicinale
Periodo di semina
Inizio primavera, Metà primavera
Periodo di fioritura
Primavera inoltrata, Estate, Autunno
Periodo di frutta
Estate, Autunno
Altezza della Pianta
1 m
Diametro della Corona
1 m
Colore della foglia
Verde
Diametro del Fiore
8 mm to 1.5 cm
Colore del fiore
Giallo
Nero
Oro
Colore della frutta
Verde
Giallo
Viola
Oro
Lavanda
Colore dello stelo
Verde
Dormienza
Dormienza invernale
Tipo di foglia
Deciduo
Temperatura ideale
20 - 38 ℃
Stagione di crescita
Estate
Tasso di crescita
Rapida

Classificazione scientifica di Tomatillo

icon
Trova le amiche verdi perfette per te.
Progetta la tua oasi verde in base ai tuoi criteri: tipo di piante, sicurezza degli animali domestici, livello di competenza, ubicazione e altro ancora.
toxic

Tomatillo e la loro tossicità

feedback
Feedback
feedback
* Il giudizio su tossicità e pericolosità è solo indicativo. NON GARANTIAMO l'accuratezza di tali giudizi. Perciò, NON DOVRESTI basarti su questo giudizio. E' IMPORTANTE RICHIEDERE IN ANTICIPO L'AIUTO DI UN PROFESSIONISTA, quando necessario.
Leggermente tossico per gli esseri umani
Leggermente tossico per gli esseri umani
Tomatillo è considerato leggermente tossico, con tutte le parti della pianta che causano effetti collaterali se ingerite. Le foglie e i frutti acerbi sono particolarmente dannosi, tuttavia, si dice che il frutto non sia tossico a maturazione. La tossicità della pianta è dovuta al suo contenuto di alcaloidi e i sintomi che ne derivano sono simili a quelli dell'avvelenamento anticolinergico: delirio, ansia, iperacidità, disorientamento e convulsioni, con casi gravi che possono portare a coma, paralisi e morte. Il contatto diretto con tomatillo non provoca dermatiti e non ci sono prove che aggravi la febbre da fieno.
icon
Identifica le piante tossiche nel tuo giardino
Scopri cosa è tossico e cosa è sicuro per i tuoi amati animali.
weed

Controllo delle infestanti Informazioni su Tomatillo

feedback
Feedback
feedback
Erbaccia tossica
Tomatillo può essere una pianta indesiderata quando cresce fuori controllo e compete con altre piante per risorse. Contiene anche una tossicità inferiore.
Come si risolve il problema?
Una volta che le erbe infestanti iniziano a fiorire e a fruttificarsi, sarà difficile controllarle efficacemente. In effetti, il momento migliore per rimuovere le erbacce è prima della fioritura e della fruttificazione perché i semi si diffonderanno rapidamente dopo. Quindi, è necessario rimuovere le erbacce più spesso e prendere precauzioni in anticipo il prossimo anno. Pacciamatura: durante la fase del seme, coprendo con segatura, cannucce o pacciamature nere per inibire efficacemente la germinazione dei semi e la crescita della piantina. Generalmente, questo metodo viene utilizzato in inverno o in primavera per inibire la germinazione dell'erba nel terreno. Se le erbacce sono già fiorite e fruttificate, questo metodo può essere utilizzato per isolare i semi e il terreno per evitare che i semi cadano nel terreno. Estrarre: prima che le erbacce si fruttificino, indossare guanti o usare strumenti per estrarle. Se è difficile estrarre l'erba a causa del terreno asciutto, l'aggiunta di acqua al terreno aiuta a rimuovere facilmente le radici. Dopo aver estratto l'erba, è possibile adottare una lavorazione profonda per rimuovere le radici residue. Questo metodo è particolarmente efficace per le erbe infestanti che si trovano in fase di semenzale o di dimensioni ridotte. Potatura: la potatura delle erbe infestanti prima della loro fruttificazione può controllare efficacemente la propagazione delle erbe infestanti, in particolare per le erbe infestanti annuali. La potatura frequente può inibire la crescita e la fruttificazione delle erbe infestanti ed efficacemente nello stesso anno. Aratura: prima della coltivazione, arare il terreno, raccogliere e scartare le radici delle erbacce perenni, quindi esporle al sole o seppellirle in profondità. Può anche essere usato per retting fertilizzanti organici e compostaggio. Controllo chimico: l'uso di erbicidi adeguati può rimuovere efficacemente l'erbaccia dalla zona. Nota: quando si rimuovono le erbacce, è necessario indossare i guanti per evitare il contatto diretto con le erbe infestanti, in particolare per quelle velenose, spinose e allergeniche. Quando si rimuovono le erbacce nella fase di fioritura, indossare maschere speciali per prevenire reazioni allergiche causate dall'inalazione di polline.
weed
icon
Ci sono delle erbe infestanti nel tuo giardino?
Distinguile dalle tue piante grazie a un'immagine e impara a tenerle sotto controllo.
distribution

Distribuzione di Tomatillo

feedback
Feedback
feedback

Mappa di distribuzione di Tomatillo

distribution map
Nativa
Coltivata
Invasiva
Potenzialmente infestante
Esotica
Specie non presente
habit
question

Domande su Tomatillo

feedback
Feedback
feedback
Watering Watering Annaffiatura
Sunlight Sunlight Luce solare
Temperature Temperature Temperatura
Qual è il modo migliore per annaffiare il mio Tomatillo?
Il sito Tomatillo non solo ha determinate preferenze riguardo alla quantità d'acqua che riceve, ma si preoccupa anche di come viene fornita l'acqua. Infatti, se non si utilizza una tecnica di irrigazione corretta, si rischia di danneggiare i pomodori. Il modo migliore per annaffiare Tomatillo è applicare l'acqua direttamente al terreno in modo lento e delicato. Non si deve versare tutta l'acqua nel terreno in una volta sola e non si deve innaffiare il Tomatillo. Sebbene si debba annaffiare lentamente, è necessario annaffiare anche in profondità per garantire che tutto il terreno in cui cresce Tomatillo sia sufficientemente umido.
Continua a leggere more
Cosa devo fare se innaffio troppo o troppo poco il mio Tomatillo?
Se vi accorgete di aver annaffiato troppo il vostro Tomatillo e siete preoccupati per il rischio di malattie che ne deriva, dovete intervenire immediatamente. Spesso l'approccio migliore per una Tomatillo eccessivamente annaffiata è quello di sradicarla dal luogo in cui sta crescendo. Una volta che la pianta è fuori dal terreno, potete lasciare che le sue radici si asciughino un po' prima di piantarla in un nuovo luogo di coltivazione. Assicuratevi che il nuovo luogo di coltivazione abbia un terreno con un buon drenaggio. Se coltivate in vaso, potreste anche spostare la pianta in un vaso con fori di drenaggio maggiori o più grandi. In caso di sommersione, basterà aumentare la frequenza con cui si fornisce acqua alla pianta.
Continua a leggere more
Con quale frequenza devo annaffiare il mio Tomatillo?
In generale, il sito Tomatillo richiede una notevole quantità d'acqua durante la stagione di crescita. Per soddisfare questo elevato fabbisogno idrico, dovrete annaffiare presto e spesso durante la primavera e l'estate. Durante le prime fasi della stagione di crescita, dovreste innaffiare il vostro Tomatillo circa una o due volte a settimana. Con l'avanzare della stagione, dovrete aumentare la frequenza delle annaffiature. In estate potrebbe essere necessario annaffiare due o più volte al giorno, a seconda del clima. Dopo che il vostro Tomatillo ha superato le principali fasi di crescita stagionale, potete ridurre la frequenza delle annaffiature a circa una volta alla settimana fino alla fine della stagione di crescita.
Continua a leggere more
Di quanta acqua ha bisogno il mio Tomatillo?
Poiché Tomatillo è incredibilmente popolare, con molti giardinieri professionisti e amatoriali che lo coltivano con successo, abbiamo un'idea abbastanza chiara di come prendersi cura di queste piante. Questa conoscenza comprende anche nozioni specifiche sull'esatto volume d'acqua che una Tomatillo media dovrebbe ricevere. In generale, Tomatillo richiede circa 1 - 1,5 pollici d'acqua a settimana. Questo volume deve essere distribuito in modo uniforme durante le annaffiature settimanali. Quando il clima diventa più caldo, potrebbe essere necessario fornire più acqua, ma nella maggior parte dei casi due centimetri a settimana sono una buona quantità di base.
Continua a leggere more
Come posso capire se sto annaffiando a sufficienza il mio Tomatillo?
Sia le innaffiature insufficienti che quelle eccessive possono costituire un problema per il vostro Tomatillo, ed entrambe possono manifestarsi con sintomi simili. Ad esempio, lo scolorimento e l'appassimento del fogliame possono essere causati sia dall'eccesso di acqua che dalla mancanza di acqua. Quando il vostro Tomatillo è sotto-acqua, le sue foglie si arricciano e si afflosciano all'inizio. Vedrete un gruppo di foglie diventare meno vigoroso. L'innaffiatura insufficiente può anche causare una crescita stentata e uno scarso sviluppo generale, poiché sia i fiori che la pianta richiedono un'elevata quantità d'acqua. Le innaffiature eccessive possono portare a malattie, tra cui il marciume. L'eccesso di acqua può anche causare odori sgradevoli dal terreno della pianta. I sintomi di un'annaffiatura insufficiente si manifestano più rapidamente rispetto a quelli di un'annaffiatura eccessiva. L'eccesso di irrigazione può essere evidente anche nelle condizioni del terreno. In particolare, se si nota molta acqua stagnante o un terreno intriso d'acqua, è probabile che si sia verificata un'annaffiatura eccessiva.
Continua a leggere more
Come devo annaffiare il mio Tomatillo durante le stagioni?
Come accennato in precedenza, le esigenze idriche del vostro Tomatillo cambiano ripetutamente nel corso delle stagioni. Durante la maggior parte della primavera e dell'estate, dovreste innaffiare il vostro Tomatillo circa una volta alla settimana. Con l'arrivo del caldo estivo, si dovrebbe prevedere di aumentare la frequenza delle annaffiature a una o due volte al giorno. Alla fine dell'estate e in autunno, verso la fine del periodo di raccolta, è possibile ridurre la frequenza di irrigazione a circa una volta alla settimana. Al termine del raccolto, è possibile sospendere le annaffiature, poiché Tomatillo ha raggiunto la fine del suo ciclo vitale e non necessita di ulteriore umidità del terreno. Il programma di manutenzione di Tomatillo richiederà di modificare la quantità d'acqua fornita a seconda della fase di crescita attuale della pianta. All'inizio, soprattutto se coltivate Tomatillo dai semi, dovrete fornire acqua abbastanza spesso per mantenere un'umidità costante del terreno, che favorisce lo sviluppo delle radici. Quando la pianta diventa abbastanza grande da produrre fiori, probabilmente avrà bisogno di ancora più acqua. Durante la fase di sviluppo dei frutti, il vostro Tomatillo avrà probabilmente bisogno della maggior quantità d'acqua di tutto il periodo di crescita, richiedendo a volte più di due volte al giorno. Dopo questa fase, il fabbisogno idrico di Tomatillo diminuirà notevolmente.
Continua a leggere more
Che differenza c'è tra l'irrigazione di Tomatillo all'interno e all'esterno?
La coltivazione di Tomatillo all'interno o all'esterno può avere un ruolo importante anche per quanto riguarda le modalità di irrigazione. Tomatillo che cresce all'esterno può ricevere l'acqua dalle precipitazioni naturali, riducendo così la quantità di acqua supplementare da fornire. Tuttavia, è incredibilmente raro che le precipitazioni possano sostituire completamente l'irrigazione. Le piante che crescono in casa, così come le Tomatillo che crescono in contenitore, dovranno essere annaffiate più frequentemente di quelle che crescono nel terreno all'aperto. Se scegliete questa strada, assicuratevi che la pianta riceva acqua a sufficienza controllando spesso l'umidità del terreno all'interno del vostro vaso per mantenere in salute il vostro Tomatillo.
Continua a leggere more
icon
Ottieni consigli e trucchi per le tue piante.
Mantieni le tue piante felici e in salute con la nostra guida all'annaffiatura, all'illuminazione, all'alimentazione e altro ancora.
close
care_scenes

Ulteriori informazioni su Tomatillo Crescita e cura

feedback
Feedback
Guida alle cure di base
Scopri di più
Luminosità
Pieno sole
Tomatillo prospera al meglio in presenza di sole abbondante, fiorendo in luoghi in cui riceve un minimo di sei ore di esposizione giornaliera. Originaria di ambienti con molta luce solare, assicuratevi che l'esposizione sia regolare per evitare una crescita lenta o steli leggeri.
Tips per l’illuminazione
Temperatura
0 - 43 ℃
Tomatillo è una coltura a stagione calda originaria del Messico, dove è nota per la sua tolleranza al caldo. Il suo ambiente di crescita nativo è caratterizzato da temperature costanti comprese tra 65 e 80 ℉ (18-27 ℃). Preferisce temperature comprese tra 60 e 100 gradi centigradi per una crescita e una produzione di frutti ottimali. A temperature più basse, tende a produrre frutti più piccoli e a crescere più lentamente. Nei mesi più freddi, i coltivatori possono dover regolare le temperature utilizzando il riscaldamento delle serre o le coperture dei filari per prolungare la stagione di crescita.
Temp ideale per crescita
Tossico
Leggermente tossico per gli esseri umani
Tomatillo è considerato leggermente tossico, con tutte le parti della pianta che causano effetti collaterali se ingerite. Le foglie e i frutti acerbi sono particolarmente dannosi, tuttavia, si dice che il frutto non sia tossico a maturazione. La tossicità della pianta è dovuta al suo contenuto di alcaloidi e i sintomi che ne derivano sono simili a quelli dell'avvelenamento anticolinergico: delirio, ansia, iperacidità, disorientamento e convulsioni, con casi gravi che possono portare a coma, paralisi e morte. Il contatto diretto con tomatillo non provoca dermatiti e non ci sono prove che aggravi la febbre da fieno.
Informazioni sulla tossicità
other_plant

Piante correlate a Tomatillo

feedback
Feedback
feedback
Papavero comune
Papavero comune
Il papavero comune è una pianta erbacea che in Italia cresce spontaneamente in tutto il territorio e, in alcune zone, risulta essere invasiva per la coltivazione dei cereali. Si tratta, inoltre, di una specie altamente simbolica che nel mondo anglosassone è dedicata ai soldati morti sui campi di battaglia durante le due guerre mondiali.
Podocarpo a grandi foglie
Podocarpo a grandi foglie
Il podocarpo a grandi foglie è una specie molto diffusa nei paesi orientali (in particolare in Cina e Giappone), dove viene utilizzata come ornamentale da giardino e da interni, soprattutto in forma di bonsai. Inoltre, il suo legno, particolarmente resistente alle termiti e all’acqua, è utilizzato in Giappone per la costruzione di case.
Vite americana
Vite americana
La vite americana è una pianta rampicante che si è naturalizzata in tutte le regioni italiane, tranne che in Molise e, in molte parti del nostro paese, si è rivelata invasiva. Viene coltivata e commercializzata come ornamentale, soprattutto in virtù della colorazione rossastra delle sue foglie durante l'autunno. Si tratta di una pianta in grado di adattarsi a diversi climi e terreni, da essa, inoltre, si ricavano alcune sostanze coloranti.
Albero dell'ombrello
Albero dell'ombrello
L' albero dell'ombrello è un arbusto sempreverde che in Italia è diffuso principalmente come pianta ornamentale da appartamento. In natura, prospera in climi caldi e umidi; tenendolo in casa, soprattutto durante l'inverno, quando l'aria viene seccata dall'uso dei radiatori, è necessario quindi vaporizzare le sue foglie con dell'acqua demineralizzata.
Amarillide d'estate
Amarillide d'estate
L'amarillide d'estate è una pianta fiore che predilige il clima mediterraneo ed è molto conosciuta in Italia sia come ornamentale per i giardini rocciosi che per i suoi fiori recisi. Si tratta di una specie velenosa che alcune popolazioni africane usavano per avvelenare la punta delle frecce. Oggi, nel linguaggio dei fiori, simboleggia la fierezza e l'eleganza.
Mughetto
Mughetto
Il mughetto è una pianta erbacea da fiore che in Italia è presente in tutte le regioni settentrionali e centrali, sebbene in molte di esse sia considerata vulnerabile e una specie protetta. In virtù dei suoi fiori profumati è un'apprezzata ornamentale da giardino. Da questa pianta si ricavano sia dei coloranti sia degli oli essenziali impiegati in profumeria.
Gardenia jasminoides
Gardenia jasminoides
La gardenia jasminoides è un arbusto sempreverde elegante e di piccole dimensioni. In Europa è particolarmente apprezzato come pianta ornamentale da vaso ma, in Italia, specie nelle regioni meridionali, viene impiegato come aiuola, peraltro piuttosto ambita, per il suo intenso profumo. La sua coltivazione richiede qualche cura in più e non è adatta ai neofiti del giardinaggio.
Pothos
Pothos
Una pianta che non ha bisogno di molta acqua come il pothos è apprezzata molto come ornamentale. Un altro motivo che la rende amata sono le sue belle foglie a forma di cuore. Si adatta volentieri a ogni tipo di terreno e difficilmente si ammala o viene attaccata da parassiti.
Visualizza altre piante
close
product icon
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante e guide illimitate a portata di mano...
La tua Guida Definitiva per le Piante
Identifica, coltiva e nutri nel modo migliore!
product icon
17.000 specie locali e 400.000 specie mondiali studiate
product icon
Quasi 5 anni di ricerche
product icon
Più di 80 studiosi di botanica e giardinaggio
ad
ad
Un botanico in tasca
Scan the QR code with your phone camera to download the app
Su
Maggiori informazioni
Tossicità
Controllo delle erbe infestanti
Distribuzione
FAQ sulla cura
Ulteriori istruzioni
Piante affini
Tomatillo
Tomatillo
Tomatillo
Tomatillo
Tomatillo
Tomatillo
Tomatillo
Physalis philadelphica
Conosciuto anche come: Ciliegia con Buccia
Il tomatillo è una pianta conosciuta fin dall'antichità, che faceva parte delle culture dei Maya e degli Aztechi. Oggi in Italia è poco diffuso, sebbene possa contare su una nicchia di estimatori. Il suo frutto è commestibile e viene consumato in varie aree del mondo, tuttavia, tutte le altre parti della pianta sono velenose.
Periodo di semina
Periodo di semina
Inizio primavera, Metà primavera
Infestanti
Tossico per gli esseri umani
more
plant_info

Fatti salienti su Tomatillo

feedback
Feedback
feedback

Attributi di Tomatillo

Durata di Vita
Annuale
Tipo di pianta
Erba medicinale
Periodo di semina
Inizio primavera, Metà primavera
Periodo di fioritura
Primavera inoltrata, Estate, Autunno
Periodo di frutta
Estate, Autunno
Altezza della Pianta
1 m
Diametro della Corona
1 m
Colore della foglia
Verde
Diametro del Fiore
8 mm to 1.5 cm
Colore del fiore
Giallo
Nero
Oro
Colore della frutta
Verde
Giallo
Viola
Oro
Lavanda
Colore dello stelo
Verde
Dormienza
Dormienza invernale
Tipo di foglia
Deciduo
Temperatura ideale
20 - 38 ℃
Stagione di crescita
Estate
Tasso di crescita
Rapida
icon
Acquisisci conoscenze più preziose sulle piante
Esplora una ricca enciclopedia botanica per approfondimenti
Scarica l'App

Classificazione scientifica di Tomatillo

icon
Non saltare mai più un'attività di manutenzione!
La cura delle piante è più facile che mai con il nostro promemoria smart personalizzato.
Scarica l'App
toxic

Tomatillo e la loro tossicità

feedback
Feedback
feedback
* Il giudizio su tossicità e pericolosità è solo indicativo. NON GARANTIAMO l'accuratezza di tali giudizi. Perciò, NON DOVRESTI basarti su questo giudizio. E' IMPORTANTE RICHIEDERE IN ANTICIPO L'AIUTO DI UN PROFESSIONISTA, quando necessario.
Leggermente tossico per gli esseri umani
Tomatillo è considerato leggermente tossico, con tutte le parti della pianta che causano effetti collaterali se ingerite. Le foglie e i frutti acerbi sono particolarmente dannosi, tuttavia, si dice che il frutto non sia tossico a maturazione. La tossicità della pianta è dovuta al suo contenuto di alcaloidi e i sintomi che ne derivano sono simili a quelli dell'avvelenamento anticolinergico: delirio, ansia, iperacidità, disorientamento e convulsioni, con casi gravi che possono portare a coma, paralisi e morte. Il contatto diretto con tomatillo non provoca dermatiti e non ci sono prove che aggravi la febbre da fieno.
Ulteriori informazioni sulla tossicità
toxic detail more
icon
Identifica le piante tossiche nel tuo giardino
Scopri cosa è tossico e cosa è sicuro per i tuoi amati animali.
Scarica l'App
weed

Controllo delle infestanti Informazioni su Tomatillo

feedback
Feedback
feedback
weed
Erbaccia tossica
Tomatillo può essere una pianta indesiderata quando cresce fuori controllo e compete con altre piante per risorse. Contiene anche una tossicità inferiore.
Come si risolve il problema?
Una volta che le erbe infestanti iniziano a fiorire e a fruttificarsi, sarà difficile controllarle efficacemente. In effetti, il momento migliore per rimuovere le erbacce è prima della fioritura e della fruttificazione perché i semi si diffonderanno rapidamente dopo. Quindi, è necessario rimuovere le erbacce più spesso e prendere precauzioni in anticipo il prossimo anno. Pacciamatura: durante la fase del seme, coprendo con segatura, cannucce o pacciamature nere per inibire efficacemente la germinazione dei semi e la crescita della piantina. Generalmente, questo metodo viene utilizzato in inverno o in primavera per inibire la germinazione dell'erba nel terreno. Se le erbacce sono già fiorite e fruttificate, questo metodo può essere utilizzato per isolare i semi e il terreno per evitare che i semi cadano nel terreno. Estrarre: prima che le erbacce si fruttificino, indossare guanti o usare strumenti per estrarle. Se è difficile estrarre l'erba a causa del terreno asciutto, l'aggiunta di acqua al terreno aiuta a rimuovere facilmente le radici. Dopo aver estratto l'erba, è possibile adottare una lavorazione profonda per rimuovere le radici residue. Questo metodo è particolarmente efficace per le erbe infestanti che si trovano in fase di semenzale o di dimensioni ridotte. Potatura: la potatura delle erbe infestanti prima della loro fruttificazione può controllare efficacemente la propagazione delle erbe infestanti, in particolare per le erbe infestanti annuali. La potatura frequente può inibire la crescita e la fruttificazione delle erbe infestanti ed efficacemente nello stesso anno. Aratura: prima della coltivazione, arare il terreno, raccogliere e scartare le radici delle erbacce perenni, quindi esporle al sole o seppellirle in profondità. Può anche essere usato per retting fertilizzanti organici e compostaggio. Controllo chimico: l'uso di erbicidi adeguati può rimuovere efficacemente l'erbaccia dalla zona. Nota: quando si rimuovono le erbacce, è necessario indossare i guanti per evitare il contatto diretto con le erbe infestanti, in particolare per quelle velenose, spinose e allergeniche. Quando si rimuovono le erbacce nella fase di fioritura, indossare maschere speciali per prevenire reazioni allergiche causate dall'inalazione di polline.
Mostra di più more
icon
Ci sono delle erbe infestanti nel tuo giardino?
Distinguile dalle tue piante grazie a un'immagine e impara a tenerle sotto controllo.
Scarica l'App
distribution

Distribuzione di Tomatillo

feedback
Feedback
feedback

Mappa di distribuzione di Tomatillo

distribution map
Nativa
Coltivata
Invasiva
Potenzialmente infestante
Esotica
Specie non presente
question

Domande su Tomatillo

feedback
Feedback
feedback
Watering Watering Annaffiatura
Sunlight Sunlight Luce solare
Temperature Temperature Temperatura
Qual è il modo migliore per annaffiare il mio Tomatillo?
more
Cosa devo fare se innaffio troppo o troppo poco il mio Tomatillo?
more
Con quale frequenza devo annaffiare il mio Tomatillo?
more
Di quanta acqua ha bisogno il mio Tomatillo?
more
Come posso capire se sto annaffiando a sufficienza il mio Tomatillo?
more
Come devo annaffiare il mio Tomatillo durante le stagioni?
more
Che differenza c'è tra l'irrigazione di Tomatillo all'interno e all'esterno?
more
icon
Ottieni consigli e trucchi per le tue piante.
Mantieni le tue piante felici e in salute con la nostra guida all'annaffiatura, all'illuminazione, all'alimentazione e altro ancora.
Scarica l'App
close
care_scenes

Ulteriori informazioni su Tomatillo Crescita e cura

feedback
Guida alle cure di base
Scopri di più
plant_info

Piante correlate a Tomatillo

feedback
Feedback
feedback
product icon close
La tua Guida Definitiva per le Piante
Identifica, coltiva e nutri nel modo migliore!
product icon
17.000 specie locali e 400.000 specie mondiali studiate
product icon
Quasi 5 anni di ricerche
product icon
Più di 80 studiosi di botanica e giardinaggio
ad
product icon close
Continua a leggere nella nostra app - è meglio
Un database di più di 400.000 piante
guide illimitate a portata di mano...
Luminosità
close
Al chiuso
Al chiuso
All'aperto
Scegli un sito qui per avere consigli personalizzati sulla cura.
Esigenze
Pieno sole
Ideale
Più di 6 ore di luce solare
Sole parziale
Tolleranza
Circa 3-6 ore di luce solare
Osserva come la luce solare si muove con grazia attraverso il tuo giardino e scegli punti che offrano il perfetto equilibrio tra luce e ombra per le tue piante, garantendo la loro felicità.
Informazioni Essenziali
Tomatillo prospera al meglio in presenza di sole abbondante, fiorendo in luoghi in cui riceve un minimo di sei ore di esposizione giornaliera. Originaria di ambienti con molta luce solare, assicuratevi che l'esposizione sia regolare per evitare una crescita lenta o steli leggeri.
Ideale
Tollerabile
Non adatta
icon
Scopri quanta luce ricevono realmente le tue piante.
Trova i punti migliori per ottimizzare la loro salute, semplicemente usando il tuo telefono.
Scarica l'App
Illuminazione artificiale
Le piante d'appartamento richiedono una luce adeguata per una crescita ottimale. Quando la luce solare naturale è insufficiente, specialmente in inverno o in spazi meno soleggiati, le luci artificiali offrono una soluzione vitale, promuovendo una crescita più rapida e più sana.
Scopri di più
Le piante da interno richiedono una illuminazione adeguata per una crescita ottimale. Quando la luce solare naturale è insufficiente, soprattutto in inverno o in spazi poco soleggiati, le luci artificiali offrono una soluzione fondamentale, promuovendo una crescita più rapida e sana.
1. Scegli il tipo giusto di luce artificiale: Le luci a LED sono una scelta popolare per l'illuminazione delle piante da interno perché possono essere personalizzate per fornire le specifiche lunghezze d'onda di luce di cui le tue piante hanno bisogno.
Le piante a pieno sole necessitano di 30-50W/piede quadrato di luce artificiale, le piante a mezz'ombra necessitano di 20-30W/piede quadrato e le piante in ombra completa necessitano di 10-20W/piede quadrato.
2. Determina la distanza appropriata: Posiziona la fonte luminosa a 12-36 pollici sopra la pianta per imitare la luce solare naturale.
3. Determina la durata: Imita la durata delle ore di luce solare naturale per la tua specie di pianta. La maggior parte delle piante ha bisogno di 8-12 ore di luce al giorno.
Sintomi importanti
Sintomi di luce insufficiente in %s
Tomatillo La pianta, che prospera in pieno sole, viene comunemente coltivata all'aperto con un'ampia luce solare. Se coltivata in casa con una luce insufficiente, può manifestare sottili sintomi di carenza di luce.
Scopri di più
(Dettagli dei sintomi e soluzioni)
Foglie piccole
Una volta maturate, le nuove foglie possono diventare più piccole rispetto alle precedenti.
Crescita stentata o rada
Gli spazi tra le foglie o gli steli del vostro tomatillo possono allungarsi, dando luogo a un aspetto sottile e allungato. Questo può far sembrare la pianta rada e debole e può facilmente rompersi o inclinarsi a causa del suo stesso peso.
Caduta delle foglie più rapida
Quando le piante sono esposte a condizioni di scarsa luminosità, tendono a eliminare precocemente le foglie più vecchie per conservare le risorse. Entro un tempo limitato, queste risorse possono essere utilizzate per far crescere nuove foglie fino a quando le riserve energetiche della pianta non si esauriscono.
Crescita rallentata o assente
Tomatillo Quando le condizioni di luce sono scarse, la pianta entra in una modalità di sopravvivenza che porta a un arresto della produzione di foglie. Di conseguenza, la crescita della pianta viene ritardata o si arresta del tutto.
Nuove foglie di colore più chiaro
Una luce solare insufficiente può far sì che le foglie sviluppino colori irregolari o appaiano pallide. Ciò indica una mancanza di clorofilla e di nutrienti essenziali.
Soluzioni
1. Per garantire una crescita ottimale, spostare gradualmente le piante in una posizione più soleggiata ogni settimana, finché non ricevono almeno 6 ore di luce solare diretta al giorno. Utilizzare una finestra rivolta a sud e tenere le tende aperte durante il giorno per massimizzare l'esposizione alla luce solare e l'accumulo di nutrienti.2. Per fornire luce aggiuntiva alla pianta, considerare l'utilizzo di luci artificiali se la pianta è grande o non facilmente spostabile. Mantenere accesa una lampada da scrivania o da soffitto per almeno 8 ore al giorno, oppure investire in luci di coltivazione professionali per una luce abbondante.
Sintomi di luce eccessiva in %s
Tomatillo prospera in piena esposizione al sole e può tollerare la luce solare intensa. Grazie alla loro notevole resistenza, i sintomi delle scottature solari possono non essere facilmente visibili, poiché ne soffrono raramente.
Scopri di più
(Dettagli dei sintomi e soluzioni)
Clorosi
La clorosi è una condizione in cui le foglie della pianta perdono il loro colore verde e diventano gialle. Ciò è dovuto al deterioramento della clorofilla a causa di un'eccessiva esposizione alla luce solare, che influisce negativamente sulla capacità della pianta di fotosintetizzare.
Surriscaldamento
La scottatura solare si verifica quando le foglie o i fusti della pianta vengono danneggiati dall'esposizione alla luce solare intensa. Si manifesta come aree pallide, sbiancate o necrotiche sul tessuto della pianta e può ridurre la salute complessiva della pianta.
Arricciamento delle foglie
Il ricciolo delle foglie è un sintomo in cui le foglie si arricciano o si attorcigliano in condizioni di luce solare estrema. Questo è un meccanismo di difesa utilizzato dalla pianta per ridurre la superficie esposta alla luce solare, minimizzando la perdita d'acqua e i danni.
Appassimento
L'appassimento si verifica quando una pianta perde la pressione di turgore e le sue foglie e i suoi fusti cominciano a pendere. Un'eccessiva esposizione alla luce solare può causare l'appassimento aumentando la perdita d'acqua della pianta attraverso la traspirazione, rendendo difficile per la pianta mantenere un'adeguata idratazione.
Bruciature Fogliari
La bruciatura delle foglie è un sintomo caratterizzato dall'aspetto di margini o aree marroni, secchi e croccanti sulle foglie a causa di una luce solare eccessiva. Ciò può portare a una riduzione della capacità fotosintetica e alla salute complessiva della pianta.
Soluzioni
1. Sposta la tua pianta nella posizione ottimale in cui può ricevere abbondante luce solare ma anche un po' di ombra. Una finestra esposta a est è una scelta ideale poiché la luce del mattino è più delicata. In questo modo, la tua pianta potrà godere di abbondante luce solare riducendo al contempo il rischio di scottature.2. Si consiglia di potare eventuali parti completamente disidratate o appassite della pianta.
Scopri informazioni sulle malattie delle piante, la tossicità, il controllo delle erbacce e molto altro ancora.
Temperatura
close
Al chiuso
Al chiuso
All'aperto
Scegli un sito qui per avere consigli personalizzati sulla cura.
Esigenze
Ideale
Tollerabile
Non adatta
Proprio come le persone, ogni pianta ha le sue preferenze. Informarti sulle esigenze di temperatura delle tue piante e crea un ambiente confortante affinché possano prosperare. Man mano che ti prendi cura delle tue piante, il tuo legame con loro si approfondirà. Affidati alla tua intuizione mentre impari sulle loro esigenze di temperatura, celebrando il viaggio che condividete. Monitora amorevolmente la temperatura intorno alle tue piante e modifica il loro ambiente se necessario. Un termometro può essere il tuo alleato in questo impegno sincero. Sii paziente e gentile con te stesso mentre esplori le esigenze di temperatura delle tue piante. Apprezza i tuoi successi, impara dalle sfide e nutri il tuo giardino con amore, creando un rifugio che rifletta il calore della tua cura.
Informazioni Essenziali
Tomatillo è una coltura a stagione calda originaria del Messico, dove è nota per la sua tolleranza al caldo. Il suo ambiente di crescita nativo è caratterizzato da temperature costanti comprese tra 65 e 80 ℉ (18-27 ℃). Preferisce temperature comprese tra 60 e 100 gradi centigradi per una crescita e una produzione di frutti ottimali. A temperature più basse, tende a produrre frutti più piccoli e a crescere più lentamente. Nei mesi più freddi, i coltivatori possono dover regolare le temperature utilizzando il riscaldamento delle serre o le coperture dei filari per prolungare la stagione di crescita.
Strategie regionali per lo svernamento
Tomatillo ha una forte resistenza al freddo, quindi di solito non sono necessarie misure speciali di protezione dal gelo durante l'inverno. Tuttavia, se si prevede che le temperature invernali scendano al di sotto della {temperatura_limite_di_crescita}, è comunque importante fornire una protezione dal freddo. Questa può essere ottenuta coprendo la pianta con materiali come terra o paglia. Prima delle prime gelate autunnali, si consiglia di annaffiare abbondantemente la pianta, assicurandosi che il terreno rimanga umido e che entri in uno stato di congelamento. Questo aiuta a prevenire la siccità e la scarsità d'acqua per la pianta durante l'inverno e l'inizio della primavera.
Sintomi importanti
Sintomi di bassa temperatura in Tomatillo
Tomatillo tollera il freddo e prospera al meglio quando la temperatura è superiore a {Suitable_growth_temperature_min}. Durante l'inverno, deve essere mantenuta al di sopra della {Tolerable_growing_temperature_min}. Quando la temperatura scende al di sotto della {Limit_growth_temperature}, anche se non si notano cambiamenti evidenti durante l'inverno, è possibile che si verifichi una diminuzione dei germogli o addirittura l'assenza di germogli in primavera.
Soluzioni
In primavera, rimuovete le parti che non sono riuscite a germogliare.
Sintomi di temperatura elevata in Tomatillo
Durante l'estate, Tomatillo deve essere mantenuta al di sotto della {Suitable_growth_temperature_max}. Quando la temperatura supera la {Tolerable_growing_temperature_max}, le foglie della pianta possono assumere un colore più chiaro, tendere ad arricciarsi, essere soggette a scottature e, nei casi più gravi, l'intera pianta può appassire e diventare secca.
Soluzioni
Eliminare le parti bruciate dal sole e secche. Spostate la pianta in una posizione che offra ombra dal sole di mezzogiorno e del pomeriggio, oppure utilizzate un telo ombreggiante per creare ombra. Innaffiate la pianta al mattino e alla sera per mantenere il terreno umido.
Scopri informazioni sulle malattie delle piante, la tossicità, il controllo delle erbacce e molto altro ancora.
Tossico
close
La tossicità di Tomatillo
Leggermente tossico per gli esseri umani
Umano
Tutte le parti
Parti tossiche
Ingerito (parti sbagliate)
Modalità d'effetto
Come identificare Tomatillo
* Il giudizio su tossicità e pericolosità è solo indicativo. NON GARANTIAMO l'accuratezza di tali giudizi. Perciò, NON DOVRESTI basarti su questo giudizio. E' IMPORTANTE RICHIEDERE IN ANTICIPO L'AIUTO DI UN PROFESSIONISTA, quando necessario.
Scopri informazioni sulle malattie delle piante, la tossicità, il controllo delle erbacce e molto altro ancora.
Strumento per la Gestione dei Cookie
Oltre a gestire i cookie tramite il tuo browser o dispositivo, puoi modificare le impostazioni dei cookie qui sotto.
Cookie necessari
I cookie necessari abilitano le funzionalità principali. Il sito Web non può funzionare correttamente senza questi cookie e può essere disabilitato solo modificando le preferenze del browser.
Cookie analitici
I cookie analitici ci aiutano a migliorare la nostra applicazione e il nostro sito web raccogliendo e segnalando informazioni sul suo utilizzo.
Nome del Cookie Fonte Scopo Durata di vita
_ga Google Analytics Questi cookie sono impostati in virtù del nostro utilizzo di Google Analytics. Essi sono usati per raccogliere informazioni sull'utilizzo della nostra applicazione e del nostro sito web. I cookie raccolgono informazioni specifiche, come il tuo indirizzo IP, dati relativi al tuo dispositivo e altre informazioni sull'utilizzo dell'applicazione o del sito web. Si prega di notare che il trattamento dei dati viene svolto essenzialmente da Google LLC e Google può utilizzare i dati raccolti dai cookie per propri scopi (ad es. profilazione) e lo combinerà con altri dati come il tuo Account Google. Per ulteriori informazioni su come Google elabora i tuoi dati e sull'approccio di Google alla privacy, nonché sulla tutela dei tuoi dati, dai un'occhiata a questo link. 1 Anno
_pta PictureThis Analytics Utilizziamo questi cookie per raccogliere informazioni su come utilizzi il nostro sito, monitorare le prestazioni del sito e migliorare le prestazioni del nostro sito, i nostri servizi e la tua esperienza. 1 Anno
Nome del Cookie
_ga
Fonte
Google Analytics
Scopo
Questi cookie sono impostati in virtù del nostro utilizzo di Google Analytics. Essi sono usati per raccogliere informazioni sull'utilizzo della nostra applicazione e del nostro sito web. I cookie raccolgono informazioni specifiche, come il tuo indirizzo IP, dati relativi al tuo dispositivo e altre informazioni sull'utilizzo dell'applicazione o del sito web. Si prega di notare che il trattamento dei dati viene svolto essenzialmente da Google LLC e Google può utilizzare i dati raccolti dai cookie per propri scopi (ad es. profilazione) e lo combinerà con altri dati come il tuo Account Google. Per ulteriori informazioni su come Google elabora i tuoi dati e sull'approccio di Google alla privacy, nonché sulla tutela dei tuoi dati, dai un'occhiata a questo link.
Durata di vita
1 Anno

Nome del Cookie
_pta
Fonte
PictureThis Analytics
Scopo
Utilizziamo questi cookie per raccogliere informazioni su come utilizzi il nostro sito, monitorare le prestazioni del sito e migliorare le prestazioni del nostro sito, i nostri servizi e la tua esperienza.
Durata di vita
1 Anno
Cookie di Marketing
I cookie di marketing vengono utilizzati dalle società pubblicitarie per pubblicare annunci pertinenti ai tuoi interessi.
Nome del Cookie Fonte Scopo Durata di vita
_fbp Pixel di Facebook Un monitoraggio dei pixel di conversione che utilizziamo per le campagne di retargeting. Scopri di più qui. 1 Anno
_adj Adjust Questo cookie fornisce servizi mobili di analisi e attribuzione che ci consentono di misurare e analizzare l'efficacia delle campagne di marketing, determinati eventi e azioni all'interno dell'Applicazione. Scopri di più qui. 1 Anno
Nome del Cookie
_fbp
Fonte
Pixel di Facebook
Scopo
Un monitoraggio dei pixel di conversione che utilizziamo per le campagne di retargeting. Scopri di più qui.
Durata di vita
1 Anno

Nome del Cookie
_adj
Fonte
Adjust
Scopo
Questo cookie fornisce servizi mobili di analisi e attribuzione che ci consentono di misurare e analizzare l'efficacia delle campagne di marketing, determinati eventi e azioni all'interno dell'Applicazione. Scopri di più qui.
Durata di vita
1 Anno
Questa pagina è più bella nell'app
Aperto